Il viaggio inaspettato dell'uovo e dell'embrione attraverso la tuba di Falloppio

embrione

Il viaggio dell'uovo e dell'embrione attraverso la tuba di Falloppio o l'ovidotto verso l'utero non è ben riconosciuto, soprattutto perché è difficile da raggiungere per l'imaging diretto. Cercando di gettare una luce completamente nuova sulle caratteristiche degli ovuli prima della fecondazione e del trasporto degli embrioni prima dell'impianto, gli scienziati del Baylor College of Medicine e dello Stevens Institute of Technology hanno stabilito un metodo di imaging unico che ha effettivamente permesso loro di vedere gli ovuli e gli embrioni mentre si trasferirsi lungo la tuba di Falloppio in un animale domestico online.

Pubblicato sulla rivista Rapporti Cellulari, i monitoraggi degli scienziati hanno rivelato che le uova e gli embrioni attraversano un viaggio inaspettato che è più vibrante e complicato di quanto si credesse in precedenza. Le ricerche hanno ramificazioni essenziali per ricerche di fecondazione, embriogenesi e fecondazione artificiale.

"In questo studio, abbiamo sviluppato e combinato la finestra intravitale e la tomografia a coerenza ottica per avere accesso visivo a uova ed embrioni mentre vengono trasportati attraverso l'ovidotto del topo", ha dichiarato la corrispondente scrittrice, la dott.ssa Irina Larina, insegnante associata di fisiologia molecolare a Baylor "Nessuno aveva visto uova ed embrioni che si muovevano nelle tube di Falloppio in organismi vivi prima”.

Gli scienziati hanno scoperto una serie di ricerche inaspettate. Il presupposto era che le uova e gli embrioni murini dopo la fecondazione si sarebbero trasferiti molto gradualmente attraverso una tuba di Falloppio lunga circa 1 pollice nel giro di circa 3 giorni. Il concetto approvato era che strutture simili a capelli chiamate ciglia, che rivestono la superficie interna della tuba di Falloppio, moderassero il movimento delle cellule.

"Sorprendentemente, abbiamo scoperto che le uova e gli embrioni si muovono lungo la tuba di Falloppio combinando diversi tipi di movimenti, mostrando un processo dinamico più complesso di quanto si fosse pensato fino ad ora", ha affermato lo scrittore iniziale, il dott. Shang Wang, assistente insegnante nel Dipartimento di Ingegneria Biomedica presso lo Stevens Institute of Technology.

A seconda dell'area lungo la tuba di Falloppio, le cellule sono state osservate in alcuni casi mentre si trasferivano rapidamente in attività circolari o oscillavano, andata e ritorno attraverso i paesi o in avanti. L'orchestrazione di queste varie attività include l'impegno delle ciglia, la contrazione e le attività peristaltiche, procedure che sono controllate in modo differenziale da agenti ormonali e varie altre variabili.

"I nostri risultati forniscono una migliore comprensione di questo importante passo nella riproduzione dei mammiferi e supportano la rivalutazione delle conoscenze precedenti su come accade", ha affermato Larina. "Inoltre, le nostre osservazioni implicano che la perturbazione di uno o più dei diversi movimenti lungo il tubo potrebbe portare a disturbi riproduttivi".

"L'applicazione del nostro approccio di imaging può portare a scoperte entusiasmanti che speriamo possano far progredire la nostra comprensione delle condizioni riproduttive umane disordinate associate alla tuba di Falloppio, nonché miglioramenti nella fecondazione in vitro", ha affermato Wang.