Aumenti nel carico ospedaliero legati a una maggiore mortalità da COVID-19

Aumenti nel carico ospedaliero legati a una maggiore mortalità da COVID-19

(Giornata della salute) – Secondo uno studio di ricerca pubblicato online il 19 luglio, gli individui COVID-6 ricoverati in strutture sanitarie con i migliori picchi di carico hanno un rischio di mortalità doppiamente migliore rispetto agli individui in strutture sanitarie che non subiscono picchi. Annali di Medicina Interna

Sameer S. Kadri, MD, del National Institutes of Health Clinical Center di Bethesda, nel Maryland, e i suoi collaboratori hanno valutato l'organizzazione tra il carico di casi COVID-19 ponderato per gravità delle strutture sanitarie e il pericolo di mortalità COVID-19. La valutazione consisteva in pazienti adulti ricoverati con codice COVID-19 confessati da marzo ad agosto 2020 con personalità di dimissione entro ottobre 2020.

Gli scienziati hanno scoperto che dei 144,116 pazienti ricoverati con COVID-19 in 558 strutture sanitarie statunitensi, il 54.2% è stato confessato in strutture sanitarie nel decile dell'indice di aumento principale e, in generale, il 17.6% delle persone è deceduto. La mortalità grezza da COVID-19 si è ridotta nel tempo in tutti gli strati dell'indice di aumento, tuttavia il pericolo di mortalità è aumentato nei percentili da 50 a 75, da 75 a 90, da 90 a 95, da 95 a 99 e > 99 (proporzioni di probabilità, 1.11, 1.24, 1.42, 1.59 e 2.00, in particolare) rispetto a non in aumento (