Farmaci per abbassare il meccanismo di classificazione della pressione arteriosa e controindicazioni

I vantaggi del trattamento con farmaci combinati includono:

  • facilità d'uso: non è necessario assumere più compresse contemporaneamente;
  • aderenza alla terapia - una percentuale inferiore di astinenza da farmaci;
  • diminuzione della frequenza, gravità degli effetti collaterali;
  • soluzione di diversi problemi con una medicina;
  • miglior risultato complessivo;
  • ridurre il rischio di utilizzare combinazioni indesiderate e irrazionali;
  • fiducia nell'ottimalità delle combinazioni;
  • minor costo della terapia.

Tuttavia, questo approccio ha i suoi svantaggi. I principali svantaggi del trattamento combinato dell'ipertensione includono:

  • l'incapacità di regolare la dose di uno dei componenti;
  • scelta limitata;
  • quando si verificano reazioni avverse, può essere difficile determinare a quale sostanza attiva ha risposto il paziente.

L'ipertensione arteriosa è una malattia in cui i livelli di pressione sistolica e diastolica del paziente sono in costante aumento. Non diminuiscono da soli, quindi richiedono l'uso di droghe per migliorare la condizione. Oggi, il problema acuto degli effetti collaterali con l'uso costante di farmaci antiipertensivi.

Gli esperti lo attribuiscono alla selezione e all'assunzione improprie di farmaci, nonché al mancato rispetto delle regole elementari:

  • I farmaci diuretici provocano la lisciviazione del calcio dal corpo, che influisce negativamente sul lavoro del cuore, dei reni e di altri organi.
  • Con l'uso costante di beta-bloccanti, l'assorbimento del glucosio nel corpo è disturbato, si sviluppa la bradicardia.
  • Influisce negativamente sulla salute e sugli alfa-bloccanti, provoca lo sviluppo di insufficienza cardiaca. Inoltre, possono ridurre la pressione a livelli critici, causando svenimenti e altri effetti collaterali.
  • Gli antagonisti del calcio dilatano eccessivamente i vasi sanguigni, quindi i pazienti sono preoccupati per mal di testa, nausea, vertigini.
  • Gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina provocano tosse e reazioni allergiche.

L'articolo discute farmaci efficaci per ridurre la pressione sanguigna.

Anche altri farmaci usati per trattare i pazienti ipertesi spesso portano a reazioni avverse. Ecco perché gli esperti insistono su un esame e una selezione completi per ciascun paziente dei farmaci più efficaci con un elenco minimo di effetti collaterali.

I medici dei dipartimenti di trattamento, la polizia distrettuale, i dipendenti delle ambulanze chiedono alle persone di controllare l'uso di droghe. Se mancano, può iniziare una crisi ipertensiva: un forte aumento della pressione sanguigna fino a 180 mm Hg o più.

Il trattamento dei malati inizia con compresse che riducono non la forza delle contrazioni del muscolo cardiaco, ma alleviano lo spasmo vascolare. Di solito, durante una crisi, il cuore funziona eccessivamente, ma è difficile influenzare le sue contrazioni.

Quasi sempre abbastanza compresse vengono assunte 1-2 volte prima di consultare un medico. Vengono utilizzati Captopril, Nifedipine, Nitroglycerin, Propranolol, Phentolamine e altri.

Gli errori principali sono ignorare, ritardare il trattamento, assumere farmaci sbagliati. I farmaci ipertesi (compresa la caffeina) sono categoricamente controindicati. Inoltre, con l'iperkaliemia, i principali farmaci proibiti sono gli ACE-inibitori.

Ogni gruppo ha le sue controindicazioni alla loro nomina. Comuni sono:

  • mancanza di aumento della pressione sanguigna;
  • Pressione sanguigna normale durante l'assunzione di farmaci ipertesi, altri farmaci che aumentano la pressione sanguigna;
  • reazioni allergiche al farmaco o ai suoi componenti; la presenza di malattie concomitanti (ad esempio infarto, malattie renali), la selezione dei farmaci viene effettuata da un medico.

La scelta del trattamento dipende da controindicazioni specifiche per un particolare rimedio. Quindi, con le malattie renali, non è sempre possibile prescrivere diuretici e ACE-inibitori.

In alcune caratteristiche del corso (ipertensione con un lungo periodo di normotensione), i dosaggi abituali possono causare ipotensione.

Effetti collaterali

Molto spesso, i medici prescrivono combinazioni di farmaci che conoscono meglio. I rappresentanti più popolari della terapia complessa sono riportati nella tabella.

Ingredienti attiviNomi commerciali
ACia-inibitori tiazidici
Idroclorotiazide lisinopril
  • Iruside;
  • Lisoretico;
  • Lister.
Enalapril idroclorotiazide
  • Burlipril plus;
  • Renipril GT;
  • Enap-HL.
Idroclorotiazide ramipril
Indapamide enalapril
Captopril di idroclorotiazide
Tiazide sartan
Idroclorotiazide losartan
Idroclorotiazide telmisartan
Beta-bloccante tiazidico
Clortalidone atenololo
  • Tenoretico;
  • TENORM;
  • Tenorico.
Metoprololo di idroclorotiazide
Idroclorotiazide propranololo
Antagonista del calcio tiazidico
Idroclorotiazide amlodipina
Amlodipina indapamide
Antagonista del calcio sartano
Vallodartina amlodipina
  • Artinov AM;
  • Vamloset;
  • Diotensina;
  • Exforge.
Amlodipina di Irbesartan
Losartan amlodipina
  • Amzaar;
  • Amlothop Forte;
  • Lozap AM;
  • Lortenza.
Antagonista del calcio ACE-inibitore
Benazepril amlodipina
Lisinopril amlodipina
  • Di Creese;
  • tennis
  • Equacard.
Thrandolapril Verapamil ER
Enodapril felodipine
Antagonista del calcio beta-bloccante
Bisoprololo amlodipina
Metoprololo felodipina

L'effetto antiipertensivo dei farmaci varia in base al gruppo.

