Aneurisma dell'aorta da dissezione: cause, sintomi e trattamento

Per comprendere le cause di questo difetto, è necessario avere una buona idea della struttura della nave stessa. La parete aortica ha una membrana esterna, fibre muscolari nella membrana centrale, nonché la membrana interna (intima). Nella membrana media a livello dell'arco aortico ci sono anche fibre nervose sensibili, che possono causare dolore.

Normalmente, i gusci della nave sono saldamente saldati insieme, quindi quando la pressione sanguigna cambia, le pareti si allungano e il suo lume si espande o si restringe. L'allungamento avviene in modo uniforme a causa dell'elasticità delle pareti. Hanno le cosiddette fibre elastiche e tessuto connettivo, che danno forza.

La formazione di aneurisma è spesso associata a una violazione della normale struttura del muro. I depositi di varie sostanze, la distruzione dei tessuti o l'infiammazione causano un indebolimento locale. L'ipertensione arteriosa crea rapidamente una sporgenza patologica in questo luogo, che è un aneurisma.

Ci sono molte ragioni per il danno alle pareti dell'aorta, ma la loro prevalenza è irregolare. La stragrande maggioranza degli aneurismi nel nostro tempo è causata da processi aterosclerotici. Mezzo secolo fa, la causa principale era la sifilide. Oggi, anche questo motivo si verifica, ma molto meno spesso e, di norma, nei paesi del terzo mondo. Altre malattie che possono portare alla formazione di un aneurisma aortico sono molto rare.

Le principali cause della formazione di aneurismi aortici sono le seguenti malattie e processi patologici:

  • L'aterosclerosi. L'aterosclerosi è attualmente la causa più comune non solo di aneurismi aortici, ma anche di molte altre malattie vascolari. La malattia si riduce a disturbi metabolici, a seguito dei quali il colesterolo e una serie di altre sostanze aumentano nel sangue. Questo, a sua volta, porta alla formazione delle cosiddette placche nelle arterie. Nei piccoli vasi, questo si manifesta con il restringimento del lume e l'ostruzione del flusso sanguigno. Tuttavia, l'aorta è la nave più grande, quindi la placca non interferisce notevolmente con il flusso sanguigno. Il problema è che i processi degenerativi che indeboliscono le membrane iniziano nella parete del vaso sotto la placca. Di conseguenza, il muro perde la sua elasticità e la pressione alta porta gradualmente alla sua sporgenza o espansione con la formazione di un aneurisma.
  • Sifilide. La sifilide è una malattia a trasmissione sessuale che era molto comune quasi ovunque. Nelle fasi successive di questa malattia, l'agente patogeno entra in vari organi con un flusso sanguigno. Spesso gli spirochete (agenti causali della sifilide) sono localizzati precisamente nella parete aortica e gradualmente la distruggono. Ad un certo punto, il muro si indebolisce e si forma un aneurisma. Oggi questa ragione sta diventando meno comune, poiché la sifilide viene di solito diagnosticata rapidamente e trattata con successo. Le stesse forme di malattia lanciate non si manifestano sempre precisamente con un aneurisma aortico.
  • Lesioni. Il danno meccanico alle membrane aortiche è molto raro. Può essere il risultato di alcune manipolazioni diagnostiche o terapeutiche sul cuore. Angiografia coronarica, angioplastica coronarica transluminale, palla per angioplastica aortica, contropulsazione della palla intra-aortica, protesi della valvola aortica, ecc. a volte portano a danni accidentali. In questi casi, l'aneurisma inizia a formarsi diversi giorni o settimane dopo la procedura, ma potrebbe non causare più sintomi.
  • Malattie congenite Esistono numerose malattie congenite che influenzano lo sviluppo e la struttura del tessuto connettivo. I più comuni sono la sindrome di Marfan e la sindrome di Ehlers-Danlos. A causa della debolezza delle fibre del tessuto connettivo, la parete aortica diventa più debole e non resiste alla pressione sanguigna. L'aneurisma in questo caso di solito assume la forma di un fuso. La nave viene espansa uniformemente. Inoltre, con queste sindromi, esiste la possibilità della formazione simultanea di diversi aneurismi in varie parti dell'aorta.
  • Alcune malattie infiammatorie L'infiammazione dell'aorta è chiamata aortite. Nei casi più gravi della malattia, si può verificare uno stiramento irreversibile della parete con la formazione di un aneurisma. In questi casi, un aneurisma sarà una conseguenza dell'aortite. Ci possono essere molte cause di aortite. Occasionalmente, si tratta di agenti infettivi che si sono infiltrati in un luogo atipico. Ad esempio, sono noti tubercolosi, salmonella o aortite fungina. È anche possibile un'infiammazione non infettiva. Questi sono processi autoimmuni causati da disturbi nel sistema immunitario del corpo. Di norma, si manifestano con danni al tessuto connettivo in altri organi (articolazioni, valvole cardiache, reni, ecc.), Ma in rari casi può essere colpita anche l'aorta. Esempi di tali malattie sono la malattia di Takayasu, la spondilite anchilosante, la tromboangiite obliterante. In pratica, tutte queste cause sono molto rare.

Esistono anche numerosi fattori predisponenti che non influenzano direttamente la struttura della parete aortica, ma contribuiscono indirettamente alla formazione di aneurismi. Un sondaggio dettagliato del paziente può aiutare a identificare l'influenza di questi fattori e la loro eliminazione è importante per migliorare la prognosi. Nella maggior parte dei casi, l'effetto di questi fattori è associato a disturbi metabolici, aumento della pressione sanguigna o volume del sangue circolante.

I fattori predisponenti che contribuiscono alla formazione di un aneurisma aortico sono:

  • Smoking. È dimostrato che il fumo contribuisce allo sviluppo dell'aterosclerosi e attraverso di essa la degenerazione dei tessuti nella parete aortica. Inoltre, i fumatori esperti spesso sviluppano ipertensione.
  • Nutrizione impropria Un eccesso di cibi grassi ricchi di colesterolo è un collegamento importante nello sviluppo dell'aterosclerosi. Il colesterolo in eccesso con il cibo è spesso associato a una maggiore concentrazione di questa sostanza nel sangue. Il rischio di sviluppare aneurisma, rispettivamente, aumenta.
  • Età anziana Statisticamente, l'aneurisma aortico colpisce più spesso le persone di età superiore ai 40-50 anni. Maggiore è l'età, maggiore è il rischio. Ciò è dovuto a disturbi metabolici, degenerazione del tessuto connettivo, tendenza all'ipertensione. In pratica, negli anziani, l'aterosclerosi è spesso responsabile della formazione di aneurisma, mentre nei giovani - disturbi congeniti o sifilide.
  • Sovrappeso. L'obesità è anche un fattore predisponente allo sviluppo dell'aterosclerosi.
  • La presenza di altre malattie croniche. È stato statisticamente dimostrato che un ruolo importante nello sviluppo dell'aneurisma aortico è svolto dall'ipertensione (ipertensione). Circa il 75% dei pazienti con questa malattia ne soffre. Malattie autoimmuni croniche, focolai cronici di infezione, ecc. può anche svolgere un ruolo.

Pertanto, possiamo concludere che l'aneurisma aortico non è una malattia indipendente. Nella stragrande maggioranza dei casi, è una complicazione di altre patologie. Il rischio aumenta in modo significativo se esposto ai suddetti fattori. Tuttavia, questi soli fattori non possono danneggiare la nave. Esacerbano solo i danni esistenti.

L'aneurisma aortico congenito si dice nei casi in cui un difetto della nave era già nel corpo al momento della nascita. Questo tipo di aneurisma può verificarsi a causa di problemi di sviluppo fetale (malattia materna durante

ecc.) o malattie genetiche. Nel secondo caso, a volte è possibile tracciare una predisposizione ereditaria a tali problemi. I parenti di sangue hanno dato alla luce bambini con problemi simili;

. Gli adulti potrebbero soffrire di varie malattie cardiovascolari. Inoltre, secondo le statistiche, per una serie di malattie genetiche, l'aneurisma aortico congenito si trova di solito in combinazione con altri

valvola aortica, tetralogia di Fallot, ecc.). La prognosi per tali bambini è deludente, poiché è necessario un intervento chirurgico al cuore complesso. Allo stesso tempo, i bambini sono generalmente indeboliti, nascono con un peso inferiore alla norma.

Se un bambino con aneurisma congenito dell'aorta toracica o addominale cresce, le possibilità di rottura si riducono notevolmente. Naturalmente, il paziente deve rispettare tutte le prescrizioni dei medici e prendere un trattamento preventivo. Molto spesso, dopo la stabilizzazione durante l'infanzia o l'età adulta, si consiglia comunque di rimuovere chirurgicamente l'aneurisma.

Tipi di aneurismi aortici

Esistono diversi criteri in base ai quali tutti gli aneurismi possono essere suddivisi in tipi. Tale classificazione consente ai medici di formulare in modo più accurato la diagnosi del paziente e determinare il trattamento. La separazione degli aneurismi in tipi è giustificata, poiché ogni tipo ha le sue caratteristiche, si verifica in determinate condizioni e richiede anche un approccio individuale al trattamento. Il tipo di aneurisma viene solitamente determinato nel processo diagnostico utilizzando vari metodi di esame strumentale.

Per posizione, tutti gli aneurismi aortici possono essere suddivisi nei seguenti tipi:

  • Aneurisma dell'aorta ascendente. Si trova tra la valvola aortica del cuore e l'arco aortico (di fronte al punto in cui ha origine l'albero brachiocefalico).
  • Aneurisma dell'arco aortico. Situato alla curva dell'aorta. La curva va da destra a sinistra, qui la nave gira di 180 gradi e va nella cavità addominale. Gli aneurismi dell'arco aortico spesso catturano i suoi grandi rami situati in questo sito.
  • Aneurisma dell'aorta discendente. Si trova su un segmento dall'arteria succlavia sinistra al diaframma. Sulla parete toracica anteriore, questi aneurismi sono proiettati approssimativamente sullo sterno.
  • Aneurisma soprarenale. Si trova nella cavità addominale (questo è un tipo di aneurisma dell'aorta addominale) nell'area dal diaframma al luogo di scarico delle arterie renali.
  • Aneurisma infrarenale. Si trova nel sito dell'aorta addominale al di sotto del punto di scarico delle arterie renali prima della biforcazione (biforcazione) dell'aorta in due arterie iliache.

Se gli aneurismi sono multipli, viene indicata la posizione di ciascuno di essi. Questa opzione è piuttosto rara. La causa è di solito una predisposizione congenita alla formazione di aneurismi: la sindrome di Marfan e altre gravi malattie che riducono la forza del tessuto connettivo. Aneurismi aortici multipli situati sia nella cavità toracica che nella cavità addominale hanno una prognosi molto più grave delle singole formazioni.

Classificazione

I sintomi dell'aneurisma aortico sono quasi sempre assenti. Questa è l'insidiosità di questa malattia. Appaiono solo quando l'aneurisma è diventato enorme. Tutto il disastro si verifica dopo una pausa.

Quali sintomi sorgono quando l'aneurisma raggiunge una dimensione significativa? Tutti i sintomi sono vari segni di compressione delle strutture vicine da questa "borsa gonfia".

Aneurisma dell'arco aortico

I sintomi sono vari, a causa della presenza di un gran numero di strutture:

  • c'è un dolore lancinante al petto o dietro lo sterno, che può irradiarsi alla schiena;
  • con la compressione della trachea e dei bronchi, si verifica una tosse secca e dolorosa, con una diminuzione del lume del tratto respiratorio - mancanza di respiro;
  • quando il nervo laringeo ricorrente è coinvolto nel processo, si verifica una pronunciata raucedine della voce;
  • se l'aneurisma ha schiacciato la vena cava superiore, ci sarà gonfiore e faccia blu, le vene del collo si gonfieranno, le palpebre si gonfieranno e compaiono i sintomi dell'ipertensione endocranica: mal di testa, diminuzione della vista;
  • con la compressione dell'esofago, possono verificarsi difficoltà a deglutire;
  • se il nervo simpatico è compresso, allora la sindrome di Horner (ptosi, miosi, enoftalmo) si svilupperà sul lato della compressione, cioè prolasso della palpebra superiore, restringimento costante della pupilla e riduzione (retrazione) del bulbo oculare.

A volte i segni di aneurisma non si verificano fino al divario. Ma, a seconda della posizione nel petto, ci sono:

  • forte dolore tra le scapole e il torace, palpitante;
  • polmonite frequente con compressione dei loro reparti;
  • la comparsa di bradicardia;
  • con la compressione dei vasi del midollo spinale, è possibile lo sviluppo di sintomi distanti: paralisi e paresi nelle gambe, disturbi della sensibilità, incontinenza urinaria;

L'aneurisma dell'aorta addominale si manifesta spesso con dolore addominale. A proposito, alcune persone per qualche ragione parlano e formulano la domanda come "aneurisma addominale - che cos'è?". Si consiglia di aprire un libro di testo di anatomia per capire che l'aorta si trova retroperitoneale, ma non nella cavità addominale.

Oltre al dolore addominale, i sintomi dell'aneurisma possono includere:

  • pulsazione nell'addome o sensazione di "pienezza";
  • con la compressione del duodeno 12 possono esserci sintomi profusi: eruttazione, nausea e vomito;
  • con la compressione dell'uretere, si verifica un ristagno di urina nella pelvi, si sviluppa pielonefrite, si verificano disturbi disurici;
  • con la compressione delle radici nervose c'è una simulazione della "condrosi" con dolore lombare;
  • infine, c'è un'insufficienza circolatoria cronica nelle gambe, claudicatio intermittente, disturbi trofici (raffreddamento della pelle, perdita di capelli, unghie fragili).

Come puoi vedere, i sintomi dell'aneurisma aortico in diversi reparti sono molto ricchi e possono portare ovunque il percorso diagnostico sbagliato. Fortunatamente, la diagnosi di aneurisma, con l'avvento dei metodi di ricerca di imaging (ultrasuoni, TC, risonanza magnetica) è stata notevolmente facilitata.

Gli aneurismi aortici possono essere diversi nella loro struttura e forma.

Secondo le sue caratteristiche patologiche, l'aneurisma è:

  • vero - è una sporgenza della parete del vaso, che è formata da tutti gli strati vascolari dell'aorta;
  • falso (o pseudo-aneurisma) - è una sporgenza della parete del vaso, che è formata da ematomi pulsanti, le pareti dei vasi costituite da tessuto connettivo paraaortico e depositi di strati secondari di coaguli di sangue.

Nella sua forma, un aneurisma aortico può essere:

  • sacculare: la cavità della sporgenza patologica dell'aorta comunica con il suo lume attraverso il canale cervicale;
  • a forma di fuso - si verifica più spesso, la sua cavità è simile alla forma del fuso e comunica con il lume aortico attraverso aw>

La stratificazione del vaso sanguigno principale dovuta alla formazione di aneurisma è di diversi tipi. Esistono forme della malattia in base al luogo della sua localizzazione e alla natura del quadro clinico. Esistono tre tipi di processi anomali.

  1. Primo tipo È caratterizzato da una rottura del guscio all'interno del muro nella regione ascendente. La stratificazione si estende alla regione addominale. Il risultato può essere la formazione di un sacco cieco nella parte distale o la rottura dell'aorta nella stessa area.
  2. Il secondo tipo. Ha un decorso simile con il primo tipo, ma non c'è rottura e si forma una sacca cieca nel tronco brachiocefalico.
  3. Il terzo tipo. È determinato dalla rottura del rivestimento interno della nave nella regione toracica. Di conseguenza, un sacco cieco può formarsi sopra il diaframma o nella regione addominale. La dissezione può anche verificarsi in altre sezioni dell'aorta e provocare la formazione di un sacco. Il pericolo maggiore è la fenestrazione distale.

Ogni tipo di patologia ha un quadro clinico specifico e cause. Le previsioni di una violazione della piena funzionalità della nave cardiaca possono essere completamente diverse. Ma il più delle volte sono sfavorevoli.

Segni e sintomi di aneurisma aortico

Nella maggior parte dei casi, gli aneurismi aortici, ovunque si trovino, sono asintomatici nelle prime fasi della malattia. Ciò è dovuto al fatto che un moderato allungamento delle pareti, che sia a forma di fuso o sacculare, peggiora il flusso sanguigno, provoca turbolenza, ma non lo ferma. In altre parole, il problema appare, ma il sangue continua a fluire a tutti gli organi.

il medico può notare accidentalmente un'ombra sull'aorta.

I sintomi dell'aneurisma aortico, quando compaiono, possono avere due principali meccanismi di origine. Il primo è disturbi emodinamici. I sintomi sono causati da un flusso sanguigno alterato, a causa del quale il sangue arterioso peggiora nei rami dell'aorta e soffrono vari organi e tessuti. Questi sintomi possono essere molto diversi e dipendere dalla posizione dell'aneurisma.

Ad esempio, con un aneurisma dell'aorta addominale, gli organi della cavità addominale soffrono principalmente, con l'aneurisma della cavità toracica - il cuore, la testa. Il secondo gruppo di sintomi sono i sintomi della compressione. Si presentano con grandi aneurismi e sono associati alla compressione meccanica delle strutture anatomiche adiacenti. Il terzo gruppo include dolore.

I sintomi di un aneurisma dell'aorta toracica compaiono il più delle volte con una significativa istruzione. A causa della vicinanza della nave al cuore, si può spesso osservare una varietà di disturbi nel funzionamento di questo organo. La natura dei sintomi e la loro intensità dipendono dalla posizione dell'aneurisma, dalle sue dimensioni e dalla malattia che l'ha causato. Ad esempio, con un aneurisma contro la sifilide, il paziente può apparire

. Ma le lesioni cutanee non saranno direttamente correlate all'aneurisma. Entrambi questi processi saranno una conseguenza dell'attività dell'agente causale della sifilide. I sintomi causati dall'aneurisma stesso saranno descritti di seguito.

Con l'aneurisma dell'aorta toracica, i seguenti sintomi sono più caratteristici:

  • Aortalgia. Il dolore durante l'aneurisma può essere associato a danni alle terminazioni nervose nella parete del vaso o al coinvolgimento dei nervi dal plesso paraaortico. Il dolore da aneurisma di solito appare quando le braccia sono sollevate, il che lo distingue dalla maggior parte delle altre malattie. È localizzato dietro lo sterno, raramente si diffonde in altre aree. La distribuzione è associata alla localizzazione dell'aneurisma. Contrariamente al dolore anginale (ischemico), gli attacchi qui sono più lunghi, il dolore è meno intenso e non risponde alla nitroglicerina. A volte il paziente non è in grado di articolare esattamente quale dolore gli dà fastidio. Vale la pena prestare attenzione al momento del suo aspetto. È stato notato che con l'aneurisma, il dolore appare spesso al mattino, quando il paziente si lava i capelli, si pettina. Queste azioni sono associate a uno sforzo fisico moderato e al sollevamento delle braccia, che provoca esacerbazione del dolore.
  • Tosse. La tosse è più spesso associata alla compressione della trachea o dei bronchi, nonché ai disturbi circolatori nel piccolo cerchio e al peggioramento del cuore. Tutto ciò in combinazione porta alla comparsa di una tosse improduttiva (senza espettorato). In alcuni pazienti, diventa parossistico e può persino assomigliare a un attacco di tosse con pertosse (abbaiare, prolungato), ma senza separazione del muco alla fine.
  • Pesantezza dietro lo sterno. Pesantezza dietro lo sterno può disturbare i pazienti con sintomi di compressione. Possono lamentarsi di un "corpo estraneo" o di "formazione volumetrica". In questo caso, ovviamente, maggiore è l'educazione, più spesso si verifica questo sintomo. Ma anche con un piccolo aneurisma, può anche apparire la gravità. Il sentimento è individuale.
  • Dispnea. La comparsa di dispnea è associata a compromissione della funzione cardiaca, un cambiamento della pressione sanguigna. L'attacco, di regola, non dura a lungo. Lui, come il dolore o la tosse, può essere attivato sollevando le braccia.
  • Vertigini. Le vertigini sono spesso associate a disturbi emodinamici. Se l'aneurisma si trova nella regione del tronco brachiocefalico o dell'arteria carotide comune sinistra, il sangue può entrare peggio nel cervello. Ciò provoca vertigini, mal di testa, oscuramento degli occhi e alcuni altri sintomi neurologici. Anche le orecchie e la punta del naso possono raffreddarsi (e talvolta diventano anche blu). A volte le vertigini sono anche associate a un concomitante aumento o diminuzione della pressione, che è spesso osservato in pazienti con aneurisma.
  • Aumento della frequenza cardiaca L'espulsione del sangue dal cuore nell'aorta durante l'aneurisma può essere difficile. Per questo motivo, i pazienti a volte lamentano tachicardia (palpitazioni cardiache) o sentono il battito cardiaco (che non è neppure normale).

Ci sono anche molti sintomi di compressione. Allo stesso tempo, di norma, il lavoro di un certo corpo viene interrotto, il che porta all'idea di problemi con esso.

Con l'aneurisma dell'aorta toracica, si può osservare la compressione delle seguenti strutture anatomiche:

  • Trachea e bronchi maggiori. Con aneurismi significativi, la compressione di queste strutture anatomiche può causare una serie di sintomi a carico dell'apparato respiratorio. Prima di tutto, questa è una tosse, difficoltà a provare a fare un respiro profondo, respiro rumoroso. Con un aneurisma dell'aorta ascendente, il bronco principale destro è più spesso compresso e con l'aneurisma dell'arco o dell'aorta discendente, a sinistra. In rari casi, si osserva anche il sintomo di Oliver-Cardarelli. In questo caso, la laringe è leggermente spostata al battito del battito cardiaco. Il sintomo è causato dalla trasmissione della pulsazione dall'aneurisma alla trachea compressa.
  • Esofago. Un aneurisma maggiore può comprimere l'esofago, causando difficoltà a deglutire (disfagia). I cibi solidi sono più difficili da deglutire dei cibi liquidi o morbidi (zuppe, cereali). Dopo aver mangiato, il paziente ha spesso una sensazione di corpo estraneo dietro lo sterno, pesantezza. Con un aneurisma dell'aorta discendente, una parte dell'esofago vicino al diaframma può essere schiacciata (c'è già l'esofago). Dopo una cena abbondante, possono comparire dolori abbastanza gravi nell'addome superiore (nell'epigastrio).
  • Nervo ricorrente sinistro. Questo nervo è coinvolto nell'innervazione dei muscoli vicino alle corde vocali. La sua compressione è spesso manifestata da raucedine o raucedine della voce.
  • Arteria succlavia sinistra e tronco brachiocefalico. Più spesso, queste navi sono compresse con grandi aneurismi a forma di borsa dell'arco aortico. Durante l'esame, i pazienti hanno notato l'asimmetria del polso sulle mani (e talvolta sull'arteria carotide). Potrebbero inoltre esserci sintomi transitori di vista, udito e altri sintomi simili.
  • Ganglio simpatico cervicale sinistro. Più spesso, la sua compressione avviene con grandi aneurismi dell'arco aortico. Il risultato dell'irritazione di questo nervo è il sintomo di Horner, che consiste in una triade - anisocoria (diverse dimensioni delle pupille negli occhi), enoftalmo (retrazione, un attacco più profondo dell'occhio rispetto alla norma), restringimento della fessura palpebrale.
  • Vena cava superiore. Questa nave riceve sangue venoso dalla testa e dagli arti superiori. È compresso solo con aneurismi molto grandi. Il risultato è il ristagno di sangue nelle vene della testa e delle mani. Possono comparire gonfiore del viso, cianosi, gonfiore delle vene cervicali, disturbi del sonno, mal di testa. Poiché la compressione avviene dall'esterno, di norma, il deflusso di sangue viene ripristinato in una determinata posizione (sul lato, sullo stomaco, in piedi, ecc.). Questo può essere considerato un segno distintivo dell'aneurisma, poiché la stasi del sangue nella vena cava superiore è spesso causata da problemi cardiaci. Tuttavia, quindi non scompare con un cambiamento nella posizione del corpo.

L'aneurisma dell'aorta ascendente è piuttosto raro nella pratica medica. Alcuni esperti non lo distinguono nemmeno nella classificazione di questa malattia. In questo caso, i problemi con la parete della nave sono localizzati immediatamente dopo che ha lasciato l'atrio sinistro. A questo livello, i grandi rami non partono dall'aorta. Tuttavia, le bocche delle arterie coronarie si trovano qui. I problemi di flusso sanguigno in quest'area aumentano il rischio.

sviluppo dell'arteria coronaria

. Dei sintomi concomitanti, si può osservare dolore dietro lo sterno o nell'area del cuore (dolore ischemico associato a insufficiente apporto di ossigeno al muscolo cardiaco). Il dolore coronarico si verifica a causa del peggio del sangue attraverso la parte dilatata della nave. Cioè, diventa più difficile per il cuore contrarsi.

Un muscolo (miocardio) inizia a consumare più ossigeno e la sua disponibilità è limitata. È anche possibile l'interruzione della valvola aortica, aumento della frequenza cardiaca, che il paziente stesso sente anche a riposo. Tuttavia, tutti questi sintomi sono opzionali. È solo che si trovano più spesso proprio con la localizzazione dell'aneurisma nella parte ascendente della nave.

Aneurisma dell'arco aortico

Questa localizzazione dell'aneurisma nel torace è abbastanza comune rispetto ad altre opzioni. Poiché i rami più grandi (il tronco brachiocefalico, l'arteria carotide comune sinistra e l'arteria succlavia sinistra) si allontanano precisamente dall'arco, tali aneurismi sono meno asintomatici.

Poiché la circolazione del sangue nei vasi della testa e delle mani spesso peggiora con l'aneurisma dell'arco, i sintomi possono essere molto diversi. Il paziente può rivolgersi a molti specialisti fino a quando uno di loro prescrive una radiografia preventiva della cavità toracica e trova un vero problema.

Di tutti gli aneurismi dell'aorta toracica, l'aneurisma della sezione discendente è più comune (secondo varie fonti, nel 50 - 70% dei casi). Questo segmento della nave è il più lungo, dall'arco all'apertura aortica nel diaframma. I principali aneurismi in quest'area interferiscono spesso con il normale funzionamento del cuore e

. Senza nemmeno dare sintomi specifici, possono causare una sensazione di pesantezza dietro lo sterno, l'incapacità di fare un respiro profondo. Alcuni pazienti lamentano una tosse prolungata, il rischio che diventi

. Tutto ciò è associato alla compressione (compressione) di un particolare reparto polmonare. Si deteriora la ventilazione e l'afflusso di sangue, che apre la strada all'infezione.

Secondo le statistiche, gli aneurismi si formano sull'aorta addominale molto più spesso che sull'aorta toracica. Forse questo è dovuto ad alcuni cambiamenti nella struttura della parete della nave. Da un punto di vista medico, queste malattie sono molto diverse. Ciò è dovuto principalmente ai sintomi e alle manifestazioni della patologia. Nella cavità addominale si trovano principalmente gli organi del tratto gastrointestinale.

Viste di base

Sintomi

Aneurisma dell'arco aortico

La gravità e la natura dei segni di aneurisma aortico sono determinate dal luogo della sua localizzazione e fase di sviluppo. Sono aspecifici, diversi e, soprattutto con gravità insufficiente o rapida progressione, sono attribuiti ad altre malattie dai pazienti. La sequenza del loro aspetto è sempre determinata da tali processi patologici:

  • durante una lacrima dell'intima aortica, il paziente sviluppa dolore e la pressione sanguigna diminuisce drasticamente;
  • nel processo di stratificazione della parete aortica, il paziente ha un forte dolore di natura migratoria, episodi ripetuti di abbassamento della pressione sanguigna e sintomi di organo (sono determinati dalla posizione dell'aneurisma, dalla lacrima dell'intimità e dall'emorragia);
  • durante una completa rottura della parete aortica, il paziente sviluppa segni di sanguinamento interno (pallore acuto, sudore freddo, diminuzione della pressione sanguigna, ecc.) e si sviluppa uno shock emorragico.

A seconda della combinazione di tutti i suddetti fattori, il paziente può manifestare:

  • dolore di carattere bruciante, pressante o lacerante, localizzato o irradiante a braccio, petto, scapole, collo, parte bassa della schiena o gambe;
  • cianosi della parte superiore del corpo con sviluppo di emopericardio;
  • svenimento che si sviluppa con danni e irritazione delle navi che lasciano al cervello o con una forte anemia del paziente a causa di sanguinamenti massicci;
  • grave bradicardia all'inizio di uno strappo intimale, successivamente sostituito da tachicardia.

Nella maggior parte dei pazienti, l'aneurisma aortico, specialmente nelle prime fasi del suo sviluppo, è asintomatico. Un tale decorso della malattia è particolarmente rilevante quando si trova la sporgenza patologica della parete del vaso nell'aorta toracica. In tali casi, i segni della patologia vengono rilevati per caso durante un esame strumentale per altre malattie o si fanno sentire più chiaramente se l'aneurisma è localizzato nell'area della curva aortica nell'arco.

In alcuni casi, con irritazione vascolare, dissezione aortica nell'area dei vasi coronarici e compressione delle arterie coronarie, il quadro clinico dell'aneurisma aortico è combinato con sintomi di infarto del miocardio o angina pectoris. Con la posizione della sporgenza patologica nell'aorta addominale, i sintomi della malattia sono chiaramente espressi.

Un esame ECG di un paziente con aneurisma aortico può avere un quadro variabile. In 1/3 dei casi, non si riscontrano deviazioni su di esso e in altri si osservano segni di lesioni miocardiche focali e insufficienza coronarica. Con la dissezione aortica, questi segni sono persistenti e vengono rilevati su numerosi ECG ripetuti.

In un esame del sangue generale, il paziente ha leucocitosi e segni di anemia. Con la stratificazione dell'aneurisma aortico, una diminuzione del livello di emoglobina e globuli rossi è in costante progresso e combinata con leucocitosi.

Inoltre, nei pazienti con questa malattia, è possibile la comparsa di alcuni sintomi neurologici:

  • convulsioni;
  • disturbi durante la minzione e la defecazione;
  • emiplegia;
  • svenimenti;
  • paraplegia.

Quando le arterie femorali e iliache sono coinvolte nel processo patologico, si osservano segni di una violazione dell'afflusso di sangue alle estremità inferiori. Il paziente può apparire: dolore alle gambe, gonfiore, sbiancamento o cianosi della pelle, ecc.

In caso di separazione dell'aneurisma dell'aorta addominale nell'addome, si forma un tumore pulsante e di dimensioni crescenti e quando il sangue viene versato nella cavità pleurica, pericardio o mediastino, quando tocca i bordi del cuore, il loro spostamento, l'espansione e si osservano disturbi del ritmo cardiaco fino all'arresto cardiaco.

Nella maggior parte dei casi, la rottura dell'aneurisma aortico non è accompagnata da alcun sintomo specifico. Inizialmente, il paziente può provare disagio e dolore non intenso e, all'inizio del sanguinamento, i segni di shock emorragico si uniscono al quadro clinico.

In caso di emorragia massiccia e rapida, possono verificarsi svenimenti e dolore intenso in diverse parti del corpo (se la dissezione o la rottura dell'aorta si verifica a stretto contatto con il fascio nervoso). Un'ulteriore prognosi di tale significativa perdita di sangue dipende dal volume totale di sangue perso.

Con un aneurisma aortico stratificato, saranno osservati segni e sintomi caratteristici:

  • il paziente avverte un forte attacco di dolore acuto. È localizzato nella zona del torace, di fronte, e dà anche tra le scapole. Il dolore è discontinuo. I medici possono distinguerli dall'infarto del miocardio dalla forza della loro manifestazione, nel caso di un aneurisma, le sensazioni più forti saranno all'inizio del suo sviluppo. Con una concentrazione di dolore nell'aorta toracica, si verifica la stratificazione dei tessuti della nave. Molti pazienti caratterizzano sensazioni come piercing e lacrimazione;
  • morte imminente;
  • manifestazione di ristagno nelle navi;
  • sviluppo dell'ictus;
  • manifestazioni ischemiche acute;
  • paralisi di braccia o gambe immediatamente;
  • violazioni dell'arteria coronaria destra;
  • insufficienza renale;
  • aumento della pressione sanguigna a causa di una diminuzione del lume vascolare;
  • dolore all'addome.

E c'è anche una stratificazione dell'aneurisma aortico senza la manifestazione del dolore. Per stabilire una diagnosi, è necessario studiare la storia medica, lo stato della sua salute e il suo stile di vita. Tuttavia, sarà necessario un confronto dei risultati degli esami, per questo i medici stanno studiando tutti gli indicatori di un esame del torace che sono stati eseguiti.

I segni della dissezione aortica dipendono direttamente dal decorso caratteristico della malattia. La gravità dei sintomi è influenzata dall'entità della distruzione della parete dei vasi sanguigni, dalla presenza di un ematoma, dall'occlusione e dalla compressione dell'aorta stessa, nonché dalla possibile ischemia degli organi interni.

I sintomi della malattia compaiono in diversi modi:

  • la formazione di un intero ematoma all'interno delle pareti;
  • stratificazione dei tessuti e rottura degli aneurismi nel lume;
  • distruzione del muro e rottura dell'aneurisma nel tessuto circostante;
  • lacrima aortica senza stratificazione delle pareti.

Un aneurisma si forma non gradualmente, ma all'improvviso. I segni di patologia sono simili a malattie di natura neurologica, sistema cardiovascolare o anomalie urologiche. Nei pazienti, si verifica un forte dolore acuto, che si diffonde in tutta la parte centrale del corpo.

Si osservano altri sintomi:

  • picchi di pressione sanguigna;
  • polso diverso su braccia e gambe;
  • debolezza;
  • aumento della sudorazione;
  • pelle blu;
  • aumento dell'attività motoria.

La stratificazione di un aneurisma aortico può provocare altre malattie associate al lavoro del cuore e del sistema nervoso. Alcuni pazienti presentavano ischemia miocardica, sviluppo di regolazione aortica, tamponamento ed emopericardia del cuore.

L'insidiosità della dissezione aortica è che la patologia può essere asintomatica e quando compaiono i primi segni di problemi, allora c'è poco tempo per la diagnosi e il trattamento.

Parlando di acuta stratificazione, significano che la sua durata non supera le due settimane, questo è lo scenario più pericoloso.

La stratificazione cronica dura settimane e mesi.

I sintomi della dissezione aortica dipendono dal sito di danno alla parete vascolare e dalla gravità dei cambiamenti. I segni di stratificazione possono essere considerati:

  1. Sindrome del dolore;
  2. Svenimento, forte calo della pressione sanguigna, shock;
  3. Insufficienza cardiaca, grave bradicardia;
  4. Disturbi circolatori negli organi interni.

Il dolore è solitamente localizzato nel torace, nella parte bassa della schiena, negli arti, nel collo. I pazienti la descrivono come insopportabile, "lacerante". Quando la stratificazione si estende lungo la parete del vaso, il dolore migra, verificandosi in altre parti del corpo.

Lo svenimento e un forte calo della pressione sanguigna sono il risultato diretto di una violazione dell'integrità dell'aorta, quando il sangue si precipita nei falsi canali della sua parete o anche oltre. Gli organi interni sono malnutriti, il cuore, il cervello e i reni soffrono. Alcuni pazienti svenono per il dolore insopportabile.

Con massiccia perdita di sangue, emorragia nella cavità del sacco cardiaco (tamponamento cardiaco), ischemia acuta degli organi, lo shock si sviluppa rapidamente, le condizioni del paziente peggiorano rapidamente e progressivamente, perde conoscenza, sono possibili arresto cardiaco e morte.

L'insufficienza della circolazione sanguigna centrale, il flusso inverso del sangue attraverso la valvola aortica (rigurgito) contribuiscono all'insufficienza cardiaca acuta. Molti pazienti hanno bradicardia e deficit delle pulsazioni, la pressione arteriosa sugli arti può variare in modo significativo, riflettendo una prognosi estremamente scarsa.

La violazione del flusso sanguigno negli organi porta alla comparsa di sintomi di infarto del miocardio, ictus, insufficienza renale acuta. Il paziente diventa pallido, si verifica la cianosi, appare respiro corto, la quantità di urina escreta diminuisce.

La stratificazione dell'aorta addominale è spesso una conseguenza dell'aterosclerosi. Sullo sfondo dei disturbi circolatori, nella parte inferiore della nave si verificano danni ischemici all'intestino, ai reni e agli arti inferiori. L'ipertensione arteriosa renale secondaria è caratteristica.

La stratificazione dell'aorta toracica e la sua parte ascendente porta ad un rapido aumento del dolore, insufficienza cardiaca, sviluppo di infarto del miocardio e ischemia cerebrale acuta. I danni a queste sezioni tendono a diffondersi rapidamente nel frammento inferiore della nave. Le complicazioni più pericolose della stratificazione nella sezione ascendente sono l'emotamponata pericardica e la rottura totale della parete aortica.

Il sospetto di stratificazione della parete aortica richiede un'azione rapida da parte del medico per confermare la diagnosi e iniziare immediatamente il trattamento. I metodi diagnostici più informativi sono la radiografia del torace, l'ecocardiografia, l'aortografia, la TC e la risonanza magnetica.

Diagnostica Ultrasuoni

È molto difficile diagnosticare contemporaneamente l'aneurisma dell'aorta toracica o addominale per diversi motivi. In primo luogo, la malattia spesso non si manifesta con alcun sintomo e anche una visita preventiva dal medico non rivela sempre alcuna deviazione. In secondo luogo, i sintomi di un aneurisma aortico sono molto simili a una serie di altre malattie. L'aspetto di tali lamentele generali è secco

o il disagio toracico fa pensare innanzitutto ad altre patologie. In terzo luogo, lo stesso aneurisma aortico non è così comune nella pratica medica, quindi molti medici semplicemente non ci pensano quando analizzano le prime lamentele del paziente.

Se si sospetta un aneurisma aortico, è necessario contattare il proprio medico di famiglia o cardiologo. Sono loro che possono condurre con competenza un esame iniziale e prescrivere ulteriori prove ed esami. Una ricerca mirata di aneurisma dell'aorta toracica o addominale nella maggior parte dei casi ha esito positivo. I medici riescono a rilevare la formazione stessa, nonché a raccogliere tutti i dati necessari (forma, tipo, dimensione, ecc.).

Lo scopo dell'esame di un paziente è quello di raccogliere informazioni senza coinvolgere ulteriori metodi di esame. Il medico sta cercando di identificare anomalie e anomalie visibili. Questo esame a volte consente con un alto grado di probabilità di fare la diagnosi corretta anche senza attrarre fondi aggiuntivi.

Durante un esame fisico, vengono utilizzati i seguenti metodi di ricerca:

  • Ispezione visiva Visivamente con aneurismi aortici, è possibile ottenere pochissime informazioni. Eventuali cambiamenti nella forma del torace sono estremamente rari e solo in quei casi in cui il paziente ha vissuto con un grande aneurisma dell'aorta toracica per almeno diversi anni. Con l'aneurisma della grande aorta addominale, a volte si può osservare una pulsazione, che viene trasmessa alla parete addominale anteriore. Inoltre, quando l'aneurisma si rompe sulla parete addominale, a volte possono essere osservati punti viola - un segno di sanguinamento interno massiccio. Tuttavia, questo sintomo non appare quasi mai sulla parete addominale anteriore (di solito sul lato), poiché l'aorta si trova retroperitonealmente (separata dall'intestino, dallo stomaco e da altri organi dal foglio posteriore del peritoneo) e l'emorragia si verifica principalmente nel spazio retroperitoneale.
  • Percussion. La percussione consiste nel toccare le cavità del corpo per determinare i confini di diversi organi a orecchio. Con l'aneurisma dell'aorta addominale, in questo modo è possibile determinare la dimensione e la posizione approssimative della formazione. Spesso l'area di smussatura del suono di percussione coincide con la zona del "fascio vascolare". Quindi, secondo le percussioni, questa zona verrà espansa. Inoltre, con un grande aneurisma dell'aorta toracica, i bordi del cuore o del mediastino possono essere leggermente spostati. Con l'aneurisma dell'aorta addominale, la percussione è meno istruttiva, poiché la nave passa lungo la parete posteriore della cavità addominale. La palpazione in questo caso sarà più istruttiva.
  • Palpazione. La palpazione della cavità toracica è quasi impossibile a causa dello scheletro costale, quindi la palpazione non viene quasi mai utilizzata nella diagnosi dell'aneurisma dell'aorta toracica. Con un aneurisma della cavità addominale, è spesso possibile rilevare un battito cardiaco pulsante. Ciò indica eloquentemente precisamente la presenza di aneurisma, poiché tali formazioni non si verificano in altre malattie. Inoltre, la rilevazione del polso può essere attribuita alla palpazione. Se la frequenza o il riempimento dell'impulso sono diversi su mani diverse o sulle arterie carotidi, ciò può indicare la presenza di aneurisma dell'arco aortico. Una pulsazione indebolita o assente sulle arterie femorali (o una frequenza diversa su gambe diverse) può indicare un aneurisma infrarenale.
  • Auscultazione. L'ascolto con uno stetofonendoscopio (ascolto) è un metodo diagnostico molto comune e prezioso. In caso di aneurisma dell'aorta addominale, applicando uno stetoscopio al sito di proiezione dell'aneurisma, si può sentire un rumore amplificato del flusso sanguigno. Con l'aneurisma dell'aorta toracica, i cambiamenti patologici possono essere diversi: un accento metallico del secondo tono sopra l'aorta, un soffio sistolico nel punto di Botkin, ecc.
  • Misurazione della pressione. Molto spesso, i pazienti con aneurisma mostrano ipertensione (aumento della pressione). Con aneurismi dell'arco aortico di grandi dimensioni, la pressione su mani diverse può essere diversa (la differenza è superiore a 10 mm Hg).

Se si riscontrano sintomi caratteristici durante un esame fisico, il medico prescrive altre misure diagnostiche per confermare la diagnosi.

La radiografia è il metodo più comune di imaging degli organi della cavità addominale o toracica. I raggi X, che passano attraverso i tessuti, sono ritardati in diversi modi da loro. Quindi i bordi appaiono nell'immagine. Parlano di siti (organi, tessuti, formazioni) con densità diverse. Con l'aneurisma dell'aorta toracica, puoi spesso vedere uno dei bordi della cavità dell'aneurisma (ad esempio, rigonfiamento dell'arco aortico) o l'intera espansione della nave. Dipende dalla qualità dell'immagine e dalla posizione dell'aneurisma.

Inoltre, con l'aiuto della radiazione a raggi X, è possibile uno studio con contrasto (aortografia). In questo caso, nell'aorta viene introdotta una sostanza speciale, che macchia intensamente la nave nella foto. Pertanto, il medico riceve chiari confini della nave e dei suoi rami principali. La forma e le dimensioni dell'aneurisma, la sua posizione sono ben definite.

In pratica, tuttavia, gli studi sul contrasto sono usati raramente. Innanzitutto, si tratta di una procedura invasiva (traumatica), poiché è necessaria l'introduzione di un catetere speciale attraverso l'arteria femorale. Per questo motivo, esiste il rischio di sanguinamento, infezione, ecc. In secondo luogo, in presenza di aneurisma (specialmente stratificando) esiste un alto rischio di provocare un gap durante lo studio. Pertanto, questa procedura viene eseguita solo per indicazioni speciali.

L'esame ecografico si basa sul passaggio delle onde sonore attraverso i tessuti. Riflettendo, queste onde vengono catturate da un sensore speciale e il computer basato sulle informazioni ricevute crea un'immagine comprensibile per il medico. Nella pratica medica con aneurismi aortici, l'ecografia è una delle procedure diagnostiche più comuni. Questo perché in

Un ecografo può anche misurare il flusso sanguigno. Questa informazione è molto importante nel caso degli aneurismi, poiché con essi ci sono turbolenze nel flusso e alcuni vasi sanguigni non ricevono abbastanza sangue.

L'ecografia per i pazienti con aneurisma aortico presenta i seguenti vantaggi:

  • costo relativamente basso;
  • ricerca indolore e sicura per il paziente;
  • risultato immediato;
  • la durata dello studio è di soli 10-15 minuti;
  • la capacità di determinare la forma e le dimensioni dell'aneurisma;
  • la capacità di rilevare alcune complicanze dell'aneurisma;
  • la capacità di valutare il flusso sanguigno nell'aorta e nei suoi rami;
  • la capacità di rilevare i coaguli di sangue emergenti.

In generale, l'ecografia è più comune nella diagnosi di aneurisma dell'aorta addominale. La parete addominale è più sottile e l'immagine che il medico riceve è più accurata. Quando si esamina l'aneurisma dell'aorta toracica, un certo numero di

e polmoni, che è anche importante per il trattamento. Un metodo per esaminare gli organi della cavità toracica usando le onde ad ultrasuoni si chiama ecocardiografia (ecocardiografia).

La risonanza magnetica e la tomografia computerizzata sono diversi metodi diagnostici sul principio di azione, ma in generale hanno molto in comune. Entrambe le procedure sono molto istruttive, ma anche costose, quindi non sono prescritte a tutti i pazienti. Spesso, questi metodi di ricerca vengono utilizzati prima di un'operazione pianificata per rimuovere l'aneurisma aortico. In questo caso, è necessario raccogliere quante più informazioni possibili sull'istruzione.

Quando si esegue la risonanza magnetica, viene utilizzata una proprietà speciale della risonanza magnetica nucleare. L'immagine si ottiene posizionando il paziente in un potente campo elettromagnetico in cui il computer rileva il movimento dei nuclei di idrogeno. Si forma un'immagine di alta precisione su cui è visibile non solo la forma tridimensionale dell'aneurisma, ma anche lo spessore delle sue pareti.

La risonanza magnetica ha le seguenti controindicazioni:

  • impianti auricolari e apparecchi acustici integrati;
  • la presenza di perni o piastre metalliche dopo le operazioni;
  • la presenza di un pacemaker;
  • alcuni tipi di valvole cardiache protesiche.

Un importante vantaggio della risonanza magnetica è che questa procedura consente anche di valutare il flusso sanguigno nei singoli vasi e non solo ottenere un'immagine dell'aneurisma stesso. I medici hanno l'opportunità di valutare i disturbi circolatori e sospettare una serie di disturbi concomitanti.

Con la tomografia computerizzata, il metodo per ottenere immagini è leggermente diverso. Come nel caso della radiografia, stiamo parlando della differenza nell'assorbimento delle radiazioni radiografiche nei diversi tessuti del corpo. Nei moderni tomografi, la sorgente di radiazioni ruota attorno al paziente, eseguendo numerosi scatti. Quindi il computer simula il risultato.

Il risultato è una serie di istantanee di alta precisione. Sulla base dei risultati della tomografia computerizzata, un medico esperto può non solo rilevare i cambiamenti nella struttura dell'aorta, ma anche determinare le loro dimensioni, posizione e altre caratteristiche. Il CT rende l'uso del contrasto ancora più informativo. L'introduzione del mezzo di contrasto nella nave consente di ottenere un modello al computer delle navi del paziente in 3D.

L'elettrocardiografia è un metodo di ricerca economico e indolore che mira a valutare l'attività elettrica del cuore. Se si sospetta un aneurisma dell'aorta toracica o addominale, si consiglia di prendere un elettrocardiogramma per diversi motivi contemporaneamente. In primo luogo, nei pazienti con dolore toracico, ciò contribuirà a differenziare l'aortalgia dal dolore anginale (

), che può essere facilmente confuso. in secondo luogo,

, che è la causa più comune di aneurisma aortico, colpisce spesso i vasi coronarici, aumentando il rischio di infarto. Si consiglia di identificare queste anomalie con un elettrocardiogramma prima del trattamento. In terzo luogo, a volte sull'ECG, si possono anche notare cambiamenti specifici caratteristici dell'aneurisma aortico. Inoltre, con l'aiuto di questo studio, a volte si riscontrano cambiamenti nel lavoro del cuore, che sono complicanze dell'aneurisma. Prima dell'operazione per rimuovere l'aneurisma e durante esso, l'ECG viene costantemente rimosso.

Trattamento conservativo

Il trattamento per aneurismi aortici comporta quasi sempre un intervento chirurgico. Una parete del vaso deformata non può ripristinare la sua forma con l'aiuto di farmaci. Allo stesso tempo, c'è sempre il rischio di rottura con sanguinamento interno massiccio. Pertanto, all'inizio, il paziente viene attentamente esaminato, vengono valutati l'entità e la possibilità del trattamento chirurgico e viene prescritta una terapia farmacologica preliminare (conservativa).

Una parte importante del trattamento è la prevenzione della rottura dell'aneurisma. Include un cambiamento nello stile di vita, nella nutrizione e in alcune abitudini dei pazienti. Il rispetto delle misure preventive consentirà al paziente di prepararsi meglio al trattamento chirurgico (non sarà urgente sulla stratificazione o sulla rottura, ma pianificato).

La prevenzione della formazione e della rottura dell'aneurisma comprende le seguenti raccomandazioni:

  • la cessazione del fumo è forse la misura più importante sia per prevenire lo sviluppo di aneurisma sia per ritardare l'aumento del diametro di un aneurisma esistente dell'aorta toracica;
  • normalizzazione della pressione sanguigna (anche con l'aiuto di farmaci);
  • normalizzazione del peso corporeo, se necessario, con l'aiuto di un nutrizionista;
  • una dieta a basso contenuto di colesterolo per la prevenzione dell'aterosclerosi;
  • rifiuto di gravi sforzi fisici;
  • prevenzione dello stress psicoemotivo (fino all'assunzione di sedativi).

Dato che le cause degli aneurismi aortici possono variare, potrebbero essere necessarie altre misure preventive. Sono determinati e spiegati al paziente dal medico curante dopo l'esame.

Il decorso naturale di una malattia come l'aneurisma aortico è un aumento costante e progressivo del diametro dell'aneurisma, con la sua successiva rottura. Al momento, in medicina non ci sono abbastanza farmaci affidabili che potrebbero prevenire lo sviluppo di processi degenerativi nella parete aortica e l'ulteriore crescita dell'aneurisma. Di conseguenza, solo un intervento chirurgico con resezione (rimozione) dell'area interessata e la sua sostituzione può essere un trattamento adeguato.

Ma nei seguenti casi, è necessario ricorrere a farmaci per ritardare la crescita dell'aneurisma più a lungo e alleviare i sintomi della malattia:

  • Con un piccolo diametro del sito patologico nell'aorta (fino a 5 cm) durante il periodo di osservazione dinamica di un paziente con aneurisma dell'aorta toracica.
  • Nelle malattie concomitanti gravi, quando il rischio di un intervento chirurgico supera il rischio di rottura dell'aneurisma stesso. Queste condizioni includono disturbi acuti della circolazione coronarica, disturbi acuti della circolazione cerebrale, insufficienza cardiaca II - III grado.
  • In preparazione all'intervento chirurgico.

Per ogni paziente, il medico curante seleziona il proprio regime terapeutico in base al tipo e alle dimensioni della formazione, nonché ai sintomi e alle lamentele del paziente. Tuttavia, ci sono diversi gruppi di farmaci che vengono prescritti più spesso.

Con aneurismi dell'aorta toracica o addominale, possono essere prescritti farmaci con il seguente effetto:

  • farmaci che abbassano la frequenza cardiaca (frequenza cardiaca);
  • farmaci per abbassare la pressione sanguigna;
  • farmaci per abbassare il colesterolo.

La beta è più comunemente usata per ridurre la frequenza cardiaca.

influenzando l'innervazione del cuore. Con controindicazioni all'uso dei beta-bloccanti, può essere prescritto il verapamil del gruppo dei bloccanti dei canali del calcio. È necessario rallentare la frequenza cardiaca a 50-60 battiti al minuto. Ciò riduce significativamente il carico sulle pareti dell'aorta e riduce la probabilità di complicanze.

Farmaci per abbassare la frequenza cardiaca nei pazienti con aneurisma aortico

Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic