La chirurgia a lungo termine per le emorroidi è l'essenza del metodo di indicazioni e controindicazioni

Dopo la dimissione, il medico consiglierà sicuramente la dieta giusta per il momento della riabilitazione. Aiuterà a normalizzare la digestione, evitare le conseguenze indesiderabili della formazione di feci solide, che danneggiano la mucosa del canale anale.

Dalla dieta devi escludere:

  • uva e uvetta;
  • pane nero;
  • latte fresco;
  • kvass;
  • qualsiasi tipo di legumi (fagioli, fagioli, lenticchie, ecc.);
  • verdure crude;
  • bevande gassate;
  • carne di oca, pecora, maiale;
  • funghi;
  • prodotti affumicati;
  • cibi in salamoia;
  • salsicce;
  • cottura.
  • prodotti cotti o al vapore;
  • porridge;
  • frutta;
  • stufati di verdure e insalate;
  • zuppe magre;
  • carne e pesce bolliti.

Una tale dieta aiuterà ad evitare l'insorgenza di costipazione, che può influire negativamente sul ripristino della mucosa intestinale dopo l'intervento chirurgico.

Se tuttavia si presentano feci difficili, dovresti evitare lo sforzo muscolare del retto, un forte sforzo prolungato.

Per eliminare la costipazione, si consiglia di utilizzare un clistere detergente con paraffina liquida o con infusione di erbe.

Una caratteristica distintiva della malattia emorroidaria è la sua progressione costante, che in assenza di un trattamento tempestivo porta a un processo cronico, il verificarsi di complicanze. Il grado iniziale di deformità della vena emorroidaria può essere corretto solo con un cambiamento nella nutrizione e nello stile di vita, le emorroidi di 2 ° grado possono essere trattate con i farmaci.

L'emorroide interna esce dall'ano.

  • mancanza di risultati dalla terapia conservativa (questo è indicato dopo tre mesi di trattamento farmacologico inefficace);
  • 3-4 stadio della malattia emorroidaria con grandi nodi di qualsiasi localizzazione;
  • prolasso non guidato dei coni di emorroidi dal retto con trombosi, strangolamento, necrosi o sanguinamento incontrollato pesante;
  • l'aggiunta di infiammazione dei tessuti periorettali;
  • passaggi fistolosi, ragadi anali profonde;
  • forte dolore con movimenti intestinali, camminare, sforzo fisico;
  • gonfiore dell'anello anale;
  • indebolimento del tono dell'ano, incontinenza;
  • abbondante secrezione mucosa dall'ano, costringendo l'uso di cuscinetti nella vita di tutti i giorni.

L'unico modo per evitare complicazioni fatali in tali situazioni è la tempestiva rimozione radicale delle caverne emorroidali.

Spesso, dopo aver provato i metodi tradizionali e popolari per trattare l'infiammazione dei nodi emorroidali, i medici giungono alla conclusione che è consigliabile un intervento chirurgico.

L'operazione di Longo per le emorroidi comporta la resezione delle aree della mucosa e l'innalzamento delle formazioni emorroidali. I pazienti che hanno superato tale procedura, notano i suoi evidenti vantaggi rispetto ad altre operazioni.

Ma ogni medaglia ha due facce.

La tecnica è stata sviluppata da un famoso coloproctologo italiano. L'altro nome: resezione muco-sottomucosa, emorroidopessi o PPH.

Tale operazione è raccomandata solo ai pazienti con coni di emorroidi del 3-4 ° stadio della patologia, nonché in rari casi nelle fasi iniziali, quando le formazioni raggiungono dimensioni troppo grandi e portano dolore insopportabile al paziente.

L'anestesia viene somministrata per via endovenosa e topica. Questa misura consente di inserire indolore il dilatatore nell'ano.

Dopo l'escissione delle sezioni dei bordi mucosi della ferita vengono fissate con una pinzatrice medica. Il risultato di tale operazione è una violazione della circolazione sanguigna nei nodi e una diminuzione delle dimensioni dei coni. L'operazione di Longo non è accompagnata da dolore, poiché la mucosa vicino ai nodi emorroidali non ha terminazioni nervose.

Schematicamente, l'operazione consiste in 6 fasi:

  1. Dopo che il paziente è posizionato su una sedia, la pelle vicino all'ano viene allungata con fermagli a una profondità di 1 cm dall'ano.
  2. Quindi, un espansore viene introdotto nella regione dell'ano e fissato con quattro suture. Segue un anoscopio con otturatore.
  3. Una sutura con cordino per borsellino viene applicata a pochi centimetri sopra la linea del cambio.
  4. Un movimento circolare con uno strumento speciale rimuove un pezzo di tessuto. La ferita è cucita con punti metallici.
  5. La cucitura viene controllata per la correttezza e l'anoscopio e la cucitrice con i tessuti rimossi vengono estratti.
  6. Un tampone inumidito con un disinfettante e una canna fumaria vengono introdotti nel sito operato, che non deve essere rimosso per 24 ore.

Tale operazione richiede in media 15-20 minuti. Il paziente operato è in ospedale per altri 3-4 giorni, quindi torna a casa, dove ha luogo un periodo di riabilitazione per diversi giorni. In casi eccezionali, il paziente riesce a lasciare le pareti dell'ospedale in un giorno.

Come post-terapia domiciliare sono prescritti sostituzioni giornaliere di tamponi e bagni terapeutici con aghi di camomilla o di pino.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Preparare

Prima di tutto, prima dell'operazione Longo, il paziente deve sottoporsi a un esame appropriato da un proctologo e ai test diagnostici prescritti. Solo dopo aver fornito la conferma medica della necessità di un intervento chirurgico viene prescritta questa procedura.

Se il paziente avverte paura o stress, possono essere prescritti sedativi o sonniferi.

Prima di procedere con l'operazione, l'intestino del paziente deve essere pulito dalle feci con un clistere. Alcuni giorni prima dell'intervento chirurgico, si consiglia di mangiare solo cibi leggeri che non causano costipazione. E poche ore prima dell'operazione, è necessario astenersi dal mangiare cibo e acqua.

Reinserimento

Dopo l'intervento chirurgico di Longo, il paziente deve astenersi dal lavorare per una settimana, poiché ha bisogno di cure (sostituzione dei tamponi con composizioni antibatteriche e lavaggio regolare dell'ano).

Il periodo di riabilitazione implica l'esclusione del sollevamento pesi e degli esercizi che esercitano una pressione sulle vene del pavimento pelvico. È necessario eseguire esercizi terapeutici per evitare il ristagno di sangue nell'area operata.

Si raccomandano anche passeggiate all'aperto e igiene frequente.

Durante il periodo di riabilitazione, il paziente deve seguire la dieta raccomandata dal medico curante, che elimina completamente i cibi ricchi, grassi, piccanti e fritti. Tutto il cibo dovrebbe essere cotto a vapore. Si consiglia di mangiare cereali, cibi vegetali, stufato di verdure, zuppe e brodi, carne e pesce bolliti.

Il paziente deve mantenere l'equilibrio idrico nel corpo e consumare almeno 2 litri di liquidi al giorno. Pertanto, sarà possibile normalizzare il metabolismo e prevenire l'insorgenza di costipazione. Se è già osservata difficoltà alle feci, per la sua eliminazione è meglio usare un clistere con paraffina liquida o infusioni medicinali.

Vantaggio del metodo

L'emorroidopessi è un'operazione che non ha praticamente inconvenienti. I principali vantaggi di questo metodo di intervento chirurgico includono la mancanza di dolore dovuta all'assenza di recettori del dolore nel retto e un breve periodo di riabilitazione.

Sia l'operazione stessa che il periodo di recupero successivo sono considerati indolori. Nell'83% dei casi, le persone non hanno avuto il minimo disagio.

Altri vantaggi della resezione della sottomucosa della mucosa includono:

  • velocità della procedura;
  • minimizzazione di possibili gravi conseguenze;
  • anestesia locale;
  • la possibilità di sbarazzarsi dei sintomi avversi in qualsiasi fase della patologia;
  • restauro dell'aspetto precedente del canale anale;
  • mancanza di cambiamenti estetici dopo l'intervento chirurgico.

La chirurgia longo è la migliore soluzione per le emorroidi nelle donne in gravidanza o nelle madri durante l'allattamento.

Le complicanze dopo emorroidopessi sono estremamente rare. Il loro aspetto è spesso associato alla non conformità alle norme igieniche e all'ignoranza delle raccomandazioni del medico curante. Questi includono:

  1. sanguinamento intraperitoneale - manifestato a causa di una discrepanza nei bordi della mucosa;
  2. fistola rettovaginale - infiammazione durante l'infezione di una ferita;
  3. sepsi retroperitoneale - è una complicanza mortale che si manifesta a causa di infezione dell'intestino nel peritoneo, che provoca avvelenamento del sangue;
  4. trombosi della vena cava - se ciò si verifica, può essere necessaria la rimozione del rene.

