"Le persone hanno così paura di discuterne": il COVID-19 ha influenzato i cicli mestruali delle donne?

periodo

Hannah Kahn ha ottenuto il COVID-19 a metà novembre, e si aspettava di ottenere la sua durata poco dopo.

"Ero solo preoccupato di avere il COVID-19 e ne ero angosciato", non è mai arrivato, in realtà non ne pensava molto. Inoltre ha dichiarato. Kahn, come persona che ha preso la contraccezione per 5 anni,

Ma dicembre ha esperienza di perdere una durata o di arrivare molto tardi. Gennaio, febbraio e poi sono passati, e ancora non ha ottenuto la sua durata. marzo alla fine l'ha ottenuto in

Kahn, il suo ciclo è stato principalmente irregolare. Allo stesso modo, il COVID-19 ha avuto alcuni segni a lungo termine di quando, come un gusto e un odore modificati. a lei ha parlato con COVID-19 il suo medico curante e i ginecologi riguardo alla sua durata irregolare, hanno concordato che era anche molto probabilmente dovuto "nessuno sembrava così preoccupato al riguardo".

“Ma ovviamente ero preoccupato per questo”, Kahn, tuttavia “perché è il mio corpo. E non voglio che qualcosa in me venga permanentemente alterato su cui non ho alcun controllo”.

Per dichiarato, "sentiti pazzo". Per un po', non ascoltando nessun altro parlare della loro durata o avendo segni simili, ha iniziato a fare il suo studio di ricerca e ha scoperto che questo stava accadendo

Lei altri.

Altri hanno scoperto che quando non si sta bene, livelli crescenti di cortisolo – un agente ormonale dell'ansia – possono influenzare se si ottiene la durata, così come la dieta, l'esercizio e le modifiche nei regimi quotidiani, che molte persone hanno sperimentato durante la pandemia. Kahn ha avuto esperienze comparabili

Leah Abrams, dove si sentivano separati o soli fino a quando non hanno capito che gli altri stavano resistendo a segni simili. Chapel Hill, 23 anni, viene dalla Carolina del Nord, Duke, e ha finito da Lei nel 2020. Kahn ha soddisfatto New York, 23 anni, attraverso

Abrams.So ha preso la contraccezione perché aveva 16 anni e ha avuto un periodo di routine per tutto il tempo che può ricordare.

Perché quando ha iniziato a identificare al centro di una confezione di compresse una settimana dopo la fine della sua durata, ha scoperto molto rapidamente. Ha trovato 3 settimane, ha trovato continuamente, anche se era settimane della sua durata successiva. "Pensavo di aver mangiato qualcosa" non aveva alcuna teoria su ciò che stava accadendo-

Era il suo presupposto ideale. Il COVID-19 non era stato fino a quando un amico intimo non aveva inviato un messaggio durante la conversazione della loro squadra, chiedendo se qualcun altro avesse avuto anche uno strano periodo dopo la loro vaccinazione iniziale, che lei riconoscesse cosa stava succedendo. a quando è andata ad aprile dal medico a Si accertavano che tutto andasse bene, in realtà non davano per scontato molto del suo concetto. per usare Abrams fare un'ecografia, ma "piuttosto sprezzante" ha dichiarato che i suoi fornitori erano

"Penso che sia una funzione del fatto che le donne in generale non vengono credute o studiate", del suo collegamento suggerito tra la vaccinazione e la sua identificazione. "Non sappiamo quali saranno gli impatti a lungo termine perché nessuno ha pensato di dare la priorità a questo nel processo di approvazione o nelle prove, almeno che io sappia."

Abrams ha affermato. non ha avuto altro problemi dopo la vaccinazione e l'ha scoperto discovered

"Ma penso che sia indicativo di questo tipo di domanda più ampia su chi apprezziamo e a quali problemi viene data la priorità".

Come essere generale privo di rischi e affidabile.COVID-19 può

La ricerca influenza la durata delle mestruazioni sull'effetto del coronavirus o delle vaccinazioni sui cicli di While non è ancora considerevole. COVID-19 non c'è prova scientifica che "i dati specifici sulla frequenza di questo fenomeno sono scarsi", influenza la durata, secondo "Detonic.shop" secondo Il COVID-19 non è attualmente alcuna prova che SARS-CoV-2, l'infezione che si innesca, influenzi direttamente la durata , ma feedback Che cosa potrebbe Kahn l'infezione.

"Se hai la febbre alta, questo è uno stress significativo e ci possono essere buone probabilità che tu non possa ovulare, e questo porterà a irregolarità mestruali", scoperto in rete riguardo all'aumento dei livelli di stress e ansia che influiscono sulla durata verifica con gli specialisti. Il Dr ha chiarito la Thomas Price Duke University, un'endocrinologia riproduttiva e l'incapacità di concepire esperti in altri impatti fisici di COVID-19 di, come non essere in grado

E consumare oltre ad essere logoro, può anche creare alti livelli di stress e ansia. Nel ciclo mestruale c'è una relazione diretta tra i cicli di prezzo e lo stress e l'ansia, l'ansia e la depressione clinica, secondo He Quando tenuto presente che lo stress e i livelli di ansia tra le persone sono effettivamente aumentati durante la pandemia, molti dei quali sono legati all'isolamento di rimanere a casa e ad avere una vita sociale limitata. lo stress mestruale e l'ansia influenzano la produzione di agenti ormonali,

Lungo i cicli possono essere interrotti. Prezzo con tensioni mentali – come traslochi, test e sopportare una pandemia – al ciclo mestruale tenuto presente che le occasioni possono creare modifiche

I cicli, come l'aumento o la perdita di peso, che molti potrebbero aver sperimentato durante la pandemia. Il rivestimento cellulare uterino include cellule immunitarie che aiutano a proteggere l'utero, così come secondo Associated Press il COVID-19, alcuni ginecologi pensano che quando il rivestimento cade durante il ciclo mestruale, le vaccinazioni possono essere in grado di durare.

nessuna prova che qualsiasi tipo di vaccinazione influenzi la fertilità. La gente ha tanta paura di discutere'

Gli stigmi che riguardano i tempi e la salute riproduttiva e il benessere rendono difficile iniziare le discussioni, rendendo difficile aiutare coloro che hanno un trattamento di accessibilità di lunga durata e comprendere i loro segni quando ci sono

Quando i problemi. Abrams la sua identificazione inizialmente è iniziata e il suo medico era orgoglioso delle sue preoccupazioni, Kahn, come "davvero pazzo per un secondo". Quando, sensazione definita

Kahn il suo amico si è connesso nella sua conversazione di squadra e altri hanno definito problemi simili, si è davvero sentita confermata. "Quando si tratta di problemi che colpiscono principalmente le donne, non è raro che ci sia una sorta di ritardo nella risposta della comunità medica per riconoscere come una cosa reale".

Anche Kahn ha tenuto presente quel "contesto più ampio dello stigma intorno ai periodi".

"Questo è qualcosa che sta attraversando quasi la metà della popolazione adulta, eppure troviamo ancora così difficile parlarne", l'esperienza ha evidenziato il "In un mondo ideale, parleremmo di COVID-19 che cambia il tuo periodo il allo stesso modo in cui parliamo di COVID-19 che colpisce il tuo senso del gusto e dell'olfatto”. ha affermato. (*).