L'aritmia ventricolare provoca sintomi di classificazione come trattare

Le aritmie extrasistoliche (extrasistole) sono il tipo più comune di disturbo del ritmo che si verifica in diverse fasce di età. Dato il luogo di formazione del focus ectopico dell'eccitazione in cardiologia, si distinguono le extrasistole ventricolari, atriali-ventricolari e atriali; di questi, i ventricoli sono più comuni (circa il 62%).

L'extrasistole ventricolare è causata dall'eccitazione prematura del miocardio rispetto al ritmo principale, proveniente dal sistema di conduzione dei ventricoli, principalmente ramificazione del fascio di fibre His e Purkinje. Quando si registra un elettrocardiogramma, viene rilevata extrasistole ventricolare sotto forma di singole extrasistole in circa il 5% dei giovani adulti sani e con monitoraggio ECG giornaliero, nel 50% dei soggetti. La prevalenza di extrasistole ventricolare aumenta con l'età.

Sintomi di extrasistole ventricolare

I disturbi soggettivi con extrasistole ventricolare possono essere assenti o possono consistere in sensazioni di "sbiadimento" del cuore, "interruzioni" o "spinta" causate da una maggiore contrazione post-extrasistolica. L'extrasistole ventricolare nella struttura della distonia vegetativa-vascolare si verifica su uno sfondo di maggiore affaticamento, irritabilità, vertigini e mal di testa periodico. Le extrasistole frequenti derivanti da malattie cardiache organiche possono causare debolezza, dolore anginoso, sensazione di mancanza d'aria, svenimento.

Un esame obiettivo rivela una pulsazione presistolica pronunciata delle vene cervicali che si verifica con una contrazione prematura dei ventricoli (onde venose di Corrigan). Viene determinato un polso aritmico con una lunga pausa compensativa dopo un'onda di polso straordinaria. Le caratteristiche auscultatorie dell'extrasistole ventricolare sono un cambiamento nella sonorità dell'i tono, la divisione dell'II tono. La diagnosi finale di extrasistole ventricolare può essere effettuata solo con l'aiuto di studi strumentali.

I reclami dei pazienti con questa patologia dipendono dalla sua varietà. Extrasistole singole e rare dai ventricoli sono spesso asintomatiche e sono determinate solo dal monitoraggio Holter. Con un aumento degli episodi di disturbo del ritmo, il paziente può indicare le seguenti sensazioni:

  • sensazione di mancanza d'aria;
  • "Dissolvenza" del cuore;
  • debolezza e vertigini;
  • dolori al petto;
  • paura e panico;
  • lo sfarfallio e lo svolazzare sono accompagnati da perdita di coscienza.

Durante l'esame, si verifica una diminuzione della pressione, del pallore della pelle e della cianosi del triangolo nasolabiale. Il polso diventa irregolare, con la fibrillazione difficilmente può essere sentito.

Diagnosi di extrasistole ventricolare

I metodi principali per rilevare l'extrasistole ventricolare sono il monitoraggio ECG e Holter ECG. Sull'elettrocardiogramma sono registrati uno straordinario aspetto prematuro del complesso ventricolare alterato QRS, la deformazione e l'espansione del complesso extrasistolico (più di 0,12 secondi); assenza di onda P prima dell'extrasistole; pausa compensatoria completa dopo extrasistoli ventricolari, ecc.

L'ergometria della bicicletta o un test sul tapis roulant consentono di identificare la relazione tra l'insorgenza di disturbi del ritmo e l'esercizio fisico: l'extrasistole ventricolare idiopatica è generalmente soppressa dall'attività fisica; il verificarsi di extrasistoli ventricolari in risposta al carico ti fa pensare alle basi organiche dei disturbi del ritmo.

Se necessario, vengono eseguiti ulteriori CPECG, ecocardiografia, ritmocardiografia, sfigmografia, policardiografia.

