I primi segni di infarto del miocardio in donne e uomini e pronto soccorso

  • stile di vita sedentario;
  • cibo con grasso in eccesso;
  • abbuffate;
  • ipertensione;
  • cattive abitudini

L'MI è una malattia molto grave e pericolosa. A causa dell'ischemia miocardica e dei disturbi metabolici, alcune delle cellule contrattili del miocardio muoiono, che vengono sostituite da cellule connettive che non sono in grado di contrarsi. Si forma una cicatrice sul cuore, che porta a un deterioramento del suo lavoro. Secondo le statistiche delle donne, questa patologia colpisce 2 volte meno degli uomini.

L'infarto del miocardio si verifica nelle donne dopo 50 anni. In giovane età, gli ormoni femminili (estrogeni), che sono in grado di dilatare i vasi coronarici, riducono il rischio di infarto. La quantità di questi ormoni nell'età postmenopausale diminuisce drasticamente, la loro protezione cessa di agire. Soprattutto in questo periodo di età, il sesso più equo deve essere vigile.

Devi conoscere i segni di un infarto in una donna. Sono divisi in distanti e vicini. Il segno più formidabile distante è IHD (malattia coronarica). Un attacco di cuore è una complicazione e conseguenza di questa malattia, il cui trattamento non può essere trascurato. Con la malattia coronarica, è necessario essere costantemente sotto la supervisione del proprio medico e seguire le sue raccomandazioni.

Un fattore fondamentale nello sviluppo dell'infarto miocardico acuto è l'aterosclerosi dei vasi sanguigni, in particolare i vasi coronarici, che forniscono flusso sanguigno al cuore.

Anche in giovane età, la causa di questa patologia può essere:

  1. Caricato dall'eredità, l'aterosclerosi nei parenti.
  2. Metabolismo lipidico alterato, colesterolo alto e una frazione dannosa di lipoproteine ​​a bassa densità.
  3. Dislipoproteinemia.
  4. Obesità, eccesso di nutrizione di cibi grassi e carboidrati.
  5. Fumo e uso frequente di alcol e droghe.

Oltre all'aterosclerosi, l'ipertensione arteriosa, i disturbi ormonali o metabolici aumentano il rischio di infarto. Nelle donne di età inferiore ai 45 anni, la causa di un infarto può essere la carenza di estrogeni a causa di un ciclo mestruale irregolare, mancanza di ovulazione, con l'inizio di una menopausa precoce o dopo l'assunzione di farmaci che inibiscono la produzione di estrogeni.

La causa della patologia coronarica può essere:

  1. Spasmi vasospastici delle arterie coronarie.
  2. Struttura anomala delle navi del cuore.
  3. Fibrosi secondaria di arterie coronarie di natura infettiva - allergica, tossica.
  4. Violazione della coagulabilità del sangue durante l'assunzione di contraccettivi o farmaci ormonali.
  5. Una forte perdita di sangue e una grave disidratazione contribuiscono all'ispessimento del sangue.
  6. L'ipercoagulazione porta alla formazione di coaguli di sangue, trombosi dei vasi coronarici.
  7. La situazione è aggravata dall'obesità in giovane età.
  8. In rari casi, una rottura dell'arteria coronarica (dissezione) può provocare un infarto durante o dopo il parto.

L'esclusione di circostanze favorevoli allo sviluppo della malattia coronarica può portare ad un aumento della durata della vita degli anziani da cinque a sei anni, avanzata - da due a tre anni.

Leggi il materiale correlato: la pressione negli anziani

Cos'è l'infarto miocardico?

L'infarto del miocardio è una forma di malattia coronarica. La malattia procede con lo sviluppo della necrosi ischemica del sito del miocardio, accompagnata da una mancanza totale o parziale di afflusso di sangue. Negli ultimi 20 anni, la mortalità per questa malattia tra gli uomini è aumentata del 60%. Un infarto durante questo periodo era molto giovane.

Oggi un infarto in una persona di trent'anni non sorprende nessuno. Le donne prima dei 50 anni non erano state colpite da questa malattia, sebbene, dopo aver attraversato questa fascia d'età, l'incidenza nelle donne sia stata confrontata con quella negli uomini. Una persona che ha avuto un infarto riceve disabilità e il tasso di mortalità tra tutti i pazienti è di circa il 10-12%.

Sintomi di infarto miocardico

Quelle persone che hanno subito un infarto parlano di lui come un attacco molto grave e terribile. Il sintomo principale dell'infarto miocardico è il forte dolore toracico. Il dolore è così forte che la volontà del paziente è completamente paralizzata. Una persona ha l'idea della morte prossima. Il dolore disturba costantemente, indipendentemente dall'attività fisica, spesso si diffonde alla spalla e al braccio, al collo, alla mascella. Ancora una volta, il dolore può essere non solo costante, ma anche intermittente.

Come dimostra la pratica medica, in quasi il 25% dei pazienti si verifica un attacco cardiaco senza sintomi speciali, altrimenti chiamato "ischemia silenziosa" o "attacco cardiaco silenzioso". Tuttavia, l'assenza di sintomi non significa che il muscolo cardiaco non sia danneggiato.

Molto spesso, o meglio nel 95% dei casi, la causa dell'infarto miocardico è la trombosi dell'arteria coronarica nell'area della placca aterosclerotica. Non appena la placca aterosclerotica si rompe, la sua erosione (la formazione di un'ulcera sulla superficie della placca) o una crepa nel rivestimento interno della nave sottostante, piastrine e altre cellule del sangue si attaccano al sito di danno. Si forma un "tappo piastrinico".

Inoltre, diventa più denso, cresce di volume, alla fine, blocca completamente il lume dell'arteria. Questo si chiama occlusione. L'arteria bloccata ha alimentato ossigeno alle cellule del muscolo cardiaco e l'apporto di questo ossigeno è sufficiente per circa 10 secondi. Dopodiché, per altri 30 minuti, il muscolo cardiaco rimane vitale.

Segni di infarto miocardico

- Frequente respirazione intermittente

- Battito cardiaco irregolare rapido

- Debole impulso rapido agli arti

- Svenimento (sincope) o perdita di coscienza

Sintomi distintivi di preinfarto

I primi segni di un infarto nelle donne possono verificarsi molto prima dell'attacco. Lo stato pre-infarto è caratterizzato da affaticamento senza causa.

Altre caratteristiche sono:

  • Insonnia.
  • Sudore freddo
  • Russare.
  • Smetti di respirare in un sogno.
  • Violazioni del tratto digestivo.
  • Premendo i dolori al petto che si estendono al braccio e alla spalla.
  • Frequente voglia di urinare.
  • Mal di testa.
  • Gengive sanguinanti.

Tutti questi sintomi nelle donne si sviluppano in condizioni di circolazione insufficiente. Inoltre, le donne possono sperimentare aumento della pressione e gonfiore degli arti inferiori. Molto spesso, le donne non consultano immediatamente un medico. Ciò è dovuto al fatto che sono più pazienti per il dolore e chiamano un'ambulanza già al momento di un attacco acuto.

Il primo sintomo di un attacco è ovviamente il dolore toracico sul lato sinistro. Questo dolore può essere somministrato a braccio, collo, scapola, mascella inferiore, denti, nuca. Il sintomo del dolore non viene fermato dalla nitroglicerina. Gli attacchi possono essere ripetuti a brevi intervalli per diverse ore.

Il secondo sintomo caratteristico è la mancanza di respiro. Può verificarsi con carichi leggeri e anche a riposo. La combinazione di mancanza di respiro e dolore toracico è un'occasione per chiamare urgentemente un'ambulanza.

Altri sintomi caratteristici per le donne con infarto del miocardio sono:

  • Bassa pressione sanguigna.
  • Secrezione di sudore freddo.
  • Abbassamento della temperatura corporea
  • Intorpidimento delle mani.
  • Vertigini e nausea.
  • Discorso e coordinamento alterati.
  • Sensazione di paura, panico.

Tutti questi segni appartengono a una forma tipica di patologia. Tuttavia, spesso i sintomi di un infarto nelle donne possono mascherarsi da altre malattie. Le forme atipiche di patologia possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Spasmo bronchiale
  • Edema polmonare
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Dolore addominale.
  • Mal di testa.
  • Insufficienza visiva
  • Perdita di conoscenza.

Perché si sviluppa la patologia

L'infarto del miocardio nelle donne può svilupparsi sullo sfondo di varie malattie del sistema cardiovascolare. Tutto inizia con lo sviluppo di ischemia, angina pectoris e aritmia. Tutte queste malattie senza un trattamento tempestivo possono portare allo sviluppo di un infarto. L'attacco si sviluppa nel momento in cui l'arteria coronaria è intasata. Le cellule del miocardio iniziano a morire per mancanza di ossigeno. Il muscolo non può più contrarsi completamente.

Il gruppo a rischio comprende donne con le seguenti malattie:

  • Diabete.
  • Sovrappeso.
  • L'aterosclerosi.
  • Reumatismi.
  • Malattia del cuore.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Cattive abitudini

Oltre ai rischi medici dello sviluppo di malattie cardiache, ci sono anche fattori familiari che aggravano la situazione e aumentano significativamente il rischio di infarto. Tra i rischi domestici, i medici distinguono:

  • Stress.
  • Stile di vita sedentario.
  • Cibo errato.
  • Cattiva ecologia.

A differenza degli uomini, le donne hanno una difesa naturale contro questa malattia. Il fatto è che il corpo femminile produce uno specifico ormone - estrogeni, che impedisce il restringimento dei vasi sanguigni e quindi riduce il rischio di malattia coronarica.

Se si sviluppa una patologia, questo accade in età avanzata - più vicino ai 60 anni, quando inizia il periodo della menopausa e la quantità di estrogeni diminuisce drasticamente. Se la malattia ha superato una donna in giovane età, allora c'erano cause specifiche che hanno svolto il ruolo di trigger.

Segni di infarto miocardico esteso, acuto e molto vicino, imminente in donne e uomini

Secondo le statistiche, le donne soffrono di infarto del miocardio molto meno spesso degli uomini. Lo sfondo ormonale li protegge dalla stenosi vascolare. Ma, nonostante ciò, la patologia è sempre più registrata nelle donne. I medici attribuiscono questo al ritmo moderno della vita, quando le donne portano carichi enormi, sono in costante stress e non si preoccupano della loro salute. Molto spesso, la patologia si verifica nelle donne durante la menopausa, ma i giovani pazienti a volte vanno in ospedale con questa diagnosi.

L'attacco di cuore nelle donne ha le sue caratteristiche distintive. Se gli uomini hanno più spesso un attacco in forma acuta, le donne possono provare malessere anche pochi giorni prima del disastro. Ciò è giustificato dal fatto che le donne hanno dimensioni più piccole del muscolo cardiaco e il polso è spesso un po 'più veloce.

Segni e sintomi di un infarto miocardico infuso si manifestano e diventano evidenti circa un mese prima del disastro con i vasi sanguigni del cuore. Puoi ancora evitare la tragedia se ti rivolgi a un cardiologo in tempo, sottoponiti a visita e trattamento per rafforzare le navi coronariche.

  • russare e brevi soste in un sogno. Tale insufficienza respiratoria, russare e apnea portano a una violazione della fornitura di ossigeno al cuore, all'ischemia del muscolo cardiaco;
  • affaticamento prolungato e inspiegabile;
  • insonnia;
  • malattia parodontale (dolore e gengive sanguinanti) - insufficiente afflusso di sangue periferico, come segno di patologia cardiaca;
  • gonfiore degli arti inferiori - ritiro ritardato di liquido, che indica una funzione cardiaca debole;
  • dolore alla spalla sinistra - un segno di angina pectoris;
  • mancanza di respiro, mancanza di respiro - insufficienza cardiaca;
  • mal di testa accompagnato da aumento della pressione;
  • minzione frequente di notte.

La necrosi miocardica è un processo irreversibile. Spesso nelle donne, i segni iniziali di una condizione pre-infartuale sono lievi o assomigliano ad altre malattie. Il sesso più debole è caratterizzato da pazienza e un'alta soglia del dolore. Le donne spesso resistono fino all'ultimo, fino a quando si verifica un danno irreversibile alle navi coronariche. Nonostante l'affermazione delle statistiche secondo cui un infarto negli uomini si verifica più spesso che nelle donne, nelle donne spesso finisce con la morte.

Il momento più pericoloso per le persone con patologie del sistema cardiovascolare è la bassa stagione. La ristrutturazione del corpo e la mancanza di nutrienti si riflettono soprattutto nelle persone esposte. Consigliamo di mescolare cocktail: noci, albicocche secche, miele (rapporto 1: 1: 1), mescolare e diluire con acqua calda per rafforzare il muscolo cardiaco. Bere 3-4 volte al giorno.

Se possibile, misurare la pressione. A bassa pressione, non puoi bere nitroglicerina, questo può aggravare le condizioni del paziente. A pressione normale, somministrare una compressa di nitroglicerina. Valocordin e validol non aiutano nella stenosi acuta. Cercare di alleviare il dolore con un termoforo caldo non ha senso. Offri al paziente di fare esercizi di respirazione: respira in modo superficiale, fai piccoli respiri ed esalazioni con il naso per saturare gli organi con ossigeno ed equalizzare il polso.

Alcune donne sono infinitamente pazienti e si rifiutano di chiamare un medico, ma a volte un tale ritardo può costare una vita. In tempo per fermare un infarto ed evitare conseguenze gravi, e talvolta tristi, possono solo i medici. Chiama per cure di emergenza senza aspettare le condizioni critiche della donna. Non una sola persona è stata ancora in grado di subire un infarto alle gambe.

Negli ultimi anni, un infarto, come molte altre malattie, è diventato più giovane. Tuttavia, il rischio di infarto è molto probabilmente nell'età pre-pensionamento e pensionamento. Le malattie vascolari sono aggravate dall'età a causa dell'intasamento del corpo con tossine e tossine, i vasi sanguigni perdono elasticità, i canali del sangue restringono i coaguli di sangue e i depositi di grasso sulle pareti.

Le giovani donne non sono immuni da un infarto, se vi è una predisposizione ereditaria, sovraccarico e stress e malattie vascolari croniche. Un fattore di rischio per le donne di età compresa tra 18 e 30 anni è l'uso a lungo termine di contraccettivi orali, che provocano malattie vascolari.

Donne di età compresa tra 30 e 45 anni. Per questa età, fattori che provocano attacchi di cuore: stress, fumo, tensione costante. A questa età attiva, una donna deve combinare lavoro, genitorialità, prendersi cura della sua famiglia e prendersi cura dei suoi genitori anziani.

Le donne di età compresa tra 45 e 60 anni sono il gruppo con il più alto rischio di infarto. Acquisite malattie croniche con l'età, una diminuzione dell'ormone femminile estrogeno nel sangue aumenta un attacco.

Le donne di età pari o superiore a 60 anni sono consapevoli della propria salute. Controllano la pressione sanguigna, più spesso fanno un esame del sangue per controllare lo zucchero, visitano i medici. E grazie a questo, le statistiche mostrano una diminuzione della percentuale di infarto nelle donne dopo i 60 anni.

  • Prima di tutto, vale la pena dire che l'infarto del miocardio è un processo di necrosi di una determinata parte del muscolo cardiaco (miocardio) a seguito di limitazione o interruzione del suo apporto di sangue.
  • Molto spesso, una malattia di questo tipo colpisce le persone anziane. Tuttavia, le statistiche moderne indicano che l'infarto del miocardio è significativamente più giovane - i casi della manifestazione di questa malattia nelle persone dopo 30, e talvolta fino a 30 anni, sono diventati più frequenti.
  • I sintomi dell'infarto miocardico nelle persone dopo 50 anni dipenderanno direttamente dalla gravità della malattia.
  • Vale anche la pena notare che i segni di un infarto nelle sue varie fasi differiscono in modo significativo.

Cardiolgli ogisti chiamano 5 fasi dell'infarto del miocardio:

  1. Preinfarto (sfondamento di una placca aterosclerotica, formazione di un coagulo di sangue, blocco dell'arteria coronarica) - dura da un paio di giorni a diverse settimane e non appare in tutti i casi.
  2. Acuto (si forma una zona di necrosi miocardica) - dura da 20 minuti a 4 ore ed è caratterizzata da ischemia.
  3. Acuto (fusione dei tessuti del muscolo cardiaco a causa di enzimi) - dura da 2 giorni a 2 settimane.
  4. Subacuto (cicatrizzazione del tessuto infarto del miocardio) - ha una durata di 4-8 settimane.
  5. Postinfarto (caratterizzato da cicatrici complete della zona interessata del muscolo e dipendenza miocardica dalla cicatrice).

Nel periodo pre-infarto, i pazienti possono manifestare i seguenti sintomi:

  1. Dolore arbitrario e ripetuto nel cuore, della durata di almeno 15 minuti e insorgenza, sia a causa di uno sforzo fisico, sia in uno stato di completo riposo.
  2. Tachicardia.
  3. Sensazione di mancanza d'aria.
  4. L'arrivo del sudore freddo.
  5. La mancanza di effetto dopo l'assunzione di nitroglicerina o la necessità di aumentarne la dose.

Lo stadio acuto dell'infarto miocardico è caratterizzato dalla presenza dei seguenti sintomi:

  1. Dolore acuto, tagliente, penetrante nella regione del cuore e dietro lo sterno, che spesso si estende al braccio sinistro, alla scapola, alla parte del collo e alla mascella con una durata di almeno mezz'ora.
  2. Attacchi di panico sotto forma di una paura terrificante della morte e della sua inevitabilità.
  3. Impotenza e debolezza.
  4. Pelle pallida
  5. Respirazione rapida e intermittente.
  6. Battito cardiaco rapido e irregolare.
  7. L'arrivo del sudore freddo.
  8. Nausea, vomito
  9. Salti improvvisi della pressione sanguigna.
  10. Labbra e pelle blu.
  11. Occasionalmente, la temperatura corporea aumenta a 38 gradi.

Lo stadio acuto dell'infarto del miocardio si manifesta con i seguenti sintomi:

  1. L'abbattimento o la completa scomparsa del dolore nel cuore.
  2. Brividi prolungati (circa una settimana).
  3. Vertigini e occhiaie davanti agli occhi.
  4. Dispnea.
  5. Tinta bluastra di unghie e triangolo nasolabiale.
  6. Alta pressione sanguigna.
  7. La presenza di un alto livello di globuli bianchi nel sangue.
  8. Alto ESR.

I sintomi dello stadio subacuto dell'infarto del miocardio sono caratterizzati dall'abbattimento di tutti i segni anomali della malattia e dalla graduale stabilizzazione delle condizioni del paziente.

Nella fase post-infarto, tutti i sintomi scompaiono e i test tornano alla normalità.

I sintomi principali dell'infarto miocardico nelle persone dopo 40 anni sono:

