Flebologo che tratta come conduce un esame e quando contattarlo

La salute umana dipende da molti fattori, in particolare l'ambiente esterno, le condizioni di lavoro, l'ereditarietà. La patologia delle vene non fa eccezione. Lavoro fisico pesante, stress statico durante la giornata lavorativa esauriscono la parete vascolare e portano al ristagno di sangue nei tessuti. Un medico che è coinvolto nella diagnosi, nel trattamento e nella prevenzione delle malattie venose è chiamato flebologo.

Un flebologo è un medico che si occupa della patologia dei vasi venosi dell'intero organismo. Lo specialista studia attentamente la struttura, le funzioni, la fisiologia delle vene.

La competenza del flebologo include quanto segue:

  • Accoglienza dei pazienti in modo pianificato o in casi urgenti.
  • Intervista a un paziente per una patologia di interesse.
  • Esame locale dell'area del corpo di cui il paziente si lamenta.
  • Controllare la pulsazione delle arterie principali sugli arti.
  • Lo scopo delle manipolazioni diagnostiche: diagnostica ecografica, flebografia, dopplerografia.
  • Utilizzando metodi diagnostici: test di Pratt, Brody-Troyanov-Trendelenburg per valutare la vitalità delle valvole nelle vene perforanti e una grande vena safena.
  • Valutazione della conclusione di specialisti in diagnostica funzionale.
  • Nomina di un complesso di test di laboratorio.
  • Conduzione del trattamento conservativo delle malattie delle vene.
  • Esecuzione di interventi chirurgici sul sistema venoso di arti, addome, cavità toracica, testa.
  • Competenza nella chirurgia della vena mini-invasiva.
  • Possedere le capacità di applicare una sutura vascolare, il trapianto di una protesi sintetica, la rimozione di coaguli di sangue dal lume della nave.
  • Conduzione di esami preventivi di dipendenti di imprese, personale militare, medici.
  • Svolgere attività educative per familiarizzare la popolazione con problemi di patologia venosa, rischi, complicanze e conseguenze di disturbi trascurati.

Il flebologo ha una specializzazione chirurgica, nonché il diritto di eseguire interventi chirurgici. La medicina introduce metodi avanzati, preferendo procedure minimamente invasive. L'arsenale del flebologo è costituito dai seguenti strumenti:

  • Il catetere di Fogarty è un sottile tubo artificiale con una lattina in alto. Introdotto in una vena per rimuovere i coaguli di sangue.
  • Un filtro kava è uno speciale filtro sintetico di forma rotonda che viene trattato con farmaci anticoagulanti e iniettato nella vena cava per impedire al coagulo di sangue di spostarsi nel cuore e nei polmoni.
  • Maglieria a compressione - calze sintetiche che comprimono le vene superficiali sulle gambe con forza pronunciata.

Se una persona ha una predisposizione all'insufficienza venosa, è più probabile che un flebologo consigli un intervento chirurgico. Tali tattiche prevengono conseguenze indesiderate (ulcere alle gambe, necrosi tissutale, trombosi).

Il sistema vascolare del corpo svolge un ruolo significativo nella nutrizione dei tessuti, nella circolazione sanguigna e nel funzionamento di ciascuna cellula. Il flebologo si occupa della patologia del sistema venoso, ma ha anche una buona padronanza della situazione con danni alle arterie e ai vasi linfatici. Organismi in cui il medico è specializzato:

  • Vene superficiali e profonde degli arti inferiori.
  • Vene degli arti superiori.
  • Vena succlavia
  • Arteria polmonare (questa nave è chiamata arteria, ma il sangue venoso scorre da esso dal cuore ai polmoni per l'ossigenazione).
  • La vena cava superiore e inferiore.
  • Vena portale.

Una caratteristica del muro della nave venosa è la presenza di valvole. Queste strutture inibiscono il flusso inverso del sangue. La parete del vaso è sottile, non ha uno strato muscolare pronunciato. In condizioni avverse, si può formare un trombo sulle valvole, che dopo un po 'rischia di staccarsi ed entrare nei polmoni.

Esistono condizioni di emergenza per la patologia vascolare, quindi il flebologo deve prendere una decisione rapidamente e soppesare tutte le conseguenze per il paziente.

I problemi alle vene di solito compaiono negli adulti. Casi molto rari in cui i bambini vanno dal medico. Di solito solo una lamentela grave può far andare una persona da un flebologo.

