Trattamento e sintomi dell'insufficienza vertebro-basilare

Le arterie vertebrali forniscono sangue principalmente alle regioni posteriori del cervello. Il volume del flusso sanguigno è del 30% (il 70% del sangue entra nel cervello attraverso le arterie carotidi). Si fondono, formano l'arteria principale (basilare), quindi la violazione del flusso sanguigno al loro interno è chiamata insufficienza vertebro-basilare.

Una diminuzione del diametro di uno dei vasi sanguigni porta a una diminuzione della velocità e del volume del flusso sanguigno, con conseguente insufficiente assunzione di glucosio e ossigeno nel tessuto cerebrale. I neurociti (cellule del sistema nervoso) sono molto sensibili alla fame di energia, quindi, sullo sfondo di un leggero deterioramento dell'apporto di sangue, si sviluppa una pronunciata violazione dello stato funzionale delle strutture del sistema nervoso.

A seconda delle cause e del meccanismo di sviluppo, si distingue VBI congenito e acquisito. Le cause del processo patologico congenito includono:

  • Disturbi a livello genetico, che portano a malformazioni dei vasi sanguigni (tortuosità eccessiva, che porta a scarso flusso sanguigno).
  • Lesioni fetali che portano a danni ai vasi arteriosi di diversa gravità.
  • Gravidanza grave e parto - gravidanza multipla, parto prematuro.

Il VBI acquisito di solito si sviluppa negli adulti. In questo caso, inizialmente i vasi arteriosi non vengono modificati. La violazione del flusso sanguigno in essi si sviluppa dopo l'esposizione ai seguenti fattori causali:

  • Le lesioni trasferite della colonna cervicale, che portano alla sua deformazione e alla successiva compressione delle arterie vertebrali nei corrispondenti canali ossei formati dalle aperture dei processi trasversali delle vertebre.
  • La sclerosi arteriosa è un disordine metabolico in cui si deposita il colesterolo (un composto organico specifico della classe di grasso) nelle pareti dei vasi arteriosi con la formazione di placche aterosclerotiche che riducono il diametro del lume della nave.
  • L'ipertensione è un aumento prolungato del livello di pressione sanguigna sistemica, che porta a uno spasmo grave (restringimento) di alcuni vasi arteriosi con un deterioramento del flusso sanguigno in essi.
  • Il processo infiammatorio che colpisce lo strato interno della parete delle arterie corrispondenti - arterite, angiite, vasculite. Una diminuzione del lume dell'arteria si verifica di solito sullo sfondo dell'edema dei tessuti molli infiammati.
  • Osteocondrosi della colonna cervicale, che spesso porta alla compressione meccanica dell'arteria vertebrale.
  • Ipertrofia (aumento di volume) del muscolo scaleno, che porta alla compressione meccanica dell'arteria succlavia.
  • La trombosi dell'arteria vertebrale o succlavia è una formazione di trombo intravascolare con conseguente blocco di una nave di diametro inferiore. Questa è la principale causa di complicanze cardiovascolari, inclusa grave insufficienza vertebro-basilare. La patologia è associata a una completa cessazione del flusso sanguigno in una nave ostruita. La trombosi può provocare aterosclerosi, aumento della pressione sanguigna, alterazione dello stato funzionale del sistema emostatico (sistema di coagulazione del sangue), processi infettivi, tromboflebite (infiammazione dei vasi venosi con formazione di coaguli di sangue in essi).
  • Stratificazione dello strato interno della parete dei vasi arteriosi, con conseguente conseguente riduzione del lume della nave.
  • Il diabete mellito è un disturbo metabolico con un aumento prolungato dei livelli di zucchero. Ciò porta a danni agli organi bersaglio, compresi i vasi arteriosi. Il risultato è uno spasmo con flusso sanguigno alterato.
  • Patologia autoimmune (sindrome di Hughes-Stovin), caratterizzata da una produzione "errata" di anticorpi contro i tessuti del corpo, compresi i vasi sanguigni arteriosi. Di conseguenza, si sviluppa un'infiammazione cronica specifica, che porta a un flusso sanguigno alterato nelle arterie colpite.

Poiché l'insufficienza vertebro-basilare è un processo patologico polietiologico che si sviluppa a causa dell'influenza di un gran numero di ragioni, la conoscenza dei fattori eziologici ti consentirà di scegliere il trattamento ottimale, oltre a condurre misure preventive efficaci.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Sintomi di vbn

A seconda dell'origine, l'insufficienza vertebro-basilare può essere accompagnata da un decorso acuto o cronico. Nella maggior parte dei casi, i sintomi compaiono gradualmente, "gradualmente". Le manifestazioni riflettono violazioni dello stato funzionale delle parti del cervello che sono responsabili di una varietà di funzioni. I sintomi più comuni di una condizione patologica includono:

  • Mal di testa, che è localizzato principalmente nella parte posteriore della testa e ha un carattere pulsante o pressante.
  • Acufene, che ha una diversa intensità o timbro (ci sono casi di lamentele di acufene, che ricordano il cinguettio delle cavallette). L'intensità del rumore dipende dalla gravità del disturbo del flusso sanguigno nei tessuti cerebrali. Tra l'acufene, l'udito di solito peggiora.
  • Compromissione della memoria, distrazione, diventa difficile concentrarsi per una persona.
  • Squilibrio, andatura, che indica un deterioramento della nutrizione delle strutture dell'orecchio interno.
  • Stanchezza, debolezza generale, che sono più pronunciati nel pomeriggio.
  • Insufficienza visiva: i centri corrispondenti sono localizzati nella regione occipitale del cervello. Le violazioni includono una diminuzione dell'acuità visiva, la comparsa di bovini ("mosche", "stelle", "bagliori" davanti agli occhi), restringimento o perdita di campi visivi.
  • Cambiamenti nel background emotivo: una persona diventa irritabile, l'umore può cambiare significativamente durante il giorno.
  • Vertigini permanenti o periodiche di diversa gravità, che indicano una violazione dello stato funzionale del centro di equilibrio e dell'apparato vestibolare.
  • Manifestazioni vegetative, che includono aumento della sudorazione, periodiche "vampate di calore" di calore o freddo nella zona del viso, aumento della frequenza cardiaca (tachicardia), aumento dei livelli di pressione sanguigna sistemica.
  • La comparsa di raucedine della voce, una sgradevole sensazione di un "coma in gola".

I segni di insufficienza vertebro-basilare hanno alcune somiglianze con altri processi patologici che portano a uno stato funzionale alterato di varie regioni del cervello.

Diagnostica Ultrasuoni

La comparsa di segni clinici di insufficienza vertebro-basilare provoca una condizione patologica. Per determinare in modo affidabile la natura, la localizzazione e la gravità dei cambiamenti nei corrispondenti vasi arteriosi, viene prescritto un ulteriore esame diagnostico utilizzando le seguenti tecniche per visualizzare le strutture interne:

  • La radiografia è una tecnica economica che può essere eseguita in quasi tutte le istituzioni mediche. Ti consente di identificare i cambiamenti grossolani nella colonna cervicale, indicando lo sviluppo dell'osteocondrosi. In questo caso, viene diagnosticata indirettamente la compromissione del flusso sanguigno nelle arterie del bacino vertebro-basilare.
  • La tomografia computerizzata è una moderna tecnica a raggi X in cui viene eseguita la scansione dei tessuti strato per strato. Ha un'alta risoluzione e consente di visualizzare cambiamenti minimi nei tessuti e nei vasi sanguigni, indipendentemente dalla loro densità.
  • La risonanza magnetica è una scansione dei tessuti strato per strato; per la visualizzazione, viene utilizzato l'effetto della risonanza dei nuclei in un forte campo magnetico. Sullo sfondo dello studio, l'esposizione alle radiazioni non influisce sul corpo umano. In connessione con le caratteristiche della tecnica (forte campo magnetico), la risonanza magnetica non può essere prescritta a persone con impianti metallici.
  • La dopplerografia dei vasi del collo è uno studio ecografico, con il quale è possibile determinare la direzione, la velocità e il volume del flusso sanguigno nei vasi corrispondenti.
  • L'angiografia è una tecnica a raggi X mediante la quale viene visualizzata un'ostruzione al flusso sanguigno nei vasi arteriosi. In precedenza, uno speciale composto di contrasto veniva iniettato nel sangue, quindi viene eseguita una serie di fotografie a raggi X.

Per valutare lo stato funzionale del corpo umano, viene prescritto un ulteriore esame.

Comprende una serie di test di laboratorio (analisi cliniche di sangue, urine, biochimica epatica, test renali, glicemia, emogramma), metodi funzionali (elettrocardiografia, ecocardiografia), nonché strumentali (fluorografia, ultrasuoni della cavità addominale, cuore, indagine sulla ghiandola tiroidea).

Sulla base dei risultati di tutti gli studi, il medico ha l'opportunità di trarre conclusioni sulla causa, la natura e la gravità della condizione patologica. Sono anche la base per l'ammissione a eseguire interventi chirurgici.

Trattamento Vbn

Il trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare è complesso. Persegue diversi obiettivi: l'eliminazione del fattore causale, il ripristino del flusso sanguigno nelle arterie e lo stato funzionale del cervello. Per questo, il medico curante prescrive 2 aree principali di misure terapeutiche:

  • Trattamento conservativo.
  • Intervento chirurgico.

La scelta della direzione delle misure terapeutiche viene effettuata dopo l'esame sulla base della natura, della localizzazione e della gravità dei cambiamenti nelle arterie del bacino vertebro-basilare.

Nella maggior parte dei casi, è prescritto un trattamento conservativo dell'insufficienza vertebro-basilare.

Comprende raccomandazioni generali, che includono una modalità razionale di lavoro e riposo, il rifiuto di cattive abitudini, una dieta con una restrizione di cibi grassi fritti, massaggi, esercizi speciali di esercizi di fisioterapia. La base della terapia conservativa è l'uso di farmaci di vari gruppi farmacologici:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (Ketanov, Nimesil, Diclofenac): i farmaci sono prescritti per ridurre la gravità dell'infiammazione.
  • Farmaci per abbassare il colesterolo nel sangue nell'aterosclerosi (Atorvastatina).
  • Agenti antipiastrinici (acido acetilsalicilico), che consentono di prevenire la formazione di coaguli di sangue intravascolare.
  • Neuroprotettori (Piracetam) - farmaci che migliorano il metabolismo delle cellule nervose in condizioni di carenza di energia.
  • Agenti di ingrossamento vascolare (niacina), che migliorano il flusso sanguigno nelle arterie del cervello.

Definizione della patologia

Attraverso le arterie vertebrali, fino al 30% del volume totale del sangue entra nel tessuto cerebrale. L'insufficienza vertebro-basilare, che si è verificata negli adulti e nei pazienti pediatrici, è accompagnata da sintomi neurologici, che riflettono le regioni cerebrali ischemiche acute. Dopo il completamento del prossimo attacco ischemico (TIA), sono possibili manifestazioni residue dei conseguenti cambiamenti patologici.

La violazione del flusso sanguigno nel pool vertebro-basilare porta a un deterioramento della circolazione cerebrale totale, l'insorgenza di focolai di danni al tessuto ischemico. I processi degenerativi si verificano nelle cellule del tessuto nervoso, provocati dall'ipossia (carenza di ossigeno). Le vene rappresentano l'85% del sistema circolatorio del cervello, il che indica la natura decisiva del flusso sanguigno venoso.

Il danno alle vene nel WBD porta allo sviluppo del circolo venoso - una violazione del deflusso di sangue dalle parti posteriori della testa. Un paziente con una lesione su larga scala degli elementi del sistema vascolare mostra contemporaneamente segni di disfunzione venosa e VBI, il che rende difficile differenziare la patologia e determinare i sintomi principali.

Sintomi della malattia

L'insufficienza vertebrale-basilare si manifesta più spesso con diverse sindromi e sintomi. Non è sempre possibile evidenziare i segni principali. I malfunzionamenti del sistema circolatorio nell'area del bilanciamento del bianco provocano compromissione della funzione motoria e della sensibilità, emianopsia (cecità nella metà della visione visiva), cecità corticale - perdita completa della vista causata da danni alle strutture cerebrali nella parte posteriore della testa. Il trattamento è necessario se si verificano sintomi:

  1. Atassia, andatura anomala. Disturbo della funzione motoria dovuto a compromissione della coordinazione durante la contrazione muscolare.
  2. Capogiri, coscienza alterata.
  3. Violazione del sincronismo con movimento degli occhi.
  4. Il nistagmo è un movimento involontario frequente degli alunni.
  5. La disartria è un disturbo della funzione del linguaggio a causa di una violazione dell'innervazione degli elementi dell'apparato vocale.
  6. Sindrome di Horner. I sintomi si manifestano principalmente sul viso dal lato del danno al tessuto cerebrale. Le principali manifestazioni: ptosi (caduta della palpebra a causa di una ridotta innervazione dei muscoli), miosi (una diminuzione del diametro della pupilla), una debole reazione della pupilla alla luce, iperemia unilaterale della pelle del viso.
  7. Disfunzione uditiva.

A volte si aggiungono ai sintomi elencati agnosia (una violazione della percezione uditiva, visiva, tattile mantenendo la coscienza), afasia (perdita della funzione del linguaggio parzialmente o completamente), disorientamento nel tempo, nel luogo, nella situazione. Il VBI può manifestarsi come un ictus lacunare con i seguenti sintomi: emiparesi (paralisi parziale unilaterale), emiestestesia (perdita unilaterale di sensibilità), ematiaxia (disfunzione motoria su un lato del corpo).

La forma cronica della malattia si manifesta in modo identico all'encefalopatia discircolatoria con sindrome vestibulo-atattica. Si manifesta con vertigini, sfarfallio di oggetti estranei ("mosche", macchie) davanti agli occhi, andatura anomala, compromissione della coordinazione motoria e nausea. Le vertigini sono un segno caratteristico di una condizione patologica.

Nell'insufficienza vertebro-basilare, si distinguono i sintomi parossistici e permanenti. Nel primo caso, i sintomi compaiono durante l'attacco e scompaiono dopo il suo completamento, nel secondo - rimane tra gli attacchi. La disfunzione venosa nelle pozze carotidea e vertebro-basilare si manifesta con l'acufene. Il paziente ha sintomi: mal di testa, disturbi motori e sensibilità, intorpidimento degli arti.

Nel mondo della pratica diagnostica, questo disturbo è incluso nella classificazione internazionale sistematizzata delle malattie della decima revisione ed è chiamato "Sindrome del sistema arterioso vertebro-basilare". Secondo questo documento ufficiale approvato dall'Organizzazione mondiale della sanità, il VBI è classificato come una malattia vascolare associata al sistema nervoso.

Prevenzione

Le seguenti raccomandazioni aiuteranno a prevenire l'insorgenza della sindrome da insufficienza vertebro-basilare:

  • trattamento tempestivo delle malattie della colonna vertebrale;
  • dieta bilanciata;
  • moderata attività fisica;
  • smettere di fumare e alcol;
  • controllo della pressione sanguigna;
  • eliminazione dei fattori di stress.

I pazienti a rischio devono controllare sistematicamente i livelli di colesterolo nel sangue, condurre tempestivamente correzioni dei disturbi nevrotici e assumere regolarmente farmaci per fluidificare il sangue.

I cervelli che trascorrono gran parte della giornata chinando la testa devono fare un piccolo allenamento ogni ora. A pranzo è utile fare una passeggiata e dopo il lavoro andare a piedi a casa.

Una prognosi favorevole dell'insufficienza vascolare vertebro-basilare dipende in gran parte dalla tempestività e dall'adeguatezza del trattamento. In assenza di terapia, è possibile la formazione di uno stato cronico con frequenti attacchi ischemici e il successivo sviluppo di un ictus. Pertanto, è necessario essere pazienti e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico.

Affinché la sindrome vertebro-basilare acquisita non rovini la qualità della vita, la raccomandazione generale per ogni persona è quella di seguire il regime di attività fisica e utilizzare un allenamento speciale. La ginnastica per la prevenzione della malattia da VBI viene eseguita senza intoppi, senza stress. Le lezioni vanno bene la mattina dopo il sonno, riscaldandosi lentamente. Frequenta periodicamente un corso di massaggio rilassante e fisioterapia.

Le pose più pericolose per la ginnastica dei pazienti con sindrome vertebro-basilare sono la testa, la schiena, la posizione supina (ed è impossibile dormire con questa malattia) e la rotazione circolare della testa con grande ampiezza. Esercizi efficaci per ridurre le manifestazioni della malattia sono un riscaldamento con inclinazione e allungamento della testa. Ogni esercizio dovrebbe essere ripetuto 10 volte, quindi passare al successivo. Ecco il complesso:

  • chinando la testa in avanti, allunga con il mento sul petto, dopo qualche secondo ritorna nella sua posizione originale;
  • inclina la testa a destra e a sinistra, raggiungendo la spalla;
  • gira lentamente la testa in un cerchio, prima in una direzione, poi nell'altra direzione;
  • allungare la testa lentamente in avanti, quindi tornare alla sua posizione originale;
  • sollevare la corona, fissare la posizione della testa per alcuni secondi, rilassarsi.

Dopodiché, usa il complesso per riscaldare tutto il corpo, ripetendo anche gli esercizi 10 volte:

  • gira il corpo a sinistra e a destra, raggiungendo il senso di rotazione;
  • in piedi dritto, alza le mani, unendo le mani e bloccati brevemente in questa posizione;
  • rimani su una gamba il più a lungo possibile, cambia gamba.

Per prevenire lo sviluppo della malattia, i medici raccomandano di sbarazzarsi di cattive abitudini, normalizzare il peso corporeo e organizzare la dieta giusta. Dosaggio utile, regolare attività fisica, passeggiate all'aria aperta. Le persone di età superiore ai 50 anni necessitano di un monitoraggio costante della pressione arteriosa e della concentrazione di glucosio nel sangue.

VBI è uno dei tipi di disturbi del flusso sanguigno cerebrale che si sviluppa a causa di danni agli elementi del sistema arterioso. La patologia identificata nelle fasi iniziali è curabile.

Cause di

A causa della disfunzione del sistema arterioso vertebro-basilare, che fornisce sangue alle parti posteriori della testa: cervelletto, midollo allungato, parte del talamo, ipotalamo, parti posteriori dei lobi temporali e occipitali, la sindrome si sviluppa. Una delle cause principali è la stenosi (restringimento persistente) delle arterie extracraniche (esterne, situate sul lato esterno del cranio) - succlavia, vertebrale. Altre cause di sviluppo:

  1. Trombosi. La formazione di coaguli di sangue che ostruiscono il lume vascolare.
  2. Lesioni aterosclerotiche delle pareti vascolari.
  3. Displasia muscoloscheletrica che causa deformità vascolari - aneurismi, stenosi.
  4. Compressione delle arterie vertebrali associate a malattie come osteocondrosi, ernia del disco, spondilosi, osteofiti (escrescenze ossee) nella colonna vertebrale.
  5. Spasmo muscolare al collo.
  6. Dislocazione delle vertebre.
  7. La forma e la posizione anormali delle arterie e delle vene (stratificazione delle arterie, aplasia - difetti dello sviluppo, malformazione - connessione impropria degli elementi del sistema circolatorio tra loro), che si trovano nel bacino basilare.
  8. Processi infiammatori (malattia di Takayasu, vasculite, artrite).

Altre cause: mielopatia (violazione della conduttività delle strutture del midollo spinale), lesioni alla testa e al collo, instabilità delle vertebre. Ipertensione arteriosa, diabete mellito e eccesso di peso sono fattori provocatori. Le statistiche mostrano che l'infarto cerebrale causato dalla sindrome da insufficienza vertebro-basilare nel 43% dei pazienti si è sviluppato a causa dell'ostruzione del lume delle arterie principali, del 20% a causa di embolia cerebrale (coagulo di sangue nel sistema circolatorio del cervello) e del 19% a causa di embolia cardiogena (coagulo di sangue nel sistema circolatorio dell'atrio).

Nel 18% dei pazienti, si sono verificati disturbi dovuti al blocco di piccoli vasi. Uno dei segni caratteristici della sindrome vertebro-basilare - emianopsia (cecità nella metà della visione visiva), sviluppato nel 96% dei casi, a seguito dell'occlusione (blocco) dell'arteria posteriore del cervello. La malattia vertebro-basilare nel 10% dei casi è accompagnata da emorragia cerebrale di tipo locale.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic