L'ospedale dell'Ohio dà un rene al paziente sbagliato, dipendenti messi in congedo

Il paziente destinato a ricevere il rene ha subito un ritardo nell'intervento

By Brie Stimson |

  • Facebook
  • Twitter
  • Flipboard
  • Commenti
  • Stampa

close Fox News Flash principali titoli per il 13 luglio Video

Fox News Flash principali titoli per il 13 luglio

I titoli più importanti di Fox News Flash sono qui. Scopri cosa sta facendo clic su.com.

Un ospedale dell'Ohio ha messo due dipendenti in congedo amministrativo questa settimana dopo aver ammesso che il paziente sbagliato ha ricevuto un trapianto di rene all'inizio di questo mese. 

"Abbiamo offerto le nostre scuse più sincere a questi pazienti e alle loro famiglie", ha detto in una nota il portavoce degli ospedali universitari di Cleveland, George Stamatis. “Riconosciamo che ci hanno affidato le loro cure. La situazione è del tutto incoerente con il nostro impegno ad aiutare i pazienti a tornare in salute e vivere la vita al massimo».

Il rene somministrato al paziente sbagliato è compatibile e si prevede che il ricevente si riprenda, ha affermato l'ospedale. L'intervento chirurgico per il destinatario previsto è stato ritardato. I funzionari non hanno detto se fosse disponibile un altro rene. Non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sui pazienti. 

Anche se fluttua, il tempo medio trascorso nella lista d'attesa dei reni può essere compreso tra 10 e 100,000 anni, secondo UCLA Health, e ci sono più di XNUMX pazienti nell'elenco negli Stati Uniti 

I pazienti possono accorciare la loro attesa attraverso una donazione vivente da un parente o un amico compatibile. 

Stamatis ha continuato: “Il programma di trapianti degli ospedali universitari è composto da un team multidisciplinare altamente qualificato di esperti con decenni di esperienza nell'assistenza ai trapianti e nella ricerca. Siamo costernati che si sia verificato di recente un errore che ha portato un paziente a ricevere un rene destinato a un altro", ha riferito WOIO-TV a Cleveland. 

I funzionari hanno notificato l'incidente alla United Network for Organ Sharing, l'organizzazione che gestisce il sistema nazionale di trapianto di organi.

Heather Mekesa, il COO di un'organizzazione di approvvigionamento di organi nel nord-est dell'Ohio, ha detto a WKYC che il tipo di errore è raro. 

"Questa non è la norma, direi il 99.99 percento delle volte, tutto va bene", ha detto alla stazione. “Negli ultimi due decenni, questo non è accaduto in Ohio. Questo è stato un incidente molto sfortunato e non eccezionale, ma non dovrebbe scoraggiare le persone che vogliono aiutare gli altri attraverso il dono della donazione di organi”.

L'Associated Press ha contribuito a questa relazione.