Tipicamente, la terapia antiipertensiva è prescritta agli adulti, anche con deviazioni minime dalla normale pressione sanguigna (il più delle volte con un aumento della pressione sistolica a 140 mmHg o superiore).

Esistono diversi gruppi di diversi farmaci antiipertensivi che differiscono nel meccanismo d'azione, indicazioni, effetti collaterali. I moderni farmaci antiipertensivi per uso continuo sono divisi in 5 gruppi.

Includono sia forme tablet che soluzioni iniettabili. Le compresse sono prescritte al paziente per l'uso a casa o in ospedale e negli ospedali, le infusioni endovenose (infusioni) di farmaci sono più spesso prescritte.

Alcuni farmaci sono prescritti per il trattamento a lungo termine dell'ipertensione arteriosa cronica (ipertensione), altri sono usati per ridurre rapidamente la pressione.

I farmaci sono in forma di compresse per somministrazione orale, sotto forma di soluzioni iniettabili (intramuscolare, flusso endovenoso e flebo endovenoso), sotto forma di spray per inalazione (inalazione) o spray sotto la lingua.

In ogni gruppo, si possono distinguere i rappresentanti più popolari con effetti collaterali minimi. Una combinazione di due farmaci antiipertensivi con diversi meccanismi d'azione in dosi minime sarà l'ideale.

Esistono diversi farmaci antiipertensivi moderni e spesso prescritti:

  1. "Lisinopril" (un inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina). È valido per molto tempo. Abbastanza assunzione di 10-20 mg per la maggior parte dei pazienti. Riduce la pressione sanguigna, poiché diminuisce il carico sulla parete muscolare dei vasi sanguigni. Un possibile effetto collaterale è una tosse secca persistente, alla cui comparsa il farmaco deve essere annullato. Non è prescritto per alcune malattie renali.
  2. Candesartan (bloccante del recettore dell'angiotensina). Un nuovo farmaco antiipertensivo del gruppo dei sartani, che riduce bene l'ipertensione. Dosaggi efficaci: 8-32 mg al giorno, è sufficiente una singola dose. Controindicato nell'iperkaliemia (aumento dei livelli di potassio nel sangue).
  3. “Felodipine” (antagonista del calcio diidropiridinico). Riduce la produzione sistolica (cardiaca) e quindi riduce la pressione sanguigna. Viene assunto in una dose di 2,5-10 mg al giorno con il controllo della produzione di urina (volume giornaliero di urina).
  4. Nebivololo (beta-bloccante cardioselettivo). Come analoghi, questi farmaci cardioselettivi riducono il potere delle contrazioni cardiache. È sufficiente una singola dose di 5-10 mg. È importante controllare la pressione sanguigna dopo averla presa.
  5. Indapamidi (diuretici tiazidici). Queste sono le successive prescrizioni più comuni per gli ACE-inibitori. Aumenta il volume di urina rilasciata, che riduce il volume di sangue e la sua pressione sui vasi sanguigni. Consentiti 1,25-5 mg di farmaci al giorno con un attento calcolo della diuresi.

I farmaci antiipertensivi e i farmaci, in primo luogo, sono pericolosi con un forte calo della pressione sanguigna. Inoltre, gli effetti collaterali includono nausea, riduzione dell'attenzione, vertigini e debolezza.

Alcuni gruppi hanno le loro caratteristiche di effetti collaterali (gli ACE-inibitori a volte causano tosse).

Per ottenere un risultato rapido con un forte aumento della pressione sanguigna, il paziente deve assumere un medicinale che riduca la pressione sanguigna in pochi minuti. Di norma, i medici prescrivono i bloccanti dei canali del calcio, perché riducono istantaneamente il carico sul cuore e dilatano i vasi sanguigni. I più comunemente usati sono Nifedipina, Farmadipina, Verapamil, Amlodipina.

Inoltre, per ottenere un effetto ipotensivo pronunciato, vengono prescritti diuretici dell'ansa, ad esempio Furasemide, Lasix. In assenza di risultati, vengono utilizzati inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, ad esempio Captopril.

In alcuni casi, è meglio assumere un agente combinato che abbia una proprietà ipotensiva e diuretica. Il più efficace è Captopress. In ogni caso, il medico seleziona individualmente il medicinale.

I farmaci a lunga durata d'azione consentono al paziente di assumere farmaci una volta al giorno e mantenere gli indicatori allo stesso livello, evitando lo sviluppo di una crisi. Tuttavia, molti di loro provocano una tosse secca, quindi i pazienti evitano di prenderli.

I bloccanti dei canali del calcio e dei recettori dell'angiotensina, gli alfa-bloccanti, i diuretici non provocano lo sviluppo della tosse e non peggiorano le condizioni del paziente.

I mezzi più efficaci di questi gruppi: idroclorotiazide, doxazosin, triampur, cardosal, minoxidil. Nonostante la relativa sicurezza, i medici non raccomandano di assumere farmaci senza esame.

Pillole a pressione rapida

L'efficacia della combinazione di sostanze attive dipende dalla correttezza della loro selezione. I componenti del farmaco devono soddisfare le seguenti condizioni:

  • integrare l'azione positiva reciproca;
  • livellare gli effetti negativi l'uno dell'altro;
  • migliorare le prestazioni rispetto all'uso di sostanze attive separatamente;
  • avere una durata d'azione simile;
  • comoda modalità di ricezione.

Secondo le raccomandazioni della European Society of Hypertension e della European Society of CardiolIn ogni caso, tutte le combinazioni di farmaci per normalizzare la pressione sanguigna possono essere suddivise in diversi gruppi:

  • preferito (linea continua blu): vengono assegnati per primi;
  • espediente (linea tratteggiata blu): è consentito utilizzare determinate categorie di pazienti con alcune restrizioni;
  • possibile (linea tratteggiata nera) - combinazioni scarsamente studiate;
  • sconsigliato (linea arancione).

Le combinazioni preferite includono:

  • diuretici tiazidici ACE-inibitori;
  • antagonisti del calcio con diuretici tiazidici;
  • diuretici tiazidici bloccanti del recettore dell'angiotensina II (sartani);
  • antagonisti del calcio bloccanti il ​​recettore dell'angiotensina II (sartani);
  • ACE inibitori antagonisti del calcio.

Il ricevimento di diuretici è accompagnato da una indesiderata stimolazione dell'attività di RAAS, il rilascio di una grande quantità di potassio, magnesio, una violazione dei carboidrati, il metabolismo dei grassi. Gli ACE-inibitori, i sartani, al contrario, bloccano la RAAS, riducono l'escrezione di questi ioni. Alcuni membri della classe normalizzano anche il metabolismo lipidico e dei carboidrati.

A causa dell'effetto su due meccanismi principali di aumento della pressione sanguigna (ritenzione di sodio, fluidi corporei, attivazione di RAAS), l'uso simultaneo di tiazidi, ACE-inibitori o sartani consente di ottenere un risultato migliore. Il controllo efficace della pressione arteriosa si ottiene nell'80-85% dei pazienti. Per confronto: la monoterapia con ACE-inibitore è efficace solo nella metà dei pazienti, sartani - 56-70%.

Livellare i principali svantaggi reciproci, aumentare l'efficacia del trattamento. I diuretici eliminano la ritenzione di sodio, che può essere accompagnata da antagonisti del calcio. E viceversa: l'uso di farmaci del secondo gruppo riduce al minimo il rischio di tachicardia, carenza di potassio, attivazione di RAAS causata da un diuretico.

La capacità di questi due gruppi di farmaci di migliorare l'efficacia reciproca è spiegata dall'influenza su vari meccanismi di controllo della pressione arteriosa. Gli ACE-inibitori inibiscono l'attività del RAAS, il sistema nervoso simpatico, che riduce l'efficacia degli antagonisti del calcio.

Con questo trattamento combinato di ipertensione, si riduce il rischio di sviluppare reazioni indesiderate: gonfiore delle gambe, tachicardia, caratteristica dei bloccanti dei canali del calcio.

La combinazione dei due farmaci ha inoltre ridotto significativamente il rischio di complicanze cardiovascolari (del 20%) rispetto al gruppo di pazienti che hanno ricevuto il classico diuretico ACE-inibitore (3).

Di tutte le combinazioni preferite, questa combinazione ha il maggior numero di indicazioni (4). Sono prescritti per:

  • ipertensione sistolica isolata;
  • ispessimento della parete del ventricolo sinistro del cuore;
  • insufficienza cardiaca cronica;
  • nefropatia;
  • escrezione di albumina nelle urine (albuminuria);
  • sindrome metabolica;
  • diabete mellito;
  • tosse secca causata dall'assunzione di ACE;
  • adatto a pazienti anziani.

Un effetto ipotensivo più pronunciato se assunto insieme è dovuto al reciproco complemento del meccanismo d'azione dei farmaci. I bloccanti dei canali del calcio riducono l'assunzione di calcio nelle cellule muscolari dei vasi sanguigni e i sartani impediscono il legame dei loro recettori all'angiotensina 2. Inoltre, entrambi i farmaci eliminano alcuni degli effetti negativi l'uno dell'altro.

La condivisione di questi farmaci non è raccomandata per la maggior parte dei pazienti con ipertensione arteriosa. Tuttavia, il loro uso è più che giustificato in alcune categorie di persone. Prima di tutto, si tratta di pazienti con angina pectoris. Diversi studi su larga scala hanno dimostrato: in caso di insufficienza cardiaca, la somministrazione simultanea di bloccanti dei canali del calcio, i recettori beta possono ridurre la mortalità cardiovascolare complessiva.

Con ipertensione arteriosa persistente, anche l'uso di due sostanze attive può essere inefficace. In questo caso, si consiglia di collegare il terzo, a volte anche il quarto componente.

Sostanza attivaNomi commerciali
Amlodipina Valsartan Hydrochlorothiazide
  • Co-Vamloset;
  • Co-Exforge;
  • Tritensin.
Amlodipina indapamide lisinopril
Amlodipina indapamide perindopril

Esistono anche farmaci a tre componenti in cui due principi attivi, i farmaci antiipertensivi e il terzo, risolvono il problema associato all'ipertensione. Molto spesso è una statina, che riduce il livello di colesterolo cattivo, totale, grassi neutri, aumenta la concentrazione del bene.

Ingredienti attiviNomi commerciali
Atorvastatina perindopril di amlodipinaHypertans
Amlodipina lisinopril rosuvastatinaEquamer

La condivisione dei farmaci può aumentare gli effetti negativi reciproci o essere inefficace. Pertanto, nel trattamento combinato dell'ipertensione, non è consigliabile combinare i seguenti farmaci (5).

pelle mistaPossibili conseguenze
ACE SartansAumento del rischio di sviluppare malattie renali allo stadio terminale, ictus, specialmente nei pazienti con diabete
Vasodilatatori diureticiIpokaliemia
Beta-bloccante diureticoIpopotassiemia, dislipidemia
Beta-bloccante dell'antagonista del calcio non diidropiridinicoBlocco atrioventricolare, bradicardia
Alpha Blocker, antagonista del calcio di diidropiridinaBassa pressione
Diuretico alfa-bloccanteIpotensione ortostatica, "effetto di prima dose"
ACE-inibitore / diuretico sartano risparmiatore di potassioAumento della concentrazione di potassio
Alfa-bloccante ACE-inibitoreIpotensione
Idralazina diidropiridina AKTachicardia, ischemia miocardica

Inoltre, quando si prescrivono farmaci complessi, viene preso in considerazione lo stato del paziente, la presenza di malattie concomitanti:

  • la combinazione di un antagonista del calcio sartano / ACE-inibitore è controindicata in caso di gravi problemi renali, grave insufficienza epatica, insufficienza cardiaca dopo infarto del miocardio, restringimento dell'aorta;
  • i beta-bloccanti tiazidici non sono usati per il trattamento di pazienti con bradicardia, bassa pressione sanguigna, blocco atrioventricolare, sindrome del nodo del seno, feocromocitoma, non controllati da insufficienza cardiaca;
  • la co-somministrazione di diuretici ACE / Sartan non è raccomandata per i pazienti con ostruzione / restringimento delle vie biliari, grave compromissione epatica / renale, ipopotassiemia, ipercalcemia.

La maggior parte dei farmaci combinati è controindicata nelle donne in gravidanza e in allattamento.

Un rapido effetto dell'assunzione di farmaci è necessario principalmente in casi di emergenza quando la pressione sanguigna è particolarmente alta. I farmaci ad azione rapida includono captopril, furosemide, anaprilin, enalapril, adelfan. Di solito il loro effetto si verifica letteralmente in 10-30 minuti.

Il principale svantaggio dei farmaci che riducono l'ipertensione in breve tempo è la breve durata dell'azione. Di solito, tali farmaci devono essere assunti 3-4 volte al giorno.

Sono spesso prescritti a persone con 2,3 stadi di ipertensione, a cui viene mostrato l'assunzione per tutta la vita di farmaci antiipertensivi.

I farmaci a lunga durata d'azione sono prescritti al di fuori dello stadio di esacerbazione. È sufficiente prenderli 1-2 volte al giorno. Il massimo effetto antiipertensivo si manifesta dopo 3-6 settimane dall'inizio del trattamento. Durante questo periodo, la pressione scenderà gradualmente verso i numeri target. L'effetto liscio evita le complicazioni tipiche di una rapida diminuzione della pressione sanguigna, oltre a evitare picchi di pressione in futuro.

Elenco di farmaci a lunga durata d'azione:

  • bisoprololo;
  • metoprololo;
  • propranololo;
  • losartan;
  • Cordaflex;
  • Prestarium
  • Proton.

Diversi farmaci sono adatti a giovani e pazienti anziani. Alle donne in gravidanza vengono prescritti i farmaci più sicuri, gli uomini con gravi segni di malattie cardiovascolari - potenti.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Per i giovani

Ai giovani pazienti vengono generalmente prescritti farmaci con un elenco minimo di controindicazioni ed effetti collaterali, poiché l'aumento della pressione sanguigna non è costante e viene facilmente corretto.

Nome e composizioneProprietà medicinalicontroindicazioni
Raunatin (alcaloidi Rauwolfia)A causa della presenza di componenti vegetali nella composizione, ha un lieve effetto nella fase iniziale dell'ipertensione, previene la vasocostrizione, riduce la frequenza cardiaca e ha una lieve proprietà sedativaNon utilizzato per miocardite, grave ipotensione, di età inferiore ai 18 anni, durante l'allattamento e la gravidanza, ulcera gastrica e intolleranza ai componenti del prodotto
Lisinopril (lisinopril diidrato)Il principio attivo del farmaco riduce la pressione, dilata i vasi sanguigni, previene lo sviluppo di aritmie, ripristina le cellule del miocardioNon viene utilizzato durante la gravidanza e l'allattamento, con allergie ai componenti del farmaco, gotta, alto potassio nel sangue, malattie dei reni e del fegato di una forma grave
Veroshpiron (spironolattone)Il componente attivo ha un pronunciato effetto diuretico, che aiuta a ridurre la pressione, ma non provoca la lisciviazione di potassio dal corpo e non interrompe il funzionamento del cuoreNon è prescritto durante l'allattamento e la gravidanza, con grave insufficienza renale, allergie ai componenti del farmaco, durante l'infanzia
Losartan (losartan potassico)Uno strumento del gruppo di sartani che ha una pronunciata proprietà ipotensiva. Riduce rapidamente le prestazioni dopo la prima dose, ben tollerata, facilita la funzione cardiacaControindicato durante l'allattamento e la gravidanza, con ipersensibilità ai componenti della composizione

Nonostante la relativa sicurezza dei fondi, gli esperti non raccomandano l'autogestione senza esame.

Per la gravidanza

Classificazione

I farmaci antiipertensivi sono un grande gruppo di farmaci con molti principi attivi diversi e un numero enorme di combinazioni commerciali.

  • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE-inibitori);
  • bloccanti del recettore dell'angiotensina;
  • antagonisti del calcio;
  • beta-bloccanti;
  • diuretici (diuretici).
  • bloccanti adrenergici non selettivi (bloccanti alfa e beta);
  • alfa-2 adrenomimetici;
  • preparazioni rauwolfia;
  • altre droghe.

L'effetto antiipertensivo di ciascun gruppo non è lo stesso: alcuni abbassano rapidamente e brevemente la pressione, altri iniziano ad agire dopo alcune ore e si fermano dopo decine di ore.

Alla maggior parte dei pazienti vengono prescritti farmaci di prima linea per l'uso continuo. Uno o più fondi che una persona deve prendere una o più volte al giorno.

Prima di assumere e per tutto il giorno, è necessario controllare la pressione sanguigna, a un livello insolitamente basso: ridurre il dosaggio del farmaco o annullare la ricezione in questo giorno, quindi consultare il medico.

La seconda fila di farmaci viene utilizzata meno spesso a causa di effetti collaterali più pronunciati. Pertanto, i farmaci antiipertensivi centrali possono ridurre la pressione troppo rapidamente, ma l'effetto successivo è un forte aumento della pressione sanguigna.

Gli inibitori di un enzima di conversione dell'angiotensina sono il nome di uno dei gruppi comunemente usati di farmaci antiipertensivi ad azione rapida. Il loro meccanismo d'azione è associato al sistema biochimico "renina-angiotensina-aldosterone".

Questa è una trasformazione sequenziale e un cambiamento di ormoni che iniziano nei nefroni (l'unità strutturale del rene) e terminano con la creazione di ormoni con un effetto ipertensivo.

I reni sono uno degli organi direttamente coinvolti nel controllo della pressione sanguigna. Durante la filtrazione del sangue nei glomeruli renali, cellule speciali controllano la velocità del flusso sanguigno e, se necessario, segnalano un flusso sanguigno insufficiente.

Ecco come viene prodotta la renina, una sostanza inattiva che inizia immediatamente a trasformarsi in forme più ipertensive.

Innanzitutto, viene creato l'angiotensinogeno e da esso, l'angiotensina (AT), la reazione si verifica con la partecipazione dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE). Quindi l'angiotensina viene fermentata in aldosterone e questi due ormoni aumentano significativamente la pressione sanguigna.

L'effetto ipotensivo degli ACE-inibitori è associato al blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone, che è spesso incluso nel lavoro con insufficiente circolazione renale.

Nelle persone sane, questo accade solo con una diminuzione della pressione, ma spesso il RAAS inizia a funzionare in violazione della struttura o della funzione dei vasi renali (infiammazione, processi autoimmuni, aterosclerosi e altre cause).

Un possibile effetto collaterale è la comparsa di una tosse secca. Il blocco dell'enzima porta alla distruzione di altri sistemi ormonali, che, in definitiva, possono manifestarsi sotto forma di una tosse secca insignificante e costante, che non può essere rimossa.

Se la tosse è comparsa poco dopo l'inizio dell'assunzione di ACE-inibitori e si interrompe con il loro ritiro, questo gruppo di farmaci non è adatto a questo paziente.

Gli ACE-inibitori e i diuretici agiscono sui reni per ridurre la pressione. I meccanismi di lavoro sono diversi, ma tutti e tre i gruppi devono essere usati con particolare attenzione in presenza di malattie renali.

I rappresentanti più comunemente usati del gruppo ACE-inibitore sono:

  1. "Enalapril" (in un dosaggio di 5-40 mg, assunto 1-2 volte al giorno);
  2. “Captopril” (25-100 mg, 1-3 dosi al giorno);
  3. “Lisinopril” (10-40 mg, 1-2 volte al giorno);
  4. "Ramipril" (2,5-20 mg, 1-2 volte al giorno);
  5. Altri farmaci (di solito terminano con agg).

bloccanti

I bloccanti dei recettori dell'angiotensina II (ARB) agiscono anche sul sistema renina-angiotensina-aldosterone. Se gli ACE-inibitori funzionano male o non possono essere assegnati, è possibile utilizzare i bloccanti AT.

Tali farmaci antiipertensivi (PM) bloccano recettori specifici che rispondono alla presenza di angiotensina nel sangue e questo ne riduce l'effetto.

L'ipotensione come effetto ipotensivo non si ottiene immediatamente: a seconda del farmaco, il recupero può avvenire solo dopo una settimana.

Di solito sono prescritti per l'ipertensione associata a patologia dei reni o del cuore. Gli effetti collaterali sono rari. Controindicazioni - stenosi (restringimento) delle arterie renali.

Il rappresentante più popolare è Valsartan. Assumere in un dosaggio di 80-320 mg al giorno.

Questo gruppo di farmaci antiipertensivi comprende anche tutti i sartani: Telmisartan (20-80 mg al giorno), Irbesartan (in una dose giornaliera di 150-300 mg), Losartan (50-100 mg al giorno), “Candesartan“ (8-32 mg al giorno) e altri.

Antagonisti del calcio

Un gruppo di antagonisti del calcio esercita il suo effetto su specifici canali del calcio nel miocardio. Per la contrazione muscolare, è necessaria la transizione di alcuni ioni dalla cellula verso l'esterno e, in cambio, l'ingresso di altre molecole.

Durante il rilassamento, si verifica il movimento inverso. I canali delle cellule muscolari cardiache che consentono il passaggio degli ioni Ca2 possono essere temporaneamente bloccati, riducendo così la frequenza e la forza delle contrazioni cardiache.

Se la sistole si presenta in modo meno intenso, le manifestazioni di ipertensione arteriosa si riducono.

Colpisce anche lo strato muscolare dei vasi sanguigni: le arterie che alimentano il cuore si espandono. A causa di questo effetto, gli antagonisti del calcio sono spesso prescritti per le persone con angina pectoris.

Non causare effetti collaterali nelle persone con insufficienza cardiaca, che viene trattata con digossina, diuretici, ACE-inibitori.

Esistono 3 gruppi di antagonisti del calcio, perché ognuno ha il suo meccanismo d'azione:

  1. Derivati ​​della fenilalchilammina.
  2. Derivati ​​della benzodiazepina.
  3. Derivati ​​della diidropiridina.

Ogni sottospecie del gruppo antagonista del calcio ha effetti collaterali e caratteristiche di prescrizione. Gli AK sono utilizzati per una riduzione uniforme della pressione, il suo controllo costante. Gli agenti antiipertensivi di questo gruppo sono:

  1. "Amlodipina" - assunto a 2,5-10 mg al giorno;
  2. "Nifedipina" - 20-120 mg al giorno;
  3. "Verapamil" - 120-480 mg al giorno in 1-2 dosi;
  4. "Diltiazem" - 120-480 mg al giorno.

L'adrenalina e la noradrenalina (ormoni della catecolamina) tendono ad aumentare la pressione restringendo i vasi sanguigni o aumentando le contrazioni del cuore.

I recettori β-adrenergici (beta) si trovano nel miocardio, che, quando vengono rilevate catecolamine, aumenta la forza delle contrazioni e aumenta la loro frequenza.

Mentre studiavamo l'effetto di questo gruppo, è stato scoperto che i farmaci antiipertensivi agiscono su altri organi.

Si è scoperto che i beta-bloccanti possono agire in modo non selettivo: ci sono recettori sensibili non solo nel cuore, ma il blocco dei recettori in altri organi porta a effetti collaterali del farmaco.

Ora ci sono due gruppi di farmaci antiipertensivi del gruppo beta-bloccante: cardioselettivo (agire selettivamente sui recettori β2-adrenergici del cuore) e non cardioselettivo. Nel trattamento dell'ipertensione, la preferenza è data alla selettiva.

I medici prescrivono spesso combinazioni: beta-bloccanti dei diuretici, beta-bloccanti dell'antagonista del calcio.

Alcuni rappresentanti dei beta-blocchi sono lenti e dovrebbero essere assunti a lungo in compresse, altri riducono rapidamente la pressione.

Quindi, con insufficienza surrenalica, la “fentolamina” viene somministrata per via endovenosa per una forte riduzione della pressione sanguigna). È inutile somministrare una compressa di un farmaco simile che presenti un tale effetto ipotensivo: il tasso di assorbimento sarà troppo piccolo.

  1. "Atenololo" - assunto a 12,5-50 mg 2 volte al giorno;
  2. "Bisoprolol" - 2,5-20 mg al giorno;
  3. "Carvedilol" - 12,5-50 mg al giorno, assunto 1-2 volte al giorno.

diuretici

Questi farmaci sono stati a lungo usati per trattare l'ipertensione. Inizialmente veniva utilizzato l'effetto diuretico delle piante, ora usano più spesso forme di compresse e soluzioni iniettabili.

L'effetto antiipertensivo dei diuretici si basa sul fatto che il liquido viene eliminato dal corpo (principalmente dal sangue). Quindi il volume del sangue diminuisce, ma con un volume costante di vasi sanguigni, la pressione sanguigna diminuisce.

L'uso di questo tipo di farmaci antiipertensivi è possibile solo con un attento monitoraggio del volume di liquidi bevuti e del volume di urina.

Esistono 5 gruppi di diuretici in base al meccanismo d'azione:

I tiazidici e i tiazidici aumentano il contenuto di potassio nelle urine e ogni ione potassio "trattiene" diverse molecole d'acqua accanto ad essa. I circuiti riducono l'assorbimento di ioni sodio e cloro dall'urina primaria, migliorando anche la secrezione di acqua.

Quelli che risparmiano potassio bloccano l'azione dell'aldosterone, che limita il rilascio di sodio e liquidi insieme ad esso. L'osmotico crea un ulteriore effetto osmotico, in cui viene escreto un volume maggiore di urina.

I principali diuretici sono:

  1. "Furosemide" - da 20 a 480 mg al giorno, da una dose a sei;
  2. "Spironolattone" - 25-100 mg al giorno, 3-4 dosi;
  3. "Idroclorotiazide" - 12,5-50 mg, 1-2 volte al giorno;
  4. "Indapamide" - 1,25-5 mg, 1 volta al giorno.

Persone di

L'effetto antiipertensivo della medicina tradizionale è spesso associato a fattori psicologici. Le proprietà antiipertensive di tali sostanze spesso non sono state dimostrate, ma una persona, aspettandosi di ottenere un risultato reale, inconsciamente si prepara al miglioramento.

La capacità di assumere rimedi popolari per abbassare la pressione sanguigna è grande, ma è altamente consigliabile combinarli con altri farmaci antiipertensivi della farmacia. Ciò significa che l'effetto ipotensivo di questi farmaci può essere riassunto.

A volte un sovradosaggio porta a ipotensione - un calo della pressione troppo pronunciato.

Cataloghi

  1. Zh.D. Kobalava. Il posto della terapia antiipertensiva combinata nel moderno trattamento dell'ipertensione arteriosa, 2007
  2. SUL. Vaulin. Terapia combinata per l'ipertensione: un focus su combinazioni non fissate, 2011
  3. Skvortsov BB, Tumarenko AB Trattamento combinato di ipertensione: enfasi sulla combinazione di calcio-antagonisti e ACE-inibitori, 2011
  4. Zadionchenko VS, Schikota AM altro. L'algoritmo per la scelta di un farmaco per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, 2017
  5. gu>

Istruzione medica superiore. Kirov State Medical Academy (KSMA). Il terapista locale.

Più sull'autore

Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2019

  1. Matthew R Alexander. Farmaco per l'ipertensione, 2018
  2. Wright JM, Musini VM, Gill R. Farmaci di prima linea per l'ipertensione, 2018
  3. Suzanne R. Hill, Anthony J. Smith. Medicinali di prima linea nel trattamento dell'ipertensione, 2005
  4. Richard N. Fogoros, MD. I farmaci comunemente usati per trattare la pressione sanguigna, 2018

Come assumere farmaci per l'ipertensione

I farmaci per ridurre la pressione sono divisi in diversi gruppi a seconda del meccanismo d'azione.

I seguenti sono i principali e spesso utilizzati:

  • I beta-bloccanti influenzano direttamente il funzionamento del cuore, riducono la frequenza delle sue contrazioni, il che porta a una diminuzione della pressione all'interno del letto vascolare.
  • I calcio-antagonisti di solito hanno un effetto pronunciato e riducono rapidamente la pressione sanguigna. Ciò è dovuto al rilassamento del miocardio, a una diminuzione della frequenza cardiaca e al tono vascolare. Il muscolo cardiaco non ha bisogno di una grande quantità di ossigeno, il che consente di normalizzare la pressione.
  • Antispasmodici che colpiscono le fibre muscolari lisce. Aiutano a rilassare le pareti dei vasi sanguigni, ridurre il carico sul cuore e facilitare il lavoro del miocardio. Di conseguenza, gli indicatori sono ridotti, ma non significativamente.
  • I nitrati hanno un effetto pronunciato a causa di una forte espansione dei vasi sanguigni. La pressione diminuisce molto rapidamente, ma i farmaci provocano molte reazioni avverse, quindi sono prescritti solo da un medico dopo un esame.
  • I bloccanti alfa-adrenergici non sono prescritti a pazienti con ipertensione così spesso, poiché possono provocare reazioni negative. I pazienti con glaucoma, gravi malattie neurologiche, sono controindicati. Nonostante ciò, i farmaci riducono rapidamente la pressione bloccando le sostanze che ne causano l'aumento.
  • I simpaticolitici hanno proprietà ipotensive moderate, spesso contengono componenti a base di erbe che aiutano a ridurre le prestazioni. Con ipertensione arteriosa grave, non sono in grado di migliorare in modo significativo le condizioni del paziente, pertanto vengono generalmente utilizzate nella fase iniziale della malattia.
  • Diuretici o diuretici, nella maggior parte dei casi vengono utilizzati come parte del complesso trattamento dell'ipertensione. Quando si assumono farmaci, il volume del sangue nel letto vascolare è significativamente ridotto, il che riduce la pressione e facilita il lavoro del muscolo cardiaco. I pazienti con insufficienza cardiaca ed edema hanno bisogno di tali farmaci.
  • Gli stimolanti alfa riducono l'attività del sistema nervoso simpatico, il che porta a una significativa riduzione della pressione sanguigna. Sono prescritti con cautela, hanno un pronunciato effetto sedativo, spesso provocano reazioni avverse.
  • Gli ACE-inibitori (enzima che converte l'angiotensina) aiutano a ridurre rapidamente la pressione sanguigna, ma sono prescritti solo a pazienti che non hanno problemi al sistema respiratorio. Differire nell'azione morbida e non provocare dipendenza.
  • I sartani oggi sono considerati i migliori per abbassare la pressione sanguigna. Sono meno propensi di altri a provocare complicazioni e sono ben tollerati da pazienti di età diverse.

Ogni tipo di farmaco antiipertensivo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Nella maggior parte dei casi, per ottenere un effetto terapeutico è necessaria la nomina di diversi farmaci di diversi gruppi. Oltre a questa classificazione, i medici dividono i farmaci in azione rapida, prolungata e combinata.

Le medicine con effetto antiipertensivo devono essere assunte correttamente al fine di ottenere il massimo beneficio e minimizzare le reazioni negative. Per ogni paziente, gli indicatori aumentano in diversi momenti della giornata. Per diversi anni, gli esperti hanno condotto esperimenti a cui hanno preso parte diverse persone.

Durante questi studi, è stato scoperto che l'assunzione di farmaci antiipertensivi la sera consente di controllare meglio gli indicatori durante il giorno. I pazienti che hanno assunto la medicina al mattino si sono sentiti molto peggio e hanno avuto crisi più spesso di quelli che hanno assunto la droga la sera.

Sono stati i risultati dello studio che hanno permesso ai medici di sviluppare un regime terapeutico per i pazienti con ipertensione. Prescrivono farmaci per la somministrazione la sera, che consente di ottenere il massimo effetto terapeutico e mantenere le prestazioni entro limiti normali. Inoltre, si raccomanda di non superare il dosaggio.

I farmaci per ridurre la pressione sanguigna possono diventare inefficaci dopo la somministrazione per un lungo periodo, ma non è consigliabile superare indipendentemente il dosaggio. Inoltre, non deve combinare farmaci con altri potenti medicinali durante una dose.

conclusioni

Farmaci antiipertensivi - un importante gruppo di farmaci per il trattamento di una delle malattie moderne più comuni (ipertensione arteriosa).

Una varietà di gruppi di farmaci antiipertensivi consente a ciascun paziente di scegliere la medicina giusta.

Puoi cancellare i farmaci da solo solo se ci sono reazioni avverse o complicazioni acute, in altri casi, ridurre temporaneamente il dosaggio e consultare un medico per ulteriori trattamenti.

Perché vengono presi diversi farmaci con ipertensione arteriosa?

I farmaci per la riduzione della pressione non sono universali. Per ogni paziente, lo specialista seleziona il rimedio più adatto. Il primo passo è esaminare e identificare la vera causa dell'aumento degli indicatori.

In alcuni, l'ipertensione è provocata da uno stile di vita improprio, in altri diventa una conseguenza di malattie dei reni e di altri organi interni, molti pazienti sono spesso stressati, quindi gli indicatori aumentano. In ogni caso, il regime di trattamento sarà diverso.

Lo specialista prescriverà i test appropriati, determinerà le condizioni generali del paziente. È richiesto un elettrocardiogramma per valutare il funzionamento del cuore. L'ecografia dei reni è talvolta necessaria, il metodo consente di identificare le malattie degli organi. Inoltre, si tiene conto dell'età del paziente e delle malattie associate. È particolarmente importante escludere di confermare la presenza di malattie neurologiche.

Medicinali particolarmente attentamente selezionati per le donne durante la gravidanza. Dopo aver scelto la medicina giusta, il paziente la prende per un po 'di tempo. Lo specialista monitora la condizione, osserva il deterioramento o il miglioramento per determinare l'efficacia del farmaco. Se necessario, viene prescritto un altro farmaco.

L'ipertensione è solitamente provocata da diversi fattori predisponenti, non solo il cuore soffre, ma anche i vasi, nonché i reni e altri organi interni. Pertanto, i medici prescrivono immediatamente 2-3 farmaci di diversi gruppi per rendere il trattamento il più efficace possibile ed escludere la probabilità di sviluppare una crisi ipertensiva.

Solo un medico dovrebbe combinare le medicine. Di solito combina beta-bloccanti con diuretici (bisoprololo e idroclorotiazide). È consentito assumere diuretici con ACE-inibitori (captopril con idroclorotiazide). È considerato efficace assumere bloccanti dei canali del calcio in combinazione con beta-bloccanti (metoprololo e felodipina).

Sartani e diuretici funzionano bene anche se assunti contemporaneamente (Lazartan e Idroclorotiazide). È vietato combinare i mezzi di un gruppo o elaborare autonomamente un regime di trattamento. È inoltre controindicato l'uso di più di tre medicinali per ridurre la pressione contemporaneamente.

I farmaci per la normalizzazione degli indicatori della pressione sanguigna aiutano a controllare i numeri e prevenire le crisi. La riduzione della pressione viene eseguita con mezzi diversi, ma devono essere selezionati da uno specialista.

Farmaci per la pressione alta

La pressione diastolica o inferiore è un indicatore che ti consente di valutare il lavoro del cuore durante il suo massimo rilassamento. Con il suo aumento regolare, ai pazienti vengono prescritti farmaci per normalizzare i numeri. Questi includono beta-bloccanti, antagonisti del calcio e vasodilatatori.

I farmaci più efficaci per abbassare l'aliquota inferiore sono i seguenti:

Le medicine hanno un effetto pronunciato, riducono la frequenza cardiaca, prevengono le complicanze.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic