Panoramica del trattamento per problemi neurodegenerativi

paziente

Alcuni individui potrebbero credere che non si possa fornire assolutamente nulla per problemi neurodegenerativi come la moderna paralisi sopranucleare (PSP) e il disturbo corticobasale (CBS). Tuttavia, uno scienziato della Johns Hopkins Medicine e i suoi collaboratori sono determinati che non è questo il caso.

La PSP è una condizione mentale insolita che provoca gravi problemi con la deambulazione, l'equilibrio e le attività oculari, nonché in seguito con l'ingestione. La CBS è un problema che innesca modifiche in movimento, abilità linguistiche o entrambi. Entrambi sono definiti dalla deposizione nella mente di proteine ​​sane non comuni e difettose denominate proteine ​​tau sane. Questi compaiono generalmente in individui di età compresa tra i 60 e i 7 anni, provocando la morte dopo circa XNUMX anni.

In una ricerca pubblicata il 1 luglio 2021 sulla rivista Frontiere in neurologia, Alexander Pantelyat, MD, assistente insegnante di neurologia presso la Johns Hopkins University School of Medicine, nonché 35 associati presso l'azienda di beneficenza CurePSP, descrivono i metodi migliori per il monitoraggio di questi problemi difficili da trattare. Pantelyat è lo scrittore iniziale congiunto dello studio di ricerca e un membro del comitato direttivo di quattro persone che si è occupato della conclusione del lavoro.

"C'è ancora l'impressione persistente che non si possa fare nulla per queste condizioni e spero che questa revisione completa possa fare molto per dissipare questa nozione", afferma Pantelyat, supervisore del Johns Hopkins Atipico Parkinsonism Center/CurePSP Center ofCare "Il tempo è davvero essenziale con queste condizioni ed è importante capire che si può fare molto per migliorare la qualità della vita di un paziente”.

Pantelyat afferma che la maggior parte dei medici, composta da molti specialisti, esita a prendersi cura delle persone con questi problemi poiché non hanno familiarità con la varietà di segni coinvolgenti e carenze neurologiche (prestazioni non comuni, come l'incapacità di parlare). Anche se attualmente non esiste una terapia certa o modificante la malattia né per la PSP né per la CBS, i loro segni rispondono a una selezione di tecniche terapeutiche.

Pantelyat afferma che numerosi trattamenti medicinali e non farmacologici possono migliorare significativamente lo stile di vita delle persone con PSP e CBS. Con l'assenza di farmaci accettati per questi problemi, gli standard suggeriscono utili farmaci off-brand per medici e professionisti del settore medico.

"Un aspetto discusso nelle linee guida è evitare i farmaci che possono peggiorare la funzione cognitiva, poiché in qualche modo queste malattie sono più vicine al morbo di Alzheimer che al morbo di Parkinson", afferma Pantelyat.

"Nel caso della CBS, è come avere un grave ictus, tranne per il fatto che accade nel corso di mesi o anni", descrive. "Incoraggiamo i medici a indirizzare i pazienti a un Centro di cura CurePSP il prima possibile, consentendo loro di sfruttare risorse come la terapia fisica, la terapia occupazionale e la logopedia che possono migliorare la loro funzione quotidiana".

Pantelyat afferma che gli standard riguardano anche l'uso di iniezioni di contaminanti botulinici. Per le persone con troppa saliva, un'iniezione di contaminante botulinico può alleviare la salivazione e potrebbe aumentare i segni per quelli con distonia e disagio. Poiché è iniettabile, il contaminante botulinico non ha effetti avversi sistemici.

"Ci auguriamo che questa guida completa aiuti i medici a identificare i pazienti il ​​prima possibile in modo che possano ricevere le cure appropriate e indirizzarli in modo appropriato", afferma Pantelyat.

Pantelyat e i suoi collaboratori intendono seguire esattamente come il trattamento multidisciplinare può essere fornito da un'altra posizione alle persone con PSP e CBS utilizzando un ambiente online.