COVID: i rischi di malattie gravi nei bambini hanno dimostrato di essere molto bassi nel più grande studio finora

Covid

Il pericolo di malattie gravi e di morte per SARS-CoV-2, l'infezione che crea COVID-19, è incredibilmente basso nei bambini e negli adolescenti, secondo una delle valutazioni più dettagliate delle informazioni sul benessere pubblico, guidate da un gruppo di scienziati composto dalla dott.ssa Rachel Harwood dell'Università di Liverpool

Tuttavia, catturare COVID-19 aumenta la possibilità di malattie significative in uno dei giovani più inclini, quelli con problemi clinici preesistenti e con esigenze speciali gravi, sebbene questi rischi rimangano generalmente bassi.

Le ricerche iniziali, pubblicate in 3 nuovissime ricerche prestampate dall'UCL e dalle Università di Liverpool, Bristol e York, saranno sicuramente inviate al Comitato congiunto del Regno Unito sulla vaccinazione e l'immunizzazione (JCVI), il Dipartimento per la salute e l'assistenza sociale (DHSC) e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), per notificare l'iniezione e il piano di protezione per i minori di 18 anni. Le ricerche non hanno preso in considerazione l'influenza del lungo COVID.

Uno studio preprint, pubblicato sul server web medRxiv, ha scoperto che 251 giovani di età inferiore ai 18 anni in Inghilterra sono stati sottoposti a un trattamento estensivo con COVID-19 durante l'anno iniziale della pandemia (fino al completamento di febbraio 2021).

Gli scienziati, cercando di identificare il pericolo assoluto, hanno affermato che ciò riguardava i giovani di quell'età in Inghilterra che avevano una possibilità su circa 50,000 di essere confessati a un ampio trattamento con COVID-19 durante quel periodo.

Esaminando individualmente PIMS-TS, un raro disturbo infiammatorio nei bambini causato dal COVID-19, gli scienziati hanno scoperto che a 309 giovani è stato confessato un trattamento estensivo con questo problema, corrispondente a un rischio assoluto di uno su 38,911.

Uno studio di prestampa collegato, pubblicato sul server web di ResearchSquare e controllando le informazioni per l'Inghilterra, ha concluso che 25 bambini e giovani erano effettivamente morti a causa di COVID-19, che corrisponde a un vero e proprio pericolo di morte da COVID-19 -481,000 di uno su 2, ovvero circa XNUMX su un milione.

Senior writer su 2 delle ricerche, il professor Russell Viner (UCL Great Ormond Street Institute of Child Health), ha dichiarato: "Questi nuovi studi mostrano che i rischi di malattie gravi o morte per SARS-CoV-2 sono estremamente bassi nei bambini e nei giovani. persone.

“Quei ragazzi più a rischio sono quelli che sono anche più a rischio di qualsiasi tipo di infezione invernale o di altre malattie, cioè ragazzi con molti problemi di salute e intricate esigenze speciali. Il COVID-19, tuttavia, aumenta i rischi per gli individui in queste squadre a un livello maggiore rispetto a malattie come l'influenza (influenza stagionale).

"Le nostre nuove scoperte sono importanti in quanto forniranno indicazioni sulla protezione per i giovani e sulle decisioni sulla vaccinazione di adolescenti e bambini, non solo nel Regno Unito ma a livello internazionale".

Lo scrittore principale, il dott. Joseph Ward (UCL Great Ormond Street Institute of Child Health) ha dichiarato: “I fattori legati a un rischio più elevato di COVID-19 grave sembrano essere ampiamente coerenti sia per i bambini che per gli adulti. Il nostro studio ha riscontrato un rischio maggiore di ricovero in terapia intensiva tra i giovani di etnia nera rispetto ai bianchi, nonché tra i giovani con condizioni di salute come diabete, asma e malattie cardiovascolari. I giovani con condizioni multiple avevano il rischio più alto.

"Questi problemi erano anche aspetti pericolosi per varie altre malattie che portavano al ricovero a un trattamento estensivo, tuttavia a un livello inferiore rispetto a COVID-19".

L'autrice principale del terzo studio pre-stampa, la dott.ssa Rachel Harwood (Università di Liverpool) ha dichiarato: "La nostra meta-analisi ha scoperto aspetti di pericolo paragonabili alle varie altre ricerche, sebbene abbiamo anche scoperto che il peso eccessivo aumenta il rischio di gravi COVID- 19 malattia, qualcosa che abbiamo riconosciuto da molto tempo negli adulti, ma solo ora sta diventando evidente come un pericolo vitale anche nei bambini e nei giovani”.

L'autrice principale, la dott.ssa Clare Smith (Università di Bristol), ha dichiarato: "Abbiamo scoperto che solo il 40% dei bambini e dei giovani che hanno avuto un esame COVID-19 favorevole al momento della fatalità è davvero deceduto a causa del COVID-19, evidenziando che il i rischi sono meno di quanto i numeri semplici possano raccomandare. I bambini, così come i giovani con neurodisabilità intricate, sono andati incontro al maggior pericolo di morte”.

L'autore senior, la professoressa Lorna Fraser (Università di York), ha dichiarato: “È essenziale tenere presente che i rischi sono molto bassi per tutti i bambini e per i giovani. Anche quando abbiamo scoperto rischi maggiori per alcune squadre con gravi problemi clinici, questi rischi erano ancora molto poco in contrasto con i rischi osservati negli adulti”.

La dott.ssa Elizabeth Whittaker (Imperial College London) ha dichiarato: “Ciò assicura che queste ricerche dimostrino la nostra esperienza medica in strutture mediche: vediamo pochissimi bambini gravemente malati Anche se queste informazioni si nascondono a febbraio 2021, questo non è cambiato ultimamente con Variazione delta. Ci auguriamo che queste informazioni siano sicuramente rassicuranti per i bambini, i giovani e le loro famiglie”.

Lo studio condotto dall'UCL ha preso in considerazione le informazioni sui ricoveri nelle strutture mediche inglesi per i giovani tra il 2015 e il 2021 e le ha collegate alle informazioni sui ricoveri a trattamenti estesi, decessi e screening PCR.

Controllando le informazioni pre-pandemia, gli scienziati sono stati in grado di confrontare i rischi di gravi condizioni dei giovani da SARS-CoV-2 ai loro rischi di malattie gravi da tutte le altre ragioni, in particolare dall'influenza.

In un altro studio prestampato, gli scienziati hanno preso in considerazione le informazioni del National Child Mortality Database (NCMD), un sistema di copertura necessario in Inghilterra, per determinare tutti i bambini e i giovani deceduti a causa dell'infezione da SARS-CoV-2 fino al completamento di febbraio 2021 Sessantuno bambini sono morti a seguito di una diagnosi medica favorevole, tuttavia gli scienziati hanno esaminato i documenti medici per identificare che solo 25 di questi bambini (41%) sono morti a causa di COVID-19.

Nel frattempo, un terzo documento prestampato collegato pubblicato oggi ha preso in considerazione 3 ricerche attuali che esaminano gli aspetti di pericolo per malattie gravi e la mortalità da COVID-81 tra i giovani. Ha rilevato maggiori rischi tra i giovani in sovrappeso, con più di un problema di salute o con problemi cardiaci o neurologici. Il rischio, in particolare il pericolo di morte, era maggiore in queste valutazioni rispetto alle informazioni inglesi a livello nazionale. Gli scrittori hanno suggerito che questo stava probabilmente mostrando pregiudizi nelle opere letterarie pubblicate, ma anche l'aggiunta di ricerche da installazioni povere di risorse con maggiore morte.