I pazienti in una visita specialistica indicano i seguenti disturbi:

  • Dolore alle estremità inferiori di un carattere scoppiante e dolorante.
  • Disagio alle gambe alla fine della giornata lavorativa, una sensazione di pesantezza.
  • Gonfiore delle gambe e dei piedi la sera.
  • Un aumento ed espansione delle vene safene degli arti inferiori.
  • Gonfiore, arrossamento e indolenzimento della pelle lungo le vene sulle gambe.
  • Pigrizia mentre si cammina su brevi o lunghe distanze, sulle scale.
  • Assottigliamento e colorazione bluastra della pelle degli arti inferiori.
  • La scomparsa di peli sulla pelle delle mani o dei piedi.
  • Gonfiore e marmorizzazione della pelle delle mani.
  • Dolore muscolare sordo durante i movimenti delle braccia e delle gambe.
  • Dolore e comparsa di una formazione densa nella regione inguinale associata a vene varicose nelle gambe.
  • La formazione di ulcere nella parte inferiore della gamba dall'interno>

Molto spesso, il problema del paziente è la formazione di coaguli di sangue negli arti inferiori. Ciò è dovuto alla stagnazione e alla coagulazione del sangue. I reclami compaiono gradualmente, la malattia procede inosservata nelle fasi iniziali. Di solito, i pazienti vengono dal medico quando i dolori diventano insopportabili e i cambiamenti nei tessuti diventano irreversibili.

I vasi venosi hanno una struttura speciale e servono per condurre il sangue al cuore. Per questo processo sono importanti la normale viscosità del sangue, l'assenza di barriere al passaggio del sangue attraverso i vasi e la parete integrale del vaso.

Un flebologo tratta tali disturbi:

  • Tromboflebite delle vene superficiali degli arti inferiori. Questo è il verificarsi di coaguli di sangue (coagulo di sangue) all'interno del vaso venoso e infiammazione dei tessuti adiacenti. Il motivo è l'età senile, le vene varicose, la chirurgia nel recente passato. I pazienti lamentano la comparsa di formazioni dolorose e dense lungo le vene sulle gambe, gonfiore e arrossamento della pelle intorno al trombo.
  • Flebotrombosi delle vene profonde degli arti inferiori. In questo caso, si formano coaguli di sangue nelle vene profonde della parte inferiore della gamba e della coscia. È molto pericoloso se si verifica un'occlusione completa (blocco) della nave - una persona può perdere un arto. La malattia si manifesta acutamente con forte dolore alla parte inferiore della gamba e alla coscia, specialmente quando si cammina, con un colore blu della pelle degli arti e un aumento della temperatura corporea.
  • Le vene varicose degli arti inferiori sono un problema di debolezza del tessuto connettivo. La vasodilatazione patologica contribuisce alla debolezza dell'apparato valvolare della vena, alla corrente inversa e al ristagno di sangue nei tessuti. Una persona indica un aumento delle vene safene, assottigliamento della pelle, gonfiore e pesantezza nella parte inferiore della gamba alla fine della giornata.
  • Sindrome di Paget-Schretter. Questa è la trombosi delle vene profonde della spalla e della vena succlavia. Si forma durante la coagulopatia (violazione della coagulabilità del sangue), le infezioni, dopo le operazioni e la patologia oncologica. I pazienti lamentano scoppio di dolore al braccio, limitazione dei movimenti del gomito, debolezza generale.
  • Trombosi della vena cava inferiore, le vene iliache si verificano sullo sfondo della patologia del cancro, dopo una lesione pelvica, operazioni, fratture multiple delle estremità. I pazienti ripetono di dolori doloranti nella parte inferiore dell'addome, del perineo, delle gambe, della cianosi della pelle delle estremità, dell'interruzione dei genitali.
  • La trombosi venosa giugulare si verifica spesso su uno sfondo di infezione purulenta nella testa, cateterizzazione prolungata della vena. I pazienti hanno un aumento e dolore nell'area della nave, mal di testa.
  • L'aneurisma della vena femorale appare spesso dopo un intervento chirurgico vascolare. Questa è un'espansione patologica della parete venosa, in seguito si forma un trombo in questo luogo. I pazienti lamentano un tumore nella regione inguinale.
  • Le ulcere trofiche della gamba compaiono nell'insufficienza venosa cronica. I pazienti soffrono di forti dolori e ulcere di varie dimensioni nella parte inferiore della gamba. Le ferite guariscono male, richiedono un trattamento costante e cambiano le medicazioni.

Le malattie delle vene sono considerate un grave problema per l'umanità, perché la posizione verticale del corpo aiuta a rallentare il flusso sanguigno, dilatando i vasi venosi. Gli sforzi degli specialisti mirano a prevenire la formazione di insufficienza cronica, ulcere trofiche e coaguli di sangue.

Per uno studio più dettagliato delle malattie delle vene, un flebologo deve valutare i risultati di tali analisi:

  • Analisi generale di sangue e urina.
  • Piastrine nel sangue.
  • Indice protrombinico.
  • Plasma di fibrinogeno.
  • Test del timolo.
  • Tempo di coagulazione di Bürker.
  • Tempo di coagulazione di Lee White.
  • Rapporto internazionale normalizzato (INR)
  • Creatinina e urea nel sangue.
  • Bilirubina nel sangue
  • Proteine ​​ematiche totali.

Nella diagnostica strumentale, i seguenti metodi sono di grande importanza:

  • Esame ecografico (ultrasuoni) delle vene degli arti inferiori o superiori, dell'addome, del collo, della cavità toracica.
  • Tomografia computerizzata (TC) della testa, del torace, dell'addome, degli arti.
  • Imaging a risonanza magnetica (MRI) con contrasto endovenoso dei vasi degli arti inferiori e superiori.
  • Flebografia con introduzione del contrasto nei vasi venosi.

I metodi consentono di valutare lo stato della parete vascolare, la chiusura della valvola, le dimensioni e la consistenza dei coaguli di sangue. Il modo più economico e comune per studiare la parete venosa è l'ecografia. La tecnica consente di eseguire in modo rapido e indolore, con elevata precisione per stabilire la posizione della lesione.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Il consiglio del flebologo

Metodi diagnostici per le malattie delle vene

I metodi diagnostici utilizzati nella pratica di un flebologo sono i seguenti:

  1. ispezione visiva
  2. esami del sangue clinici
  3. dopplerografia
  4. angioscanning
  5. flebografia

Come metodo per diagnosticare le vene, l'ecografia consente di esaminare indolore le condizioni del vaso e valutare la funzione delle valvole venose. Con le vene varicose, viene eseguita una ecografia in regime ambulatoriale.

Nei casi più gravi, se il medico sospetta che la causa dell'edema sia la trombosi venosa profonda, viene eseguita la flebografia: un esame a raggi X dei vasi sanguigni e delle vene. In questo esame, un agente di contrasto viene introdotto nella cavità dei vasi e delle vene, che consente di vedere il vaso, la sua forma e altre caratteristiche sull'immagine a raggi X.

Scansione venosa per vene varicose

Quale medico dovrei contattare per le vene varicose delle gambe?

La flebologia è una scienza che studia la struttura anatomica delle vene e considera la fisiologia del sistema venoso del corpo (comprese le malattie venose, nonché i metodi per la loro diagnosi e prevenzione).

Gli specialisti coinvolti nel trattamento delle malattie venose sono chiamati flebologi. Questo articolo esaminerà in dettaglio cosa tratta esattamente un flebologo.

I flebologi, di regola, hanno esperienza nel lavoro in direzione di chirurgia generale o vascolare. In precedenza, era il chirurgo che curava i pazienti con patologie vascolari, ma con l'avvento di nuove scoperte in medicina e dei suoi progressi, apparvero due specializzazioni mediche separate distinte: angiosurgeons e flebologi.

I dettagli del lavoro di questi medici a prima vista sono identici, ma ci sono differenze tra loro: il flebologo tratta e previene le malattie venose e il chirurgo vascolare si occupa di tutte le patologie vascolari che colpiscono sia le vene che le arterie.

Il motivo più comune per contattare un flebologo è la comparsa di vene varicose, ma la flebologia è coinvolta nel trattamento e nella diagnosi di molte altre malattie e condizioni patologiche:

  • flebite - infiammazione della parete venosa;
  • tromboflebite - infiammazione della parete venosa, accompagnata dalla formazione di un trombo, che copre il suo lume;
  • violazione della pervietà delle vene;
  • insufficienza venosa;
  • sindrome post-tromboflebica - una malattia cronica causata dal verificarsi di coaguli di sangue nelle vene profonde degli arti inferiori;
  • sanguinamento dalle vene varicose;
  • la comparsa di ulcere trofiche nella zona degli arti inferiori;
  • displasia venosa - disturbi nello sviluppo delle vene che si verificano nelle prime fasi della formazione dell'embrione;
  • danno alle vene del perineo, alle labbra della vagina, ai glutei, ecc.

