Segni distintivi di dolore cardiaco e nevralgia intercostale

Il processo patologico in cui si sviluppa l'infiammazione non infettiva dei nervi periferici è comunemente chiamato nevralgia. Stabilire le vere cause dello sviluppo della nevralgia intercostale è il compito principale dei medici, dopo di che viene prescritto un certo trattamento. Il motivo principale di questa condizione è considerato qualsiasi cambiamento nel normale funzionamento del sistema nervoso.

Tra i fattori provocatori, ci sono:

  • malattie della colonna vertebrale;
  • mancanza di vitamine;
  • problemi con il tratto gastrointestinale;
  • vari tumori;
  • osteocondrosi;
  • tensione muscolare;
  • stress o depressione prolungati;
  • diabete;
  • indossare biancheria intima attillata.

I fattori provocatori causano la manifestazione della nevralgia nell'area del torace, motivo per cui c'è motivo di credere che il cuore sia interferito.

In questo caso, il dolore è causato da un gran numero di impulsi che arrivano alle terminazioni nervose, che è raramente associato al sistema cardiovascolare.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

angoscia

I dolori cardiaci variano in molti modi. A seconda della causa del dolore, hanno le loro caratteristiche. I principali fattori nella formazione di tale dolore includono:

  • Malattia ipertonica Potrebbe avere molte ragioni, di solito stress e obesità. Il dolore in questo caso è la compressione, il dolore e le cuciture. I sintomi includono disturbi del sonno, affaticamento e intorpidimento degli arti.
  • Miocardite Si verifica a causa di un'infiammazione virale infettiva del tessuto cardiaco. In questo caso, il dolore provoca malessere generale, aritmie cardiache, respiro corto.
  • Aneurisma aortico. Formata in violazione dell'integrità delle pareti dell'aorta. Il dolore è spesso sordo. Tra i sintomi ci sono mancanza di respiro, raucedine, palpitante della laringe.
  • Pericardite. Molto spesso è una complicazione dopo un infarto, un trauma, un'infezione da reumatismi, tumori. È caratterizzato da dolore dietro il torace, che si intensifica durante il processo respiratorio. I sintomi di questa malattia comprendono mancanza di respiro, perdita di coscienza, tachicardia, febbre e malessere.
  • Distonia Vegetovascolare Tra i molti fattori che contribuiscono allo sviluppo di questa condizione, spiccano: lesioni craniche latenti, sovraccarico emotivo eccessivo, lesioni mentali. I dolori cardiaci sono più spesso concentrati nella parte sinistra del torace. I sintomi della distonia vegetativa-vascolare comprendono sudorazione eccessiva, intorpidimento alle estremità, temperatura corporea costantemente leggermente elevata, polso rallentato e aumento del mal di testa.
  • Infarto miocardico Per la maggior parte, si verifica in caso di grave sviluppo di malattia coronarica. È caratterizzato da dolore prolungato dietro il petto. I sintomi qui includono soffocamento, agitazione mentale.
  • Angina pectoris. Spesso si sviluppa a causa della presenza di malattia coronarica. Con esso, si osserva il ritorno del dolore alla mano sinistra, al collo, alla spalla, alla mascella inferiore. Per natura, il dolore è opprimente, restrittivo. I sintomi sono una sensazione di paura, panico, sudore freddo. Gli attacchi di angina di solito si verificano dopo lo sforzo fisico e lo stress.
  • Cardiomiopatia Le sue cause sono chiamate predisposizione genetica, infezioni virali, problemi al sistema endocrino. Di solito lo descrivono come dolore dietro lo sterno. I sintomi includono dispnea, vertigini, svenimento.
  • Cardialgia menopausale Si verifica con problemi agli ormoni, più spesso con la menopausa (nelle donne dopo 40 anni). Dolore, formicolio, sensazione di bruciore. Svenimento, pesantezza al petto, tachicardia, respiro corto, instabilità emotiva, irritabilità, debolezza, emicrania, che non aiutano i farmaci antidolorifici, appaiono periodicamente.
  • Myocardiostrophy. È una conseguenza dell'intossicazione alcolica del corpo, della menopausa patologica, del danno radioattivo, degli effetti dell'infezione, dei malfunzionamenti del sistema endocrino. I suoi sintomi sono tachicardia, aumento della fatica e mancanza di respiro con uno sforzo fisico eccessivo.

Se osserviamo le cause di questi disturbi, possiamo capire le differenze nel dolore del muscolo cardiaco e della nevralgia negli adulti. Il dolore al cuore si sviluppa a causa di infarto del miocardio, embolia polmonare, miocardite, pericardite, aneurisma aortico, ipertensione, angina pectoris. Ognuno di questi fattori porta a vari sintomi.

L'intensità della sindrome è diversa. Il dolore disturba per diversi secondi o minuti (a volte fino a 20). Alla fine di un attacco di angina pectoris, il paziente avverte una mancanza d'aria. Potrebbe esserci una paura della morte.

Con un infarto, ci sono:

  • sbiancamento della pelle;
  • sudorazione profusa;
  • aumento della respirazione e maggiore intensità del dolore durante il movimento;
  • paura della morte.

Nelle malattie cardiache infiammatorie (pericardite, miocardite), la sindrome del dolore di solito acquisisce un carattere accattivante e la sua intensità migliora la tensione eccessiva fisica. Allo stesso tempo si notano mancanza di respiro, aritmia e aumento della temperatura corporea.

L'aneurisma aortico è indicato da sensazioni dolorose prolungate che si preoccupano per diversi giorni. Il tromboembolismo è indicato da segni caratteristici della prima malattia. Ma a differenza dell'angina pectoris, il dolore non si diffonde ad altri reparti ed è localizzato nel torace. Sono anche possibili i seguenti sintomi:

  • labbra e pelle blu;
  • un forte calo della pressione sanguigna;
  • palpitazioni cardiache;
  • dispnea.

Con l'ipertensione, la sindrome del dolore si verifica bruscamente, causata da un aumento della pressione sanguigna. Questa malattia cardiaca è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • punti ciechi davanti agli occhi;
  • la pelle d'oca;
  • disturbo dell'andatura.

La nevralgia, come una malattia cardiaca, si verifica su uno sfondo di stress muscolare ed emotivo. I fattori provocatori che causano la compressione delle fibre nervose includono:

  • lesioni o altri danni al petto;
  • ernie e altre patologie che colpiscono il sistema muscolo-scheletrico;
  • malattie infettive e virali;
  • ipotermia frequente;
  • gravidanza;
  • depositi di sale nella colonna vertebrale;
  • carenza di vitamine del gruppo B.

Di solito, con una lesione al torace, il dolore si diffonde lungo la costola (di solito quella inferiore). Questa manifestazione non è tipica per un cuore malato.

Si distinguono le seguenti cause di dolore cardiaco:

  • interruzioni nella fornitura di ossigeno al cuore a causa di blocco o costrizione dei vasi coronarici che conducono all'organo. Sensazioni dolorose con notevole sforzo fisico si manifestano in caso di insufficienza cardiaca e ipertensione.
  • la sindrome del dolore da infarto del miocardio si distingue per forza, avidità, dolore pressante e ha un chiaro posto di localizzazione dietro lo sterno o sul lato sinistro. Il paziente non ha abbastanza ossigeno, la pelle diventa pallida, diventa fredda e bagnata. La condizione non migliora dopo l'assunzione di nitroglicerina o analgesici.
  • l'attacco di angina ricorda un attacco di cuore. Ma nel primo caso, i dolori non sono così intensi e scompaiono essi stessi entro due o tre minuti, anche dopo aver assunto una compressa di nitroglicerina. Le sensazioni del dolore sono caratterizzate da un aumento graduale e quindi dalla stessa attenuazione.
  • sensazioni di dolore di natura non coronarogenica differiscono per durata. Sono doloranti e, fondamentalmente, non hanno alcun legame con l'attività fisica. Non ci sono segni di accompagnamento di una condizione patologica.

angoscia

  • Malattia ipertonica
    . Potrebbe avere molte ragioni, di solito stress e obesità. Il dolore in questo caso è la compressione, il dolore e le cuciture. I sintomi includono disturbi del sonno, affaticamento e intorpidimento degli arti.
  • . Si verifica a causa di un'infiammazione virale infettiva del tessuto cardiaco. In questo caso, il dolore provoca malessere generale, aritmie cardiache, respiro corto.
  • Aneurisma aortico
    . Formata in violazione dell'integrità delle pareti dell'aorta. Il dolore è spesso sordo. Tra i sintomi ci sono mancanza di respiro, raucedine, palpitante della laringe.
  • . Molto spesso è una complicazione dopo un infarto, un trauma, un'infezione da reumatismi, tumori. È caratterizzato da dolore dietro il torace, che si intensifica durante il processo respiratorio. I sintomi di questa malattia comprendono mancanza di respiro, perdita di coscienza, tachicardia, febbre e malessere.
  • Distonia Vegetosovascolare
    . Tra i molti fattori che contribuiscono allo sviluppo di questa condizione, spiccano: lesioni craniche latenti, sovraccarico emotivo eccessivo, lesioni mentali. più spesso concentrato nella parte sinistra del torace. I sintomi della distonia vegetativa-vascolare comprendono sudorazione eccessiva, intorpidimento alle estremità, temperatura corporea costantemente leggermente elevata, polso rallentato e aumento del mal di testa.
  • . Per la maggior parte, si verifica in caso di grave sviluppo di malattia coronarica. È caratterizzato da dolore prolungato dietro il petto. I sintomi qui includono soffocamento, agitazione mentale.
  • . Spesso si sviluppa a causa della presenza di malattia coronarica. Con esso, si osserva il ritorno del dolore alla mano sinistra, al collo, alla spalla, alla mascella inferiore. Per natura, il dolore è opprimente, restrittivo. I sintomi sono una sensazione di paura, panico, sudore freddo. Gli attacchi di angina di solito si verificano dopo lo sforzo fisico e lo stress.
  • .
    Le sue cause sono chiamate predisposizione genetica, infezioni virali, problemi con il sistema endocrino. Di solito lo descrivono come dolore dietro lo sterno. I sintomi includono dispnea, vertigini, svenimento.
  • Cardialgia menopausale
    . Si verifica con problemi agli ormoni, più spesso con la menopausa (nelle donne dopo 40 anni). Dolore, formicolio, sensazione di bruciore. Svenimento, pesantezza al petto, respiro corto, instabilità emotiva, irritabilità, debolezza, emicrania, che non aiutano i farmaci antidolorifici, appaiono periodicamente.
  • Miocardostrofia
    . È una conseguenza dell'intossicazione alcolica del corpo, della menopausa patologica, del danno radioattivo, degli effetti dell'infezione, dei malfunzionamenti del sistema endocrino. I suoi sintomi sono tachicardia, aumento della fatica e mancanza di respiro con uno sforzo fisico eccessivo.

