I ricercatori sviluppano un nuovo prodotto contraccettivo controllato dalle donne

donna

Nonostante la disponibilità di numerosi metodi contraccettivi efficaci, oltre il 40% delle gravidanze in tutto il mondo non è intenzionale. Oltre a contribuire in modo significativo alla crescita della popolazione, le gravidanze indesiderate possono avere effetti negativi pronunciati sul benessere fisico, mentale ed economico della madre.

I ricercatori della Boston University School of Medicine (BUSM) e ZabBio (San Diego, CA) hanno sviluppato un anticorpo monoclonale anti-spermatozoo, l'Anticorpo Contraccezione Umano (HCA), che hanno scoperto essere sicuro e possedere una potente agglutinazione spermatica (aggregazione) e attività di immobilizzazione nei test di laboratorio.

"HCA sembra essere adatto per l'uso contraccettivo e potrebbe essere somministrato per via vaginale in un film solubile per un metodo di controllo delle nascite controllato dalla donna, su richiesta", spiega l'autore senior Deborah Anderson, Ph.D., Professore di Medicina presso BUSM.

Per valutare la sua idoneità come contraccettivo topico, i ricercatori hanno testato l'HCA in un'ampia gamma di concentrazioni e in diverse condizioni fisiologicamente rilevanti in vitro. Nello specifico, l'HCA è stato miscelato con lo sperma di volontari sani e normali e quindi testato. Entro 15 secondi, lo sperma è stato immobilizzato e saldamente bloccato insieme. I ricercatori hanno anche scoperto che l'HCA non causava infiammazione vaginale nei test di coltura tissutale di laboratorio.

Grazie alla sua efficacia e al profilo di sicurezza, HCA può colmare le lacune attuali nel campo della contraccezione. "HCA potrebbe essere utilizzato da donne che non utilizzano metodi contraccettivi attualmente disponibili e potrebbe avere un impatto significativo sulla salute globale", ha affermato Anderson. A tal fine, HCA è attualmente in fase di sperimentazione in una sperimentazione clinica di fase I.

I ricercatori ritengono inoltre che l'HCA potrebbe anche essere combinato con altri anticorpi come gli anticorpi anti-HIV e anti-HSV per una tecnologia di prevenzione multiuso, un prodotto che fungerebbe sia da contraccettivo che da prevenzione delle infezioni a trasmissione sessuale.