I funghi che vivono nell'intestino influenzano la salute e la malattia

I funghi che vivono nell'intestino influenzano la salute e la malattia

Il dovere dei batteri nella salute dell'intestino è stato oggetto di grande attenzione negli ultimi anni. Ma un nuovissimo studio di ricerca condotto da ricercatori dell'Università dello Utah Health programma che i funghi - un altro microbo che vive dentro di noi - potrebbero essere similmente vitali per la salute e la malattia

I funghi prosperano nell'intestino sano ed equilibrato, ma possono anche creare danni al tratto digestivo che potrebbero aggiungersi alla malattia infiammatoria del tratto digestivo (IBD), secondo la ricerca pubblicata in Natura il 14 luglio. Esperimenti con mouse per computer rivelano che generalmente il sistema immunitario del corpo mantiene i funghi sotto controllo, prendendo di mira il microrganismo quando si trasforma in uno stato che può creare lesioni. Quando il sistema è sbilanciato, è più probabile che si verifichi la malattia.

"I funghi sono stati completamente sottovalutati, in parte perché sono ampiamente superati in numero dai batteri", afferma June Round, Ph D., insegnante di patologia presso l'U of U Health e anziano autore della ricerca. Nuovi dispositivi e tecnologie moderne stanno iniziando a rendere fattibili esami come questo, include. "Questo lavoro aggiunge un tassello importante al quadro più ampio".

Queste intese aprono nuove opportunità per stabilire terapie per migliorare la salute dell'intestino La ricerca rivela prove di principio che, un giorno, le iniezioni potrebbero essere utilizzate per sopprimere le malattie dello stomaco aumentando le azioni immunitarie naturali che motivano un equilibrio sano ed equilibrato di funghi e altri microbiota intestinale.

Una missione per l'equilibrio

Round si è interessato a questa linea di ricerca dopo aver tenuto presente che un normale esame clinico per identificare il morbo di Crohn, una sorta di IBD, funziona identificando gli anticorpi contro i funghi. Eppure, l'impatto degli anticorpi sull'influenza dei funghi sulla malattia doveva ancora essere scoperto.

Per scavare molto più a fondo, il suo gruppo ha cercato l'innesco del feedback immunitario. Lavorando con esempi individuali ed eseguendo esami con mouse per computer, hanno scoperto che il lievito Candida albicans, tra i principali tipi di funghi che vivono nell'intestino umano, evocava il feedback immunitario più duro. Un ulteriore esame ha rivelato che gli anticorpi si sono concentrati su tipi di cellule fungine allungate chiamate ife, in particolare legandosi a proteine ​​sane chiamate adesine che aiutano i germi a rimanere in superficie e finiscono per essere invadenti.

Con questo obiettivo in mano, gli scienziati potrebbero sondare in modo più definitivo il dovere dei funghi sulla salute dell'intestino. Hanno scoperto che i topi che vivevano con il lievito nel suo stato regolare e sferico continuavano a essere sani ed equilibrati. In confronto, i topi del computer abitati con Candida nel suo tipo intrusivo hanno provocato danni al tratto digestivo che sembravano IBD. I risultati indicano che le normali azioni anticorpali nell'intestino ostacolano la malattia riconoscendo il tipo dannoso di ife dei funghi.

L'IBD non è solo il problema di salute legato ai funghi. Un altro è infezioni da lieviti genitali. Gli scienziati hanno scoperto che una vaccinazione verificata come soluzione per l'infezione del lievito ha innescato una risposta immunitaria rispetto alle proteine ​​sane dell'adesina che assomiglia alla risposta nei clienti di Crohn. Quando inoculati con l'iniezione, i topi per computer generalmente suscettibili a un problema simile all'IBD avevano molte meno probabilità di creare malattie.

Gli scienziati stanno attualmente esplorando se le iniezioni potrebbero aiutare a ridurre l'IBD negli individui e se la stessa tecnica può essere utilizzata molto più in generale per formare varie altre aree microbiche nell'intestino "Miriamo a sfruttare le interazioni con i microbi commensali e il sistema immunitario dell'ospite per sfruttare i prodotti microbici per le terapie”, afferma Round.

Concorrenti sani

Per aumentare gli effetti sulla malattia, le ricerche sui funghi consigliati possono essere molto importanti per l'intestino sano. In genere, il lavoro del sistema immunitario del corpo è quello di eliminare le infezioni rimuovendo i microrganismi intrusivi. In questa situazione, i funghi guadagnano dalla loro comunicazione con gli anticorpi. La risposta immunitaria spinge i funghi dal loro stato intrusivo direttamente al loro stato arrotondato e in erba, che aumenta la loro sopravvivenza nell'intestino.

"Il sistema immunitario sta costringendo la Candida alla sua forma meno patogena", afferma Kyla Ost, Ph D., scienziata post-dottorato nel laboratorio di Round e autrice della ricerca. "Questo ci sta dimostrando che la comunicazione tra ospite e microbo può essere amichevole, anziché antagonistica, al fine di beneficiare entrambi.".