Come le cellule tengono sotto controllo il silenziamento genico

Come le cellule tengono sotto controllo il silenziamento genico

A lungo pensato sugli "rottami", gli RNA non codificanti sono emersi come importanti regolatori di diversi processi cellulari, incluso il silenziamento dei geni. Lavorando nel lievito, i ricercatori del gruppo Bühler hanno identificato più di 20 mutazioni che consentono il silenziamento genico mediato dall'RNA. I risultati potrebbero migliorare la nostra comprensione dei fattori che tengono sotto controllo il silenziamento genico.

Invece di essere la base per una proteina, le molecole di RNA non codificanti svolgono attività specifiche all'interno delle cellule: insieme ad altri fattori, alcuni RNA non codificanti possono reclutare enzimi che aggiungono gruppi chimici specifici, o tag epigenetici, alla molecola di DNA. Queste modificazioni epigenetiche in genere determinano il silenziamento dei geni bersaglio.

Utilizzando i dati ottenuti da una combinazione di screening genetici e sequenziamento dell'intero genoma, Yukiko Shimada, ricercatrice del gruppo di Marc Bühler, e i suoi colleghi hanno identificato più di 20 mutazioni nei geni del lievito coinvolti in vari processi, tra cui la regolazione della trascrizione del DNA e la modificazione post-traduzionale delle proteine. Le mutazioni sembrano consentire il silenziamento genico epigenetico mediato da RNA nel lievito di fissione Schizosaccharomyces pombe.

I risultati, pubblicati in PLoS Genetics, suggeriscono che i cambiamenti genetici di solito precedono il silenziamento genico epigenetico mediato da RNA nel lievito di fissione. Ciò sarebbe coerente con il processo di 'bet-hedging' biologico, in cui i microrganismi migliorano la loro salute e idoneità in problemi incerti o impegnativi compromettendo la loro salute e idoneità in problemi regolari. S. pombe può "riparare le sue scommesse" ottenendo un silenziamento che consenta all'anomalia di adattarsi a un ambiente in continua evoluzione, affermano gli scienziati.