Sintomi di microinfarto e primi segni nelle donne

Se viene diagnosticato un microinfarto entro 2-10 giorni, viene determinata una fase acuta o acuta. Il paziente viene posto in un ospedale di cardiologia.

In genere, la diagnosi viene effettuata su appuntamento di un cardiologo, ma a volte la condizione raggiunge un punto critico inaspettatamente, quindi è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

In un ospedale, il trattamento di piccole lesioni focali del muscolo cardiaco ha lo scopo di eliminare i sintomi e la causa principale della malattia.

Quindi, i metodi di trattamento sono i seguenti:

  • Eliminazione del dolore,
  • Ripresa dell'apporto di sangue coronarico,
  • Miglioramento delle caratteristiche del sangue (prevenzione dei coaguli di sangue),
  • Prevenzione delle complicanze
  • Normalizzazione della frequenza cardiaca,
  • Monitoraggio della pressione sanguigna, zucchero nel sangue.

Dopo il ricovero, il cardiologo procede immediatamente all'assistenza, che comprende:

Se la terapia farmacologica non porta al risultato corretto, la questione della conduzione delle procedure chirurgiche viene risolta.

Con un microinfarto, sono ammessi due tipi di intervento chirurgico:

  • Stenting - installazione di un dispositivo speciale sotto forma di un anello in una nave per impedire la sovrapposizione del lume,
  • La chirurgia di bypass è l'installazione di un percorso artificiale per il flusso sanguigno e la nave interessata viene cauterizzata.
Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Misure di primo soccorso

Se un microinfarto può passare inosservato, allora una vasta lesione del muscolo cardiaco è sempre evidente.

Se qualcuno vicino a te sospetta un infarto, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e fornire misure di primo soccorso:

  1. Metti il ​​paziente sulla schiena, elimina gli abiti e le scarpe strette o strette, fornisci un flusso d'aria fresca al tratto respiratorio,
  2. Somministrare una compressa di aspirina o inserire 1-2 compresse di nitroglicerina sotto la lingua. Prima di ciò, è necessario misurare la pressione sanguigna: a bassa pressione, la nitroglicerina non deve essere utilizzata.

Il microinfarto è la morte di una piccola area di tessuto del muscolo cardiaco.

Secondo le sue caratteristiche e il processo di origine, non è diverso dal danno miocardico esteso, ma procede un po 'più facile.

Se la lesione è molto piccola, non compaiono sempre segni clinici. Tuttavia, questa condizione costituisce una minaccia per la salute umana e pertanto richiede un trattamento tempestivo.

Le persone che sanno cos'è un microinfarto, non prendono alla leggera questo concetto. È importante rendersi conto che il prefisso "micro-" si riferisce solo all'entità del danno ai tessuti del muscolo cardiaco. Tuttavia, questa violazione non indica sempre una condizione facilitata del paziente, poiché qualsiasi attacco cardiaco è pericoloso.

L'unica cosa che distingue la morte cellulare estesa dal microinfarto è una prognosi più favorevole per la vita. Con un trattamento tempestivo ed efficace, questa patologia viene completamente eliminata e una persona può tornare a uno stile di vita attivo se segue le raccomandazioni di un cardiologo.

Il principale fattore che provoca un microinfarto è l'insufficiente apporto di sangue alle cellule del muscolo cardiaco. Mentre il processo ischemico stesso può svilupparsi per vari motivi, tra cui:

  • chiusura parziale o completa delle arterie con placche di colesterolo o coaguli di sangue;
  • restringimento acuto delle arterie coronarie;
  • aumento persistente della pressione sanguigna;
  • aterosclerosi;
  • angina pectoris;
  • precedenti attacchi di cuore di un muscolo cardiaco;
  • peso in eccesso;
  • diabete;
  • malattie croniche che violano le pareti dei vasi sanguigni;
  • stile di vita sedentario;
  • stress psico-emotivo;
  • forte sforzo fisico;
  • uso eccessivo di alcol o sigarette.

Secondo le statistiche, i maschi dopo 50 anni hanno un rischio maggiore di infarto rispetto alle donne di questa età. Inoltre, anche le donne dopo la menopausa, in cui i livelli di estrogeni diminuiscono, sono a rischio. Ciò porta ad un aumento della coagulazione del sangue e ad un aumentato rischio di coaguli di sangue.

Primi segni

Nelle fasi iniziali della malattia, la patologia potrebbe non dare alcun sintomo evidente, specialmente se l'area della lesione è piccola. Una persona praticamente non avverte violazioni e conduce uno stile di vita familiare.

