I test genomici delle acque reflue possono monitorare efficacemente le varianti di COVID-19 preoccupanti

La ricerca mostra che i test genomici delle acque reflue possono monitorare efficacemente le varianti di COVID-19 preoccupanti all'interno di una regione

I test delle acque reflue possono riconoscere con precisione e anche rapidamente i gradi di infezioni da COVID-19 nell'area, costituiti dall'aumento delle varianti di preoccupazione, raccomanda un nuovissimo studio di ricerca condotto dall'insegnante dell'UBC, il dott. Ryan Ziels.

Ziels e anche i suoi colleghi hanno valutato esempi di fognature da 5 impianti di acque reflue metropolitane nell'area di Metro Vancouver per tutta la durata dei conteggi di casi COVID-19 sollevati, da febbraio ad aprile 2021.

I risultati, spiegati online in preprint su medrxiv, hanno rivelato che l'attenzione virale nelle acque reflue accumulate dall'area di Vancouver ha monitorato attentamente il numero di situazioni professionali nell'area.

Gli scienziati, tra cui il dottorando Xuan Lin, studente di progettazione civile, hanno anche scoperto che la regolarità delle anomalie legate alle varianti di preoccupazione nelle acque reflue è altamente associata ai modelli in situazioni scientificamente identificate nella zona.

In questa domanda e risposta, il dottor Ziels, uno scienziato del design ecologico che studia l'ecologia microbica, parla delle ricerche dello studio di ricerca e anche di come i test genomici delle acque reflue possono informare la sicurezza delle malattie e anche gli approcci amministrativi.

Come sei stato associato a questo studio di ricerca?

In realtà ho esaminato il sequenziamento genomico delle acque reflue per un certo numero di anni e anche quando la pandemia si è danneggiata, ho scelto di utilizzare questa conoscenza per comprendere l'infezione da SARS-CoV-2 in collaborazione con vari altri scienziati. Il nostro gruppo è composto da microbiologi ecologici, designer e anche epidemiologi (all'UBC e anche al BC CDC), inoltre abbiamo avuto il privilegio di lavorare insieme a Metro Vancouver per il nostro lavoro.

Come molte altre malattie, l'infezione da SARS-CoV-2 viene rilasciata nelle feci durante l'infezione e anche frammenti di genoma virale possono essere trovati nelle acque reflue metropolitane.

L'enorme domanda era come identificare questi pezzi in modo rapido e preciso per offrire input extra direttamente nel kit di strumenti per la salute e il benessere pubblico?

Quali tecniche hai usato per misurare e anche tenere traccia delle varianti di preoccupazione nelle acque reflue di Metro Vancouver?

In precedenza avevo stabilito un metodo di sequenziamento rapido e preciso che utilizzava sequenziatori di DNA portatili, e anche con alcune modifiche il mio gruppo e anche io usavo questo sistema per misurare i pezzi del genoma del coronavirus negli esempi di acque reflue dell'area di Vancouver.

Quello che stiamo facendo assomiglia al lavoro di CanCOGeN, il Canadian COVID Genomics Network, un consorzio del governo canadese, delle autorità sanitarie e del benessere pubbliche rurali e locali, che sta sequenziando circa 150,000 genomi virali in tutto il Canada. , stiamo sequenziando esempi di acque reflue che accumulano input da intere popolazioni all'interno di un'area.

Quali sono state le tue ricerche vitali?

In termini di misurazione della quantità di pezzi del genoma del coronavirus, abbiamo scoperto un segnale molto precoce in contrasto con le modifiche nelle degenze ospedaliere o nei numeri delle istanze. Ciò ha raccomandato che il test delle acque reflue possa offrire un qualche tipo di cautela molto precoce.

Con il sequenziamento del genoma delle acque reflue, possiamo identificare aumenti nelle anomalie legate a varianti di preoccupazione e offriamo anche queste informazioni alle nostre autorità sanitarie e sanitarie come ulteriore aiuto nei loro approcci alla salute pubblica e al benessere.

Abbiamo la capacità di adattare il nostro approccio alla ricerca delle varianti che ne derivano e anche di ottenere effettivamente un'immagine dell'intera area in un esempio. Allo stesso modo, il sequenziamento del genoma ci ha permesso di identificare in quali capannoni fognari nella metropolitana di Vancouver le varianti stavano diventando più importanti.

Il rapido sequenziamento delle informazioni virali ci consente di offrire un turn-around davvero rapido: offriamo record per aggiornare i nostri poliziotti della salute e del benessere clinici in soli 3 o 4 giorni dalla raccolta degli esempi.

Quali sono gli effetti per i futuri test pandemici e anche per la somministrazione?

C'è uno studio di ricerca in espansione che la degustazione delle acque reflue può servire a comprendere il grado di infezioni da COVID-19 nelle aree. Il nostro obiettivo è integrare, non modificare, varie altre tecniche di test per la salute pubblica. I test delle acque reflue possono servire quando i test professionali sono impegnativi o non hanno una portata metropolitana.

Allo stesso modo, accettiamo che la Canadian Water Network sviluppi un team di lavoro a livello nazionale che condivida le conoscenze sul monitoraggio delle acque reflue. Una tale rete nazionale può fornire informazioni affidabili mentre avanziamo nella direzione della riapertura della nostra situazione economica.