La causa principale di questa malattia è l'irritazione e il pizzicamento dei nervi situati tra le costole nell'area del torace.

Come determinare la natura del dolore?

Come capire se il cuore fa male o nevralgia dalla natura del dolore? Hanno caratteristiche simili e categoricamente diverse se considerate nel loro insieme.

I pazienti descrivono il dolore coronarico come:

Sulla questione di come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia intercostale, la posizione forzata dei pazienti aiuta: si congelano nella stessa posizione verticale in cui questo dolore li ha trovati, con un'espressione dolorosa sul viso.

Il dolore al cuore è di natura parossistica e si manifesta bruscamente, ma la sua intensità aumenta gradualmente e poi si ferma abbastanza rapidamente, raggiungendo il suo picco. È impossibile distinguere l'angina pectoris dall'infarto del miocardio, se si inizia solo dalla natura della sindrome del dolore.

È interessante notare che con l'infarto del miocardio nei pazienti con diabete mellito, il cuore spesso non ferisce affatto - si sviluppa la sua forma indolore, che è irta di diagnosi tardive e ritardata iniziazione di misure terapeutiche.

La nevralgia è caratterizzata da una sindrome del dolore di tipo neuropatico, che implica una patologia del nervo stesso.

Questo dolore è più stabile, non è caratterizzato da un insieme di intensità nel tempo, che può distinguerlo da un attacco di dolore cardiogeno.

Le sensazioni nevralgiche dolorose si intensificano con:

  • un cambiamento nella posizione del corpo;
  • tosse;
  • starnuti
  • risata
  • escursioni al petto.

In connessione con quest'ultimo, i pazienti hanno una respirazione rapida superficiale moderata. Con un attacco di cuore, possono esserci anche disturbi respiratori, ma la loro natura aiuta a distinguerli.

La posizione forzata per la nevralgia è quella di piegare il corpo verso il lato sano e cercare di fornire riposo nell'area del torace che corrisponde al segmento interessato.

Sulla questione del dolore cardiaco o della nevralgia, aiuta a capire che quest'ultimo può essere accompagnato da parestesie e cambiamenti di sensibilità nell'area dell'innervazione interessata, che consente di distinguere la patologia neurologica da qualsiasi altra. Alcuni pazienti hanno disturbi autonomi sotto forma di cambiamenti nella sudorazione, nel colore della pelle.

La gravità dell'inizio di un attacco, la mancanza di respiro e l'escursione asimmetrica del torace suggeriscono che è necessario distinguerlo dal pneumotorace spontaneo.

Caratteristiche distintive del dolore nell'angina pectoris e nella nevralgia

Il dolore con nevralgia si verifica a causa di uno spasmo dei muscoli intercostali o a causa della compromissione delle terminazioni nervose nella colonna vertebrale. In quest'ultimo caso, il problema potrebbe essere l'esacerbazione dell'osteocondrosi, la comparsa di un'ernia o una sporgenza.

I seguenti sintomi sono caratteristici di questo tipo di dolore:

  1. Molto spesso, il dolore è grave, ma può anche manifestarsi come un disagio.
  2. Si rafforza dopo un cambiamento nella posizione del corpo (inclinazioni, svolte), nonché durante la tosse o lo starnuto.
  3. Sembra una costante o parossistica.
  4. Sensazione di bruciore, cuciture, pressatura.
  5. Durata: da 1-2 ore a diversi giorni o più.
  6. Anche un leggero tocco negli spazi intercostali o nei punti paravertebrali rende il dolore insopportabile.
  7. L'irradiazione è osservata nel braccio, nella schiena, nel collo, nella parte anteriore del torace a sinistra. È questo sintomo che spesso porta a una falsa interpretazione della causa della malattia, poiché ricorda un infarto.
  8. La pelle lungo il nervo trattenuto cambia sensibilità. C'è parestesia (sensazione distorta) sotto forma di bruciore, formiche striscianti, formicolio. A volte una persona lamenta intorpidimento dell'area interessata.
  9. L'attacco è spesso accompagnato da sudorazione, sbiancamento, crampi nelle fibre muscolari. L'ultimo segno è causato da una violazione del flusso sanguigno in questa zona e irritazione. La temperatura locale diminuisce e l'area del corpo si raffredda.

Tutti i suddetti sintomi possono essere osservati contemporaneamente. Ma succede che compaiono solo uno o due segni. Il grado di gravità dipende dalla soglia di sensibilità e da altre caratteristiche individuali.

Come capire se il cuore fa male o nevralgia dalla natura del dolore? Hanno caratteristiche simili e categoricamente diverse se considerate nel loro insieme.

I pazienti descrivono il dolore coronarico come:

Sulla questione di come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia intercostale, la posizione forzata dei pazienti aiuta: si congelano nella stessa posizione verticale in cui questo dolore li ha trovati, con un'espressione dolorosa sul viso.

Il dolore al cuore è di natura parossistica e si manifesta bruscamente, ma la sua intensità aumenta gradualmente e poi si ferma abbastanza rapidamente, raggiungendo il suo picco. È impossibile distinguere l'angina pectoris dall'infarto del miocardio, se si inizia solo dalla natura della sindrome del dolore.

È interessante notare che con l'infarto del miocardio nei pazienti con diabete mellito, il cuore spesso non ferisce affatto - si sviluppa la sua forma indolore, che è irta di diagnosi tardive e ritardata iniziazione di misure terapeutiche.

Questo dolore è più stabile, non è caratterizzato da un insieme di intensità nel tempo, che può distinguerlo da un attacco di dolore cardiogeno.

Le sensazioni nevralgiche dolorose si intensificano con:

  • un cambiamento nella posizione del corpo;
  • starnuti
  • risata
  • escursioni al petto.

In connessione con quest'ultimo, i pazienti hanno una respirazione rapida superficiale moderata. Con un attacco di cuore, possono esserci anche disturbi respiratori, ma la loro natura aiuta a distinguerli.

La posizione forzata per la nevralgia è quella di piegare il corpo verso il lato sano e cercare di fornire riposo nell'area del torace che corrisponde al segmento interessato.

Sulla questione del dolore cardiaco o della nevralgia, aiuta a capire che quest'ultimo può essere accompagnato da parestesie e cambiamenti di sensibilità nell'area dell'innervazione interessata, che consente di distinguere la patologia neurologica da qualsiasi altra. Alcuni pazienti hanno disturbi autonomi sotto forma di cambiamenti nella sudorazione, nel colore della pelle.

La gravità dell'inizio dell'attacco e l'escursione asimmetrica del torace suggeriscono che è necessario distinguerlo dallo pneumotorace spontaneo.

Come va la diagnosi?

La nevralgia del cuore è simile alla malattia di cuore, quindi solo un medico può distinguere le manifestazioni nevralgiche dalla patologia cardiaca, guidate dai seguenti sintomi:

  • attacchi improvvisi di dolore doloroso nella parte sinistra del torace, il dolore può bruciare e l'attacco è simile a un'onda, il dolore viene intensificato, quindi indebolito;
  • quando si cambia la posizione del corpo, quando si tossisce e si starnutisce, si ha una sensazione di compressione delle costole, intorpidimento della pelle nella zona interessata;
  • spasmi convulsi del muscolo cardiaco, formicolio al petto, pallore, arrossamento della pelle o, al contrario, il loro forte arrossamento.

Con nevralgia cardiaca, il dolore non scompare a seguito dell'assunzione di nitroglicerina, non influenza gli indicatori della pressione sanguigna e del polso, in contrasto con i disturbi nel lavoro del cuore. Le sensazioni dolorose sono date alla regione scapolare, diffusa nella parte bassa della schiena e nello spazio succlavia.

È inaccettabile diagnosticare la nevralgia nella regione cardiaca da soli e ancora di più trattarla a casa, perché i sintomi possono essere simili all'infarto del miocardio, un attacco di colica renale, una malattia dell'apparato digerente o una polmonite. Al primo segno di nevralgia, è necessario consultare immediatamente un medico.

Diagnosi di nevralgia nel cuore come esame fisico e risultati dei seguenti studi:

  • elettrocardiogrammi;
  • radiografia dell'area toracica o lo stesso studio utilizzando un mezzo di contrasto (per valutare le condizioni delle terminazioni nervose nell'area interessata);
  • analisi generale di urina e sangue.

Una diagnosi di nevralgia si verifica se i risultati della radiografia e dei test di laboratorio sono normali e la mielografia (radiografia con mezzo di contrasto) mostra una deviazione dai valori normali.

Cardiolgli ogisti sono coinvolti nella rilevazione del dolore cardiaco. Il trattamento della malattia prevede la terapia farmacologica dopo aver ottenuto i risultati delle misure diagnostiche. La natura del dolore nella zona del torace offre l'opportunità di suggerire la presenza di malattie cardiache, il sistema vascolare. Per chiarire la diagnosi, viene assegnato il passaggio:

  • elettrocardiografia, che si riferisce a uno studio diagnostico progettato per rilevare anomalie nel ritmo del cuore e nella funzione del suo sistema di conduzione;
  • coronarografia, che offre l'opportunità di identificare i siti di localizzazione e il grado di restringimento delle arterie;
  • l'ecocardiografia, che comporta l'esame ecografico del cuore, l'identificazione dei suoi difetti di natura congenita o acquisita, la determinazione dello spessore delle pareti vascolari, la valutazione del sistema valvolare.

