Le cellule immunitarie si riuniscono per potenziare gli effetti della chemioterapia nel cancro del pancreas pan

Cancro al pancreas

Una nuovissima ricerca della Queen Mary University di Londra ha effettivamente dimostrato che le cellule immunitarie possono essere promosse ad assemblarsi in strutture uniche all'interno del cancro del pancreas in modo tale che, almeno in una versione preclinica, gli scienziati possano mostrare un rinnovamento nel efficacia della chemioterapia

Il sistema immunitario del corpo è una protezione cruciale contro malattie come le infezioni, come è stato effettivamente evidenziato dall'attuale pandemia di COVID-19. Lo stesso sistema immunitario può anche aiutarci a combattere il cancro. Tuttavia, il cancro al pancreas è diverso; una funzione cruciale di questo tipo di cancro è che le cellule del cancro del pancreas sono delimitate da un ostacolo spesso e impermeabile chiamato stroma, che spesso ostacola l'accesso delle cellule immunitarie al nodulo. Per questo motivo, le immunoterapie - farmaci che sfruttano il potere del sistema immunitario del corpo per eliminare le cellule tumorali - hanno effettivamente mostrato un successo minimo nella terapia del cancro del pancreas, mentre funzionano nella lotta a vari altri tipi di cancro, tra cui la pelle e il polmone. cancro.

La ricerca ha effettivamente scoperto che in alcune persone con cancro al pancreas, le cellule immunitarie possono riunirsi in raccolte chiamate strutture linfoidi terziarie (TLS) all'interno dello stroma, che sono correlate a risultati finali di sopravvivenza migliorati nelle persone. Tuttavia, la TLS non si sviluppa normalmente in tutte le persone con cancro del pancreas Tenendo presente questo, in questa ricerca il gruppo si è proposto di esaminare la struttura e la funzione della TLS nel cancro del pancreas quando esistente, nonché di esaminare il loro compito antitumorale .

Lo studio di ricerca è stato pubblicato in Gastroenterologia cellulare, molecolare ed epatologia, nonché finanziato da Cancer Research UK, Pancreatic Cancer Research Fund e Medical Research Council.

Per identificare l'esistenza di TLS all'interno del cancro del pancreas umano, il gruppo ha valutato esempi di cellule fornite da persone alla Banca dei tessuti del Pancreatic Cancer Research Fund. cellule– 3 tipi di cellule che hanno una funzione vitale nell'azione immunitaria. Utilizzando metodi di scolorimento specifici per rappresentare i vari tipi di cellule presenti negli esempi, il gruppo ha scoperto che i TLS erano solo in un terzo delle persone i cui esempi sono stati valutati.

Per ricercare l'avanzamento del TLS nel cancro del pancreas, il gruppo ha prodotto una versione murina preclinica del cancro del pancreas I TLS erano assenti nella versione originale; Tuttavia, seguendo il tiro di 2 proteine ​​sane di segnalazione (chiamate chemochine linfoidi) nei grumi dei topi, le cellule B e le cellule T sono penetrate nel sito Web e si sono unite in TLS.

L'induzione di TLS può migliorare l'efficienza della chemioterapia

Il gruppo in seguito ha incorporato l'iniezione di chemochina con la gestione della gemcitabina, una chemioterapia generalmente utilizzata nella terapia dei malati di cancro al pancreas. Il mix di gemcitabina e chemochina ha provocato grumi di dimensioni più piccole nei topi del computer, un risultato che non è stato ottenuto da nessuna delle due terapie da sole.

Hemant Kocher, professore di Chirurgia del fegato e del pancreas presso la Queen Mary University di Londra, nonché professionista presso il Barts Health NHS Trust, che ha guidato la ricerca, ha affermato: "Il cancro del pancreas è noto come tumore freddo, il che significa che non ha molte cellule immunitarie si avvicinano al cancro cercando di combatterlo. In questo studio abbiamo dimostrato che le cellule immunitarie non solo possono essere sfruttate ma anche assemblate in TLS all'interno di un modello preclinico di cancro al pancreas per rendere la chemioterapia più efficace».

“La formazione di TLS è fondamentale nel montare la risposta antitumorale vicino al tumore per superare il problema posto dalla barriera dello stroma. Questi risultati suggeriscono che la combinazione della chemioterapia con l'immunoterapia appropriata per stimolare le cellule immunitarie nel microambiente tumorale potrebbe essere utilizzata per personalizzare trattamenti più personalizzati contro il cancro del pancreas".

Il compito antitumorale visto dopo lo sviluppo di TLS nella versione preclinica era correlato alle cellule B che innescano l'attivazione delle cellule dendritiche, che è necessaria per l'inizio di un'azione immunitaria. Le ricerche suggeriscono che le chemochine linfoidi, se utilizzate in combinazione con la chemioterapia, potrebbero rappresentare un metodo di guarigione fattibile per promuovere un'azione immunitaria antitumorale che potrebbe portare a risultati professionali migliori.

Poiché questa ricerca ha utilizzato una versione del mouse per computer, sono attualmente necessari ulteriori studi di ricerca per identificare se gli stessi risultati finali possono essere osservati in vari altri progetti speculativi e nelle persone. Il gruppo pensa che una comprensione molto più approfondita dello sviluppo della TLS potrebbe aiutare nel progresso di trattamenti personalizzati in grado di sfruttare la capacità del sistema immunitario del corpo stesso di combattere il cancro.