La contea della Carolina del Nord lancia la campagna di vaccini "dosi alle porte"

Le dosi alle porte della campagna vaccinale COVID-19 sono state accolte con recensioni contrastanti sui social media

By Alessandria Hein |

  • Facebook
  • Twitter
  • Flipboard
  • Commenti
  • Stampa

close Il capo dell'HHS Becerra afferma che lo stato del vaccino è "affari governativi" Video

Il capo dell'HHS Becerra afferma che lo stato del vaccino è "affari governativi"

= La corrispondente di Fox News Jacqui Heinrich discute la spinta alla vaccinazione dell'amministrazione Biden su "Rapporto speciale"

Gli operatori del dipartimento della salute e i gruppi di sensibilizzazione della comunità hanno dato il via a una campagna di vaccinazione COVID-19 "dosi a domicilio" nella contea di Mecklenburg, nella Carolina del Nord, dove solo il 49% dei residenti ha ricevuto almeno un vaccino. Il programma, che secondo i funzionari offre un modo conveniente per i residenti di ottenere lo scatto senza doversi preoccupare del viaggio, ha incontrato reazioni contrastanti su Twitter. 

"Non si muovono così velocemente per aiutare le persone quando sanno che sta arrivando un uragano", ha scritto un utente di Twitter. 

Il programma, che prevede un professionista della salute in standby per somministrare un vaccino ai residenti idonei che lo desiderano, segue uno sforzo di ricerca della comunità avviato a maggio. I volontari avevano fornito informazioni sui vaccini nelle settimane precedenti, concentrandosi principalmente sui quartieri con bassi tassi di vaccino. 

Nella vicina Carolina del Sud, il governatore Henry McMaster ha cercato di bloccare questi sforzi porta a porta, ricevendo un rimprovero dalla Casa Bianca. 

"L'incapacità di fornire informazioni accurate sulla salute pubblica, compresa l'efficacia dei vaccini e l'accessibilità degli stessi alle persone in tutto il paese, inclusa la Carolina del Sud, sta letteralmente uccidendo le persone, quindi forse dovrebbero considerarlo", ha detto venerdì il segretario stampa Jen Psaki. 

"Non siamo conflittuali, non è che devi ottenere lo scatto", ha detto a WBTV.com Robert Dawkins, un volontario di Action NC. “Ma il nostro compito è sfatare voci e cose. Riceviamo persone che diranno "sì, avrò il colpo", ma il follow-up è sempre stato il problema. Andranno? Come possiamo convincere le persone a uscire e andare? Quindi, ora che il dipartimento della salute è fuori con noi, ci manca quell'intermediario".