Sul cardiogramma, il complesso ventricolare extrasistolico appare prima del solito. Sembra deformato, simile a un blocco delle gambe sinistra o destra del fascio di His. A differenza di un impulso atriale ectopico, ha una pausa compensativa, come si vede chiaramente nella foto 1.

Con la tachicardia (da 100 a 200 / minuto), proveniente dai ventricoli, i complessi deformi si verificano uno dopo l'altro. Allo stesso tempo, si osservano una significativa depressione ST e un'onda T negativa, quindi i segni di ischemia compaiono a causa di sovraccarico e mancanza di apporto di ossigeno al cuore (foto 2).

Il flutter sull'ECG viene registrato sotto forma di una varietà di complessi ventricolari in rapida formazione e gravemente deformati, che, quando tremolano, si verificano senza regolarità (foto 3).

Caso di studio: una giovane donna con frequenti extrasistoli

Voglio parlare di un caso interessante che ho osservato in un ospedale di cardiologia. È stato ammesso un paziente di 32 anni; si lamentava di occasionali dolori cardiaci, sensazioni di interruzioni; sullo sfondo di attacchi, mancanza di respiro, apparve l'assegnazione di sudore abbondante e debolezza. Tali cambiamenti sono stati rilevati negli ultimi 7 mesi, il deterioramento si è verificato dopo l'esercizio.

Un esame obiettivo: pressione 110/65 mm RT. Art., La pelle è pallida, il polso è irregolare. È stato effettuato il monitoraggio Holter. Nel pomeriggio sono stati osservati episodi di tachicardia con una frequenza fino a 120 colpi, sono state registrate 34 extrasistole ventricolari, molte delle quali accoppiate e raggruppate, come si può vedere nella foto 456.

A causa dell'inefficacia della terapia antiaritmica e dell'elevato rischio di fibrillazione ventricolare, è emersa la questione dell'intervento chirurgico. Dopo l'ablazione con radiofrequenza, il ritmo è stato ripristinato, i sintomi clinici erano entro i limiti normali e la tolleranza all'esercizio fisico è aumentata.

Prima di iniziare a trattare il paziente, viene eseguito un esame completo. Include l'implementazione di metodi di laboratorio e strumentali. Dopo aver ricevuto un'opinione, il medico determina le ulteriori tattiche di gestione del paziente, in base alle caratteristiche individuali.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

esame del sangue

Questa opzione di indagine è uno dei metodi più convenienti. Include parametri che determinano la probabilità di un processo infiammatorio. Questo può essere fatto valutando il livello dei leucociti nel sangue e la velocità di eritrosedimentazione (VES). È importante studiare l'analisi biochimica. La composizione elettrolitica svolge un ruolo importante per il normale funzionamento del miocardio. Uno squilibrio di potassio e magnesio nel flusso sanguigno porta all'aritmia.

Profilo lipidico

Questo tipo di esame è necessario per tutti i pazienti. In caso di disturbi del ritmo, è necessario valutare lo stato della parete vascolare. Sulla base dei risultati, il medico inizia il trattamento. Se ci sono pochissimi lipidi con un'alta densità e i limiti del colesterolo dannoso superano i valori consentiti, è necessaria la terapia.

Il metodo strumentale è considerato uno dei principali per la determinazione delle aritmie cardiache. Eventuali disturbi che si verificano nel miocardio si rifletteranno sul film. Utilizzando l'elettrocardiografia (ECG), viene rilevato quanto segue:

  1. Una fonte di ritmo il cui compito è generare impulsi.
  2. Frequenza cardiaca
  3. Violazione della conduzione dagli atri ai ventricoli.
  4. Possibili contrazioni miocardiche straordinarie.
  5. Fibrillazione atriale o flutter.

Con l'aiuto di questo esame, un certo numero di pazienti è stato in grado di rilevare cambiamenti che non si sono manifestati in alcun modo.

