Sintomi e trattamento dell'insufficienza cardiaca

I fattori che hanno provocato lo sviluppo della sindrome possono essere malattie passate o in corso che sono correlate al danno miocardico. Le ragioni per lo sviluppo sono caratterizzate da:

  • ipertrofia miocardica ventricolare;
  • ischemia miocardica;
  • ipertensione nei vasi polmonari;
  • malattia della valvola cardiaca;
  • insufficienza renale;
  • cardiopatia congenita o malattia mitralica;
  • malattie polmonari (malattie respiratorie croniche) o ferite, infezioni. La malattia si sviluppa a causa della contrazione dei ventricoli e della contrazione del miocardio.
Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Bambini

Con lo sviluppo di questa malattia, il bambino ha un aumento della stanchezza, difficoltà a respirare o mancanza di respiro, perdita di coscienza, vertigini, oscuramento degli occhi, pelle pallida, labbra, dita dei piedi e mani scure, tachicardia, sonno irrequieto, tosse con respiro sibilante, vomito. Nei bambini si osservano rigurgito frequente, gonfiore specifico degli arti.

Lo sviluppo della forma acuta si verifica sotto l'influenza di:

  1. Malattie che riducono la contrattilità del muscolo cardiaco, danneggiandolo o stordendolo. Ciò si verifica con infarto miocardico, quando una violazione del flusso sanguigno nell'area del cuore provoca la morte cellulare, con infiammazione del muscolo cardiaco, nonché dopo interventi chirurgici sul cuore o come risultato dell'uso di un bypass cardiopolmonare.
  2. Decompensazione dell'insufficienza cronica, a seguito della quale il cuore non può provare>

Esistono anche cause extracardiache della malattia. L'insufficienza cardiovascolare acuta può essere causata da:

  • processi infettivi;
  • uno sviluppo di disturbi circolatori nel cervello, in cui i tessuti sono danneggiati e le funzioni degli organi sono compromesse;
  • estesi interventi chirurgici;
  • gravi lesioni cerebrali;
  • effetti tossici sul muscolo cardiaco con droghe o alcool;
  • terapia a impulsi elettrici, lesioni derivanti dall'esposizione a una corrente elettrica.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'insufficienza cardiaca è un risultato naturale di molte malattie del cuore e dei vasi sanguigni (cardiopatia valvolare, malattia coronarica (CHD), cardiomiopatia, ipertensione arteriosa, ecc.). Solo occasionalmente, l'insufficienza cardiaca è una delle prime manifestazioni di una malattia cardiaca, come la cardiomiopatia dilatativa.

Con l'ipertensione, possono essere necessari molti anni dall'insorgenza della malattia all'insorgenza dei primi sintomi di insufficienza cardiaca. Considerando che, ad esempio, a causa di un infarto miocardico acuto, accompagnato dalla morte di una parte significativa del muscolo cardiaco, questa volta può essere diversi giorni o settimane.

Oltre alle malattie cardiovascolari, l'insorgenza o l'esacerbazione di manifestazioni di insufficienza cardiaca sono promosse da febbre, anemia, aumento della funzione tiroidea (ipertiroidismo), abuso di alcol, ecc.

Per una condizione come l'insufficienza cardiaca acuta, la patogenesi può includere complicazioni da vari disturbi in cui si verificano disturbi circolatori a causa di un indebolimento della funzione di pompaggio del cuore e del suo riempimento di sangue inferiore.

Va sottolineato che in una tale condizione patologica come l'insufficienza cardiaca acuta le cause dell'evento, così come i meccanismi del suo sviluppo, possono variare, inoltre, possono svilupparsi sullo sfondo di altre malattie, aggravando gravemente il loro decorso. Quali sono le cause dell'insufficienza cardiaca acuta? Queste possono essere cause e situazioni cardiologiche non correlate al cuore.

Eziologia dell'insufficienza cardiaca acuta associata a problemi cardiaci:

  • Cardioldisturbi ogici che portano a una forte diminuzione della contrattilità del miocardio (a causa del suo "stordimento" o danno) - tra questi miocardite, infarto miocardico acuto, le conseguenze della connessione a un bypass cardiopolmonare, le conseguenze della chirurgia cardiaca.
  • La scompenso (accumulo di fenomeni) di insufficienza cardiaca cronica, cioè una condizione in cui il cuore non è in grado di fornire adeguatamente all'organismo sangue.
  • Tamponamento cardiaco.
  • Violazione dell'integrità delle camere o delle valvole cardiache.
  • Crisi ipertensiva.
  • Ipertrofia grave (ispessimento delle pareti) del miocardio.
  • Malattie che portano ad un aumento della pressione nella circolazione polmonare: malattie acute, embolia polmonare.
  • Aritmie cardiache (tachicardia o bradicardia).

Le cause dell'insufficienza cardiaca acuta potrebbero non essere di natura cardiologica:

  • ampio intervento chirurgico;
  • ictus cerebrale (mancanza di circolazione sanguigna, che porta alla morte di alcune parti del cervello e all'interruzione del suo funzionamento);
  • infezione;
  • avvelenamento del miocardio con alcol o con una dose eccessiva di droghe;
  • grave lesione cerebrale;
  • le conseguenze della terapia a impulsi elettrici - trauma elettrico derivante dall'esposizione al corpo di un paziente con una corrente elettrica.

Le cause dell'insufficienza cardiaca cronica sono le seguenti:

  • Patologia delle valvole cardiache. Conducono l'ingresso di sangue in eccesso nei ventricoli, causando la loro congestione.
  • Ipertensione. Consiste in una pressione cronica elevata a causa della disfunzione della regolazione del flusso sanguigno.
  • La cardiomiopatia dilatativa è una distensione della cavità cardiaca che riduce lo scarico di sangue nelle arterie.
  • Stenosi aortica. Il lume aortico si restringe, con conseguente accumulo di sangue nel ventricolo sinistro.
  • La tachiaritmia è un battito cardiaco accelerato.
  • La miocardite è un'infiammazione del muscolo cardiaco che provoca una riduzione della sua conduttività.
  • La malattia di Bazedova è il contenuto nel sangue di un numero impressionante di ormoni tiroidei che influenzano il funzionamento del cuore.
  • Infarto del miocardio, malattia ischemica portano al fatto che il miocardio non viene fornito con sangue nei volumi richiesti.
  • Pericardite: l'infiammazione di questo rivestimento del cuore impedisce il normale riempimento delle camere cardiache.
  • Cardiomiopatia ipertrofica - ipertrofia delle pareti del ventricolo, a causa della quale il suo volume all'interno è ridotto.

Tutte queste malattie portano ad un indebolimento del cuore.

Le cause dell'insufficienza cardiaca acuta sono generalmente divise in due grandi gruppi:

  • patologie e difetti cardiaci;
  • malattie che non sono correlate al cuore.

I sintomi dell'insufficienza cardiaca acuta causati da patologie e difetti cardiaci sono i seguenti:

  • Tromboembolia di piccoli rami dell'arteria polmonare. L'alta pressione nei vasi polmonari porta a un eccessivo affaticamento del ventricolo destro.
  • Crisi ipertensiva. Uno spasmo delle piccole arterie che alimentano il cuore è dovuto all'aumento della pressione. Pertanto, si verifica l'ischemia. Allo stesso tempo, il numero di contrazioni cardiache aumenta rapidamente, portando a un sovraccarico di questo organo.
  • Problemi con il movimento intracardiaco del sangue. Potrebbero esserci diverse ragioni per questa patologia: danni alla valvola cardiaca, rottura dell'accordo e muri di sostegno della valvola.
  • Disturbi del ritmo cardiaco acuti. Il battito cardiaco diventa frequente, quindi, insufficienza cardiaca congestizia.
  • Patologia "tamponamento del cuore". Il liquido in eccesso si accumula tra le foglie del pericardio, mentre le cavità cardiache non vengono compresse e nulla ne impedisce la completa riduzione.
  • Miocardite acuta grave. Spesso nell'uomo, l'infiammazione del miocardio porta a una forte diminuzione della funzione di pompaggio del cuore, a malfunzionamenti dei ritmi cardiaci.
  • Infarto miocardico. Può portare alla morte delle cellule del miocardio cardiaco a causa di disturbi circolatori acuti.
  • La bradicardia o la tachicardia, portano a una diminuzione della funzione contrattile del cuore, c'è una violazione del ritmo del battito cardiaco.
  • Rottura dell'aorta. Questa malattia porta a problemi nel deflusso di sangue dal ventricolo sinistro e nel funzionamento del cuore.

Inoltre, l'AHF può scatenare stress fisico o shock emotivo unendosi a insufficienza cardiaca cronica.

Varietà di insufficienza cardiaca

Secondo la classificazione di insufficienza, ci sono due forme del tasso di sviluppo della malattia in base alle lesioni miocardiche. La forma acuta ha un rapido sviluppo, manifestata sotto forma di asma cardiaco e shock cardiogeno. Cause: rottura delle pareti del ventricolo sinistro, infarto del miocardio. La forma cronica si sviluppa gradualmente, per diverse settimane, mesi, anni. Cause: difetti della valvola cardiaca, insufficienza respiratoria cronica, anemia, abbassamento della pressione sanguigna.

stage

Esistono quattro fasi funzionali di questa malattia:

  • Nella prima fase, quando si praticano sport, non vi è debolezza, battito cardiaco accelerato e dolore nell'area del torace.
  • Nella seconda fase della malattia, il paziente ha moderate restrizioni allo sport. A riposo, il paziente si sente bene, ma la mancanza di respiro si manifesta durante lo sport.
  • Nella terza fase della malattia, il paziente si sente a suo agio a riposo.
  • Nella quarta fase della malattia, si osserva disagio con qualsiasi attività, carico. La sindrome di angina pectoris è osservata solo a riposo.

Esistono diverse opzioni per il decorso della malattia.

Se il movimento del sangue è stagnante, si osserva lo sviluppo:

  • Insufficienza ventricolare destra, in cui il sangue venoso ristagna in tutti gli organi e tessuti.
  • Insufficienza ventricolare sinistra con stasi del sangue nella circolazione polmonare.
  • Asma cardiaco. La condizione è caratterizzata da un forte inizio di mancanza di respiro, che si trasforma in soffocamento.
  • Edema polmonare. In questo caso, il liquido intravascolare si accumula nel tessuto polmonare.

Per il tipo ipocinetico di emodinamica, si osserva lo sviluppo:

  1. Shock cardiogenico. Allo stesso tempo, la contrattilità miocardica diminuisce bruscamente e il flusso di sangue a tutti gli organi e tessuti si ferma.
  2. Shock aritmico associato a battito cardiaco alterato.
  3. Shock riflesso. Si verifica a causa di forti dolori e viene rapidamente eliminato con antidolorifici.
  4. Vero shock cardiogeno. Il problema si osserva se la metà dei muscoli del ventricolo sinistro è interessata. Di solito, ciò si verifica nelle persone dopo 60 anni con un infarto ripetuto e in presenza di ipertensione e diabete.

Può verificarsi anche un forte deterioramento nel corso dell'insufficienza cardiaca cronica. Allo stesso tempo, diventa impossibile un adeguato apporto di sangue ad organi e tessuti.

Secondo le fasi del battito cardiaco, in cui si verifica una violazione:

  • sistolica (incapacità del cuore di espellere la quantità necessaria di sangue dal ventricolo);
  • diastolica (incapacità dei ventricoli di riempirsi completamente di sangue).

Per il motivo che ha causato la malattia:

  • fallimento che si è verificato per la prima volta nell'uomo e in cui in precedenza non sono state osservate patologie cardiache;
  • insufficienza acuta, che era il risultato di scompenso acuto di insufficienza cardiaca cronica precedentemente esistente.

Nella parte del cuore prevalentemente interessata:

Sono noti alla medicina due tipi di OCH:

  • Insufficienza ventricolare destra. È causato da problemi nel ventricolo destro, spesso derivanti da malformazioni congenite o attacchi di cuore.
  • Insufficienza ventricolare sinistra. La patologia del ventricolo sinistro è la sua causa, mentre quella destra continua il normale funzionamento. La metà sinistra non affronta il flusso di sangue che proviene da destra. Pertanto, il sangue ristagna nella circolazione polmonare.

Con infarto del miocardio, può verificarsi insufficienza biventricolare se entrambi i ventricoli sono interessati o si rompe un setto interventricolare.

Sono evidenziate le seguenti caratteristiche del decorso dell'insufficienza cardiaca acuta:

  • Edema polmonare. È un riempimento degli organi respiratori con un fluido che filtra attraverso le pareti dei capillari, che causa una mancanza di aria e mancanza di respiro.
  • Shock cardiogenico. Questa è una significativa riduzione della contrattilità miocardica. Il livello del volume sanguigno minuto e ictus è ridotto, il che non è in grado di compensare nemmeno l'aumento della resistenza vascolare. I sintomi sono i seguenti: un colore della pelle terroso, un polso frequente, una sensazione di paura, un forte dolore al petto che passa nel collo, nelle braccia, nelle scapole. Il paziente ha bisogno di aiuto urgente.
  • Crisi ipertensiva. Aumento della pressione che porta al danno d'organo. Se il paziente ha già difetti cardiaci, il rischio di morte è grande.
  • Scompenso acuto di CHF. In tal caso, i sintomi di AHF sono presentati in modo implicito.
  • DOS con elevata gittata cardiaca. I segni di insufficienza cardiaca sono i seguenti: tachicardia, ristagno di sangue nei polmoni, spesso ipertensione.

È caratterizzato da uno sviluppo improvviso, dinamico e in qualche misura imprevedibile. Un attacco può svilupparsi in 3-5 minuti o 3-5 ore. Vi è una violazione della funzione contrattile del cuore, pertanto, la circolazione sanguigna soffre e il carico sul tessuto cardiaco (sul ventricolo sinistro o destro) aumenta drammaticamente.

Vari tipi di forma acuta sono caratterizzati da:

  • ristagno di sangue in varie grandi vene o circolazione polmonare;
  • una forte diminuzione della frequenza del battito cardiaco, che provoca un deterioramento dell'apporto di sangue agli organi e ai tessuti del corpo;
  • improvviso deterioramento delle condizioni di un paziente affetto da una forma cronica della malattia.

La forma più comune È caratterizzato da un decorso progressivo, un aumento dei problemi funzionali del cuore. La malattia ha diverse fasi.

Inizialmente, il muscolo cardiaco compensa la quantità insufficiente di sangue espulso, aumentando il numero di contrazioni. In questo momento, si verifica gradualmente l'ipertrofia miocardica, i vasi iniziano a restringersi riflessivamente e il paziente avverte disturbi periodici.

Questa condizione dura fino a quando il meccanismo di compensazione ha esaurito le sue risorse. Organi e tessuti sono più carenti di ossigeno erogato al sangue e i prodotti metabolici vengono escreti peggio. I fenomeni distrofici si sviluppano nel corpo.

  • Primo . Il paziente è fisicamente attivo e non avverte alcun segno evidente della malattia.
  • Il secondo. Il paziente sperimenta una buona pace, ma l'attività fisica provoca l'insorgenza dei sintomi della malattia.
  • Terzo . Il paziente è a suo agio a riposo, tuttavia, per la comparsa di segni della malattia, è necessaria molta meno attività fisica.
  • Il quarto. Già a riposo, il paziente avverte disagio e, con un carico minimo, i sintomi aumentano nettamente.

Tipi e fasi

In medicina, sono noti 4 stadi (gradi) di insufficienza cardiaca.

  • Il primo. Manifestazioni leggere della malattia durante lo sforzo fisico (affaticamento, mancanza di respiro, aumento del battito cardiaco), a cui la maggior parte dei pazienti di solito non presta attenzione. Quando sono calmi, i sintomi scompaiono.
  • Il secondo. Ci sono cambiamenti piuttosto lunghi e crescenti nelle funzioni del cuore. Il paziente inizia a sentire interruzioni del ritmo cardiaco e la mancanza di respiro è già a riposo, tuttavia, il loro grado rimane ancora moderato. Inoltre, i sintomi possono apparire improvvisamente, ad esempio, quando si cerca di alzarsi dal letto.
  • Il terzo. Alla fine, si fanno sentire le interruzioni nel lavoro di altri organi, vasi sanguigni, accompagnate da cambiamenti patologici nei loro tessuti e nel sistema circolatorio.

Caratteristiche generali e meccanismo di sviluppo

Il momento dell'insorgenza dell'insufficienza cardiaca apparente è individuale per ciascun paziente e per la sua malattia cardiovascolare. A seconda di quale ventricolo del cuore soffre di più a causa della malattia, distinguere tra insufficienza cardiaca ventricolare destra e sinistra.

In caso di insufficienza cardiaca ventricolare destra, il liquido in eccesso viene trattenuto nei vasi della circolazione polmonare, causando gonfiore, inizialmente nell'area dei piedi e delle caviglie. Oltre a questi segni di base, l'insufficienza cardiaca ventricolare destra è caratterizzata da una rapida affaticamento, dovuta alla bassa saturazione di ossigeno nel sangue, nonché a una sensazione di pienezza e pulsazione nel collo.

L'insufficienza cardiaca ventricolare sinistra è caratterizzata da ritenzione di liquidi nella circolazione polmonare, a seguito della quale diminuisce la quantità di ossigeno che entra nel sangue. Di conseguenza, si verifica mancanza di respiro, intensificandosi durante lo sforzo fisico, nonché debolezza e affaticamento.

La sequenza di insorgenza e gravità dei sintomi di insufficienza cardiaca sono individuali per ciascun paziente. Nelle malattie accompagnate da danni al ventricolo destro, i sintomi di insufficienza cardiaca compaiono più rapidamente rispetto ai casi di insufficienza ventricolare sinistra. Ciò è dovuto al fatto che il ventricolo sinistro è la parte più potente del cuore.

A seconda di quanto rapidamente aumentano i sintomi dell'insufficienza cardiaca, parlano delle sue varianti acute o croniche.

  • L'insufficienza cardiaca acuta aumenta entro poche ore o addirittura minuti. È preceduto da varie catastrofi cardiache: infarto miocardico acuto, tromboembolia polmonare. In questo caso, il ventricolo sinistro o destro del cuore può essere coinvolto nel processo patologico.
  • L'insufficienza cardiaca cronica è il risultato di malattie a lungo termine. Progredisce gradualmente ed è aggravato da manifestazioni minime a grave insufficienza multipla di organi. Può svilupparsi in uno dei circoli della circolazione sanguigna.

Sintomi di insufficienza cardiaca negli uomini

Oltre ai sintomi generali, nelle donne la malattia si manifesta:

  • dolori al petto (natura che brucia);
  • perdita di peso a causa della mancanza di appetito;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • gonfiore degli arti e punta delle dita blu.

I sintomi che si osservano più spesso negli uomini sono i seguenti:

  • dolore al petto (di natura urgente) che dà alla mano sinistra;
  • tosse, accompagnata in alcuni casi da emottisi;
  • gonfiore delle estremità;
  • insufficienza respiratoria con arrossamento della pelle sul petto.

Quando cercare aiuto: i principali sintomi della malattia

La sindrome da insufficienza cardiaca ha diversi tipi di sintomi clinici che sono divisi in fasi. Si osserva mancanza di respiro, che è accompagnata da una tosse con sangue. Li puoi trovare durante lo sport. Il paziente può lamentare debolezza generale, affaticamento. Alcuni pazienti lamentano una diminuzione delle urine durante le visite notturne in bagno. Con la malattia si può osservare una tinta blu sulla pelle delle mani, dei piedi, della punta del naso, dei lobi delle orecchie.

I sintomi di insufficienza cardiaca acuta sono associati a funzioni compromesse del ventricolo sinistro o destro.

Lo sviluppo dell'insufficienza ventricolare sinistra si osserva con patologie che aumentano il carico sul cuore sinistro. Ciò è possibile se una persona soffre di ipertensione, difetto aortico, infarto miocardico.

Se il ventricolo sinistro non può svolgere le sue funzioni, allora c'è un aumento della pressione nei vasi grandi e piccoli dei polmoni, la loro permeabilità aumenta, a causa della quale la parte liquida del sangue scorre attraverso le loro pareti. Si sviluppa edema interstiziale e gradualmente alveolare.

Il quadro clinico di questa condizione è rappresentato dall'asma cardiaco e dall'edema polmonare alveolare. Un attacco si verifica se una persona è finalmente allo stress fisico o emotivo. Di solito i pazienti soffrono di un'asfissia improvvisa durante la notte, che li fa svegliare.

L'asma cardiaco è caratterizzato dall'apparizione di una sensazione di mancanza d'aria, palpitazioni, tosse con espettorato, debolezza grave, sudore freddo. Un attacco costringe una persona ad accovacciarsi e ad abbassare le gambe.

Con lo sviluppo del ristagno nella circolazione polmonare, l'edema polmonare progredisce. Durante un'asfissia acuta, il paziente inizia a tossire e viene espulso espettorato rosa schiumoso, ciò è dovuto alla comparsa di impurità di sangue in esso.

Il paziente respira come un samovar bollente, è seduto con le gambe abbassate, il viso diventa blu, le vene del collo si gonfiano, la pelle è coperta di sudore freddo.

In presenza di edema polmonare, è necessario consegnare urgentemente il paziente all'unità di terapia intensiva e fornire assistenza medica, poiché la probabilità di un esito fatale è molto alta.

L'insufficienza atriale sinistra si trova nella stenosi mitralica. Le manifestazioni cliniche sono simili alla patologia ventricolare sinistra.

Lo sviluppo dell'insufficienza ventricolare destra si verifica in connessione con un blocco del trombo di grandi rami dell'arteria polmonare.

La stagnazione si sviluppa in un ampio cerchio di circolazione sanguigna, a causa del quale le estremità inferiori si gonfiano, fa male a destra sotto le costole, le vene nel collo scoppiano e pulsano, si verifica mancanza di respiro, la superficie della pelle diventa blu, dolori pressanti compaiono nell'area del cuore.

