Istruzioni d'uso Renitec, prezzo, recensioni, analoghi, compresse da 5 mg, 10 mg e 20 mg, Co-renitec

1 compressa contiene enalapril maleato 20 mg e idroclorotiazide 12,5 mg; in un blister da 14 pezzi, in una scatola da 1 o 2 blister.

Co-Renitec contiene ingredienti attivi come enalapril maleato e idroclorotiazide. Inoltre, contiene componenti aggiuntivi come ossido di ferro, ossido giallo, amido di mais pregelatinizzato, amido di mais, lattosio acquoso, bicarbonato di sodio, stearato di magnesio.

Il medicinale è disponibile in compresse, che si trovano nelle bolle contenute nella confezione.

Renec è disponibile sotto forma di compresse in dosi di 5, 10 o 20 mg. Componente attivo: enalapril maleato - 5, 10 o 20 mg.

Viene rilasciato anche il farmaco Co-Renitec. 1 compressa contiene 20 mg di enalapril maleato e 12,5 mg di idroclorotiazide.

Ogni confezione contiene istruzioni per l'uso del farmaco.

Un farmaco più efficace, simile in effetti a Renitec, è considerato un farmaco antiipertensivo combinato Co-Renitec. Nella sua composizione, oltre a elanapril 20 mg, c'è un idroclorotiazide diuretico (12,5 mg).

L'effetto combinato del farmaco si basa su una combinazione di effetto vasodilatatore e diuretico. Co-Renitec è di solito prescritto per l'ipertensione grave per ridurre il carico sul cuore e sui vasi sanguigni.

Forma di dosaggio di rilascio di Ranitek - targhe: triangolare, da un lato con un rischio; 5 mg ciascuno - bianco, inciso sull'altro lato del "MSD 712"; 10 mg ciascuno - rosa, inciso sull'altro lato del "MSD 713"; 20 mg ciascuno - rosa chiaro con una tinta giallastra con macchie, inciso sull'altro lato del MSD 714 (7 pezzi in blister, in un fascio di cartone da 1, 2 o 4 blister; 100 pezzi in bottiglie di vetro scuro, in confezione di cartone 1 bottiglia).

Composizione di 1 compressa:

  • principio attivo: enalapril maleato - 5, 10 o 20 mg;
  • componenti ausiliari (5/10/20 mg): bicarbonato di sodio - 2,5 / 5/10 mg; lattosio monoidrato - 198,1 / 164,1 / 153,9 mg; amido pregelatinizzato - 5,06 / 2,2 / 2,2 mg; amido di mais - 22,77 / 22/22 mg; magnesio stearato - 0,9 / 1 / 1,1 mg; ossido di ferro giallo (E172) - 0/0 / 0,13 mg; ossido di ferro rosso (E172) - 0 / 0,5 / 0,05 mg.

Proprietà farmaceutiche

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Farmacodinamica

Renitec è uno degli inibitori dell'ACE (enzima di conversione dell'angiotensina) - farmaci che influenzano il sistema renina-angiotensina-aldosterone (RAAS). Il farmaco viene utilizzato nel trattamento dell'ipertensione essenziale - ipertensione primaria (ipertensione arteriosa) di qualsiasi gravità, nonché ipertensione renovascolare.

Enalapril è un derivato di L-prolina e L-alanina (aminoacidi). Dopo somministrazione orale, la sostanza viene rapidamente assorbita, seguita da idrolisi in enalaprilato. È un ACE inibitore altamente specifico e ad azione prolungata che non contiene un gruppo solfidrilico.

L'ACE (peptidil dipeptidasi A) catalizza la conversione dell'angiotensina I nel peptide pressore angiotensina II. Enalaprilat inibisce l'ACE, che porta a una diminuzione della concentrazione plasmatica di angiotensina II nel sangue e alla secrezione di aldosterone, nonché ad un aumento dell'attività della renina.

L'ACE è identico all'enzima chininasi II e quindi l'enalapril può anche bloccare la distruzione della bradichinina, un peptide che ha un pronunciato effetto vasodilatatore (il valore di questo effetto deve essere chiarito).

Nonostante il principale meccanismo per abbassare la pressione sanguigna (pressione sanguigna) sia la soppressione dell'attività di RAAS, Renitek mostra anche un effetto antiipertensivo nei pazienti con ipertensione e con ridotta attività della renina.

L'uso di enalapril nei pazienti con ipertensione porta a una diminuzione della pressione sanguigna stando in piedi e sdraiati senza un aumento significativo della frequenza cardiaca (frequenza cardiaca).

L'ipotensione posturale sintomatica si verifica raramente. In alcuni pazienti, possono essere necessarie diverse settimane di utilizzo per ottenere una riduzione ottimale della pressione sanguigna. Interruzione della terapia a un brusco aumento La pressione sanguigna non porta.

Un'inibizione efficace dell'attività dell'ACE si sviluppa di solito 2-4 ore dopo una singola dose. L'effetto antiipertensivo si sviluppa per 1 ora, la massima riduzione della pressione sanguigna si osserva 4-6 ore dopo l'assunzione di Renitek. La durata dell'azione dipende dalla dose. Gli effetti emodinamici e l'effetto antiipertensivo con le dosi raccomandate vengono mantenuti per 24 ore.

La terapia antiipertensiva con enalapril porta a una significativa regressione dell'ipertrofia ventricolare sinistra e contribuisce al mantenimento della sua funzione sistolica.

Nel condurre studi clinici sull'emodinamica in pazienti con ipertensione essenziale, l'abbassamento della pressione sanguigna è stato accompagnato da una diminuzione della resistenza vascolare periferica totale, un aumento della gittata cardiaca e lievi alterazioni o nessuna variazione della frequenza cardiaca. Dopo aver assunto enalapril, si osserva un aumento del flusso sanguigno renale.

La terapia a lungo termine per l'ipertensione essenziale e l'insufficienza renale può portare a un miglioramento della funzionalità renale, come evidenziato da un aumento del GFR.

In brevi studi clinici su pazienti con insufficienza renale con / senza diabete mellito dopo somministrazione di enalapril, sono state osservate una diminuzione dell'albuminuria, dell'escrezione renale di IgG e una diminuzione delle proteine ​​totali nelle urine.

Con l'uso combinato di Renitek e diuretici tiazidici, l'effetto antiipertensivo è potenziato. Enalapril riduce / previene l'insorgenza di ipopotassiemia causata dall'assunzione di tiazidi.

Enalapril non ha effetti indesiderati sulla concentrazione plasmatica di acido urico nel sangue.

Renitec influenza favorevolmente il rapporto tra le frazioni di lipoproteine ​​nel plasma sanguigno. C'è anche un effetto benefico / nessun effetto sulla concentrazione del colesterolo totale.

Nei pazienti con insufficienza cardiaca durante l'utilizzo di glicosidi cardiaci e diuretici, la somministrazione di Renitek porta a una riduzione della resistenza periferica totale e della pressione sanguigna. Vi è un aumento della gittata cardiaca, mentre la frequenza cardiaca (generalmente aumentata nei pazienti con insufficienza cardiaca) diminuisce. Anche la pressione di inceppamento nei capillari polmonari è ridotta.

Nella gravità lieve / moderata dell'HF, l'enalapril rallenta la progressione della dilatazione del cuore e dell'HF (confermata da un miglioramento della frazione di eiezione del ventricolo sinistro e da una diminuzione dei volumi sistolici ed end-diastolici del ventricolo sinistro).

I dati clinici mostrano che enalapril riduce la frequenza delle aritmie ventricolari nei pazienti con insufficienza cardiaca, sebbene non siano noti il ​​significato clinico e i meccanismi sottostanti di questo effetto.

farmacocinetica

Assorbimento: dopo somministrazione orale, l'enalapril viene rapidamente assorbito nel tratto gastrointestinale. La massima concentrazione sierica nel sangue viene raggiunta entro 1 ora. Il grado di assorbimento della sostanza è di circa il 60%. Mangiare sull'assorbimento di enalapril non ha alcun effetto. Dopo l'assorbimento, la sostanza si idrolizza rapidamente, formando un metabolita attivo - enalaprilato, che è un potente ACE-inibitore.

La massima concentrazione sierica di una sostanza nel sangue viene osservata circa 4 ore dopo la somministrazione orale. La durata dell'assorbimento e dell'idrolisi di enalapril è simile per le varie dosi terapeutiche raccomandate. Una concentrazione sierica di equilibrio di una sostanza nel sangue viene raggiunta entro il quarto giorno di utilizzo di Renitek.

Distribuzione: il legame dell'enalaprilato alle proteine ​​plasmatiche nell'intervallo delle dosi terapeutiche non è superiore al 60%.

Metabolismo: non ci sono dati su altri modi significativi del metabolismo di enalapril, oltre all'idrolisi dell'enalaprilato.

Escrezione: escreta principalmente attraverso i reni. I principali metaboliti rilevati nelle urine sono l'enalaprilato (circa il 40% della dose) e l'enalapril immodificato (circa il 20%).

La curva di concentrazione plasmatica di enalaprilato nel sangue ha una lunga fase finale. L'emivita di una sostanza con un'applicazione del corso è di 11 ore.

L'AUC (area sotto la curva concentrazione-tempo) di enalaprilato ed enalapril nei pazienti con aumento dell'insufficienza renale. Con una clearance della creatinina di 40-60 ml / min dopo l'assunzione di Renitek in una dose giornaliera di 5 mg, l'AUC di equilibrio di enalaprilato è circa 2 volte superiore rispetto ai pazienti con funzionalità renale indisturbata.

In caso di grave insufficienza renale (la clearance della creatinina non supera i 30 ml / min), il valore dell'AUC aumenta di circa 8 volte, l'emivita effettiva dopo somministrazione ripetuta del farmaco aumenta e l'inizio dello stato di equilibrio della concentrazione di enalaprilato è ritardato. Enalaprilato può essere rimosso dal flusso sanguigno generale mediante la procedura di emodialisi. Con l'emodialisi, la clearance è di 62 ml / min.

La concentrazione massima media di enalapril nel latte materno dopo una singola dose di 20 mg di enalapril è di 1,7 mcg / l 4-6 ore dopo la somministrazione. L'assunzione massima stimata di una sostanza da parte di un bambino allattato al seno è dello 0,16% della dose, che viene calcolata tenendo conto del peso della madre.

controindicazioni

Cosa aiuta Renitek? Le indicazioni per l'uso del farmaco sono le seguenti:

  • interruzione del ventricolo sinistro se necessario, prevenzione dell'ischemia coronarica;
  • insufficienza cardiaca;
  • interruzione asintomatica del ventricolo sinistro per prevenire lo sviluppo di grave insufficienza cardiaca;
  • ipertensione essenziale e renovascolare.

Indicazioni per l'uso Renitek include anche la sua nomina a persone con angina pectoris instabile per ridurre la frequenza dei ricoveri e prevenire l'insorgenza di infarto del miocardio.

  • ipersensibilità ai componenti principali o ausiliari del farmaco;
  • angioedema idiopatico o ereditario;
  • bambini e adolescenti fino a 18 anni;
  • indicazioni di una storia di angioedema causata dalla precedente somministrazione di ACE-inibitori.
  • cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva;
  • desensibilizzazione con allergene dal veleno di imenotteri;
  • dialisi mediante membrane ad alto flusso (come AN ​​69);
  • iperkaliemia;
  • realizzazione della procedura di aferesi per lipoproteine ​​a bassa densità (aferesi LDL) mediante destrano solfato;
  • stenosi mitralica / aortica;
  • oppressione dell'ematopoiesi del midollo osseo;
  • appartenente alla razza nera;
  • condizioni dopo interventi di chirurgia maggiore o anestesia generale;
  • malattia cerebrovascolare o malattia coronarica;
  • insufficienza epatica;
  • stenosi bilaterale dell'arteria renale o stenosi dell'arteria renale singola;
  • Ipertensione renovascolare
  • età superiore ai 65 anni;
  • malattie sistemiche del tessuto connettivo (sclerodermia, lupus eritematoso sistemico, ecc.), terapia con procainamide o allopurinolo, terapia immunosoppressiva o una combinazione di questi fattori complicanti;
  • storia di storia allergologica aggravata o angioedema;
  • condizioni che sono accompagnate da una diminuzione del volume del sangue circolante (anche durante la dialisi, la terapia diuretica, una dieta con restrizione di sale, vomito o diarrea);
  • diabete;
  • condizioni dopo il trapianto di rene;
  • insufficienza renale;
  • uso combinato con diuretici risparmiatori di potassio, preparati di potassio, sostituti del sale contenenti potassio e preparati al litio.

Questo farmaco è indicato per l'ipertensione arteriosa, se la terapia di combinazione è considerata la più efficace.

Non è possibile utilizzare Co-Renitec con una maggiore sensibilità ai suoi componenti, infanzia, anuria, una storia di edema di Quincke, nonché edema ereditario o idiopatico di Quincke.

Con cautela, questo farmaco è prescritto per:

  • stenosi bilaterale dell'arteria renale;
  • malattia coronarica;
  • stenosi aortica;
  • gravi malattie sistemiche del tessuto connettivo;
  • diabete mellito;
  • condizione dopo trapianto di rene;
  • dieta a basso contenuto di sodio
  • età avanzata;
  • malattie cerebrovascolari;
  • insufficienza cardiaca cronica;
  • insufficienza renale;
  • oppressione dell'ematopoiesi del midollo osseo;
  • condizioni accompagnate da una diminuzione del volume del sangue circolante;
  • insufficienza epatica;
  • iperkaliemia
  • stenosi di una singola arteria renale.
  • Ipertensione renovascolare
  • ipertensione essenziale;
  • qualsiasi fase della CH.

In presenza di manifestazioni cliniche di insufficienza cardiaca, Renitek viene anche prescritto per raggiungere i seguenti obiettivi:

  • aumento della sopravvivenza del paziente;
  • una diminuzione della frequenza dei ricoveri ospedalieri associati a insufficienza cardiaca;
  • rallentando la progressione dell'insufficienza cardiaca.

In assenza di sintomi clinici di insufficienza cardiaca in pazienti con compromissione della funzione ventricolare sinistra, Renitek viene prescritto per raggiungere i seguenti obiettivi (prevenzione dello sviluppo di insufficienza cardiaca clinicamente grave):

  • una diminuzione della frequenza dei ricoveri ospedalieri associati a insufficienza cardiaca;
  • rallentando le manifestazioni cliniche dell'insufficienza cardiaca.

Con la disfunzione ventricolare sinistra, Renitek viene prescritto per raggiungere i seguenti obiettivi (prevenzione dell'ischemia coronarica):

  • una diminuzione della frequenza dei ricoveri associati a angina pectoris instabile;
  • diminuzione dell'incidenza di infarto del miocardio.
  • angioedema idiopatico / ereditario, storia aggravata di angioedema associata all'uso di ACE-inibitori;
  • sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio, deficit di lattasi, intolleranza ereditaria al lattosio;
  • terapia di associazione con farmaci contenenti aliskiren o aliskiren in pazienti con diabete mellito / compromissione della funzionalità renale (GFR inferiore a 60 ml / min / 1,73 m 2);
  • età di 18 anni;
  • gravidanza e allattamento;
  • intolleranza individuale dei componenti che compongono il farmaco.

Relativo (malattie / condizioni, in presenza delle quali è richiesta cautela nella prescrizione di Renitek):

  • condizioni dopo il trapianto di rene;
  • stenosi bilaterale dell'arteria renale o stenosi dell'arteria renale singola;
  • stenosi mitralica / aortica;
  • cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva;
  • malattia cerebrovascolare o malattia coronarica;
  • insufficienza renale;
  • oppressione dell'ematopoiesi del midollo osseo;
  • iperkaliemia;
  • Ipertensione renovascolare
  • insufficienza epatica;
  • uso combinato con diuretici risparmiatori di potassio, preparati di potassio, sostituti del sale contenenti potassio e preparati al litio;
  • realizzazione della procedura di aferesi per lipoproteine ​​a bassa densità (aferesi LDL) mediante destrano solfato;
  • condizioni che sono accompagnate da una diminuzione del volume del sangue circolante (anche durante la dialisi, la terapia diuretica, una dieta con restrizione di sale, vomito o diarrea);
  • storia di storia allergologica aggravata o angioedema;
  • dialisi mediante membrane ad alto flusso (come AN ​​69);
  • malattie sistemiche del tessuto connettivo (sclerodermia, lupus eritematoso sistemico, ecc.), terapia con procainamide o allopurinolo, terapia immunosoppressiva o una combinazione di questi fattori complicanti;
  • diabete;
  • desensibilizzazione con allergene dal veleno di imenotteri;
  • appartenente alla razza nera;
  • condizioni dopo interventi di chirurgia maggiore o anestesia generale;
  • età superiore ai 65 anni.

Renec è prodotto sotto forma di compresse in diversi dosaggi del principio attivo. I dosaggi standard sono 5, 10 e 20 mg.

Uno degli agenti più comunemente usati per il trattamento della pressione sanguigna persistentemente alta è Renitek.

Il principale ingrediente attivo è l'enalapril maleato:

  1. Se ingerita, la sostanza viene convertita in un efficace ACE-inibitore - enalaprilato.
  2. Sotto la sua influenza, la pressione sanguigna diminuisce.
  3. Si nota anche una diminuzione della resistenza vascolare.
  4. In alcuni pazienti, aumento della gittata cardiaca.
  5. Parallelamente, sotto l'influenza di enalaprilato, migliora lo stato del tessuto muscolare del ventricolo sinistro e diminuisce anche l'aritmia ventricolare.
  6. L'effetto si verifica 1-3 ore dopo che il paziente beve "Renitek". La durata dell'effetto è di circa un giorno.

Insieme al solito "Renitek", i medici possono prescrivere compresse per la pressione "Ko-Renitek".

Questa è una coppia combinata, il cui effetto è fornito dall'azione sinergica di due componenti principali:

  • enalapril maleato, che fornisce una diminuzione della pressione sanguigna;
  • idroclorotiazide (diuretico), che potenzia l'effetto ipotensivo.

La composizione di entrambi i farmaci insieme ai componenti principali include anche sostanze ausiliarie, tra cui lattosio (acquoso / anidro), talco, amido, coloranti, ecc.

Le principali indicazioni per la nomina e la somministrazione di Renitek sono le seguenti: ipertensione arteriosa

"Renitek" è usato in terapia:

  • ipertensione (sia essenziale che renovascolare) come farmaco singolo;
  • disfunzioni del muscolo cardiaco.

Come farmaco profilattico, Renec è usato per prevenire lo sviluppo di insufficienza cardiaca, disfunzione del ventricolo sinistro (sia grave che asintomatico), malattia coronarica, angina pectoris e infarto.

Allo stesso tempo, l'assunzione regolare di "Renitek", secondo le istruzioni di uno specialista, può aumentare la sopravvivenza del paziente, ridurre il rischio di esacerbazioni e ridurre la frequenza dei ricoveri.

Ipersensibilità (incluso ad altri ACE-inibitori e derivati ​​sulfanilamide), anuria, età da bambini.

A una temperatura non superiore a 30 ° C.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Sinonimi di gruppi nosologici

Titolo ICD-10Sinonimi di malattia ICD-10
I10 Ipertensione essenziale (primaria)Ipertensione
Ipertensione arteriosa
Ipertensione arteriosa di crisi
Ipertensione arteriosa complicata dal diabete
Ipertensione
Improvviso aumento della pressione sanguigna
Disturbi circolatori ipertesi
Stato ipertensivo
Crisi ipertensive
Ipertensione
Ipertensione arteriosa
Ipertensione maligna
Ipertensione essenziale
Malattia ipertonica
Crisi ipertensive
Crisi ipertensiva
Ipertensione
Ipertensione maligna
Ipertensione maligna
Ipertensione sistolica isolata
Crisi ipertensiva
Esacerbazione dell'ipertensione
Ipertensione arteriosa primaria
Ipertensione arteriosa transitoria
Ipertensione arteriosa essenziale
Ipertensione arteriosa essenziale
Ipertensione essenziale
Ipertensione essenziale
I15 Ipertensione secondariaIpertensione
Ipertensione arteriosa
Ipertensione arteriosa di crisi
Ipertensione arteriosa complicata dal diabete
Ipertensione
Ipertensione vasorenale
Improvviso aumento della pressione sanguigna
Disturbi circolatori ipertesi
Stato ipertensivo
Crisi ipertensive
Ipertensione
Ipertensione arteriosa
Ipertensione maligna
Ipertensione sintomatica
Crisi ipertensive
Crisi ipertensiva
Ipertensione
Ipertensione maligna
Ipertensione maligna
Crisi ipertensiva
Esacerbazione dell'ipertensione
Ipertensione renale
Ipertensione arteriosa renovascolare
Ipertensione renovascolare
Ipertensione arteriosa sintomatica
Ipertensione arteriosa transitoria

Farmacodinamica e farmacocinetica

Questo farmaco riduce il livello di ioni sodio nella parete vascolare, la pressione sanguigna, il tono dei vasi arteriosi, l'PSPS e aumenta anche la diuresi. L'effetto antiipertensivo dura tutto il giorno.

Pertanto, il farmaco è efficace in caso di ipertensione arteriosa. L'effetto antiipertensivo dei componenti attivi del farmaco è complementare. La terapia con questo strumento è più efficace nella maggior parte dei casi con ipertensione arteriosa rispetto all'uso di enalapril maleato e idroclorotiazide separatamente.

Enalapril è un ACE-inibitore. Dopo l'assorbimento, viene metabolizzato in enalaprilato. La sua azione porta ad una diminuzione del livello di angiotensina II nel plasma, a causa della quale aumenta l'attività della renina plasmatica nel sangue e diminuisce la secrezione di aldosterone. Inoltre, l'enalapril inibisce la distruzione della bradichinina.

Una diminuzione della pressione arteriosa è accompagnata da una diminuzione della resistenza vascolare periferica totale e da un leggero aumento della gittata cardiaca. Il farmaco aumenta il flusso sanguigno renale. Allo stesso tempo, la velocità di filtrazione glomerulare non cambia, a meno che non sia stata inizialmente ridotta nei pazienti.

L'idroclorotiazide è un agente diuretico e antiipertensivo che aiuta ad aumentare l'attività della renina. Pertanto, in combinazione con enalapril, porta a una riduzione più significativa della pressione sanguigna. L'annullamento del farmaco non provoca un forte aumento.

L'effetto massimo, di regola, appare 2-4 ore dopo l'applicazione. L'effetto antiipertensivo si nota dopo un'ora. La durata del farmaco dipende dal dosaggio. Di norma, dura tutto il giorno.

Istruzioni per l'uso Renitek: metodo e dosaggio

Le compresse di Renitek sono assunte per via orale. L'efficacia della terapia non dipende dall'assunzione di cibo.

Il farmaco viene prescritto in una dose iniziale da 10 (con un lieve grado della malattia) a 20 mg (in altri casi) al giorno in 1 dose, ma non più di 40 mg al giorno. Dose di mantenimento - 20 mg una volta al giorno.

La dose iniziale di Renitek è di 5 mg o meno (a causa del fatto che la pressione sanguigna e la funzione renale in questo gruppo di pazienti possono essere particolarmente sensibili all'inibizione dell'ACE). Quindi la dose viene selezionata in base alle esigenze del paziente.

Di norma, con un'assunzione giornaliera, la dose efficace è di 20 mg al giorno.

I pazienti che, poco prima dell'inizio dell'assunzione di Renitek hanno ricevuto un trattamento diuretico, devono fare attenzione.

Dopo aver assunto la prima dose di Renitek, è possibile lo sviluppo di ipotensione arteriosa. Questo effetto è molto probabilmente nei pazienti che usano diuretici.

Lo scopo del farmaco richiede cautela, poiché tali pazienti possono presentare una carenza di sodio / liquido. I diuretici devono essere cancellati 2-3 giorni prima dell'inizio dell'uso di Renitek. Se ciò non è possibile, il farmaco deve essere prescritto a una dose ridotta (5 mg o meno) per determinare l'effetto primario. In futuro, il dosaggio viene selezionato tenendo conto delle condizioni del paziente.

In caso di insufficienza renale, è necessario aumentare l'intervallo tra le dosi del farmaco e / o ridurre la dose.

La dose giornaliera iniziale di Renitek a seconda della clearance della creatinina:

  • 30–80 ml / min (disturbi minori): 5-10 mg;
  • 10-30 ml / min (disturbi moderati): 2,5-5 mg;

La nomina di Renitek deve essere effettuata sotto stretto controllo medico al fine di stabilire l'effetto primario del farmaco sulla pressione sanguigna. La dose iniziale è di 2,5 mg. Il farmaco può essere usato per trattare l'insufficienza cardiaca con gravi manifestazioni cliniche insieme a diuretici e, se necessario, con glicosidi cardiaci.

In assenza di ipotensione sintomatica (associata all'assunzione di Renitek) o dopo un'appropriata correzione, la dose viene gradualmente aumentata alla normale dose di mantenimento - 20 mg in 1 o 2 dosi (a seconda della tolleranza).

La selezione della dose può essere effettuata per 2-4 settimane o più velocemente (in presenza di segni e sintomi residui di insufficienza cardiaca). Tale regime terapeutico è efficace nel ridurre i tassi di mortalità nei pazienti con insufficienza cardiaca clinicamente grave.

Prima e dopo l'inizio della terapia, è necessario monitorare attentamente la pressione sanguigna e la funzione renale nei pazienti con insufficienza cardiaca, poiché vi sono informazioni sul verificarsi di ipotensione arteriosa a seguito dell'assunzione di Renitek, seguite da (più raramente) il verificarsi di insufficienza renale. Nei pazienti che assumono diuretici, la loro dose, se possibile, deve essere ridotta prima di assumere il farmaco.

I dati di overdose sono limitati.

I sintomi principali: una marcata riduzione della pressione sanguigna, che di solito inizia circa 6 ore dopo l'assunzione del farmaco, stupore. La concentrazione plasmatica di enalaprilato nel sangue, superiore a 100-200 volte la concentrazione osservata con l'uso di dosi terapeutiche, viene osservata dopo l'assunzione di 300 e 440 mg di enalapril (rispettivamente).

Terapia: infusione endovenosa con una soluzione isotonica di cloruro di sodio, se possibile - con infusione di angiotensina II; provocare il vomito. L'escrezione di enalaprilato è possibile con l'emodialisi.

L'uso di Renitec può variare a seconda delle condizioni specifiche del paziente e di altri fattori. Nella maggior parte dei casi, il farmaco viene assunto per via orale, 10-20 mg una volta. La dose massima è di 40 mg.

In presenza di ipertensione renovascolare, una singola dose va da 2,5 a 5 mg. In caso di insufficienza cardiaca congestizia, la dose di solito inizia con 2,5 mg, quindi può essere aumentata a 20 mg.

In caso di insufficienza renale, la dose può anche essere ulteriormente ridotta a discrezione del medico curante.

Nell'ipertensione, la dose iniziale dipende dalla gravità della malattia e di solito varia da 10 a 20 mg una volta al giorno. Se il paziente ha un lieve grado di ipertensione, si raccomanda di iniziare il trattamento con 10 mg al giorno. La terapia per le condizioni più gravi dovrebbe iniziare con una dose di 20 mg al giorno una volta. La dose di mantenimento è anche di 20 mg una volta al giorno. La dose massima giornaliera è di 40 mg.

I pazienti adulti con insufficienza cardiaca e disfunzione ventricolare sinistra asintomatica ricevono 2,5 mg / die. Questo medicinale può essere usato come parte di un trattamento completo per l'insufficienza cardiaca. Se è ben tollerato o dopo ipotensione sintomatica, il dosaggio iniziale può essere gradualmente aumentato. In questo caso, è necessario monitorare costantemente la pressione sanguigna, la funzione renale e la concentrazione di potassio nel plasma sanguigno.

La dose giornaliera di mantenimento raccomandata è di 20 mg. È preso una volta o diviso in due.

Il farmaco viene prescritto per via orale, indipendentemente dal pasto.

Con l'ipertensione arteriosa, la dose iniziale è di 1 compressa 1 volta al giorno. Se necessario, la dose può essere aumentata a 2 compresse 1 volta al giorno.

All'inizio della terapia con Corenitec, può svilupparsi ipotensione arteriosa sintomatica, più spesso in pazienti con compromissione del bilancio idrico-elettrolitico a causa del precedente trattamento con diuretici. La terapia diuretica deve essere interrotta 2-3 giorni prima dell'inizio di Corenitec.

Interno: 1 tavolo. Una volta al giorno; se necessario - 1 compresse. Una volta al giorno. In caso di insufficienza renale (con creatinina Cl inferiore a 2-1 ml / min), viene prescritto dopo una selezione preliminare delle dosi di ciascun componente.

Questo farmaco viene somministrato per via orale su una compressa una volta al giorno. Se necessario, il dosaggio può essere aumentato a due compresse al giorno.

Istruzioni per l'uso Ko-Renitek consiglia di monitorare i dati del bilancio idrico-elettrolitico. Se il paziente ha precedentemente assunto diuretici, è necessario attendere 2-3 giorni prima di assumere le compresse di Co-Renitec. In caso di aumento dell'urea e della creatinina nel sangue, l'uso del farmaco deve essere interrotto.

Quando si assume enalaprilav a dosi più elevate, è possibile una significativa riduzione della pressione sanguigna (circa 6 ore dopo l'uso) e stupore. Un sovradosaggio di idroclorotiazide può portare a uno squilibrio di elettroliti e disidratazione a causa dell'eccessiva diuresi.

Eventi avversi

Si possono distinguere le seguenti conseguenze negative dell'assunzione del farmaco:

  • manifestazioni allergiche sotto forma di angioedema;
  • diminuzione della glicemia;
  • sensazione di ansia, aumento dell'eccitabilità nervosa;
  • crampi bronchiali, secrezione mucosa abbondante dal naso, raucedine della voce;
  • secchezza delle fauci, costipazione, infiammazione della mucosa orale, mancanza di appetito, nausea, vomito;
  • aumento della sudorazione, eruzione della pelle;
  • compromissione della vista, un cambiamento nel gusto, la comparsa di acufene;
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna, un disturbo nel ritmo delle contrazioni cardiache, cattiva circolazione, uno spasmo delle arterie periferiche;
  • sviluppo dell'impotenza;
  • vertigini, confusione, disturbi del sonno, diminuzione dell'umore.

Se ci sono manifestazioni individuali o un complesso di reazioni negative, è necessario consultare urgentemente un medico per risolvere il problema dell'ulteriore proseguimento del trattamento con questo farmaco.

Capogiri, mal di testa, insonnia o sonnolenza, convulsioni, parestesie, nervosismo, acufeni, affaticamento, astenia; ipotensione ortostatica, svenimento, tachicardia, palpitazioni, dolore toracico, nausea, vomito, secchezza delle fauci, dispepsia, flatulenza, dolore addominale, diarrea o costipazione, tosse, respiro corto, insufficienza renale e epatica, pancreatite, riduzione della libido, impotenza, esacerbazione gotta, artralgia, fotosensibilità, reazioni allergiche (eruzione cutanea, prurito, angioedema del viso, delle labbra, della lingua, della laringe, ecc.).

Le reazioni avverse negative, secondo gli studi, sono generalmente lievi. Di solito non è necessario annullare la terapia. Gli effetti collaterali possono essere i seguenti:

  • sistema respiratorio - la comparsa di respiro corto, tosse;
  • ССС - palpitazioni, effetti ortostatici, svenimento, ipotensione arteriosa, dolore toracico, tachicardia;
  • sistema muscoloscheletrico: comparsa di crampi muscolari, dolore alle articolazioni;
  • reni: sviluppo di insufficienza renale, problemi con il lavoro dei reni;
  • parametri di laboratorio - iperglicemia, iperkaliemia, ipopotassiemia, iperuricemia, riduzione dell'ematocrito ed emoglobina;
  • CNS - vertigini, irritabilità, astenia, parestesia, affaticamento, sonnolenza, mal di testa, disturbi del sonno;
  • apparato digerente - dispepsia, diarrea, nausea, flatulenza, secchezza delle fauci, vomito, dolore addominale, costipazione, pancreatite;
  • allergia - prurito, eruzione cutanea;
  • sistema riproduttivo - sviluppo di impotenza, diminuzione della libido;
  • altri - acufene, gotta.

Inoltre, in rari casi, durante l'assunzione del medicinale, sono possibili manifestazioni indesiderabili come angioedema della glottide, estremità, lingua, viso, laringe, labbra, sindrome di Stevens-Johnson, edema intestinale di Quincke, iperidrosi.

In generale, Renitek è ben tollerato. La frequenza totale delle reazioni avverse quando si utilizza il farmaco non supera quella quando si utilizza un placebo. Di solito le reazioni avverse sono lievi, temporanee e non portano all'abolizione della terapia.

Mal di testa e vertigini sono i più comuni. Nel 2-3% dei pazienti si osservano astenia e aumento della fatica. Lo sviluppo di ipotensione arteriosa, ipotensione ortostatica, sincope, nausea, diarrea, crampi muscolari, eruzioni cutanee e tosse si riscontra in meno del 2% dei pazienti. Vi sono rare segnalazioni di effetti collaterali come insufficienza renale, oliguria, proteinuria, funzionalità renale compromessa.

Le reazioni di ipersensibilità si manifestano in rari casi sotto forma di angioedema della lingua, del viso, delle labbra, degli arti, della laringe e / o della glottide, in casi molto rari - come angioedema intestinale.

Altre reazioni avverse (in casi molto rari):

  • apparato digerente: pancreatite, ostruzione intestinale, insufficienza epatica, secchezza delle fauci, vomito, costipazione, dispepsia, stomatite, anoressia, epatite colestatica / epatocellulare, ittero, dolore addominale;
  • sistema cardiovascolare: ictus o infarto del miocardio, possibilmente secondario a grave ipotensione arteriosa in pazienti a rischio, sindrome di Raynaud, palpitazioni, dolore toracico, angina pectoris, disturbi del ritmo;
  • apparato respiratorio: rinorrea, raucedine, mal di gola, infiltrati polmonari, asma / broncospasmo bronchiale, respiro corto;
  • sistema nervoso centrale: ansia, disturbi del sonno, aumento del nervosismo, depressione, vertigini, confusione, insonnia, sonnolenza, parestesia;
  • pelle: pemfigo, necrolisi epidermica tossica, orticaria, prurito, calvizie, aumento della sudorazione, dermatite esfoliativa, eritema polimorfico, sindrome di Stevens-Johnson;
  • metabolismo: ipoglicemia (con diabete mellito durante la terapia con agenti ipoglicemizzanti orali o insulina);
  • altri: visione offuscata, arrossamento della pelle del viso, impotenza, alterazione del gusto, glossite, acufene.

Esistono prove dello sviluppo di un complesso complesso di sintomi, che può includere alcuni o tutti i seguenti sintomi: miosite / mialgia, vasculite, febbre, artralgia / artrite, sierite, aumento della velocità di eritrosedimentazione (VES), un test positivo per antinucleari anticorpi, leucocitosi ed eosinofilia. Eruzioni cutanee, fotosensibilizzazione e altre reazioni cutanee possono verificarsi anche come reazioni avverse.

Esistono prove di un aumento della creatinina sierica, dell'urea ematica, dell'attività degli enzimi epatici e / o della bilirubina nel siero del sangue (di norma, sono reversibili e dopo l'interruzione di Renitek si normalizzano). A volte c'è uno sviluppo di iperkaliemia e iponatriemia.

Vi sono prove di una diminuzione della concentrazione di ematocrito ed emoglobina. Vi sono segnalazioni separate di trombocitopenia, neutropenia, soppressione della funzione del midollo osseo e agranulocitosi.

Effetti collaterali, il cui verificarsi è stato osservato a seguito dell'osservazione post-marketing: infezione urologica, polmonite, herpes zoster, infezione del tratto respiratorio superiore, arresto cardiaco, bronchite, fibrillazione atriale, melena, embolia polmonare, atassia, anemia emolitica, tra cui casi di emolisi in pazienti con deficit di emolisi glucosio-6-fosfato deidrogenasi. Non è stata stabilita in modo affidabile una relazione causale con l'assunzione di Renitek.

istruzioni speciali

Renitec deve essere preso con estrema cautela nel trattamento di pazienti con stenosi bilaterale dell'arteria renale o di una singola stenosi dell'arteria renale. L'ipertensione arteriosa clinicamente espressa è raramente osservata in pazienti con ipertensione arteriosa non complicata.

Nei pazienti con ipertensione arteriosa sottoposti a terapia con farmaci per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, spesso si sviluppa sullo sfondo dell'ipovolemia, che è rintracciabile a seguito dell'assunzione di diuretici. L'ipertensione arteriosa clinicamente espressa si osserva in pazienti con insufficienza cardiaca, ma non è accompagnata da insufficienza renale.

L'ipotensione arteriosa è più spesso osservata in pazienti con forme gravi di insufficienza cardiaca. In tali pazienti, il trattamento con il farmaco deve iniziare sotto la supervisione di un medico. Allo stesso modo, i pazienti con malattia coronarica, così come le malattie vascolari, devono essere monitorati.

Lo sviluppo di ipotensione arteriosa clinicamente pronunciata in pazienti con ipertensione arteriosa non complicata è raro. Durante la terapia in pazienti con ipertensione arteriosa, questa malattia si sviluppa spesso sullo sfondo dell'ipovolemia, che è associata a terapia diuretica, limitazione dell'assunzione di sale, in pazienti in emodialisi, nonché con diarrea o vomito.

Quando si assume Renitek, l'ipotensione transitoria per un ulteriore trattamento non è una controindicazione, dopo aver reintegrato il volume del fluido e normalizzato la pressione sanguigna, il farmaco può essere continuato. In alcuni pazienti con insufficienza cardiaca e pressione sanguigna normale / bassa, l'uso di Renitek può causare un'ulteriore riduzione della pressione sanguigna.

Nei pazienti con una storia di angioedema che non è associato all'uso di ACE-inibitori, è anche possibile un aumento della probabilità che si verifichi con l'uso di Renitek. L'incidenza di edema angioneurotico nei pazienti di razza Negroide è maggiore rispetto ai rappresentanti di altre razze.

Ci sono informazioni su rari casi di reazioni anafilattiche potenzialmente letali durante l'ipersensibilità da parte di un allergene del veleno di imenotteri. Tali reazioni possono essere evitate se Renitec viene temporaneamente sospeso prima dell'inizio dell'iposensibilizzazione.

Ci sono informazioni sull'aspetto della tosse durante l'uso del farmaco. Nella maggior parte dei casi, la tosse è improduttiva, permanente e dopo la sospensione di Renitek si interrompe (è necessario considerare quando si esegue la diagnosi differenziale della tosse).

I principali fattori di rischio per lo sviluppo di iperkaliemia sono l'insufficienza renale, il diabete mellito, l'uso combinato con diuretici risparmiatori di potassio (spironolattone, triamteren o amiloride). Inoltre, il rischio aumenta con l'uso di integratori e sali di potassio. Si deve tener conto del fatto che l'ipercaliemia può portare ad aritmie cardiache gravi (in alcuni casi fatali).

A causa della probabilità di vertigini (specialmente dopo aver assunto la dose iniziale di Renitek nei pazienti che assumono diuretici), durante la guida dei veicoli deve essere usata cautela durante la guida.

Applicazione in gravidanza e allattamento

La sicurezza dei processi di utilizzo del farmaco da parte di bambini di età inferiore ai 18 anni non è definita.

La composizione medicinale non viene utilizzata durante la gravidanza e l'allattamento a causa della mancanza di dati a conferma della sicurezza di questo processo.

Renitek è controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento.

In caso di gravidanza, il farmaco deve essere interrotto immediatamente, poiché il suo uso negli II e III trimestre di gravidanza può portare allo sviluppo di malattie o alla morte del feto / neonato. Possibili conseguenze di una terapia continuativa durante questo periodo: ipotensione arteriosa, insufficienza renale, iperkaliemia / ipoplasia del cranio, oligoidramnios (può portare a deformazione del cranio, contrattura delle estremità, ipoplasia polmonare). Queste complicanze, apparentemente, non si osservano nei casi di utilizzo di Renitek durante il primo trimestre di gravidanza.

Le condizioni dei neonati le cui madri hanno assunto Renitek devono essere attentamente monitorate in relazione al rilevamento di una diminuzione della pressione sanguigna, iperkaliemia e oliguria. Enalapril, che penetra nella placenta, può essere parzialmente rimosso dalla circolazione sanguigna del neonato mediante dialisi peritoneale; teoricamente, può essere rimosso scambiando trasfusioni di sangue.

Non è raccomandato prescrivere durante la gravidanza, specialmente nel II-III trimestre (a causa del rischio di difetti dello sviluppo o morte fetale). Quando si verifica una gravidanza, la ricezione deve essere interrotta. Tuttavia, è consentito utilizzare il farmaco in donne in gravidanza per motivi di salute, tuttavia è necessario informare il paziente sulle possibili conseguenze e condurre un'ecografia periodica (per valutare lo spazio intra-amniotico). Le donne che allattano devono sospendere l'allattamento durante il trattamento.

Interazione

Compatibile (effetto additivo) con altri farmaci antiipertensivi. Con l'uso simultaneo di integratori di potassio, diuretici risparmiatori di potassio e sali contenenti potassio, è possibile iperkaliemia (specialmente con insufficienza renale). Aumenta la probabilità di intossicazione da litio.

Con l'uso combinato di Renitek con alcuni farmaci / sostanze, si può osservare lo sviluppo delle seguenti interazioni:

  • diuretici che causano la perdita di potassio: l'associazione richiede cautela, la terapia deve essere eseguita con un monitoraggio regolare del potassio sierico nel sangue, che è associato alla probabilità di ipopotassiemia;
  • altri farmaci con effetto ipotensivo: sommazione dell'effetto;
  • sali di litio: una diminuzione dell'escrezione di litio da parte dei reni e un aumento della probabilità di intossicazione da litio (è necessario il monitoraggio dei livelli sierici di litio nel sangue);
  • farmaci ipoglicemizzanti (insulina, agenti ipoglicemizzanti orali): un aumento del loro effetto ipoglicemico e un aumento del rischio di ipoglicemia (più spesso durante le prime settimane di uso congiunto, nonché con insufficienza renale); i pazienti con diabete necessitano di un attento monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue, specialmente durante il primo mese di terapia di associazione;
  • preparati a base di oro per uso parenterale (aurotiomalato di sodio): lo sviluppo in rari casi di un complesso di sintomi, inclusi arrossamento del viso, ipotensione arteriosa, vomito e nausea;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei, inclusi inibitori selettivi della COX-2: diminuzione dell'effetto renitek, ulteriore deterioramento della funzionalità renale in pazienti con funzionalità renale compromessa (di solito, è reversibile).

Co-Renitec può essere usato con altri farmaci antiipertensivi. Quindi c'è una sintesi dell'azione. In combinazione con integratori di potassio, sali di potassio e diuretici risparmiatori di potassio, è probabile l'iperkaliemia.

Quando si interagisce con i preparati di litio, l'escrezione di litio attraverso i reni è ridotta. Aumenta la probabilità di intossicazione da litio.

I FANS riducono l'effetto del farmaco. E se vengono presi da pazienti con problemi di funzionalità renale, una tale combinazione può anche portare a un deterioramento della funzionalità renale. Ma questi cambiamenti sono reversibili.

L'effetto antiipertensivo del farmaco riduce gli estrogeni e l'etanolo. Gli immunosoppressori, i citostatici e l'allopurinolo aumentano la probabilità di ematotossicità.

I farmaci antiipertensivi e diuretici quando combinati con il farmaco Renitec aumentano l'effetto ipotensivo. Con l'uso combinato del farmaco con diuretici risparmiatori di potassio e preparati di potassio, aumenta il rischio di sviluppare iperkaliemia.

Il farmaco con uso simultaneo riduce l'escrezione di litio e aumenta la tossicità dei preparati al litio. Con l'uso simultaneo del farmaco con analgesici non narcotici, aumenta il rischio di sviluppare nefrotossicità.

Condizioni di vendita

Conservare a temperature fino a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

La durata è di 2,5 anni.

Rilasciato su prescrizione medica.

Questo prodotto è venduto su prescrizione medica.

Temperatura - fino a 30 ° C. Conservare il farmaco in un luogo asciutto.

Conservare a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini. La durata è di 2,5 anni.

Con funzionalità epatica anormale

In alcuni pazienti, l'ipotensione arteriosa che si verifica dopo l'inizio dell'uso di Renitek può portare al deterioramento della funzionalità renale. In alcuni casi, è stata segnalata insufficienza renale acuta, di solito di natura reversibile.

In caso di insufficienza renale, potrebbe essere necessario modificare la dose e / o la frequenza di assunzione del farmaco. In alcuni pazienti con stenosi bilaterale dell'arteria renale o stenosi di una singola arteria renale, è stato osservato un aumento dell'urea ematica e della creatinina sierica. Nella maggior parte dei casi, le modifiche erano reversibili.

A volte, in assenza di malattia renale prima di assumere il farmaco, la terapia in combinazione con diuretici di solito ha causato un aumento transitorio e insignificante di urea nel sangue e creatinina nel siero del sangue (può essere necessario ridurre la dose e / o renitek / sospensione di diuretici).

In caso di insufficienza epatica, Renec deve essere usato con cautela.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic