Violazione della conduzione intraventricolare del cuore di cosa si tratta

Con una condizione stabile del paziente e l'esistenza prolungata del blocco, non viene effettuato un trattamento speciale. Per migliorare la conduttività miocardica, la malattia di fondo deve essere trattata.

Farmaci antiipertensivi, i nitrati possono essere prescritti a seconda dell'origine di questa patologia. Con un raro ritmo ventricolare e blocco atrioventricolare, può essere necessaria l'installazione di un pacemaker.

Con acuto sviluppo del blocco delle gambe di His, per un effetto temporaneo, nominare:

  • anticolinergici (atropina, platifillina);
  • adrenostimolanti (noradrenalina, isadrina);
  • corticosteroidi nel processo infiammatorio (desametasone, idrocortisone);
  • diuretici per ridurre il potassio (Lasix);
  • stimolazione cardiaca temporanea.

Come va il trattamento?

Il blocco parziale della gamba destra, rilevato accidentalmente dall'elettrocardiografia, di solito non è una patologia e non richiede un trattamento. Ma se si è verificata improvvisamente una violazione della conduzione intraventricolare del cuore, è necessario scoprire la causa della condizione e prescrivere una terapia adeguata. Il trattamento viene effettuato, influenzando le cause del disturbo della conduzione: se si verificano disturbi della conduzione dovuti a miocardite, difetto aortico, embolia polmonare, viene organizzato il trattamento di queste patologie.

Spesso si sviluppano blocchi transitori a causa dell'ischemia miocardica. In questo caso, vengono attuate misure terapeutiche volte a migliorare l'afflusso di sangue al miocardio, il trattamento dell'aterosclerosi. Il trattamento della patologia di base può portare all'eliminazione del problema degli impulsi.

Con l'infarto del miocardio, viene eseguita una terapia intensiva per limitare l'area della necrosi, ridurre l'area dell'ischemia e combattere le complicanze della patologia, comprese quelle potenzialmente letali. Il pericolo è un blocco completo a tre raggi, a seguito del quale può svilupparsi asistolia (cessazione delle contrazioni cardiache e attività elettrica). Il trattamento viene effettuato utilizzando la stimolazione esterna e intracardiaca.

  1. Blocco di due gambe del suo fascio, manifestato da una rara frequenza di contrazioni cardiache, insufficienza cardiaca congestizia, attacchi di angina.
  2. La combinazione di patologia di conduzione nella gamba sinistra o destra del fascio di His e blocco atrioventricolare.
  3. La fine del passaggio degli impulsi lungo la gamba destra e il ramo posteriore del suo sistema.
  4. Disturbo della conduzione persistente di entrambe le gambe, persistente 3 settimane dopo un infarto.
  5. Gli attacchi di Morgagni-Adams-Stokes.

Disturbi della conduzione moderati non richiedono trattamento. Il blocco incompleto nel ramo destro del fascio di His non è pericoloso. In questa situazione, si consiglia di essere osservati da un cardiologo, sottoporsi a esami medici annuali e un elettrocardiogramma. Ma questo è se il paziente non ha altre lamentele o patologie concomitanti. Se vengono rilevate anomalie, viene indicata la terapia appropriata.

Il blocco ventricolare sinistro è più pericoloso. Sullo sfondo, i disturbi del flusso sanguigno e l'insufficienza cardiaca si sviluppano più spesso. Raccomandiamo di assumere glicosidi cardiaci, antiaritmici e altri farmaci. Il regime di trattamento è determinato individualmente in base alla gravità della condizione, all'età del paziente e alle malattie concomitanti.

È importante sapere: non è stato sviluppato un trattamento specifico per il blocco intraventricolare. I farmaci proposti aumentano solo l'eccitazione del tessuto cardiaco, ma non eliminano la causa. È necessario trattare la patologia principale - quella che ha causato il malfunzionamento del sistema conduttivo. Questo è l'unico modo per rallentare la progressione della malattia.

Se la terapia farmacologica è inefficace o il paziente è in gravi condizioni, si suggerisce un trattamento chirurgico. L'installazione di un pacemaker - uno strumento che impone il proprio ritmo del cuore. Il dispositivo impiantato garantisce un'attività miocardica ininterrotta.

Il consiglio dell'esperto: quando mettono il pacemaker

L'installazione di un pacemaker è un'operazione chirurgica ed è prescritta solo in base alle indicazioni. Non ha senso eseguire la procedura in assenza di evidenti sintomi di patologia. Se il paziente si sente bene, non è indicata l'introduzione di un pacemaker artificiale. L'operazione non è raccomandata se i sintomi identificati sono associati a cause reversibili. È necessario far fronte alla malattia di base - e il muscolo cardiaco può di nuovo funzionare completamente.

Indicazioni per l'installazione di un pacemaker:

  • bradicardia con una frequenza cardiaca inferiore a 40 battiti / min e disturbi del ritmo in presenza di sintomi evidenti;
  • complicanze che minacciano la vita del paziente;
  • Attacchi MAC
  • disturbi persistenti della conduzione dopo infarto del miocardio.

Viene discussa la possibilità di installare un pacemaker con un impulso inferiore a 40 battiti / min in assenza di evidenti sintomi clinici. La procedura viene eseguita a qualsiasi età.

La prevenzione dei disturbi della conduzione cardiaca non è stata ancora sviluppata. Non ritardare il trattamento, evitare i fattori di rischio. Ciò ridurrà le possibilità di sviluppare una patologia. Al fine di identificare il problema in tempo, sottoporsi regolarmente a esami preventivi presso il terapista con una valutazione dell'ECG (se necessario).

Istituzione della causa e trattamento

Il trattamento del blocco intraventricolare sia negli adulti che nei bambini inizia con l'istituzione della causa. Se le cause identificate sono funzionali, quindi, di norma, la loro eliminazione porta a un completo recupero del paziente.

Se una malattia era la causa di questo tipo di disturbo della conduzione, il trattamento è mirato alla malattia di base. I farmaci sono prescritti o adeguati per l'ipertensione arteriosa (AH), la malattia coronarica, ecc.

Si presta inoltre attenzione alle problematiche di una dieta terapeutica.

In caso di trattamento farmacologico inefficace, gravi sintomi clinici, al paziente viene impiantato un dispositivo che stimola artificialmente il miocardio ventricolare.

Al fine di curare il blocco intraventricolare, alla maggior parte dei pazienti vengono prescritti glicosidi cardiaci. Un'eccezione possono essere i pazienti che soffrono di blocco atrioventricolare di primo o secondo grado, viene loro prescritto il farmaco con estrema cautela. Per ridurre il rischio di insufficienza cardiaca nei pazienti che hanno paura di iniettare glicoside, un elettrodo sonda viene introdotto nella cavità del ventricolo destro.

Il trattamento raramente consiste nell'eliminare solo le manifestazioni e le conseguenze della patologia. La terapia ha lo scopo di eliminare le cause che hanno provocato un disturbo della conduzione. Disturbi fisiologici, caratterizzati solo dal rallentamento degli impulsi e dovuti a caratteristiche congenite o, ad esempio, allo sport, non necessitano di cure (ma le persone con tale diagnosi dovrebbero sottoporsi a esami di routine e ricevere risultati ECG).

Se la condizione è causata da malattie cardiache acquisite o patologie gravi, è necessario un trattamento. Molte malattie cardiache possono essere curate o ben compensate, in questi casi i disturbi della conduzione possono scomparire. Il blocco a tre raggi è particolarmente pericoloso. Con esso, vengono eseguite la stimolazione esterna delle contrazioni cardiache e l'intervento chirurgico con l'installazione di un pacemaker permanente.

I bambini con blocchi incompleti vengono osservati dal medico, poiché esiste il rischio di progressione della malattia. La terapia in un bambino viene eseguita così come negli adulti. In caso di gravi deviazioni, è possibile eseguire un'operazione per installare un pacemaker. Nelle donne, i disturbi della conduzione possono essere temporanei a causa della gravidanza.

Il trattamento viene effettuato con la partecipazione di ostetrico-ginecologi al fine di ridurre i rischi di lesioni al feto con farmaci. Se è necessario un intervento chirurgico, l'operazione per installare un pacemaker deve essere eseguita prima del parto, in caso di patologie gravi, la nascita naturale è controindicata. Il trattamento farmacologico prevede l'assunzione di:

  • farmaci che migliorano il metabolismo del miocardio (mildronato, riboxin);
  • glicosidi cardiaci;
  • agenti antipiastrinici (aspirina, clopidogrel);
  • adrenostimolanti (isadrina, noradrenalina);
  • anticolinergici (atropina, platifillina);
  • agenti anti-ischemici (nitroglicerina, isoket).

se si sono verificati disturbi della conduzione dovuti a miocardite, difetto aortico, embolia polmonare, viene organizzato il trattamento di queste patologie. Spesso, a causa dell'ischemia miocardica si sviluppano blocchi transitori. In questo caso, vengono attuate misure terapeutiche volte a migliorare l'afflusso di sangue al miocardio, il trattamento dell'aterosclerosi. Il trattamento della patologia di base può portare all'eliminazione del problema degli impulsi.

Con l'infarto del miocardio, viene eseguita una terapia intensiva per limitare l'area della necrosi, ridurre l'area dell'ischemia e combattere le complicanze della patologia, comprese quelle potenzialmente letali. Il pericolo è un blocco completo a tre raggi, a seguito del quale può svilupparsi asistolia (cessazione delle contrazioni cardiache e attività elettrica). Il trattamento viene effettuato utilizzando la stimolazione esterna e intracardiaca.

  • Blocco di due gambe del suo fascio, manifestato da una rara frequenza di contrazioni cardiache, insufficienza cardiaca congestizia, attacchi di angina.
  • La combinazione di patologia di conduzione nella gamba sinistra o destra del fascio di His e blocco atrioventricolare.
  • La fine del passaggio degli impulsi lungo la gamba destra e il ramo posteriore del suo sistema.
  • Disturbo della conduzione persistente di entrambe le gambe, persistente 3 settimane dopo un infarto.
  • Gli attacchi di Morgagni-Adams-Stokes.
    1. Se una persona ha una violazione della conduzione intraventricolare, il trattamento che influirebbe direttamente sul blocco esistente non viene eseguito. Con questa patologia, tutte le risorse dovrebbero essere dirette all'identificazione e al trattamento della malattia di base. Ad esempio, se la malattia è causata dall'ipertensione, è necessario assumere farmaci antiipertensivi, nonché seguire una dieta adeguata e condurre uno stile di vita attivo.
    2. Nel caso in cui il blocco sia asintomatico, è necessario osservarlo in modo dinamico fino a quando non vengono rilevati i primi cambiamenti. Quindi avviare anche la terapia per la malattia di base.
    3. Nel caso in cui si noti lo sviluppo di un blocco atrioventricolare, potrebbe essere necessaria l'installazione di un pacemaker. Questo intervento consiste nell'impiantare un pacemaker artificiale sul paziente, nel ruolo di quali dispositivi speciali agiscono. Le ragioni per l'installazione dello stimolatore sono:
    • Disturbi della conduzione che portano a svenimenti o grave mancanza di respiro.
    • Disabilità del paziente.
    • L'incapacità di trattare la malattia di base.
    • La formazione di insufficienza circolatoria.
    • Evitare le procedure basate sull'impulso magnetico (MRI).
    • Non ricorrere al trattamento fisioterapico.
    • Evitare scosse elettriche.
    • Non ferire il petto.

    Classificazione del fenomeno e dei suoi tipi

    Il suo fascio fornisce il passaggio di un impulso elettrico attraverso il sistema ventricolare del cuore. Pertanto, una violazione della sua funzione e porta allo sviluppo del blocco intraventricolare.

    Di conseguenza, l'impulso cessa di fluire verso le fibre muscolari ventricolari. Sulla base della perdita della funzione di conduzione del fascio di His, i blocchi intraventricolari sono suddivisi in tipi:

    • gamba destra (rami);
    • gamba anteriore sinistra;
    • gamba posteriore sinistra.

    Se la trasmissione di un impulso nel sistema ventricolare si interrompe completamente, si sviluppa un blocco completo, se l'impulso passa attraverso le singole fibre o passa lentamente e in violazione, parlano di un blocco incompleto del suo fascio. La diagnosi di questi disturbi della conduzione è possibile con l'aiuto di un elettrocardiogramma.

    Se il blocco del fascio di His è incompleto e interessa solo un ramo, quindi, di regola, non causa gravi problemi al paziente e continua a convivere con tali cambiamenti per lungo tempo, assumendo farmaci.

    Ma in alcuni casi, la malattia progredisce e si trasforma in un blocco intraventricolare trasversale. Con questa patologia, la funzione della conduzione del fascio di His nella trasmissione di un impulso lungo il sistema ventricolare è completamente persa. Gli atri e i ventricoli iniziano a contrarsi in modo indipendente.

    Esistono due tipi di blocco intraventricolare trasversale:

    • Blocco trasversale incompleto (Mobitsa). Sull'ECG, si nota periodicamente una straordinaria contrazione atriale. Di norma, il processo passa rapidamente alla fase successiva, quindi è raro registrare questo tipo di patologia sull'ECG.
    • Blocco trasversale completo (trifascicolare). Gli atri e i ventricoli si contraggono indipendentemente l'uno dall'altro, ciascuno con la propria frequenza. I complessi ECG che registrano il lavoro del sistema ventricolare sono deformati.

    La conduzione ventricolare atriale è più suscettibile a vari cambiamenti patologici. Prima di tutto, sono divisi in due grandi gruppi:

    1. Riduzione della conduzione atrioventricolare o mancanza di ritardo AV. Questo è un disturbo locale in cui gli atri e i ventricoli si contraggono contemporaneamente, quindi gli atri non possono contrarsi come previsto e espellere inadeguatamente il sangue nei ventricoli. Molto spesso, con questo problema, compaiono disturbi focali - fasci supplementari di conduzione rapida. Spesso, la patologia è osservata in un bambino con malattia coronarica.
    2. Difficoltà di conduzione atrioventricolare o blocco AV. La difficoltà nella conduzione AV è completa o parziale, funzionale o sullo sfondo di malattie cardiache organiche.

    Secondo la classificazione di VL Doshchitsin, tutti i disturbi della conduzione intraventricolare sono suddivisi in:

    • mono-, bi- e trifascicolare a seconda della sconfitta di uno o due o tre fasci;
    • focale: il danno locale non è confermato in tutti i cavi ECG;
    • arborizzazione: localizzata nella parte finale delle fibre di Purkinje;
    • transitorio: i cambiamenti si alternano a una conduttività adeguata;
    • persistente;
    • completo e incompleto;
    • alternando: viene rivelato l'uno o l'altro tipo di blocco.

    A seconda del luogo di interruzione dell'impulso, si distinguono i blocchi:

    • monofascicolare (singolo raggio): il blocco della parte anteriore o posteriore sinistra, solo la sua gamba destra;
    • bifascicolare (a due raggi): è possibile in due versioni come unilaterale (gamba sinistra) o bilaterale (destra con ramo anteriore sinistro, destro con ramo posteriore sinistro).
    • trifascicolare (tre raggi).

    Una varietà di blocchi si riflette nella decodifica dell'elettrocardiogramma. La conduzione di un impulso dai nodi sopraventricolari del cuore rallenta o viene completamente interrotta. Ciò viola la sequenza di eccitazione dei ventricoli, influenza i processi biochimici nel miocardio, l'utilità della gittata cardiaca.

    Le cause di diversi tipi di blocchi differiscono l'una dall'altra, causando cambiamenti ineguali. Considera come si forma una violazione della conduzione intraventricolare nelle malattie del miocardio.

    All'interno dei ventricoli, si osservano tre tipi di processo patologico.

    • Blocco delle gambe del suo. Una forma particolarmente comune della malattia. È accompagnato da un quadro clinico minimo con danni al ramo destro. La versione a sinistra è molto più pericolosa, poiché il funzionamento della fotocamera con lo stesso nome è interrotto. In assenza di un segnale adeguato, soffre un ampio circolo di circolazione sanguigna, ipossia generalizzata, da tutti gli organi e i tessuti contemporaneamente. Questo a lungo termine porta ad atrofia, insufficienza multiorgano, arresto cardiaco, ictus, demenza vascolare. Le opzioni clinicamente non pericolose possono durare una vita senza manifestazioni visibili.
    • Velocità insufficiente dell'impulso elettrico lungo le fibre. La gravità del quadro clinico e la minaccia alla vita dipendono nuovamente dalla natura del fenomeno patologico. Tuttavia, questa è una varietà meno pericolosa rispetto al classico blocco completo delle gambe di His. Il rallentamento della conduzione intraventricolare è il risultato di lesioni al torace, operazioni o difetti cardiaci congeniti.
    • Blocco atrioventricolare (AB). Tipo più raro. È caratterizzato dall'arresto selettivo del movimento dei segnali elettrici lungo le strutture cardiache.

    È inoltre possibile classificare il processo in base alla natura e al grado di deviazione della conducibilità.

    • Blocco completo. Il segnale non passa affatto. Questa è l'opzione clinica più pericolosa. Al di fuori del corso dei sintomi, in molti casi, si nota l'arresto cardiaco.
    • Conduzione ventricolare parziale. La probabilità di complicanze fatali è presente, il quadro clinico è espresso, ma in misura minore rispetto al primo processo.
    • Rallentamento della conducibilità. Quasi non si nota fino a un certo punto.

    Infine, è possibile una classificazione basata sull'entità del cambiamento.

    • Conducibilità generalizzata. Non solo i ventricoli, ma anche gli atri soffrono.
    • Disturbi focali (locali) della conduzione. Uno o due ventricoli sono coinvolti. Procede in modo relativamente semplice, senza sintomi pronunciati, i rischi per la vita sono determinati dalla localizzazione del processo. Se la parte sinistra è interessata, la probabilità di un risultato fatale è quasi tre volte superiore.

    Una versione più accurata sarebbe simile a questa:

    • Conduzione a raggio singolo. Con il blocco di un singolo ramo.
    • Forma bifascicolare.
    • Varietà completa. Quando tre fibre sono bloccate.

    I tipi clinici sono importanti per lo sviluppo di tattiche di trattamento.

    Quando i pazienti si rivolgono a un cardiologo con dolore nell'area del torace, viene loro prescritto un ECG. Spesso questa procedura determina violazioni della conduzione intraventricolare del cuore. Che cos'è e perché si sta sviluppando? Questo sarà discusso ulteriormente.

  • Seno-atriale. Appare nel nodo corrispondente dell'atrio destro. L'impulso non è in grado di passare a causa di una piccola forza o perché l'atrio non può accettarlo. Tale blocco ha tre gradi:
    • C'è un ritardo nella conducibilità degli impulsi.
    • È determinato dalla frequenza di deterioramento.
    • L'ultimo, terzo grado è determinato da impulsi deboli o dalla totale assenza della loro ricezione.
  • Rallentamento della conduzione intraventricolare. Si osserva dal nodo senoatriale all'atrio sinistro o al nodo della zona atrioventricolare. È caratterizzato dall'inibizione della conduzione degli impulsi.
  • Blocco AV. Sono evidenziati diversi gradi:
    • Conducibilità lenta.
    • L'arresto di singoli impulsi viene eseguito in periodi.
    • Dall'atrio, gli impulsi non possono passare ai ventricoli, mentre quest'ultimo e gli atri vivono, indipendentemente dagli altri.
  • Blocco delle gambe del blocco e dei rami (sinistra, destra, fasci anteriori). Gli impulsi arrivano più lentamente o non passano affatto.

    La presenza di tale patologia è determinata da una violazione di uno dei ventricoli. Questo tipo provoca la formazione di blocchi AV. Il primo grado si riferisce a deviazioni parziali, il secondo e il terzo da completare. I primi non appartengono alla categoria delle malattie, ma possono servire come motivo per la formazione di un blocco completo. E quest'ultimo a sua volta provoca complicazioni pericolose.

    Con tali violazioni, il deterioramento della conduttività si verifica in alcune sezioni dei suoi fasci, ciascuno dei quali è diviso in gambe destra e sinistra. Quest'ultimo ha un ramo anteriore e posteriore. Si distinguono tre tipi di disturbi:

    • Trave singola: l'alimentazione si interrompe su un ramo.
    • Due raggi: deterioramento su due rami.
    • Tre raggi: blocco su tre rami.

    Che cos'è un disturbo di conduzione del cuore? La malattia può essere caratterizzata come un cambiamento nella normale sequenza di contrazioni cardiache a causa dell'incapacità del sistema di conduzione di svolgere le sue funzioni. I blocchi possono essere classificati in base a caratteristiche diverse. A seconda della posizione, si distinguono i seguenti moduli:

      Violazione della conduzione intraventricolare del cuore. Il motivo è la formazione di un ostacolo al movimento dell'impulso lungo la gamba sinistra o destra del fascio di His. Il percorso e il tempo di eccitazione che passano attraverso i ventricoli cambiano. Questo è il tipo più comune di violazione.

    Blocco seno-arterioso (seno). La conduzione di un impulso elettrico dal nodo del seno all'atrio viene persa.

  • Blocco intertriale. Si sviluppa rallentando il passaggio dell'impulso dal nodo senoatriale all'atrio sinistro.
  • Blocco atrioventricolare. Il passaggio di un impulso elettrico localizzato a livello del fascio del Suo fascio e del nodo atrioventricolare viene interrotto.
  • Blocco completo. La frequenza delle contrazioni dei ventricoli scende a 30 al minuto (ad una frequenza di 65-85) e non vi è alcuna conduzione. Se l'intervallo tra loro è di diversi secondi, una persona può perdere conoscenza, appaiono pallore e crampi (sindrome da attacco di Morgagni-Adams-Stokes). Ciò può comportare la morte del paziente.
  • Blocco parziale. Alcuni impulsi non vengono eseguiti o la loro conduzione viene notevolmente rallentata. La patologia non porta alla morte, ma provoca forti dolori.

    Meccanismo di sviluppo della patologia

    Al fine di comprendere appieno la natura delle deviazioni nell'ambito di questa forma del processo, è necessario rivolgersi alle informazioni anatomiche e fisiologiche.

    La generazione di un impulso elettrico nelle strutture cardiache avviene in un pacemaker naturale, il cosiddetto nodo del seno. Questo è un accumulo di cellule speciali di cardiomiociti in grado di eccitare spontaneamente.

    Attraverso le fibre conosciute come i suoi fasci, il segnale passa ai ventricoli e ad altre strutture, fornendo la normale contrattilità dell'intero organo. I "conduttori" indicati dell'impulso sono formati da due gambe. Destra e sinistra. Inoltre, si ramificano già nell'ambito di strutture cardiache.

    Con blocco parziale o completo a seguito di lesioni o malformazioni congenite, il segnale non può proseguire.

    Alcune parti del cuore sono escluse dal lavoro, perché non si verifica la contrazione delle fibre muscolari. In alcuni casi, ciò non mette in pericolo la vita e la salute; in alcune situazioni, è probabile un esito fatale.

    Tutto dipende dalla localizzazione del processo e, d'altra parte, dal volume della lesione e dalla prescrizione del decorso della condizione.

    Meccanismo di sviluppo della patologia

    In rari casi, la malattia è congenita e, di solito senza compromettere la qualità della vita, viene rilevata accidentalmente durante una visita medica. Tuttavia, più spesso è causato da malattie:

    • aterosclerosi;
    • miocardite;
    • ischemia cardiaca;
    • ipertensione arteriosa;
    • insufficienza cardiaca;
    • ipertensione arteriosa;
    • difetti cardiaci;
    • cardiomiopatia;
    • ipertrofia miocardica.

    Nei neonati, nei neonati, nei bambini e negli adolescenti, una violazione della conduzione può provocare:

    • Prematurità;
    • una finestra ovale aperta è un'apertura tra gli atri, che serve per l'afflusso di sangue durante lo sviluppo dell'embrione. In un bambino nato, si chiude durante il primo anno di vita;
    • cardiopatia congenita;
    • malattie del sistema endocrino (ad es. ghiandola tiroidea, ghiandola surrenale, sistema riproduttivo).

    Nei bambini e negli adulti, le cause possono anche essere disturbi cardiaci acuti dopo intossicazione da droghe o droghe, interventi chirurgici.

    Tutte le possibili cause di fallimento possono essere divise in due grandi gruppi: cardiaco - causato dalla patologia del cuore e non cardiaco - provocato da altri disturbi.

    • difetti cardiaci;
    • infarto miocardico;
    • miocardite;
    • ischemia cardiaca;
    • cardiomiopatia;
    • arteriosclerosi coronarica;
    • le conseguenze di interventi chirurgici (ad esempio, dovuti a protesi valvolare, ablazione con catetere a radiofrequenza).
    • distonia vascolare;
    • problemi endocrini: ipotiroidismo, diabete mellito;
    • disturbi del sistema respiratorio con ipossia tissutale - broncospasmo, infiammazione cronica;
    • farmaci irrazionali;
    • ipertensione arteriosa;
    • avvelenamento da alcol;
    • assunzione di droghe;
    • gravidanza.

    Il fallimento del segnale non indica sempre la patologia. Ad esempio, una parziale violazione della conduttività lungo la gamba destra del fascio di His è considerata una variante della norma, caratteristica dei singoli giovani.

    La violazione della funzione conduttiva del miocardio può essere permanente e transitoria. I "malfunzionamenti" temporanei vengono rilevati sullo sfondo dell'attività fisica (ad esempio, in allenamento e gare). Se dopo il riposo la situazione si normalizza, non c'è motivo di preoccuparsi. Ma se il problema persiste e sono visibili cambiamenti sull'ECG, è necessario essere esaminati da uno specialista.

    Complicazioni

    Le probabili conseguenze di un disturbo della conduzione della corrente acuta o prolungata:

    • Shock cardiogeno Un forte calo della pressione sanguigna in combinazione con aritmia e disfunzione emodinamica generalizzata. È quasi impossibile far uscire il paziente da questa condizione; la mortalità si avvicina al 100% in alcune forme. In altri casi, le possibilità di sopravvivenza sono leggermente superiori (tasso di mortalità di circa il 60%).
    • L'attacco di Morgagni-Adams-Stokes. Caduta della pressione sanguigna in caso di insufficienza cardiaca. Di per sé, è accompagnato da uno svenimento, può seguire un ictus o un infarto. Richiede un trattamento urgente della malattia di base. È installato un pacemaker.
    • Arresto cardiaco (asistolia). Questa è la causa principale della morte improvvisa dei pazienti.
    • Ischemia dei reni e del fegato. Di conseguenza, disfunzioni.

    Tutti questi fenomeni sono potenzialmente fatali. Quali sono i rischi - possono essere determinati solo nel corso di una lunga osservazione.

    Se non trattato, c'è il pericolo delle seguenti complicanze:

    • Insufficienza cardiaca.
    • Deterioramento del flusso sanguigno al cervello, seguito dallo sviluppo di un ictus.
    • La formazione di coaguli di sangue.
    • La necessità di un intervento chirurgico.
    • Esito fatale con totale non conduttività.

    Tipi di conducibilità compromessa

    A seconda delle condizioni fisiologiche sorte, si distinguono i tipi di disturbo della conduzione degli impulsi:

    • creando un ostacolo nell'area tra il normale tessuto miocardico e l'area alterata;
    • conservazione della propagazione a bassa velocità nella zona patologica;
    • coinvolgimento dell'impulso nell'area interessata con successivo blocco;
    • la possibilità di passare in una sola direzione, interrompendo il flusso di ritorno.

    Una delle patologie del ritmo dovute a quest'ultima opzione è la tachicardia parossistica, in cui gli impulsi passano solo dai ventricoli agli atri attraverso un fascio aggiuntivo di Kent.

    La forma disturbata ed espansa del complesso ventricolare indica extrasistole o conduzione alterata

    Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

    Detonic per la normalizzazione della pressione

    Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

    Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

    Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

    Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore
  • Svetlana Borszavich

    Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
    Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
    Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
    L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

    Detonic