  • Dolori forti, compressivi, con impunture al cuore, al torace, dietro lo sterno.
  • Il dolore può essere dato a sinistra (a volte a destra) spalla, collo, clavicola, mascella.
  • La comparsa della paura animale della morte.
  • Panico e mancanza di controllo del paziente.
  • Entra il sudore freddo e appiccicoso.
  • Polso veloce.
  • Pelle pallida o grigia del viso.
  • Mancanza d'aria, soffocamento.
  • Aritmia del cuore
  • Nausea, vomito e febbre (in rari casi).
  • Stranamente, ma a questa età può accadere un infarto del miocardio.
  • I giovani e le loro famiglie spesso scartano o addirittura impediscono l'idea che i sintomi disturbanti siano segni di questa particolare malattia.
  • In così giovane età, mal di stomaco, nausea, vomito, diarrea possono unire i sintomi già indicati nell'articolo sopra.
  • Per il resto, il quadro clinico rimane lo stesso, sia per i pazienti di età compresa tra 40-50 anni, sia per i giovani di età inferiore ai 40 anni.
  • La difficoltà nella diagnosi di infarto miocardico negli anziani è facilmente spiegabile dalla presenza di una serie di malattie e condizioni legate all'età che presentano sintomi simili.
  • È per questo che lo stadio pre-infarto della malattia negli anziani spesso passa quasi impercettibilmente.
  • La tachicardia, formicolio al petto, salti di pressione sanguigna e paura della morte, caratteristica dell'infarto miocardico, sono comuni nella maggior parte degli anziani.
  • È particolarmente difficile sorprendere le donne in menopausa con tali sintomi: sudore freddo, palpitazioni cardiache e paure costanti non sono stravaganti per loro.
  • A seconda di quanto una parte del muscolo cardiaco colpisca un infarto, è classificata in piccola focale ed estesa.
  • L'attacco cardiaco esteso è una forma più complessa e pericolosa di necrosi del muscolo cardiaco.
  • I suoi sintomi non sono spesso diversi dai sintomi di un piccolo infarto focale.
  • Ci sono stati casi in cui i pazienti non hanno provato alcun disagio, anche con un attacco cardiaco esteso.
  • Piccoli focali e microinfarti possono farsi sentire con evidenti segni caratteristici della necrosi estesa e acuta del muscolo cardiaco.
  • Tuttavia, a volte questi tipi di infarto non si manifestano affatto - una persona può solo sentire debolezza, dolori muscolari, formicolio al petto e febbre.
  • Tali sintomi sono molto facili da confondere con i segni di una SARS comune o di un raffreddore.
  • Per escludere l'infarto del miocardio, è necessario assumere nitroglicerina o un altro farmaco che abbassa la pressione sanguigna e allevia lo spasmo vascolare.
  • Se, dopo aver assunto questo farmaco, il sollievo non arriva, allora è indispensabile chiamare l'ambulanza.
  • Se prendi le misure in tempo per l'infarto del miocardio, puoi prevenire una serie di conseguenze.

Segni di infarto del miocardio - cosa fare: pronto soccorso

Se si verificano sintomi vicini, è impossibile ritardare la chiamata di un'ambulanza. Soprattutto con dolore toracico e respiro corto nell'aggregato. Per un breve periodo, può verificarsi un infarto: la necrosi delle cellule del miocardio e la sua estensione dipenderà dalla velocità delle cure.

  • dolore nella parte sinistra del torace, che si estende alla spalla, dietro lo sterno, nella parte superiore dell'addome (sensazione di pesantezza, formicolio, sensazione di bruciore). Dura diverse ore a intermittenza, non passa dopo l'assunzione di nitroglicerina. Il dolore può verificarsi in diverse parti del corpo: il braccio sinistro, il gomito, la scapola, compaiono nella parte posteriore della testa, nell'area della mascella con mal di denti;
  • andatura instabile, occhiaie sotto gli occhi;
  • la riduzione della pressione è relativamente normale per una donna in particolare;
  • mancanza di respiro con poco sforzo fisico;
  • aumento della sudorazione (sudore freddo), pelle appiccicosa e fresca al tatto;
  • intorpidimento e formicolio alle dita, che si estende al gomito e all'avambraccio;
  • vertigini e nausea;
  • coordinazione compromessa e linguaggio confuso,
  • una condizione simile all'intossicazione, che indica ischemia miocardica acuta;
  • ansia, paura della morte, panico a causa della scarsa fornitura di ossigeno al cervello.

A volte i sintomi di un infarto nelle donne possono assomigliare ad altre malattie:

  • mancanza di respiro, segni di broncospasmo asmatico, edema polmonare;
  • dolore addominale, nausea, vomito e debolezza - sintomi simili a un attacco di pancreatite;
  • vertigini e mal di testa, visione offuscata, coscienza alterata e nevrosi sono sintomi neurologici.

La caratteristica principale di un infarto in giovane età è l'insorgenza acuta sullo sfondo di un completo benessere, l'assenza di precursori della patologia cardiaca. La maggior parte dei pazienti non ha una storia di dolore cardiaco ischemico o riporta un deterioramento del benessere entro una o due settimane.

  • debolezza irragionevole, dopo il riposo e a riposo;
  • marcato deterioramento durante il giorno, ore;
  • vertigini, mani tremanti, gambe deboli e sudorazione;
  • dolori doloranti allo stomaco e nella regione epigastrica;
  • indigestione, disagio addominale;
  • nausea e vomito;
  • un attacco asmatico di broncospasmo;
  • una combinazione di debolezza, mancanza di respiro e ansia crescente, anche a riposo;
  • la comparsa di dolore nella metà sinistra dell'addome con radiazioni nella parte posteriore o nello spazio interscapolare;
  • sensazione di compressione o intorpidimento del collo e del torace a sinistra, disagio o formicolio della mano sinistra;
  • intorpidimento, raffreddamento e dolore al mento e alla mascella a sinistra, mal di denti;
  • mal di testa, visione offuscata, mancanza di aria inalata, una condizione prossima allo svenimento.

Data la manifestazione atipica di un infarto in giovane età, molti pazienti non cercano aiuto medico e non tentano il trattamento da soli, credendo che la causa del deterioramento sia stata un raffreddore, un tratto gastrointestinale turbato o influenza. Questo a sua volta aumenta il rischio di rilevazione tardiva.

In età avanzata, è caratteristica una manifestazione più tipica di un infarto. I principali segni di un infarto nelle donne di età superiore ai 50 anni:

  • dolore acuto al cuore, al torace o dietro lo sterno è il primo segno di un attacco nelle donne anziane;
  • il dolore può essere sentito nella metà sinistra del tronco, collo e petto, parte bassa della schiena e schiena;
  • possibile irradiazione del dolore tra le scapole o nell'area del viso o dietro l'orecchio;
  • improvviso aumento della mancanza di respiro e una sensazione di mancanza di ossigeno nell'aria inalata;
  • sullo sfondo dell'instabilità della pressione sanguigna, si sviluppa debolezza;
  • vertigini, pensieri offuscati, visione offuscata;
  • debolezza delle gambe e delle braccia, una condizione simile allo svenimento;
  • possono esserci disturbi del tratto gastrointestinale, mal di stomaco, disagio;
  • la paura e il panico si intensificano quando il dolore aumenta.

Un elettrocardiogramma del cuore consente non solo di diagnosticare la presenza di infarto del miocardio, ma anche di identificare la sua posizione e la profondità del danno al muscolo cardiaco.

Utilizzando un elettrocardiogramma, è possibile determinare tre aree di danno al muscolo cardiaco:

  1. Il sito di necrosi - sul cardiogramma è caratterizzato da violazioni del complesso QRS, in cui appare molto spesso un'onda Q patologica.
  2. Il sito di danno (localizzato attorno al sito di necrosi) - si manifesta con uno spostamento del segmento ST.
  3. Il sito di ischemia (una zona al confine con un'area sana del muscolo cardiaco) - corrisponde a cambiamenti nell'ampiezza e nella polarità del dente T.

Data la profondità del danno al muscolo cardiaco, i seguenti tipi di infarto miocardico possono essere rilevati su un elettrocardiogramma:

  • Infarto transmurale - caratterizzato dalla perdita dell'onda R dal complesso QRS, formando così il complesso QS.
  • Infarto subpericardico - caratterizzato dalla conservazione del complesso QRS, metamorfosi dell'onda T e depressione del segmento ST.
  • Infarto intramurale - manifestato dalla metamorfosi del complesso QRS, dall'aumento e dal rapporto sessuale del segmento ST con un'onda T positiva.
  • A volte capita che una persona non provi nulla di speciale durante un infarto del miocardio o scriva le sensazioni vissute ad altre condizioni e malattie.
  • In questi casi, dobbiamo parlare di un infarto, portato "in piedi".
  • Le conseguenze di questa condizione potrebbero non apparire affatto - il paziente può solo conoscere un attacco cardiaco sperimentato per caso su un elettrocardiogramma.

Ma non tutta la necrosi miocardica passa così senza lasciare traccia - in alcuni casi, possono svilupparsi malattie e condizioni che sono una conseguenza di un infarto:

  • Un forte calo della pressione sanguigna.
  • Edema polmonare da insufficienza cardiaca acuta.
  • Separazione di un coagulo di sangue.
  • Violazione dell'integrità della parete del cuore (nella gente comune, "rottura del cuore").
  • Interruzioni nell'ondulazione.
  • Shock cardiogeno (mancanza di respiro, forte calo della pressione sanguigna, cianosi del triangolo nasolabiale e delle unghie).
  • Insufficienza cardiaca.
  • Cardiosclerosi.
  • Aritmia.
  • Manifestazioni di embolia, aneurisma, trombosi.

Tutte queste condizioni, che sono il risultato di un infarto del miocardio, indicano solo che non dovresti ignorare anche i sintomi più illusori di questa malattia, ma cercare immediatamente l'aiuto di specialisti.

Al primo segno di infarto del miocardio, devi chiamare un'ambulanza. Mentre l'ambulanza arriva a destinazione, è possibile prendere una serie di misure:

  • Appoggiare il paziente sul pavimento in modo che la testa sia leggermente più in alto rispetto al livello del corpo.
  • Se il paziente ha mancanza di respiro, è necessario piantarlo in modo tale che le sue gambe siano in una posizione elevata e somministrare una compressa di nitroglicerina.
  • Se il paziente ha la pelle pallida, un battito cardiaco debole e una bassa pressione sanguigna, è consigliabile sistemarlo in modo che la testa sia in una posizione bassa - in questo caso, è meglio non somministrare nitroglicerina.
  • Se il paziente non ha allergie, si consiglia di dargli la masticazione di aspirina (300 g - mezza compressa) per calmare il dolore toracico.
  • Per rassicurare una persona, può essere dato Valerianka, Valocordin o motherwort.
  • Una compressa di Analgin o un altro farmaco antinfiammatorio non steroideo aiuterà anche a liberarsi dal dolore grave.

Se il cuore del paziente si è fermato, è incosciente e il polso non è praticamente sentito, allora è consigliabile prendere le seguenti misure:

  • Al fine di defibrillare i ventricoli del cuore, puoi provare a erogare al paziente un colpo esatto e forte alla regione del cuore.
  • Quindi è consigliabile iniziare a fare un massaggio cardiaco indiretto, premendo alternativamente sul petto con le mani aperte (15 volte) e facendo 2 respiri e 2 esalazioni in bocca, mentre si copre il naso.

Se il paziente non guarisce, è necessario continuare il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale fino all'arrivo di un'ambulanza.

Cari lettori, attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'infarto del miocardio è oggi una delle malattie più pericolose e comuni. Milioni di persone muoiono ogni anno, indipendentemente dall'età e dallo stato sociale. Pertanto, non ignorare i sintomi allarmanti, ma consultare urgentemente un medico con loro. Minuti preziosi possono salvare la vita tua o di qualcun altro!

I segni di un infarto negli uomini di solito hanno una forma pronunciata, a volte possono essere confusi con alcuni sintomi di altre malattie gravi, tuttavia, nella maggior parte dei casi, la loro manifestazione combinata indica precisamente un'insufficienza cardiaca acuta, la cui comparsa può essere innescata da vari fattori.

Le principali cause di infarto negli uomini includono: aterosclerosi, ostruzione chirurgica delle arterie, difetti cardiaci congeniti, spasmi dell'arteria coronarica, trombosi, ipertensione arteriosa, diabete mellito.

Il quadro clinico di un attacco di cuore dipende in gran parte dallo stadio del suo sviluppo. I primi segni di un attacco cardiaco negli uomini di solito compaiono anche nella fase di uno stato pre-infarto, nella maggior parte dei casi sono espressi:

  • la comparsa di una prolungata sensazione di depressione, ansia e ansia;
  • esacerbazione degli attacchi di angina (dolore acuto dietro lo sterno);
  • la comparsa di tachicardia (palpitazioni cardiache fino a 90 o più battiti al minuto).

A volte lo stadio dello stato preinfarto è assente e quindi l'attacco cardiaco si sviluppa rapidamente, immediatamente dal periodo acuto. In tali casi, possono comparire i seguenti sintomi di infarto negli uomini:

  1. Dolore intenso e prolungato nel cuore. Di solito con un infarto, il dolore si manifesta improvvisamente e dura almeno mezz'ora. Una manifestazione prolungata di tali sensazioni dolorose indica un aumento del processo patologico nel muscolo cardiaco. I medici notano che questi dolori sono abbastanza persistenti, di regola, non scompaiono anche dopo aver assunto la nitroglicerina, ma possono indebolirsi leggermente o assumere un'altra forma (diventano bruciore, pressatura, compressione, opacità, ecc.). Nonostante il fatto che di solito il dolore con un attacco cardiaco progressivo si manifesti principalmente nella parte sinistra dello sterno, è anche in grado di cambiare la posizione, coprendo la mascella inferiore, il collo, la spalla sinistra (braccio) e la regione interscapolare .
  2. Salti di pressione sanguigna. Molto spesso, con un attacco di cuore, la pressione prima aumenta e poi scende bruscamente, scendendo sotto il confine 90/60. Tali salti della pressione sanguigna sono generalmente accompagnati da vertigini, debolezza, svenimenti, nausea e vomito.
  3. Un forte aumento della temperatura. Di solito questo accade poche ore dopo (verso la fine del primo giorno) dopo la comparsa di persistenti dolori cardiaci a seguito dell'avvelenamento generale dell'orgasmo da parte di masse necrotiche che sono cadute nel sangue. Un aumento della temperatura in questi casi è spesso accompagnato da pallore della pelle e dalla comparsa di un sudore freddo o caldo appiccicoso.
  4. Un sintomo asmatico di un attacco di cuore sotto forma di attacchi di asma. Tali attacchi sono caratterizzati da mancanza d'aria, respiro difficile e intermittente, gorgoglio e dolore toracico.
Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Primi segni

Segni, sintomi e precursori primitivi

  • respirazione rapida e palpitazioni;
  • forte sudorazione;
  • pallore e debolezza;
  • l'impulso è debole e rapido;
  • nausea;
  • svenimento.

Primi segni

Oltre ai sintomi elencati, si osservano i primi sintomi di un infarto nelle donne, come mancanza di respiro e mancanza di respiro. Inoltre, la maggior parte delle donne in uno stato pre-infartuale sperimentano disagio al petto, dolore nell'area del cuore, che dà in una o entrambe le mani. Possono verificarsi nausea o vomito. Un altro sintomo è il verificarsi di sudore freddo appiccicoso.

Se vengono rilevati questi segni, la diagnosi e il trattamento appropriati devono essere eseguiti immediatamente, altrimenti si verificherà un infarto.

Spesso ci sono casi in cui una persona si sente abbastanza bene, ma improvvisamente c'è un attacco prolungato di dolore. Non tutti sono in grado di capire che questa è precisamente una patologia del cuore. Pertanto, è importante conoscere le seguenti caratteristiche del dolore che accompagna l'infarto del miocardio:

  • un attacco di cuore dura più di 15 minuti;
  • se prendi il farmaco "nitroglicerina", il dolore non scompare, ma può indebolirsi;
  • si estende al braccio sinistro, al collo, alla scapola e alla mascella inferiore;
  • la zona principale del dolore è nella metà sinistra dello sterno o dietro il torace;
  • nella maggior parte dei casi intenso, tuttavia, è ondulato;
  • caratterizzato da forte pressione e contrazione nella zona del torace.

Insieme a queste caratteristiche, si manifestano anche segni generali di infarto nelle donne. I sintomi che sono stati rilevati prima della malattia sono integrati da un colore della pelle marmorizzata, gambe e labbra blu e vertigini.

Le cause dell'infarto miocardico sono note da tempo alla medicina. Il più comune è l'aterosclerosi dei vasi sanguigni. I vasi coronarici sono usati per trasferire ossigeno e sostanze nutritive alle cellule muscolari del cuore. Durante un attacco, si forma un coagulo di sangue in uno di questi vasi, quindi il cuore smette di funzionare dopo 10 secondi.

La causa di un infarto può essere un'ostruzione dovuta a un intervento chirurgico. Inoltre, la malattia ha il potenziale per svilupparsi a causa dell'embolizzazione delle arterie cardiache o dello spasmo dei vasi coronarici.

Ci sono ancora alcuni fattori che possono causare infarto del miocardio. I sintomi nelle donne di età superiore ai 50 anni o con diabete mellito si verificano più spesso. L'abuso di alcol e il fumo aumentano anche la possibilità di un attacco di cuore. È necessario monitorare il livello di colesterolo nel sangue: se ce n'è molto, i sintomi di un infarto nelle donne potrebbero comparire presto. Le ragioni e il trattamento sono determinati dal medico.

Le forme non standard di malattie cardiache possono verificarsi nelle donne:

  1. Asmatica. I sintomi di questa forma sono mancanza di ossigeno e mancanza di respiro, caratteristica dell'asma bronchiale. In un caso grave, inizia l'edema polmonare.
  2. Gastralgic. La malattia è accompagnata da dolore addominale, nausea e vomito. Spesso le donne subiscono questo infarto per intossicazione alimentare.
  3. Cerebrovascolare. I disturbi del sistema nervoso portano allo sviluppo di una malattia di questa forma. Si verificano vertigini, perdita di coscienza o paralisi. Nel caso avanzato, viene registrato un tratto.
  4. Aritmica. È caratterizzato da una violazione del ritmo cardiaco. I più pericolosi sono i blocchi atrioventricolari, in cui la frequenza cardiaca è ridotta in modo critico.
  5. Indolore. La forma più insidiosa, perché non compaiono i sintomi di un infarto nelle donne. Si notano già complicazioni che mettono a rischio la vita di una persona.

Le conseguenze di un infarto

La patologia del cuore influisce sul lavoro di tutto l'organismo. A causa di una violazione dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco, si verifica la necrosi delle sue singole sezioni, questa complicazione appare nella maggior parte dei casi.

Inoltre, può verificarsi insufficienza cardiaca. La sua forma acuta è caratterizzata da frequenti attacchi respiratori e di asma. La pelle diventa pallida, forme di espettorato schiumose, che serve come un sicuro segno di edema polmonare. Spesso c'è tachicardia, ipertensione, ansia motoria e nausea.

Due settimane dopo l'attacco, appare un aneurisma del cuore. I suoi sintomi sono mancanza di respiro, febbre, debolezza.

Può anche svilupparsi la pericardite (infiammazione del sacco pericardico). Si manifesta sotto forma di febbre e dolore dietro lo sterno, accompagnato da tosse secca e mancanza di respiro, a volte vomito.

Un'altra conseguenza della malattia può essere la sindrome post-infarto. In questo caso, si sviluppano pericardite, polmonite, poliartrite e pleurite.

La cosa principale è riconoscere i segni di un infarto in tempo e chiamare un'ambulanza, quindi potrebbero esserci conseguenze meno spiacevoli.

Primo soccorso

La prima cosa che non può essere rimandata è una chiamata in ambulanza. Più velocemente arrivano i medici, più è probabile che ci sarà una donna per sopravvivere e continuare a vivere come una persona a tutti gli effetti.

Dopo aver chiamato l'ambulanza, è necessario posizionare il paziente su una superficie piana in modo che la parte superiore del corpo sia leggermente elevata. È importante ricordare che una persona non deve stare in piedi o seduta durante un infarto. Quindi è necessario assicurarsi che la donna ritorni alla normale respirazione: allentare il colletto e la cintura, arieggiare la stanza.

Successivamente, è necessario somministrare alla vittima una compressa del farmaco "Aspirina" e "Nitroglicerina". Ripeti dopo mezz'ora se l'ambulanza non è arrivata. Per ridurre un attacco di panico, dovrebbe essere somministrato un sedativo, come Corvalol. Per ridurre il dolore, puoi dare alla vittima "Analgin".

Dovresti essere sempre vicino alla vittima e monitorare la sua pressione, la respirazione e la funzione cardiaca. Se una donna ha un arresto cardiaco, è necessario eseguire immediatamente una serie di misure di rianimazione:

  • Massaggio cardiaco indiretto
  • nei primi secondi di stop, colpisci forte nella zona del torace;
  • effettuare la ventilazione dei polmoni con metodi bocca a naso o bocca a bocca.

Reinserimento

Il programma di riabilitazione è individuale per ogni persona, tuttavia ci sono principi generali:

  1. Terapia farmacologica di supporto. I medici prescrivono "Aspirina" o "Ticlopidina" per prevenire la formazione di coaguli di sangue. I beta-bloccanti sono prescritti per regolare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna.
  2. Dieta. Alle donne che hanno avuto un infarto si consiglia di mangiare molta frutta e verdura, oltre a ridurre l'assunzione di cibi grassi e quelli che contengono molto colesterolo. Devono rinunciare a caffè, panna, spezie e molto sale.
  3. Attività fisica. Le condizioni generali della vittima sono prese in considerazione. Esercizi correttamente selezionati garantiranno un normale livello di ossigeno nel sangue.
  4. Rifiuto assoluto di cattive abitudini.

Per evitare lo sviluppo della patologia cardiaca, si dovrebbe iniziare a prendere misure in giovane età. Il tipo di prevenzione primario e secondario è:

  • smettere di fumare;
  • attività fisica;
  • consumo di alcol raro;
  • nutrizione appropriata;
  • osservazione di colesterolo e zucchero nel sangue;
  • l'uso di "Aspirina" o "Eparina" con un rischio aumentato.

Gli uomini sono a maggior rischio di malattie cardiache e i sintomi di un infarto nelle donne sono diversi. Ciò è dovuto al fatto che il cuore femminile è molto più piccolo del maschio. Inoltre, batte più velocemente. Il numero di battiti di un cuore femminile al minuto differisce da quello di un maschio di 15-20 volte. Un altro motivo per la differenza nei sintomi è la produzione dell'estrogeno dell'ormone sessuale nel corpo femminile, che fornisce protezione aggiuntiva ai vasi coronarici.

Diagnosi della condizione: come determinare la patologia nel tempo?

Per rilevare un attacco di cuore, è necessario seguire il protocollo. Prima di tutto, il medico esegue l'elettrocardiografia (ECG) per determinare i segni caratteristici di un infarto, le deviazioni dei denti sul cardiogramma. Per conferma, può essere utilizzato un test rapido della troponina, che determina i marcatori di un attacco di cuore - troponine, nonché l'ecografia del cuore da una goccia di sangue. Si raccomanda di determinare gli enzimi sierici - creatina fosfochinasi, lattato deidrogenasi, mioglobina, troponina I.

  1. Esame del sangue clinico e biochimico generale.
  2. Viene determinato lo spettro lipidico del sangue.
  3. Test della coagulazione del sangue.

Quando compaiono i primi segni caratteristici di un attacco, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata immediatamente. È estremamente importante iniziare il trattamento entro 15-60 minuti dopo la comparsa dei sintomi di infarto del miocardio in una donna. Il risultato e la prognosi del recupero dipendono dalla velocità di contatto con un medico e dall'avvio delle cure mediche.

  1. Nella fase preospedaliera, il team di ambulanze, tenendo conto dei primi segni di un infarto in una donna e di un ECG o dei dati del test, catetere la vena e fornisce una maschera per l'ossigeno.
  2. Consegna il paziente in un ospedale di cardiologia.
  3. L'ospedale sta valutando la possibilità di stent, angioplastica o chirurgia di bypass.

Come trattare un infarto negli anziani

Spesso le misure di emergenza per un infarto sono prese dai pazienti stessi o dai loro parenti. È importante sapere che ai primi segni di angina pectoris, presagio di infarto, un paziente anziano ha bisogno di nitroglicerina in compresse. Se il dolore persiste entro cinque minuti, la somministrazione di nitroglicerina viene ripetuta. Se la somministrazione ripetuta del farmaco non ha prodotto effetti, la compressa viene posizionata sotto la lingua per la terza volta. Se il dolore non si scioglie, è necessario chiamare un'ambulanza e prima che arrivi, prendere l'aspirina schiacciata.

L'attacco di cuore negli anziani richiede un ricovero immediato. Inizialmente, vengono eseguite misure di emergenza intensive con il paziente, il suo movimento è limitato per almeno un giorno. Al paziente viene prescritta una dieta che esclude cibi salati e grassi. La terapia di un infarto procede con la nomina di antidolorifici e farmaci antitrombotici.

La riabilitazione di un paziente anziano che è sopravvissuto all'infarto del miocardio procede sotto la supervisione di personale medico e consiste in un trattamento termale o sanatorio con corsi di esercizi di fisioterapia, terapia dell'ipertensione arteriosa e perdita di peso. I grassi animali e gli alimenti con colesterolo alto sono esclusi dalla dieta. È estremamente importante abbandonare completamente le cattive abitudini, prima di tutto, dal fumo.

Pronto soccorso rapido, efficace riabilitazione cardiaca e stretta aderenza alle raccomandazioni del medico del paziente sono la chiave per il successo del recupero dopo un infarto.

Leggi materiale correlato: emoglobina negli anziani: raccomandazioni per mantenerlo normale

Primo soccorso

Se noti segni di infarto miocardico in una donna, devi adottare urgentemente misure per alleviare le sue condizioni. La sequenza di azioni dovrebbe essere la seguente:

  1. Ferma l'attività fisica.
  2. Chiama un'ambulanza.
  3. Appoggiare il paziente sul letto, alzare la testa.
  4. Somministrare aspirina e nitroglicerina.
  5. Dai un corvalolo malato.
  6. In caso di perdita di conoscenza e arresto cardiaco, condurre misure di rianimazione.
  7. Ricoverare un paziente in un'ambulanza.

In nessun caso si dovrebbe rifiutare il ricovero in ospedale. Il trattamento dell'infarto del miocardio è possibile solo in un ospedale nel reparto di terapia intensiva. Il paziente deve essere sotto la supervisione di un medico per evitare le conseguenze di un attacco. Possibili complicazioni:

  • Insufficienza cardiaca in forma acuta. Questa violazione è caratterizzata da attacchi di mancanza d'aria, pallore della pelle, deviazione della pressione sanguigna, scarico schiumoso dalla bocca.
  • Aneurisma cardiaco Di solito, la patologia si sviluppa 15 giorni dopo un infarto. Appaiono respiro corto, aritmia, segni di infiammazione, temperatura, insufficienza cardiaca.
  • La sindrome è post-infarto. La patologia è pericolosa per lo sviluppo di varie malattie infiammatorie dalla pericardite alla polmonite. I sintomi includono febbre, dolori articolari, ESR elevato e leucocitosi.
  • Pericardite. Una patologia pericolosa, che è caratterizzata da infiammazione del pericardio. Con patologia, si verificano gravi congestioni venose, dolore dietro lo sterno, vomito, respiro corto e tosse secca.

Tutte queste complicanze possono complicare significativamente il recupero e la riabilitazione del paziente. Per questo motivo, ai primi segni di un infarto, dovresti consultare un medico. Per prevenire complicazioni, il paziente deve essere in ospedale per il tempo prescritto. Un estratto è possibile solo dopo l'approvazione di un medico.

Le conseguenze di un infarto negli anziani e delle complicanze

Indubbiamente, a seguito di un infarto, ci sono conseguenze che si dividono in acute (precoci) e distanti (tardi). I primi sono caratterizzati da:

insufficienza cardiaca acuta;

Una piccola necrosi del muscolo cardiaco causa meno complicazioni. A causa del fatto che la maggior parte del ventricolo sinistro è interessata, l'insufficienza ventricolare sinistra progredisce. È caratterizzato dal respiro affannoso del paziente, che costringe una persona a sedersi con un'inclinazione in avanti per alleviare il disagio. Tale insufficienza è pericolosa con il possibile sviluppo di edema polmonare.

A seguito di un infarto, può iniziare una contrazione frammentata e non coordinata dei ventricoli (fibrillazione), fibrillazione atriale e disturbo della conduzione intracardiaca (blocco del fascio del Suo fascio). In tali casi, è necessaria assistenza medica di emergenza. Se un infarto ha colpito l'area sotto la parete interna del cuore (endocardio), quindi in un ampio cerchio di circolazione sanguigna, è probabile che si formi trombosi. La separazione di un coagulo di sangue e la sua penetrazione nel flusso sanguigno del cervello sono irti di tromboembolia e ictus successivo.

Le statistiche dicono che il cuore femminile ha meno probabilità di avere attacchi di cuore, ma in età adulta, i rischi di ischemia acuta nelle donne aumentano significativamente.

Le anomalie causate da un infarto sono ischemiche, elettriche, meccaniche, ecc., Ma possono tutte portare a quanto segue:

Chiari sintomi di insufficienza cardiaca, che portano a shock cardiogeno. Lo shock è causato da una significativa violazione della circolazione sanguigna, vasodilatazione e carenza di ossigeno nei tessuti e nel cervello. I sintomi sono perdita di coscienza, palpitazioni, grave debolezza e oscuramento degli occhi.

Le disfunzioni della valvola mitrale in forme lievi e moderate sono spesso il risultato di un infarto nelle donne. Se i muscoli papillari (papillari) sono interessati, è necessario un intervento chirurgico il più presto possibile.

La rottura del cuore è una patologia estremamente pericolosa che richiede circa il 3% delle vite. Un tale sviluppo di eventi, ahimè, è caratteristico delle donne il cui cuore, in virtù della loro fisiologia, è meno resistente alle complicazioni dopo un infarto.

La sindrome post-infarto (Dressler) è una lesione autoimmune del tessuto connettivo del cuore che non influisce sulla sua struttura muscolare. La polmonite, la pleurite e la pericardite ne sono caratteristiche. In questo caso, il trattamento di emergenza è estremamente importante per evitare complicazioni infettive più pericolose.

Il blocco acuto di un vaso sanguigno da parte di un trombo (tromboembolia) come conseguenza di un infarto nelle donne si verifica più spesso che negli uomini. Dopo il blocco, di solito si sviluppa l'ischemia tissutale. Una conseguenza estremamente pericolosa può essere la separazione di un coagulo di sangue. Per prevenire il rischio di separazione, è necessaria una prevenzione tempestiva.

Un attacco di cuore negli anziani e le complicazioni di cui sopra sono estremamente pericolose, pertanto la loro identificazione in una fase precoce aiuterà a iniziare un trattamento efficace il più presto possibile o a stabilire la necessità di un intervento chirurgico.

Leggi il materiale correlato: Farmaci per anziani: 13 consigli sui farmaci

Prevenzione

Spesso i pazienti chiedono quali misure preventive devono essere prese per mantenere il cuore sano. I medici ti consigliano di seguire alcune semplici regole in modo da non provare mai dolore al cuore, vale a dire:

  • Moderata attività fisica. Ricorda che il cuore è un muscolo e deve essere allenato, ma carichi pesanti possono logorare il muscolo cardiaco, e quindi tutto va bene con moderazione.
  • Ogni anno è necessario sottoporsi a esami preventivi. In caso di malessere, consultare un medico.
  • Tutti dovrebbero conoscere la loro pressione. Tutte le donne sopra i 40 anni devono avere un monitor della pressione arteriosa a casa e misurare regolarmente la loro pressione.
  • Guarda il tuo peso corporeo. Il peso deve essere stabile. Non puoi perdere peso velocemente e migliorare. Idealmente, il peso dovrebbe essere allo stesso livello di 30 anni.
  • Riposo completo Una persona ha bisogno di dormire a sufficienza per mantenere il suo cuore sano.
  • Stile di vita attivo. Cerca di camminare di più e di essere nella natura. Togliti la macchina per il fine settimana, passeggia.
  • Evita lo stress. È dimostrato che le donne eccessivamente emotive hanno maggiori probabilità di soffrire di infarto rispetto alle donne equilibrate.
  • Mangia bene. La dieta delle donne dopo 40 anni dovrebbe includere verdure, frutta, erbe, noci, frutta secca, miele, carne povera di grassi, frutti di mare. Ridurre gli alimenti grassi, i cibi fritti, i cibi in scatola, i grassi transgenici, le salsicce e gli alimenti trasformati.
  • Smetti di fumare e bere alcolici. Le cattive abitudini diventano la causa dello sviluppo di molte malattie, comprese le malattie cardiache.

In effetti, non è così difficile riconoscere un infarto. Con qualsiasi corso dell'attacco, i segni di infarto del miocardio nelle donne includono dolore, mancanza di respiro e paura. È la paura che diventa lo slancio che motiva il paziente a chiamare un'ambulanza. Ricorda che i rischi di infarto nelle donne aumentano con l'età. È particolarmente importante monitorare la tua salute con l'inizio della menopausa, perché in questo momento una donna perde la sua naturale difesa - lo sfondo ormonale.

Nel corso della vita, molti fattori influenzano negativamente il corpo femminile e il CCC. Cerca di evitare o almeno ridurre il loro impatto negativo.

  1. Nutrizione impropria Il colesterolo e le tossine contenute in alcuni alimenti influenzano negativamente lo stato dei vasi sanguigni. Le placche di colesterolo e i depositi di grasso sulle pareti dei vasi sanguigni, riducono la pervietà dei dotti sanguigni, li ostruiscono, il che porta alla carenza di ossigeno degli organi e dei sistemi umani.

Nocivo: cibi grassi fritti, speziati, salati, fast food, dolci.

Utile: l'uso di fibre di origine vegetale.

  1. Cattiva ecologia. L'intossicazione cronica delle grandi città influenza negativamente l'immunità delle donne e influisce negativamente sul sistema cardiovascolare.
  2. Lo stress. La salute delle donne è compromessa dallo stress costante e dalla necessità di vivere in tensione e multitasking, eccessiva emotività.
  3. Attività fisica inadeguata, sovrappeso. È necessario praticare sport, essere responsabili della propria salute.

E qualche altro consiglio:

  • Osservare un senso di proporzione in tutto. Tutto ciò che è "troppo" dannoso per il cuore.
  • Cerca di evitare eccesso di cibo, stress, insonnia, eccessivo sforzo fisico.
  • Controlla la pressione del sangue.
  • Guarda il tuo peso, cercando di aderire alla norma.
  • Alternare attività fisica sana e buon riposo.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic