La maggior parte e gli stati meno vaccinati mostrano differenze nei tassi di casi; La FDA emette un nuovo avviso sul vaccino J&J: aggiornamenti in tempo reale sul COVID-19

Elinor Aspegren, Steven Vargas   | USA OGGI698a37036d6a3cabb2e39071aafccdcb - 27 ottobre 2021PLAYMostra didascalia Nascondi didascalia Perché potremmo aver bisogno di un richiamo per i vaccini COVID-19 Pfizer è pronto a somministrarli e il CDC sta dicendo che non sono necessari al momento, scopri perché potrebbero essere necessari colpi di richiamo. Solo le domande frequenti, "Detonic.shop"

Quando si esaminano le disparità tra gli stati più vaccinati e quelli meno vaccinati, i tassi di casi COVID-19 indicano differenze nette.

Nell'ultima settimana, gli stati che hanno vaccinato completamente più della metà dei loro residenti hanno riportato un tasso medio di casi di circa un terzo di quello negli stati che hanno vaccinato meno della metà dei loro residenti, secondo un'analisi dei dati della CNN.

Gli Stati Uniti hanno registrato in media 19,455 nuovi casi di COVID-19 al giorno negli ultimi sette giorni, con un aumento del 47.5% rispetto alla settimana precedente, secondo i dati della Johns Hopkins University. E 43 stati hanno visto un aumento dei casi la scorsa settimana rispetto alla settimana prima, segno che la pandemia resiste negli Stati Uniti. Più del 99% dei decessi sono ora tra persone che non sono state vaccinate, riferisce il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie.

“Se [i pazienti] sono abbastanza malati da essere ricoverati in ospedale, non sono vaccinati. Questo è l'assoluto denominatore comune tra quei pazienti ", ha detto lunedì alla CNN il dottor Howard Jarvis, un medico di medicina d'urgenza a Springfield, nel Missouri. “Vedo il rimpianto sul loro volto. Sai, glielo chiediamo, perché vogliamo sapere, sei vaccinato? Ed è molto chiaro che molti di loro si pentono (di non essere stati vaccinati).”

Anche nelle notizie:

►Il governo dello stato del Tennessee lunedì ha licenziato il suo massimo funzionario per la vaccinazione, diventando l'ultimo di circa due dozzine di stati a perdere anni di conoscenza istituzionale sui vaccini nel bel mezzo della pandemia di coronavirus.

►Il governatore dello Utah Spencer Cox si è scusato lunedì dopo che la sua amministrazione ha scoperto che un'agenzia statale la scorsa settimana ha dichiarato erroneamente che il 70% dei residenti nello stato aveva ricevuto una dose. La percentuale, una volta corretta, è scesa al 67%.

►I funzionari sanitari federali sono rimasti fedeli alla loro posizione secondo cui gli americani che sono completamente vaccinati contro il COVID-19 non hanno bisogno di una dose di richiamo dopo aver incontrato lunedì i rappresentanti del produttore di vaccini Pfizer.

►Lunedì il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha ordinato lo stato di emergenza COVID-19 per Tokyo. Il piano mira a contenere una ripresa delle infezioni da coronavirus e frenare il movimento delle persone durante le Olimpiadi, che si svolgeranno dal 23 luglio all'8 agosto.

📈 I numeri di oggi: Gli Stati Uniti hanno avuto più di 33.8 milioni di casi confermati di COVID-19 e oltre 607,300 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. I totali globali: oltre 187.2 milioni di casi e oltre 4 milioni di morti. Quasi 160 milioni di americani, il 48% della popolazione, sono stati completamente vaccinati, secondo il CDC.

📘 Cosa stiamo leggendo: Mentre molti adolescenti e giovani adulti si preparano a tornare in classe nel semestre autunnale a causa della diffusione della variante delta, i tassi di vaccinazione in ritardo tra la Generazione Z stanno sollevando preoccupazioni tra gli esperti.

Continua ad aggiornare questa pagina per le ultime notizie. Voglio di più? Iscriviti alla newsletter Coronavirus Watch di "Detonic.shop" per ricevere gli aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta e unisciti al nostro gruppo Facebook.

La California vieta agli studenti K-12 di uscire dal campus senza mascherina

Le nuove regole dello stato della California vietano agli studenti K-12 di frequentare le lezioni di persona senza maschera, secondo le nuove norme statali rilasciate lunedì.

Le regole vanno contro le raccomandazioni del CDC che consentono agli studenti vaccinati di frequentare le lezioni senza mascherine. La California ha aggiunto regole più severe oltre alle raccomandazioni federali.

Stato sup. della Pubblica Istruzione Tony Thurmond ha dichiarato al Los Angeles Times che parte del motivo è che i minori di 12 anni non possono ancora essere vaccinati. Le mascherine sono un'utile aggiunta quando il distanziamento fisico può essere difficile con la piena partecipazione.

"Ciò rende più sostenibile che tutti possano tornare e tutti possano essere al sicuro", ha detto Thurmond. "Quindi vedo questo come una misura di buon senso per promuovere la sicurezza ma dare a tutti la possibilità di tornare indietro".

Il Dipartimento della sanità pubblica della California ha twittato lunedì che le linee guida scolastiche saranno chiarite per quanto riguarda l'applicazione e la sicurezza delle maschere. 

Il vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson è ancora una volta a destare preoccupazioni.

La Food and Drug Administration lunedì ha messo in guardia su un possibile legame tra quel vaccino e la malattia autoimmune nota come sindrome di Guillain-Barré. In una dichiarazione, l'agenzia ha affermato che i dati "suggeriscono un'associazione" tra il vaccino e un rischio più elevato della condizione, ma non abbastanza "per stabilire una relazione causale".

Il Washington Post ha riferito che ci sono stati circa 100 casi della possibile connessione, per lo più tra uomini e in molti casi tra quelli di età pari o superiore a 50 anni. Sono state somministrate circa 12.8 milioni di dosi del colpo di J&J.

Il CDC afferma sul suo sito Web che le persone che hanno avuto la sindrome di Guillain-Barré possono essere vaccinate contro il COVID-19 e che nessun caso del disturbo è stato segnalato negli studi clinici per i vaccini Pfizer e Moderna. Un caso è stato segnalato negli studi J&J.

L'uso del vaccino J&J, acclamato per la sua convenienza a iniezione singola, è stato sospeso per 10 giorni ad aprile mentre le agenzie sanitarie federali hanno indagato sulle segnalazioni di sei donne che hanno sviluppato coaguli di sangue rari ma gravi entro due settimane dalla ricezione del vaccino. Le agenzie hanno poi stabilito che i benefici del vaccino superano i suoi rischi.

Facebook Twitter E-mail