Tuttavia, tutti devono conoscere i primi segni di un microinfarto al fine di cercare un aiuto specializzato in modo tempestivo. I sintomi iniziali sono i seguenti:

  • dolore di varia intensità (improvvisi dolori penetranti caratterizzano non solo un esteso, ma anche un microinfarto). Per loro natura, possono essere: bruciore, spremitura, taglio, donazione alla scapola, cavità addominale, collo o mascella inferiore;
  • i dolori non si fermano alla nitroglicerina;
  • sensazione di debolezza;
  • sudore freddo;
  • febbre;
  • ansia e paura della morte, che assomigliano a un attacco di panico.

Sia nelle donne che negli uomini, i primi sintomi di un microinfarto potrebbero non differire da quello esteso. È possibile determinare l'estensione della lesione solo durante le procedure diagnostiche.

Tuttavia, la sintomatologia non si manifesta sempre in una forma patologica caratteristica. Nella forma atipica di un microinfarto, i sintomi elencati di seguito possono essere registrati (Tabella 1).

Tabella 1 - Sintomi di un microinfarto

Sintomi della forma
aritmicaAppare un leggero dolore dietro il torace, e talvolta sono completamente assenti. Secondo i risultati dell'esame, c'è una violazione del ritmo delle contrazioni cardiache. Molto spesso, l'aritmia è inizialmente sospettata, ma questa è una falsa diagnosi.
asmaticoInerente nei pazienti anziani con ischemia cardiaca, ipertensione o segni di insufficienza cardiaca. Molto spesso, con questa forma, il dolore non si nota, ma la mancanza di respiro, i segni di edema polmonare sono inerenti. Il sintomo principale di una forma asmatica di un microinfarto è l'asfissia.
AddominaleÈ caratterizzato da forti dolori all'addome, nausea, vomito. Con questo modulo, è necessario diagnosticare correttamente al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze e trattamenti gastroenterologici inutili.
CerebraleI sintomi sono simili ai sintomi di disturbi dinamici nella circolazione sanguigna nel cervello o ischemia cerebrale. I sintomi principali sono mal di testa, vertigini, disorientamento nello spazio e sensibilità

Si consiglia a ogni persona che non ha nemmeno un'educazione medica di studiare i sintomi di un infarto e di conoscere le azioni che devono essere eseguite prima dell'arrivo dell'ambulanza per salvare la vita della vittima.

Primo soccorso

Se la vittima ha i sintomi di un infarto, quindi prima dell'arrivo dell'ambulanza è necessario eseguire le seguenti azioni:

  • appoggiare o mettere a sedere il paziente nel massimo comfort;
  • proteggere dallo sforzo fisico e dalle situazioni stressanti;
  • aprire la finestra, fornendo un flusso d'aria fresca;
  • dare nitroglicerina.

Dopo l'arrivo dell'ambulanza, il paziente deve essere ricoverato in ospedale, dove gli verrà fornita la necessaria assistenza di emergenza, seguita da un esame completo.

È importante stabilire rapidamente e accuratamente una diagnosi al fine di applicare tempestivamente un corso efficace di trattamento o eseguire un'operazione. Si raccomanda di trattare una vittima di un microinfarto con un sintomo tipico in un'unità ospedaliera in cui vi è assistenza XNUMX ore su XNUMX.

Il trattamento ambulatoriale prevede l'uso di farmaci, a seconda della situazione individuale del paziente. I medici possono prescrivere i seguenti medicinali:

  • antidolorifici (morfina, droperidolo);
  • nitrati (nitroglicerina);
  • anticoagulanti (eparina, streptochinasi);
  • statine (Atorvastatin, Simvastatin) per terapia antisclerotica;
  • farmaci antiaritmici (Amiodoron, Propafenone) per ripristinare la frequenza cardiaca;
  • farmaci antiipertensivi (Anaprilin) ​​e diuretici (Veroshpiron, Furasemide).

Per sbarazzarsi delle conseguenze di un microinfarto, è necessario sottoporsi a un corso di terapia riabilitativa, che viene sviluppato individualmente dal medico curante. Si consiglia ai pazienti di aderire rigorosamente alle azioni prescritte, che aiuteranno a prevenire lo sviluppo di complicanze o nuove malattie cardiache.

Il corso di riabilitazione comprende:

  • la continuazione del trattamento farmacologico mirava ad eliminare la patologia che ha portato al microinfarto. Inoltre, i farmaci vengono utilizzati per aiutare a prevenire le complicanze (aspirina, nitroglicerina, ecc.);
  • aumento graduale dell'attività con l'aiuto di esercizi di fisioterapia, massaggio speciale, fisioterapia;
  • Una dieta sana ricca di vitamine, grassi vegetali, fibre e micronutrienti benefici. Si raccomanda di ridurre al minimo o limitare completamente il consumo di grassi animali (strutto, carne grassa, olio vegetale, ecc.);
  • normalizzazione del giorno, dando al corpo un buon riposo;
  • l'eccezione dello stress psico-emotivo.

Previsione

Con una diagnosi tempestiva e l'uso di un trattamento efficace, il microinfarto ha una prognosi favorevole. Il tessuto del cuore, che ha subito la morte, non può essere ripristinato. Tuttavia, con una corretta alimentazione, un uso regolare di farmaci e moderati carichi di energia, il paziente ritorna rapidamente allo stile di vita di tutti i giorni.

Il microinfarto è una malattia tanto pericolosa quanto la morte cardiaca estesa. L'unica differenza è che la vittima subisce un po 'più facilmente la fase acuta. Con un trattamento prematuro, può trasformarsi in estensivo, che è una minaccia diretta alla vita della vittima.

Se l'assistenza non viene fornita in tempo, le conseguenze possono essere critiche, fino alla disabilità o alla morte. Pertanto, ai primi segni di un microinfarto, è necessario contattare un cardiologo.

Harbinger Harbinger

Secondo i medici, spesso le persone che per prime hanno consultato un cardiologo, secondo studi diagnostici, hanno segni di un microinfarto in passato.

Ciò è dovuto al fatto che i sintomi allarmanti della malattia sono stati scambiati per debolezza, superlavoro o qualsiasi altro tipo di malessere che non richiede cure mediche.

I segni di un microinfarto sono spesso:

  1. Un leggero aumento della temperatura a un segno subfebrile,
  2. Costante sensazione di affaticamento, debolezza,
  3. Dolori articolari
  4. Disagio e disagio nella parte sinistra del torace.

Nella vecchiaia, questi sintomi nella maggior parte dei casi rimangono ignorati, soprattutto se il metabolismo del glucosio è alterato.

Cosa fare se vengono rilevati segni di un microinfarto

La malnutrizione acuta del miocardio o l'infarto del miocardio richiedono una chiamata d'emergenza immediata. Solo uno specialista può dire esattamente cosa è successo dopo almeno una diagnosi minima.

Cosa devi fare prima dell'arrivo dei dottori:

  • Aprire una finestra per fornire un'adeguata ventilazione per migliorare lo scambio di gas nel corpo.
  • Calmati, mettiti insieme e non farti prendere dal panico. Le emozioni portano al rilascio di ormoni dello stress, che restringono i vasi sanguigni e comportano un aggravamento ancora maggiore del processo patologico, l'ischemia.
  • Rimuovere i gioielli per il corpo, allentare il colletto, se presente. La pressione sul collo influirà sulla frequenza cardiaca e sulla gittata cardiaca.
  • Prendi una posizione seduta. Non puoi sdraiarti, poiché questo è irto di asfissia. E con perdita di coscienza - vomito, aspirazione di contenuti gastrici e morte.
  • Non puoi bere droghe. Perfino la nitroglicerina. Perché non è noto se il microinfarto sia realmente sviluppato.
  • Misura la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Quando si utilizza un tonometro automatico, entrambi gli indicatori vengono registrati immediatamente.

All'arrivo dei dottori, parla della loro salute. In breve e al punto. Non nascondere nulla. Si consiglia di accettare il ricovero in ospedale.

Se il team decide di aiutare sul posto, è necessario trovare l'opportunità di contattare un cardiologo per un consiglio nel prossimo futuro.

La nostra vita nella maggior parte dei casi non contribuisce alla salute del sistema cardiovascolare. La ragione di ciò è lo stress costante, una dieta malsana e uno stile di vita sedentario. Ma la maggiore influenza sullo sviluppo della malattia coronarica e un aumento del rischio di infarto è causata da cattive abitudini: fumo e bere eccessivo.

Cos'altro contribuisce al verificarsi di un infarto:

  • colesterolo alto nel sangue,
  • il diabete,
  • ipertensione arteriosa,
  • disturbi ormonali (in particolare, mancanza di ormoni tiroidei),
  • peso in eccesso
  • infezioni da stafilococco e streptococco
  • fumo di seconda mano,
  • reumatismi cardiaci
  • esercizio eccessivo
  • stress, depressione e nevrosi.

Quali segni possono indicare insufficienza cardiaca che può portare a un infarto:

  • russare, apnea;
  • gonfiore di gambe, piedi e mani;
  • gengive sanguinanti, malattia parodontale;
  • aritmie;
  • dolore alla spalla sinistra;
  • mancanza di respiro, soprattutto dopo uno sforzo fisico;
  • frequenti mal di testa;
  • minzione notturna frequente.

Tutti questi segni possono essere la prova di uno stato pre-infarto del corpo.

Se il paziente ha avvertito i sintomi sopra descritti, dovrebbe immediatamente chiamare un'emergenza! Prima verrà fornito l'aiuto di un infarto, maggiore è la probabilità che l'esito della malattia non sia fatale e che l'attacco cardiaco lascerà meno conseguenze.

