Il peptide del veleno di formiche può attivare una via pseudo-allergica

Il peptide del veleno di formiche può attivare una via pseudo-allergica

Le formiche sono universali, così come spesso otteniamo piaghe dopo un morso di formica. Ma capisci il sistema molecolare dietro di esso? Un gruppo di studio di ricerca guidato dal professor Billy KC Chow della Divisione di ricerca per biologia molecolare e cellulare, Facoltà di scienze, Università di Hong Kong (HKU), in collaborazione con il dott. Jerome Leprince dell'Institut national de la santé et de la recherche médicale (INSERM) e il professor Michel Treilhou dell'Institut National Universitaire Champollion in Francia, hanno effettivamente determinato e dimostrato che un piccolo peptide unico separato dal veleno delle formiche può avviare una via immunitaria tramite un recettore pseudo-allergico MRGPRX2 . La ricerca è stata effettivamente rilasciata di recente in Allergia: il giornale dell'allergia e l'immunologia clinica

L'allergia è una tipica azione immunitaria indesiderata per molte persone, così come è spesso provocata da sostanze irritanti come cibo, polline delle piante, medicinali, termiti, attacchi e ferite da parassiti velenosi e così via Quando si verifica un'allergia, le cellule polari che allineare le aree della superficie corporea segnalando al sistema immunitario del corpo il lancio di citochine. Pertanto, diverse altre cellule immunitarie vengono assunte nell'area contaminata per eliminare le sostanze irritanti.

Ci sono 2 tipi di allergia: risposte sensibili e pseudo-allergiche. Le risposte allergiche vengono attivate quando gli irritanti si legano al recettore IgE ad alta affinità sulle cellule polari, mentre le risposte pseudo-allergiche sono maggiormente attivate quando gli irritanti si legano a MRGPRX2 sulle cellule polari. Pertanto, sono necessarie varie terapie cliniche per averli.

Recentemente, l'esplorazione dei recettori condivisi IgE e MRGPRX2 nelle cellule polari ci ha effettivamente aiutato a comprendere la fonte di molte allergie sensibili e quasi. Tuttavia, la caratterizzazione pratica di MRGPRX2 è estremamente minima considerando che fino a poco tempo fa non ha ottenuto molta attenzione nell'area sensibile come recettore pseudosensibile, mentre il precedente è molto probabilmente studiato. La caratteristica di MRGPRX2, oltre ad essere un recettore pseudosensibile, è molto sconosciuta e ancora da scoprire.

Per le circostanze, le pseudo allergie possono essere causate da numerosi farmaci accettati dalla FDA. Quindi, la comprensione di questi sistemi pseudo-sensibili aiuterà sicuramente a stabilire farmaci senza effetti negativi. Inoltre, la conoscenza delle pseudo allergie aiuterà anche a creare cattivi che diminuiranno le allergie moderate MRGPRX2 scientificamente pertinenti come la rosacea o il disturbo dell'uomo rosso.

Attraverso iniziative collettive, il nostro gruppo di studio riconosce e mostra un peptide velenoso normalmente abbondante dalle formiche che innesca un percorso pseudosensibile precedentemente non identificato, che successivamente, aiuta a scoprire varie altre caratteristiche di MRGPRX2, facendo luce sulla caratteristica non pseudosensibile di MRGPRX2.

Il peptide del veleno naturalmente abbondante dalle formiche può attivare un percorso pseudo allergico svelando un nuovo percorso immunomodulatore o

Storia della ricerca

I veleni per insetti sono raccolte biochimiche stabilite dagli animali domestici per salvaguardare se stessi. È interessante notare che gli artropodi hanno la varietà ottimale di tipi con la capacità di produrre veleni che possono creare impatti organici nel nostro corpo. In particolare, le formiche sono uno dei tipi più importanti e vari con oltre 14,700 tipi noti e la biomassa più grande in molti ambienti territoriali. Pertanto, i veleni per insetti sono fonti estremamente essenziali per noi costituiti da un premio di sostanze chimiche naturalmente energetiche, peptidi e proteine ​​​​sane. Per le circostanze, Purotoxin-1 (PT1), Apamina e Bicarinalina sono peptidi bioattivi separati da numerosi veleni di insetti che sono noti per svolgere una funzione nel disagio infiammatorio, effetti antimicrobici e effetti citotossici contro le cellule tumorali.

P17 è un breve peptide di protezione dell'ospite separato dal veleno di una formica Tetramorium bicarinatum. Abbiamo recentemente dimostrato la sua partecipazione al nostro sistema di protezione del corpo attraverso la comunicazione con un recettore non identificato per attivare il sistema immunitario del corpo per eliminare l'infezione fungina nei polmoni dei topi. P17, di conseguenza, può essere manipolato come peptide curativo per condizioni infiammatorie o cellule tumorali, nonché pseudo allergie. In questa ricerca, dopo aver valutato praticamente l'intera collezione di recettori umani accoppiati a proteine ​​G, abbiamo effettivamente determinato in modo efficiente un particolare recettore umano o recettore accoppiato a proteine ​​​​G rilevante per Mas-X2 (MRGPRX2) che è responsabile della comunicazione con P17 per eseguire il suo compito.

Ricerche chiave per

Il gruppo di studio ha effettivamente fornito un servizio completo di determinare un blocco (GPCR) per un trucco (P17) cercando di 400 blocchi per un trucco solitario e ad un certo punto ha determinato il GPCR per P17. Nel miglioramento, abbiamo anche mostrato i percorsi molecolari dell'attivazione mediata da P17-MRGPRX2 delle cellule polari, una cellula immunitaria responsabile dell'allergia. Dopo la deorfanizzazione di P17, abbiamo quindi utilizzato metodi computazionali per individuare gli amminoacidi essenziali (creste nel trucco) che sono molto importanti per il legame del peptide del veleno con il suo recettore, come una cresta essenziale nel trucco per una serratura.

Il nostro gruppo in seguito ha esposto un percorso unico per questo recettore. Abbiamo rivelato che P17 genera infiltrazioni di monociti nel sito Web infuso accendendo MRGPRX2. L'impatto è abbastanza paragonabile a un morso di formica nelle persone. Una volta che la formica ti attacca, avrai sicuramente delle vesciche/gonfiore, il che suggerisce l'infiltrazione di cellule immunitarie nel sito web del morso per liberarti dell'antveleni ), nonché agire su quei composti esterni per rimuoverli. In questa circostanza, P17 è la punta di freccia individuata da MRGPRX2 delle cellule polari per assumere monociti e separarli in macrofagi per inghiottire e sbarazzarsi del virus. Per la massima efficacia della nostra esperienza, abbiamo dimostrato per la prima volta che l'attivazione moderata di MRGPRX2 della cellula polare potrebbe assumere monociti umani e separarli direttamente in macrofagi. Questa ricerca rivela un impatto immunomodulatorio unico di MRGPRX2 e suggerisce che è un recettore cruciale nella resistenza naturale.

Influenza sociale delle ricerche per

In primo luogo, è stato effettivamente dimostrato un percorso immunomodulatorio unico di MRGPRX2, che potrebbe migliorare la comprensione generale della caratteristica del recettore nell'area clinica. Inoltre, i macrofagi sono cellule specializzate associate alla scoperta, alla fagocitosi e alla devastazione di germi e vari altri microrganismi pericolosi. Pertanto, utilizzando questi dettagli unici, possiamo modellare analoghi nuovi di zecca che sono agonisti o cattivi di MRGPRX2 per modificare la nostra azione immunitaria per gestire la protezione dell'ospite, la sensibilità o altre malattie immunitarie.

“Abbiamo dimostrato che i peptidi isolati dai veleni possono essere usati per modulare le risposte immunitarie e questi peptidi sono abbondanti in natura. Un messaggio chiave che dovremmo trarre da questa scoperta è che la biodiversità è uno dei più grandi tesori che abbiamo e dobbiamo solo usarli con saggezza", ha dichiarato il professor Chow. "I nostri risultati sono evidenti che le nuove innovazioni scientifiche provengono dall'osservazione della natura. Il morso di una formica porta all'infiltrazione delle cellule immunitarie, quindi abbiamo appena isolato il peptide che recluta le cellule immunitarie che possono essere utili", ha affermato il dott. Duraisamy. Inoltre, il laboratorio del gruppo HKU ha effettivamente sviluppato un sistema per equiparare la biologia standard alle esplorazioni di farmaci unici poiché attualmente abbiamo presentato una licenza per lo stile e la sintesi di un team di farmaci con alta efficacia per equipararli all'influenza sociale . Usando questo percorso unico potremmo ad un certo punto perfezionarlo un po' a nostro vantaggio per sterminare il virus durante l'infezione.