C'è anche un indebolimento del polso periferico, una forte diminuzione della pressione sanguigna.

Se la patologia ventricolare destra si sviluppa nella fase di scompenso, i segni compaiono prima che nell'insufficienza ventricolare sinistra acuta. Ciò è dovuto al fatto che quest'ultimo ha una vasta gamma di capacità compensative, in quanto è la parte più potente del cuore.

L'insufficienza cardiaca può manifestarsi con sintomi diversi, a seconda di quale parte del cuore è più colpita. Mancanza di respiro, aritmie, vertigini, oscuramento degli occhi, svenimento, gonfiore delle vene cervicali, pallore della pelle, gonfiore delle gambe e dolore alle gambe, ingrossamento del fegato, ascite (fluido libero nella cavità addominale) .

I sintomi dell'insufficienza cardiaca dipendono da quale parte del cuore, destra, sinistra o entrambi, sia inefficace. Se il lato destro del cuore non funziona bene, il sangue trabocca nelle vene periferiche e di conseguenza filtra nei tessuti delle gambe e nella cavità addominale, incluso il fegato. Ciò provoca gonfiore e ingrossamento del fegato.

Se la parte sinistra è interessata, il sangue trabocca dai vasi della circolazione polmonare e del cuore e passa parzialmente nei polmoni. La respirazione rapida, la tosse, la frequenza cardiaca frequente, il colore della pelle bluastra o pallida sono caratteristici di questo caso di insufficienza cardiaca. I sintomi possono essere di gravità variabile, la morte è possibile.

L'edema è uno dei primi sintomi di insufficienza cardiaca ventricolare destra. Inizialmente, i pazienti sono preoccupati per l'edema minore, che di solito colpisce i piedi e la parte inferiore delle gambe. L'edema colpisce uniformemente entrambe le gambe. Il gonfiore si verifica nel tardo pomeriggio e passa la mattina. Con lo sviluppo dell'insufficienza, l'edema diventa denso e non passa completamente al mattino.

Quindi, il liquido si accumula nella cavità addominale (ascite). Con lo sviluppo di anasarca, il paziente di solito si siede, poiché in posizione supina c'è una forte mancanza d'aria. L'epatomegalia si sviluppa - un ingrossamento del fegato a causa del trabocco della sua rete venosa con la parte liquida del sangue. I pazienti con un fegato ingrossato spesso notano disagio (disagio, pesantezza) e dolore nell'ipocondrio destro.

L'affaticamento è un sintomo caratteristico dell'insufficienza ventricolare destra e sinistra. Inizialmente, i pazienti hanno notato una mancanza di forza durante l'attività fisica precedentemente ben tollerata. Nel tempo, la durata dei periodi di attività fisica diminuisce e aumentano le pause per il riposo.

La mancanza di respiro è il principale e spesso il primo sintomo dell'insufficienza ventricolare sinistra cronica. Durante il respiro affannoso, i pazienti respirano più spesso del solito, come se cercassero di riempire i polmoni con la massima quantità di ossigeno. Inizialmente, i pazienti notano mancanza di respiro solo quando eseguono uno sforzo fisico intenso (corsa, salire rapidamente le scale, ecc.).

Una tosse parossistica, che si verifica principalmente dopo un intenso esercizio fisico, viene spesso percepita dai pazienti come una manifestazione di malattia polmonare cronica, ad esempio bronchite. Pertanto, quando si intervista un medico, i pazienti, in particolare i fumatori, non si lamentano sempre di tosse, credendo che non sia correlato a malattie cardiache.

Le palpitazioni cardiache (tachicardia sinusale) sono percepite dai pazienti come una sensazione di "fluttuazione" nel torace, che si verifica con una sorta di attività motoria e scompare dopo un po 'dopo il suo completamento. Spesso i pazienti si abituano alle palpitazioni cardiache, senza fissare la loro attenzione su di esso.

Le manifestazioni di insufficienza circolatoria dipendono dalla sua gravità. Tre fasi sono tradizionalmente distinte.

Io palco

Nella fase iniziale della malattia si verificano affaticamento, mancanza di respiro, frequenza cardiaca eccessiva durante lo sforzo fisico. Anche diversi squat causano depressione respiratoria in una volta e mezza o due volte. Il ripristino della frequenza cardiaca iniziale si verifica non prima di 10 minuti di riposo dopo l'esercizio. Con intenso sforzo fisico, può apparire un leggero soffocamento.

I sintomi locali sono lievi. A volte può apparire acrocianosi a breve termine (pelle blu delle mani, dei piedi). Dopo carichi significativi, bevendo grandi quantità di acqua o sale la sera, compaiono piccoli gonfiori delle gambe o pelle pastosa nelle caviglie.

La dimensione del fegato non è aumentata. A volte c'è una nicturia periodica - minzione frequente di notte.

Dopo aver limitato il carico e corretto l'uso di sale e liquidi, questi fenomeni scompaiono rapidamente.

II stadio

Nella seconda fase della malattia compaiono sintomi locali di insufficienza cardiaca. Innanzitutto, ci sono segni di danno principalmente a uno dei ventricoli del cuore.

Con insufficienza ventricolare destra, la stasi del sangue si verifica in un ampio cerchio della circolazione sanguigna. I pazienti sono preoccupati per la mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, ad esempio quando salgono le scale, camminano veloci. C'è un battito cardiaco accelerato, una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro. Abbastanza spesso c'è nicturia e sete.

Questa fase è caratterizzata dal gonfiore delle gambe, che non passano completamente al mattino. L'acrocianosi è determinata: cianosi di gambe, piedi, mani, labbra. Il fegato si allarga, la sua superficie è liscia e dolorosa.

Con insufficienza ventricolare sinistra, prevalgono i sintomi di ristagno nella circolazione polmonare. I pazienti si sentono peggio che con insufficienza ventricolare destra. La mancanza di respiro durante l'esercizio fisico è più forte, si verifica durante la normale camminata. Con un carico significativo, oltre che di notte, si verificano soffocamento, tosse secca e persino lieve emottisi.

Esternamente, vengono determinati il ​​pallore della pelle, l'acrocianosi, in alcuni casi un particolare arrossamento cianotico (ad esempio, con difetti cardiaci mitralici). Si possono udire nei polmoni rantoli secchi o piccoli gorgoglianti. Nessun gonfiore alle gambe, la dimensione del fegato è normale.

Limitando il carico, correggendo l'uso di acqua e sale, un trattamento adeguato può portare alla scomparsa di tutti questi sintomi.

L'insufficienza cardiaca congestizia sta gradualmente aumentando, entrambi i circoli della circolazione sanguigna sono coinvolti nel processo patologico. C'è un ristagno di liquido negli organi interni, che si manifesta con una violazione della loro funzione. Ci sono cambiamenti nell'analisi delle urine. Il fegato si ispessisce e diventa indolore. Cambiamenti nell'analisi biochimica del sangue, che indicano una compromissione della funzionalità epatica.

I pazienti sono preoccupati per la mancanza di respiro con uno sforzo fisico minimo, un polso frequente, una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio giusto. La produzione di urina diminuisce, appare il gonfiore dei piedi e delle gambe. Di notte, può apparire una tosse, il sonno è disturbato.

  • Uno dei sintomi più comuni nell'insufficienza cardiaca è la mancanza di respiro. Con lo sviluppo della malattia, la sua intensità aumenta.
  • A causa dell'insufficiente apporto di ossigeno al tessuto, si sviluppa una carenza di ossigeno, che si esprime in affaticamento rapido, affaticamento cronico.
  • Il liquido stagnante nei polmoni, associato al peggioramento dell'emodinamica nella circolazione polmonare, provoca una tosse umida.
  • Un aumento dei ventricoli porta al fatto che il cuore deve contrarsi più spesso per espellere la giusta quantità di sangue - il battito cardiaco aumenta.

Come identificare l'insufficienza cardiaca?

La diagnosi funzionale di questa malattia è la seguente. I medici conducono un esame clinico, utilizzano metodi di esame strumentale. Allo studio iniziale, lo specialista determina la gravità dei sintomi e le condizioni del paziente. Per fare questo, controlla i sintomi della malattia durante l'attività fisica e durante il riposo, controlla i segni oggettivi di insufficienza cardiaca durante il riposo.

Nella fase dei metodi strumentali, viene utilizzato un ECG, che misura le dimensioni della cavità degli atri destro e sinistro, entrambi i ventricoli e la dimensione della frazione di eiezione. Un criterio di esame obbligatorio è l'ecocardiografia Doppler, che consente di determinare la velocità del flusso sanguigno, la pressione, la presenza di scarico patologico del sangue. Con valutazioni negative da parte dei medici, il paziente viene inviato per il trattamento in cardiologia.

L'insufficienza cardiaca è una conseguenza di varie malattie e condizioni, sia cardiovascolari che di altro tipo. Per stabilire la presenza di insufficienza cardiaca, a volte è sufficiente una visita medica di routine, mentre possono essere necessari numerosi metodi diagnostici per chiarirne le cause.

L'elettrocardiografia (ECG) aiuta i medici a rilevare segni di ipertrofia e insufficiente apporto di sangue (ischemia) del miocardio, nonché varie aritmie. Di norma, questi segni ECG possono verificarsi in varie malattie, cioè non specifiche per l'insufficienza cardiaca.

Sulla base dell'ECG, sono stati creati e ampiamente utilizzati i cosiddetti test da sforzo, consistenti nel fatto che il paziente deve superare gradualmente i livelli di esercizio in aumento. A tal fine, viene utilizzata un'attrezzatura speciale per dosare il carico: una modifica speciale della bicicletta (ergometria della bicicletta) o di un tapis roulant (tapis roulant). Tali test forniscono informazioni sulle capacità di riserva della funzione di pompaggio del cuore.

Il metodo principale e generalmente disponibile per diagnosticare le malattie che si verificano con insufficienza cardiaca è l'ecografia del cuore - ecocardiografia (ecocardiografia). Utilizzando questo metodo, è possibile non solo stabilire la causa dell'insufficienza cardiaca, ma anche valutare la funzione contrattile dei ventricoli del cuore.

Un esame radiografico degli organi toracici nell'insufficienza cardiaca rivela un ristagno di sangue nella circolazione polmonare e un aumento delle dimensioni delle cavità del cuore (cardiomegalia). Alcune malattie cardiache, ad esempio i difetti cardiaci valvolari, hanno il loro "quadro" radiologico caratteristico.

Questo metodo, oltre all'ecocardiografia, può essere utile per monitorare il trattamento. I metodi con radioisotopi per l'esame del cuore, in particolare la ventricolografia con radioisotopi, consentono una valutazione estremamente accurata della funzione contrattile dei ventricoli del cuore nei pazienti con insufficienza cardiaca, compreso il volume di sangue che trattengono. Questi metodi si basano sull'introduzione e la successiva distribuzione di farmaci radioisotopici nel corpo.

Uno degli ultimi risultati della scienza medica, in particolare la cosiddetta diagnostica nucleare, è il metodo della tomografia ad emissione di positroni (PET). Questo è uno studio molto costoso e tuttavia raro. La PET consente di utilizzare uno speciale "tag" radioattivo per identificare le aree di miocardio vitale nei pazienti con insufficienza cardiaca al fine di poter regolare il trattamento.

Ovviamente, la diagnosi di insufficienza cardiaca acuta, che comprende le seguenti misure, è di fondamentale importanza.

  • Analisi dei reclami dei pazienti e anamnesi.
  • Un'analisi della storia della vita al fine di determinare le possibili cause di AHF, nonché le precedenti malattie cardiovascolari.
  • Un'analisi della storia familiare per determinare se i parenti avevano una malattia cardiaca.
  • Esame per rilevare soffi cardiaci, respiro sibilante nei polmoni, pressione sanguigna e stabilità emodinamica nei vasi.
  • Rimozione di un elettrocardiogramma, con il quale è possibile rilevare un aumento delle dimensioni (ipertrofia) del ventricolo, segni del suo sovraccarico, nonché alcuni segni più specifici che indicano una violazione dell'apporto di sangue del miocardio.
  • Effettuare un esame del sangue generale, sulla base del quale è possibile determinare la leucocitosi (un aumento del livello dei leucociti), un aumento dell'ESR, che è un segno non specifico della presenza nel corpo di infiammazione a causa della distruzione delle cellule del miocardio.
  • Un esame del sangue biochimico per determinare i livelli di colesterolo totale e "cattivo", responsabile della formazione di placche aterosclerotiche sulle pareti dei vasi sanguigni, nonché del colesterolo "buono", che, al contrario, impedisce la formazione di placche. Viene anche determinato il livello di trigliceridi e zucchero nel sangue.
  • Condurre un'analisi generale delle urine, attraverso la quale è possibile rilevare un livello elevato di globuli rossi, globuli bianchi e proteine, che possono essere una conseguenza di AHF.
  • L'ecocardiografia consente di rilevare potenziali violazioni della contrattilità miocardica.
  • Determinazione nel sangue del livello di biomarcatori - corpi che indicano la presenza di una lesione nel corpo.
  • Una radiografia degli organi toracici per determinare le dimensioni del cuore, la nitidezza della sua ombra e determinare il ristagno di sangue nei polmoni. La radiografia è utile non solo come metodo diagnostico, ma anche come modo per valutare l'efficacia del trattamento.
  • Valutazione del sangue arterioso per la sua composizione gassosa e determinazione delle sue caratteristiche.
  • L'angiografia cardiaca è uno studio che consente di trovare accuratamente il luogo di restringimento delle arterie coronarie che alimentano il cuore, determinarne il grado e la natura.
  • La tomografia computerizzata multispirale del cuore con l'introduzione di un mezzo di contrasto consente di visualizzare i difetti delle valvole e delle pareti cardiache, valutare il loro lavoro e trovare luoghi di restringimento dei vasi coronarici.
  • Il cateterismo dell'arteria polmonare aiuta non solo nella diagnosi, ma anche nel processo di tracciamento dei risultati del trattamento di AHF.
  • Usando la risonanza magnetica, le immagini degli organi interni possono essere ottenute senza l'uso di raggi X dannosi.
  • Rilevazione del peptide natriuretico ventricolare: questa proteina viene prodotta nei ventricoli del cuore al momento del sovraccarico e, aumentando la pressione e allungando il ventricolo, viene espulsa dal cuore. Più forte è l'insufficienza cardiaca, più questo peptide appare nel sangue.

Tra le caratteristiche principali sono le seguenti:

Avendo notato tali sintomi di base, è necessario sottoporsi all'esame e, se necessario, al trattamento.

I sintomi dell'insufficienza cardiaca acuta ventricolare destra sono dovuti alla presenza di sangue stagnante nella circolazione polmonare. Le manifestazioni di insufficienza cardiaca saranno le seguenti:

  • Battito cardiaco accelerato. Si verifica quando il sangue entra nei vasi coronarici. Le persone sono caratterizzate da mancanza di respiro, una sensazione di pesantezza dietro lo sterno, vertigini e attacchi di tachicardia.
  • Gonfiore. Sorgono a causa di diversi fattori: la permeabilità delle pareti dei capillari aumenta, la circolazione sanguigna rallenta, il fluido viene trattenuto nei tessuti, si accumula negli arti e nelle cavità del corpo. L'edema può anche causare uno squilibrio del metabolismo del sale d'acqua.
  • Vene cervicali gonfie - il gonfiore aumenta con l'ispirazione, che è associata ad un aumento della pressione intratoracica e problemi con il flusso sanguigno al cuore.
  • Bassa pressione sanguigna causata da una diminuzione della gittata cardiaca. Può essere riconosciuto da un'eccessiva sudorazione, pallore e perdita di forza.

I sintomi sono piuttosto gravi, ma non c'è congestione nei polmoni.

L'insufficienza cardiaca acuta ventricolare sinistra può essere determinata dai seguenti sintomi:

  • Durante il sonno si notano attacchi di asma cardiaco: respiro corto con respiro sibilante, respiro corto, panico. Il paziente deve sedersi e iniziare a respirare con la bocca per sentire un miglioramento. Ma la mancanza d'aria si fa sentire per un po 'di tempo - da alcuni minuti a due ore.
  • Tosse. All'inizio è molto secco, quindi inizia la produzione di espettorato rosa, che non porta miglioramenti.
  • Lo sviluppo di edema polmonare. La pressione nei capillari dei polmoni diventa elevata, causando la fuoriuscita di liquidi e cellule del sangue nello spazio attorno ai polmoni e agli alveoli. Ciò porta a un deterioramento dello scambio di gas, a causa del quale il sangue non riceve la quantità necessaria di ossigeno. Il paziente inizia a fischiare, il suo respiro diventa gorgogliante, si verifica con difficoltà, il numero di respiri aumenta. La tensione dei muscoli respiratori è palpabile.
  • Si forma schiuma nei polmoni. Il fluido che penetra negli alveoli inizia a espandersi ad ogni respiro, il che porta alla distensione dei polmoni, con la tosse, viene rilasciato espettorato schiumoso, che può essere rilasciato dalla bocca e dal naso.
  • Mal di cuore I pazienti possono provare dolore dietro lo sterno, spesso crampi al collo, scapole, gomito.
  • Problemi percettivi e eccitazione. I problemi circolatori colpiscono il cervello, motivo per cui il paziente può iniziare a comportarsi in modo inappropriato. Tali persone sono caratterizzate da attacchi di panico, paura di morte imminente, spesso svenono, il che indica l'inizio della carenza di ossigeno.

La combinazione di questi segni indica che si sviluppa insufficienza cardiaca e il trattamento non può essere ritardato.

Se il paziente è sospettato di insufficienza cardiaca acuta, la determinazione del suo tipo e dei sintomi viene effettuata utilizzando un esame completo, che consiste in diverse fasi:

  • Nella prima fase, viene eseguito un esame iniziale, che consente al medico di identificare la cianosi e vengono controllati anche la frequenza del polso e la pressione.
  • Il prossimo passo è ascoltare il cuore. Spesso è difficile ed è accompagnato da respiro sibilante e rumore.
  • Inoltre, viene eseguito un elettrocardiogramma (elettrocardiografia), che consente di rilevare anomalie nella funzione cardiaca.
  • ECHO-KG con dopplerografia aiuta a ottenere informazioni dettagliate sulle condizioni cardiache del paziente.
  • Radiografia Permette di rilevare un aumento della pressione sanguigna nei vasi e un aumento del cuore.
  • Uno studio sul plasma sanguigno aiuta a determinare il livello di ormoni prodotti dalle cellule del miocardio.

Trattamento per insufficienza cardiaca

Esistono due tipi di trattamento per questa malattia: terapia farmacologica e non farmacologica. Durante il trattamento con farmaci, al paziente vengono prescritti farmaci dopo la diagnosi. Il trattamento farmacologico senza insufficienza cardiaca è una dieta, riabilitazione fisica, riposo a letto. La dieta dovrebbe essere rigorosa, senza sale.

L'attività fisica consiste nel camminare o nell'esercitare in cyclette. Il giorno, il paziente dovrebbe esercitarsi per 25 minuti. In questo caso, i medici dovrebbero monitorare il benessere e il polso del paziente (aumentare o diminuire la frequenza). Per quanto riguarda il riposo a letto. Gli esperti non raccomandano il riposo assoluto e il riposo a letto ai pazienti, poiché il cuore ha bisogno di movimento. Il trattamento dell'insufficienza cardiaca cronica si verifica attraverso l'attività fisica.

Primo soccorso

Con la manifestazione di mancanza di respiro, tosse, respiro rumoroso, presenza di paura, ansia, il paziente deve fornire il primo soccorso:

  • Una persona dovrebbe essere collocata in una posizione comoda, mentre la schiena dovrebbe essere sollevata il più possibile.
  • Mani e piedi possono essere immersi in acqua calda.
  • Quindi dovresti chiamare un'ambulanza, il dispatcher deve descrivere tutti i sintomi.
  • Successivamente, avvicinare il paziente alla finestra aperta, togliersi gli indumenti respiratori. Quindi misurare la pressione e supportare la persona.
  • Per la pressione arteriosa sistolica bassa (superiore a 90 mm), somministrare al paziente una compressa di nitroglicerina e una compressa di un diuretico.
  • 20 minuti dopo aver posizionato il paziente, posizionare un laccio emostatico su una coscia. Quando è necessario un arresto cardiaco per eseguire un massaggio cardiaco indiretto, la respirazione artificiale, il battito precardico, ovvero una serie di misure per la rianimazione cardiopolmonare.

Medicina

Gli inibitori dell'angiotensione influenzano il lavoro della renina-angiotensina-aldosterone. Rallentano la progressione della malattia. Questi includono captopril e quinapril. Captopril non può essere usato per funzionalità epatica gravemente compromessa, shock cardiogeno, ipotensione arteriosa, gravidanza, allattamento e bambini di età inferiore ai 18 anni. Viene assunto 1 ora prima di un pasto, ogni dosaggio è individuale. Per eliminare i sintomi - mancanza di respiro o soffocamento - al paziente viene prescritta la morfina.

Block-bloccante riduce il rischio di morte per mancanza di attività cardiaca e blocca la trasmissione degli impulsi agli organi e ai tessuti corporei. Questi includono carvediol non cardioselettivo. Questo strumento non può essere utilizzato per ipotensione arteriosa, grave bradicardia, shock cardiogeno e asma bronchiale. Innanzitutto, al paziente vengono somministrati 6,25 mg al giorno, aumentando gradualmente la dose a 50 mg in 14 giorni.

Farmaci che migliorano la circolazione sanguigna muscolare e il metabolismo del miocardio o i glicosidi cardiaci. Questi includono Erinit e Nitrosorbit:

  • L'erinite viene assorbita lentamente. È un rimedio efficace. Per prevenire attacchi di insufficienza coronarica cronica, vengono assunti per via orale.
  • Il nitrosorbitolo ha un effetto simile e un assorbimento prolungato.

Se al paziente viene prescritto un intervento chirurgico per il trattamento della malattia, possono eseguire un trapianto di cuore o una cardiomoplastica. La cardiomoplastica consiste nel fatto che durante l'operazione il chirurgo ritaglia un lembo dall'ampio muscolo posteriore e avvolge il cuore del paziente con esso per migliorare la funzione contrattile.

L'insufficienza cardiaca acuta è una condizione che minaccia la vita di una persona.

La terapia della malattia dopo il primo soccorso dipende dal motivo principale:

  1. Se la violazione è causata da aritmia, quindi per stabilizzare le condizioni del paziente e stabilire la circolazione sanguigna, ripristinare la normale frequenza delle contrazioni.
  2. In presenza di infarto miocardico, la trombolisi sistemica viene utilizzata per ripristinare il normale flusso sanguigno, cioè i trombi vengono dissolti con l'aiuto di farmaci trombolitici. Le medicine vengono somministrate per via endovenosa.
  3. Se si verifica un fallimento acuto a causa di lesioni, rottura del miocardio, danni alla valvola, è necessario ricoverare urgentemente il paziente e fornirgli cure chirurgiche.

L'insufficienza ventricolare destra congestizia acuta viene trattata con il metodo di correzione delle condizioni che lo hanno causato, cioè eliminano il tromboembolia, lo stato asmatico.

L'insufficienza cardiaca diretta è eliminata:

  1. Ossigenoterapia.
  2. Sedazione. I farmaci causano il sonno, da cui il paziente può essere svegliato in qualsiasi momento.
  3. Antidolorifici.
  4. Glucosidi cardiaci, che hanno un effetto stimolante sul cuore.
  5. Cardiotonico per aumentare la contrattilità del muscolo cardiaco.
  6. Diuretici per rimuovere il liquido in eccesso dal corpo.
  7. Farmaci vasodilatatori.
  8. Agenti antipiastrinici per ridurre l'adesione piastrinica.

A differenza degli anni precedenti, i risultati della moderna farmacologia hanno permesso non solo di prolungare, ma anche di migliorare la qualità della vita dei pazienti con insufficienza cardiaca. Tuttavia, prima che inizi il trattamento farmacologico dell'insufficienza cardiaca, è necessario eliminare tutti i possibili fattori che provocano il suo aspetto (febbre, anemia, stress, consumo eccessivo di sale, abuso di alcol, nonché l'assunzione di farmaci che aiutano a trattenere i liquidi nel corpo , eccetera.). L'enfasi principale nel trattamento è rivolta sia all'eliminazione delle cause dell'insufficienza cardiaca stessa sia alla correzione delle sue manifestazioni.

Tra le misure generali per il trattamento dell'insufficienza cardiaca, va segnalata la pace. Ciò non significa che il paziente debba sdraiarsi continuamente. L'esercizio fisico è accettabile e desiderabile, ma non dovrebbe causare affaticamento e disagio significativi. Se la tolleranza dei carichi è significativamente limitata, il paziente deve sedersi il più possibile e non mentire.

Dormire con insufficienza cardiaca è più conveniente con un'estremità della testa sollevata del letto o su un cuscino alto. Si raccomanda ai pazienti con edema delle gambe di dormire con un'estremità del letto leggermente rialzata o un cuscino sottile posto sotto le gambe, il che aiuta a ridurre la gravità dell'edema.

La dieta dovrebbe essere povera di sale; cibi cotti non devono essere aggiunti. È molto importante ottenere una perdita di peso in eccesso, in quanto crea un significativo onere aggiuntivo per un cuore malato. Sebbene con insufficienza cardiaca avanzata, il peso può scendere da solo. Per controllare il peso e il rilevamento tempestivo della ritenzione di liquidi nel corpo, la pesatura giornaliera deve essere eseguita alla stessa ora del giorno.

Attualmente, i seguenti farmaci sono usati per trattare l'insufficienza cardiaca, che contribuiscono a: • aumentare la contrattilità miocardica; • diminuzione del tono vascolare; • ridurre la ritenzione idrica nel corpo; • eliminazione della tachicardia sinusale; • prevenzione della trombosi nelle cavità del cuore.

Tra i farmaci che aumentano la contrattilità miocardica, si possono notare i cosiddetti glicosidi cardiaci (digossina, ecc.) Che sono stati usati per diversi secoli. I glicosidi cardiaci aumentano la funzione di pompaggio del cuore e della minzione (diuresi) e contribuiscono anche a una migliore tolleranza dell'attività fisica.

Tra i principali effetti collaterali osservati durante il loro sovradosaggio, noto la nausea, la comparsa di aritmie e un cambiamento nella percezione del colore. Se negli anni passati i glicosidi cardiaci sono stati prescritti a tutti i pazienti con insufficienza cardiaca, ora sono prescritti principalmente a pazienti con insufficienza cardiaca in combinazione con la cosiddetta fibrillazione atriale.

I farmaci che abbassano il tono dei vasi sanguigni includono i cosiddetti vasodilatatori (dalle parole latine vas e dilatatio - "vasodilatazione"). Esistono vasodilatatori con un effetto predominante su arterie, vene e farmaci ad azione mista (arterie venose). I vasodilatatori di dilatazione arteriosa aiutano a ridurre la resistenza creata dalle arterie durante la contrazione cardiaca, con conseguente aumento della gittata cardiaca.

I vasodilatatori che espandono le vene contribuiscono ad un aumento della capacità venosa. Ciò significa che il volume del sangue contenuto nelle vene aumenta, a seguito del quale diminuisce la pressione nei ventricoli del cuore e aumenta la gittata cardiaca. La combinazione degli effetti dei vasodilatatori arteriosi e venosi riduce la gravità dell'ipertrofia miocardica e il grado di dilatazione delle cavità cardiache.

I vasodilatatori di tipo misto includono i cosiddetti inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE). Ne citerò alcuni: captopril, enalapril, perindopril, lisinopril, ramipril. Attualmente, sono gli ACE-inibitori i principali farmaci usati per trattare l'insufficienza cardiaca cronica.

Come risultato dell'azione degli ACE-inibitori, la tolleranza dell'esercizio aumenta in modo significativo, migliora l'afflusso di sangue al cuore e la gittata cardiaca e aumenta la minzione. L'effetto indesiderato più comunemente riportato associato all'uso di tutti gli ACE-inibitori è una tosse secca e irritante ("come se solletichi con un pennello in gola").

In alternativa agli ACE-inibitori in caso di tosse, vengono attualmente utilizzati i cosiddetti bloccanti del recettore dell'angiotensina II (losartan, valsartan, ecc.).

Pronto soccorso per una persona con un attacco

In un attacco acuto, sono sufficienti 3 minuti per compromettere la funzione ventricolare. Se si verifica una situazione del genere, è necessario fornire assistenza immediata. È necessario il ricovero in ospedale, quindi l'aiuto dovrebbe essere chiamato immediatamente dopo i primi segni.

Prima di tutto, chiama immediatamente un'ambulanza, rassicura il paziente. Neanche loro devono farsi prendere dal panico, poiché l'ansia aggraverà solo le condizioni di una persona. Se l'attacco si verifica in ambienti chiusi, si consiglia di fornire aria fresca. Per sbloccare i pulsanti superiori sui vestiti, facilitando così la respirazione del paziente.

Prima dell'arrivo degli specialisti, si consiglia di porre la vittima in una posizione semi-seduta, questo aiuterà il sangue a spostarsi sulle gambe. Dopo un paio di minuti, applica un laccio emostatico sulla zona della coscia. Metti la nitroglicerina sotto la lingua, ripeti il ​​medicinale ogni 10 minuti. Se possibile, controllare la pressione.

Il primo soccorso per l'insufficienza cardiaca è richiesto principalmente per le malattie acute, quando aumenta il rischio di infarto del miocardio. Solo una squadra di rianimatori con attrezzature speciali può aiutare qualificata. Pertanto, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza.

Mentre aspetti i medici, fornisci il primo soccorso per l'insufficienza cardiaca acuta:

  • far sedere il paziente appoggiando i cuscini;
  • dargli una compressa di nitroglicerina;
  • fornire accesso aereo.

Se il paziente ha perso conoscenza, è necessario un massaggio cardiaco indiretto.

Influenza dell'età e dei fattori di rischio

La prognosi per l'insufficienza acuta peggiora se la frequenza cardiaca è significativamente compromessa. Colpisce anche il genere e l'età del paziente. Le donne guariscono più velocemente degli uomini. Inoltre, si osserva una prognosi favorevole nelle persone di età inferiore ai 65 anni rispetto ai pazienti di età superiore a questa età.

Fino a 50 anni, un uomo ha maggiori probabilità di soffrire di malattie cardiache rispetto a una donna. Dopo questo traguardo, la probabilità viene equalizzata. Gli attacchi di cuore nelle persone di età inferiore ai 40 anni sono rari.

Dall'età di 45 anni, negli uomini, la principale causa di morte è l'insufficienza cardiaca acuta. Nelle donne, dopo i 65 anni.

Importante! Malattia coronarica nei genitori, nonni - un'alta probabilità di sviluppare patologia nei posteri.

Si noti che oltre la metà dei decessi per insufficienza cardiaca è causata da provocatori come:

  • Smoking. Un tale esercizio raddoppia il rischio di sviluppare un infarto. I fumatori a lungo termine che smettono di fumare possono migliorare significativamente la loro salute;
  • Stile di vita passivo. L'attività fisica è necessaria a qualsiasi età. Gli esercizi vengono selezionati individualmente, ma secondo lo standard, una camminata di 30 minuti al giorno è sufficiente per mantenere la salute di una persona;
  • Colesterolo alto. Con un leggero aumento del livello, il rischio di sviluppare patologie aumenta più volte. In questo caso, si consiglia di bilanciare la dieta;
  • Ipertensione 50 milioni di persone hanno la pressione alta. La malattia procede senza segni pronunciati, motivo per cui è pericolosa;
  • Diabete Le persone con questa malattia rischiano di lasciare questo mondo più spesso di quanto non siano malate senza una diagnosi simile. Si raccomanda di mantenere i livelli di zucchero su una scala ottimale, cambiare stile di vita, assumere farmaci;
  • Alcol Il consumo moderato di bevande analcoliche riduce lo sviluppo di insufficienza cardiaca acuta del 40%;
  • Obesità Con un peso in eccesso superiore al 20%, il rischio di malattie cardiache raddoppia. Il posto più pericoloso per immagazzinare grasso è lo stomaco.

Prevenzione

Per prevenire le complicanze della malattia, le misure preventive sono le seguenti: è necessario mangiare correttamente e in modo vario, fare regolarmente esercizio fisico, mantenere le routine quotidiane, abbandonare le cattive abitudini e spesso visitare un cardiologo. I pazienti devono spostarsi fisicamente costantemente, ad esempio, utilizzando la camminata veloce per 30-50 minuti al giorno.

Per evitare l'insufficienza cardiaca acuta, è necessario:

  • visitare un medico almeno due volte l'anno, soprattutto se ci sono malattie croniche del sistema cardiovascolare;
  • smettere di fumare e abuso di alcolici;
  • evitare lo stress psico-emotivo;
  • mantenere un peso corporeo ottimale;
  • procurarsi un'attività fisica regolare;
  • monitorare gli indicatori della pressione sanguigna;
  • mangiare razionalmente ed equilibrato, consumare cibi che contengono più fibre, rifiutare cibi fritti, caldi e piccanti;
  • monitorare il colesterolo.

Il rispetto di queste raccomandazioni ridurrà la probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca acuta.

La prevenzione e la correzione dello stile di vita aiuteranno a ridurre la probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca acuta.

Un prerequisito è la visita di un cardiologo due volte l'anno. Quindi puoi identificare il problema nella fase iniziale.

Non puoi esporre il corpo a intenso sforzo fisico.

Ciò è particolarmente vero per le persone non preparate. Evitare il grasso corporeo, monitorare la nutrizione e l'assunzione di sale.

Si consiglia di fare una passeggiata giornaliera all'aria aperta e iniziare a nuotare. Con una permanenza costante nella stanza, può svilupparsi l'inattività fisica.

Previsione

Quale prognosi può essere data per questa malattia dipende interamente dalla sua gravità. Con un trattamento tempestivo, l'uso di mezzi moderni, la mortalità è ridotta al 30%. Nelle prime fasi della malattia, la medicina può aiutare a stabilizzare i sintomi; questa è un'opportunità per aumentare la durata della vita del paziente. Se esegui correttamente tutti gli appuntamenti di uno specialista, la malattia rallenterà per mesi o molti anni.

Secondo le statistiche, nei pazienti con insufficienza nelle fasi avanzate pericolose, la mortalità sale al 70%. Nelle prime fasi, questa malattia può essere curata. Secondo gli scienziati, quasi il 50% dei pazienti con diagnosi di insufficienza vive cinque o più anni, praticando sport e conducendo uno stile di vita normale. Tuttavia, non puoi liberarti completamente di questa malattia.

La prognosi di AHF è determinata dalla malattia che l'ha provocata. La prognosi dell'insufficienza cardiaca è sempre sfavorevole, pertanto, come causa di morte, l'insufficienza cardiaca acuta viene menzionata abbastanza spesso.

Entro un anno dall'ospedalizzazione con AHF, il 17% dei pazienti muore e il 7% viene osservato ambulatorialmente. Molto spesso (30-50%) le persone con insufficienza cardiaca acuta muoiono improvvisamente per gravi aritmie cardiache.

Pertanto, è molto importante per i pazienti che si trovano in una fase ambulatoriale del trattamento assumere regolarmente farmaci prescritti e mantenere uno stile di vita sano.

Solo una stretta aderenza alle raccomandazioni del medico curante migliorerà la qualità della vita ed eviterà più a lungo i ricoveri ospedalieri.

A te o ai tuoi cari è stata diagnosticata un'insufficienza cardiaca acuta? Come hai gestito questo disturbo? Parlaci nei commenti - aiuta gli altri lettori!

Nutrizione e routine quotidiana

Il pasto dovrebbe essere frazionario: 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Limitare l'uso di carne, sale, escludere carni affumicate, cioccolato, alcool. Per ricostituire la forza, i pazienti devono mangiare cibi ricchi di potassio: grano saraceno e farina d'avena, banane, albicocche secche, cavoletti di Bruxelles, ecc. Prescrivere una dieta proteica e vitaminica.

Il regime del giorno dipende dalla forma della malattia. In forma acuta, è necessaria solo la pace. In cronica, al contrario, la pace è controindicata. Al paziente viene raccomandata la moderazione nell'attività fisica, viene sviluppato un sistema speciale di esercizi per la prevenzione della malattia.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic