Melbourne torna al blocco mentre l'Australia si arrampica per frenare l'epidemia

Covid

Le strade di Melbourne sono tornate alla quiete inquietante del blocco per la quinta volta venerdì, mentre l'Australia combatteva per contenere un focolaio della variante Delta di COVID-19 nelle sue due più grandi città.

Più di 12 milioni di australiani sono ora agli ordini di soggiorno a casa dopo che i residenti di Melbourne hanno iniziato il loro primo giorno di blocco rapido, unendosi ai Sydneysiders già profondamente in restrizioni di settimane.

“Oggi guardi in giro per la città; non c'è nessuno qui. La città dorme", ha detto all'AFP Mike Cameron, residente a Melbourne.

La gente del posto è autorizzata a lasciare le proprie case solo per una manciata di motivi, tra cui l'esercizio fisico e l'acquisto di articoli essenziali, ma molti sperano che le restrizioni possano essere brevi.

“Si spera che siano solo i cinque giorni; Penso che sia molto gestibile, sono contento che siamo arrivati ​​​​molto velocemente ", ha detto Matilda Dempsey, 18 anni, locale di Melbourne.

"Penso che Sydney l'abbia lasciata un po' tardi, e ora sono bloccati in una situazione peggiore".

Le autorità di tutto il paese stanno lavorando disperatamente per tracciare, rintracciare e prevenire la diffusione dei casi attraverso una popolazione in gran parte non vaccinata.

Melbourne ha registrato sei casi di virus venerdì, tutti collegati a cluster noti, con l'epidemia ora a 24 infezioni.

Ma un numero crescente di siti di esposizione, tra cui una recente partita di rugby tra Australia e Francia in città, stava alimentando i timori tra le autorità che migliaia di persone potessero essere state esposte al virus.

A Sydney, l'epicentro dell'ultimo focolaio, i numeri ufficiali hanno mostrato che il virus si stava ancora muovendo inosservato nella comunità mentre i casi giornalieri sono tornati a poco meno di 100.

"È una variante pericolosa e pericolosa, ed è lì, dopo tutti noi, dobbiamo tutti prenderci cura", ha detto ai media il ministro della Sanità del New South Wales Brad Hazzard.

Il blocco di Sydney è destinato a continuare per almeno altre due settimane mentre le autorità cercano di frenare la diffusione della comunità.

L'epidemia ha superato i 1,000 casi in un mese.

L'Australia è stata ampiamente elogiata per la sua gestione tempestiva della pandemia e per il successo della strategia "COVID zero", ottenuta principalmente dal paese che ha in gran parte chiuso i suoi confini al mondo dal marzo dello scorso anno.

Ma un lancio del vaccino dolorosamente lento ha lasciato protetto solo il 10% della popolazione mentre molte altre nazioni sviluppate stanno iniziando a riaprire.