Ad eccezione delle patologie cardiache, viene prescritta una risonanza magnetica al computer o alla colonna vertebrale toracica. I risultati ottenuti sono la base per identificare le cause del dolore cardiaco o della nevralgia. Il trattamento prescritto dal cardiologo è integrato dalla stretta aderenza a una dieta dietetica e da una ridotta attività fisica.

È inoltre severamente vietato fumare prodotti del tabacco e bere alcolici, indipendentemente dalla concentrazione di etanolo in essi contenuta. Solo i medici possono diagnosticare nevralgia o dolore cardiaco. L'autotrattamento di una sindrome spiacevole nella zona del torace può causare gravi complicazioni e la morte del paziente.

Le sensazioni spiacevoli causate dalla patologia del sistema nervoso nell'area del torace possono disturbare il paziente per diversi giorni, in contrasto con i dolori cardiaci che svaniscono nel tempo. La minima manifestazione di attività, inclusi momenti di starnuti, tosse, respiri profondi spericolati o esalazioni, porta a un deterioramento delle condizioni del paziente.

La sindrome del dolore, che aumenta più volte, provoca il desiderio di escludere qualsiasi movimento e fornire respiro superficiale. I neurologi e i vertebrologi sanno come distinguere la nevralgia dal dolore cardiaco. Per chiarire le cause dello sviluppo della patologia, viene presa un'anamnesi, viene prescritta la palpazione dell'area toracica, una risonanza magnetica o una TAC. I risultati diagnostici costituiscono la base della scelta della terapia farmacologica e dei metodi di fisioterapia.

Il segnale principale della nevralgia intercostale è il dolore.
In primo luogo, come menzionato sopra, il sintomo principale della nevralgia intercostale è il dolore al cuore. Questo dolore, in linea di principio, differisce dal dolore nelle malattie cardiache, in quanto è neuropatico nella nevralgia intercostale. In poche parole: è causato da qualsiasi malattia del sistema nervoso, dai suoi elementi e dai danni.

Il dolore alle costole si verifica perché i nervi intercostali sono compressi o irritati. Questo può essere chiaramente visto in figura. Sebbene tale dolore sia dovuto alla natura dell'origine e sia chiamato neuropatico, può essere variato.

Ad esempio, sia dolorante che bruciante; sia acuto che muto. Succede che le persone con nevralgia intercostale lamentano un dolore costante e in alcuni casi è episodico. Naturalmente, a causa del fatto che il dolore si verifica durante le lesioni, le sensazioni di dolore causate da irritazioni delle fibre nervose iniziano a intensificarsi con un aumento dell'attività motoria.

Inoltre, si nota dolore durante la palpazione, cioè la palpazione di alcune parti del corpo. Questa può essere la regione intercostale, una sezione lungo il torace o la colonna vertebrale. La parte del torace in cui si osserva dolore acuto è l'area del segmento danneggiato del nervo.

Spesso con questa malattia, si verifica dolore, che aumenta con l'espirazione e l'inalazione. In tali casi, il paziente durante un attacco di dolore diventa così doloroso da inspirare e senza fiato e l'espansione più piccola, durante l'ispirazione, del torace provoca dolore acuto.

Inoltre, dovrebbe essere chiaro che il dolore non può durare per sempre, quindi si verifica la morte della radice del nervo. Con un tale processo, sembra che la malattia sia passata, perché il dolore inizia a scomparire, ma in questo caso il volume respiratorio diminuisce e la persona ha una respirazione superficiale e c'è anche una sensazione di pesantezza al petto. Con questo decorso della malattia, nelle sue forme trascurate, il trattamento richiede più tempo e sforzi considerevoli.

Naturalmente, il dolore con nevralgia intercostale è localizzato nelle aree tra le costole, ma il dolore, in questo caso, può essere notato in altri luoghi. Ad esempio, nella colonna lombare o sotto la scapola. Tale, per così dire, il dolore riflesso, spesso non indica affatto la vera fonte di danni ai nervi.

Il dolore nell'area del torace con nevralgia intercostale molto spesso ha il cosiddetto, tra i medici, l'herpes zoster. Ciò significa che si verifica lungo gli spazi tra le costole.

Oltre al dolore, i processi di irritazione e compressione dei nervi intercostali possono causare altri sintomi imprevisti e persino spiacevoli. Insieme al dolore nella nevralgia intercostale, potresti provare contrazioni muscolari distinte o contrazioni distinte.

Si osserva anche un'intensa sudorazione e il colore della pelle può cambiare: diventerà rosso o, al contrario, diventerà un pallore malsano. Inoltre, la pelle, nell'area del danno diretto alle fibre nervose, che ha causato sintomi di nevralgia intercostale, o lungo il tronco del nervo danneggiato, può bruciare, formicolare o perdere completamente la sua sensibilità, cioè diventare insensibile.

Sì, in alcuni casi, una persona che soffre di nevralgia intercostale può rimanere nella cosiddetta postura antalgica. Sembra così: il paziente piega il proprio corpo in una direzione sana, cercando di mantenere questa posizione.

Perché succede? Pertanto, gli spazi intercostali vengono allungati e la pressione e l'irritazione alle terminazioni nervose vengono ridotte, il che riduce il dolore. Sì, e la paura psicologica di nuove sensazioni dolorose rende i pazienti in questa posizione.

Quindi riassumiamo. A causa del fatto che il dolore al petto è caratteristico sia della nevralgia intercostale sia di varie malattie del sistema cardiovascolare, la determinazione della natura del dolore può consentire di distinguere tra queste malattie e determinare con precisione la causa.

Ricorda che sebbene il dolore sia il principale segno di nevralgia e malattie cardiache, il dolore dietro il suo carattere è completamente diverso in questi due casi.

Con nevralgia intercostale, il dolore è costante, osservato per un periodo di tempo sufficientemente lungo, non viene rimosso dalla nitroglicerina e si intensifica con qualsiasi movimento del corpo.

Ma con le malattie del sistema cardiovascolare, il dolore è caratterizzato da una natura periodica a breve termine e può essere soppresso da singoli farmaci (ad esempio nitroglicerina). Il dolore causato da malattie cardiache non aumenta affatto durante l'implementazione di movimenti del corpo.

Inoltre, il dolore cardiaco è accompagnato da una frequenza cardiaca alterata, un aumento o una diminuzione della pressione sanguigna e in presenza di nevralgia intercostale, sia la pressione sanguigna che il ritmo del polso rimangono normali.

Bene, penso che leggendo questo articolo i sintomi della nevralgia intercostale, puoi già distinguere e identificare la nevralgia intercostale non solo a casa, ma anche ai tuoi parenti o colleghi. Naturalmente, non dovremmo dimenticare che se avverti dolore nell'area del torace, non dovresti assolutamente auto-medicare. È meglio consultare uno specialista in modo che abbia già fatto una diagnosi finale, escludendo altre cause di fastidio doloroso nell'area del torace.

Assicurati di guardare un video interessante sulla nevralgia intercostale.

È quasi impossibile identificare i sintomi e trattare la nevralgia nel cuore senza consultare un medico e esaminarlo.

Se consideriamo più in dettaglio tutti i segni, allora possiamo capire in quali casi è urgente contattare uno specialista.

Il dolore nevralgico può verificarsi dopo attività insolite, traumi, fuoco di Sant'Antonio, una posizione scomoda durante il sonno, ipotermia o carenza di vitamine del gruppo B. È caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • il dolore inizia gradualmente;
  • può avere un inizio acuto o cucito;
  • con irritazione dell'area della pelle o della palpazione, si verifica una forte reazione al dolore;
  • copre un'area limitata del torace;
  • si diffonde lungo la costola lungo il percorso del nervo.
  • iniziare dopo lo sforzo fisico o lo stress emotivo;
  • apparire gradualmente e intensificarsi;
  • dolore sordo, doloroso o pressante;
  • coprire il centro del torace e l'area dietro lo sterno;
  • gli attacchi sono per lo più fermati dalla nitroglicerina;
  • si diffonde spesso su e giù dalla fonte;
  • mancanza di respiro, sudore freddo, nausea, vomito, perdita di coscienza;
  • con irritazione dal contatto con la pelle e i muscoli, si verifica una sensazione dolorosa.

angoscia

  • Le sensazioni spiacevoli sono localizzate principalmente sul lato sinistro dello sterno. Danno spesso alla spalla sinistra.
  • Le sensazioni del dolore hanno un carattere compressivo, sono accompagnate da mancanza di respiro. Nel caso di infarto miocardico e angina instabile, il dolore diventa acuto.
  • Il dolore cardiaco si sviluppa negli anziani. La presenza di malattie cardiovascolari aumenta le probabilità che si manifestino.
  • Esiste una chiara connessione tra stress fisico o funzionale e insorgenza di dolore.
  • Un elettrocardiogramma è un esame classico, grazie al quale viene stabilita l'attività del cuore. Utilizzando questo metodo, è possibile identificare violazioni del ritmo cardiaco e della funzione del sistema di conduzione, che è tipica dell'infarto del miocardio e della malattia coronarica. Con quest'ultima opzione, i cambiamenti nel cardiogramma a riposo possono essere assenti, quindi viene eseguito un ECG con un carico per confermare la diagnosi.
  • La coronarografia è un esame radiografico dei vasi cardiaci utilizzando un mezzo di contrasto. Utilizzato per chiarire la localizzazione e la natura del restringimento del lume dei vasi sanguigni.
  • Scintigrafia: efficace per determinare la causa della malattia.
  • Un esame del sangue per gli enzimi - aiuta a identificare un sospetto infarto.
  • Ecocardiografia: utilizzo degli ultrasuoni per determinare il volume della camera cardiaca e lo spessore delle pareti vascolari.

Segni distintivi di nevralgia intercostale e malattie cardiache

La patologia cardiaca è un gruppo di malattie che occupano il primo posto nella struttura generale della mortalità in tutto il mondo. La percentuale di decessi per infarto del miocardio (MI) in questo gruppo è del 25-40%. Il dolore al cuore è il sintomo principale della patologia corrispondente. Tuttavia, le malattie nervose possono anche essere accompagnate da un quadro clinico simile.

Come distinguere rapidamente il dolore cardiaco dalla nevralgia? La nevralgia intercostale è caratterizzata da dolore costante, è presente per un lungo periodo di tempo.

Non può essere alleviato con l'aiuto della nitroglicerina, aumenterà con il movimento del corpo. Il dolore causato da malattie cardiache non aumenta con il movimento.

Inoltre, il dolore cardiaco sarà accompagnato da una frequenza cardiaca ridotta, dall'abbassamento o dall'aumento della pressione.

Qual è la differenza?

Il dolore al cuore è un gruppo di sintomi che combinano disagio localizzato nel mezzo del torace nell'area della proiezione dell'organo corrispondente. Le cause del quadro clinico possono essere le malattie sia delle membrane del cuore che delle strutture situate nelle vicinanze.

Per la diagnosi differenziale del dolore nevralgico e cardiologico, viene utilizzata un'analisi complessa delle singole sensazioni del paziente, del laboratorio ausiliario, dei metodi strumentali.

In caso di danno al sistema nervoso, i sintomi descritti sono causati dalla compressione delle singole fibre all'uscita dal midollo spinale. Non vi è alcun danno reale al miocardio, ma a causa della vicinanza anatomica e delle caratteristiche della propagazione degli impulsi, una persona prende dolore per il cuore.

Malattie che causano nevralgia:

  • Osteocondrosi.
  • Spondilosi.
  • Danno infettivo al tessuto osseo con tubercolosi o sifilide.
  • Ernia vertebrale
  • Lesioni traumatiche.

In situazioni controverse, è importante riconoscere nel tempo ciò che preoccupa specificamente il paziente. A seconda della diagnosi preliminare, viene selezionata la terapia.

La patologia cardiaca è caratterizzata dalla retrazione diretta delle membrane dell'organo corrispondente nel processo patologico. Il quadro clinico differisce a seconda della malattia.

Nell'85% dei casi, la nevralgia deve essere rapidamente differenziata dall'infarto del miocardio o dall'angina pectoris.

Secondo le raccomandazioni dei cardiologi europei, americani e russi, il paziente ha 2 ore per ripristinare la pervietà di un'arteria coronaria bloccata da un trombo. Pertanto, è necessario differenziare la causa del disagio al petto il più rapidamente possibile.

Con miocardite e pericardite, il paziente sentirà anche dolore al cuore. Una sensazione pressante prevale, la mancanza di respiro aumenta. Oltre al disagio al torace, il paziente è difficile da eseguire esercizi fisici. Tuttavia, in questo caso, l'urgenza del ricovero di una persona non è così critica come con l'MI.

Un'analisi dei sintomi concomitanti aiuterà a determinare se il cuore fa male o è nevralgia. Un breve sondaggio del paziente è un modo semplice per differenziare la malattia. La patologia miocardica come infarto o angina pectoris è caratterizzata da una chiara connessione con l'attività fisica e lo stress.

Il motivo è un aumento del carico sul miocardio, che nelle condizioni della malattia (restringimento) dei vasi coronarici provoca dolore. Il sintomo si verifica a causa di una discrepanza nell'ossigenazione del tessuto muscolare. Le cellule cessano di "respirare" normalmente, il che porta a una morte graduale.

Il risultato è la necrosi (attacco cardiaco) con un aumento del dolore.

La paura della morte è un sintomo caratteristico che accompagna i pazienti con un infarto. L'esito fatale nel 65-75% dei casi è causato dallo sviluppo di aritmie fatali (fibrillazione ventricolare) sullo sfondo di un infarto. Con danni al sistema nervoso, non c'è segno corrispondente.

Caratteristiche della clinica per l'ischemia:

  • Crescita o insorgenza al culmine dello stress emotivo o durante l'esercizio.
  • La natura del sintomo è una forte pressione o bruciore nella regione del cuore.
  • Irradiazione (diffusione) di disagio nel braccio sinistro, nella scapola, nel lato corrispondente del collo e della mascella.
  • Accelerazione del battito cardiaco (tachicardia), insorgenza di aritmie.
  • Ridurre la gravità del dolore con l'uso di nitroglicerina.

Tra le altre cause del dolore cardiaco, si dovrebbero distinguere le malattie infiammatorie delle membrane (miocardite, endocardite, pericardite). La febbre e una diminuzione della funzione di pompaggio del miocardio vengono alla ribalta in queste situazioni. Sintomi concomitanti: sensazione di pesantezza al petto, gonfiore degli arti inferiori, fluttuazioni della pressione sanguigna.

L'insufficienza cardiaca è inoltre accompagnata da mancanza di respiro, tosse, che è causata dal ristagno di sangue nei polmoni. In assenza di un trattamento tempestivo, il problema progredisce. C'è edema polmonare.

La pressione del dolore toracico è integrata da difficoltà respiratorie. Una schiuma rosa si forma intorno alla bocca del paziente, la persona occupa una posizione seduta forzata con enfasi sulle braccia raddrizzate per facilitare l'ispirazione.

Il danno ai nervi non è accompagnato da un chiaro complesso di sintomi, che consentirebbe di stabilire una diagnosi finale. La verifica della causa del problema viene eseguita eliminando altre patologie più pericolose.

La nevralgia non è associata ad attività fisica o stress. Alcune sensazioni sorgono improvvisamente o disturbano il paziente durante il giorno. Il dolore acuto si verifica sullo sfondo del busto, tosse, starnuti. Il motivo è la compressione delle fibre nervose. Per caratterizzare questa caratteristica in neurologia, viene usato il termine "mal di schiena".

I fattori di rischio sono episodi di ipotermia, malattie degenerative o curvatura della colonna vertebrale, diabete mellito, lesioni. A seconda della localizzazione del processo patologico, cambia la posizione del sintomo principale.

Il disagio si diffonde attraverso lo spazio intercostale. Non c'è irradiazione. L'assunzione di nitrati non porta sollievo al paziente. La riduzione della gravità del sintomo si ottiene assumendo farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, diclofenac sodico).

I pazienti sono interessati a sapere se la pressione arteriosa (ipertensione) può aumentare con la nevralgia? Nel 90% dei casi, la risposta è no.

Come distinguere il dolore cardiaco o la nevralgia dirà l'età del paziente. Malattie vascolari coronariche (trombosi, aterosclerosi) nell'80% dei casi colpiscono le persone dopo 40 anni. I sintomi della nevralgia si verificano in pazienti giovani e anziani.

La natura delle sensazioni è un fattore determinante nella comprensione di ciò che fa male: cuore o nervo. Tuttavia, il paziente nel 90% delle situazioni non può stabilire in modo indipendente la causa principale di un particolare sintomo. Consultare un medico è il compito principale di una persona.

Per verificare la natura della malattia che causa dolore nel cuore e diagnosi differenziale, il medico utilizza metodi strumentali ausiliari:

  • L'elettrocardiografia (ECG) è uno studio di base in cardiologia. La procedura si basa sulla registrazione dei potenziali elettrici generati dal cuore. Un ECG viene utilizzato per diagnosticare il danno miocardico organico, che aiuta a distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia.
  • La coronarografia è un metodo invasivo per valutare le condizioni dei vasi sanguigni che alimentano il cuore. L'essenza dello studio è visualizzare le arterie sullo schermo dopo la somministrazione di un mezzo di contrasto. Se ci sono restringimenti del lume del flusso sanguigno, il medico sarà in grado di vedere il problema sul monitor. Con nevralgia, la coronarografia rimane non informativa.
  • Radiografia del torace o tomografia computerizzata della colonna vertebrale. Queste tecniche sono utilizzate per valutare lo spazio intervertebrale. In presenza di costrizioni, viene confermata la compressione delle radici sensibili, che provoca dolore lungo i nervi corrispondenti.
  • L'ecocardiografia (ecocardiografia) è un metodo ecografico per l'esame del cuore, che visualizza l'organo. Se esiste una patologia che provoca una sindrome del dolore, il medico registrerà le anomalie sul monitor.

Se si sospetta lo sviluppo di infarto del miocardio, viene eseguito un ulteriore test di laboratorio per determinare il livello di una specifica proteina nel sangue - la troponina. Uno studio positivo conferma la presenza di necrosi del muscolo cardiaco, che è una delle cause più comuni di grave dolore pressante dietro lo sterno.

Primo soccorso

Solo un medico può determinare esattamente se il cuore fa male o se la nevralgia intercostale progredisce. Tuttavia, anche prima dell'arrivo del medico, il paziente cerca di ridurre la gravità del sintomo. Per ridurre al minimo le sensazioni spiacevoli al torace, vengono utilizzati farmaci di due gruppi di base: nitrati e farmaci antinfiammatori non steroidei.

Se il sollievo si verifica dopo l'uso della nitroglicerina, allora può essere discusso sulla presenza di dolore cardiaco dal tipo di angina pectoris o infarto. Una diminuzione della gravità del sintomo durante l'assunzione di paracetamolo o ibuprofene indica la natura nevralgica del sintomo.

Oltre a prendere farmaci specializzati, si consiglia al paziente di sdraiarsi e calmarsi. Prima dell'arrivo dei medici, qualsiasi attività fisica non è raccomandata. Anche salire o salire le scale può innescare un aggravamento dei sintomi clinici.

Distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia è talvolta difficile. Una persona deve valutare la natura delle sensazioni, la localizzazione, il momento dell'evento. L'assunzione di determinati farmaci aiuta a differenziare la patologia sottostante.

Tuttavia, in condizioni di aumento del dolore toracico, è impossibile valutare obiettivamente la propria condizione. Pertanto, quando compaiono i sintomi clinici appropriati, cercare un aiuto qualificato o chiamare un'ambulanza.

Voglio dire che ci sono molte patologie cardiache e vascolari che sono accompagnate da sintomi simili. Propongo di considerare le deviazioni più comuni, questo aiuterà a capire se il cuore o la nevralgia hanno causato dolore.

Angina pectoris

Il dolore in questo caso si verifica nella regione del muscolo cardiaco (ma non dimenticare che ci sono convulsioni atipiche). Ha un carattere diffuso, una persona non è in grado di indicare la posizione esatta. La sua forza e descrizione sono variabili: può essere frantumazione, cucitura, taglio, cottura. Dà alla mano sinistra, sotto la scapola, il collo, la mascella inferiore.

Sintomi di nevralgia intercostale

Per distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia e altre patologie che sono mascherate con successo dalla cardialgia, è necessario tenere conto di tali fattori:

  • la durata;
  • localizzazione e profondità;
  • fattori provocatori;
  • farmaci per il sollievo dei sintomi.

Quando provo a determinare la causa, prendo sempre attenzione ai sintomi associati. Ciò consente di diagnosticare in modo abbastanza accurato la malattia, anche nella fase di indagine preliminare, prima di utilizzare ulteriori metodi di ricerca.

È necessario determinare la profondità e la localizzazione del dolore. Con patologia cardiaca o problemi vascolari, è interno, come se uscisse. Le sensazioni superficiali sono caratteristiche di nevralgia, infiammazione muscolare. In questo caso, è possibile distinguere l'infrazione dal dolore nel cuore usando la palpazione.

I fattori provocatori nello sviluppo della malattia coronarica diventano stress psico-emotivo o sovraccarico fisico. Quest'ultimo fattore può anche innescare un'esacerbazione di osteocondrosi, ernia. La miosite si verifica sullo sfondo di infiammazione generale, ipotermia o intossicazione.

Se l'attacco viene alleviato dalla somministrazione sublinguale di nitroglicerina, si deve assumere l'angina pectoris. Per un infarto, un aneurisma acuto o una tromboembolia, un tale effetto non avrà un effetto significativo, in questo caso solo gli analgesici narcotici che vengono somministrati al paziente immediatamente dopo l'ammissione al reparto aiuteranno.

numeroCriteri di differenzaCaratteristica di dolore al cuoreCaratterizzazione del dolore neurologico
1.Intensità del doloreForte, opprimente, dolorante, di breve durata e che scompare rapidamente dopo l'assunzione del medicinaleMolto forte, intensificante quando si eseguono movimenti, la cui durata può essere calcolata in giorni
2.IndirizzoDietro lo sterno o al livello del 5o spazio intercostaleNella direzione della posizione del nervo intercostale
3.Sintomi aggiuntiviPallore della pelle, sudore freddo, mancanza d'aria, gonfioreRafforzare il dolore con movimenti improvvisi
4.Fattori che provocano doloreNitidezza del movimento
5.Farmaci di soccorso al dolorenitroglicerinaFarmaci antinfiammatori non steroidei: Diclofenac, Nimesil, Nurofen, ecc.

La comparsa di qualsiasi tipo di dolore nell'area del torace segnala la necessità di cercare un aiuto medico qualificato. Il trattamento tempestivo elimina l'aggravamento di qualsiasi tipo di malattia e il rischio di gravi complicanze.

aiuta ad alleviare un attacco,

Causa dolore acuto, respiro corto e sudore freddo.

Tutti i farmaci per il cuore sono divisi in due gruppi: abbassare la pressione sanguigna e normalizzare il livello di grassi e colesterolo nel sangue.

Abitudine di pressione. Una persona che è abituata per la prima volta ad alta pressione quando assume farmaci che lo riducono, molto spesso si sente peggio, ad esempio, inizia a far male e a girare le vertigini. Avendo deciso che le compresse non sono adatte, decide autonomamente di smettere di berle. Ma in realtà, vivere con la pressione alta non è solo male, ma pericoloso.

Automedicazione. Molto spesso, senza consultare un medico, una persona inizia a prendere i farmaci sbagliati da sola. Molti con qualsiasi dolore al petto succhiano validol o bevono valocordin, anche se se il dolore è causato dall'angina pectoris, né l'uno né l'altro rimedio aiuteranno. Molte persone, ad esempio, amano essere trattate per l'ipertensione con clonidina, che abbassa rapidamente la pressione sanguigna, ma dovrebbe essere usata solo per combattere le crisi ipertensive.

Dettagli creati il ​​25.06.2012 / 16/20:

Per ottenere una risposta a una particolare domanda medica, ovviamente, è meglio contattare uno specialista. È vero, prima di andare dal dottore, puoi guardare su Internet, dove ci sono molte informazioni su una vasta gamma di argomenti, che si tratti di malattie croniche, droghe o posti di lavoro medici.

Come sempre, oggi uno degli argomenti urgenti è il cuore e tutto ciò che è collegato ad esso. Attualmente, molti sono interessati a come distinguere i mal di cuore dalla nevralgia: la paura di un infarto porta spesso a panico e paure ingiustificate.

Prima di tutto, dovresti capire i concetti. La nevralgia è un dolore parossistico o doloroso, accompagnato da formicolio, bruciore e intorpidimento. Di solito, tale disturbo si diffonde lungo il tronco del nervo e dei suoi rami, e quindi viene dato non solo al cuore, ma anche sotto la scapola, la parte bassa della schiena e la schiena. Molto spesso, il dolore nella nevralgia è prolungato e si verifica anche di notte. Inoltre, con un cambiamento nella posizione del corpo, nella deambulazione, nell'estensione della flessione, nella tosse, nell'inalazione, nell'espirazione, il dolore può intensificarsi.

Ci sono molte ragioni che causano nevralgia. Questo può richiedere alcuni farmaci, tossine e infezioni batteriche, lesioni, malattie del sistema nervoso, allergie, patologie vertebrali congenite e riduzione dell'immunità. Spesso la nevralgia intercostale è causata da disturbi ormonali nelle donne durante la menopausa, malattie cardiovascolari, diabete mellito, disturbi metabolici delle vitamine del gruppo B, nonché cattive abitudini, come l'abuso di alcol. Questa malattia si osserva principalmente negli adulti (persone anziane). Nei bambini, la nevralgia è estremamente rara.

A differenza della nevralgia, il dolore cardiaco è di breve durata. Come al solito, tale dolore scompare pochi minuti dopo l'assunzione di nitroglicerina o un altro farmaco specializzato. Con una profonda inspirazione-espirazione, un cambiamento nella posizione del corpo, nel movimento, una spiacevole sensazione nel cuore non cambia il suo carattere. Spesso con dolore cardiaco, si verifica una violazione del polso o della frequenza cardiaca, la pressione sanguigna diminuisce o aumenta.

Il disturbo cardiaco è motivo di preoccupazione. Qualsiasi medico qualificato o sito medico professionale raccomanderà di monitorare attentamente le sue condizioni. Se necessario, è necessario eseguire un cardiogramma e per una diagnosi più approfondita: radiografia e risonanza magnetica.

La maggior parte delle persone non comprende la differenza tra dolore cardiaco e segni di nevralgia. E questo sta prendendo in considerazione il fatto che non percepiscono affatto il dolore cardiaco.

Per rispondere alla domanda: come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia, è necessario considerare quanto segue:

  • il dolore al cuore non dura a lungo. Gli attacchi durano non più di dieci minuti. Mentre i segni di nevralgia intercostale possono disturbare il paziente durante il giorno.

Sintomi di nevralgia nel cuore

  • con nevralgia nella regione del cuore (sul lato sinistro dello sterno), il dolore può essere sentito vicino alla scapola e vicino alla colonna vertebrale. E il paziente conosce il luogo di localizzazione. Questo perché i nervi intercostali si trovano nello spazio tra le costole.
  • determinare la posizione specifica del dolore cardiaco non è realistico. La pratica mostra che l'angina si fa sentire nella parte centrale del torace. E per ridurre la gravità, il paziente vuole mettere entrambe le mani sul petto. Le sensazioni di dolore di origine cardiaca sono spesso date al braccio sinistro o alla spalla.
  • il dolore nevralgico negli uomini e nelle donne adulti è cucito e acuto. La sua insorgenza è caratterizzata dalla sorpresa e può sembrare che il dolore "spari". Mentre i nervi intercostali si estendono a tutti gli organi vitali, il dolore può manifestarsi ovunque. Mentre con l'angina pectoris si avverte una natura bruciante o noiosa del dolore.
  • Un altro fattore determinante per comprendere ciò che disturba: il cuore o il dolore nevralgico sarà che nel primo caso non vi è dipendenza dell'intensità delle sensazioni dal movimento del corpo nello spazio e nella funzione respiratoria, e in secondo luogo, quando si muove e si inala diventa più doloroso.

Ora sai come riconoscere il nevralgico e il dolore cardiaco. Dopo tutto, è importante consultare un medico in tempo per stabilire una diagnosi. È meglio prevenire qualsiasi malattia, fermarla in tempo, piuttosto che curarne le conseguenze e le complicazioni.

Perché ci sono dolori nel cuore quando giaci sul lato sinistro? Cause comuni

I pazienti spesso cercano aiuto da un medico con lamentele di dolore toracico. Tali sintomi sono comuni a molte malattie, ma è molto probabile che siano causati da problemi cardiaci o nevralgia. Come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia? Per scoprirlo, prima devi capire: cosa costituisce la nevralgia e quali aree del corpo sono sensibili a questa malattia. È necessario determinare quali sintomi si riferiscono alle malattie cardiache e quali alla nevralgia e quali sono le principali differenze tra questi due tipi di malattie.

Il dolore sintomatico con angina pectoris è principalmente compressivo. Il paziente trova difficile determinare la sua posizione esatta. In alcuni casi, i pazienti lamentano anche dolore nella parte sinistra dell'apparato motorio superiore. La durata dell'attacco varia fino a 20 minuti. La forza e la manifestazione del dolore non dipendono dai movimenti.

Con infarto del miocardio, il paziente avverte un forte dolore pressante, a volte bruciore nella parte sinistra del torace. C'è anche una paura della morte, una sensazione di pesantezza, come una pietra nel cuore. La durata dell'attacco varia da 15 minuti e può trascinarsi per un paio d'ore. In questo caso, l'adozione della nitroglicerina non influisce sul livello del dolore.

angoscia

  • Le sensazioni spiacevoli sono localizzate principalmente sul lato sinistro dello sterno. Danno spesso alla spalla sinistra.
  • Le sensazioni del dolore hanno un carattere compressivo, sono accompagnate da mancanza di respiro. Nel caso di infarto del miocardio e angina pectoris instabile.
  • Il dolore cardiaco si sviluppa negli anziani. La presenza di malattie cardiovascolari aumenta le probabilità che si manifestino.
  • Esiste una chiara connessione tra stress fisico o funzionale e insorgenza di dolore.
  • pressione nel cuore;
  • sensazione di formicolio;
  • bruciando.
  • dolori di diversa natura;
  • sensazione di bruciore nell'area del muscolo cardiaco;
  • sensazioni di formicolio;
  • tensione delle fibre muscolari;
  • sensazione di depressione in alcune aree.

Qual è la differenza?

Quali sono le cause del disagio cardiaco?

Una varietà di disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare presenta una serie di differenze:

  • gli spasmi con angina si fanno sentire nel cuore. Ma sono sfocati, sembra che tutto il torace faccia male. Il personaggio sta tagliando o schiacciando. Può dare dolore al collo, al braccio sinistro o sotto la scapola. Non c'è dipendenza dalla posizione del corpo e i crampi possono essere avvertiti più volte in un breve periodo di tempo. La durata del dolore può essere di un paio di secondi o mezz'ora. Il paziente potrebbe non avere abbastanza aria, gli attacchi di panico appaiono sotto forma di paura della morte.
  • I segni di un infarto sono forti sensazioni di dolore di particolare intensità. Uno spasmo può coprire il lato sinistro del torace, colonna vertebrale. La pelle diventa pallida e aumenta la traspirazione. Il dolore può raggiungere limiti tali che una persona perde conoscenza. Nell'area del cuore si sente la pressione. E il minimo movimento migliora l'attacco di dolore, accelera la respirazione e la paura di morire.
  • l'infiammazione del miocardio e del pericardio provoca lieve dolore tirante. Una caratteristica distintiva della miocardite è lo spasmo acuto lancinante. La posizione della patologia è la parte sinistra del corpo. Mentre con la pericardite fa male nella parte superiore del cuore e dà alla mano sinistra.
  • l'ipertensione comporta un aumento spontaneo della pressione sanguigna. Il dolore da cucitura nel cuore è duplicato nella testa. "Pelle d'oca" appare davanti ai miei occhi, piccoli granelli e la fiducia nei movimenti si perde.
  • aneurisma aortico è localizzato nella parte superiore del torace. La sindrome del dolore può protrarsi e durare diversi giorni, a meno che non vengano prese misure speciali. Nel processo di movimento, l'intensità del dolore aumenta.

Il tipo di dolore nelle malattie aortiche è leggermente diverso. È più spesso localizzato nella parte superiore del torace. Si differenzia dagli altri nella posizione esatta, non diverge con altre parti del corpo. Gli attacchi fisici di solito portano a un attacco. Con l'aneurisma aortico stratificato, la natura del dolore esplode, può portare alla perdita di coscienza. La nitroglicerina non sopprime i sintomi.

La tromboembolia polmonare è caratterizzata da un forte dolore toracico. A differenza dell'angina pectoris, il dolore non si diffonde ad altre parti del corpo, come nelle malattie aortiche. Tuttavia, il dolore è aggravato dalla respirazione profonda. Il paziente ha un battito cardiaco accelerato e aumento della mancanza di respiro, sbiancamento o arrossamento della pelle. Con tromboembolia e malattie aortiche, è urgentemente necessaria un'ambulanza per ricoverare il paziente.

Esistono molte patologie del cuore o dei vasi sanguigni e la maggior parte di loro si informa direttamente dei dolori al petto.

Pertanto, è importante conoscere le sfumature del dolore cardiaco di diverse origini:

  • Con angina pectoris.
    Questi crampi disturbano esattamente nell'area del cuore. Ma quando viene chiesto di indicare esattamente dove, la persona parla di sensazioni che si diffondono in tutto il torace. La natura del dolore può essere diversa: opprimente, tagliente. Le sensazioni sono piuttosto noiose, rispondono in altre parti del corpo: il braccio sinistro, il collo e l'area tra le scapole. Il loro carattere rimane lo stesso in una diversa posizione del corpo, sebbene il dolore possa fuoriuscire dallo sforzo muscolare, una forte diminuzione e un aumento della temperatura ambiente. Insieme a lei, hanno paura di morire, una sensazione di mancanza d'aria. Dura da pochi secondi a 20 minuti, un attacco è in grado di tornare più di una volta in un breve periodo.
  • Con un infarto.
    Questa pericolosa condizione si manifesta con dolore acuto e grave, che risponde alla colonna vertebrale e al lato sinistro del torace. La sua intensità può causare perdita di coscienza e provoca sempre pelle pallida, sudore. Una sensazione della presenza di un carico aumenta nel torace, impedendo al paziente di mentire. Qualsiasi attività aumenta il dolore fastidioso, insieme al quale la respirazione accelera e appare la paura della morte.
  • Con miocardite e pericardite.
    Queste sono malattie cardiache infiammatorie in cui il dolore è moderato, che attira la natura. Miocardite segnala su se stesso con sensazioni di aghi da scavo, pericardite - monotona. Durante la prima patologia, si riversano dalla parte sinistra del corpo: sopra il cuore, sotto la scapola, nella parte superiore dell'addome. Con la pericardite, l'apice del cuore fa male, ma la sensazione dell'arto destro risponde. Questo dolore provoca mancanza di respiro, si intensifica quando si cerca di sdraiarsi, tossire, inalare con tutto il torace. Spesso, entrambe le patologie sono integrate da un aumento della temperatura, un aumento periodico della frequenza cardiaca o un rallentamento del polso.
  • Con un aneurisma aortico.
    "Rompendo" la parte superiore del torace, se non aiuta, può trascinarsi per diversi giorni. I segni dolorosi aumentano a causa del movimento del corpo e dello sviluppo del problema. Quando la patologia progredisce, la sensazione diventa acuta, esplodendo, può causare perdita di coscienza.
  • Con tromboembolia dell'arteria polmonare.
    Il dolore è simile a quello che disturba con l'angina pectoris, ma infastidisce solo nell'area del cuore, non cedendo ad altre parti del corpo. Il numero di contrazioni del corpo aumenta, il che crea le condizioni per mancanza di respiro. La pelle e le labbra diventano blu, la pressione sanguigna scende bruscamente.
  • Con ipertensione
    A causa dell'aumento della pressione sanguigna, compressione, cuciture, spasmi doloranti nel cuore si combinano con la stessa sensazione nella testa. Il viso del paziente diventa rosso durante l'attacco, "pelle d'oca" lampeggia davanti ai suoi occhi, l'andatura diventa incerta. Il paziente è spaventato da una rottura, dal desiderio di sdraiarsi.
MalattiaEventi
osteocondrosiLa malattia della colonna vertebrale colpisce i nervi che si estendono nell'area interessata, che eccita il dolore simile a quelli cardiaci. Rispondono anche in diverse parti del corpo, possono essere integrate da difficoltà respiratorie, tosse.
NevrosiStress psicologico, vertigini, nausea e sudorazione abbondante si uniscono qui al dolore nel cuore.
Malattie polmonariPleurite, bronchite, polmonite causano dolore toracico al cuore, tosse, problemi respiratori, debolezza. La loro ragione è l'apertura-compressione dei polmoni, il movimento delle costole.
Gastrite, ulcera allo stomacoLe sensazioni spastiche sono stimolate dall'assunzione di cibo, dalla posizione del corpo dopo di essa. Quando il paziente si sdraia, la sindrome si manifesta più luminosa.
Distonia vegetativa-vascolareL'attacco porta a ricucire crampi nel cuore, mancanza di respiro, panico e spesso esagerando il potere delle sensazioni.

Tuttavia, il dolore nella regione del cuore provoca nevralgia più spesso di altri disturbi. Perché lei stessa ha più motivi per apparire. Tra questi ci sono:

  • agenti infettivi
  • disturbi ormonali,
  • patologie endocrine,
  • cattive abitudini.

È abbastanza difficile distinguere se il cuore è disturbato o nevralgia da segni esterni, poiché entrambe le condizioni sono caratterizzate da disagio nella zona del torace. Le manifestazioni del dolore sono diverse. Se gli uomini hanno maggiori probabilità di provare disagio nella parte inferiore del torace, quindi le donne - nella parte superiore.

Una diagnosi preliminare può essere fatta se si presta attenzione alle caratteristiche del sintomo:

  1. In primo luogo, la nevralgia si verifica a causa della compressione delle terminazioni nervose, quindi il dolore si diffonde per tutta la loro lunghezza; il paziente avverte disagio non solo nel torace, ma anche nell'area della scapola o della schiena.
  2. Il secondo criterio diagnostico è la durata della sindrome del dolore. Con patologie cardiache, il disagio è disturbato per diversi minuti. La nevralgia provoca dolori doloranti o di cucitura che non scompaiono per più di 20 minuti.
  3. La terza caratteristica è l'effetto di un fattore stimolante. Su questa base, è più facile distinguere la nevralgia intercostale e l'osteocondrosi dal dolore cardiaco. Quest'ultimo si verifica in un contesto di forte stress, dopo uno sforzo fisico, esperienze emotive. Ma devi capire che la nevralgia si sviluppa spesso a causa di patologie cardiovascolari. Con l'osteocondrosi, l'intensità del dolore aumenta con il movimento, mentre nelle patologie cardiache tali cambiamenti non si osservano.
  4. L'ultimo criterio diagnostico è l'effetto dei farmaci sulle condizioni del paziente. Con dolori al cuore, il paziente sente sollievo dopo aver assunto la nitroglicerina, mentre il farmaco non aiuta con le fibre nervose pizzicate. Con la patologia cardiaca, aiuta anche una diminuzione dell'attività fisica, che non dà risultati con nevralgia.

Per distinguere le malattie cardiache dalla nevralgia, è necessario prestare attenzione alla natura dei fenomeni associati. Con segni di malattie cardiache, la pressione sanguigna aumenta spesso. La disfunzione d'organo porta a una violazione del ritmo cardiaco. Per fermare tali sintomi, aiutano i farmaci appropriati. La pressione dopo l'assunzione di "Valocordin" viene normalizzata e la "nitroglicerina" elimina l'aritmia.

Sintomi di nevralgia

Il sintomo più comune della nevralgia è il dolore nella regione intercostale sinistra o destra, nonché nell'area del cuore. Nel 1-5% dei casi si verifica una patologia bilaterale. Il dolore può passare dalla parte anteriore a quella posteriore, restituendo alla scapola, situata sopra o sotto l'area del cuore. Inoltre, la patologia è caratterizzata da segni:

  • formicolio dal lato dolorante a sinistra, così come direttamente nella zona del cuore, meno spesso sul lato destro;
  • intorpidimento della pelle o aumento della sensibilità;
  • la pelle diventa rossa, c'è una sensazione di calore o freddo;
  • è difficile per il paziente respirare, con la tosse, i sintomi si intensificano.

Puoi confondere i segni della nevralgia intercostale con malattie gravi, quindi per una diagnosi differenziale è meglio consultare un medico.

Il corpo di una donna incinta non funziona affatto come al solito e molti sintomi delle malattie sono sfocati, interpretati in modo errato.

La nevralgia intercostale in questa condizione può derivare dalla compressione delle radici nervose da parte degli organi. Per questo motivo, i sintomi si verificano non solo nell'area del cuore:

  • il dolore acuto può essere in qualsiasi zona a sinistra, meno spesso a destra;
  • i sintomi sono spesso dati a stomaco e cuore, scapola;
  • più lungo è il termine, più forti appaiono i segni, dopo il parto scompaiono quasi completamente.

A volte i virus inattivi si svegliano durante la gravidanza. Uno di questi è l'herpes zoster causato dall'herpes. È caratterizzato dalla presenza di vescicole sulla pelle con conseguente formazione di ulcere.

Segni nei bambini

La nevralgia intercostale si sviluppa durante l'infanzia, specialmente quando il bambino viene trasportato in modo improprio tra le sue braccia. Tuttavia, fino a 3 anni, il bambino non è in grado di identificare correttamente i sintomi. I genitori possono riconoscerli:

  • il bambino lamenta dolore all'addome, allo sterno o sul lato delle scapole;
  • forse balbettando e piangendo;
  • il sonno è disturbato;
  • il sudore si intensifica.

Esami richiesti

Quando incontro tali fenomeni, indirizzo immediatamente il paziente all'ECG. Ciò è particolarmente vero per le persone dopo 45 anni, anche se i sintomi non sono tipici dell'ischemia miocardica. È meglio assicurarsi che nulla minacci la persona e solo dopo condurre con calma la terapia per anomalie neurologiche o di altro tipo. Con l'angina pectoris, un ECG dovrebbe essere fatto con un carico, poiché quando si elimina la sindrome del dolore, potrebbe non mostrare cambiamenti.

In alcuni casi, è necessario utilizzare altri metodi strumentali:

  1. Coronarografia Viene eseguita utilizzando l'introduzione del contrasto e aiuta a determinare la presenza di restringimento nei vasi del cuore.
  2. Ecocardiografia. Per questo, viene utilizzata l'ecografia. Ti permette di vedere la struttura delle camere del muscolo cardiaco, lo stato delle valvole, lo spessore delle pareti, la presenza di processi infiammatori.
  3. Tomografia spinale (o risonanza magnetica). Viene eseguito dopo l'esclusione della patologia cardiaca. Durante la manipolazione, vengono valutate le dimensioni degli spazi intervertebrali e le condizioni del tessuto osseo, la presenza di protrusione dei dischi e la violazione delle radici neurovascolari.

Marcatori biochimici (ALT e AST) sono valutati in laboratorio; il loro aumento indica lo sviluppo di un infarto o miocardite. Un modo più moderno per determinare la necrosi acuta è aumentare la concentrazione di troponine nel sangue.

Come eliminare il dolore

La prestazione di assistenza dipende dalla causa del dolore, viene fatta in questo modo:

  1. "Nitroglicerina" e "Aspirina" durante l'angina pectoris.
  2. "Analgin" o "Ibuprofen" quando si violano le radici. L'uso simultaneo di unguenti e gel "Dip-reelif", "Menovazin".
  3. Con un infarto, un aneurisma o un'embolia, il sollievo di un attacco viene effettuato nelle condizioni di rianimazione con l'uso di analgesici narcotici.

Con l'irradiazione del dolore nell'addome, non dovresti prescriverti un trattamento prima dell'arrivo del medico. Ciò contribuirà ad eliminare le condizioni acute degli organi addominali.

Consiglio di uno specialista

Con la comparsa di un forte dolore pressante al petto, consiglio a una persona di aderire alle seguenti tattiche:

  • calmati e mettiti in posa in cui c'è un po 'di sollievo;
  • fermare qualsiasi movimento attivo;
  • prendere "aspirina" e mettere una compressa di "nitroglicerina" sotto la lingua;
  • nel caso in cui sia stata diagnosticata una storia di angina pectoris, con un attacco prolungato, continuano ad usare nitrati sublinguali ogni 15-20 minuti;
  • chiama un'ambulanza e prima del suo aspetto cerca di determinare la natura della sensazione (dipendenza dalla respirazione, dalla postura, dal movimento).

È molto importante dire al medico cosa ha preceduto l'attacco, dopo di che è iniziato e quali misure sono state prese per eliminarlo.

Caso di studio

Una donna di 56 anni è venuta a trovarmi con lamentele per il dolore al petto che era stato dato al braccio. Ha notato i primi attacchi 1,5 anni fa, con una storia di infarto focale della parete anteriore. Alla palpazione, viene rilevato un aumento delle sensazioni nella regione della vertebra toracica 6-7. Alcune note in rilievo dopo aver steso su una superficie dura e piatta.

Dopo aver prelevato l'ECG e prelevato ulteriori campioni medicinali, la patologia cardiaca è stata esclusa. Il paziente viene inviato per un consulto con un neurologo. Alla risonanza magnetica, viene determinata un'ernia intervertebrale. Trattamento: riposo durante un'esacerbazione, FANS, massaggio, elettroforesi con novocaina, trazione. Dopo aver completato il corso completo, la condizione è soddisfacente.

Consiglio di uno specialista

Con la comparsa di un forte dolore pressante al petto, consiglio a una persona di aderire alle seguenti tattiche:

  • calmati e mettiti in posa in cui c'è un po 'di sollievo;
  • fermare qualsiasi movimento attivo;
  • prendere "aspirina" e mettere una compressa di "nitroglicerina" sotto la lingua;
  • nel caso in cui sia stata diagnosticata una storia di angina pectoris, con un attacco prolungato, continuano ad usare nitrati sublinguali ogni 15-20 minuti;
  • chiama un'ambulanza e prima del suo aspetto cerca di determinare la natura della sensazione (dipendenza dalla respirazione, dalla postura, dal movimento).

È molto importante dire al medico cosa ha preceduto l'attacco, dopo di che è iniziato e quali misure sono state prese per eliminarlo.

Caso di studio

Una donna di 56 anni è venuta a trovarmi con lamentele per il dolore al petto che era stato dato al braccio. Ha notato i primi attacchi 1,5 anni fa, con una storia di infarto focale della parete anteriore. Alla palpazione, viene rilevato un aumento delle sensazioni nella regione della vertebra toracica 6-7. Alcune note in rilievo dopo aver steso su una superficie dura e piatta.

Dopo aver prelevato l'ECG e prelevato ulteriori campioni medicinali, la patologia cardiaca è stata esclusa. Il paziente viene inviato per un consulto con un neurologo. Alla risonanza magnetica, viene determinata un'ernia intervertebrale. Trattamento: riposo durante un'esacerbazione, FANS, massaggio, elettroforesi con novocaina, trazione. Dopo aver completato il corso completo, la condizione è soddisfacente.

Circostanze in cui di solito si verifica dolore

Il chiarimento dei fattori esterni in cui c'è dolore al petto ti aiuterà a navigare prima di poter distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia. Naturalmente, la domanda "come determinare se il cuore fa male o nevralgia?" Non è possibile rispondere a questo criterio, ma può suggerire e distinguere un processo più probabile in questa situazione.

Cuore

Il dolore nell'angina pectoris appare all'improvviso e improvvisamente scompare. Di solito, il dolore al cuore si verifica sullo sfondo di attività fisica di varia intensità, stress. Nelle fasi successive dello sviluppo, stabile diventa instabile, in cui il dolore al cuore si manifesta a riposo senza particolari fattori provocatori. In questo caso, è necessario chiamare l'assistenza di emergenza,

nevralgico

La nevralgia è provocata da banale ipotermia, intenso sforzo fisico senza preparazione preliminare, un movimento brusco e improvviso, un raffreddore, un trauma, una malattia infettiva, intossicazione, stress. Più raramente, lo sviluppo della nevralgia intercostale si basa sul processo tumorale, sulle patologie congenite delle vertebre e del midollo spinale.

Il chiarimento dei fattori esterni in cui c'è dolore al petto ti aiuterà a navigare prima di poter distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia. Naturalmente, la domanda "come determinare se il cuore fa male o nevralgia?" Non è possibile rispondere a questo criterio, ma può suggerire e distinguere un processo più probabile in questa situazione.

Cuore

Il dolore nell'angina pectoris appare all'improvviso e improvvisamente scompare. Di solito, il dolore al cuore si verifica sullo sfondo di attività fisica di varia intensità, stress. Nelle fasi successive dello sviluppo, l'angina pectoris stabile diventa instabile, in cui il dolore al cuore si manifesta a riposo senza particolari fattori provocatori. In questo caso, è necessario chiamare l'assistenza di emergenza,

nevralgico

La nevralgia è provocata da banale ipotermia, intenso sforzo fisico senza preparazione preliminare, un movimento brusco e improvviso, un raffreddore, un trauma, una malattia infettiva, intossicazione, stress. Più raramente, lo sviluppo della nevralgia intercostale si basa sul processo tumorale, sulle patologie congenite delle vertebre e del midollo spinale.

Cause del dolore cardiaco

La nevralgia contribuisce al deterioramento dello stato dei nervi. Pertanto, i crampi possono verificarsi ovunque vadano. Più spesso sono interessati i nervi che si trovano nella regione delle costole. Questi dolori nel cuore e la nevralgia provocano.

Caratteristiche distintive dello spasmo nevralgico:

  • dolore di intensità significativa, che aumenta durante il movimento, durante l'inspirazione e l'espirazione;
  • la condizione spasmodica è diversa: cucitura, dolore o taglio;
  • la manifestazione della nevralgia può essere parziale e continua;
  • le sensazioni di dolore si fanno sentire lungo il nervo;
  • la sensibilità si perde nell'area del nervo pizzicato;
  • la temperatura corporea diminuisce localmente;
  • in determinate situazioni, possono verificarsi nausea e vomito.

La nevralgia cambia lo stato dei nervi in ​​peggio. Pertanto, è in grado di scoppiare ovunque passino, cioè in quasi ogni area del corpo. I nervi situati nell'area delle costole sono spesso colpiti. Solo dolore alla nevralgia del cuore di questo tipo e provoca.
Un laico può decidere di essere associato a questo corpo. Ma la nevralgia ha i suoi sintomi, diversi dai problemi cardiaci:

  • Il dolore è sempre grave, aumentando di movimento, tosse, inspirazione, espirazione. Può essere rafforzato senza una ragione ovvia.
  • I tipi di sensazioni spastiche sono diversi (dal bruciore al piercing), possono essere disturbati continuamente o da frequenti attacchi. Tutto questo tormenta a lungo: da diverse ore a giorni.
  • La sensazione di dolore può essere rintracciata lungo i nervi. Toccando l'area intercostale li aumenta a insopportabile in ciascuna area. Il dolore può essere sentito nella mano, dare al centro della schiena, colonna cervicale, petto, cioè dare l'impressione di un disturbo cardiaco.
  • La pelle nell'area del nervo interessato perde completamente o parzialmente la sensibilità. In superficie, potresti sentire la pelle d'oca.
  • Il dolore fa diventare pallida la pelle del paziente, il sudore sporge, possono verificarsi crampi muscolari. Quest'ultimo viene avvertito e notato durante l'osservazione o viene rilevato solo dal paziente. Il sintomo appare a causa di insufficiente apporto di sangue a questa parte del corpo, irritazione delle fibre nervose.
  • Il segmento del corpo nell'area di passaggio del nervo interessato si congela, quando la temperatura della pelle diminuisce.
  • A volte il dolore causato dalla spremitura delle radici è accompagnato da nausea e vomito.

Quindi, come si determina il dolore cardiaco o il disturbo della nevralgia con sintomi cardiologici simili? Se sistemate le differenze, appariranno così:

  • Il dolore cardiaco dura meno del nevralgico. Non cresce durante la palpazione nell'area della sua distribuzione.
  • I nervi non smettono di soffrire dopo l'assunzione di farmaci cardiaci, ma diminuiscono leggermente dall'uso di sedativi.
  • Un cuore malato è in grado di cambiare il suo ritmo, causare problemi respiratori, cambiare la pressione sanguigna. Con nevralgia, la mancanza di respiro non si verifica e la tachicardia ha cause psicologiche, quindi si interrompe rapidamente.
  • Il movimento e la pace non influenzano l'esistenza e la forza degli spasmi nel cuore. La sindrome nevralgica stimola l'attività motoria, quindi è difficile, e talvolta impossibile, cambiare la posizione del corpo.

Poiché non è sempre possibile determinare il tipo di dolore - un problema nel cuore o è preoccupato per la nevralgia, è necessario prestare attenzione alla natura del sintomo e ai segni che accompagnano che aiutano a stabilire il tipo di violazione. La compressione delle fibre nervose provoca nevralgia e il dolore è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • cuciture, taglio, ondulato;
  • l'intensità della manifestazione della sindrome aumenta con l'ispirazione, il movimento;
  • il dolore può essere inquietante per diversi giorni;
  • l'intensità del sintomo aumenta con la palpazione;
  • la comparsa di dolori distanti nella scapola, nel collo, nel torace e per tutta la lunghezza del nervo;
  • riduzione della sensibilità nell'area problematica, che non è tipica per le malattie cardiache;
  • crampi muscolari;
  • sbiancamento della pelle;
  • calo di temperatura locale.

A questo proposito, con i sintomi della nevralgia nel cuore, il trattamento è determinato dalla natura dei disturbi concomitanti. Contemporaneamente ai fenomeni indicati, sorgono altri segni che hanno provocato nevralgia nella regione del cuore. In particolare, con nevralgia intercostale, i sintomi a sinistra sono integrati da eruzioni vescicolari con esacerbazione di fuoco di Sant'Antonio.

Nelle malattie cardiache, la sindrome del dolore è localizzata principalmente nella parte superiore del torace. Tali patologie provocano un forte deterioramento delle condizioni del paziente fino allo svenimento.

Metodi per determinare la natura del dolore

Ulteriori ricerche ti diranno come distinguere la nevralgia dal dolore cardiaco. In primo luogo, il medico si concentra sulla storia, i reclami del paziente. Quindi può essere assegnato:

  • L'elettrocardiografia ECG viene eseguita nei casi in cui vi è il sospetto di patologia coronarica. Grazie a questo studio, è possibile determinare disturbi del ritmo cardiaco e disfunzione del sistema di conduzione. Questa clinica è caratteristica di infarto e ischemia. Con l'ischemia, uno studio a riposo potrebbe non rivelare anomalie, è necessario un elettrocardiogramma con un carico.
  • Coronarografia La coronarografia prevede l'uso di un mezzo di contrasto per determinare la pervietà vascolare. Studiando come viene distribuito il mezzo di contrasto, puoi vedere i luoghi e il grado di stenosi dell'arteria principale del cuore.
  • Ecocardiografia. Questa ecografia viene eseguita per sospette anomalie cardiache non correlate alla condizione dell'arteria coronaria. Grazie agli ultrasuoni, puoi scoprire lo spessore e il volume della parete della camera cardiaca, oltre a vedere come funzionano le valvole. Questo metodo consente di identificare vari difetti cardiaci e processi infiammatori.
  • Tomografia spinale Viene eseguito se le patologie del cuore non sono confermate.

Quando i campi nell'area del cuore, è necessario consultare uno specialista e sottoporsi a un esame

Durata del dolore

Come determinare cosa fa esattamente male: il cuore stesso o la nevralgia? Nel decidere come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia, un certo ruolo è giocato dal periodo di tempo della sindrome del dolore.

angoscia

Se stiamo parlando di angina stabile, il dolore al cuore dovrebbe durare meno di 15 minuti e passare dopo l'assunzione di nitroglicerina.

Con angina instabile e infarto del miocardio, l'attacco doloroso dura molto più a lungo e non risponde all'assunzione di nitrati. Per alleviare un tale attacco di dolore, vengono utilizzati analgesici narcotici che sopprimono qualsiasi impulso di dolore, quindi è impossibile distinguere l'angina dai problemi con i nervi intercostali con l'aiuto di questa terapia di test condizionale.

Nevralgia

La durata del dolore può variare. Molto spesso sono lunghi e si svolgono indipendentemente dall'ora del giorno, in totale - 1-3 giorni. La sindrome del dolore diventa meno pronunciata quando si assumono farmaci antinfiammatori non steroidei. Prima di determinare il dolore cardiaco dalla nevralgia con l'aiuto di ulteriori studi, è logico utilizzare la terapia di prova sopra.

Come determinare cosa fa esattamente male: il cuore stesso o la nevralgia? Nel decidere come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia, un certo ruolo è giocato dal periodo di tempo della sindrome del dolore.

angoscia

Se stiamo parlando di angina stabile, il dolore al cuore dovrebbe durare meno di 15 minuti e passare dopo l'assunzione di nitroglicerina.

Con angina instabile e infarto del miocardio, l'attacco doloroso dura molto più a lungo e non risponde all'assunzione di nitrati. Per alleviare un tale attacco di dolore, vengono utilizzati analgesici narcotici che sopprimono qualsiasi impulso di dolore, quindi è impossibile distinguere l'angina dai problemi con i nervi intercostali con l'aiuto di questa terapia di test condizionale.

Il quadro clinico della nevralgia

Considera i sintomi della malattia. La nevralgia intercostale è caratterizzata dalla comparsa di dolore neuropatico. In alcune persone, la nevralgia è associata a disturbi mentali. Sensazioni spiacevoli nelle costole compaiono a causa del fatto che si verifica la compressione dei nervi, inoltre, sono irritate. Gli attacchi si verificano costantemente, ma in alcune persone sono di natura episodica.

La nevralgia intercostale è una patologia grave, richiede un trattamento competente. Se senti la pelle sotto le costole, può verificarsi un attacco. In alcune persone, il dolore si verifica quando si sente la colonna vertebrale. Questo sintomo porta a insufficienza respiratoria. Con nevralgia intercostale, i muscoli si contraggono fortemente, possibilmente "contrazioni" degli arti. Tale patologia porta a sudorazione profusa. La pelle può diventare molto pallida, rossa.

  • sensazione di formicolio;
  • bruciore del derma;
  • perdita di sensibilità cellulare.

Durante gli attacchi, una persona cerca di assumere una posizione forzata, contribuendo a attenuare il dolore. Di norma, riesce a trovare questa situazione: alcune terminazioni nervose subiscono meno pressione e irritazione. Il dolore con patologie del cuore è stabile, non aumenta con lo sforzo fisico. Quando l'angina pectoris appare opaca, il dolore che brucia - "angina pectoris". Sensazioni spiacevoli con nevralgia appaiono in senso puntuale. Il mal di cuore è inerente alle fuoriuscite.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic