Esercizi dopo un ictus secondo la tecnica di Bubnovsky

Dr. Gli esercizi di Bubnovsky dopo un ictus raccomandano di eseguire, quasi dai primi giorni dopo la malattia. Prima di iniziare il processo di recupero, maggiori sono le possibilità di sconfiggere la malattia e tornare più velocemente a una vita piena.

Nel "Centro del Dr. La riabilitazione di Bubnovsky dopo un ictus viene eseguita secondo la tecnica dell'autore sviluppata, il cui principio di base è la terapia senza l'uso di farmaci. Kinesioterapia (terapia del movimento), esercizi di respirazione, massaggio, idroprocedure, ecc. sono ampiamente usati.

La tecnica sviluppata è efficace per il recupero da un ictus e viene anche utilizzata per prevenire infarti e ictus.

La tecnica di Bubnovsky nel trattamento dell'ictus emorragico consiste nell'eseguire determinati esercizi fisici per ripristinare la circolazione sanguigna del cervello. Il vantaggio principale dei complessi sviluppati dal dottore in scienze mediche è che ti consentono di restituire agilità ai pazienti. Una persona che ha avuto un ictus, una volta completati gli esercizi, inizia a controllare meglio gli arti, il che influisce positivamente sul funzionamento di alcuni segmenti del cervello.

Nelle prime fasi, la durata dell'allenamento è di 20 minuti. Tutti gli esercizi vengono eseguiti con l'aiuto di un assistente. Il carico esercitato sul corpo è passivo. Non appena il paziente ha i primi segni di miglioramento, la durata delle sessioni aumenta. Una persona inizia a eseguire esercizi più complessi che lo aiuteranno a tornare a uno stile di vita normale.

La tecnica di Bubnovsky è una combinazione di attività fisica e interazione con simulatori specializzati. L'esercizio fisico aiuta a normalizzare la circolazione sanguigna nell'area interessata del cervello e migliorare il funzionamento delle funzioni cognitive. Uno dei vantaggi di questa terapia è che il paziente non ha bisogno di usare altri farmaci, ad es.

  1. Miostimolazione elettrica. Questa procedura si è dimostrata efficace nel trattamento di persone con varie patologie del sistema nervoso centrale e del sistema nervoso centrale. Gli elettrodi sono attaccati al corpo del paziente in un certo modo e quindi gli impulsi vengono inviati ai muscoli attraverso di essi. Le fibre muscolari si contraggono come durante l'attività fisica. Per i pazienti con ictus, questa procedura rafforza il corsetto muscolare e impedisce lo sviluppo di disturbi dell'andatura stabili.
  2. Stimolazione magnetica transcranica. Questa procedura ha un effetto simile sul corpo come quello precedente. Ma qui, invece delle fibre muscolari, gli impulsi vengono inviati alla corteccia cerebrale.
  3. Massoterapia.
  4. Stimolazione intracellulare. Viene effettuato introducendo acidi speciali e oligoelementi nel corpo.
  5. Posizione terapeutica. Dopo un attacco, i pazienti possono spesso piegare le braccia o le gambe in una sola posizione. Questo è dannoso per i muscoli, quindi i medici mettono gli arti in altre posizioni.
  6. Trattamento termico. Viene effettuato utilizzando la paraffina. Innanzitutto, il medico deve scoprire come una persona reagisce al calore. Se il paziente non può tollerare gli effetti delle alte temperature, questa procedura non viene utilizzata.

Quasi tutti gli esercizi utilizzati nella tecnica Bubnovsky possono essere eseguiti indipendentemente a casa. Ma immediatamente dopo la dimissione, una persona avrà bisogno dell'aiuto di un assistente o di un parente per eseguire alcune delle seguenti azioni:

  • Alzando le gambe sdraiate sulla schiena. Gli arti inferiori devono essere tenuti in posizione 15 secondi. Le mani devono essere dritte ed estese lungo il corpo. È anche consigliabile raddrizzare le gambe, ma se il livello di preparazione fisica del paziente non lo consente, potrebbero essere leggermente piegati alle ginocchia.
  • Alzati dai talloni. All'inizio dell'esercizio, il paziente deve sedersi sui talloni. Durante l'ispirazione, si alza un po ', fa un cerchio con le mani e poi torna ai suoi talloni.
  • Camminando sui glutei. Il paziente si siede sul pavimento, allunga le gambe davanti a sé e quindi inizia a muoversi, usando solo i muscoli dei glutei.
  • Il ponte a gambe chiuse.
  • Cat. Il paziente diventa a quattro zampe e poi, quando inspira, inizia a piegarsi alla schiena e quando espira ritorna. Un'altra variante di questo esercizio è spostare il corpo avanti e indietro.
  • Gamba di Makhi appoggiata su una sedia. Il paziente tiene la mano sulla sedia e inizia a muovere il piede avanti e indietro.

Nelle fasi iniziali, è sufficiente ripetere gli esercizi 5-6 volte. Idealmente, è necessario portare il numero di ripetizioni della dose a un approccio. Man mano che le condizioni del paziente migliorano, questi esercizi dovrebbero trasformarsi in un allenamento a tutti gli effetti.

Il vantaggio principale del programma di riabilitazione sviluppato da Bubnovsky è che i pazienti non devono assumere tutti i tipi di medicinali. Per quanto riguarda i contro, sono l'aspetto dell'effetto. È necessario eseguire esercizi per almeno 6 mesi per notare miglioramenti visibili. Inoltre, non tutti i pazienti sono adatti a tali esercizi, perché

Un ictus è una grave violazione della circolazione cerebrale, che è sempre associata a danni a determinate aree del cervello. Il volume e la natura dei disturbi dipendono dalla posizione del focus, ma nella maggior parte dei pazienti sono principalmente interessate le funzioni motorie e del linguaggio. I colpi estesi limitano una persona a letto, privandolo dell'opportunità di alzarsi, camminare, mangiare e servirsi autonomamente.

Il principale metodo di riabilitazione dopo un ictus è la cinesiterapia, o "trattamento attraverso il movimento". Esistono molte opzioni per gli esercizi di recupero dall'incidente cerebrovascolare acuto, e uno dei metodi di medicina alternativa è il Dr. Kinesioterapia di Bubnovsky.

Il dottore in scienze mediche Sergey Bubnovsky ha sviluppato un sistema unico di terapia usando i movimenti

La completa riabilitazione dopo un ictus è impossibile senza esercizi di fisioterapia. Esercizi adeguati contribuiscono al ritorno delle funzioni degli arti, aiutano a ripristinare la loro agilità e chiarezza di movimento. Con un decorso favorevole della malattia, il trattamento con kinesiterapia può iniziare nei primi giorni dopo un ictus. All'inizio dell'esercizio non durano più di 20 minuti al giorno, mentre vengono eseguiti con l'aiuto di un assistente, cioè sono passivi.

Il metodo di riabilitazione di Bubnovsky si basa sull'attività fisica con l'uso di simulatori appositamente progettati. Una serie di esercizi aiuta a ripristinare la circolazione sanguigna nella lesione e ad innescare processi di recupero nel tessuto cerebrale. Il trattamento secondo la tecnica Bubnovsky viene effettuato senza l'uso di farmaci, con la partecipazione attiva del paziente al processo di riabilitazione.

Oltre alla ginnastica medica, il programma di riabilitazione per Bubnovsky dopo un ictus include:

  • Stimolazione magnetica transcranica - in modo non invasivo, gli impulsi magnetici vengono inviati alla corteccia cerebrale, che contribuiscono all'attivazione delle parti del cervello responsabili delle funzioni motorie.

Stimolazione della corteccia cerebrale mediante brevi impulsi magnetici

  • Miostimolazione elettrica: gli impulsi vengono inviati attraverso gli elettrodi attaccati al corpo del paziente per aiutare a contrarre i muscoli mentre si contraggono mentre si cammina. Questo metodo aiuta a rafforzare i muscoli del paziente e serve come prevenzione dell'andatura innaturale.
  • Stimolazione intracellulare per ripristinare la funzione faringea e restituire la parola.
  • Terapia di posizione: in un paziente dopo un ictus, gli arti spesso assumono una posizione fissa, esacerbando così l'ipertono muscolare. Per rilassare braccia e gambe tese, viene utilizzata la posa in pose speciali.
  • Trattamento termico con bagni di paraffina.
  • Massoterapia.

La maggior parte degli esercizi può essere eseguita a casa. Nelle fasi iniziali, il paziente avrà bisogno di aiuto, poiché sarà difficile eseguire autonomamente le attività proposte.

  • Posizione di partenza - seduto sui talloni. All'ispirazione, dovresti alzarti, fare movimenti circolari con le mani e tornare alla posizione originale.
  • In piedi seduto su una sedia. Le mani devono essere posizionate sullo stomaco con i palmi delle mani, lunghe esalazioni sono fatte attraverso le labbra strettamente compresse.
  • Sdraiato sulla schiena, gambe piegate alle ginocchia, braccia gettate dietro la testa. Gli esercizi vengono eseguiti sugli addominali, mentre le gambe devono rimanere premute sul pavimento.
  • Sdraiato sul pavimento, con gambe e braccia raddrizzate lungo il corpo, il bacino si alza fino alla massima altezza possibile. Si consiglia di tenere le gambe chiuse.
  • Seduto sul pavimento, dovresti muoverti nella stanza usando i muscoli dei glutei.
  • In piedi vicino alla sedia, appoggiando la mano sulla schiena con la mano destra, è necessario eseguire oscillazioni con il piede sinistro avanti e indietro. Dopo la laurea, la stessa cosa viene fatta con l'altra gamba.
  • Nella posizione a quattro zampe, vengono fatti movimenti avanti e indietro, come il "scuotimento della coda". La schiena dovrebbe essere rilassata.
  • In piedi a quattro zampe, il corpo si muove in avanti senza sollevare gli arti dal pavimento. Questo esercizio sviluppa perfettamente l'equilibrio.
  • Sdraiati sulla schiena, le gambe si alzano e indugiano per alcuni secondi. Le gambe devono essere dritte e le braccia estese lungo il corpo.

Lo "svantaggio" della kinesiterapia è la necessità di un allenamento regolare e prolungato

Come qualsiasi altra tecnica, il programma di riabilitazione Bubnovsky presenta vantaggi e svantaggi. I vantaggi includono la versatilità del metodo: è adatto per il trattamento di molte malattie e lesioni; sicurezza, poiché non comporta l'uso di droghe; mancanza di restrizioni su genere ed età;

Esercizi di recupero dell'ictus

Inizialmente, sono di natura passiva, cioè gli esercizi su un arto paralizzato vengono eseguiti da un medico o un assistente. Dopo un leggero miglioramento, è necessario passare agli esercizi attivi quando la terapia fisica per un ictus viene eseguita dal paziente da sola (prima sdraiata sul letto, quindi spostandosi in posizione seduta e quindi in piedi).

Inizialmente, sono di natura passiva, cioè gli esercizi su un arto paralizzato vengono eseguiti da un medico o un assistente.

Dopo un leggero miglioramento, è necessario passare agli esercizi attivi, quando la terapia fisica per l'ictus viene eseguita dal paziente da sola (prima sdraiata sul letto, quindi spostandosi in posizione seduta e dopo in piedi).

Sfortunatamente, gli infarti nel nostro paese vengono diagnosticati sempre più spesso e colpiscono non solo gli anziani, ma anche quelli relativamente giovani. Circa l'80% di tutti gli ictus diagnosticati sono ischemici, che sono un po 'più facili e la riabilitazione dopo di essi è più veloce.

Il normale funzionamento del corpo può essere ripristinato a una persona grazie alla terapia fisica, che è molto efficace, secondo i medici. Il più famoso è il programma di trattamento secondo il metodo del Dr. Bubnovsky, che è attivamente utilizzato nella pratica.

Il medico ha sviluppato indipendentemente una teoria secondo la quale è possibile ripristinare completamente la funzione motoria di una persona eseguendo una serie di esercizi del Dr. Bubnovsky.

Per accelerare il processo, puoi anche utilizzare speciali simulatori Bubnovsky, che hanno superato tutti i controlli necessari e rispettano tutti i requisiti medici. Possono essere utilizzati non solo in centri specializzati, ma anche a casa.

Uno dei metodi più importanti per una riabilitazione efficace sono gli esercizi per il recupero dopo un ictus, senza i quali è impossibile ottenere i migliori risultati. È necessario avvicinarsi alla loro attuazione in modo responsabile e osservare la sistematicità.

Il processo di recupero è piuttosto lungo e il paziente deve scegliere gli esercizi dopo un ictus a casa dopo la dimissione dall'istituto medico in cui è stato fornito il primo soccorso. Spesso durante il periodo di recupero, i pazienti manifestano una sindrome depressiva, che si manifesta con irritabilità e apatia.

Quelli intimi devono avvicinarsi a questo stato con comprensione e cercare di sostenere la persona. È necessario cercare di elevare il suo spirito e infondere fede e speranza che gli sforzi fatti saranno utili e tornino alla vita normale. È inoltre necessario assicurarsi che le raccomandazioni del medico siano rigorosamente osservate, poiché la negligenza in questa materia è semplicemente inaccettabile.

La condizione più importante per il ripristino di tutte le funzioni perse è la corretta riabilitazione dopo un ictus a casa. Gli esercizi per il paziente devono essere programmati, a partire dal primo giorno dopo l'attacco e nel tempo, questo complesso cambia a seconda di quali miglioramenti sono presenti nelle condizioni del paziente. Sul sito web del Dr. Bubnovsky, puoi trovare informazioni ed esercizi per il recupero da un ictus che saranno utili al paziente.

Il nostro cervello ha un numero enorme di connessioni neurali. Come risultato di un ictus, ne sono colpite intere aree che sono responsabili di alcune funzioni del corpo umano. I medici prescrivono farmaci che aiuteranno ad alleviare l'infiammazione e proteggere i neuroni che sono rimasti incolumi.

Il paziente, anche dopo aver completamente perso la capacità di muoversi, può fare un allenamento fisico mentale prima di poter esercitare dopo un ictus a casa. Aiuterà il corpo a riprendersi molto più velocemente e riguadagnerà la sua attività precedente.

Anche se un uomo o una donna hanno smesso di sentire qualsiasi parte del corpo, possono coscientemente darle comandi chiari che stimolano il movimento, immaginando come ciò accada. Tali esercizi possono portare grandi benefici al corpo e la correzione avverrà molte volte più velocemente.

Il pensiero è un potente strumento per influenzare il corpo. Con il suo aiuto, puoi fare esercizi dopo un ictus a casa, anche quando attualmente non c'è capacità fisica per questo.

Con l'aiuto di simulatori per il recupero da un ictus, puoi accelerare in modo significativo il processo di recupero e riabilitazione. Possono essere utilizzati dai primi giorni dopo la stabilizzazione delle condizioni del paziente. Il loro svantaggio è che sono piuttosto costosi e il loro uso è generalmente limitato dalle condizioni dell'ospedale.

Cosa devi fare in combinazione con esercizi per una pronta guarigione:

  1. Il ripristino del linguaggio è uno dei compiti prioritari per il paziente, gli esercizi con un logopedista e le iniezioni di cellule staminali saranno molto utili.
  2. Anche il recupero della memoria è una condizione importante per tornare a una vita piena. Giochi di diteggiatura, apprendimento della poesia e ritorno ai ricordi del passato in una calda atmosfera di comprensione e supporto da parte dei propri cari ti aiuteranno ad affrontare questo compito più velocemente.
  3. Il ripristino dell'articolazione viene eseguito utilizzando una serie di esercizi per i muscoli del collo e del viso, nonché il loro massaggio. Si tengono anche lezioni di logopedia per aiutare a ripristinare la funzione dell'apparato vocale e addestrarlo.

Ripristinare il corpo dopo un ictus è un processo lungo e responsabile. È necessario attraversarlo per riguadagnare la salute perduta e le capacità del corpo, affrontando la questione in modo responsabile, poiché il tempo perso può portare a conseguenze irreversibili.

Il programma per il recupero della memoria dopo un ictus a casa dovrebbe essere un neuropsicologo. Nelle sue raccomandazioni, attinge ai risultati di un'osservazione per identificare l'emisfero interessato.

Come sapete, la destra è responsabile delle capacità creative, la sinistra - del pensiero logico. Pertanto, nel primo caso, potrebbero trattarsi di attività di disegno. Nel secondo - puzzle fattibili.

Le capacità motorie fini legate all'esecuzione di movimenti semplici sono ben sviluppate:

lavoro a maglia (alcuni uomini iniziano a lavorare a maglia durante il periodo di riabilitazione);

scrittura a mano (senza l'aiuto di un computer o di una macchina da scrivere);

prima disegnare immagini di grandi dimensioni con l'aggiunta di dettagli sempre più fini;

assemblaggio di vari disegni dai dettagli del designer per bambini;

modellistica da plastilina (o altro materiale adatto).

La presenza di una memoria debole in un paziente è uno dei sintomi della sua malattia. L'addestramento di questa funzione fa parte del programma di riabilitazione. Ma la famiglia colpita deve essere assicurata.

La sua dimenticanza può causare una violazione del programma del corso di trattamento e riabilitazione. In particolare, ritardi nella tempestiva somministrazione di droghe. Di conseguenza, il rischio di un ictus ripetuto aumenterà drasticamente con le conseguenze più tristi.

I problemi di memoria, come conseguenza del "colpo", sono anche accompagnati da una maggiore irritabilità e debolezza. Persistono anche per molto tempo.

La tecnica del Dr. Bubnovsky

VIDEO 2: Istruzioni (3 esercizi per tutti da Sergey Bubnovsky).

Nella nostra sezione video, puoi imparare come prevenire le complicanze dopo un ictus, nonché i sintomi e le cause di questo disturbo.

  • Mettiti a carponi, concentrandoti su ginocchia e palmi. In questa posizione, è necessario muoversi molto lentamente nella stanza fino a quando il dolore alla colonna vertebrale inizia a placarsi.
  • Prima di eseguire, si consiglia di avvolgere le ginocchia con una benda, durante questo esercizio è necessario respirare profondamente.
  • I passaggi devono essere eseguiti senza intoppi e allungati. Quando si sposta in avanti il ​​piede sinistro, anche la mano destra dovrebbe andare avanti e viceversa.

Successivamente, viene eseguita una serie di esercizi, che aiuta a sbarazzarsi dei nervi pizzicati nell'area dei dischi intervertebrali e può anche essere usato per migliorare l'allungamento dei dischi intervertebrali della regione toracica:

  1. Prendi la posizione del corpo come nell'esercizio sopra. Espirando profondamente, piegati delicatamente verso l'alto, espirando - piegati nella direzione opposta. Ripeti circa 20 volte. Con la manifestazione del dolore acuto, è necessario ridurre il numero di ripetizioni dell'esercizio a 15.
  2. La posizione descritta in precedenza. Mettiti a carponi, mentre cerchi di massimizzare il corpo in avanti. Rilassarsi alla schiena durante questo esercizio è impossibile. Questo esercizio viene utilizzato anche per allungare la colonna vertebrale.
  3. Respirando profondamente, piega le braccia ai gomiti mentre espiri, lentamente cadi. La prossima inspirazione è di alzarsi senza problemi, l'espirazione è di raddrizzare le braccia e abbassarsi lentamente verso il piede, cercare di allungare i muscoli nella regione lombare. Ripeti l'esercizio tutte le volte che è necessario.
  4. Sdraiato sulla schiena, metti le braccia lungo il busto. Fai un respiro profondo, mentre espiri, strappa la parte pelvica del corpo dal pavimento. Prova a creare un semi-ponte. All'ispirazione, riporta lentamente il corpo nella sua posizione originale. Eseguire l'esercizio deve essere uniformemente 15 volte.

Prima di eseguire la ginnastica, è necessaria una consultazione obbligatoria con uno specialista.

Se esegui questa serie di esercizi con la tecnica corretta, il dolore alla colonna vertebrale che causa la scoliosi sarà eliminato, il tono dei muscoli che sostengono la colonna vertebrale sarà aumentato:

  1. Inginocchiandosi, piega i gomiti. La testa non vede l'ora. Fai un respiro profondo, mentre espiri, sposta lentamente il peso del corpo sui talloni, piegandoti in avanti. Ripeti questo esercizio 20 volte.
  2. La posizione del corpo è la stessa descritta sopra. Ginocchia insieme, abbassare lentamente il bacino a sinistra, quindi a destra con l'ulteriore ritorno del corpo nella posizione originale.
  3. Inginocchiandosi, piegando la parte bassa della schiena facendo un respiro profondo e sollevando la testa. Mentre espiri, abbassa la testa e riporta lentamente il corpo nella posizione originale. Esegui fino a 20 volte. Per tutta la durata di questo esercizio, il dolore non dovrebbe verificarsi nella colonna vertebrale.
  4. Flessioni. Sdraiato sul pavimento, concentrati sulle ginocchia (non sui push-up completi). In questa posizione del corpo, è necessario eseguire la flessione e l'estensione delle braccia. Esegui 25 volte in 3 set.

Oggi, gli espansori sono un guscio universale, che è disponibile in quasi tutte le case e allo stesso tempo occupa un bel po 'di spazio. Ma poche persone sanno che sono state originariamente progettate per scopi di restauro.

Una serie di esercizi di stretching con un expander ti consente di sviluppare i muscoli della schiena:

  1. Tieni saldamente l'espansore tra le mani. Bump in esso, quindi piegare uniformemente con un angolo di 90 gradi. Ritorna alla posizione iniziale. Ripeti da 20 volte, aumentando ulteriormente il numero di ripetizioni.
  2. Seduti su una sedia, fissiamo l'espansore nella parte inferiore delle gambe. Quindi iniziamo a tirarlo su noi stessi. Devi tirare, quanta forza è sufficiente. Gli approcci per ciascun paziente sono selezionati individualmente.
  3. L'espansore è fissato saldamente al muro. Avvicinati al muro, tenendo saldamente le estremità tra le mani. Tirare lentamente l'espansore verso il petto, la schiena dovrebbe essere dritta durante l'esercizio, le gambe distanziate leggermente più larghe delle spalle. Esegui diversi approcci 5-6 volte.

Dopo i primi risultati positivi, il paziente può passare all'allenamento a casa.

Tutti gli esercizi vengono eseguiti in un dosaggio strettamente prescritto:

  1. Sdraiato sulla schiena, tieni su un supporto fisso e stabile con le mani. L'espansore di gomma deve essere fissato su una gamba. Abbassa delicatamente il piede con l'espansore a terra fino a toccare il tallone. L'esercizio deve essere ripetuto 15-20 volte per ciascuna gamba.
  2. Tutto è uguale a quello descritto nell'esercizio sopra, solo entrambe le gambe sono fissate con un nastro. L'esercizio viene eseguito 5-6 volte per 2-3 approcci.
  3. Sdraiato sul petto con i piedi contro il pavimento, una gamba è fissata con un espansore. Comprendi senza problemi la gamba e piegala sull'articolazione del ginocchio. Esercizio per ogni gamba per eseguire 20 volte.
  4. Camminare a carponi con un ampio passo. Muoversi in questo modo deve essere estremamente lento ed è necessario compiere passi nel modo più ampio possibile. La durata dell'esercizio è compresa tra 5 e 30 minuti.
  5. Sdraiati a pancia in giù su una panca alta aggrappandosi al suo bordo, abbassa le gambe sotto il livello della panca, piegando leggermente le ginocchia. Solleva le gambe a turno, mentre fai respiri profondi ed esalazioni. Esegui 10-20 volte, 2-3 serie.

Nel "Centro del Dr. La riabilitazione di Bubnovsky dopo un ictus viene eseguita secondo la tecnica dell'autore sviluppata, il cui principio di base è la terapia senza l'uso di farmaci. Kinesioterapia (terapia del movimento), esercizi di respirazione, massaggio, idroprocedure, ecc. sono ampiamente usati.

Oggi, molte città hanno scuole gratuite per i parenti dei pazienti con ictus. Non disperare se qualcuno in famiglia ha sofferto di questa malattia. Sì, la situazione è difficile. Una sventura è accaduta con una persona cara. Ma devi sapere che nel paese per tali famiglie esiste un sistema di supporto alle informazioni.

In queste istituzioni, i consulenti conducono prima un sondaggio dettagliato su chi si occuperà del paziente in merito alle condizioni della vittima:

quali parti del corpo sono sensibili alla patologia;

c'è qualche possibilità di movimento senza aiuto esterno;

se il discorso gli è tornato;

quali funzioni nella vita quotidiana può eseguire in modo indipendente.

I parenti del paziente a se stessi stanno studiando gli esercizi fisici speciali raccomandati per la vittima. Hanno anche l'opportunità di familiarizzare con i metodi di cura necessari:

modi per passare da una parte malata a una sana e viceversa;

assistenza nell'adozione di una posizione seduta;

eseguendo i primi movimenti dell'arto interessato.

Questa conoscenza è necessaria affinché i parenti trattino il paziente fin dai primi giorni del suo soggiorno a casa. Per non perdere tempo, puoi iniziare a padroneggiarli in un momento in cui è ancora in cura in ospedale. Inoltre, in ospedale, molti piccoli utili trucchi domestici possono essere presi in prestito dai medici: neurologi e istruttori di terapia fisica.

In futuro, la scuola è collegata al corso di trattamento di medici di terapisti ergo e kinesi. Il ripristino delle funzioni corporee attraverso l'attività motoria diretta, esercizi speciali, emozioni positive e comunicazione con altre persone sono metodi di riabilitazione consolidati.

Vorrei consigliare i parenti del paziente di prestare particolare attenzione alla metodologia del professore, MD Bubnovsky SM e agli esercizi di respirazione Strelnikova AN

Secondo i risultati dell'esame del paziente, questi medici daranno alla sua famiglia i consigli necessari sull'uso della piccola riabilitazione a casa.

L'impotenza influisce notevolmente sulla psiche del paziente. Pertanto, dopo un ictus a casa, uno dei compiti importanti è quello di insegnare alla vittima tecniche di auto-cura e garantire una certa indipendenza dagli altri membri della famiglia.

Se uno degli arti della cintura della spalla è danneggiato, il paziente viene assistito nel suo sviluppo. Allo stesso tempo, è in corso l'allenamento per svolgere funzioni insolite per lei con una mano sana.

Il raggiungimento di un'autonomia limitata, ma tuttavia, influisce positivamente principalmente sulla vittima stessa. Gli animali domestici, di regola, cercano di aiutarlo in tutto.

All'inizio, forse questo è necessario. Ma c'è una linea sottile, dopo aver attraversato che puoi iniziare a rallentare il processo di guarigione con la tua eccessiva cautela in futuro.

Ginnastica bubnovsky con osteocondrosi

Per prima cosa devi fare la diagnosi giusta, che aiuterà uno specialista esperto.

Gli esercizi descritti di seguito alleviano gli spasmi dolorosi della colonna vertebrale, rendono più mobili le vertebre cervicali:

  1. Di fronte allo specchio, le braccia sono abbassate e rilassate. Abbassa la testa per alcuni secondi, quindi sali, quindi torna alla sua posizione originale. Devi cercare di raggiungere il mento fino al petto. Esegui 15 volte.
  2. Stare di fronte allo specchio, come descritto sopra, inclinare la testa da sinistra a destra, indugiando su ciascun lato per 10 secondi. Esegui l'esercizio fino a quando non ti senti stanco.
  3. Esegui le rotazioni della testa il più possibile, su ciascun lato la testa rimane per 10 secondi. Esegui lentamente 10 volte.
  4. Sedersi su una sedia, mantenendo la schiena dritta, la testa guardando avanti. Raddrizzare lentamente le braccia e tirarle indietro, mentre si adagia la testa. Ripeti l'esercizio 10 volte.

Esercizio della colonna vertebrale espanso

Nel periodo di riabilitazione, la ginnastica dovrebbe essere iniziata con lo sviluppo delle dita delle dita per flessione ed estensione, rotazione delle articolazioni del polso, estensione della flessione delle mani nelle articolazioni del gomito, articolazioni della spalla.

Per le gambe, anche la ginnastica dopo un ictus inizia con la flessione e l'estensione delle dita, passando per il ginocchio e dopo le articolazioni dell'anca.

Se non ci sono controindicazioni, è possibile iniziare gli esercizi dopo un ictus, il giorno 5, anche se il paziente è contrario.

Esercizi per le gambe

Durante la riabilitazione a casa, se tu stesso non puoi piegare o raddrizzare la gamba, all'inizio l'assistente dovrebbe farlo. E in fase di esecuzione, esegui mentalmente gli stessi movimenti (ginnastica passiva).

Dopo che il paziente ha un movimento parziale della gamba, puoi fare la ginnastica da solo o parzialmente con un assistente (ginnastica attiva).

  1. Ip siediti (sdraiati) sul pavimento, le gambe dritte (allungate in avanti). Con i piedi sul pavimento, piega le ginocchia e piegale nella posizione originale.
  2. Ip lo stesso. In alternativa, porta le gambe di lato, facendo scivolare i talloni sul pavimento.
  3. Ip anche. Sollevare la gamba dritta destra e posizionarla a sinistra. Ritorna a IP E la stessa cosa ha a che fare con l'altro piede.
  4. Ip anche. Piegare la gamba destra nel ginocchio tirarla verso il petto. Ritorna a IP, quindi tira il ginocchio sinistro verso il petto.
  5. Ip sdraiato sullo stomaco, le dita dei piedi riposano sul pavimento. Cerca di sollevare le ginocchia dal pavimento.
  6. In una posizione prona, strisciare in un modo plastussky.
  7. Ip seduto su una sedia. Metti i piedi sui talloni, quindi spostali sulle dita dei piedi.
  8. Ip Inoltre. Metti i piedi sulle dita dei piedi: allarga e abbassa i talloni. Adesso metti i piedi sui talloni: apri e abbassa i calzini.
  9. Getta una gamba dolorante a una sana e ruota l'articolazione della caviglia.

Dopo un ictus, per ripristinare l'attività motoria delle mani, gli esercizi devono essere eseguiti quotidianamente una o due volte al giorno. Se il braccio è paralizzato, l'assistente aiuta gli esercizi. I movimenti vengono eseguiti alternativamente con ogni mano.

  1. Spremi una palla da massaggio in gomma, premendola con le dita su un palmo.
  2. Piegare leggermente il braccio sul gomito per sollevarlo, quindi abbassarlo.
  3. Eseguire movimenti di rotazione della mano a destra e a sinistra.
  4. Alza il braccio piegato al gomito. Stringi le dita in un pugno e sblocca.
  5. Muovi le dita.
  6. Posiziona il palmo della mano su un tavolo o altra superficie. Alza il palmo della mano.
  7. Stringi il pugno, alza il pollice (le altre dita sono serrate) e apri il palmo.
  8. Stringi il pugno e appoggialo su un tavolo o su un'altra superficie. Apri il pugno con il palmo della mano sul tavolo.
  9. Stringi il pugno e appoggialo sul tavolo. Sblocca il pugno posizionando il "bordo" del palmo sul tavolo.
  10. Metti due palme sul tavolo. Ora gira i pennelli con i palmi verso l'alto.
  11. Apri il palmo di una mano contemporaneamente e stringi l'altro palmo in un pugno.
  12. In alternativa, collega il pollice con l'indice, il medio, l'anulare e il mignolo.
  13. Prova a raddrizzare l'indice e il medio. Le dita rimanenti vengono premute in questo momento.
  14. Ora raddrizza l'indice e il mignolo. Le dita rimanenti vengono premute in questo momento.

Ti offriamo la visione di un video con una serie di esercizi per l'ictus, progettato per il secondo e il terzo periodo di recupero.

Per le gambe, anche la ginnastica dopo un ictus inizia con la flessione e l'estensione delle dita, passando per il ginocchio e dopo le articolazioni dell'anca.

Esercizi per le gambe

  1. Ip siediti (sdraiati) sul pavimento, le gambe dritte (allungate in avanti). Con i piedi sul pavimento, piega le ginocchia e piegale nella posizione originale.
  2. Ip lo stesso. In alternativa, porta le gambe di lato, facendo scivolare i talloni sul pavimento.
  3. Ip anche. Sollevare la gamba dritta destra e posizionarla a sinistra. Ritorna a IP E la stessa cosa ha a che fare con l'altro piede.
  4. Ip anche. Piegare la gamba destra nel ginocchio tirarla verso il petto. Ritorna a IP, quindi tira il ginocchio sinistro verso il petto.
  5. Ip sdraiato sullo stomaco, le dita dei piedi riposano sul pavimento. Cerca di sollevare le ginocchia dal pavimento.
  6. In una posizione prona, strisciare in un modo plastussky.
  7. Ip seduto su una sedia. Metti i piedi sui talloni, quindi spostali sulle dita dei piedi.
  8. Ip Inoltre. Metti i piedi sulle dita dei piedi: allarga e abbassa i talloni. Adesso metti i piedi sui talloni: apri e abbassa i calzini.
  9. Getta una gamba dolorante a una sana e ruota l'articolazione della caviglia.

Chirurgia per rimuovere un'ernia della colonna vertebrale, diagnosi. Esercizi per ernia della colonna vertebrale. Bubnovsky.

Con la corretta tecnica di esercizio, i dischi intervertebrali spostati torneranno al loro posto e l'ernia inizierà a diminuire nel tempo, fino a quando non scompare completamente:

  1. Seduto sul pavimento o su una sedia, fare movimenti di trazione con l'aiuto di espansori. L'esercizio deve essere ripetuto circa 25 volte.
  2. Se gli espansori sono fissati dall'alto, la trazione può essere eseguita sul torace o sul mento, se dal basso, quindi sulle ginocchia o sul torace.
  3. Seduto sul pavimento, allunga le gambe. Fai un respiro profondo ed espira afferra le dita dei piedi con i piedi. Questo esercizio deve essere ripetuto da 20 volte.
  4. Sdraiati sulla schiena e cerca di avere le gambe dritte dietro la testa. In futuro, prova a toccare le calze del pavimento. Ripeti l'esercizio circa 20 volte.
  5. Sdraiati sulla schiena. Rilassa i muscoli spinali. Fai dei respiri profondi mentre espiri il gruppo (prova ad alzare gambe e busto, quindi devi unire gomiti e ginocchia). Esegui 10-20 volte.
  6. Sdraiati dalla tua parte. Con la mano che giace sotto il corpo (sul pavimento), enfatizza il pavimento. Fai un respiro profondo. Mentre espiri, avvicina le ginocchia al petto. Per ogni lato, l'esercizio deve essere eseguito circa 20 volte.

Descrizione del metodo

  1. massaggi di braccia e gambe;
  2. trattamento fisioterapico con correnti D-Arsonval;
  3. ergoterpia;
  4. magnetoterapia.

A seguito della rottura dei vasi sanguigni nel cervello, una persona che ha subito un ictus può perdere le funzioni motorie delle sue mani e dei suoi piedi, può avere disturbi del linguaggio.

Una riabilitazione tempestiva e corretta dopo un ictus aiuterà a ripristinare in tutto o in parte le condizioni precedenti del paziente. Devi avviarlo il più presto possibile per non perdere tempo.

La componente più importante di un piano di riabilitazione è la terapia fisica dopo un ictus, che, in combinazione con l'assunzione di farmaci, aiuterà a ripristinare la normale attività motoria.

Oltre a prendere farmaci che riducono il gonfiore dei tessuti nell'area interessata e hanno un effetto neuroprotettivo sul tessuto cerebrale sopravvissuto all'attacco, i pazienti e le loro famiglie devono sapere qual è l'effetto terapeutico della terapia fisica dopo un ictus. È selezionato individualmente, a seconda della gravità delle condizioni del paziente e delle opportunità che ha conservato.

Con l'aiuto degli esercizi di fisioterapia, è possibile correggere ed eliminare i disturbi dell'apparato motorio, accelerare il ripristino dell'articolazione e della memoria ed eliminare anche il deficit neurologico che si verifica dopo una catastrofe vascolare.

La riabilitazione con terapia fisica dopo un ictus inizia con il periodo preparatorio. Questo è il momento in cui non puoi immediatamente procedere ad azioni fisiche attive e in alcuni casi è semplicemente impossibile.

In cosa consiste il periodo preparatorio per LFK, quali eventi include:

  • Dare all'organismo la posizione corretta nelle prime fasi del periodo di recupero è molto importante. Un frequente cambiamento nella sua posizione è il benvenuto, che è la prevenzione delle piaghe da decubito e la creazione di contratture post-ictus sostenibili.
  • Esercizi passivi che possono essere eseguiti per diversi gruppi muscolari e articolazioni. Non vengono eseguiti dal paziente stesso, ma dalla persona che è con lui. Questo è un insieme di azioni per l'estensione della flessione, i movimenti circolari e gli arti di piombo.
  • La ginnastica per una corretta respirazione include esercizi per sviluppare i polmoni.
  • Gli esercizi di pensiero sono progettati per ripristinare la memoria muscolare persa.
  • Il massaggio e l'esercizio passivo dopo un ictus sono molto importanti nel periodo di riabilitazione. Migliorano la circolazione sanguigna, sono la prevenzione della congestione nel corpo e aiutano il paziente a sentire il proprio corpo, preparandolo per la terapia fisica attiva.

L'esecuzione della terapia fisica dopo un ictus ha una serie di caratteristiche, ci sono regole, il rispetto delle quali è importante per ottenere un risultato positivo:

  • Ascolta le raccomandazioni del medico curante, poiché ha informazioni su quali carichi sono utili durante il periodo di riabilitazione e prescriverà una serie efficace di esercizi in base alle capacità e ai bisogni del corpo del paziente.
  • La stanchezza eccessiva e lo stress eccessivo sono inaccettabili, poiché arrecheranno più danni che benefici.
  • Non trascurare il riscaldamento della pelle prima di eseguire esercizi nella fase iniziale.
  • Il rispetto della natura sistematica delle lezioni è una condizione importante per l'efficacia della terapia fisica per l'ictus.
  • La pazienza e la comprensione dell'umore del paziente aiuteranno a correggere lo stato depressivo, che è spesso presente nei pazienti dopo un ictus.

Eseguendo una serie di esercizi a casa, è possibile accelerare notevolmente il periodo di recupero. Prima di procedere con esercizi avanzati, è necessario iniziare con la deflessione e l'equilibrio. Quindi puoi iniziare a camminare, pull-up, colpi di stato, squat e curve. In una persona che ha avuto un ictus, l'esercizio fisico dovrebbe diventare parte integrante della vita, come respirare, mangiare e dormire.

Esegui gli esercizi prescritti dal medico, leggi libri e guarda un video sul tema del recupero da un ictus. Ciò ti aiuterà a gestirne le conseguenze in modo più rapido e semplice. Regalati un atteggiamento mentale positivo per una pronta e completa guarigione.

  • Impara a respirare correttamente.
  • Rispetto delle tecniche di esercizio.
  • Conoscere l'ordine degli esercizi e aderire rigorosamente ad esso.
  • L'uso di ulteriori misure terapeutiche (massaggio, piscina, ecc.).
  • Rifiuto di medicinali.

I vantaggi dell'utilizzo della ginnastica riparativa Bubnovsky:

  • Il carico corretto su tutti i muscoli della colonna vertebrale e una carica di vivacità e buon umore.
  • Fornitura di ossigeno sufficiente a tutti gli organi, articolazioni e legamenti del corpo a causa dell'accelerazione dei processi di recupero.
  • Maggiore mobilità articolare, aspetto migliorato.
  • La maggior parte degli esercizi non richiede attrezzature sportive specifiche, quindi puoi farlo a casa.

Ginnastica Bubnovsky per articolazioni del ginocchio

La serie di esercizi presentati da Bubnovsky migliora il funzionamento dell'intero sistema muscolo-scheletrico, rafforza i muscoli e migliora la circolazione sanguigna:

  1. Schiaccia il ghiaccio, avvolgilo in un panno e legalo sulle ginocchia. Inginocchiarsi delicatamente e camminare il più possibile. All'inizio sarà molto doloroso e difficile, ma il dolore passerà gradualmente. Per la prima volta sarà sufficiente eseguire 2 passaggi, quindi ogni giorno è necessario aumentarli.
  2. Seduto sul pavimento con le gambe tese, cerca di afferrare la punta e tirarla verso di te. L'esercizio fisico allunga le articolazioni del ginocchio e nutre i tessuti con ossigeno.
  3. Le gambe sono più larghe delle spalle, tenendosi per mano per il supporto, accovacciate con la schiena piatta. Le ginocchia dovrebbero avere un angolo di 90 gradi. Gli squat devono essere aumentati con ogni approccio, raggiungendo gradualmente 100.
  4. Mani in ginocchio protese in avanti. All'espirazione, è necessario scendere dolcemente tra i piedi. Fai l'esercizio 30 volte.

Ginnastica sul simulatore Bubnovsky (MTB)

Il simulatore Bubnovsky (di seguito MTB) è stato creato per ripristinare la funzione muscolo-scheletrica della colonna vertebrale e delle articolazioni. Ti permette di allungare la colonna vertebrale e rafforzare la struttura muscolare.

L'uso di MTB è efficace in tali malattie:

  • osteocondrosi;
  • malattia del ginocchio
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • periodo di riabilitazione dopo infarti, ictus.

Alcuni esercizi su MTB:

  • Seduto sul pavimento appoggiato al muro con le mani, afferrare la maniglia del simulatore con le mani. Alza le braccia mentre ti pieghi in avanti. Con una corretta esecuzione, la colonna vertebrale si allungherà, la flessione posteriore, la scapola convergeranno.
  • Mentre sei seduto sul pavimento, tieni la maniglia del simulatore con le mani, tira la maniglia verso di te, mentre piega i gomiti.
  • Seduto con le spalle al simulatore, tieni la maniglia con una mano malata, sollevandola il più possibile.

Ricarica per gli anziani

Tutti gli esercizi descritti di seguito devono essere eseguiti in una stanza ventilata:

  1. Push-up da qualsiasi superficie alta (tavolo, sedia, parete, ecc.). Aiuta a rafforzare i muscoli della colonna vertebrale. Esercizio per eseguire 5-6 volte.
  2. Tenendo la maniglia della porta, accovacciarsi delicatamente. Le gambe dovrebbero raggiungere un angolo di 90 gradi. Quando si esegue il complesso, non dimenticare di mantenere la postura e respirare profondamente. Ripeti 5-10 volte, 2-3 approcci.
  3. Sdraiati su una panchina, le mani dietro la testa, esegui un sollevamento regolare delle gambe con un angolo di 90 gradi, senza dimenticare di respirare correttamente. Esegui 5-10 volte in 2 set.
Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic