Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

Le nazioni europee si stanno affannando per aumentare le iniziative di vaccinazione, usando un approccio di carota e bastone per convincere i riluttanti a farsi iniettare mentre la variante delta più trasmissibile guida un'ondata di infezioni.

La Grecia è diventata l'ultima a emanare nuove restrizioni venerdì, richiedendo la prova della vaccinazione o il recente recupero da COVID-19 per l'accesso a ristoranti, caffè, bar e cinema al coperto. I bambini possono entrare con test negativi.

La misura, parte di un pacchetto di incentivi governativi, ha avuto scarso effetto immediato poiché praticamente tutta la vita pubblica si sposta all'aperto durante le calde e secche estati greche. Caffè e ristoranti all'aperto e cinema all'aperto rimangono accessibili a tutti.

"Al momento è piena estate, la gente preferisce stare fuori, sotto gli alberi, e la gente non vuole sedersi in casa", ha detto Sprios Bairaktaris, proprietario di una famosa taverna greca nel quartiere turistico di Atene che ha sia interni che e aree esterne.

Tuttavia, stava ancora attuando la misura del governo, consentendo solo ai clienti con certificati COVID-19 di essere seduti all'interno.

“Aderiamo a tutte le misure in totale sicurezza. Qualunque cosa consiglino i medici o gli scienziati", ha detto.

Anche i club all'aperto e i locali musicali in Grecia saranno accessibili solo a persone completamente vaccinate o guarite di recente, con una capacità massima dell'85% e nessun cliente in piedi.

Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

Ma proprio quando la misura è entrata in vigore in Grecia, la capitale russa ne ha abrogata una simile introdotta il mese scorso.

Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha annunciato che l'obbligo per i ristoranti di ammettere solo i clienti con la prova della vaccinazione o un test negativo termina lunedì poiché il ritmo del contagio è rallentato. Le restrizioni avevano gravemente ferito i proprietari di ristoranti, già scossi dall'impatto della pandemia, costringendo molti a chiudere.

Alcuni paesi europei hanno anche introdotto vaccinazioni obbligatorie per determinate professioni. L'Italia ha reso obbligatorie le vaccinazioni ad aprile per operatori sanitari e farmacisti. La Francia e la Grecia hanno annunciato questa settimana vaccini obbligatori per gli operatori sanitari e il personale delle case di cura, con la Francia che estende il requisito a coloro che si prendono cura di una persona anziana o malata a casa.

La Francia ha anche annunciato pass COVID-19 obbligatori per l'accesso a ristoranti, bar, centri commerciali e molti luoghi turistici, nonché treni e aerei, a partire dal 21 luglio. I pass sono disponibili per chiunque sia completamente vaccinato, guarito di recente o che abbia un recente prova negativa.

Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

I regolamenti hanno scatenato proteste, con migliaia di manifestanti mercoledì nelle città greche e francesi. Altre manifestazioni sono previste sabato in Francia.

Ma gli incentivi sembrano funzionare per alcune persone.

"Martedì ci siamo resi conto che tutto sarebbe stato chiuso per noi se non fossimo vaccinati, quindi abbiamo iniziato a cercare un appuntamento", ha detto la quindicenne parigina Chloe Dril, in attesa con sua madre di farsi vaccinare. “Abbiamo notato che per i biglietti del treno era molto più complicato se non siamo vaccinati, se vogliamo andare all'estero sarà più complicato, quindi ci ha davvero spinto a vaccinarci”.

Alcuni imprenditori sono a disagio nel dover far rispettare le regole.

"È un peccato essere arrivati ​​al punto in cui dobbiamo creare questi incentivi affinché le persone si vaccinano", ha affermato Clément Léon, proprietario del bar Le Picoti a Parigi. “D'altra parte, anche costringere i proprietari di bar a fare la parte degli agenti di polizia di frontiera che chiedono i documenti dei loro clienti è un problema. Da un punto di vista legale, mi dà fastidio».

Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

La Grecia ha visto un'impennata di nuove infezioni guidate dalla variante delta, sebbene il tasso di nuovi ricoveri sia stato più lento. I vaccini sono stati disponibili per chiunque abbia 18 anni o più per diverse settimane e sono diventati disponibili questa settimana per gli over 15. Gli incentivi per vaccinarsi hanno incluso 150 euro ($ 180) di credito da spendere in intrattenimento e viaggi per chiunque abbia meno di 26 anni che ottiene un'iniezione.

Anche Cipro ha visto un allarmante aumento delle infezioni, spingendo il governo venerdì ad annunciare nuovi regolamenti. Includono la prova dello stato COVID-19 per l'accesso ai trasporti pubblici, alle banche, ai servizi statali, alle imprese e per visitare le case di cura. Le discoteche saranno aperte solo ai vaccinati e recentemente guariti.

Anche la Gran Bretagna sta rendendo obbligatorie le vaccinazioni questo autunno per i lavoratori delle case di cura e il governo ha pensato di estenderlo ai dipendenti del Servizio sanitario nazionale. Il Parlamento ha approvato il provvedimento nonostante la forte opposizione di alcuni legislatori e gli avvertimenti delle case di cura che potrebbe aggravare la carenza di personale.

  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi
  • Le nazioni europee impongono incentivi, penalità per potenziare i colpi

"Ti aspetteresti questo in un paese comunista", ha commentato il legislatore conservatore William Wragg.

L'Inghilterra prevede di revocare le restanti restrizioni sul coronavirus lunedì. Il governo conservatore afferma che si aspetta che bar e locali notturni controllino lo stato COVID-19 dei clienti, ma non sarà un requisito legale. Molte aziende dicono che semplicemente non lo faranno.

L'amministratore delegato del Music Venue Trust, Mark Davyd, ha affermato che i passaporti dei vaccini sono "un completo fallimento al momento".

"Pochissimi, pochissimi locali lo faranno", ha detto, osservando che i passaporti dei vaccini falsi erano già disponibili online per i partecipanti alle feste desiderosi.