È necessario un consulto con un flebologo se almeno uno dei seguenti disturbi appare in un paziente:

  • Ingrandimento visibile delle vene (di solito nella regione degli arti inferiori) ad occhio nudo. Nelle prime fasi delle malattie venose, i pazienti possono lamentare la formazione di vene del ragno, a volte notano un leggero ispessimento delle vene negli arti. Man mano che la patologia progredisce, le vene intradermiche e safeniche iniziano ad espandersi. Nelle fasi finali delle vene varicose, acquisiscono una forma tortuosa e diventano convesse.
  • La comparsa di gonfiore delle gambe e dei piedi, di solito la sera.
  • Una periodica sensazione di pesantezza alle gambe, che non è sempre accompagnata da attività fisica trasferita.
  • La comparsa di convulsioni degli arti inferiori.
  • Sensazione di bruciore o dolore alle gambe o raffreddamento delle estremità. (Si noti che questo sintomo può essere un segno non solo venoso, ma anche neurologico, nonché di alcune altre malattie)
  • Oscuramento o qualsiasi altro scolorimento della pelle sulle gambe.
  • Un complesso di lamentele come tirare dolori nell'area di una zona venosa, arrossamento della pelle vicino ad essa e un aumento della temperatura corporea può indicare la presenza di tromboflebite in una persona.

Di solito, un bravo flebologo può aiutare rapidamente un paziente a liberarsi di una malattia esistente con un accesso tempestivo ad essa.

Come è l'ispezione

Prima di condurre test diagnostici, il medico deve raccogliere informazioni dettagliate sul paziente in merito alla presunta malattia. Per fare questo, i flebologi scoprono dal paziente quale delle suddette lamentele e sintomi ha e per quanto tempo hanno iniziato ad apparire.

L'obiettivo iniziale di tale indagine è quello di identificare le violazioni esistenti in vari organi, nonché di dimostrare la presenza o l'assenza di una connessione tra loro, in modo da poter capire se sono una conseguenza di una o di diverse malattie.

Dopo il sondaggio, il paziente ha bisogno di un esame visivo, in cui viene prestata particolare attenzione agli arti - con la comparsa di disturbi vascolari, soffrono in primo luogo. L'ispezione viene eseguita sia in posizione orizzontale che verticale del paziente. In questa fase dello studio, il flebologo studia le condizioni delle vene safene e determina anche quanto i vasi sono dilatati.

Lo stadio finale dell'ispezione visiva è determinare la pulsazione dei vasi principali nella regione dell'arto. L'ondulazione sulle arterie dei piedi, così come sulle arterie radiali, viene eseguita senza fallo.

Se la valvola non funziona correttamente, vicino all'ingresso della grande vena safena durante la palpazione, viene rilevato l'impulso corrispondente che si verifica quando si tossisce.

Per condurlo, al paziente viene chiesto di assumere una posizione orizzontale, ma allo stesso tempo sollevare le gambe in verticale. Dopo aver soddisfatto questa richiesta, è necessario applicare un laccio emostatico sulla coscia e chiedere al paziente di alzarsi. In questo caso, il laccio emostatico viene rimosso rapidamente. Se ci sono anomalie nelle valvole venose in quest'area, il sangue scorrerà rapidamente verso le gambe e riempirà la vena dilatata.

  • Test di marzo di Delbe-Pertes

Per eseguirlo, un laccio emostatico viene applicato sulla parte superiore della coscia al paziente, con il quale camminerà per un po 'di tempo. Il deflusso di sangue a seguito di tale manipolazione dalle vene superficiali a quelle più profonde indicherà che le vene profonde funzionano normalmente.

Durante la sua attuazione, il paziente prende una posizione orizzontale e fascia una gamba con un bendaggio elastico, dopo di che gli viene chiesto di camminare con lui per circa 30 minuti. La presenza di disagio o dolore durante la deambulazione indicherà una scarsa funzionalità delle vene profonde.

Durante la sua attuazione, il paziente assume una posizione sdraiata, dopo di che gli vengono applicati diversi lacci emostatici - sulla parte superiore e centrale della coscia e vicino all'articolazione del ginocchio. Dopo aver applicato i lacci emostatici, il paziente deve alzarsi. Il rapido riempimento delle vene con il sangue indicherà un cattivo funzionamento delle valvole delle vene superficiali e di collegamento.

Durante l'ispezione, l'uso di tutti i test funzionali contemporaneamente è facoltativo.

Oltre all'ispezione visiva e ai test funzionali per il rilevamento di malattie venose, vengono utilizzati anche la diagnostica hardware. Ad esempio, in flebologia, le onde ad ultrasuoni sono ampiamente utilizzate, che servono come base per le seguenti procedure:

  1. La dopplerografia è uno studio utilizzato per valutare le condizioni di vene e valvole. Con l'aiuto della ricerca dopplerografica, è possibile identificare l'allargamento varicoso di grandi tronchi safeni. Inoltre, utilizzando questo metodo diagnostico, il medico ha l'opportunità di studiare il movimento del sangue attraverso i vasi. Il dispositivo Doppler, a seconda delle necessità, può essere facilmente inserito in una normale tasca o essere un enorme sistema informatico. È dotato di sensori fissati in quei punti in cui le vene si trovano il più vicino possibile alla pelle.
  2. L'ecografia triplex è uno studio che consente di determinare in dettaglio le proprietà del flusso sanguigno, di scoprire le caratteristiche della struttura anatomica venosa in un particolare paziente, il diametro e la lunghezza delle vene esposte alla malattia, per notare presenza di eventuali complicanze nel paziente.

I metodi diagnostici a ultrasuoni sono sicuri e indolori. Non richiedono piercing e altre manipolazioni che possono causare disagio al paziente.

È auspicabile che una diagnosi ecografica vascolare venga eseguita da un bravo flebologo e da un chirurgo esperto.

Sfortunatamente, questo è spesso possibile solo nei grandi centri medici e non si trova quasi mai nelle cliniche ambulatoriali governative.

Oltre ai metodi diagnostici a ultrasuoni, ce ne sono altri. La diagnosi radiografica viene ancora utilizzata - una procedura in cui un mezzo di contrasto viene iniettato nella vena di un paziente, dopo di che vengono prese diverse radiografie dell'area interessata.

A causa dell'enorme numero di controindicazioni e degli effetti dannosi sul corpo, la diagnostica a raggi X viene utilizzata sempre meno.

Di solito viene utilizzato solo in situazioni in cui l'ecografia non ha fornito informazioni sufficienti per stabilire il quadro clinico.

  • La scintigrafia con radionuclidi è un metodo diagnostico simile, che prevede l'introduzione di un farmaco radioattivo in una vena, dopo di che la sua pervietà viene esaminata usando le telecamere gamma.
  • L'introduzione di un mezzo di contrasto consente anche di condurre una tomografia computerizzata delle vene interessate, con la quale vengono valutate le condizioni e il funzionamento del sistema venoso del paziente nel suo insieme. A volte una TAC non richiede l'introduzione di una sostanza radiopaca nell'area di studio.

Un bravo flebologo, in considerazione delle specificità del lavoro, deve avere una formazione chirurgica ed esperienza in questo settore. L'opzione più preferita è uno specialista che lo aveva precedentemente praticato nella chirurgia vascolare. Non sarà superfluo per un flebologo avere le competenze per condurre la diagnostica ecografica;

Nel corso del suo lavoro, il flebologo ha spesso a che fare con i metodi chirurgici di trattamento, quindi, più il numero di operazioni "vascolari" eseguite con successo sul conto dello specialista, meglio è. La flebologia utilizza non solo metodi chirurgici, ma anche terapeutici: un buon specialista dovrebbe avere esperienza nei metodi conservativi di trattamento.

La scelta di un buon centro medico è una garanzia che il paziente verrà esaminato con le attrezzature più recenti e, se necessario, verranno applicati a lui i metodi diagnostici dell'autore. Inoltre, le buone lame, di norma, richiedono il loro personale e un povero specialista semplicemente non sarà in grado di lavorarvi.

L'elenco dei criteri elencati è lungi dall'essere completo. La presenza di un flebologo con un alto grado di qualifica, pubblicazioni su riviste scientifiche e una laurea scientifica aiuta anche a determinare un buon specialista in lui.

Trovare un medico adatto a tutti questi parametri non è così semplice, ma in molti casi contribuirà a garantire un esito positivo della malattia venosa.

Chi è un flebologo? Cosa tratta questo dottore? Non tutti hanno sentito parlare di una professione medica così misteriosa.

Metodo terapeutico per il trattamento delle malattie venose

Il trattamento conservativo delle vene varicose include anche l'uso di vari farmaci.

La flebologia utilizza due metodi per il trattamento di malattie delle vene e dei vasi sanguigni: terapeutica e chirurgica.

Il trattamento conservativo delle vene varicose è finalizzato alla prevenzione. Include una dieta specializzata, una serie di esercizi fisici che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe.

Il trattamento conservativo delle malattie venose comprende raccomandazioni per il giusto stile di vita per il paziente.

Un medico che cura le vene varicose dovrebbe avere una profonda conoscenza professionale e una ricca esperienza pratica, che consentirà di condurre misure preventive per prevenire pericolose complicazioni dell'insufficienza venosa cronica e delle vene varicose nel modo più efficace possibile.

Un flebologo personale sviluppa un corso terapeutico che tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente e dello stadio della malattia. Oggi, ci sono molti programmi per il trattamento conservativo delle vene varicose, che portano un effetto positivo nella lotta contro la malattia.

Trattamento chirurgico per la malattia venosa

L'intervento chirurgico richiede trombosi venosa profonda. Se questa malattia ti è venuta in mente, non disperare: ora viene trattata con successo e dopo l'intervento chirurgico puoi condurre una vita piena.

La trombectomia è una procedura chirurgica il cui scopo è la venoplastica e la rimozione del trombo. La trombectomia è stata applicata per la prima volta all'inizio del secolo scorso - nel 1911.

Quindi questa operazione non si è diffusa, poiché spesso ha portato a una complicazione con retrombosi. Ciò era dovuto alla mancanza di farmaci anticoagulanti.

Anche l'angioplastica con pallina chirurgica viene ora usata raramente. L'operazione deve essere eseguita solo se ci sono indicazioni chiare, tra cui la cancrena venosa, la tromboembolia polmonare (o un'alta probabilità di quest'ultima). Con lo sviluppo della cancrena venosa, la chirurgia dovrebbe essere eseguita nel periodo 6-24 ore dall'inizio del suo sviluppo.

Recentemente, i tentativi di ripristinare la trombectomia come uno dei principali metodi di trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori di una persona sono falliti. Oggi ricorrono ad un intervento chirurgico nel trattamento della trombosi venosa profonda involontariamente e raramente: se la vita del paziente è in serio pericolo (embolia polmonare), se il trattamento conservativo ha fallito.

Indicazioni per l'uso della coagulazione laser

La coagulazione laser è un nuovo approccio nel trattamento delle vene varicose. L'azione del metodo è quella di eliminare il reflusso di sangue nelle vene perforanti e superficiali.

La coagulazione laser viene eseguita mediante l'uso della radiazione laser. Il vantaggio del metodo è la sua sicurezza per il paziente. Il metodo esclude l'intervento chirurgico e non richiede il ricovero in ospedale del paziente in clinica.

Le radiazioni laser emettono energia significativa, che viene rapidamente assorbita dai globuli rossi e convertita in calore, che a sua volta provoca l'ebollizione del plasma sanguigno e produce un'ustione sicura della parete venosa. Pertanto, si forma un coagulo di sangue nel sito di esposizione laser.

Le indicazioni per questo metodo di trattamento delle vene varicose sono le seguenti:

  1. La presenza di una piccola quantità di vene varicose.
  2. Il grado di espansione della grande vena safena non supera i dieci millimetri.
  3. La presenza di disturbi trofici della parte inferiore della gamba.
  4. Il decorso del tronco della vena rimossa è regolare.
  5. Le neoplasie vascolari devono essere di natura benigna.

I vantaggi del trattamento laser per le vene varicose

Le vene varicose - una malattia caratterizzata da gonfiore delle vene, nella maggior parte dei casi sulle gambe. Le superfici delle mani, del viso, delle mucose dello stomaco e del bacino possono essere colpite. A causa del danno, le vene diventano bluastre e sembrano gonfie e molto sinuose.

La formazione di nodi, le valvole nei vasi sono deformate. Il flusso sanguigno è disturbato, la pressione nelle vene danneggiate aumenta.

Il processo della malattia è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • bruciore e prurito agli arti colpiti;
  • crampi alle gambe;
  • la formazione di una vasta rete di vene con una specifica tonalità bluastra;
  • gonfiore delle caviglie e della parte inferiore delle gambe con dolore;
  • costante sensazione di debolezza e affaticamento delle gambe;
  • in casi avanzati compaiono calli e ulcere.

Tali manifestazioni interferiscono con il normale funzionamento di una persona, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo.

  1. La terapia compressiva consente di far fronte alla malattia senza intervento chirurgico. La linea di fondo è di ridurre le dimensioni delle vene usando la pressione esterna. Una procedura simile consente di normalizzare il flusso sanguigno ed eliminare il gonfiore degli arti. Lo svantaggio principale è che se la vena si è allargata, la terapia compressiva è necessaria per il paziente per tutta la vita.
  2. La flebectomia è un'operazione chirurgica che prevede la rimozione della vena interessata dal sistema vascolare generale. Come risultato delle azioni, il rischio di una malattia successiva è estremamente piccolo, poiché la causa delle vene varicose viene eliminata e non le conseguenze. Questo metodo viene utilizzato per eliminare le vene varicose allungate. L'operazione stessa richiede il ricovero in ospedale. Il periodo di recupero è di 3 settimane.
  3. Scleroterapia. Il principio del metodo di guarigione è introdurre uno sclerosante nel lume della nave interessata. Il farmaco stimola l'infiammazione delle vene, di conseguenza, si attaccano per un certo periodo. Lo stadio finale è il riassorbimento. La scleroterapia è caratterizzata da un alto rischio di effetti collaterali, coaguli di sangue, danni alle vene e ai nervi, manifestazioni allergiche, necrosi cutanea.
  4. Cancellazione della radiofrequenza. La linea di fondo sta riscaldando la parete interna della nave con onde radio. Tali azioni aiutano ad eliminare il lume della vena. Aiuta a fermare il flusso sanguigno a causa della lesione formata a seguito della malattia e della successiva normalizzazione del flusso sanguigno. Per 2-3 mesi lungo la vena si forma un cordone fibroso.

C'è una sezione in medicina interamente dedicata alla malattia delle vene varicose: la flebologia. Di conseguenza, uno specialista in questo campo è un flebologo. Le responsabilità comprendono la diagnosi, lo sviluppo delle misure preventive necessarie e il trattamento di malattie che causano lesioni venose.

È il flebologo che deve contattare il medico alla prima comparsa dei sintomi della malattia in questione.

Un flebologo non è in tutte le istituzioni mediche. Vale la pena considerare alcuni esperti che sono in grado di aiutare nel trattamento delle vene varicose. Il sostituto principale di un flebologo è un angiologo, un chirurgo vascolare. Come un flebologo, un medico diagnostica, tratta ed esegue operazioni.

Il terapeuta può aiutare con la diagnosi e il rinvio al medico appropriato.

In alcune situazioni, può essere adatto:

  • dermatologo;
  • neurologo;
  • gastroenterologo;
  • ematologo;
  • fisioterapista.

Un flebologo ha una specializzazione piuttosto ristretta, quindi non tutte le cliniche hanno la capacità di mantenere un medico del genere nel suo staff.

Le malattie dell'espansione delle vene sono più associate alle lesioni degli arti inferiori, ma possono soffrire le mani e altri organi negli uomini. Sebbene le mani abbiano una pressione sanguigna più bassa, sono soggette a un sovraccarico fisico costante.

Secondo i suoi sintomi, le vene varicose delle mani sono simili alle vene varicose delle gambe. Per prescrivere il trattamento necessario per la malattia, è necessario contattare un flebologo. Fai una domanda in clinica, quale medico dovrei contattare con le vene varicose nelle gambe, nelle braccia o nei testicoli?

Per ulteriori consigli, sono adatti specialisti come un osteopata, un neurologo, un chirurgo.

Inizialmente, le vene varicose dell'esofago sono difficili da identificare, i sintomi non considerano visivamente. Tra le manifestazioni frequenti, si possono distinguere gravi bruciori di stomaco, eruttazioni, disagio e dolore allo stomaco.

Questo tipo di malattia è pericoloso perché il sanguinamento può aprirsi nell'esofago. In questo caso, è necessario andare urgentemente in ospedale in un ospedale chirurgico. Dopo aver eliminato il sanguinamento, il paziente deve essere monitorato da un gastroenterologo o ematologo.

Le vene varicose sul viso sono una malattia abbastanza rara. La ragione dell'apparizione nella maggior parte dei casi è spiegata da ereditarietà o problemi cardiaci. Praticamente pregiudica l'aspetto di una persona con le sue caratteristiche reti a ragno di vene bluastre. La chirurgia non è raccomandata in questo caso.

Per ottenere il corso necessario di trattamento con procedure di restauro, è necessario contattare un flebologo, un dermatologo, un angiologo. Se la causa della malattia risiede nel cuore, dovrai consultare un cardiologo.

La gravidanza è un periodo difficile per ogni ragazza. A causa della ridotta immunità, il corpo della donna incinta è attaccato da molte malattie. Il corpo subisce stress fisico ogni giorno.

In particolare, le gambe sono interessate. Tra le donne in gravidanza, la malattia delle vene varicose delle gambe e del bacino non è rara. Tali lesioni possono comportare molte complicazioni durante questo periodo e indugiare nel corpo della ragazza per lungo tempo.

La vasodilatazione nella zona pelvica è difficile da diagnosticare e trattare. Processi simili sono caratterizzati dalla formazione di coaguli di sangue, che possono staccarsi e causare sanguinamento.

Quando si utilizzano le vene varicose, è necessario l'uso di indumenti elastici a compressione. Tali azioni possono evitare complicazioni che dipendono dalla separazione del trombo. Il ginecologo deve diagnosticare la malattia in tempo e scrivere un rinvio a un flebologo o angiologo.

Kaliningrad è un insediamento abbastanza grande con un'infrastruttura medica ben sviluppata. C'è un centro di flebologia in città, completamente dedicato alla diagnosi e al trattamento delle malattie venose.

La clinica dispone di attrezzature moderne e specialisti competenti, che consente di soddisfare le richieste dei pazienti non solo dalla Russia. I residenti del vicino all'estero spesso contattano il centro medico.

Il centro di flebologia implementa ampi metodi. Nuove tecnologie laser, ablazione con radiofrequenza, vari tipi di scleroterapia. Oltre al risultato terapeutico, sono stati ottenuti notevoli successi nell'effetto cosmetico.

Per non correre le gambe, è necessario andare in ospedale ai primi segni di patologia. I sintomi delle vene varicose sono edema, convulsioni, stelle venose visibili.

A chi andare

Alle soglie di un'istituzione medica, la prima domanda si presenta da sola. Perché si verificano le vene varicose, che il medico la tratta? Cercheremo di dare una risposta completa a questa domanda.

Alla reception puoi facilmente trovare il programma di lavoro di tali medici:

Ogni medico ha la sua specializzazione ristretta, ma combinando tutti i sintomi e gli esami, saranno in grado di fornire la massima qualità di assistenza nel trattamento della malattia.

Spesso in presenza di vene varicose, altre si uniscono alla malattia di base. Può essere:

Qui senza l'aiuto di dermatologi e fisioterapisti non si può fare. Si familiarizzeranno con gli appuntamenti del medico principale e li integreranno con i propri, che includeranno unguenti per idratare la pelle e procedure per migliorare il deflusso di sangue e la sua circolazione negli arti.

Terapista

È importante prendersi cura della propria salute e rispondere a tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo. Quando compaiono, devi contattare un terapista, prendere un appuntamento per fare esami delle urine e del sangue, che possono dare un quadro più specifico del decorso della malattia.

Sbrigati a vedere un terapeuta in grado di curare la malattia, se hai i seguenti sintomi:

  • la presenza di dolori alle estremità inferiori alla fine della giornata;
  • la comparsa delle prime reti vascolari;
  • dolore spiacevole dopo uno sforzo fisico e persino una camminata;
  • crampi di notte;
  • le gambe nel muscolo del polpaccio prurito senza motivo apparente.

È importante prestare attenzione al fatto che anche se le vene non sono ancora visibili e i sintomi sono già presenti, è comunque necessario consultare un medico. Dopo aver superato tutto il numero richiesto di test, il terapista invia il paziente per un ulteriore trattamento a un flebologo.

Spesso ci sono situazioni in cui la malattia è in una tale fase di progressione che i metodi di trattamento conservativi non sono più in grado di aiutare. In questa situazione, il chirurgo viene in aiuto del flebologo.

flebologo

Lo specialista principale che è coinvolto nelle vene varicose, ma per arrivare a lui, devi visitare un terapista.

Medico Chirurgo

Questo medico è indicato per il trattamento chirurgico delle vene varicose. Prescrive ulteriori test e studi che mostreranno la possibilità di un intervento chirurgico.

La chirurgia non viene eseguita da un chirurgo ordinario, ma da un angiosurgeon. Funziona con vene, arterie, linfonodi ed esegue operazioni su di essi. Le loro responsabilità comprendono non solo la conduzione di interventi di routine, ma anche l'assistenza per lesioni in cui le navi sono danneggiate.

Dopo un certo periodo di tempo che il paziente trascorre in ospedale, è necessario tornare in clinica e consultare un flebologo. Il medico deve valutare il lavoro svolto e comunicare alla persona le misure necessarie per prevenire la malattia, che può includere il supporto medico e l'uso di varie procedure.

angiologo

Nel nostro paese, un angiologo (un medico che cura i vasi sanguigni) è estremamente raro e negli Stati Uniti questa posizione è molto popolare. Il loro compito principale è il trattamento farmacologico e conservativo delle vene varicose.

Non voglio andare

Molte persone non stanno nemmeno andando in ospedale, anche i sintomi della malattia sono già molto pronunciati. Le ragioni di ciò sono la paura. Lei mette a rete una persona e lui non può decidere di chiedere aiuto quando il disturbo è nella fase iniziale e può essere prevenuto. Non sanno quale medico contattare per le vene varicose e cosa deve essere fatto prima.

Molto spesso le persone hanno paura:

  1. L'ignoto La mancanza di educazione dei pazienti disegna immagini terribili di esami nella loro immaginazione e la prima cosa è fatta solo dagli ultrasuoni, che non portano alcun dolore.
  2. Conduzione di interventi chirurgici. La tabella del chirurgo ottiene non più del 10% di tutti i pazienti che hanno una minaccia di vita o una terapia conservativa non ha portato il risultato desiderato. In altri casi, il trattamento consiste nel prendere pillole, usare unguenti e indossare calze a compressione.
  3. Diffidenza del medico e mancanza di conoscenza su dove rivolgersi. Quindi, il flebologo è impegnato nel trattamento. Per scegliere un medico, sii interessato ai suoi documenti (diploma, certificato), specifica l'esperienza di lavoro, scopri le recensioni dei pazienti reali.
  4. I pazienti si preoccupano del costo del trattamento. È importante ricordare che con la forma trascurata delle vene varicose, il trattamento sarà più lungo e più costoso, il che significa che prima contatterai, meno soldi dovrai spendere.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic