Affrontare i bisogni sociali può aiutare a mitigare il disagio e migliorare la salute delle donne malate di cancro

cancro

Una nuovissima ricerca pubblicata da Wiley molto presto online in Cancro, una rivista peer-reviewed dell'American Cancer Society, ha effettivamente determinato bisogni sociali insoddisfatti nelle donne con cancro ginecologico che possono essere risolti per migliorare la cura delle persone e ridurre al minimo le differenze. Ad esempio, determinare le persone che hanno riferito di aver bisogno di aiuto con l'analisi dei prodotti delle strutture sanitarie ha portato all'utilizzo di un navigatore per il trattamento del cancro che ha fornito istruzione, apprendimento e assistenza al cliente, aiutando con l'interazione medico-paziente e l'aderenza ai referral di assistenza.

La possibile ricerca basata su sondaggi condotta presso l'Olive View-UCLA Medical Center, una struttura sanitaria di tutela pubblica vicino a Los Angeles, consisteva in 135 donne, molte delle quali erano immigrate e vivevano elencate al di sotto della soglia di povertà del governo. Quasi i due terzi (65.2%) delle persone hanno sostenuto la minima domanda sociale non soddisfatta (l'assenza di una fonte fondamentale) e il 37.8% delle persone valutate favorevoli al disagio emotivo. %). Anche il bisogno di una persona con cui parlare, l'isolamento sociale, l'instabilità immobiliare, l'avvelenamento finanziario, l'instabilità alimentare e i problemi di trasporto erano altrettanto comuni.

"Anche se non è in potere dei singoli sistemi sanitari o fornitori di modificare i determinanti sociali della salute, questi dati offrono la speranza di poter implementare programmi per ridurre le disparità sanitarie affrontando bisogni sociali insoddisfatti", ha affermato l'anziano scrittore Abdulrahman K. Sinno, MD , del Sylvester Comprehensive Cancer Center dell'Università di Miami Miller School of Medicine “È importante che ci concentriamo sull'affrontare i bisogni sociali indipendentemente dalle disuguaglianze sociali, economiche e politiche che li precedono perché questi bisogni sono in definitiva mediatori a valle di scarsi risultati di salute. "

Oltre a utilizzare i navigatori per la cura del cancro per aiutare con l'analisi dei prodotti delle strutture sanitarie, sono state soddisfatte varie altre esigenze sociali come l'instabilità alimentare, l'instabilità immobiliare e l'assenza di trasporti collegando le persone a fonti prontamente disponibili. Queste fonti consistono in Meals on Wheels America, Project Angel Food, programmi immobiliari sponsorizzati dalla contea e programmi di supporto ai trasporti. Inoltre, per le persone valutate favorevoli al disagio, sono stati installati all'interno del centro un assistente sociale con competenze psicologiche e un gruppo di psichiatria per eliminare gli ostacoli all'assistenza psicologica medica.

"In futuro, abbiamo in programma di dimostrare l'utilità e l'efficacia in termini di costi degli algoritmi di intervento sui bisogni sociali identificati non solo per migliorare la qualità della vita e gli esiti di salute, ma anche per ridurre le disparità sanitarie", ha affermato il dott. Sinno.