Holter ecg

Utilizzando il moderno metodo di ricerca, è possibile rilevare i cambiamenti rilevati dall'elettrocardiogramma. Il vantaggio è di tenerlo per 24 ore. Per tutto questo tempo, un sensore è attaccato al paziente, che rimuove tutti gli indicatori dell'attività cardiaca.

Si raccomanda al paziente di condurre uno stile di vita normale. Per non perdere alcun dettaglio relativo all'attività, viene avviato un diario. Sulle sue pagine il soggetto registra il suo carico, lo stress e altri parametri che il medico consiglierà. Il giorno successivo, ritorna dal suo cardiologo per valutare i risultati.

Questa opzione di ricerca viene effettuata utilizzando un apparecchio portatile per la registrazione di elettrocardiogrammi. La convenienza del metodo risiede nella sua applicazione solo se necessario. Le indicazioni sono:

  • dolore al cuore;
  • palpitazioni cardiache;
  • sensazione di interruzioni;
  • sensazione di sbiadimento;
  • la comparsa di vertigini e un forte mal di testa;
  • debole stato

Dopo aver registrato i dati al momento giusto, il paziente che utilizza il sensore audio può trasmettere informazioni al suo medico per telefono.

Test del filatoio

Durante l'attività fisica in modalità normale o con forte stress, i pazienti avvertono dolore. A volte è difficile valutare l'indicatore e, per questo motivo, vengono prescritti stress test. Il paziente si trova sul tapis roulant e il medico stabilisce il ritmo necessario.

Se non ci sono cambiamenti, allora l'angolo della sua inclinazione viene modificato, la velocità viene aumentata. In caso di dolore, interruzioni e altre sensazioni spiacevoli, la procedura viene completata e i dati ricevuti vengono valutati. Quando viene confermato un disturbo del ritmo cardiaco, viene prescritto un trattamento.

Test di inclinazione

Questa procedura è una variazione di quella sopra descritta. La sua essenza sta nell'esecuzione del carico ortostatico. Prima di iniziare lo studio, il paziente viene posto su un tavolo speciale. È fissato con cinghie e trasferito da orizzontale a verticale. Nel processo di esecuzione, vengono valutati i seguenti indicatori:

  • pressione sanguigna
  • Modifiche ECG;
  • emodinamica cerebrale.

Quando si verificano condizioni di svenimento, la causa viene determinata mediante il test di inclinazione.

Lo studio consente di valutare lo stato degli elementi strutturali del cuore, il livello del flusso sanguigno, la pressione sanguigna nei vasi. Se ci sono cambiamenti associati all'età o a una malattia infettiva, si possono considerare anche lievi deviazioni.

Per valutare le condizioni del cuore, un elettrodo viene inserito attraverso il passaggio nasale nell'esofago (ecocardiografia transesofagea). Se è impossibile eseguirlo nel modo specificato, la procedura viene eseguita per via endovenosa. Il sensore entra nella cavità e il medico dà un leggero impulso. Provoca un attacco di aritmia.

Il metodo presentato è prescritto per ogni paziente con aritmia. La causa di questa condizione può essere causata da un'alterata funzione tiroidea. Se il paziente lo ha ridotto, si verificano bradicardia e blocco, che è facile da rilevare con un ECG. Con ipertiroidismo, si notano tachicardia ed extrasistole.

Il ruolo più importante per la rilevazione delle aritmie ventricolari, oltre a determinarne il tipo, è svolto dall'elettrocardiografia, e in particolare dalla sua varietà come il monitoraggio Holter - "Holter".

    Ultrasuoni del cuore - rivela aw>

Perché si verifica un disturbo del ritmo cardiaco e cos'è? Il termine "aritmia" è inteso come cambiamenti accompagnati da un disturbo nella sequenza e nella regolarità delle contrazioni del miocardio. La frequenza dei battiti al minuto sarà instabile.

La frequenza cardiaca diventa diversa dal seno. Si osserva normalmente in una persona sana. Qualsiasi causa che causa l'aritmia può portare a una violazione delle funzioni vitali di cui è responsabile il cuore.

La classificazione più diffusa dei disturbi del ritmo secondo Zhuravleva e Kushavsky del 1981. Include la seguente patologia del sistema cardiovascolare:

  1. Variazione dell'automatismo nel nodo del seno (aritmia nomotopica):
    1. bradicardia sinusale;
    2. tachicardia sinusale;
    3. debole conduttività del nodo del seno;
    4. aritmia sinusale.
  2. Ritmo ectopico (aritmia eterotopica):
    1. frequenza cardiaca atriale;
    2. ritmo atrioventricolare (nodulare);
    3. dissociazione della funzione di tipo atrioventricolare;
    4. ritmo idioventricolare (ventricolare);
    5. migrazione del pacemaker sopraventricolare;
  3. Disturbo del ritmo associato a un cambiamento nell'eccitabilità miocardica:
    1. variante parossistica della tachicardia;
    2. extrasistole.
  4. Disturbi del ritmo in base al tipo di cambiamento di conduttività ed eccitabilità:
    1. fibrillazione ventricolare (fibrillazione, flutter);
    2. fibrillazione atriale (fibrillazione atriale);
    3. flutter atriale;
  5. Disturbo del ritmo associato a un cambiamento di conduttività:
    1. blocco interatriale
    2. blocco seno-atriale.
  6. Forma atrioventricolare di blocco:
    1. eccitazione ventricolare prematura;
    2. blocchi dei ventricoli (rami del fascio di His).

Ogni malattia dalla classificazione elencata ha le sue cause, il trattamento. I sintomi dei disturbi del ritmo cardiaco sono espressi a seconda della gravità della condizione e della terapia.

  • Il primo tipo: singolo (dopo che ogni extrasistole segue un normale battito cardiaco), monomorfo (con la stessa visione sull'ECG), monotopico (la stessa fonte di eccitazione patologica), raro (non più di trenta extrasistoli per ogni ora di controllo) .
  • Il secondo tipo: gli extrasistoli hanno una caratteristica simile al primo tipo, tuttavia, per ogni ora di monitoraggio vengono registrate più di trenta extrasistoli.
  • Il terzo tipo: questo tipo di extrasistole viene stabilito indipendentemente dalla frequenza di registrazione delle extrasistole e viene diagnosticato in presenza di extrasistole polimorfiche (polipropiche).
  • Quarto tipo A: extrasistoli monomorfi accoppiati (non separati dal normale battito cardiaco).
  • Quarto tipo B: extrasistoli polimorfici accoppiati.
  • Quinto tipo: serie di tachicardia ventricolare - sul cardiogramma vengono registrate tre extrasistole consecutive polimeriche o monomorfe non importa.

Altre classificazioni delle aritmie ventricolari sono principalmente di importanza accademica ed educativa rispetto a quelle descritte, utilizzate nella medicina pratica.

Sulla base dei risultati del monitoraggio giornaliero dell'ECG secondo Holter, sono state identificate 6 classi di extrasistole ventricolare:

  • Grado 0 - gli extrasistoli ventricolari sono assenti;
  • Grado 1 - meno di 30 extrasistoli ventricolari monomorfi (monotopici) singoli sono registrati durante ogni ora di monitoraggio;
  • Grado 2 - durante qualsiasi ora di monitoraggio, vengono registrate più di 30 extrasistole ventricolari singole monomorfe (monotopiche) frequenti;
  • Grado 3: sono registrati extrasistoli polimorfi (polifocali) ventricolari;
  • Grado 4a: sono registrati extrasistoli ventricolari monomorfi accoppiati (2 alla volta);
  • Grado 4b - sono registrati extrasistoli ventricolari accoppiati polimorfici.
  • Grado 5: extrasistoli ventricolari polimorfici di pallavolo (gruppo) (3-5 di fila per 30 secondi), nonché episodi di tachicardia ventricolare parossistica, sono registrati.

Gli extrasistoli ventricolari di classe 1 non si manifestano clinicamente, non sono accompagnati da disturbi emodinamici, quindi sono classificati come funzionali. Extrasistoli ventricolari di grado 2-5 sono associati ad un aumentato rischio di fibrillazione ventricolare e morte coronarica improvvisa.

Secondo la classificazione prognostica delle aritmie ventricolari, ci sono:

  • aritmie ventricolari benigne - caratterizzate dall'assenza di segni di danno organico al cuore e segni oggettivi di disfunzione miocardica ventricolare sinistra; il rischio di morte cardiaca improvvisa con loro è minimo;
  • aritmie ventricolari di un decorso potenzialmente maligno - sono caratterizzate dalla presenza di extrasistoli ventricolari sullo sfondo di lesioni organiche del cuore, riducendo la frazione di eiezione al 30%; accompagnato da un aumentato rischio di morte cardiaca improvvisa;
  • aritmie ventricolari maligne - caratterizzate dalla presenza di extrasistoli ventricolari contro gravi lesioni cardiache organiche; accompagnato da un rischio massimo di morte cardiaca improvvisa.

Caso di studio: una giovane donna con frequenti extrasistoli

Voglio parlare di un caso interessante che ho osservato in un ospedale di cardiologia. È stato ammesso un paziente di 32 anni; si lamentava di occasionali dolori cardiaci, sensazioni di interruzioni; sullo sfondo di attacchi, mancanza di respiro, apparve l'assegnazione di sudore abbondante e debolezza. Tali cambiamenti sono stati rilevati negli ultimi 7 mesi, il deterioramento si è verificato dopo l'esercizio.

Un esame obiettivo: pressione 110/65 mm RT. Art., La pelle è pallida, il polso è irregolare. È stato effettuato il monitoraggio Holter. Nel pomeriggio sono stati osservati episodi di tachicardia con una frequenza fino a 120 colpi, sono state registrate 34 extrasistole ventricolari, molte delle quali accoppiate e raggruppate, come si può vedere nella foto 456.

A causa dell'inefficacia della terapia antiaritmica e dell'elevato rischio di fibrillazione ventricolare, è emersa la questione dell'intervento chirurgico. Dopo l'ablazione con radiofrequenza, il ritmo è stato ripristinato, i sintomi clinici erano entro i limiti normali e la tolleranza all'esercizio fisico è aumentata.

Trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco

Il trattamento dell'aritmia ventricolare non viene effettuato nel caso in cui si manifesti con singole extrasistole e non porti a disturbi emodinamici. Ma molto spesso, è necessario il trattamento di questo sintomo, poiché accompagna una grave patologia cardiaca.

Il protocollo di trattamento richiede la prescrizione obbligatoria di farmaci o l'uso di pacemaker. Di solito io e i miei colleghi utilizziamo tali strumenti e metodi:

  1. Beta-bloccanti (Bisoprolol, Egilok). Aiutano a ridurre la frequenza cardiaca e ripristinare il ritmo, aumentare la tolleranza all'esercizio e prevenire la possibilità di morte improvvisa in pazienti ad alto rischio.
  2. Con una forma frequente e ricorrente di disturbo del ritmo, l'amiodarone o il sotalolo vengono aggiunti alla terapia. Quando faccio una scelta tra questi farmaci, tengo sempre conto della probabilità di complicanze extracardiache e della possibilità di sviluppare bradicardia.
  3. In assenza di risultati, si consiglia l'ablazione a radiofrequenza o l'impianto di un defibrillatore-cardioverter.

In una condizione acuta con grave compromissione emodinamica, la rianimazione viene eseguita utilizzando un defibrillatore e un massaggio cardiaco indiretto. Utilizzato contemporaneamente per via endovenosa o intracardiaca di adrenalina, nonché di lidocaina o amiodarone.

Il consiglio del medico: prevenzione dell'aritmia ventricolare

Voglio ricordare che di solito si sviluppano forme gravi di disturbo del ritmo sullo sfondo di malattie gravi (malattia ischemica, insufficienza cardiaca, aumento della funzione tiroidea e molti altri). Il trattamento tempestivo iniziato, l'assunzione disciplinata dei farmaci raccomandati e le visite regolari da un medico con queste patologie sono l'unico modo per evitare il problema dello sviluppo di aritmie ventricolari.

Le mie raccomandazioni per tutti i pazienti che hanno un rischio elevato di questa deviazione saranno:

  • cercare di evitare situazioni in cui vi è uno squilibrio di elettroliti e liquidi (vomito, diarrea, uso indipendente di diuretici);
  • l'esercizio dovrebbe essere solo previa consultazione e determinazione dei carichi massimi consentiti;
  • sforzo nervoso per fermare i farmaci sedativi, apprendere le tecniche di auto-allenamento, visitare uno psicoterapeuta.

Per le persone con extrasistole ventricolare asintomatica senza segni di cardiopatia organica, non è indicato un trattamento speciale. Si consiglia ai pazienti di seguire una dieta arricchita con sali di potassio, l'esclusione di fattori provocatori (fumo, bere alcolici e caffè forte), aumento dell'attività fisica con inattività fisica.

In altri casi, l'obiettivo della terapia è quello di eliminare i sintomi associati all'extrasistole ventricolare e la prevenzione delle aritmie potenzialmente letali. Il trattamento inizia con la nomina di sedativi (fitopreparazioni o piccole dosi di tranquillanti) e beta-bloccanti (anaprilina, obzidan). Nella maggior parte dei casi, queste misure possono ottenere un buon effetto sintomatico, manifestato in una diminuzione del numero di extrasistoli ventricolari e della forza delle contrazioni post-extrasistoliche. Con la bradicardia esistente, il sollievo dell'extrasistole ventricolare può essere ottenuto prescrivendo farmaci anticolinergici (alcossidi di belladonna fenobarbital, estratto di bellotonna ergotossina, ecc.).

Con gravi disturbi della salute e in caso di inefficacia della terapia con ß-bloccanti e sedativi, è possibile utilizzare farmaci antiaritmici (procainamide mexiletina, flecainide, amiodarone, sotalolo). La selezione di farmaci antiaritmici viene eseguita da un cardiologo sotto la supervisione di un monitoraggio ECG e Holter.

Con frequente extrasistole ventricolare con un focus aritmogeno stabilito e l'assenza dell'effetto della terapia antiaritmica, è indicata l'ablazione del catetere a radiofrequenza.

Nel caso dell'aritmia ventricolare funzionale, è necessario affrontare le cause che la causano, ma poiché di solito non è possibile stabilire una connessione obiettiva, è necessario un approccio simultaneo multivariato:

  1. Combattere le cattive abitudini: fumo, consumo eccessivo di alcol, caffè, tè, eccesso di cibo;
  2. Rispetto del regime di lavoro e riposo: sonno sufficiente, ma non eccessivo, moderata attività fisica;
  3. Gestione dello stress: corsi di formazione, sedativi.

I casi più gravi richiedono il lavoro di un cardiologo o almeno di un medico di emergenza adeguatamente qualificato. Il primo passo urgente nel trattamento delle aritmie ventricolari è il ripristino del ritmo sinusale.

All'inizio della prestazione di cure mediche dopo la diagnosi di aritmia ventricolare (cioè l'apparato ECG è già collegato), è necessario chiedere al paziente di tossire, che a volte porta al ripristino del ritmo, poiché questa semplice manipolazione migliora la circolazione coronarica. In questo caso, non è consigliabile utilizzare il metodo di "ictus pericardico".

Ulteriore trattamento viene effettuato in base alle caratteristiche dell'aritmia rilevata, utilizzando farmaci antiaritmici e altri metodi di arresto delle aritmie.

La procainamide (procainamide) è un farmaco con spiccata attività antiaritmica, mentre ha un numero molto inferiore di effetti collaterali rispetto alla lidocaina. Viene somministrato per via endovenosa a gocce in una dose totale di 500-1000 mg e una velocità di somministrazione di 20-30 mg al minuto.

L'amiodarone viene usato nei casi in cui si verifica un leggero calo della pressione sanguigna, segni di insufficienza cardiaca e compromissione della conduzione del cuore. Lo schema della sua somministrazione è il seguente: l'amiodarone in un dosaggio di 150 mg viene sciolto in 100 ml di glucosio e il gocciolamento viene iniettato in una vena per 10 minuti, dopo di che 900 mg di amiodarone vengono sciolti in 500 ml di glucosio e gocciolati per le prime 6 ore alla velocità di 1 mg al minuto, quindi ridurre la velocità a 0,5 mg al minuto.

Poiché questa forma di aritmia ventricolare ha un alto rischio di transizione alla fibrillazione ventricolare, la terapia con elettro-impulso (EIT) viene immediatamente eseguita.

Se per qualsiasi motivo non vi è alcuna possibilità di EIT, l'amiodarone viene somministrato secondo lo schema di cui sopra.

Il trattamento viene effettuato introducendo una soluzione al 25% di magnesia solfato di 8 ml per un minuto, che ripristina il ritmo sinusale quasi istantaneamente (in assenza di effetto, è possibile ripeterlo in 10-15 minuti).

In questo caso, i farmaci antiaritmici non sono efficaci e l'introduzione di alcuni di essi delle classi 1A e 3 (chinidina, procainamide, disopiramide, amiodarone, sotalolo, dofetilide) è estremamente pericoloso e inaccettabile.

  • Identificare la causa delle aritmie ventricolari e trattarla intenzionalmente: per l'aterosclerosi dei vasi cardiaci, è consigliabile sottoporsi a shunt o angioplastica, con malattia coronarica e una diminuzione della funzione ventricolare sinistra, ACE-inibitori (lisinopril, ramipril, ecc.) E vengono usati beta-bloccanti (atenololo, metaprololo e altri). .), mentre i diuretici sono spesso utilizzati, il che richiede il monitoraggio degli elettroliti nel sangue;
  • Con tachicardia ventricolare persistente, frequenti recidive accompagnate da insufficienza cardiaca, svenimenti, ipotensione grave, impianto di un cardioverter-defibrillatore, se l'impianto non è possibile per qualsiasi motivo, viene utilizzata una combinazione di farmaci su base continuativa: amiodarone e beta- bloccanti;
  • Allo stato attuale dello sviluppo della scienza medica, per mantenere il ritmo sinusale, sono preferiti due farmaci: amiodarone e sotalolo, la nomina e la selezione di dosaggi di cui vengono spesso effettuati sotto il controllo del monitoraggio Holter;
  • In alcuni casi di aritmie ventricolari (con il meccanismo di rientro), l'ablazione con catetere a radiofrequenza può essere una manipolazione estremamente efficace, minimamente invasiva, la cui efficacia in alcuni casi raggiunge il 95%, che consente di rifiutare completamente l'assunzione di farmaci antiaritmici.

La scelta del metodo di trattamento si basa sulle cause di aritmia, manifestazioni cliniche, malattie concomitanti. Include diverse opzioni:

In assenza di effetto, il trattamento delle aritmie cardiache viene eseguito dai cardiochirurghi.

Per scegliere lo strumento giusto, viene effettuato un esame completo. Sotto il controllo dell'elettrocardiografia, vengono valutati i risultati del trattamento con farmaci antiaritmici. Sono prescritte le seguenti classi di farmaci (a seconda delle indicazioni):

  1. Preparazioni che stabilizzano le membrane cellulari (Grado 1) - Lidocaina, Chinidina, Propafenone.
  2. Beta-bloccanti (grado 2): metoprololo, atenololo.
  3. Bloccanti dei canali del potassio (grado 3) - Amiodarone, Sotalol.
  4. Calcio-antagonisti (Grado 4) - Verapamil, Diltiazem.

Il paziente è sotto il controllo di un medico, se necessario, deve sottoporsi a test. A seconda degli psicosomatici e dell'atteggiamento del paziente nei confronti della propria salute, viene prescritta una consultazione di altri specialisti. Secondo le indicazioni, potrebbero essere necessari fondi aggiuntivi. Dovrebbero andare bene con le pillole per l'aritmia.

Se la terapia viene eseguita correttamente e la condizione si normalizza, è possibile prescrivere rimedi popolari. Per questo, vengono utilizzate erbe medicinali, che vengono miscelate in un certo rapporto. Radice di valeriana, melissa, erba madre e anice ampiamente utilizzati. Gli ingredienti vengono combinati, versati con acqua bollente e insistono per circa mezz'ora. Quindi l'infusione risultante viene presa in una dose di ½ tazza tre volte al giorno.

Uno dei metodi di guarigione è uno stile di vita e un'alimentazione adeguati. È necessario abbandonare il tabacco, le bevande alcoliche e il cibo spazzatura. Per mantenere la salute del cuore, si consiglia di bere acqua (1,5-2 litri al giorno). Se c'è gonfiore, questo problema è stato risolto con il medico.

Un sacco di frutta e verdura fresca dovrebbe essere presente nella dieta. Per il miocardio, le banane, la frutta secca e le patate al forno sono considerate particolarmente utili. Sono più di altri alimenti ricchi di potassio, necessari per il lavoro del cuore.

In assenza di dinamiche dal trattamento a casa, il paziente viene sottoposto a intervento chirurgico. I più comuni ed efficaci sono:

  • cardioversione;
  • produzione di un pacemaker artificiale;
  • ablazione

Il consiglio del medico: prevenzione dell'aritmia ventricolare

Voglio ricordare che di solito si sviluppano forme gravi di disturbo del ritmo sullo sfondo di malattie gravi (malattia ischemica, insufficienza cardiaca, aumento della funzione tiroidea e molti altri). Il trattamento tempestivo iniziato, l'assunzione disciplinata dei farmaci raccomandati e le visite regolari da un medico con queste patologie sono l'unico modo per evitare il problema dello sviluppo di aritmie ventricolari.

Le mie raccomandazioni per tutti i pazienti che hanno un rischio elevato di questa deviazione saranno:

  • cercare di evitare situazioni in cui vi è uno squilibrio di elettroliti e liquidi (vomito, diarrea, uso indipendente di diuretici);
  • l'esercizio dovrebbe essere solo previa consultazione e determinazione dei carichi massimi consentiti;
  • sforzo nervoso per fermare i farmaci sedativi, apprendere le tecniche di auto-allenamento, visitare uno psicoterapeuta.

Prognosi dell'extrasistole ventricolare

Per la vita e la salute, la prognosi è favorevole alla diagnosi e al trattamento precoci. Se sono presenti complicanze e patologia concomitante, viene valutata in base alla gravità, alla forma di aritmia e alla dinamica della condizione dopo la terapia.

I pazienti a rischio di disturbi del ritmo cardiaco dovrebbero ricordare questo ed evitare i fattori che provocano questa condizione. Se compaiono i sintomi spiacevoli sopra menzionati, è necessario sottoporsi a un esame completo. Il trattamento precoce consente di mantenere la salute ed evitare complicazioni.

Il decorso dell'extrasistole ventricolare dipende dalla sua forma, dalla presenza di patologia organica del cuore e da disturbi emodinamici. Extrasistoli ventricolari funzionali non rappresentano una minaccia per la vita. Nel frattempo, l'extrasistole ventricolare, che si sviluppa sullo sfondo di un danno organico al cuore, aumenta significativamente il rischio di morte cardiaca improvvisa dovuta allo sviluppo di tachicardia ventricolare e fibrillazione ventricolare.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic