L'attività fisica può contrastare gli effetti negativi sulla salute del sonno scarso

donna che fa un pisolino al sole dopo l'allenamento

  • Lo studio mostra che l'attività fisica e la qualità del sonno hanno effetti sinergici sulla salute.
  • Livelli più elevati di attività fisica possono contrastare in modo significativo l'impatto negativo sulla salute del sonno scarso.

Sebbene gli effetti negativi sulla salute dell'inattività fisica e del sonno scarso siano stati studiati e documentati indipendentemente numerose volte, pochi studi si sono concentrati sull'impatto sinergico di questi fattori sulla mortalità.

Uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine indaga sull'associazione congiunta dell'attività fisica e del sonno con i rischi di mortalità per tutte le cause e causa-specifici.

Attività fisica e sonno sano

Lo studio a lungo termine ha seguito oltre 380,000 uomini e donne di mezza età che fanno parte della Biobanca britannica.

I partecipanti hanno completato questionari, interviste e misurazioni fisiche per determinare le loro condizioni di salute di base insieme ai loro livelli di attività fisica e ai comportamenti del sonno.

Gli individui sono stati esclusi dalla partecipazione allo studio se le loro valutazioni di base indicavano una storia di malattie cardiovascolari, cancro, apnea notturna o obesità di classe 3.

I ricercatori hanno valutato e riassunto i dati sull'attività fisica utilizzando minuti di attività metaboliche equivalenti. Questi minuti sono approssimativamente equivalenti al numero di calorie consumate per minuto di attività fisica.

L'attività fisica individuale è stata classificata in base alle linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Categorie incluse:

  • alto (1200 o più minuti a settimana)
  • medio (da 600 a meno di 1200 minuti a settimana)
  • basso (da 0 a meno di 600 minuti a settimana)

I ricercatori hanno definito un'altra categoria per non includere attività da moderata a vigorosa a settimana in modo da poter valutare anche gli effetti di un'attività fisica insufficiente.

Gli effetti negativi sulla salute del sonno scarso comprendono più della semplice qualità o durata del sonno, e quindi i ricercatori hanno applicato un nuovo punteggio di sonno sano.

Hanno usato cinque caratteristiche del sonno - cronotipo (nottangolo vs. tendenza all'allodola mattutina), durata del sonno, presenza di insonnia, sonnolenza diurna e russamento - per assegnare un punteggio ai partecipanti su una scala da 0 a 5. Le categorie di punteggio del sonno includevano: sano (4 o superiore), intermedio (2–3) e scarso (0–1).

Utilizzando entrambi questi metodi di punteggio insieme ad altre informazioni fornite dai partecipanti, i ricercatori hanno derivato una dozzina di combinazioni di attività fisica/sonno.

La salute dei partecipanti è stata quindi monitorata fino a maggio 2020 o alla loro morte, a seconda di quale fosse avvenuta prima, per valutare il rischio di morire per qualsiasi causa, e in particolare per malattie cardiovascolari, malattie coronariche, ictus e tutti i tipi di cancro. Questi sono i problemi comuni associati in modo indipendente a un sonno scarso e a un'attività fisica minima.

Risultati dello studio

Circa 15,500 partecipanti sono morti durante il periodo di monitoraggio.

Circa il 26% dei decessi proveniva da qualsiasi tipo di malattia cardiovascolare; il 58% proveniva da tutti i tipi di cancro; il 12% è derivato da malattia coronarica; il 2% ha seguito un ictus cerebrale; e il 3% proveniva da un colpo di coagulo di sangue.

Coloro che sono morti durante i primi 2 anni dello studio sono stati esclusi dai dati, così come chiunque sia morto per COVID-19.

I risultati dello studio indicano che più basso è il punteggio del sonno di un partecipante, maggiore è il rischio di morte per qualsiasi causa e per tutti i tipi di malattie cardiovascolari e ictus indotto da coaguli di sangue.

Inoltre, coloro che avevano un sonno scarso e nessuna attività fisica da moderata a vigorosa avevano il più alto rischio di morte per qualsiasi causa, per malattie cardiovascolari e per qualsiasi tipo di cancro rispetto a coloro che avevano un'elevata attività fisica-più- combinazione di sonno sano.

Le persone più giovani, donne, più magre e finanziariamente più ricche, consumavano più frutta e verdura, trascorrevano meno giornate sedute, non avevano problemi di salute mentale, non fumavano mai, bevevano meno alcol ed erano più attive fisicamente tendevano ad avere un sonno più sano punteggi.

I ricercatori riconoscono i limiti all'interno dello studio, incluso il fatto che si trattava di uno studio osservazionale, il che significa che non stabilisce la causalità.

Inoltre, lo studio si è basato su dati auto-riportati ed ha escluso fattori potenzialmente influenti, come l'occupazione, le dimensioni della famiglia e possibili cambiamenti nel comportamento del sonno e nell'attività fisica nel tempo.

Conclusioni

Secondo i ricercatori, "Il sonno scarso era associato a un rischio più elevato [di] mortalità per tutte le cause e causa-specifica, e questi rischi erano notevolmente esacerbati tra i partecipanti con [attività fisica] insufficiente".

I risultati dello studio indicano anche che i livelli di attività fisica pari o superiori alla soglia inferiore raccomandata dall'OMS sembravano eliminare la maggior parte delle associazioni dannose di scarso sonno e mortalità.

I ricercatori concludono che le prove emergenti supportano un effetto sinergico del sonno e dell'attività fisica sugli esiti di salute. Sottolineano la necessità che gli studi futuri includano il sonno basato sul dispositivo e le valutazioni fisiche che mireranno contemporaneamente a entrambi i comportamenti.