Lo zucchero artificiale consente la distribuzione di monossido di carbonio per far fronte a lesioni agli organi del corpo

dolcificante

Un profarmaco dentale creato da un gruppo di ricercatori guidati da Binghe Wang, professore di chimica di Regents presso la Georgia State University, fornisce gas monossido di carbonio per prevenire danni renali intensi, secondo un nuovissimo documento pubblicato inScienza chimica

Sebbene il gas monossido di carbonio (monossido di carbonio) sia pericoloso in grandi dosaggi, i ricercatori hanno scoperto che può avere risultati utili riducendo il gonfiore e proteggendo le cellule contro le lesioni. Precedenti studi di ricerca hanno effettivamente dimostrato i risultati di sicurezza del monossido di carbonio rispetto alle lesioni nei reni, nei polmoni, nel sistema intestinale e anche nel fegato, per citare alcuni organi del corpo. Negli ultimi 5 anni, Wang e i suoi partner hanno lavorato per creare un metodo sicuro per fornire monossido di carbonio alle persone attraverso profarmaci, sostanze non attive che dovrebbero passare attraverso un processo chimico nel corpo prima di lanciare l'energia rappresentante medicinale.

Il gruppo di Wang ha creato profarmaci che consentono la gestione dentale del monossido di carbonio utilizzando due tipici agenti dolcificanti – sentimentale (un componente di Sweet' N Low) e anche acesulfame (un componente di Splenda) – come particelle “fornitrici”. Hanno creato le particelle per lanciare il monossido di carbonio nella procedura di disintegrazione, che è causata dall'esposizione diretta all'acqua. Questi sono i primissimi casi di profarmaci a base di monossido di carbonio naturale e energetico che utilizzano un fornitore benigno autorizzato dalla Food & Drug Administration con un account di sicurezza mostrato.

"È difficile fornire un gas, tanto meno un gas velenoso, come terapeutico ai pazienti, e questo lavoro rappresenta un passo avanti fondamentale nello sviluppo di forme di consegna alternative", ha affermato Wang, anziano scrittore del documento e anche un eminente studioso della Georgia Research Alliance "Volevamo lavorare con un vettore che ha un profilo di sicurezza molto ben caratterizzato, che conferisce un maggiore grado di certezza che sarà sicuro da usare in una pillola per il consumo umano".

Di entrambi i profarmaci, i ricercatori ne hanno valutato uno, CO-306, per l'efficacia medicinale rispetto a danni renali intensi. Gli scienziati hanno fornito CO-306, che utilizza la particella sentimentale come fornitore di servizi, ai mouse e hanno anche trovato biomarcatori ridotti al minimo relativi al danno renale, dimostrando che potrebbe essere diventato un trattamento pratico. Il design del mouse del computer ha simulato i sistemi di danni alle cellule renali che si verificano in individui con gravi danni muscolari, malattia delle cellule falciformi, una tipica forma di febbre della giungla, bypass coronarico cardiopolmonare e anche grave avvelenamento del sangue.

Wang e i suoi partner presso il Centro per la diagnostica e la terapia dello Stato della Georgia, la Vanderbilt University, la Harvard Medical School e l'Università del Mississippi hanno pianificato di eseguire studi di ricerca sulla progettazione di animali domestici più importanti e anche valutazioni di sicurezza su CO-306 prima di procedere a medici studi di ricerca. Si preparano inoltre a esaminare la CO-306 per l'efficienza rispetto a vari altri tipi di lesioni agli organi del corpo.

Wang afferma che i trattamenti a base di CO sono particolarmente sicuri come metodo per ridurre la possibilità di danni agli organi del corpo durante il trapianto di capelli e anche migliorare i risultati per le persone trapiantate.

"La scienza mostra che l'esposizione degli organi al gas CO può aiutare a preservare gli organi e impedire che si deteriorino durante il processo di trapianto", ha affermato. "Ora dobbiamo dimostrare che questi profarmaci possono avere un effetto simile.".