L'OMS vede un "probabile" collegamento del vaccino COVID con una rara infiammazione del cuore

Covid

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato venerdì che esisteva una "probabile associazione causale" tra le iniezioni di coronavirus che utilizzano l'innovazione dell'mRNA e i gonfiori cardiaci "molto rari", tuttavia i vantaggi superano ancora i pericoli.

Il Global Advisory Committee on Vaccine Safety (GACVS) dell'organismo delle Nazioni Unite per la salute ha affermato che casi di miocardite - infiammazione del muscolo cardiaco - e pericardite - infiammazione del rivestimento intorno al cuore - sono stati effettivamente segnalati in numerosi paesi, in particolare negli Stati Uniti. Stati.

"I casi segnalati si sono verificati in genere entro pochi giorni dalla vaccinazione, più comunemente tra i maschi più giovani e più spesso dopo la seconda dose di vaccini mRNA COVID-19", ha affermato il consiglio in una dichiarazione.

Dopo aver valutato le informazioni offerte, il GACVS ha valutato che "le prove attuali suggeriscono una probabile associazione causale tra miocardite e vaccini mRNA".

Tuttavia, "i benefici dei vaccini mRNA COVID-19 superano i rischi nel ridurre i ricoveri e i decessi dovuti alle infezioni da COVID-19", ha incluso, tenendo presente che i rigonfiamenti sono "molto rari".

La maggior parte dei casi di miocardite e pericardite che aderiscono alle vaccinazioni erano "lievi" e richiedevano solo una terapia "conservativa", ha affermato il consiglio, sebbene stia osservando i possibili risultati duraturi.

Le autorità mediche degli Stati Uniti hanno avvertito il mese scorso che c'era un collegamento molto probabile tra le iniezioni di mRNA - come Pfizer e Moderna - e le situazioni di miocardite tra i riceventi più giovani, affermando inoltre che i vantaggi hanno superato i pericoli.

L'OMS ha affermato che il comitato di farmacovigilanza dell'Agenzia medica europea, che tiene traccia degli effetti negativi dei farmaci, ha effettivamente visto anche una "relazione causale plausibile" in una testimonianza delle informazioni di oggi.

La miocardite è una condizione rara che gli specialisti pensano sia generalmente attivata da un'infezione.

La maggior parte dei pazienti avverte fastidio alla parte superiore del corpo, che viene spesso trattata con farmaci antinfiammatori e, se necessario, con l'aggiunta di ossigeno.

Israele è stata la prima nazione a registrare la miocardite tra i destinatari del vaccino nel suo intenso lancio di colpi di mRNA.