Come il carico stimola la formazione ossea attraverso l'espressione dell'osteocrinacri

osso

Quando i punti diventano eccessivi, in genere ci viene consigliato di "toglierci un carico", ma quando si tratta di mantenere le ossa, fare il contrario può essere una buona idea. I ricercatori giapponesi hanno effettivamente trovato alcuni dispositivi essenziali su come il carico fisico stimola lo sviluppo osseo.

In una ricerca pubblicata il 13 luglio in Rapporti Cellulari, gli scienziati del National Cerebral and Cardiovascular Center Research Institute hanno effettivamente scoperto che l'espressione del peptide osteocrina (OSTN) è influenzata dalla riduzione del carico quando il carico è ridotto e anche l'aumento quando è incluso.

Le ossa e la massa muscolare scheletrica sono rinforzate dal carico legato all'esercizio, arrestando la degenerazione ossea e muscolare, e anche mantenere la resistenza ossea e muscolare è necessaria per mantenere l'esercizio. Lo sviluppo di ossa lunghe, come la coscia e lo stinco, è un processo molto complesso regolato da fattori ereditari ed ecologici, come l'esercizio e la gravità.

"Non si sa molto su come la forza meccanica avvii i segnali biochimici per controllare la crescita ossea", afferma l'autore principale dello studio di ricerca Haruko Watanabe-Takano. "Abbiamo studiato come il carico è correlato alla regolazione dell'equilibrio metabolico del mantenimento delle ossa".

L'osso è mantenuto dai compiti ben bilanciati di 2 tipi di cellule: gli osteoblasti, che producono l'osso, e anche gli osteoclasti, che danneggiano l'osso, e si ritiene che sia fatto in azione per caricare il fabbisogno. Nello specifico, il gruppo ha esplorato l'espressione di OSTN, un peptide generato dagli osteoblasti, nei topi di computer. L'OSTN è essenziale per la politica dello sviluppo osseo, insieme alla resistenza fisica.

Gli scienziati hanno scoperto che l'OSTN era davvero altamente visibile in ossa come lo stinco, l'arco e anche l'ulna, e anche nell'area in cui è stato utilizzato il carico. Inoltre, hanno rivelato che OSTN è stato prodotto dagli osteoblasti periostale in queste ossa. Il periostio è uno strato di membrana situato sulla superficie esterna delle ossa, oltre alle articolazioni delle ossa lunghe, ed è anche associato al rifacimento osseo e alla produzione, in particolare durante lo sviluppo.

"Abbiamo anche scoperto che l'espressione di OSTN è diminuita quando il carico è stato ridotto ed è stato aumentato dalla stimolazione del carico", afferma Watanabe-Takano. “Inoltre, quando abbiamo ingegnerizzato geneticamente topi privi di OSTN, abbiamo scoperto che avevano una massa ossea ridotta rispetto ai topi normali e non avevano il recupero della massa ossea indotto dal carico dopo una prolungata riduzione del carico. Pertanto, abbiamo concluso che OSTN produce osso in risposta alla stimolazione del carico, promuovendo la formazione ossea”.

Quando hanno valutato come OSTN può ottenere questo risultato, il gruppo ha scoperto che aumenta i livelli di un peptide aggiuntivo, chiamato peptide natriuretico C, che successivamente spinge gli osteoblasti che creano ossa a crescere, completamente cresciuti e anche essere pratici.

I risultati di questo studio di ricerca serviranno sicuramente a promuovere il mantenimento dell'osso nei pazienti costretti a letto, poiché si ritiene che la formazione ossea venga prevenuta da una lunga degenza a letto, e anche per la prevenzione e anche la terapia del disturbo da fragilità. Futuri studi di ricerca miglioreranno sicuramente questi risultati per scoprire più dispositivi, come il modo in cui le cellule periostale individuano l'eccitazione del carico.