Segni di infarto nelle donne sopra i 60 anni

I segni di un infarto nelle donne possono avere caratteristiche che rendono difficile la diagnosi. L'infarto del miocardio è una malattia cardiaca acuta, che è accompagnata dalla morte delle cellule muscolari cardiache a causa della cessazione dell'afflusso di sangue in esso. Le cellule morte vengono sostituite dal tessuto connettivo, a causa del quale le funzioni del muscolo cardiaco non vengono ripristinate completamente. È importante conoscere i segni di un infarto per riconoscerlo il prima possibile e fornire correttamente assistenza - la vita di una persona può dipendere da questo.

Come riconoscere un alto rischio di sviluppare un infarto molto prima della sua insorgenza? Esistono numerosi segni clinici che possono aiutare a determinare l'approccio di una catastrofe cardiovascolare. La maggior parte delle donne che hanno avuto un infarto miocardico acuto hanno mostrato segni della malattia circa 25-30 giorni prima dell'attacco:

  • sindrome da affaticamento cronico - aumento dell'affaticamento, mancanza di energia, che non allevia nemmeno un lungo riposo. Nel tempo, la fatica senza causa, la fatica diventa più forte;
  • sonno superficiale o intermittente, insonnia;
  • sonno russare, apnea;
  • gonfiore di gambe, piedi e mani causato da alterato flusso sanguigno e debole attività cardiaca. Intorpidimento o formicolio degli arti;
  • dolore allo stomaco, frequenti disturbi del tratto gastrointestinale senza motivo apparente - questo sintomo è spiegato dal fatto che il diaframma e gli organi digestivi sono vicini al muscolo cardiaco. Pertanto, con danni alle parti inferiori della parete posteriore del ventricolo del cuore, il dolore viene dato a questa area;
  • brevi attacchi di ansia inspiegabile;
  • frequenti mal di testa, episodi di compromissione della vista;
  • sanguinamento e indolenzimento delle gengive causati da una violazione dell'afflusso di sangue ai vasi periferici;
  • difficoltà nel provare a fare un respiro profondo o mancanza di respiro con poco sforzo fisico. La sensazione di mancanza di respiro passa dopo il riposo;
  • palpitazioni cardiache, aritmia - le conseguenze dello sviluppo di insufficienza cardiaca o danni all'arteria coronarica;
  • aumento della minzione durante la notte;
  • disagio al petto, nella regione del cuore - i pazienti hanno una sensazione simile alla tensione muscolare.

I presagi di un possibile attacco cardiaco sono di solito fugaci in natura, si manifestano e scompaiono da soli. A volte un infarto nelle donne è quasi asintomatico, in questi casi il paziente potrebbe non provare dolore intenso, attribuire lo stato indebolito all'osteocondrosi, a picchi di pressione o al malessere generale.

Quando inizia un attacco cardiovascolare, si manifesta con sintomi abbastanza pronunciati. Il segno più caratteristico dell'imminente attacco cardiaco acuto, che può essere utilizzato come test, è la comparsa di dolore acuto e compressivo al torace, che dura più di 15-20 minuti e non scompare dopo l'assunzione di analgesici o nitroglicerina.

  • mancanza di respiro, sensazione di soffocamento;
  • intorpidimento del lato sinistro (braccio, gamba, collo);
  • tosse secca e dolorosa;
  • nausea;
  • sensazione di fiato corto;
  • diminuzione o aumento della pressione;
  • danno visivo;
  • eccitazione del sistema nervoso;
  • debolezza, pallore della pelle, vertigini;
  • paura inspiegabile della morte;
  • sudore freddo e appiccicoso causato da una quantità significativa di ormoni dello stress che le ghiandole surrenali secernono nel sangue.

Spesso, i sintomi di un infarto nelle donne sono atipici o vaghi, sfocati. I segni di un attacco cardiaco nelle donne di età superiore ai 50 anni possono mascherarsi sotto esacerbazione di pancreatite (nausea, vomito, bruciore di stomaco), un attacco di aritmia, broncospasmo, disturbi neurologici (nevrosi, linguaggio confuso, coscienza offuscata, compromissione della coordinazione dei movimenti), influenza o un raffreddore.

A volte un infarto nelle donne è quasi asintomatico, in questi casi il paziente potrebbe non avvertire un forte dolore, attribuire la condizione indebolita all'osteocondrosi, a picchi di pressione o al malessere generale. L'assenza di dolore cardiaco in un infarto è particolarmente comune nei pazienti con diabete mellito. Cosa devo fare se questi sintomi si verificano in famiglia o negli amici?

Ci sono alcune caratteristiche del decorso dell'infarto miocardico nelle donne:

  • il dolore non è intenso come negli uomini. Spesso, il dolore cardiaco in un attacco di cuore nelle donne non è acuto, ma un carattere tirante e dolorante. Si ritiene che la ragione di ciò possa essere una soglia del dolore più elevata;
  • mal di stomaco: questo sintomo si trova raramente negli uomini ed è spiegato dal fatto che gli organi digestivi nel corpo femminile si trovano vicino al muscolo cardiaco;
  • dolore alle braccia, alla schiena, al collo, alle mascelle. Il dolore nelle donne si irradia spesso.

Uno studio sulla dinamica della morbilità ha mostrato che la mortalità per infarto miocardico tra le donne era del 9%, mentre tra gli uomini era solo il 4%. La probabilità di morte nelle prime ore dopo un infarto nelle donne di età giovane (fino a 30 anni) e media (oltre 35 anni) è del 68% superiore rispetto agli uomini della stessa fascia di età.

Con lo sviluppo di uno stato pre-infartuale, esiste una probabilità di problemi con la digestione e un aumento della temperatura corporea. Nella maggior parte dei casi, si manifesta dolore acuto nell'area del torace, ma molte donne non si rendono nemmeno conto di aver subito un infarto e, a volte, diverse.

Se consideri attentamente la tua salute e ascolti i segnali che il corpo invia, puoi determinare l'approccio della malattia in tempo e prevenire gravi conseguenze negative.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Precursori di disturbi

Nelle donne, si possono osservare tali sintomi pre-infarto:

  • le gambe iniziano a gonfiarsi fortemente, senza motivo;
  • c'è un aumento della pressione sanguigna;
  • l'insonnia inizia a disturbare;
  • nella regione toracica c'è una sensazione di disagio;
  • c'è una sensazione di nausea;
  • difficoltà respiratorie;
  • il vomito si apre;
  • si sviluppa una sensazione di ansia;
  • la minzione diventa più frequente di notte;
  • dolore nella parte posteriore della testa;
  • le gengive iniziano a sanguinare;
  • dolore alla spalla sinistra;
  • si sviluppa l'aritmia;
  • appare respiro corto.

Lo sviluppo di tutti questi segni di un disturbo si verifica su uno sfondo di circolazione insufficiente o irregolare. I sintomi più comuni sono ipertensione per diversi giorni e grave gonfiore delle gambe. Molte donne non decidono immediatamente di consultare un medico, motivo per cui perdono l'opportunità di prevenire un attacco.

Segni delicatamente espressi della malattia portano al fatto che viene trasferito un microinfarto, che i pazienti sapranno solo se compaiono determinate complicanze. Ci sono casi in cui il medico non è in grado di riconoscere la patologia e fare una diagnosi accurata. La manifestazione della malattia, secondo i segni principali, ricorda l'intossicazione alimentare. I principali sintomi di un microinfarto nelle donne sono:

  • una sensazione di debolezza in tutto il corpo;
  • vomito grave;
  • bruciore e dolore acuto nella zona del torace;
  • sudore freddo;
  • acuti dolori all'addome;
  • bruciore di stomaco grave e continuo.

Con lo sviluppo di un attacco cardiaco acuto, si manifesta dolore nella mascella inferiore e nell'occipite. Il dolore più grave nell'area della spalla sinistra e del torace può essere acuto o doloroso. Il segno più importante di un attacco è un forte dolore nella parte sinistra dell'area toracica, che non può essere rimosso con nitroglicerina. Ci sono casi in cui le convulsioni vengono ripetute ripetutamente per diverse ore dopo un breve periodo di tempo.

  • la sudorazione si intensifica bruscamente;
  • grave mancanza di respiro e vertigini iniziano a disturbare;
  • diventa difficile respirare;
  • disturbato dal continuo sentimento di nausea;
  • la mano sinistra inizia a diventare insensibile;
  • la parola diventa confusa e confusa;
  • c'è un panico forte e inspiegabile e un senso di ansia.

A seconda di quanto siano vividi i sintomi della malattia, gli esperti distinguono diverse forme di patologia:

  • Tipico può manifestarsi con tutti i segni.
  • Una forma asintomatica della malattia viene determinata solo se viene prodotto un elettrocardiogramma.
  • Gastralgic manifesta dolore nell'addome.
  • Il cerebrale è caratterizzato da sintomi simili a un ictus.
  • Flussi aritmici con aritmie cardiache gravi.
  • L'asma è manifestato da pronunciati problemi respiratori.

Quando compaiono i primi segni di questo disturbo, devi chiamare immediatamente un medico. Se il paziente riceve cure mediche entro 10 minuti dall'attacco, il rischio di conseguenze negative è ridotto al minimo. Prima dell'arrivo del medico, puoi fare quanto segue:

  • il paziente deve essere messo su una superficie piana, sollevare leggermente la testa;
  • non puoi alzarti;
  • i vestiti stretti devono essere allentati;
  • al paziente viene somministrata una compressa di Analgin;
  • la nitroglicerina è posta sotto la lingua;
  • se il medico non arriva entro mezz'ora, le compresse vengono nuovamente somministrate;
  • al paziente viene fornito l'accesso all'aria fresca;
  • se si verifica un arresto cardiaco, viene eseguito un massaggio cardiaco indiretto.

Semplici misure preventive aiuteranno a ridurre la probabilità di sviluppare un infarto: moderata attività fisica, corretta alimentazione, mantenimento di uno stile di vita sano, buon riposo, evitando situazioni stressanti, ecc. È molto facile prevenire lo sviluppo di un infarto se si monitora la propria salute in giovane età. È necessario non solo fare sport e mangiare bene, ma anche sottoporsi regolarmente a esami preventivi dal medico.

L'autore dell'articolo: Yachnaya Alina, un chirurgo oncologo, ha conseguito un'istruzione medica superiore con una laurea in Medicina Generale. L'infarto del miocardio nelle donne non ha sempre sintomi classici. Da questo articolo imparerai: quali sono i primi segni che indicano l'insorgenza della malattia e quali sintomi di un infarto nelle donne sono la ragione della ricerca urgente di un aiuto medico (in ambulanza o in ospedale).

Un segno classico che identifica l'infarto del miocardio è il dolore toracico acuto. Questo sintomo si chiama stato anginale e si manifesta nel 95% dei casi in pazienti di età inferiore ai 60 anni. Ma queste statistiche si applicano più agli uomini. Le donne sono per lo più sensibili all'infarto del miocardio dopo 60 anni. Fino a questa età, sono assicurati contro questa malattia a causa dell'elevato livello di estrogeni.

Non tollerare i dolori cardiaci, specialmente gravi!

Riabilitazione dopo un infarto

  • cause e fattori di rischio per il suo sviluppo;
  • messaggeri;
  • angina pectoris e microinfarto.

La loro rilevazione indica una potenziale minaccia di infarto.

Le nostre iniziative

I fattori che rappresentano una minaccia per l'infarto del miocardio nelle donne includono: età, livelli ormonali, ereditarietà, stile di vita e malattie concomitanti.

È impossibile influenzare alcuni fattori di rischio per un infarto, mentre altri sono suscettibili di correzione medica o eliminazione. Conoscere e spiegare le cause dell'attacco cardiaco ritarderà, prevenirà o ridurrà il danno miocardico.

  • eredità (parenti di sangue affetti da cardiopatia ischemica fino a 55 anni);
  • età da 50 a 55 anni;
  • menopausa precoce.
  • ipertensione arteriosa;
  • colesterolo alto e zucchero nel sangue;
  • obesità (soprattutto di tipo addominale);
  • alimentazione impropria (eccesso di grassi animali, sale, mancanza di fibre);
  • stress cronico;
  • attività fisica irregolare;
  • fumo, consumo di alcolici superiore a 20 g al giorno;
  • uso prolungato di ormoni contraccettivi.

Prima della menopausa, che si manifesta in 50-55 anni, il cuore di una donna è protetto dagli estrogeni. Riducono la viscosità del sangue, dilatano i vasi sanguigni e influenzano positivamente lo spettro dei lipidi nel sangue. Pertanto, gli ormoni sessuali femminili livellano i principali meccanismi di sviluppo dell'attacco cardiaco: trombosi, spasmo dei vasi cardiaci e comparsa di placche aterosclerotiche.

Nelle donne in postmenopausa, la produzione di estrogeni si interrompe, il cuore rimane senza protezione ormonale.

  • sovraccarico fisico o psico-emotivo;
  • la prima ora dopo il risveglio (il corpo sperimenta lo stress);
  • forte raffreddamento e variazione della pressione atmosferica.

Una combinazione di fattori avversi aumenta il rischio di un incidente cardiovascolare.

precursori

I sintomi di un imminente danno miocardico possono comparire diverse ore o mesi prima che si verifichino problemi cardiaci acuti.

  • stanchezza senza causa;
  • respirazione frequente o sensazione di mancanza d'aria;
  • mal di denti al freddo (un sintomo di angina pectoris);
  • mal di stomaco, nausea e dopo vomito non si sente sollievo;
  • le gambe non si adattano a scarpe precedentemente comode (gonfiore);
  • attacchi di sudorazione, dopo i quali compaiono alcuni minuti di dolore toracico (attivazione eccessiva del sistema nervoso simpatico);
  • sonno diurno per più di 40 minuti, insonnia di notte;
  • fastidio al torace, al braccio o alla mascella inferiore.

Riconoscere i precursori e andare dal medico impedirà lo sviluppo di patologie cardiache acute.

Microinfarto

Nel 30% delle donne, piccoli focolai di necrosi del muscolo cardiaco (microinfarto) portano allo sviluppo di grandi lesioni focali. Il microinfarto è considerato un presagio di un attacco di cuore, può manifestarsi con gli stessi primi segni, ma spesso procede senza sintomi pronunciati, motivo per cui viene spesso chiamato "a carico delle gambe".

A differenza dei segni di patologia negli uomini, i sintomi della malattia nelle donne non sono così pronunciati da comportare un grande pericolo. Molti semplicemente soffrono di dolore, senza dargli molta importanza. Molto spesso questa patologia si verifica nelle donne che soffrono di ipertensione, affaticamento cronico e mancanza di respiro. Ma ci sono altri precursori di un attacco cardiaco in avvicinamento.

Microinfarto

gonfiore senza causa delle gambe;

  • una sensazione di “stanchezza”, fatica costante anche dopo un lungo riposo;
  • disturbi del sonno;
  • i viaggi notturni in bagno diventano più frequenti - la minzione diventa più frequente proprio di notte;
  • anche in uno stato di relativa calma, si nota mancanza di respiro senza alcuno sforzo fisico;
  • può apparire nausea e il vomito può aprirsi;
  • aggravata o appare, in caso contrario, malattia parodontale;
  • la parte occipitale della testa inizia a ferire;
  • il disagio si nota nel petto, come se qualcosa interferisse, la spalla sinistra è dolorosa, specialmente quando si cambia la posizione del corpo, patologicamente sensibile al tatto;
  • la pressione sanguigna aumenta;
  • c'è una sensazione di panico, paura e sventura.
  • Se una donna ha uno (o più) di questi sintomi per diversi giorni consecutivi, non puoi esitare in ogni caso, devi consultare urgentemente un medico che condurrà gli studi necessari e aiuterà a prevenire le condizioni potenzialmente letali di un paziente.

    Sotto questo nome, si nasconde una patologia pericolosa, in cui una parte del muscolo cardiaco è colpita dalla sua morte parziale e dalla sostituzione dell'area interessata con tessuto connettivo, non in grado di contrarre.

    Ma a seconda del genere, le caratteristiche dell'insorgenza di questa malattia variano significativamente.

    Come riconoscere un attacco di cuore nelle donne nelle prime fasi per fornirle l'aiuto necessario. Ci sono segni speciali della malattia.

    1. Dolore nell'infarto del miocardio nelle donne nell'articolazione della spalla, dolore alla parte sinistra.
    2. Insufficienza cardiaca causata da qualsiasi motivo.
    3. Si sentiva la sensazione che un oggetto caldo e pressante (come un mattone) giaceva sul petto.
    4. Si verificano capogiri.
    5. Il movimento diventa rigido.
    6. Il coordinamento è interrotto.
    7. Il discorso diventa confuso, come in un colpo.
    8. Discorsi coerenti si trasformano in deliranti.
    9. L'attività cosciente cessa.
    10. L'ipertensione aumenta il rischio di malattia coronarica acuta ed è spesso una pressione fissa con infarto nelle donne.
    11. La minzione notturna rapida, associata ad altri sintomi, può essere un segno di insufficienza cardiaca.
    12. Insufficienza cardiaca che si verifica anche dopo uno sforzo leggero, una sensazione di mancanza di ossigeno.
    13. L'insonnia, le cui cause non sono chiare, è anche un lontano sintomo di un imminente disturbo.
    14. Anche un lieve, ma non col passare del tempo, il dolore nell'area del cuore, che causa un leggero disagio, è un fattore inquietante.

    L'affaticamento costante, che continua a lungo, anche dopo essersi svegliato dal sonno, che non passa dopo il riposo, dovrebbe allertare. Ancora peggio, quando uno stato stanco diventa cronico. La regolare malattia parodontale dentale, quando le gengive sanguinano e fanno male, indica una scarsa afflusso di sangue locale. Anche se un lontano, ma un certo segno di infarto lontano.

    Gonfiore frequente della gamba destra o sinistra, nonché dei piedi, può verificarsi a causa di una violazione dell'attività cardiaca del cuore. Familiare a molti, anche alle persone in giovane età, al battito cardiaco aritmico, cioè a un malfunzionamento dell'arteria che pompa il sangue al cuore.

    Insufficienza cardiaca causata da mancanza di respiro e mancanza di respiro. Un segnale che il cuore funziona con una produttività insufficiente. Se si verifica tosse durante il respiro affannoso, ciò significa che la circolazione polmonare viene rallentata, può verificarsi necrosi di un'area significativa del ventricolo sinistro. Possibile edema polmonare.

    Una forte sensazione di paura mortale incomprensibile per una persona sana, una premonizione di problemi imminenti, seminando sentimenti di panico.

    I risvegli improvvisi dal sonno, dopo i quali una persona sente sudore appiccicoso e freddo, dà un segnale sull'inizio dello sviluppo di una grave malattia patologica, probabilmente un infarto del miocardio.

    Un mal di testa, spesso ricorrente, non solo porta sofferenza, ma può anche indicare, insieme ad altri sintomi, una minaccia imminente: l'infarto del miocardio.

    Lo stato di ansia senza causa, l'ansia grave, caratteristica delle donne, dovrebbe essere allarmante. Può parlare dell'insorgenza dell'insufficienza coronarica, essere il suo primo segno.

    Ci sono dolori e dolori che bruciano nell'addome, nella scapola, nel collo, ecc. Il dolore è compressivo. Può essere somministrato a denti, orecchie, clavicola, mascella inferiore.

    Segni di infarto miocardico nelle donne

    Yachnaya Alina, chirurgo oncologo, istruzione medica superiore con una laurea in Medicina Generale.

    Un segno classico che identifica l'infarto del miocardio è il dolore toracico acuto. Questo sintomo si chiama stato anginale e si manifesta nel 95% dei casi in pazienti di età inferiore ai 60 anni.

    Ma queste statistiche si applicano più agli uomini. Le donne sono per lo più sensibili all'infarto del miocardio dopo 60 anni.

    Fino a questa età, sono assicurati contro questa malattia a causa dell'elevato livello di estrogeni.

    Gli estrogeni prevengono lo sviluppo di un infarto, prevenendo la formazione di placche aterosclerotiche e riducendo la contrattilità delle pareti delle navi coronarie. Pertanto, vengono livellate due possibili cause dell'insorgenza della malattia: lo spasmo irreversibile dell'arteria coronarica e il suo blocco con placche di colesterolo.

    Nel periodo postmenopausale, poiché la sintesi di estrogeni è inibita, le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare un infarto miocardico.

    Ma a questa età arrivano un bagaglio di altre malattie croniche: ipertensione arteriosa, aritmia e una serie di altre patologie che non sono correlate all'attività del muscolo cardiaco.

    La combinazione di queste malattie, insieme alle caratteristiche della localizzazione dell'area interessata del cuore, non sempre danno i classici sintomi di un infarto. Nel 25–40% dei casi nelle donne vengono registrate forme atipiche di infarto del miocardio, il che complica notevolmente la diagnosi.

    L'infarto del miocardio è pericoloso non solo per la potenziale disabilità, ma anche per un tasso di mortalità piuttosto elevato. Una consultazione tempestiva con un cardiologo riduce al minimo il rischio del suo sviluppo. Pertanto, le donne devono sapere quali sintomi sono i primi segni di una patologia irreversibile.

    Nonostante il fatto che le donne soffrano di questa patologia 2 volte meno degli uomini, ogni giorno più di 200 donne muoiono per infarto nel nostro paese.

    Tutti dovrebbero conoscere i segni di un infarto in una donna per chiamare prontamente i medici e fornire il primo soccorso.

    Patologia nelle donne

    Secondo le statistiche, le donne soffrono di infarto del miocardio molto meno spesso degli uomini. Lo sfondo ormonale li protegge dalla stenosi vascolare. Ma, nonostante ciò, la patologia è sempre più registrata nelle donne.

    I medici attribuiscono questo al ritmo moderno della vita, quando le donne portano carichi enormi, sono in costante stress e non si preoccupano della loro salute.

    Molto spesso, la patologia si verifica nelle donne durante la menopausa, ma i giovani pazienti a volte vanno in ospedale con questa diagnosi.

    L'attacco di cuore nelle donne ha le sue caratteristiche distintive. Se gli uomini hanno più spesso un attacco in forma acuta, le donne possono provare malessere anche pochi giorni prima del disastro. Ciò è giustificato dal fatto che le donne hanno dimensioni più piccole del muscolo cardiaco e il polso è spesso un po 'più veloce.

    I primi segni di un infarto nelle donne possono verificarsi molto prima dell'attacco. Lo stato pre-infarto è caratterizzato da affaticamento senza causa.

    Una donna può sentirsi stanca anche dopo una notte di sonno.

    Altre caratteristiche sono:

    • Insonnia.
    • Sudore freddo
    • Russare.
    • Smetti di respirare in un sogno.
    • Violazioni del tratto digestivo.
    • Premendo i dolori al petto che si estendono al braccio e alla spalla.
    • Frequente voglia di urinare.
    • Mal di testa.
    • Gengive sanguinanti.

    Tutti questi sintomi nelle donne si sviluppano in condizioni di circolazione insufficiente. Inoltre, le donne possono sperimentare aumento della pressione e gonfiore degli arti inferiori. Molto spesso, le donne non consultano immediatamente un medico. Ciò è dovuto al fatto che sono più pazienti per il dolore e chiamano un'ambulanza già al momento di un attacco acuto.

    Il primo sintomo di un attacco è ovviamente il dolore toracico sul lato sinistro. Questo dolore può essere somministrato a braccio, collo, scapola, mascella inferiore, denti, nuca. Il sintomo del dolore non viene fermato dalla nitroglicerina. Gli attacchi possono essere ripetuti a brevi intervalli per diverse ore.

    Il secondo sintomo caratteristico è la mancanza di respiro. Può verificarsi con carichi leggeri e anche a riposo. La combinazione di mancanza di respiro e dolore toracico è un'occasione per chiamare urgentemente un'ambulanza.

    Altri sintomi caratteristici per le donne con infarto del miocardio sono:

    • Bassa pressione sanguigna.
    • Secrezione di sudore freddo.
    • Abbassamento della temperatura corporea
    • Intorpidimento delle mani.
    • Vertigini e nausea.
    • Discorso e coordinamento alterati.
    • Sensazione di paura, panico.

    Tutti questi segni appartengono a una forma tipica di patologia. Tuttavia, spesso i sintomi di un infarto nelle donne possono mascherarsi da altre malattie. Le forme atipiche di patologia possono manifestare i seguenti sintomi:

    • Spasmo bronchiale
    • Edema polmonare
    • Nausea.
    • Vomito.
    • Dolore addominale.
    • Mal di testa.
    • Insufficienza visiva
    • Perdita di conoscenza.

    L'infarto del miocardio nelle donne può svilupparsi sullo sfondo di varie malattie del sistema cardiovascolare. Tutto inizia con lo sviluppo di ischemia, angina pectoris e aritmia.

    Tutte queste malattie senza un trattamento tempestivo possono portare allo sviluppo di un infarto. L'attacco si sviluppa nel momento in cui l'arteria coronaria è intasata. Le cellule del miocardio iniziano a morire per mancanza di ossigeno.

    Il muscolo non può più contrarsi completamente.

    Il gruppo a rischio comprende donne con le seguenti malattie:

    • Diabete.
    • Sovrappeso.
    • L'aterosclerosi.
    • Reumatismi.
    • Malattia del cuore.
    • Insufficienza cardiaca.
    • Cattive abitudini

    Oltre ai rischi medici dello sviluppo di malattie cardiache, ci sono anche fattori familiari che aggravano la situazione e aumentano significativamente il rischio di infarto. Tra i rischi domestici, i medici distinguono:

    • Stress.
    • Stile di vita sedentario.
    • Cibo errato.
    • Cattiva ecologia.

    Primo soccorso

    Se noti segni di infarto miocardico in una donna, devi adottare urgentemente misure per alleviare le sue condizioni. La sequenza di azioni dovrebbe essere la seguente:

    1. Ferma l'attività fisica.
    2. Chiama un'ambulanza.
    3. Appoggiare il paziente sul letto, alzare la testa.
    4. Somministrare aspirina e nitroglicerina.
    5. Dai un corvalolo malato.
    6. In caso di perdita di conoscenza e arresto cardiaco, condurre misure di rianimazione.
    7. Ricoverare un paziente in un'ambulanza.

    In nessun caso si dovrebbe rifiutare il ricovero in ospedale. Il trattamento dell'infarto del miocardio è possibile solo in un ospedale nel reparto di terapia intensiva. Il paziente deve essere sotto la supervisione di un medico per evitare le conseguenze di un attacco. Possibili complicazioni:

    • Insufficienza cardiaca in forma acuta. Questa violazione è caratterizzata da attacchi di mancanza d'aria, pallore della pelle, deviazione della pressione sanguigna, scarico schiumoso dalla bocca.
    • Aneurisma cardiaco Di solito, la patologia si sviluppa 15 giorni dopo un infarto. Appaiono respiro corto, aritmia, segni di infiammazione, temperatura, insufficienza cardiaca.
    • La sindrome è post-infarto. La patologia è pericolosa per lo sviluppo di varie malattie infiammatorie dalla pericardite alla polmonite. I sintomi includono febbre, dolori articolari, ESR elevato e leucocitosi.
    • Pericardite. Una patologia pericolosa, che è caratterizzata da infiammazione del pericardio. Con patologia, si verificano gravi congestioni venose, dolore dietro lo sterno, vomito, respiro corto e tosse secca.

    Tutte queste complicanze possono complicare significativamente il recupero e la riabilitazione del paziente. Per questo motivo, ai primi segni di un infarto, dovresti consultare un medico.

    Per prevenire complicazioni, il paziente deve essere in ospedale per il tempo prescritto. Un estratto è possibile solo dopo l'approvazione di un medico.

    Ricorda che i sintomi dell'infarto del miocardio nelle donne non possono sempre essere acuti, con eventuali lamentele di dolore cardiaco in combinazione con mancanza di respiro e cattiva salute dovrebbe essere un'occasione per chiamare un'ambulanza.

    Prevenzione

    Spesso i pazienti chiedono quali misure preventive devono essere prese per mantenere il cuore sano. I medici ti consigliano di seguire alcune semplici regole in modo da non provare mai dolore al cuore, vale a dire:

    • Moderata attività fisica. Ricorda che il cuore è un muscolo e deve essere allenato, ma carichi pesanti possono logorare il muscolo cardiaco, e quindi tutto va bene con moderazione.
    • Ogni anno è necessario sottoporsi a esami preventivi. In caso di malessere, consultare un medico.
    • Tutti dovrebbero conoscere la loro pressione. Tutte le donne sopra i 40 anni devono avere un monitor della pressione arteriosa a casa e misurare regolarmente la loro pressione.
    • Guarda il tuo peso corporeo. Il peso deve essere stabile. Non puoi perdere peso velocemente e migliorare. Idealmente, il peso dovrebbe essere allo stesso livello di 30 anni.
    • Riposo completo Una persona ha bisogno di dormire a sufficienza per mantenere il suo cuore sano.
    • Stile di vita attivo. Cerca di camminare di più e di essere nella natura. Togliti la macchina per il fine settimana, passeggia.
    • Evita lo stress. È dimostrato che le donne eccessivamente emotive hanno maggiori probabilità di soffrire di infarto rispetto alle donne equilibrate.
    • Mangia bene. La dieta delle donne dopo 40 anni dovrebbe includere verdure, frutta, erbe, noci, frutta secca, miele, carne povera di grassi, frutti di mare. Ridurre gli alimenti grassi, i cibi fritti, i cibi in scatola, i grassi transgenici, le salsicce e gli alimenti trasformati.
    • Smetti di fumare e bere alcolici. Le cattive abitudini diventano la causa dello sviluppo di molte malattie, comprese le malattie cardiache.

    In effetti, non è così difficile riconoscere un infarto. Con qualsiasi corso dell'attacco, i segni di infarto del miocardio nelle donne includono dolore, mancanza di respiro e paura.

    È la paura che diventa lo slancio che motiva il paziente a chiamare un'ambulanza. Ricorda che i rischi di infarto nelle donne aumentano con l'età.

    È particolarmente importante monitorare la tua salute con l'inizio della menopausa, perché in questo momento una donna perde la sua naturale difesa - lo sfondo ormonale.

    Cos'è l'infarto miocardico? Una malattia grave in cui muore una parte delle cellule dei muscoli del cuore. Il tessuto connettivo che si forma al loro posto non è in grado di contrarsi. Il processo circolatorio è disturbato o interrotto. L'area privata del cibo muore, formando una cicatrice. L'attacco provoca insufficienza cardiaca, spesso fatale. Le principali cause della malattia nelle donne sono:

    • diabete;
    • peso in eccesso;
    • ipodynamia;
    • età dopo 50 anni;
    • consumo di alcol;
    • colesterolo alto;
    • il fumo;
    • ereditarietà.

    A differenza dei sintomi negli uomini, i segni di un infarto in una donna non sono così pronunciati. Questo è pericoloso perché i pazienti soffrono di dolore senza dargli un significato.

    Spesso ci sono malattie con ipertensione, mancanza di respiro, affaticamento cronico. Alcune persone hanno problemi di digestione, febbre. Il dolore acuto al petto durante questo, di regola, si manifesta.

    • dolore intenso al cuore, alla spalla o all'addome superiore, che dura più di 30 minuti e non eliminato assumendo nitroglicerina o altri agenti contenenti nitrati o vasodilatatori;
    • dolori di carattere bruciante, compressivo, lacerante o pugnale che non si risolvono, come nell'angina pectoris, anche a riposo;
    • il ritorno del dolore a sinistra (a volte a destra) braccio, gomito, polso, collo, mascella, nuca, regione interscapolare o scapola;
    • paura della morte, causando panico e ansia intensa;
    • la presenza di vertigini sullo sfondo del dolore, grave pallore con acrocianosi (cianosi delle mucose), freddo, sudore appiccicoso, nausea e vomito, svenimento;
    • difficoltà a respirare e mancanza di respiro (queste manifestazioni aumentano anche con un carico minimo, ad esempio dopo aver girato il corpo);
    • violazione del ritmo del polso e della sua rapidità;
    • intorpidimento delle mani;
    • inizialmente un aumento, quindi una diminuzione della pressione sanguigna;
    • aumento della temperatura fino a 38 ° C (a volte).
    • disturbi del sonno (fino all'insonnia);
    • ansia irragionevole;
    • russare o sindrome dell'apnea notturna;
    • affaticamento frequente e inspiegabile (anche dopo un fine settimana o una vacanza completi);
    • gonfiore dei piedi e delle gambe;
    • disturbi digestivi senza una ragione apparente (il verificarsi di tali manifestazioni è spiegato dal fatto che nelle donne il diaframma è più alto che negli uomini e le parti inferiori del cuore si trovano più vicine allo stomaco e il dolore è spesso dato a questo organo) ;
    • frequenti mal di testa;
    • polso aritmico;
    • insorgenza improvvisa di dispnea precedentemente assente (questo è il primo segno di insufficienza coronarica);
    • disagio e soffocamento tirando dolori al petto, dando al collo, al braccio, alla spalla o alla parte superiore della schiena;
    • gengive sanguinanti;
    • minzione frequente di notte.
    • ridurre il carico sul cuore (mettere il paziente sul letto);
    • aumentare l'accesso all'ossigeno (finestra aperta);
    • alleviare lo spasmo dei vasi sanguigni del cuore (nitroglicerina 1 compressa 2 volte con un intervallo di 5 minuti);
    • ridurre il tasso di formazione di trombi (aspirina alla dose di 160–325 mg, masticare)
    • ridurre lo stress (Corvalol, Valocordin);
    • preparare il ricovero ospedaliero (raccogliere documenti, estratti, certificati).
    • Il primo attacco di angina pectoris;
    • Aumento o aumento della durata dell'angina pectoris con una malattia precedentemente diagnosticata;
    • La comparsa di mancanza di respiro dopo un piccolo sforzo fisico, vertigini senza una ragione apparente o la comparsa di gonfiore alle gambe la sera.
    • Il paziente deve essere seduto o disteso da una posizione reclinata: la testa dovrebbe essere sollevata, le gambe piegate al meglio. Al fine di evitare lo svenimento, un paziente con bassa pressione viene posto in un letto o sul pavimento senza cuscini con le gambe sollevate. Se il paziente ha una grave mancanza di respiro, è seduto e le gambe sono abbassate a terra.
    • Per sganciare gli abiti vicini al paziente (cravatta, cintura, bottoni superiori sui vestiti), aprire le finestre per accedere all'aria aperta.
    • Somministrare rapidamente al paziente metà o un'intera compressa (250-300 mg) di aspirina. Masticare una pillola! Somministrare sotto la lingua la nitroglicerina. Ci sono opzioni di droga negli spray (Nitroprint, Nitromint, Nitro-Mik): vengono somministrate 1-2 dosi. Se in precedenza al paziente venivano prescritti farmaci antiaritmici (Metaprolol, Atenolol), 1 etichetta. (anche masticare!), indipendentemente dall'accoglienza come prescritto dal medico.
    • Se il dolore non si attenua entro 3 minuti, chiama un'ambulanza. Prima del suo arrivo, si consiglia di somministrare nitroglicerina con un intervallo di 5 minuti. non più di 3 volte. Si consiglia di misurare a / d. La nitroglicerina riduce la pressione, quindi non si dovrebbe svenire a basse velocità.
    • Quando l'arresto cardiaco - il paziente ha perso conoscenza, la respirazione è stata interrotta - viene immediatamente eseguito un massaggio cardiaco indiretto (il paziente viene posato sul pavimento o su un'altra superficie dura) e continua fino all'arrivo del medico. Tecnica: premendo con i palmi delle mani piegati sull'area del cuore 2 volte al secondo. 3 cm dalla flessione del torace. Seconda opzione: tre pressioni sul torace, una espirazione nella bocca o nel naso del paziente.
    • Il periodo più acuto - dura circa 2 ore dall'inizio del dolore. L'immagine sintomatica è più pronunciata. È durante questo periodo che l'assistenza di emergenza per un infarto riduce al minimo il rischio di gravi conseguenze.
    • Attacco cardiaco acuto - il periodo dura fino a 7-14 giorni. In questo momento, il sito necrotico è delimitato. La pressione di solito diminuisce (anche nei pazienti ipertesi), il polso diventa raro (bradicardia). Il massimo aumento della temperatura si osserva per 2-3 giorni.
    • Stadio subacuto - dura 4-8 settimane., Durante questo periodo, l'area necrotica viene sostituita dal tessuto di granulazione. L'intensità dei sintomi dolorosi è notevolmente ridotta.
    • Periodo post-infarto - dura fino a 6 mesi. Durante questo periodo, la cicatrice dopo infarto del miocardio diventa più densa e il muscolo cardiaco si adatta e ripristina la sua funzionalità.

    Riabilitazione dopo un infarto

    • adattamento del corpo a un nuovo stato del cuore;
    • prevenzione di gravi complicanze post-infarto;
    • minimizzare il rischio di infarto.

    Le conseguenze di un infarto nelle donne dipendono dalle dimensioni del focus, dalla presenza di complicanze, malattie concomitanti e dall'età. Con un grosso attacco cardiaco focale con complicanze (insufficienza cardiaca, aneurisma, aritmie), la prognosi è meno favorevole rispetto a un microinfarto.

    Il trattamento farmacologico volto a ripristinare il cuore, è prescritto dal medico in base alle indicazioni individuali.

    I principi generali di riabilitazione riguardano uno stile di vita dopo un infarto. La loro registrazione consente di recuperare più rapidamente dalla malattia.

    1. Rifiuto di cattive abitudini.
    2. Correzione nutrizionale: inclusione nella dieta di prodotti che migliorano le proprietà del sangue e la microcircolazione (frutta a guscio, agrumi, pesce grasso) e il rifiuto di grassi e sale animali in eccesso.
    3. Espansione graduale dell'attività fisica. Camminare in aria, esercitare la terapia.
    4. Controllo del peso corporeo.
    5. Correzione di pressione sanguigna, lipidi e glucosio.
    6. L'aiuto dello psicologo nel superare situazioni stressanti.

    Non dovresti rinunciare alla ricerca fattibile della tua attività e comunicazione preferita. Un atteggiamento positivo e un interesse per la vita sono i migliori aiutanti sulla strada della guarigione.

    Le complicanze dell'infarto miocardico nelle donne e negli uomini possono essere diverse. La loro gravità dipende in gran parte dallo stato di salute, dall'entità del danno ai tessuti del muscolo cardiaco, dalla tempestività e dalla precisione del primo soccorso. Spesso dopo un attacco, il paziente sviluppa complicazioni post-infarto precoci come aritmie e insufficienza cardiaca, che possono portare a edema polmonare e morte.

    Il verificarsi di queste complicanze è spiegato dal fatto che la sostituzione di una parte del muscolo cardiaco con il tessuto connettivo e la formazione di una cicatrice riducono la contrattilità del miocardio. In casi più rari, le prime conseguenze di un infarto sono: rottura del cuore, pericardite, trombosi vascolare (fino all'ictus ischemico).

    Con ampi attacchi di cuore e cicatrici del volume, è possibile la formazione di aneurisma del cuore. Tale complicazione è pericolosa per la vita del paziente, poiché l'aneurisma può rompersi e creare sempre condizioni favorevoli per la trombosi. Ecco perché tali pazienti hanno sempre bisogno di cardiochirurgia. Le seguenti condizioni sono correlate alle conseguenze a lungo termine di un infarto:

    • insufficienza cardiaca cronica;
    • tromboendocardite parietale;
    • disturbi neurotrofici;
    • Sindrome di Dressler (pleurite, pericardite, polmonite).
  • La lotta contro l'obesità.

    Le conseguenze di un infarto nelle donne dipendono dalle dimensioni del focus, dalla presenza di complicanze, malattie concomitanti e dall'età. Con un attacco cardiaco a focale larga con complicanze (insufficienza cardiaca, aneurisma, aritmie), la prognosi è meno favorevole rispetto a un microinfarto. Un medico prescrive un trattamento medico per ripristinare il lavoro del cuore in base alle indicazioni individuali. I principi generali di riabilitazione si riferiscono allo stile di vita dopo un infarto. La loro registrazione consente di recuperare più rapidamente dalla malattia.

  • Correzione nutrizionale: inclusione nella dieta di prodotti che migliorano le proprietà del sangue e la microcircolazione (frutta a guscio, agrumi, pesce grasso) e il rifiuto di grassi e sale animali in eccesso.
  • Espansione graduale dell'attività fisica. Camminare in aria, esercitare la terapia.
  • Controllo del peso corporeo.
  • Correzione di pressione sanguigna, lipidi e glucosio.
  • L'aiuto dello psicologo nel superare situazioni stressanti.

    Cibi sani del cuore

    Specificità e caratteristiche dello sviluppo della patologia in base al genere

    • Molto spesso viene diagnosticato un infarto ventricolare sinistro, mentre il più sfavorevole in termini di prognosi è la necrosi della sua parete anteriore.
    • Con l'infarto transmurale (è interessato l'intero spessore del miocardio), il quadro sintomatico è più grave rispetto alla forma intramurale (forme di necrosi all'interno del miocardio). Il danno necrotico si diffonde spesso nelle parti vicine del cuore.
    • Con una piccola lesione focale, l'immagine sintomatica è meno pronunciata. Nel 30% dei casi, si sviluppa uno a focale grande e un'intensificazione del dolore simile a un'onda indica un'espansione della zona di necrosi: i primi 3-8 giorni - attacco cardiaco ricorrente, dopo 28 giorni - ripetuti.
    • Il più facilmente procedente e prognosticamente favorevole è un infarto del ventricolo destro.
    • Il sottopepardardio (danno allo strato esterno del cuore) è spesso accompagnato dalla rottura della nave danneggiata, che porta all'emorragia nella cavità pericardica e alla morte.
    • eredità, cioè la presenza di parenti che soffrono di attacchi cardiaci precoci;

    • fumo di tabacco;
    • stress costante;
    • peso in eccesso;
    • malattia renale;
    • ipertensione arteriosa;
    • abuso di alcool;
    • la presenza del diabete;
    • la presenza di una grande quantità di colesterolo nel sangue;
    • disturbi nella funzione secretoria del corpo.

    Nelle donne di età superiore ai 60 anni, a causa di cambiamenti naturali nel corpo, iniziano a svilupparsi patologie cardiache e vascolari. A questa età, è importante monitorare costantemente il lavoro del sistema cardiovascolare e cercare di aderire a uno stile di vita sano. Lo sviluppo della patologia cardiaca all'età di 50 anni è spesso associato all'insorgenza della menopausa e ai cambiamenti ormonali nel corpo: la barriera agli estrogeni non protegge più i vasi sanguigni e, di conseguenza, esiste il rischio di sviluppare la malattia.

    All'età di 40 anni, le donne si sentono ancora abbastanza giovani e spesso non prestano sufficiente attenzione alla salute del loro corpo: sono inclini a stress frequenti e mangiano cibi squilibrati. Di conseguenza, esiste un rischio significativo di diventare un paziente in un ospedale cardiologico. Le donne di 30 anni sono ancora forti e resistenti, ma possono improvvisamente essere superate da una malattia.

    Come prevenire?

    • eliminare i fattori di rischio modificabili (cattive abitudini, sovrappeso, inattività fisica);
    • correggere con l'aiuto di manifestazioni terapeutiche di malattie concomitanti;
    • imparare a superare costruttivamente situazioni stressanti;
    • quando compaiono i primi precursori, non rimandare la visita dal medico.

    Cercare di "sopportare" il dolore è la strada per un disastro cardiovascolare. La nitroglicerina dovrebbe essere presa. Se il dolore persiste, bere un'altra pillola a intervalli di 5 minuti. Se non ci sono effetti, chiama un'ambulanza.

    Fattori di rischio per infarto nelle donne

    • Arresto cardiaco improvviso

    Molto spesso si verifica con un esteso infarto transmurale (il 50% delle rotture cardiache a causa di aneurisma cardiaco precoce si verifica nei primi 5 giorni), forma epicardica ed emorragia da un'arteria danneggiata. La morte avviene rapidamente, prima dell'arrivo di un'ambulanza.

    • Rottura del setto interventricolare

    Complica il decorso della necrosi della parete anteriore del miocardio, si sviluppa nei primi 5 giorni. Una condizione grave che richiede un intervento chirurgico di emergenza si sviluppa di solito nelle donne e nei pazienti anziani. Il rischio di rottura aumenta con l'alta pressione, extrasistole.

    Può svilupparsi in qualsiasi fase dell'infarto del miocardio, più spesso con necrosi della parete anteriore. Tuttavia, il maggior rischio di sviluppo nei primi 10 giorni, in particolare con la terapia trombolitica ritardata (efficace nei primi 3 giorni).

    I disturbi mentali si verificano spesso nei primi giorni. Il paziente, negando completamente le sue gravi condizioni, esibisce attività fisica esorbitante. In assenza di adeguata attenzione da parte di parenti o personale medico, può svilupparsi una ricaduta della necrosi.

    La complicazione più comune dell'infarto del miocardio nel periodo acuto e acuto. Disturbi del ritmo sono osservati in oltre la metà dei pazienti, mentre l'extrasistole è più spesso registrata. Il pericolo è causato da extrasistoli di gruppo, contrazioni ventricolari straordinarie precoci ed extrasistoli atriali.

    Anche con un piccolo infarto focale, possono svilupparsi gravi disturbi del ritmo: flutter atriale, fibrillazione ventricolare, tachicardia parossistica. La fibrillazione atriale incupable con una lesione estesa porta spesso alla fibrillazione ventricolare e allo stato agonale. Con una grande necrosi focale, il rischio di sviluppare blocco atrioventricolare e asistolia non è escluso, il che porta alla morte.

    • Insufficienza ventricolare sinistra acuta

    Più pronunciato con rottura del muscolo papillare (di solito si verifica il primo giorno con un attacco cardiaco inferiore), che porta all'insolvenza della valvola mitrale. Alto rischio di sviluppo precoce dell'insufficienza ventricolare sinistra, manifestata da asma cardiaco.

    Segni di edema polmonare: respiro affannoso e ascolto del respiro sibilante diffuso, aumento del respiro affannoso, arrossamento delle estremità, tosse secca o con una leggera espettorazione, ritmo al galoppo - 3 toni appaiono quando si ascolta il cuore, come un'eco del secondo tono. La necrosi macrofocale e l'infarto transmurale si manifestano generalmente con lievi sintomi di insufficienza cardiaca.

    Una forte diminuzione della pressione durante l'infarto ventricolare sinistro porta a un disturbo emodinamico scompensato. L'ipossia e la crescente acidosi portano al ristagno di sangue nei capillari e alla sua coagulazione intravascolare. Il paziente ha cianosi della pelle, polso debole e rapido, aumento della debolezza muscolare e perdita di coscienza.

    Lo shock può svilupparsi sia nel periodo acuto che nella fase acuta sotto l'azione aggiuntiva di farmaci antiaritmici. Una condizione di shock richiede una terapia intensiva.

    • Insufficienza ventricolare destra acuta

    Una rara complicazione che si verifica con un infarto ventricolare destro. Si manifesta con un aumento e dolore al fegato, gonfiore delle gambe.

    Si forma durante l'infarto focale transmurale, si manifesta come pulsazione patologica (il tono all'apice del cuore è rafforzato o doppio), soffio perisistolico e polso debole.

    In un secondo momento nel processo di recupero, il paziente può sviluppare i seguenti disturbi:

    • Aneurisma tardivo: il più delle volte si forma nel ventricolo sinistro, la cicatrice sporge dopo l'infarto del miocardio;
    • Sindrome post-infarto - l'infiammazione causata dall'aggressione autoimmune, inizia con il pericardio, quindi si diffonde alla pleura e ai polmoni;
    • Tromboendocardite parietale - spesso accompagna l'aneurisma, caratterizzato dalla formazione di coaguli di sangue nelle camere cardiache, la cui separazione è irta di trombembolismo dell'arteria polmonare, vasi cerebrali (ictus ischemico), reni (infarto renale);
    • Cardiosclerosi postinfartuale - crescita eccessiva del tessuto connettivo che forma una cicatrice nel sito di necrosi, viene diagnosticata a 2-4 mesi ed è irta di sviluppo di fibrillazione atriale e altri disturbi del ritmo;
    • Insufficienza cardiaca cronica: gravità dei sintomi dell'asma cardiaco (respiro corto, gonfiore, ecc.) Dovuta alla scala del processo necrotico.

    Fattori noti che contribuiscono allo sviluppo dell'infarto miocardico nelle donne. Sono associati alle caratteristiche strutturali del corpo e allo stile di vita nelle ragazze e nelle donne. Tra questi:

    • struttura del cuore: un cuore femminile è in media leggermente più piccolo di un cuore maschile. La massa del cuore femminile è di 200-300 g, il maschio - 270-380 g;
    • struttura vascolare: il lume delle arterie, compresa la coronarica, nelle donne è molto più piccolo. Ciò contribuisce ad aumentare la pressione del flusso sanguigno sulle pareti dei vasi sanguigni e una più intensa deposizione di colesterolo;
    • aumento della formazione di placche aterosclerotiche e loro localizzazione: di norma, nelle donne, l'aterosclerosi colpisce spesso piccoli vasi;
    • una maggiore frequenza di malattie che contribuiscono al verificarsi di un infarto, in particolare il diabete mellito;
    • maggiore prevalenza di obesità.

    L'assenza di dolore cardiaco in un infarto è particolarmente comune nei pazienti con diabete mellito. In un altro gruppo, puoi combinare i fattori di rischio per l'infarto, che sono rilevanti non solo per le donne ma anche per gli uomini:

    • predisposizione ereditaria;
    • lipidi nel sangue elevati;
    • cattive abitudini, in particolare il fumo;
    • stile di vita sedentario;
    • elevati livelli di omocisteina;
    • peso in eccesso;
    • alta pressione sanguigna;
    • fattori psicosociali, resistenza allo stress.

    Molto spesso, un impulso diretto per l'infarto del miocardio diventa eccessiva tensione nervosa, stress, elevato sforzo fisico, fluttuazioni della pressione atmosferica, crisi vascolari (spesso ipertesi), intervento chirurgico meno spesso, ipotermia. Quale pressione può scatenare un infarto? I valori di pressione sanguigna pericolosa sono considerati numeri superiori a 140/90 mm Hg. Art.

    In quasi il 90% dei casi, la causa dell'infarto del miocardio è l'aterosclerosi, che provoca l'intasamento delle arterie coronarie con frammenti di placche aterosclerotiche. Tale processo nel flusso sanguigno provoca l'interruzione del flusso sanguigno verso il miocardio e le cellule del muscolo cardiaco muoiono a causa della carenza di ossigeno.

    • trombosi coronarica;
    • lesioni cardiache
    • spasmo dell'arteria coronaria;
    • tumori.

    I fattori predisponenti sono in grado di contribuire all'insorgenza di un infarto:

    • aterosclerosi;
    • ipertensione arteriosa;
    • una storia di infarto miocardico;
    • il fumo;
    • obesità;
    • ipo e adynamia;
    • diabete;
    • livelli elevati di LDL (colesterolo "cattivo");
    • frequenti situazioni stressanti;
    • disturbi nel sistema di coagulazione del sangue;
    • eccessivo stress fisico o emotivo;
    • assunzione di alcol ad alte dosi e alcolismo cronico;
    • età postmenopausale nelle donne.

    Come si manifesta negli uomini?

    Fino a 50 anni, la frequenza degli infarti negli uomini è cinque volte superiore a quella delle donne. Si manifesta con una serie classica di segni: dolore toracico, respiro corto, fastidio alla mano. Le cause dell'afflusso di sangue coronarico non sono diverse da quelle nelle donne. Lievi differenze sono dovute a un diverso background ormonale, caratteristiche di risposta allo stress, prevalenza di cattive abitudini.

    Fino a 50 anni, la frequenza degli infarti negli uomini è cinque volte superiore a quella delle donne.

    Si manifesta in un classico insieme di segni: dolore toracico, mancanza di respiro, disagio alla mano.

    Le cause dei disturbi del flusso sanguigno coronarico non differiscono da quelle nelle donne. Lievi differenze sono dovute a un diverso background ormonale, caratteristiche di risposta allo stress, prevalenza di cattive abitudini.

    Cause e fattori predisponenti

    Cosa causa un infarto? Il restringimento del lume delle arterie coronarie porta a una diminuzione del flusso sanguigno verso qualsiasi parte dello strato muscolare del cuore (miocardio), c'è un indebolimento o una completa cessazione dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco, si sviluppa una malattia coronarica. Una forma acuta di malattia coronarica che si verifica con lo sviluppo della necrosi cardiaca si chiama infarto miocardico.

    Il ruolo principale nello sviluppo di un infarto appartiene ai processi patologici nelle arterie coronarie del cuore: restringimento delle loro pareti, spasmi vascolari, perdita di elasticità, alterazioni aterosclerotiche. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa sullo sfondo dell'aterosclerosi. La comparsa di placche aterosclerotiche ed emorragia causano il restringimento o la chiusura completa del lume della nave, spesso questo processo è accompagnato dalla comparsa di coaguli di sangue.

    Uno studio delle dinamiche dell'incidenza ha mostrato che il tasso di mortalità per infarto miocardico tra le donne era del 9%, mentre tra gli uomini era solo del 4%. Quanti anni può avere un infarto? Secondo le statistiche, l'infarto del miocardio nelle donne in giovane età è molto meno comune rispetto agli uomini. Ciò è dovuto al fatto che gli estrogeni prodotti nel corpo di una donna hanno un effetto benefico sulla vasodilatazione e sul lavoro dello strato muscolare del cuore e hanno un effetto antiossidante, cardioprotettivo e anti-aterogenico.

    conclusioni

    1. Il decorso della malattia nelle donne ha caratteristiche che possono "mascherare" un infarto e rendere difficile la diagnosi.
    2. Il dolore in un attacco di cuore nelle donne è spesso localizzato nella parte superiore dell'addome, nella mascella o assente.
    3. I presagi frequenti della malattia sono affaticamento non motivato, insonnia, disturbi digestivi, sudorazione, gonfiore.
    4. Conoscere e spiegare le cause e i precursori di un infarto può ridurre il rischio di un incidente cardiovascolare.
    5. La fornitura di primo aiuto medico durante l '"ora d'oro" può migliorare la prognosi dell'esito della malattia.
    6. La correzione dello stile di vita, l'adesione alle prescrizioni del medico aiuteranno a tornare a una vita piena.

    Cosa può confondere un infarto?

    Segni dell'inizio di un periodo acuto

    Il sintomo principale di un attacco è un improvviso dolore al petto che si diffonde in tutta la parte superiore sinistra del corpo, coprendo le regioni maxillo-facciale, occipitale e delle spalle. Il dolore può essere sia acuto che doloroso in natura. In questo caso, l'assunzione di nitroglicerina è inefficace. Un sintomo importante in questo caso è la mancanza di respiro. La comparsa di questi due sintomi in una coppia è un'indicazione diretta per una visita immediata dal medico. I sintomi di un infarto acuto sono i seguenti:

    • difficoltà respiratorie;
    • sudorazione improvvisa;
    • vertigini;
    • sensazione di nausea continua;
    • intorpidimento dell'arto superiore sinistro;
    • discorso illeggibile;
    • sensazione di panico.

    Parlando dei segni e dei sintomi di un infarto nelle donne, i medici distinguono tra un decorso tipico della malattia e una forma atipica. Se nel caso di una condizione tipica del paziente, la patologia non è difficile da diagnosticare, quindi con manifestazioni atipiche c'è il rischio di contattare intempestivamente le autorità sanitarie e la diagnosi tardiva. Tra le forme atipiche della malattia, ci sono tali tipi:

    • asmatico - può essere confuso con l'asma bronchiale, perché ci sono problemi respiratori;
    • addominale: i sintomi sono simili alle malattie gastrointestinali;

    aritmico - il dolore in questo caso è assente, ma c'è un aumento delle contrazioni del muscolo cardiaco;

  • cerebrale: è facile confondere con un ictus, poiché i sintomi sono di natura neurologica;
  • asintomatico - tipico per i pazienti con diabete mellito, il paziente non sente dolore, ma si lamenta di un'eccessiva sudorazione e c'è anche un'eccessiva irritabilità e nervosismo.
  • In ogni caso, tutti questi sintomi indicano danni all'organo cardiaco e richiedono un ricovero urgente.

    Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

    Detonic per la normalizzazione della pressione

    Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

    Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

    Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

    Tatyana Jakowenko

    Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

    Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

    Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

    Detonic