Prendi immediatamente una posizione sdraiata o sdraiata. Camminare o fare affari durante un attacco di cuore è inaccettabile. Questo non solo crea un grande onere per il cuore, ma aumenta anche la probabilità che una persona cada e causi lesioni a se stessa se sviene. È inoltre necessario assumere tre compresse di nitroglicerina 0,5 mg (anche se ciò non aiuta ad alleviare il dolore) con un intervallo di 15 minuti. Tuttavia, la pressione dovrebbe essere misurata prima di questo. Se la pressione sistolica (superiore) è troppo bassa, inferiore a 100 mm, la nitroglicerina non deve essere assunta.

Si raccomanda inoltre di assumere sedativi: validol o corvalol. Dovrebbe essere assunta anche una compressa di aspirina (a meno che il paziente non abbia una forma grave di ulcera peptica). L'aspirina deve essere masticata, ma la nitroglicerina e il validolo non possono essere ingeriti: devono essere tenuti sotto la lingua fino a completo riassorbimento.

Se il paziente non è solo, allora l'altra persona dovrebbe aiutarlo in tutto: somministrare medicine, calmarlo, sdraiarlo sul letto, se necessario, aprire la finestra per garantire aria fresca alla stanza. E va ricordato che è indispensabile aspettare fino all'arrivo del medico, anche se improvvisamente il paziente si sentiva meglio. Va ricordato che la sua vita e l'ulteriore recupero dipendono da quanto fu fedele e rapido il primo soccorso fornito al paziente.

Contrariamente alla credenza popolare, i sintomi del microinfarto nelle donne non differiscono da quelli negli uomini. Questa è una condizione grave, nonostante il prefisso "micro-", che non toglie l'importanza di questa malattia nella struttura della patologia cardiaca, ma indica che la trombosi si è verificata nel ramo finale della nave coronarica.

Il microinfarto nella sua patogenesi non differisce dal normale infarto miocardico, solo il primo vaso di piccolo calibro è tromboso e la lesione è molto più piccola. Molto spesso, l'MI si verifica sullo sfondo di una combinazione di ipertensione arteriosa, aterosclerosi e malattia coronarica.

La trombosi dell'arteria coronaria è una conseguenza dell'aterosclerosi, poiché il contenuto della placca è un attivatore aggressivo del sistema di coagulazione del sangue.

Nonostante la presunta "innocuità" di un microinfarto, non è meno pericoloso di un infarto miocardico a focale larga, perché sullo sfondo della lesione primaria può verificarsi un focus ricorrente e ripetuto di necrosi. Ciò aumenta significativamente il rischio di sviluppare gravi complicazioni, come aneurisma del ventricolo sinistro e rottura del cuore, nonché disturbi del ritmo dovuti a cicatrici estese.

Fattori di rischio per infarto del miocardio:

  • Fumo, sia attivo che passivo
  • Labbro alto sangue>

Le manifestazioni tipiche di cardialgico, la forma più comune di infarto del miocardio sono:

  • Dolore nell'area del cuore - intenso, bruciore, compressivo, compressivo nelle sue caratteristiche
  • Battito cardiaco rapido e aritmico
  • Irradiazione del dolore nel braccio sinistro e nella scapola, denti della mascella inferiore
  • Nausea e vomito
  • Capogiri, debolezza e respiro corto

Con un microinfarto, come è stato detto prima, il dolore può essere relativamente lieve, più che ricorda un attacco di angina pectoris. Questa è la ragione principale del raro rilevamento della malattia, poiché il paziente non è a conoscenza della gravità della sua condizione.

Le differenze di genere non influiscono sui sintomi dell'infarto del miocardio. Vale la pena notare che, statisticamente, è più probabile che si verifichi un infarto miocardico negli uomini, poiché sono più sensibili ai fattori di rischio e predispongono alle malattie.

In una donna, estrogeni e ormoni sessuali svolgono un noto ruolo protettivo; pertanto, il picco di infarto miocardico in essi diminuisce durante la menopausa, tuttavia, se ci sono processi patologici di fondo, un attacco cardiaco può svilupparsi prima.

Il microinfarto è determinato registrando i cambiamenti di conduttività su un cardiogramma ed è confermato da analisi di laboratorio del sangue.

Con la necrosi delle fibre muscolari, anche se in piccole quantità, i loro enzimi e i loro prodotti di decomposizione vengono rilasciati nel sangue. Sono loro che rendono possibile distinguere l'infarto del miocardio da un attacco di angina pectoris, che sono simili nei sintomi e nella patogenesi.

Se avverti un intenso dolore toracico che si è manifestato per la prima volta, o con angina pectoris la nitroglicerina non dà il solito effetto, chiama immediatamente un medico di emergenza.

In questo momento, mentre aspetti il ​​suo arrivo, molto probabilmente il dispatcher ti darà istruzioni su come comportarsi e quali azioni intraprendere in merito alle sue condizioni.

Dovresti sdraiarti, fornire accesso all'aria fresca e assumere 2 compresse di nitroglicerina sotto la lingua, senza ingerirle se l'attacco si verifica per la prima volta. Se hai già usato la tua dose abituale e non ha funzionato, bevi 2 compresse di acido acetilsalicilico (aspirina).

Dopo l'arrivo dell'ambulanza, verrà registrato un elettrocardiogramma che fornisce un efficace sollievo dal dolore e l'apporto di ossigeno e il successivo ricovero in un ospedale di cardiologia.

Durante il periodo di riabilitazione, è importante ricordare che un microinfarto comporta lo stesso rischio di recidiva di un grande infarto miocardico focale, quindi il recupero dovrebbe essere graduale, delicato, eliminando i fattori negativi esterni.

Accade spesso che i pazienti soffrano di un microinfarto, come un raffreddore, "in piedi".

Spesso questo si riscontra negli esami di controllo, quando una persona viene informata che ha dei cambiamenti cicatriziali dovuti a un attacco di cuore e non riesce a ricordare quando gli è successo. In questo caso, è importante prevenire l'aggravamento della malattia coronarica, l'aterosclerosi e l'ipertensione, che possono verificarsi in futuro.

Ha senso contattare un ospedale cardiologico per la diagnosi e, eventualmente, il trattamento di riabilitazione.

Dopo quarant'anni, sia gli uomini che le donne dovrebbero iniziare a prendere l'aspirina ogni giorno. Questo farmaco è un mezzo economico ma efficace per prevenire disastri cardiaci. La controindicazione è una violazione della coagulazione del sangue e della tolleranza individuale: queste caratteristiche devono essere concordate con il medico per selezionare un altro medicinale.

conclusioni

Quando insorge per la prima volta un microinfarto, la prognosi per la vita e la salute è generalmente positiva. Tuttavia, si deve comprendere che la presenza di una cicatrice nel tessuto muscolare dell'atrio o del ventricolo crea uno sfondo favorevole per lo sviluppo di successivi attacchi di cuore, nonché delle aritmie cardiache.

Seguendo i metodi di prevenzione e superando esami medici regolari, è possibile ridurre al minimo i rischi personali in patologia cardiaca e vivere in buona salute.

Modelli di flusso

I sintomi di piccole lesioni focali del muscolo cardiaco a volte non differiscono da un tipico infarto. In alcuni casi, la malattia può essere asintomatica o differire in segni insoliti caratteristici di altre malattie.

In totale, si distinguono 4 forme del decorso di un microinfarto:

  1. Forma tipica (dolorosa). La sintomatologia è simile a un infarto: i dolori acuti nella regione toracica sinistra, che danno alla spalla sinistra, al braccio, sotto la scapola, al collo, sono inquietanti. L'assunzione di antidolorifici non porta sollievo. La pressione sanguigna bassa può essere determinata. Il paziente mostra un sudore freddo.
  2. Forma asmatica. I sintomi assomigliano a un attacco di asma bronchiale. Il paziente avverte mancanza di ossigeno, mancanza di respiro.
  3. Forma addominale La sindrome è nota come amp; # 171, addome acuto; # 187: dolore acuto acuto appare nel peritoneo, accompagnato da nausea e vomito.
  4. Forma aritmica. In questo caso, il paziente avverte un malfunzionamento del cuore, contrazioni premature, disturbi della conduzione cardiaca.

Diagnostica Ultrasuoni

Nessun medico può diagnosticare un infarto solo sulla base della storia del paziente sui suoi sintomi e sensazioni. Pertanto, vengono utilizzati vari metodi diagnostici per determinare la malattia, il principale dei quali è un cardiogramma. Sull'ECG, nella maggior parte dei casi, sono visibili fenomeni patologici che si verificano nel muscolo cardiaco, riflessi sotto forma di cambiamenti nei denti e negli intervalli.

Il trattamento di attacco di cuore è effettuato solo in un ospedale. Una volta completato il trattamento, il paziente viene riabilitato per prevenire il ripetersi di attacchi di cuore e stabilizzare le sue condizioni.

L'ulteriore condizione del paziente dipende dalla tempestività e dalla qualità del trattamento e la terapia viene prescritta in base ai risultati della diagnosi.

Il principale metodo di diagnosi è l'ECG (elettrocardiografia).

  • esame del sangue biochimico per l'individuazione di marcatori di danno al muscolo cardiaco (troponina, lattato deidrogenasi, creatina fosfochinasi),
  • Ultrasuoni del cuore per determinare la posizione e le dimensioni dell'area interessata,
  • cardiogramma e monitoraggio giornaliero,
  • RM del cervello
  • campione di potassio.

Sintomi della malattia delle gambe

Il microinfarto trasferito sulle gambe si trova in pazienti di qualsiasi età.

Durante la diagnosi, vengono determinate gravi patologie, che sono il risultato di una malattia che non si risolve in tempo.

  1. Accumulo di liquidi nei polmoni,
  2. Disturbi del ritmo cardiaco
  3. trombosi,
  4. Ampio danno al tessuto miocardico.

Altre gravi conseguenze di un microinfarto portato sulle gambe sono:

  • Aritmie gravi, controllate da farmaci per tutta la vita,
  • Significativo esaurimento del tessuto cardiaco,
  • Diminuzione della frequenza cardiaca e riduzione dell'intensità delle contrazioni,
  • Blocco dei vasi sanguigni da parte di coaguli di sangue,
  • Cardiosclerosi e deformità delle valvole cardiache.

Inoltre, un microinfarto trasferito sulle gambe aumenta il decorso di altre patologie (infiammazione del pericardio, insufficienza cardiaca), causa altre complicazioni e riduce le possibilità di un esito favorevole per il paziente.

Azioni

Se il cardiologo ha confermato la diagnosi, trasferita senza intervento medico, viene prescritto un certo trattamento.

Include una serie di eventi:

  1. Metodi di terapia volti a ripristinare il flusso sanguigno e migliorare le condizioni dei vasi sanguigni. Questa è la cosiddetta terapia trombolitica. In casi avanzati, può essere necessario un intervento chirurgico o uno stent.
  2. Trattamento farmacologico completo volto a ripristinare la frequenza cardiaca, stabilizzare la pressione sanguigna, eliminare il dolore, prevenire i coaguli di sangue, ripristinare l'equilibrio elettrolitico. Gruppi di farmaci terapeutici prescritti in questo caso: anticoagulanti, antiaritmici, sedativi e antiipertensivi, anestetici.

In genere, un paziente che ha avuto un microinfarto alle gambe è costretto a controllare la pressione sanguigna e il polso per tutta la vita.

Complicanze e prognosi

In caso di terapia inefficace, prematura o assenza di tale in generale, possono insorgere gravi complicazioni che impediscono la vita normale e possono persino causare la morte.

Molto spesso, le conseguenze di un microinfarto sono:

  1. Attacco cardiaco esteso con danno a una vasta area del miocardio,
  2. Sviluppo dell'insufficienza cardiaca,
  3. Ostruzione vascolare, inclusa arteria polmonare,
  4. Cambiamenti nel ritmo cardiaco e riduzione della conduzione degli impulsi.

Un attacco di cuore è pericoloso, prima di tutto, arresto cardiaco e morte clinica. Naturalmente, se ciò non accade all'interno delle mura di un istituto medico, ma a casa, allora una persona non ha praticamente alcuna possibilità di sopravvivere. Ci sono altre complicazioni che possono portare a un infarto. It:

  • edema polmonare,
  • disturbo del ritmo cardiaco persistente,
  • danno cerebrale
  • ulcera allo stomaco e ulcera duodenale,
  • aneurisma del cuore
  • shock cardiogeno,
  • ictus,
  • deviazioni psichiche.

In media, circa un paziente su dieci muore per infarto. Ma qui va tenuto presente che la maggior parte dei morti non ha ricevuto cure mediche adeguate. In generale, l'80% delle persone che hanno avuto un infarto tornano alla normalità. Ciò indica quanto sia importante essere in grado di riconoscere i sintomi e i segni di questa malattia nel tempo.

La diagnosi di microinfarto sembra più incoraggiante di un normale infarto miocardico. Tuttavia, è troppo presto per calmarsi: un microinfarto trasferito sulle gambe, in cui il paziente non riceve il trattamento necessario, è spesso complicato da un'ampia necrosi del muscolo cardiaco.

In questo caso, è impossibile prevedere l'insorgenza di un danno miocardico profondo focale profondo e la situazione critica nella stragrande maggioranza dei casi è fatale.

Per evitare una catastrofe, dovresti conoscere i primi segni di un microinfarto, i sintomi dopo la necrosi miocardica e le misure urgenti per il sospetto danno cardiaco grave.

Il microinfarto è un tipo di ischemia miocardica acuta (attacco cardiaco), caratterizzata dalla formazione di focolai necrotici abbastanza piccoli nel muscolo cardiaco. Succede spesso in giovane età, fino a 30 anni. Allo stesso tempo, le donne spesso apprendono della malattia molto più tardi: in un esame di routine, l'ECG indica la presenza di cicatrici nel muscolo cardiaco.

La vera causa del microinfarto è una violazione dell'apporto di sangue in una piccola area del muscolo cardiaco. Lo sviluppo, a volte abbastanza rapidamente, dell'ischemia miocardica si verifica nelle seguenti situazioni:

  • Instabilità psico-emotiva - stress costante, esaurimenti nervosi, attacchi di ansia e attacchi di panico (spesso con nevrastenia e distonia vegetovascolare), una violenta reazione emotiva agli eventi della vita;
  • Fumo - anche la "protezione" degli estrogeni nel cuore non può compensare l'effetto negativo della nicotina sul corpo femminile;
  • Cattiva alimentazione - l'uso di grassi trans (un componente essenziale della cottura al forno e dei dolci) e, di conseguenza, obesità, abuso di alcol e bevande energetiche, una dieta povera, che porta principalmente alla carenza di magnesio (un oligoelemento necessario per la normale funzione cardiaca );
  • Le patologie cardiovascolari - ipertensione, angina pectoris, aritmia e aterosclerosi delle navi coronariche, comprese le malattie ereditarie (precedente attacco cardiaco o ipertensione materna) sono particolarmente pericolose;
  • Disturbi del sangue - colesterolo alto, aumento della coagulazione del sangue e glicemia alta (diabete mellito);
  • Sforzo fisico eccessivo e, equivalentemente, bassa attività fisica.

Nello sviluppo di un microinfarto nelle donne, non è l'età che conta di più, ma la presenza di aterosclerosi, cattive abitudini e squilibrio emotivo.

Il microinfarto procede raramente violentemente, come un infarto miocardico a focale grande. La piccola necrosi focale del muscolo cardiaco può essere interpretata come un attacco prolungato di angina pectoris o un raffreddore comune.

Spesso, specialmente nei pazienti anziani e nei pazienti con diabete mellito, il microinfarto è asintomatico. Pertanto, la necrosi micro-focale nella maggior parte dei casi viene diagnosticata molto più tardi.

I seguenti sintomi di microinfarto nelle donne aiuteranno a sospettare lo sviluppo di un processo necrotico nel muscolo cardiaco:

  • Dolore acuto, pressante o bruciante sul lato sinistro del torace

Il dolore e le palpitazioni cardiache durano più a lungo di un attacco di angina pectoris. La micronecrosi del muscolo cardiaco si verifica in media nel periodo di 40-60 minuti. Dopo questo, il dolore si attenua un po '.

È anche possibile la seguente opzione: una donna corregge l'intorpidimento e il freddo delle dita della mano sinistra, disegnando dolore al braccio, alla spalla, alla mascella inferiore, sotto la scapola o nell'addome superiore a sinistra (con bassa necrosi).

Le difficoltà respiratorie e la sensazione di mancanza d'aria (forma asmatica) si verificano anche con uno sforzo fisico minimo o dopo stress. In questo caso, sorge una sensazione di ansia, il triangolo nasolabiale diventa blu e il corpo è coperto di sudore freddo. Le donne con asma o bronchite asmatica spesso mancano l'inizio di un microinfarto.

! importante Il microinfarto può svilupparsi improvvisamente o sullo sfondo di sintomi preesistenti di ischemia cardiaca.

I suddetti sintomi dimostrano che una donna con un microinfarto può nascondersi dietro molte "maschere". Come distinguere il microinfarto dalle altre malattie?

  • Un aumento della temperatura è spesso visto come l'inizio di ARI o influenza. Tuttavia, un microinfarto è caratterizzato da un senso di ansia ingiustificata e da uno stato di panico e non vi sono fenomeni catarrali (arrossamento della gola, congestione nasale e naso che cola, tosse). In questo caso, un raffreddore provoca raramente un dolore toracico così significativo.
  • L'angina pectoris dura solo 10-15 minuti. Il dolore da microinfarto dura fino a 1 ora. Allo stesso tempo, l'assunzione di nitroglicerina non porta alcun sollievo o riduce leggermente l'intensità del dolore.
  • Simulando un'esacerbazione della gastrite o un'ulcera allo stomaco, un attacco di un microinfarto acuto non viene interrotto assumendo farmaci che riducono l'acidità (Maalox, Renny, Omeprazole). Tuttavia, dolore autodimensionante dopo 60 minuti. può essere percepito come l'effetto del farmaco assunto. È difficile differenziare malattie completamente diverse dai primi minuti dell'inizio del dolore.
  • I farmaci prescritti dal medico per l'asma bronchiale (in particolare quelli usati come spray o iniezioni IV) agiscono nei primi minuti di un attacco di respiro corto. Tuttavia, con un microinfarto, non portano sollievo.

Più di 1 ora di dolore intenso duraturo nella regione del cuore indica precisamente l'ulteriore diffusione della necrosi e lo sviluppo di un infarto miocardico a focale grande. La diffusione della necrosi nel miocardio si verifica nel 30% dei casi.

Poiché i sintomi espressi di un microinfarto passano relativamente rapidamente, le donne spesso si calmano e pospongono una chiamata in ambulanza o una visita dal medico. Tuttavia, un attacco raramente passa inosservato.

Segni di un microinfarto nelle donne portate su gambe:

  • Riduzione della pressione nei primi giorni dopo una condizione acuta (anche in pazienti con ipertensione);
  • Una costante sensazione di freddo nelle braccia e nelle gambe - indica un fallimento del cuore e una violazione dell'afflusso di sangue periferico;
  • Il mal di testa costante o un aumento del dolore abituale nella testa, così come le labbra blu - indicano una compromissione della funzione cardiaca e una insufficiente fornitura di ossigeno al cervello;
  • Forte sudore durante la notte e gonfiore dei piedi e delle mani al mattino;
  • Mancanza di respiro e attacchi di palpitazioni (aritmia) con minimo sforzo fisico;
  • Fatica irresistibile a causa di debolezza muscolare, dolori articolari.

! importante Se vengono rilevati due o più dei suddetti sintomi, è necessario contattare un cardiologo e passare attraverso un elettrocardiogramma.

Come un normale infarto, un microinfarto richiede un trattamento immediato. Se sospetti la necrosi del muscolo cardiaco, devi:

  • Distendi il paziente, alza la testa ad alta pressione, allenta i bottoni superiori sui vestiti;
  • Chiama una squadra di emergenza che segnala un attacco di cuore;
  • Dare a una donna nitroglicerina (ad esempio, prendendo 3 compresse con un intervallo di 5 minuti, a bassa pressione solo 1 compressa), è meglio sotto forma di spray;
  • Assicurati di dare 1/2 o un'intera masticazione. aspirina

! importante È necessaria una chiamata in ambulanza per il dolore cardiaco che dura più di 20 minuti.

Il microinfarto non finisce quasi mai catastroficamente, tuttavia ciò non significa affatto che il paziente non debba essere trattato. Spesso le conseguenze sono improvvise e molto più gravi delle complicanze della necrosi miocardica focale di grandi dimensioni. Il microinfarto è pericoloso per lo sviluppo delle seguenti malattie:

  • Improvvisa ricaduta del processo necrotico nel cuore (nelle prime 1-2 settimane). Con un esteso danno miocardico e, di conseguenza, la morte;
  • Ripetuto attacco cardiaco focale o transmurale (profondo) - si sviluppa 28 giorni dopo un microinfarto;
  • Coaguli di sangue: il rischio di coaguli di sangue viene ridotto assumendo aspirina nelle prime ore;
  • Aritmie: dalla lieve tachicardia alla fibrillazione atriale;
  • Asma cardiaco - l'insufficienza cardiaca cronica influisce in modo significativo sulla qualità della vita.

Per ridurre al minimo il rischio di gravi complicazioni, non devi perdere i primi sintomi di un microinfarto in via di sviluppo e chiamare un'ambulanza al momento.

Il ricovero in ospedale tempestivo e il trattamento adeguato - terapia farmacologica, limitazione dell'attività motoria e una dieta speciale - ridurranno la probabilità di infarto ricorrente e la gravità dei sintomi di insufficienza cardiaca cronica.

La prognosi a lungo termine è più favorevole se una donna in futuro controllerà il suo peso, abbandonerà le cattive abitudini e adeguerà il suo ritmo di vita: un sonno completo, un'adeguata attività fisica, il rispetto dei principi di una dieta sana. Una parte integrante della vita dopo un microinfarto dovrebbe essere visite regolari a un cardiologo e un esame.

Prevenzione

In più della metà dei casi, un attacco di cuore è il culmine di una malattia coronarica progressivamente progressiva. Ciò significa che il trattamento della malattia coronarica può ridurre significativamente la probabilità di un infarto.

Nella prevenzione degli infarti e di altre gravi malattie del sistema cardiovascolare, si dovrebbe prestare grande attenzione alla nutrizione. La dieta dovrebbe contenere una grande quantità di vitamine e fibre. Allo stesso tempo, il consumo di carne grassa, grassi trans dovrebbe essere ridotto al minimo. Inoltre nella dieta dovrebbero essere presenti piatti di pesce contenenti una grande quantità di grassi omega-3.

I metodi più importanti per aiutare a evitare un infarto includono:

  • diminuzione del peso corporeo;
  • attività fisica che ti consente di affrontare l'inattività fisica;
  • controllo del colesterolo e della glicemia;
  • controllo della pressione arteriosa.

Le misure preventive della malattia includono:

  • Rispetto di una dieta normale,
  • Sonno sano per almeno 8 ore al giorno,
  • Esame preventivo regolare, soprattutto se esiste il rischio di un microinfarto (sovrappeso, diabete mellito, malattie cardiache e vascolari, età superiore ai 50 anni),
  • Rifiuto di cattive abitudini,
  • Conformità con tutte le raccomandazioni di un medico, se hai già visitato un cardiologo,
  • Assistenza medica tempestiva e immediata quando compaiono i primi segni di malessere generale
  • Esercizio moderato
  • Prevenzione di affaticamento nervoso e mentale, sovraccarico e stress,
  • Rifiuto dell'automedicazione.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic