Il sonno e la forma fisica vanno di pari passo

sonno

La dottoressa Heather Foulds (PhD) dell'Università del Saskatchewan (USA) e il suo gruppo di tirocinanti hanno effettivamente condotto una ricerca nuova di zecca che verifica il legame tra sonno ed esercizio fisico tra le donne di mezza età.

Lo studio ha effettivamente rivelato una differenza sostanziale tra le donne con maggiori livelli di idoneità cardiovascolare che ottengono molto più sonno ogni sera e si sentono molto più rilassati.

Sebbene questa ricerca sia stata eseguita prima della pandemia, Foulds pensa che questo studio di ricerca sia ancora adatto alle donne che stanno vivendo la pandemia.

"C'è più stress sottostante e più sfide", ha affermato Foulds, un assistente insegnante presso il College of Kinesiology che si concentra sul benessere indigeno e sul benessere cardio, e la cattedra Heart & Stroke/CIHR Indigenous Early Career Women's Heart and Brain Health presso USask.

Il sonno svolge un compito fondamentale nel nostro benessere. Quando le donne entrano in menopausa, che generalmente si verifica tra i 40 ei 50 anni, possono sperimentare un calo della qualità del sonno.

L'attività fisica è stata effettivamente correlata al sonno potenziato tra le persone anziane. La funzione di questa ricerca era capire se l'esercizio e/o la forma fisica sono correlati alla quantità e alla qualità del sonno nelle donne di mezza età. Questa ricerca ha assunto 114 donne sane ed equilibrate, di età compresa tra 30 e 55 anni, di Saskatoon, Saskatchewan, dal 2015 al 2019.

I partecipanti sono stati identificati in base alla loro forma cardiovascolare, alla resistenza e alla loro energia. L'esame di idoneità cardiovascolare si è basato sulla passeggiata. Ai partecipanti è stato chiesto di camminare per quanto possibile, il più velocemente possibile in 6 minuti. Le donne che erano ancora più in forma possono camminare ulteriormente e hanno la capacità di mantenere un ritmo maggiore.

Successivamente è stata presa la resistenza per esaminare le loro ossa e la loro salute articolare. Hanno fatto tenere agli individui uno strumento in mano e premerlo il più comodamente possibile. Il gadget determinava il numero di kg che ogni individuo aveva la capacità di premere. Questo è stato fatto su entrambe le mani per ottenere un importo totale generale per la loro resistenza della presa.

I partecipanti hanno anche completato un sondaggio per determinare il loro grado di esercizio. I risultati di ogni esame assistito dividono gli individui in 2 categorie – quelli che erano molto più in forma e quelli che non lo erano – per offrire una rappresentazione molto più precisa della connessione tra il grado di forma fisica di ciascun individuo e la loro esperienza di sonno.

Sia la quantità di sonno che la qualità superiore sono state esaminate con sondaggi. La quantità di sonno è stata determinata tenendo presente il numero di ore di riposo. La qualità del sonno è stata determinata con le risposte che le donne hanno rinunciato alla serie di domande. Le preoccupazioni confinavano con la capacità di andare a dormire, rimanere addormentati, alzarsi prima del previsto e se si sentivano davvero rilassati quando si alzavano o se si sentivano davvero stanchi o esausti.

Dall'analisi di quali attività è possibile svolgere in modo sicuro e che non mettano a rischio la salute della tua famiglia per bilanciare gli obblighi tra il lavoro da casa e la cura dei propri figli, la pandemia è stata anche appropriata per la ricerca

"Tutte queste cose possono contribuire alla mancanza di sonno", ha affermato Foulds.

Tuttavia, in generale, la ricerca ha effettivamente rivelato che le donne che sono letteralmente molto più energiche e hanno un maggiore grado di fitness cardiovascolare hanno la tendenza a dormire molto meglio.

Il team di fitness ad alta cardiovascolare ha avuto un periodo di sonno medio più alto di 7.04 ore in contrasto con il team di fitness ridotto di 6.61 ore dopo il riadattamento per età, indice di massa corporea, area della vita e condizioni delle mestruazioni.

La percentuale di donne con elevata capacità cardiovascolare che si sentivano veramente rilassate è stata determinata al 67 percento rispetto alle donne con ridotta capacità cardiovascolare a solo il 45 percento.