Gli svantaggi della chirurgia Longo sono:

  • costo: dipende direttamente dallo stadio della patologia, dalle condizioni cliniche, dai farmaci e dagli strumenti utilizzati. Il prezzo medio è di 38-48 mila rubli;
  • mancanza di efficacia nell'eliminazione delle emorroidi esterne;
  • poche informazioni sulle condizioni dei pazienti operati anni dopo l'intervento.

L'intervento chirurgico di Longo è indicato per le persone con emorroidi interne croniche e prolasso del nodo circolare.

In nessun caso dovresti consentire l'implementazione di questa tecnica per malattie infiammatorie intestinali, neoplasie maligne e malattie del sangue.

La chirurgia laser per emorroidi viene eseguita in regime ambulatoriale. Di regola, su una sedia proctologica. La posa dovrebbe essere comoda con le gambe divaricate.

  • trattano l'ano con anestetico (infiltrazione di soluzione di novocaina o lidocaina nell'area del nodo, lubrificazione con crema Eml), attendono 5-7 minuti affinché il medicinale funzioni;
  • usare l'anestesia endovenosa a breve termine;
  • la rimozione delle emorroidi esterne comporta un'incisione con un raggio sopra ogni nodo con evaporazione strato per strato del tessuto e allo stesso tempo incollaggio dei vasi dell'area trattata (mancanza di sanguinamento);
  • quando si rimuovono le emorroidi interne, viene utilizzato un anoscopio con retroilluminazione, attraverso il quale viene introdotto un coagulatore nel retto;
  • Dopo aver determinato la localizzazione del nodo, il chirurgo coagula le ustioni dei tessuti strato per strato e sigilla i vasi;
  • piccoli nodi si coagulano influenzando lo stelo, nodi grandi - su tutta la superficie;
  • dopo la rimozione delle emorroidi con un laser, il riposo è necessario per mezz'ora, non sono necessarie medicazioni.

In una procedura, non vengono rimosse più di tre emorroidi. Esistono due modi per cauterizzare le emorroidi:

  • inizio transmucoso dal bordo prossimale del nodo, l'elettrodo viene alimentato all'esterno, spostandosi sequenzialmente di 2 mm verso il bordo della formazione: il nodo è notevolmente ridotto di dimensioni, la gamba smette di essere alimentata con sangue;
  • subdermico-sottomucoso: la fibra viene inserita nel nodo attraverso una puntura, che consente al nodo di bruciarsi dall'interno.

Coagulazione laser delle emorroidi

Un precedente intervento chirurgico per eliminare le emorroidi comportava una resezione parziale della parte del retto in cui si erano accumulati i noduli emorroidali infiammati. Tale operazione è stata considerata molto traumatica, poiché c'era un'alta probabilità di complicanze postoperatorie e il paziente necessitava anche di un lungo periodo di recupero.

Alla fine del secolo scorso, il professore italiano Antonio Longo ha escogitato una tecnica alternativa, che è molto meno pericolosa per il paziente. L'operazione prende il nome dal suo creatore, anche se in chirurgia viene spesso definita emorroidopessi.

Durante l'intervento, non viene rimosso un frammento del retto interessato, ma un epitelio mucoso nell'area situata sopra la linea di emorroidi. Quindi la ferita viene fissata con staffe di titanio. Di conseguenza:

  • i noduli estrusi vengono tirati nell'ano;
  • nelle vene interessate, il sangue smette di fluire;
  • le vene si uniscono e gradualmente scompaiono, lasciando dietro di sé una piccola cicatrice.

L'operazione è indolore, poiché le sezioni della mucosa nel retto in cui non sono presenti terminazioni del dolore sono soggette a resezione.

Qualsiasi intervento chirurgico comporta: preparazione, che riduce al minimo la probabilità di complicanze, l'operazione stessa e il periodo postoperatorio. Analizzeremo tutti i passaggi in modo più dettagliato.

Preparare

Prima della nomina dell'intervento, il paziente viene esaminato da un proctologo. Durante l'esame, vengono prescritti alcuni test ed esami:

  • esami del sangue generali, esami delle urine;
  • esame del sangue per lo zucchero;
  • elettrocardiografia;
  • radiografia del torace;
  • palpazione del retto;
  • sigmoidoscopia o colonscopia.

Se non vengono rivelate controindicazioni (le abbiamo menzionate in precedenza), quindi due giorni prima del giorno dell'intervento chirurgico, il paziente viene messo a dieta. Gli alimenti ricchi di fibre che contribuiscono alla flatulenza vengono completamente rimossi. La dieta viene convertita in cibo facilmente digeribile: zuppe di verdure, prodotti lattiero-caseari, carne magra, pollame e pesce.

Un paio d'ore prima dell'intervento, al paziente viene somministrato un clistere per pulire lo stomaco, vengono eseguite procedure igieniche per pulire l'ano, il perineo e i genitali.

operazione

La chirurgia viene eseguita in anestesia locale. In rari casi, è consentito l'uso dell'anestesia epidurale, quando il paziente può rimanere cosciente o sonnecchiare. Per eseguire l'operazione stessa, sono necessari strumenti speciali:

  1. Anoscope è un tubo di plastica vuoto dotato di una maniglia. Con il suo aiuto, è possibile aumentare il lume del retto, facilitando l'accesso del medico all'area danneggiata.
  2. Il dispositivo è un resector. Utilizzato per l'escissione parziale della mucosa del posteriore.
  3. Cucitrice circolare. È necessario per stringere i bordi dei tessuti tagliati con clip in titanio.

Possesso

Ecco l'avanzamento graduale dell'operazione Longe:

  1. Il paziente è posto sul tavolo, le gambe sono fissate su supporti.
  2. Viene somministrata l'anestesia locale, dopo di che, con l'aiuto di morsetti chirurgici, la pelle dell'ano viene allungata ai lati.
  3. Un espansore viene introdotto nell'ano, fissato con quattro suture.
  4. Un anoscopio viene inserito nel retto attraverso il dilatatore.
  5. Sulla parte superiore della linea dentata, la mucosa è bordata da una sutura circolare con cordino per proteggerla dalle torsioni e per garantire una linea di cucitura uniforme. Usando un anoscopio, il chirurgo controlla la qualità della cucitura in tutta l'area.
  6. Una cucitrice circolare è inserita nel lume dell'ano.
  7. I bordi della sutura con cordino della borsa sono serrati con fili, le loro estremità sono messe in evidenza attraverso la pinzatrice.
  8. La pinzatrice viene ruotata in un cerchio, tagliando i noduli emorroidali con una lama.
  9. La sezione di taglio della mucosa viene rimossa, i bordi dell'incisione sono collegati e cuciti con staffe di titanio.
  10. Una cucitrice viene rimossa dall'ano, il risultato dell'operazione viene valutato utilizzando un anoscopio, quindi viene rimosso anche. L'ultimo a eliminare l'espansore.
  11. Un tampone con un unguento o gel medicato viene inserito nell'ano, così come un tubo per lo sfiato dei gas. Tutto questo viene rimosso esattamente un giorno dopo la fine dell'operazione.

L'operazione non richiede più di 20 minuti, anche se molto dipende dalle complicazioni e dall'esperienza del medico. Se tutto è andato bene, il paziente viene dimesso dall'ospedale dopo tre giorni. Un congedo per malattia è rilasciato per una settimana.

Affinché le conseguenze dell'operazione guariscano correttamente, al paziente viene prescritto:

  • supposte e unguenti antiemorroidali, imbevute di sostanze contro i batteri;
  • dieta postoperatoria.

Spieghiamo l'ultimo punto in modo più dettagliato. Dal menu giornaliero vengono completamente rimossi:

  • dolce e da forno;
  • cibi fritti e grassi;
  • bevande gassate;
  • alcool.

Una dieta quotidiana dovrebbe includere:

  • zuppe liquide;
  • porridge;
  • macedonia di frutta e verdura;
  • Pane bianco;
  • carne bollita di varietà a basso contenuto di grassi;
  • uccello o pesce.

È anche prescritto di bere almeno due litri di liquido al giorno, preferibilmente acqua potabile.

La dieta è prescritta per prevenire la costipazione nel paziente. Se, tuttavia, il paziente ne soffre, vengono prescritti lassativi, come Dufalac, Normase, Lattulosio, supposte di glicerina e così via.

La legatura è un metodo moderno, sicuro, quasi non invasivo per il trattamento delle emorroidi, la cui essenza è quella di spremere le arterie e le vene che alimentano le emorroidi, gli anelli di lattice. Di conseguenza, l'accesso della nutrizione, dell'ossigeno alle emorroidi viene bloccato, seguito dalla necrosi dei tessuti colpiti, dalla loro morte.

L'essenza della procedura per la legatura delle emorroidi

L'anello in lattice è ipoallergenico, realizzato in materiale ecologico, sicuro per pazienti di qualsiasi genere, età.

A seconda del metodo di installazione degli anelli di lattice, la legatura dei nodi emorroidali viene eseguita meccanicamente o utilizzando un vuoto.

Metodo meccanico

La legatura delle emorroidi viene eseguita su una sedia speciale. Un anoscopio viene introdotto nel retto, attraverso il quale un legatore, un nodo eccitante, viene consegnato alla vena varicosa. Il vaso allargato viene isolato dai tessuti circostanti, una legatura viene lanciata sul nodo, l'anello in lattice comprime le emorroidi senza danneggiare le sezioni vicine del retto o dell'ano. L'operazione è possibile solo se la base dell'emorroide è ben visualizzata. L'operazione dura non più di mezz'ora.

Modo di vuoto

L'operazione consiste nel portare un legatore speciale con un'aspirazione al nodo emorroidario attraverso l'anoscopio. Il foro nel dispositivo è chiuso per pressurizzare, il che porta a un serraggio del nodo, sulla base del quale il medico posiziona due legature.

Dopo l'operazione, il foro nell'aspirazione viene aperto per stabilizzare la pressione e impedire la separazione del nodo con sanguinamento. Il vuoto è un modo più semplice per legare il lattice delle emorroidi, che non richiede un profilo chiaro della cavità varicosa.

Quando non vi è alcun effetto della terapia farmacologica, il paziente è preoccupato per frequenti esacerbazioni di emorroidi, sanguinamento, forte dolore, è necessaria la pronta rimozione delle vene varicose.

Specialista

  • Le fasi iniziali delle emorroidi interne, che sono accompagnate da grandi dimensioni di coni dilatati varicosi
  • Emorroidi interne 3-4 gradi.
  • Prolasso circolare, quando le emorroidi cadono intorno all'ano insieme alla mucosa intestinale.
  • Prolasso concomitante del retto.
  • Rettocele nelle donne - sporgenza della parete intestinale verso la vagina.

La chirurgia longo per emorroidi interne è un trattamento efficace popolare. Consente al paziente di liberarsi rapidamente dei nodi dolorosi e sanguinanti. Le donne durante la gravidanza e l'allattamento dovrebbero astenersi dall'eseguire tali manipolazioni. Questo metodo non viene eseguito secondo le indicazioni di emergenza, è un tipo pianificato di manipolazione chirurgica. Inoltre, il corso del periodo postoperatorio è complicato dall'impossibilità di prescrivere una terapia antibiotica.

Il metodo Longo richiede l'uso di strumenti usa e getta speciali.

  • Anoscopio, che è un tubo di plastica con retroilluminazione. Con il suo aiuto, puoi eseguire comodamente manipolazioni ed esaminare l'area del campo chirurgico.
  • Un resector speciale con cui vengono eliminate la mucosa intestinale e le emorroidi.
  • Una cucitrice meccanica circolare che ricorda una cucitrice meccanica. È usato per tessuti di sutura.
Il paziente viene posto su una sedia speciale, le sue gambe sono fissate su supporti.Ciò facilita l'accesso del medico al campo chirurgico.
Nell'area delle sporgenze emorroidali, il perineo, l'ano, la pelle e le mucose sono trattate con un antisettico.Tale manipolazione è necessaria per disinfettare e prevenire le complicanze.
Trascorrere l'anestesia endovenosa, epidurale o locale.La mucosa delle emorroidi e dell'intestino non ha terminazioni del dolore. L'anestesia è necessaria per l'introduzione del dilatatore nel retto.
Le clip vengono applicate all'ano.Con il loro aiuto, allungare l'ano per fornire una migliore visibilità.
Un dilatatore anale viene introdotto nell'intestino.Riparalo con le suture per prevenire la perdita.
Un anoscopio viene fatto passare attraverso questo dilatatore; una sutura a cordoncino per borsellino viene applicata sulla mucosa rettale con una pinzatrice.Lo tirano su, lo stringono e lo legano.
Tagliare l'area formataLe sue estremità sono cucite insieme. Supporti in titanio imposti.
Rimuovere l'anoscopio con l'espansore.Verificare la corretta sutura
Vengono introdotti Turunda con unguento medicinale e un tubo di sfiato.Ciò impedisce l'attaccamento di un'infezione secondaria e contribuisce alla normale scarica di gas.

Su questo, l'operazione eseguita dal metodo longo termina. Dura non più di 20 - 25 minuti. Tale intervento chirurgico è il modo più efficace ed efficace per trattare le emorroidi interne.

La rimozione laser delle emorroidi per esposizione alle alte temperature esclusivamente sulla lesione delle dimensioni più piccole porta a:

  • distruzione dei tessuti nel posto giusto;
  • ustione asettica;
  • necrosi locale con successive cicatrici;
  • sigillare i vasi con la distruzione delle terminazioni nervose;
  • operazione sul campo di sterilizzazione.

Cioè, il laser taglia e cauterizza contemporaneamente i tessuti - questa è l'essenza della coagulazione laser.

Controindicazioni alla chirurgia

Immediatamente prima dell'operazione, il paziente viene esaminato da un anestesista, vengono misurati il ​​polso e la pressione.

La rimozione delle emorroidi anche nelle fasi successive può essere controindicata. Inoltre, le restrizioni sono direttamente correlate alla natura dell'intervento proposto: con metodi minimamente invasivi - uno e con metodi radicali - altri. Quadro restrittivo generale quando le emorroidi non possono essere utilizzate:

  • malattia emorroidaria durante un'esacerbazione;
  • neoplasie nel retto di qualsiasi genesi;
  • diabete mellito, che viola il tasso di guarigione delle ferite, creando un rischio di sanguinamento grave;
  • esacerbazione di malattie somatiche, in particolare dal sistema digestivo;
  • grave patologia del cuore, vasi sanguigni;
  • Morbo di Crohn;
  • gravidanza, allattamento;
  • infezioni di qualsiasi eziologia;
  • Infezione da HIV, AIDS;
  • vecchiaia, limitando la possibilità di utilizzare l'anestesia generale.

La gravità del processo viene interrotta dalla terapia sintomatica, dopo di che l'operazione può essere eseguita con successo.

Tecniche per la conduzione

Prima dell'operazione, al paziente viene assegnato un esame completo per identificare le controindicazioni.

Si consiglia la legatura dei nodi emorroidali interni per:

  • inefficienze della terapia conservativa nelle prime fasi delle emorroidi;
  • disagio costante nella regione anorettale;
  • perdita di nodi con l'impossibilità di riduzione;
  • frequenti ricadute della patologia;
  • complicazioni potenzialmente letali.

Ci sono più controindicazioni all'operazione:

  • fasi iniziali e tardive delle emorroidi;
  • malattie del sangue e sistemi di coagulazione;
  • forma combinata di patologia;
  • crescita del tumore;
  • infiammazione della regione del retto con e senza crepe;
  • proctite o paraproctite;
  • problemi con il sistema cardiovascolare e il sistema nervoso centrale.

La questione dell'opportunità di vestire i nodi emorroidali con anelli di lattice in ogni singolo caso è decisa dal medico dopo un esame clinico e di laboratorio del paziente.

L'emorroidopessia è prescritta in situazioni in cui i processi emorroidali sono di natura locale interna. Aiuta con le seguenti diagnosi:

  • la malattia è nelle sue fasi iniziali, ma i noduli si sono sviluppati a grandi dimensioni, il che provoca grave disagio e sofferenza al paziente;
  • la malattia ha raggiunto il terzo o il quarto stadio;
  • coni emorroidali cadono costantemente al minimo sforzo fisico;
  • l'estrusione di noduli avviene contemporaneamente al prolasso del retto;
  • l'intestino rettale sporge nella vagina.

In tutte queste situazioni, i farmaci risparmiatori e i metodi minimamente invasivi, purtroppo, non possono aiutare, perché Longue è la soluzione più preferibile e completamente affidabile.

Il metodo descritto ha una serie di controindicazioni. L'intervento chirurgico non può essere eseguito in caso di:

  • scarsa coagulazione della linfa;
  • la presenza di tumori maligni nel colon;
  • infezione acuta da lesioni intestinali.

L'operazione non è pericolosa per le donne in gravidanza affette da emorroidi e per le madri che allattano.

Vantaggi

Elenchiamo i principali vantaggi della tecnica descritta:

  • passa senza perdita di sangue e senza dolore;
  • la degenza in ospedale è ridotta al minimo;
  • l'intervento richiede poco tempo;
  • effettuato in anestesia locale;
  • non ci sono praticamente complicazioni;
  • le ferite non fanno male, il periodo di riabilitazione è breve;
  • l'operazione viene eseguita con strumenti monouso.

Svantaggi

Tuttavia, questa tecnica non è una panacea. Oltre alle controindicazioni già elencate sopra, nomineremo alcune altre carenze:

  1. Non è possibile intervenire con emorroidi esterne.
  2. Gli strumenti usa e getta usati costano molti soldi.
  3. Non è ancora possibile giudicare le conseguenze a lungo termine per il paziente.

Possesso

Se il medico ha prescritto un trattamento adeguato per le emorroidi al paziente, questo ha successo al 95%. Pertanto, è difficile sopravvalutare l'importanza delle indicazioni per la rimozione laser delle emorroidi:

  • emorroidi interne o esterne complicate da sanguinamento (stadio 1-3);
  • una combinazione di patologia con fessure o fistole rettali;
  • Nodi grandi e non regolabili
  • infiammazione del retto;
  • trombosi dei nodi.

In un caso estremo, è possibile rimuovere le emorroidi con un laser e con 4 stadi della malattia, ma l'efficacia di tale intervento è piccola, poiché il laser non può cauterizzare nodi di grandi dimensioni.

La tecnica minimamente invasiva della coagulazione laser non ha praticamente controindicazioni. Il limite è l'ultimo stadio della malattia o dell'infezione della regione anale e perianale (l'interruzione del processo di infezione aprirà l'accesso alla coagulazione laser).

Per quanto riguarda la trombosi dei nodi o la grave infiammazione del retto, la rimozione delle emorroidi laser è necessariamente combinata con la terapia conservativa.

Viene eseguito in regime ambulatoriale, senza sangue, in anestesia locale. Dopo l'intervento chirurgico, viene inserito un tampone denso nell'ano. Questo è l'unico disagio per il paziente.

La presenza di nodi emorroidali di terzo e quarto grado derivanti dalla patologia cronica interna delle vene rettali sono le principali indicazioni per la nomina di specialisti di chirurgia di Longo.

Le principali indicazioni per l'appuntamento:

  1. 3-4 stadio delle emorroidi, quando ci sono solo emorroidi grandi interne.
  2. Rettocele, in cui le pareti del retto sporgono nella parte posteriore della vagina. Molto spesso questo accade durante il parto quando si rompe l'organo genitale interno di una donna.
  3. Trombosi dei nodi interni.
  4. Rimozione di coni caduti attorno all'intera circonferenza dell'intestino.

Spesso, la manipolazione è prescritta per i bambini, se necessario, per le donne in gravidanza e in allattamento.

È più razionale assegnare l'operazione Longo proprio in tali stati quando non ci sono nodi esterni. Altrimenti, il trattamento richiede molto tempo, il che non è sempre efficace.

La tecnica ha poche controindicazioni, ma è importante conoscerle. Non è possibile eseguire un intervento chirurgico Longo nei casi:

  1. Processi infiammatori acuti nell'intestino.
  2. Formazioni oncologiche del colon.
  3. Malattie del sangue.

Indicazioni per la conduzione

Possesso

  • impatto minimo sui tessuti adiacenti ai coni infiammati delle emorroidi;
  • breve durata della procedura (non più di mezz'ora);
  • assenza quasi totale di dolore quando si utilizza l'anestesia locale (non è necessaria l'anestesia);
  • il paziente non ha bisogno di un periodo di riabilitazione stazionario, torna a casa - il giorno dell'intervento chirurgico, inizia a lavorare - il giorno successivo;
  • le tecniche minimamente invasive non lasciano cicatrici, non deformano il retto, l'ano;
  • l'assenza di gravi controindicazioni comporta l'uso di una tecnica minimamente invasiva per la rimozione dell'emorroide nei pazienti più anziani con molte malattie concomitanti;
  • La bassa morbilità della tecnica consente loro di essere utilizzati in qualsiasi fase della malattia emorroidaria.

Oggi usano una serie di tali innovazioni:

  • La desarterizzazione è il modo più efficace di rimozione non chirurgica dei coni emorroidali. La linea di fondo è la legatura delle arterie che alimentano la cavità attraverso un anoscopio, dopo aver preliminarmente determinato la posizione di ciascun vaso mediante ultrasuoni. Il risultato è l'esclusione dei nodi emorroidali dal sistema nutrizionale generale della zona anorettale con la loro successiva morte. La procedura prevede una cura al 95%, garantisce l'assenza di ricadute, ma costosa a causa dell'attrezzatura utilizzata. Prezzi a Mosca: da 14 rubli a 800 rubli (a seconda del numero di nodi raggruppati, le qualifiche del chirurgo, lo stato della clinica);
  • La legatura in lattice è la seconda procedura più efficace: oltre il 90%. La linea di fondo è l'esclusione della formazione emorroidaria dal flusso sanguigno dopo che un ricciolo di lattice viene lanciato sulla gamba del nodo, che si contrae gradualmente. Dopo un paio di settimane, il sito interno delle emorroidi muore, viene esaltato naturalmente insieme al ricciolo. Meno: l'indicazione è solo i dossi interni. Inoltre, mentre l'anello viene tirato insieme, il paziente può sentire un corpo estraneo nell'ano. Il costo della legatura a Mosca: da 2 rubli (per nodo) a 400 rubli;
  • La sclerosi è l'eliminazione delle emorroidi introducendo un farmaco speciale nel nodo che incolla le pareti del cono stesso, i vasi che lo forniscono. Il blocco della nutrizione porta alla morte della formazione emorroidaria. La procedura è rapida, indolore. Meno: applicabile solo ai nodi interni delle emorroidi, esclusi con intolleranza individuale al farmaco sclerosante, la ricaduta è possibile, poiché la causa della malattia non viene eliminata. Prezzi per la scleroterapia a Mosca: da 1 rublo a 500 rubli, a seconda del numero di nodi rimossi;
  • Coagulazione laser - indicata per emorroidi di qualsiasi localizzazione. La linea di fondo è l'effetto del laser sulla cavità venosa nel suo insieme, che provoca la coagulazione delle proteine ​​nelle pareti dei vasi sanguigni e dei coni. Le vene e le arterie si fondono, la nutrizione della caverna si interrompe, i nodi scompaiono senza sanguinamento per un paio di settimane. Il costo della procedura a Mosca: da 12 a 000 rubli (per 18 nodi emorroidali);
  • Fotocoagulazione a infrarossi - esposizione di una gamba cavernosa a un raggio di luce infrarossa focalizzata con coagulazione di proteine ​​nelle pareti dei vasi sanguigni, bloccando la normale alimentazione. La procedura richiede diverse sessioni. È usato principalmente nella prima fase della malattia emorroidaria. La procedura è comoda, indolore, ma spesso dà ricadute. Prezzi a Mosca: da 1 a 000 rubli.
  • Criodistruzione: congelamento dei nodi emorroidali con azoto liquido (temperatura inferiore a 180-200 C), che colpisce solo le aree danneggiate, poiché le aree sane attraverso le arterie creano un "bordo" termico che impedisce la penetrazione del freddo nei tessuti vicini. Le cellule morte escono dal retto in circa una settimana. La criodistruzione è indolore, non lascia cicatrici, non provoca sanguinamento. Ma - stimola il sistema immunitario. La controindicazione è trombosi o necrosi del nodo, proctite progressiva e paraproctite. La procedura non viene eseguita per le donne in gravidanza e in allattamento. A Mosca e nei grandi centri regionali, il prezzo della manipolazione è di 4 000 rubli. Nelle regioni, il costo è leggermente inferiore: da 8 a 000 rubli. L'operazione di criodistruzione è estremamente rara.

Pertanto, prima di eseguire un'operazione per rimuovere le emorroidi, è necessario raccogliere tutte le informazioni necessarie sulla clinica e sul chirurgo, di cui ti fidi della tua salute, conoscere le recensioni dei pazienti operati.

Preparare

Prima dell'operazione di legatura dei nodi emorroidali, ogni paziente passa attraverso diverse fasi preparatorie:

  • esame clinico minimo, tra cui: OAA, OAM, biochimica, ECG, FLG, RW, test HIV, sangue per epatite virale, anoscopia (esame digitale), sigmoidoscopia, colonscopia;
  • aderenza a una dieta settimanale, esclusi piatti fritti, grassi, speziati, affumicati, in scatola, salati, soda, alcool;
  • in accordo con il medico, la cancellazione degli anticoagulanti una settimana prima dell'intervento;
  • pulizia dell'intestino: il giorno dell'intervento chirurgico al mattino - microclysters o lassativi (Bisacodyl, Glycerin, Calciolax);
  • misure igieniche.

L'operazione viene eseguita in regime ambulatoriale o in day hospital.

Il paziente deve essere esaminato al minimo clinico:

  • OAC, OAM, biochimica (zucchero, colesterolo);
  • PTI (indice protrombinico);
  • RW, HIV, epatite;
  • ECG;
  • FLG;
  • anoscopia, sigmoidoscopia, colonscopia - come prescritto dal medico;
  • per le donne - la conclusione di un ginecologo, per tutti - la conclusione di un terapeuta.

L'elenco degli studi può essere ampliato a discrezione del medico.

Pochi giorni prima dell'intervento, il paziente segue una dieta per formare una leggera feci dopo l'intervento chirurgico.

MaiPermesso
PaneLatticini
focaccinaStufato di verdure
Tutti i prodotti farinaceiPorridge liquido
Alimenti gassanti: cavolo, uva, legumiAcqua almeno 2,5 l / giorno

Per la prevenzione della flatulenza alla vigilia dell'operazione, viene assunto Smecta o Espumisan. Se i nodi interni sono soggetti alla rimozione delle emorroidi, mettono clisteri di pulizia: la sera e la mattina o nominano lassativi la sera (Fortrans, Lavakol). Con le emorroidi esterne questo non è necessario.

Metodi non sempre meno traumatici portano al risultato desiderato. Quindi, viene prescritta una tradizionale operazione di rimozione delle emorroidi. L'emorroidectomia è l'unica soluzione per la malattia emorroidaria di 4 ° grado. Per la sua attuazione, è necessaria una preparazione speciale: esame clinico e di laboratorio, sollievo dei processi acuti, aggiustamento dei farmaci che vengono assunti dal paziente per motivi di salute.

La chirurgia per rimuovere le emorroidi comporta un algoritmo di esame standard:

  • presa di storia, audit digitale del retto per determinare la localizzazione e le condizioni dei nodi;
  • OAC, OAM, biochimica - screening per la salute generale;
  • coprogramma;
  • test di coagulazione del sangue;
  • gruppo sanguigno;
  • test per lyues, HIV, epatite virale;
  • ECG;
  • FLG;
  • Ultrasonografia dell'addome;
  • anoscopia, sigmoidoscopia, colonscopia, irrigoscopia - su raccomandazione di un medico.

Pochi giorni prima dell'operazione sulle emorroidi, il paziente segue una dieta, progettata per normalizzare la digestione, le feci. Per fare questo, la dieta include cibi ricchi di fibre, verdure, frutta, yogurt, yogurt magro.

In assenza del risultato desiderato, i lassativi sono collegati (Guttalax, Dufalac, un breve corso di preparazioni di senna). È esclusa la scelta indipendente di un farmaco.

Alla vigilia dell'operazione, è necessario seguire rigorosamente una serie di regole:

  • l'ultimo pasto - non oltre 11 ore prima dell'intervento chirurgico;
  • il perineo viene rasato, viene eseguita l'igiene dell'area intima, viene preparata e messa la biancheria pulita;
  • la mattina del giorno dell'intervento, fanno un clistere purificante;
  • se è pianificata l'anestesia generale, il paziente non deve bere acqua.

Oggi, la polizza assicurativa medica obbligatoria prevede due varianti di escissione radicale dei nodi emorroidali: emorroidectomia con varietà ed emorroidopessi.

Hemorrho>

Questa è un'operazione classica per le emorroidi. Un simile intervento rettale è stato utilizzato dalla metà degli anni '30 del secolo scorso. L'emorroidectomia fornisce risultati eccellenti (efficienza - oltre il 98%), praticamente senza recidive. Ma è traumatico, caratterizzato da grande perdita di sangue, presenza di molte complicazioni. La proctologia moderna pratica tre opzioni per l'emorroidectomia: la rimozione delle emorroidi secondo Milligan-Morgan, Ferguson, Parks.

Dopo l'intervento chirurgico: com'è il periodo di riabilitazione

Il periodo di recupero dopo la rimozione delle emorroidi procede in modo diverso a seconda della gravità della condizione, dei sintomi, dell'età e della patologia concomitante. Di grande importanza è il tipo di intervento chirurgico eseguito. Dopo una emorroidectomia aperta, è richiesto un mese e mezzo per la riabilitazione, dopo una chiusa - tre settimane. L'emorroidopessi comporta una settimana per ripristinare la disabilità.

Durante il periodo di riabilitazione, è importante seguire le raccomandazioni del proctologo, per essere in costante contatto con lui. Il medico provvede al follow-up postoperatorio per ogni paziente dopo la dimissione dall'ospedale, fino a quando tutti i problemi che sorgono dopo l'operazione sono risolti. Le principali aree di impegno durante il periodo di recupero sembrano così.

La rimozione dei nodi emorroidali comporta la limitazione del carico associato ad un aumento della pressione intra-addominale - sollevamento pesi, movimenti attivi, bruschi, tensione durante i movimenti intestinali. Invece, è consentito girare da un lato all'altro, sorseggiando, esercizi di respirazione. L'obiettivo è la prevenzione della trombosi, delle vene varicose e nei primi tre giorni - solo una distrazione dalle sensazioni postoperatorie.

Puoi alzarti il ​​secondo o il quarto giorno, a seconda del benessere del paziente. Mentre la ferita guarisce, il numero di esercizi si espande, ma quando giace o in piedi. Esercizi di Kegel efficaci che allenano i muscoli del pavimento pelvico.

Puoi sederti dopo la scomparsa del dolore nella regione anorettale, non prima di una settimana dopo. Lentamente, gradualmente. I proctologi consigliano per prima cosa un cuscino per sedersi o un circolo di nuoto.

I primi due mesi non possono trasportare un carico superiore a 2 kg. La palestra è consentita solo dopo tre mesi, ad eccezione del carico di potenza.

Una dieta corretta è la condizione principale per la prevenzione della ricorrenza delle emorroidi. La chirurgia per rimuovere le emorroidi in base alle recensioni dei pazienti cambia radicalmente le preferenze gastronomiche. Il primo giorno dopo l'intervento chirurgico - la fame, in modo che i movimenti intestinali non danneggino i punti. Nei giorni seguenti, devi seguire semplici regole:

  • nutrizione frazionata, in piccole porzioni, cibo - tritato al massimo per un'assimilazione completa ma facile;
  • 80% della dieta - alimenti vegetali, frutta e verdura bolliti, cotti al forno o crudi;
  • carne e pesce sono solo magri;
  • ogni mattina - un cucchiaino di olio vegetale e un bicchiere di acqua pulita prima di mangiare;
  • la dieta bevente è calcolata dalla formula: 40-50 ml per 1 kg di peso (a seconda della natura delle feci).
PermessoProibito
Grano saraceno, porridge di miglio sull'acquaAcetosa, cavolo, rapa
Kefir a basso contenuto di grassi per la notteMele crude, lamponi, datteri
Formaggio scrematocaffè
Verdure al forno, fruttaAffumicato, salato, in salamoia, in scatola
Pane di farina integraleFunghi legumi
Pollo bollito, manzoDolci da forno
Zuppe Di VerdureCarne grassa
TisanaLatte intero

Sindrome del dolore

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le emorroidi, il forte dolore della zona anorettale dura abbastanza a lungo. I dolori gravi scompaiono il 5-7 ° giorno, ma il dolore periodico dell'ano, specialmente dopo la defecazione, può durare per mesi. Per interrompere l'uso di FANS: Nise, Ketanov, Ibuprofen. Localmente: Rilievo: l'intera gamma, Ultraproct, Anestezol, Procto-Glivenol, Aurobin, Proctosan. Se il dolore è eccessivo, vengono utilizzati antidolorifici, consultare un medico.

La guarigione delle ferite

Il ripristino dell'anello anorettale dopo l'intervento chirurgico per le emorroidi è uno dei compiti di riabilitazione più importanti. Un certo numero di farmaci aiuterà in questo: Solcoseryl (gel, unguento), Levomekol, Natalsid, Methyluracil, Olio di olivello spinoso. Puoi usare le ricette della medicina tradizionale, in particolare i bagni sessili con decotti di erbe medicinali.

La riabilitazione dopo la rimozione delle emorroidi include l'igiene intima quotidiana: dopo ogni movimento intestinale a casa, lavando la zona anorettale, l'ano con acqua fresca, fuori casa - usando assorbenti igienici anziché carta igienica. Macchia la superficie trattata con salviette sterili, non con un asciugamano. Il lino dovrebbe essere senza cuciture ruvide, da tessuti naturali.

Il trattamento delle emorroidi con anelli non richiede il ricovero in ospedale. Ma dopo l'operazione, i pazienti dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico per diverse ore. Se dopo un'ora non ci sono complicazioni, il paziente torna a casa. Per diversi giorni si può sentire la presenza di un corpo estraneo nel retto.

A casa, devono essere seguite alcune regole di comportamento raccomandate dal medico. Ciò contribuirà ad accelerare un recupero completo, riducendo al minimo il rischio di complicanze:

  • dopo l'operazione, non puoi sederti per diversi giorni, poiché la legatura potrebbe staccarsi;
  • necessità di eliminare lo stress, l'attività fisica;
  • sono necessarie procedure igieniche quotidiane dopo ogni atto di defecazione, è meglio lavare con decotti di erbe;
  • per un paio di settimane vietato sport, sollevamento pesi, duro lavoro fisico;
  • è necessario prendersi cura della prevenzione della costipazione: regolare la dieta, includere l'uso quotidiano di verdure, erbe, frutta, fibre in qualsiasi forma;
  • escludere dal menu caffè, tè forte, cibi grassi, alcool;
  • tutto il cibo deve essere cotto a vapore o liquido;
  • regime di consumo giornaliero - almeno 2,5 litri di acqua.

Se il medico ha raccomandato, dovrebbero essere presi preparati speciali:

  • analgesici (Nurofen, Askofen, Pentalgin);
  • anticoagulanti (Cardiomagnyl, Aspirin, Thrombo ass) - non più di 5 giorni;
  • Lassativi (Guttalax, Dufalac, Normase) - fino a 6 settimane;
  • supposte antinfiammatorie (sollievo, Natalsid, Ultraproct) - prevenzione delle complicanze;
  • antibiotici (tetraciclina, levofloxacina, levolet) - con l'aggiunta di un'infezione secondaria.

La legatura dei nodi emorroidali è una procedura semplice che richiede un'attenta attenzione per il paziente.

Durante l'operazione, l'apparato interno legamentoso del retto non è affatto ferito, quindi non è necessaria una lunga riabilitazione.

Dopo l'intervento chirurgico, il paziente dovrà trascorrere non più di 3-4 giorni in clinica. Quando si utilizza il metodo Longo, il dolore all'ano durante questo periodo sarà molto inferiore rispetto all'emorroidectomia classica.

Il tempo di riabilitazione del lavoro può variare a seconda del caso specifico. Più spesso il paziente deve astenersi dall'andare al lavoro per almeno 3-5 giorni.

Dopo il ritorno a casa, è importante osservare le seguenti raccomandazioni:

  1. Escludere il sollevamento pesi e il carico pesante sulle vene del pavimento pelvico.
  2. Esegui quotidianamente esercizi leggeri che aiutano a prevenire lo sviluppo di stasi del sangue nel bacino. Il complesso dovrebbe essere selezionato dal medico curante.
  3. Fai delle passeggiate all'aria aperta.
  4. Osserva l'igiene della zona anale, fai regolarmente la doccia.

Caratteristiche del periodo di riabilitazione

Dopo l'intervento chirurgico secondo il metodo longo, il paziente trascorre in ospedale da 1 a 3 giorni. Dipende dalla presenza o dall'assenza del processo infiammatorio nell'area della sutura postoperatoria, dalla velocità di guarigione della ferita e dal benessere del paziente. Ulteriore recupero e riabilitazione viene effettuato in regime ambulatoriale.

Tali interventi sono generalmente ben tollerati. Il paziente è considerato inabile per 7 giorni, in questo momento a una persona malata viene concesso un congedo per malattia. Durante la settimana successiva, si raccomanda di osservare un regime gentile. Dopo aver iniziato a lavorare, se è associato al lavoro fisico, dovresti passare a una modalità leggera per diverse settimane.

Staff di miele

  • Utilizzare farmaci locali e sistemici antibatterici, antinfiammatori, se necessario, lassativi.
  • Escludere l'attività fisica attiva e il sollevamento pesi.
  • Cerca di non provocare un aumento della pressione intra-addominale: non tossire forte, non spingere, non ridere.
  • È necessario eseguire esercizi speciali per eliminare il ristagno di sangue nel bacino.
  • Stai in piedi per molto tempo, cammina.
  • Effettuare procedure igieniche quotidiane della regione anorettale. Una doccia fresca dovrebbe essere utilizzata per questi scopi.
  • Seguire una dieta con una predominanza di prodotti lattiero-caseari e vegetali, fluidi, mucose alimentari: gelatina, cereali. Si consiglia di utilizzare macedonie di frutta e verdura, carne o pollame magri, cotolette di vapore, pesce. È necessario rifiutare fritti, spezie, condimenti, alcool, bevande gassate.
  • Si raccomanda di eseguire l'atto di defecazione entro 7-10 giorni solo dopo aver pulito clisteri o assunto lassativi: dufalac, lactusan, biscodil.

Il movimento intestinale indipendente è possibile dopo la fine di questo periodo.

  • Per prevenire possibili complicazioni nel periodo di recupero precoce e tardivo, al paziente vengono prescritti antibiotici con un ampio spettro di azione: flemoklav, augmentin, ciprofloxacina. Come farmaci antinfiammatori locali, supposte, pomate: vengono utilizzati proctosedil m, levomecol, methyluracil.

Lo scopo della nutrizione dietetica è necessario per fornire il rilassamento delle feci e ridurre al minimo la possibilità di feci solide mucose.

Il tubo di sfiato viene rimosso il giorno successivo. In futuro, le scariche di gas e la defecazione saranno normalizzate. Durante questo periodo, si consiglia di utilizzare lavaggi o bagni con permanganato di potassio, camomilla, corteccia di quercia.

Lascio che il paziente torni a casa il giorno dell'intervento: per circa un'ora, è sotto la supervisione di un medico. Non ci sono restrizioni speciali durante il periodo di riabilitazione. Una persona conduce uno stile di vita familiare, ad eccezione del sollevamento pesi durante la prima settimana dopo la coagulazione laser delle emorroidi.

La fibra in tutte le varianti e una grande quantità di bevande (l'alcol è vietato) dovrebbero prevalere nella dieta. La costipazione può essere prevenuta prendendo Guttalax, Lattulosio, Mukofalk).

Consultazione del medico - in una settimana e se compaiono sintomi negativi - immediatamente.

Preparativi dopo l'intervento chirurgico

Le emorroidi comportano un trattamento continuo dopo l'intervento chirurgico per accelerare la riabilitazione e prevenire le complicanze. Obbligatorio: l'uso di medicinali. Per il dolore - antidolorifici, per costipazione - lassativi, per sanguinamento - emostatici. La base, come prima dell'operazione, è ancora costituita dalla venotonica.

  • Compresse Detralex. Uno dei migliori per la prevenzione della ricorrenza delle emorroidi nel periodo di riabilitazione, il più popolare. Il farmaco è un rappresentante della venotonica, è costituito da un complesso di bioflavonoidi a base di diosmina, esperidina. Detralex aumenta il tono delle vene, allevia la congestione degli organi pelvici, migliora la microcircolazione della regione anorettale.
  • Pillole Venarus. Analogo domestico di Detralex. Venotonico sintetico con proprietà angioprotettive.
  • Flebodia 600 capsule. Un farmaco del gruppo a base di diosmina venotonica. Dopo la rimozione dei nodi emorroidali deformati, tonifica le vene del retto, ripristina la parete dei vasi sanguigni, arresta l'infiammazione, la stasi del sangue nella zona anorettale e bilancia la microcircolazione.
  • Compresse di emoroidina. Supplemento venotonico con inulina - un precursore naturale della cicoria, che migliora la funzione intestinale. Contiene lino, foglie di tarassaco, frutti di ginepro, semi di aneto, foglie di piantaggine, ginkgo biloba, radici di foschia - solo 15 ingredienti naturali. In questo caso, gli effetti collaterali sono completamente assenti. L'azione principale è un antidolorifico, antinfiammatorio. Inoltre, normalizza le feci.
  • Pillole Proctonis. Pressione barteriale a base vegetale con proprietà emostatiche. Il farmaco viene spesso usato per prevenire il sanguinamento. Composizione: cartilagine di squalo, achillea, coriandolo, liquirizia, senna. Proctonis aumenta la coagulabilità del sangue, rigenera i tessuti rettali, allevia l'infiammazione, lo spasmo dell'ano, previene l'infezione secondaria e normalizza le feci.
  • Compresse di metiluracile. Il rappresentante del gruppo di immunostimolanti con proprietà angioprotettive e fotoprotettive basate su diossometiltetraidropirimidina. Il farmaco ha un effetto antinfiammatorio, rigenera i tessuti, è un angioprotettore.
  • Compresse Guttalax. Lassativo morbido, agisce nell'intestino crasso, non influenza la digestione o l'assorbimento dei nutrienti essenziali nell'intestino tenue. Il principio attivo - picosolfato, stimola la motilità intestinale, accumula liquido nell'intestino crasso, che ammorbidisce le feci, stimola lo svuotamento.
  • Pillole Senade. Il farmaco alla senna, che stimola i movimenti intestinali a causa dell'aumentata peristalsi, liquefa i calcoli fecali, previene la costipazione e non crea dipendenza. Un rimedio economico ma efficace per la violazione dei movimenti intestinali nel periodo postoperatorio.
  • Capsule Nemesulide Teva. Il rappresentante di farmaci antinfiammatori non steroidei per somministrazione orale. La proprietà principale è che ferma l'infiammazione e il dolore durante il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le emorroidi. In caso di sovradosaggio, può fluidificare il sangue, causando sanguinamento, quindi viene usato con cautela.
  • Compresse di Ibuklin. Farmaco combinato del gruppo FANS basato su ibuprofene, paracetamolo con proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Inibisce la sintesi di prostaglandine, allevia l'essudazione, riduce la pastoralità dei tessuti rettali dopo l'intervento chirurgico, ha un effetto antipiretico.
  • Pillole Nise. Il farmaco del gruppo FANS basato sulla nimesulide è un monodroga con effetto antinfiammatorio e analgesico. Correttore di sintesi di prostaglandine. Il principio attivo inibisce la COX-2, inibisce l'infiammazione, l'essudazione, la proliferazione nella regione anorettale, il farmaco ha proprietà antipiretiche.
  • Unguento e gel Solcoseryl. Il farmaco è un rigenerante. Accelera la guarigione delle aree danneggiate della mucosa, della pelle migliorando il metabolismo dei tessuti, aumentando la produzione di collagene, ripristinando il funzionamento dei capillari e delle vene.
  • Unguento Levomekol. Accelera la rigenerazione dei tessuti rettali, disinfetta la superficie postoperatoria a causa della combinazione di metiluracile e levomecina. Parallelamente, il linimento resiste alle infezioni secondarie.
  • Unguento e supposte Methyluracil. Il farmaco appartiene alla classe di agenti immunostimolanti. Penetrando nei tessuti e nelle cellule, il metiluracile accelera i processi metabolici, la rigenerazione e il ripristino dei tessuti, nonché la resistenza dell'epitelio alle influenze ambientali negative. Inoltre, la sostanza smette di sanguinare, riduce l'intensità dell'infiammazione e generalmente migliora le condizioni delle superfici della ferita.
  • Candele Olio di olivello spinoso. Il farmaco è un estratto di bacche di olivello spinoso. Rimedio naturale ed efficace, guarisce la superficie della ferita, disinfetta la mucosa del retto, la zona anorettale. La componente oleosa allevia l'infiammazione, l'ano passus, allevia il dolore.
  • Candele Natalsid. Il farmaco si basa su alginato di sodio, che è un polisaccaride di alghe. La proprietà principale è la guarigione della superficie della ferita nel retto, nella regione anorettale. In parallelo, il farmaco mostra proprietà anti-infiammatorie, allevia il dolore.
  • Candele e sollievo unguento. Farmaci a base di olio di fegato di squalo, fenilefrina, olio - migliora le condizioni dell'ano epitelio, retto, che stimola la rigenerazione. La fenilefrina restringe i vasi sanguigni, riduce il gonfiore, l'infiammazione. Anticipo di sollievo dovuto all'aggiunta di una benzocaina anestetica allevia il dolore.
  • Unguento di Bezornil. Il farmaco si basa su perle, ambra, borneolo, zinco, bezoar. Il farmaco allevia l'infiammazione, allevia il dolore, attiva l'immunità e disinfetta la superficie della ferita. Le perle rigenerano i tessuti, prevengono la trombosi. L'ambra è un antisettico. Zinco: disinfetta i tessuti anorettali.

Quali sono i vantaggi della chirurgia?

La rimozione delle emorroidi laser presenta numerosi vantaggi rispetto ad altre tecnologie minimamente invasive:

  • effettuato in qualsiasi fase delle emorroidi;
  • anestesia: locale;
  • indolore (secondo le recensioni dei pazienti dopo l'operazione di rimozione delle emorroidi con un laser, c'è solo la sensazione di una leggera sensazione di bruciore);
  • tre nodi vengono rimossi in soli 20 minuti;
  • il raggio agisce inutilmente senza influenzare il tessuto vicino;
  • senza cuciture, cicatrici;
  • il paziente ritorna a casa quasi immediatamente dopo l'operazione (diverse ore di osservazione ambulatoriale da parte di un medico);
  • mancanza di sanguinamento;
  • buona tollerabilità;
  • l'effetto disinfettante del laser previene l'infezione secondaria;
  • il periodo minimo di recupero (per lavorare, se non è associato a un pesante lavoro fisico), puoi iniziare quasi il giorno successivo;
  • praticamente non ha controindicazioni;
  • consente di trattare contemporaneamente: emorroidi e ragadi, emorroidi e polipi, emorroidi e fistole.

Gli svantaggi della coagulazione laser includono:

  • mancanza di efficacia in grandi caverne o nelle fasi avanzate della malattia;
  • rischio di ricaduta;
  • costo alto.

Sfortunatamente, l'operazione non viene ancora eseguita secondo la politica MHI, cioè è praticamente inaccessibile alla maggioranza della popolazione del paese.

Vantaggi operativiSvantaggi dell'intervento
Velocità di esecuzione (circa 20 minuti)Operazione costosa
Non c'è bisogno di essere in ospedaleL'incapacità di eliminare la causa delle emorroidi (problemi con l'immunità del tratto gastrointestinale, sistema cardiovascolare)
Ritorna al solito stile di vita, se la professione non è associata a un pesante lavoro fisico, immediatamente dopo la dimissione dalla clinicaRischio di recidiva di emorroidi con interventi chirurgici ripetuti
La rapida scomparsa dei sintomi del retto delle vene varicose, la scomparsa del dolore, il prurito, il bruciore e il raddrizzamentoRischio di complicanze dovute a costrizione del retto mucoso

Caratteristiche dell'operazione

Questo metodo differisce dall'emorroidectomia convenzionale in quanto una parte della mucosa rettale insieme ai nodi viene rimossa in modo circolare. Per la chirurgia del longo, viene utilizzata una macchina di sutura speciale. Il suo uso riduce il rischio di sviluppare stenosi del retto. L'essenza di questo metodo è che le sezioni della mucosa sono serrate, il flusso di sangue dai coni varicosi è ridotto.

Ciò porta al loro declino, una graduale crescita eccessiva del tessuto connettivo. La chirurgia longo viene eseguita solo con emorroidi interne.

Se esiste una forma combinata, l'intervento chirurgico è complicato. L'efficacia di questa opzione risiede nell'effetto patogenetico sul meccanismo delle emorroidi.

I legamenti e i muscoli dell'ano sono fissati con l'eliminazione simultanea della patologia vascolare.

Intervento operativo

Ciò porta al loro declino, una graduale crescita eccessiva del tessuto connettivo. La chirurgia longo viene eseguita solo con emorroidi interne. Se esiste una forma combinata, l'intervento chirurgico è complicato. L'efficacia di questa opzione risiede nell'effetto patogenetico sul meccanismo delle emorroidi. I legamenti e i muscoli dell'ano sono fissati con l'eliminazione simultanea della patologia vascolare.

Staff di miele

Costo dell'operazione

I prezzi per il trattamento laser delle emorroidi sono piuttosto elevati, composti da:

  • stadio della malattia;
  • numero di nodi da eliminare;
  • patologia concomitante;
  • volume degli esami clinici e di laboratorio;
  • equipaggiamento utilizzato;
  • qualifiche mediche;
  • stato della clinica.

A Mosca, un'operazione per rimuovere 1 nodo con un laser ti costerà nell'Atlante Medical Center - da 3 rubli, e nella clinica Soyuz - da 000 rubli.

A San Pietroburgo: nella clinica SM - da 1 rublo, e nella clinica esclusiva - da 999 rubli.

Istruzione medica superiore. 30 anni di esperienza lavorativa in medicina pratica.

Più sull'autore

Ultimo aggiornamento: novembre 19, 2019

La legatura delle emorroidi è un servizio medico costoso, il cui prezzo è determinato da diversi punti:

  • fase delle emorroidi;
  • il numero di nodi legati;
  • la presenza di patologia concomitante che richiede correzione;
  • periodo preparatorio;
  • scelta di anestetico;
  • qualifiche mediche;
  • stato della clinica;
  • forma di proprietà della regione di Mosca;
  • equipaggiamento utilizzato;
  • tempo trascorso sotto la supervisione di un medico;
  • priorità (fuori turno o con una lista di attesa).

Tutti insieme si sommano al costo totale dell'operazione, che varia in modo significativo tra loro.

Ad esempio, a Mosca è possibile eseguire un'operazione per 3000 rubli (1 nodo) nella stazione della metropolitana A-Line nella stazione della metropolitana di Praga o per 12 rubli nella clinica Capital su Leninsky.

A San Pietroburgo, la legatura dei nodi emorroidali verrà eseguita per 800 rubli (1 nodo) - il centro di trattamento e diagnosi Peterhof-miele o per 11 rubli - il centro medico multidisciplinare dell'ospedale regionale di Leningrado.

A chi è assegnata la legatura

Il genere del paziente e la sua età non contano, ma l'uso degli anelli è consigliabile solo se altri metodi sono inefficaci. Inoltre, la legatura dei nodi emorroidali è un modo di scegliere la rimozione delle emorroidi durante la gravidanza, poiché è assolutamente sicura sia per la madre che per il bambino.

Tutto dipende dallo stadio delle emorroidi. Nella fase iniziale, la terapia conservativa è più ragionevole. Il primo stadio delle vene varicose rettali viene trattato mediante legatura, a condizione che si verifichi un'infiammazione, che provochi un forte dolore con la minaccia della necrosi tissutale dell'area anale. L'operazione richiede un minimo di tempo, è indolore, il periodo di recupero è di due settimane.

Secondo le recensioni dei pazienti e la forte convinzione dei medici, è il secondo stadio, accompagnato non solo dal dolore, ma dal sanguinamento periodico dall'ano, che è ottimale per la legatura delle emorroidi interne con anelli di lattice ipoallergenici.

Il terzo stadio delle emorroidi è accompagnato dal prolasso dei nodi, la formazione di formazioni varicose esterne, quindi il metodo di legatura dei nodi emorroidali viene utilizzato meno frequentemente. Ma con un approccio competente - la possibilità di un intervento chirurgico è preservata.

Con le emorroidi del quarto stadio, la legatura è inefficace; è necessaria una chirurgia classica per emorroidectomia.

Pro e contro del metodo

Lo svantaggio è l'impossibilità di eseguirlo con forme esterne di emorroidi e l'alto costo dei materiali di consumo usa e getta. Il costo dei dispositivi utilizzati è compreso tra 30 e 50 mila rubli.

La chirurgia longo è un metodo efficace per rimuovere la sporgenza varicosa del canale rettale. Ti consente di migliorare le condizioni del paziente e sbarazzarti completamente delle manifestazioni delle emorroidi.

Le emorroidi sono spesso trattate in fasi avanzate, quando i farmaci e la fisioterapia non possono aiutare.

La chirurgia longo è una procedura chirurgica con un trauma minimo, è più facile da trasferire ai pazienti, poiché i rischi per la salute sono i più piccoli e viene garantito un breve periodo di recupero.

Un'operazione per rimuovere le emorroidi è prescritta a pazienti con disturbo di stadio 3 e 4. Molto spesso, viene scelto l'intervento classico, in cui le emorroidi sono completamente eliminate. La tecnica è radicale, ha una serie di controindicazioni, richiede un lungo periodo di recupero e talvolta provoca complicazioni.

Il metodo Longo per le emorroidi è una procedura più sicura. I medici resecano una piccola parte dei nodi, quindi interrompono l'alimentazione con parentesi. La ridistribuzione del sangue porta all'eliminazione dei nodi con un disagio minimo.

L'operazione Longo fu inventata nel 1993 dal professor Antonio Longo. La sua essenza è ridotta al minimo trauma, la resezione viene eseguita sugli strati mucosi e sottomucosi dei coni. La rimozione delle emorroidi con il metodo Longo in chirurgia è chiamata emorroidopessi.

Prima che le emorroidi esterne vengano rimosse, vengono comunque condotti una serie di studi, anche tenendo conto dei minori rischi, l'operazione ha controindicazioni separate.

Al centro della tecnica di chirurgia Longo viene utilizzata la resezione circolare esclusivamente della mucosa intestinale. Localizzazione: la parte superiore delle emorroidi. Dopo l'operazione per rimuovere le emorroidi lungo Longo, le incisioni vengono fissate con bretelle, il più delle volte in titanio. Dopo l'intervento, i grumi vengono attirati nel canale rettale e diventano invisibili.

Spesso l'unico modo per sbarazzarsi dei nodi emorroidali infiammati e dolorosi è un intervento chirurgico tempestivo

L'operazione di Longo per le emorroidi prevede il blocco delle vene che alimentano i nodi. Le vene coagulate nel tempo si ricoprono completamente di tessuto connettivo. Dopo la rimozione dei nodi emorroidali interni e il completo recupero, nel sito della resezione rimane una piccola cicatrice.

Il metodo di intervento chirurgico aiuta a eliminare i problemi con le emorroidi senza dolore, poiché il chirurgo opera su una sezione del retto senza terminazioni nervose.

La chirurgia delle emorroidi longo viene eseguita per la localizzazione interna dei nodi. In relazione alla disposizione esterna dei coni, la procedura non viene utilizzata.

Considerando i metodi per rimuovere le emorroidi, è preferibile il metodo Longo. È prescritto quando il paziente:

  • le fasi iniziali delle emorroidi interne con protuberanze allargate, provocando grave disagio;
  • forma avanzata interna di malattia emorroidaria;
  • rivelò una forma circolare di prolasso dei coni;
  • insieme ai nodi trovato prolasso dell'area rettale rettale;
  • le emorroidi portano a interferenze nella vagina, l'intestino sporge nei genitali.

L'intervento chirurgico viene eseguito per vari tipi, ma con le condizioni elencate è più razionale prescrivere un intervento chirurgico di Longo.

Altre emorroidi sono talvolta precedute dal metodo Longo, ma sono già determinate individualmente.

Il metodo Longo per le emorroidi viene utilizzato solo per i coni di emorroidi interni 3-4 fasi della malattia

Per la prima volta, hanno risposto positivamente alla domanda se sia possibile rimuovere in modo efficace e indolore i nodi con emorroidopessi nella clinica baltica. Da lì è proseguita la diffusione dell'operazione.

La terapia delle emorroidi secondo il metodo Longo prevede la rimozione non del nodo stesso, ma solo dei tessuti mucosi e sottomucosi. I tessuti vengono ritagliati in un cerchio, quindi le graffette in titanio vengono utilizzate per il fissaggio. A causa della perdita di afflusso di sangue, i nodi vengono gradualmente eliminati e dopo l'intervento chirurgico cambiano la loro posizione. Nel tempo, il sito patologico viene sostituito dal tessuto connettivo.

Solo un intervento chirurgico in cui la legatura del nodo emorroidario e la successiva crioterapia dei coni emorroidali sono di analoga efficacia.

Vantaggi

Quando i mezzi per il trattamento delle emorroidi non hanno il dovuto effetto, vengono prese in considerazione le possibilità del trattamento chirurgico della condizione. Il metodo è popolare per la presenza di vantaggi:

  • indolore - il paziente non ha ansia e disagio a causa di un intervento chirurgico. Solo il 10% ha lamentele di dolore dopo l'intervento;
  • un breve periodo postoperatorio dura 1 settimana, ma il paziente ha il diritto di scrivere dopo 3-4 giorni, se si sente bene;
  • il principale vantaggio dell'operazione è l'effettivo ripristino della struttura anatomica del passaggio anale e del canale;
  • Un vantaggio importante è la relativa assenza di controindicazioni, che si ottiene a causa dell'assenza di lesioni all'apparato legamentoso. L'invasività minima determina in gran parte un recupero rapido e facile;
  • non porta alla perdita di sangue;
  • la procedura richiede un periodo di tempo minimo.

L'intervento è universale per formazioni interne con varie complicazioni, ma non è usato per forme esterne.

Dopo l'intervento chirurgico, la ferita non disturba affatto il paziente

A volte l'unico modo per eliminare i nodi emorroidali infiammati e dolorosi è la chirurgia.

Uno dei metodi più famosi e più radicali è la chirurgia di Longo, chiamata anche emorroidopessi. Questo metodo di lotta contro le emorroidi è finalizzato all'asportazione e al sollevamento delle aree che circondano la mucosa dei nodi.

La fase iniziale dell'operazione

Questo metodo prende il nome da Antonio Longo, il famoso coloproctolon italiano. L'emorroidopessia del longo è considerata relativamente indolore. È stato sviluppato nel 1993.

Inoltre, l'operazione di Longo per le emorroidi aiuta a trasformare l'afflusso di sangue al nodo, il che assicura l'essiccamento e dopo che la formazione scompare.

Il tratto gastrointestinale del paziente deve essere completamente pulito immediatamente prima dell'intervento chirurgico. La procedura può essere complicata a causa della paura e dello stress del paziente, pertanto possono essere indicati sonniferi e antidepressivi per prevenirli.

Tecniche per la conduzione

Un'operazione per rimuovere le emorroidi viene eseguita in anestesia locale. Non ci sono terminazioni nervose nella mucosa, quindi il processo è quasi completamente indolore, sebbene l'introduzione di un espansore e un anoscopio possano causare disagio.

  • Il paziente è seduto su una sedia speciale. Il medico installa un espansore e inserisce l'anoscopio nell'ano.
  • Quindi viene eseguita una sutura a corda per borsa.
  • Successivamente, viene tagliata la sezione in eccesso della mucosa, in particolare i vasi. Per questo, viene utilizzato un apparecchio speciale per il funzionamento di Longo. Il sito di intervento è cucito con punti metallici.
  • Viene eseguito un esame, viene inserito nell'ano uno speciale tampone imbevuto di antisettici.

Dopo l'intervento chirurgico per emorroidi di Longo, il paziente rimane in ospedale per tre giorni. In rari casi, può essere prescritto in un giorno. Di norma, puoi tornare al lavoro in una settimana.

Durante il periodo di riabilitazione, è necessario cambiare i tamponi con le medicine ogni giorno. Per accelerare il recupero, puoi fare bagni alle erbe, ad esempio, con aghi di pino o bagni sessili con camomilla.

L'emorroidopessi di Longo viene eseguita in soli 15 minuti, nonostante il fatto che altri tipi di intervento chirurgico continuino per 40 minuti e suggeriscano una grave perdita di sangue.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic