L'aneurisma ventricolare sinistro provoca la prognosi del trattamento di diagnosi dei sintomi

L'aneurisma del ventricolo sinistro è un tessuto cicatriziale che si forma nell'area del miocardio in cui sono localizzati processi necrotici o infiammatori. Il meccanismo di sviluppo dell'aneurisma è il seguente. Il tessuto muscolare normale è rappresentato da fibre muscolari lisce che svolgono la funzione contrattile.

Per contrarsi a piena forza, le fibre hanno bisogno di un rifornimento ininterrotto di ossigeno con il sangue che scorre attraverso le arterie coronarie. In caso di blocco dell'arteria, si verifica una grave carenza di ossigeno nel muscolo cardiaco (ipossia) e si sviluppa la necrosi o la morte delle cellule cardiache. Il muscolo cardiaco in questa zona di necrosi si trasforma in tessuto "morbido" (un processo chiamato miomalacia) e la parete del cuore non è in grado di sopportare l'alta pressione del sangue pompato nel ventricolo dalla cavità atriale.

La formazione di aneurisma LV postinfatto

Oltre all'attacco cardiaco acuto, si può formare un aneurisma del ventricolo sinistro con lo sviluppo della cardiosclerosi post-infarto. La cardiosclerosi è un processo di sviluppo delle fibre del tessuto connettivo (cicatrice) al posto dei cardiomiociti morti. In altre parole, una cicatrice si forma nel cuore, che normalmente non dovrebbe essere. Nel caso in cui l'infarto del miocardio fosse esteso, transmurale o circolare, il tessuto cicatriziale nel cuore diventa troppo, ma non può sopportare i carichi che il potente muscolo cardiaco subisce.

Non solo la necrosi cardiomiocitaria può portare alla formazione di tessuto cicatriziale nel cuore. I processi infiammatori acuti o cronici nel muscolo cardiaco portano anche all'assottigliamento della parete cardiaca a causa del tessuto connettivo. Tali processi sono chiamati miocardite e possono essere causati da qualsiasi cosa. Molto spesso, la miocardite è causata da virus (influenza, varicella, tifo, ecc.), Batteri (sifilide, streptococchi, stafilococchi, pneumococchi, ecc.), Funghi o causata da infiammazione autoimmune nel muscolo cardiaco, come ad esempio , nel lupus eritematoso sistemico o nei reumatismi.

Il quadro clinico dell'aneurisma cardiaco non è strettamente specifico. In altre parole, non ci sono sintomi in base ai quali l'aneurisma può essere chiaramente identificato. Tuttavia, la rapida progressione dell'insufficienza cardiaca dopo un esteso infarto del miocardio, il suo frequente scompenso può indicare la formazione di protrusione nella parete del cuore.

  • Il rapido sviluppo (entro alcune settimane e mesi) dell'insufficienza ventricolare sinistra, che si manifesta con un aumento della mancanza di respiro durante l'attività fisica e a riposo, intensificandosi in posizione supina. La tolleranza del paziente ai normali carichi domestici diminuisce: il paziente dopo un infarto non può legare i lacci delle scarpe, cucinare cibo e tranquillamente andare in un'altra stanza senza fiato corto.
  • In un infarto del miocardio con un aneurisma, il paziente nel periodo acuto ha frequenti attacchi di insufficienza ventricolare sinistra acuta, manifestata da episodi di asma cardiaco (tosse ossessiva secca e respirazione rapida) e / o edema polmonare (tosse umida con espettorato schiumoso, blu pelle e altri segni).
  • Il rapido attaccamento dell'insufficienza ventricolare destra, che si manifesta con gonfiore degli arti inferiori. Lo stomaco del paziente può crescere in pochi giorni, a causa del ristagno di sangue nel fegato e del versamento di liquidi nella cavità addominale (ascite). L'edema può diffondersi in tutto il corpo (anasarca).

Se compaiono tali sintomi, il paziente deve contattare immediatamente una clinica o un'ambulanza allo scopo di ulteriori esami e trattamenti.

Le tattiche per il trattamento dell'aneurisma possono essere in attesa o chirurgiche. Nel primo caso, il paziente viene monitorato dinamicamente - una volta ogni sei mesi o una volta all'anno deve visitare un cardiologo con un elettrocardiogramma, una radiografia del torace e un'ecografia del cuore. Con l'aumentare delle dimensioni dell'aneurisma o con la comparsa di sintomi gravi che violano significativamente la qualità della vita, il paziente può richiedere un intervento cardiaco.

Aneurismi medi (diversi centimetri) e giganteschi, quando la sporgenza di volume è paragonabile alla cavità del ventricolo sinistro stesso, richiede un intervento chirurgico. In questo caso, l'operazione può essere eseguita sia senza incisione nella parete del cuore, sia a cuore aperto usando un bypass cardiopolmonare (AIK).

La tecnica dell'operazione consiste nel suturare l'aneurisma, nel rafforzare (plastico) l'aneurisma con altri tessuti o nella resezione dell'aneurisma.

  • Nel primo caso, la sporgenza non viene aperta, ma come se fosse immersa nella parete del cuore con l'aiuto di suture che la fissano al miocardio stesso. Tale operazione viene utilizzata per aneurismi di medie dimensioni, che non si gonfiano verso l'esterno e non si alzano molto al di sopra della superficie del cuore. L'accesso operativo non richiede l'apertura della parete del cuore.
  • Nel secondo caso, l'aneurisma non viene rimosso e un lembo dal diaframma viene suturato alla parete del cuore, la cui nutrizione viene effettuata utilizzando il peduncolo vascolare. Non è necessaria un'incisione della parete del cuore e l'operazione è applicabile per aneurismi di medie dimensioni, che coprono diffusamente il miocardio e inoltre non si alzano molto al di sopra della superficie esterna del cuore. L'accesso operativo al diaframma e al cuore viene effettuato attraverso una sezione del torace nel sesto spazio intercostale a sinistra con l'apertura delle cavità pleuriche e pericardiche.
  • La resezione dell'aneurisma è un metodo di trattamento radicale (cioè la rimozione permanente dell'aneurisma): la parete dell'aneurisma viene asportata, parte di essa viene rimossa e suturata con speciali suture. L'operazione viene eseguita a cuore aperto, utilizzando AIK. Dopo l'accesso rapido e la sutura sulla borsa aneurismatica, è importante aprire la cupola e la sutura dell'aneurisma il più presto possibile (di solito il cardiochirurgo esegue questa procedura in 40-60 secondi). Il tempo rimanente è la chiusura del difetto nella parete del cuore e l'imposizione di un lembo diaframmatico.

Dopo l'operazione, il paziente deve essere nel reparto di cardiochirurgia per diversi giorni al fine di osservare e prevenire complicanze postoperatorie.

I sintomi della malattia in questione dipenderanno dalle dimensioni dell'aneurisma. Gli aneurismi di piccoli parametri potrebbero non manifestarsi esternamente. Più sorprendenti in termini di manifestazioni, più pericolosi per la salute sono i grandi aneurismi.

In tali casi, possono verificarsi numerosi sintomi.

  • Pulsazione patologica diagnosticata il 2 ° giorno dopo un infarto. Quando si ascolta il paziente (nella posizione "sdraiata"), una tale pulsazione assomiglierà al suono di un'onda "oscillante". I tremori patologici possono essere determinati visivamente, mediante palpazione. Circa il 50% dei pazienti presenta questo sintomo.
  • Trombi parietali. Un segno caratteristico di aneurisma cardiaco cronico. La loro creazione è associata a malfunzionamenti nella circolazione sanguigna. In presenza di trombi parietali, la pulsazione patologica sarà assente.
  • Disturbi del ritmo cardiaco. Un evento frequente con aneurisma del cuore è un battito cardiaco accelerato ("galoppo del cuore").

Quali lamentele hanno i pazienti?

  • Gravi errori cardiaci
  1. Mancanza di respiro, che può provocare edema polmonare, asma.
  2. Insufficienze del ritmo cardiaco: tachicardia, tachicardia, bradicardia, extrasistole, blocco.
  3. Angina pectoris (in stato attivo / inattivo).
  1. Gonfiore del collo, del viso, degli arti superiori.
  2. Vene gonfiore al collo.
  3. Ripetuto infarto del miocardio, infarto renale, cancrena delle estremità con forme avanzate della malattia.
  • Violazioni delle condizioni generali del corpo
  1. Aumento della temperatura corporea
  2. Costante affaticamento, sonnolenza.
  3. Debolezza.
  • Errori nel lavoro dell'apparato respiratorio:
  1. Tosse.
  2. Dolori al petto che sono regolari.
  3. Mal di testa, vertigini.

La rottura dell'aneurisma del cuore, che spesso termina con la morte del paziente, ha le sue manifestazioni

  • Variazione del colore della pelle: il pallore è sostituito dalla cianosi.
  • Forte gonfiore delle vene sul collo.
  • Emottisi.
  • Nausea, vomito grave con impurità di sangue.
  • Sudore freddo
  • Perdita di conoscenza.
  • Respirazione rauca.

Quasi il 95% dei casi di aneurisma cardiaco si verifica a seguito di infarto del miocardio, principalmente quando si è sviluppato nel ventricolo sinistro. Un tale aneurisma ventricolare non si sviluppa sempre immediatamente (considereremo la classificazione della malattia di seguito), può essere provocato da tali fenomeni nel periodo post-infarto come:

  • ipertensione arteriosa;
  • il fumo;
  • una grande quantità di fluido utilizzato;
  • attività fisica che causa tachicardia;
  • infarto miocardico ricorrente.

I segni di un aneurisma cardiaco possono variare in modo significativo: ciò è dovuto alle sue dimensioni, alla localizzazione e alla causa della formazione. È generalmente difficile per una persona che ha avuto un infarto del miocardio navigare nelle sue condizioni, quindi la malattia lo cambia. Nel frattempo, nel periodo post-infarto si forma un aneurisma in quasi una persona su dieci ed è impossibile prevederne l'aspetto. Pertanto, il compito di ciascun paziente è di prestare attenzione al minimo cambiamento di salute e di informare il cardiologo che lo frequenta.

Nel 95-97% dei casi, la causa dell'aneurisma del cuore è un esteso infarto miocardico transmurale, principalmente del ventricolo sinistro. La stragrande maggioranza degli aneurismi è localizzata nella parete anterolaterale e nell'apice del ventricolo sinistro del cuore; circa l'1% - nell'area dell'atrio destro e del ventricolo, del setto interventricolare e della parete posteriore del ventricolo sinistro.

L'infarto miocardico massiccio provoca la distruzione delle strutture della parete muscolare del cuore. Sotto l'influenza della pressione intracardiaca, la parete del cuore necrotico si allunga e diventa più sottile. Un ruolo significativo nella formazione dell'aneurisma appartiene ai fattori che contribuiscono ad un aumento del carico sul cuore e della pressione intraventricolare - aumento precoce, ipertensione arteriosa, tachicardia, attacchi cardiaci ripetuti, insufficienza cardiaca progressiva. Lo sviluppo dell'aneurisma cardiaco cronico è associato eziologicamente e patogeneticamente alla cardiosclerosi postinfartuale. In questo caso, sotto l'influenza della pressione sanguigna, la parete del cuore sporge nella regione della cicatrice del tessuto connettivo.

Molto meno spesso degli aneurismi del cuore post-infarto, si trovano aneurismi congeniti, traumatici e infettivi. Gli aneurismi traumatici derivano da lesioni a cuore chiuso o aperto. Lo stesso gruppo comprende aneurismi postoperatori che si verificano spesso dopo interventi per correggere difetti cardiaci congeniti (tetradi fallaci, stenosi polmonare, ecc.).

Gli aneurismi del cuore dovuti a processi infettivi (sifilide, endocardite batterica, tubercolosi, reumatismi) sono molto rari.

Le manifestazioni cliniche di aneurisma cardiaco acuto sono caratterizzate da debolezza, mancanza di respiro con episodi di asma cardiaco ed edema polmonare, febbre prolungata, sudorazione eccessiva, tachicardia, aritmie cardiache (bradicardia e tachicardia, extrasistole, fibrillazione atriale e ventricolare, blocchi). Con aneurisma subacuto del cuore, i sintomi di insufficienza circolatoria progrediscono rapidamente.

La clinica dell'aneurisma cronico del cuore corrisponde a segni pronunciati di insufficienza cardiaca: mancanza di respiro, sincope, angina di riposo e tensione, una sensazione di interruzione nel lavoro del cuore; nella fase avanzata - gonfiore delle vene del collo, edema, idrotorace, epatomegalia, ascite. Con aneurisma cronico del cuore, può svilupparsi la pericardite fibrosa, causando lo sviluppo di aderenze nella cavità toracica.

La sindrome tromboembolica nell'aneurisma cronico del cuore è rappresentata dall'occlusione acuta dei vasi degli arti (più spesso i segmenti iliaco e femorale-poplitea), il tronco brachiocefalico, le arterie del cervello, i reni, i polmoni, l'intestino. Le complicanze potenzialmente pericolose dell'aneurisma cronico del cuore possono essere la cancrena delle estremità, l'ictus, l'infarto renale, l'embolia polmonare, l'occlusione dei vasi mesenterici, l'infarto miocardico ripetuto.

La rottura dell'aneurisma cronico del cuore è relativamente rara. La rottura dell'aneurisma cardiaco acuto di solito si verifica 2-9 giorni dopo l'infarto del miocardio ed è fatale. Clinicamente, una rottura dell'aneurisma del cuore si manifesta con un inizio improvviso: un pallore acuto, che viene rapidamente sostituito da cianosi della pelle, sudore freddo, straripamento delle vene del collo con sangue (evidenza di tamponamento cardiaco), perdita di coscienza , estremità fredde. La respirazione diventa rumorosa, rauca, superficiale, rara. Di solito la morte si verifica all'istante.

Nel periodo preoperatorio, ai pazienti con aneurisma cardiaco vengono prescritti glicosidi cardiaci, anticoagulanti (eparina per via sottocutanea), farmaci antiipertensivi, ossigenoterapia, baroterapia con ossigeno. Il trattamento chirurgico dell'aneurisma acuto e subacuto del cuore è indicato in relazione alla rapida progressione dell'insufficienza cardiaca e al rischio di rottura del sacco aneurismatico. Nell'aneurisma cronico del cuore, la chirurgia viene eseguita per prevenire il rischio di complicanze tromboemboliche e rivascolarizzare il miocardio.

Come intervento palliativo, ricorrono al rafforzamento delle pareti dell'aneurisma usando materiali polimerici. Le operazioni radicali comprendono la resezione dell'aneurisma del ventricolo o dell'atrio (se necessario, seguita dalla ricostruzione della parete del miocardio con un cerotto), settoplastica di Cooley (con aneurisma del setto interventricolare).

Con un aneurisma falso o post-traumatico del cuore, viene eseguita la sutura della parete del cuore. Se necessario, ulteriori interventi di rivascolarizzazione eseguono contemporaneamente la resezione dell'aneurisma in combinazione con CABG. Dopo resezione e chirurgia plastica dell'aneurisma del cuore, è possibile sviluppare una sindrome di piccola espulsione, infarto miocardico ripetuto, aritmie (tachicardia parossistica, fibrillazione atriale), incoerenza di suture e sanguinamento, insufficienza respiratoria, insufficienza renale, tromboembolia cerebrale .

Descrizione

L'aneurisma del cuore è una sporgenza limitata di una parete miocardica assottigliata, accompagnata da una forte diminuzione o completa scomparsa della contrattilità di un sito miocardico patologicamente alterato. In cardiologia, l'aneurisma cardiaco viene rilevato nel 10-35% dei pazienti che hanno avuto un infarto del miocardio; Il 68% degli aneurismi cardiaci acuti o cronici viene diagnosticato negli uomini di età compresa tra 40 e 70 anni.

Molto spesso, un aneurisma del cuore si forma nella parete del ventricolo sinistro, meno spesso nell'area del setto interventricolare o del ventricolo destro. L'ampiezza dell'aneurisma del cuore varia da 1 a 18-20 cm di diametro. La violazione della contrattilità miocardica nell'area dell'aneurisma cardiaco comprende acinesia (mancanza di attività contrattile) e discinesia (rigonfiamento della parete dell'aneurisma nella sistole e sua retrazione nella diastole).

Quale esame è necessario per il sospetto aneurisma cardiaco?

Importante nella diagnosi di aneurisma è un esame completo del paziente. Quindi, nella stragrande maggioranza dei casi, il medico può vedere una pulsazione precaria patologica, che è definita come la sporgenza periodica della parete toracica anteriore in 3-4 spazi intercostali a sinistra dello sterno, che coincide con la frequenza cardiaca. Questo fenomeno è chiamato il sintomo "onda ondulante" o il sintomo del "bilanciere".

Oltre all'esame, durante l'auscultazione del cuore, è possibile ascoltare un soffio sistolico-diastolico, chiamato "rumore di cigolio", ma è udito in una piccola parte dei pazienti. Inoltre, durante l'ascolto dei polmoni, è possibile determinare rantoli singoli o multipli, asciutti o bagnati nelle parti inferiori dei polmoni con insufficienza cardiaca.

Se il medico sospetta la formazione di aneurisma del cuore, dirige il paziente per l'esame. Dei metodi diagnostici, i seguenti sono informativi:

    Elettrocardiogramma. Su un elettrocardiogramma, un aneurisma che ha raggiunto dimensioni considerevoli è caratterizzato da segni di danno miocardico acuto e sua necrosi. In questo caso, si dice che l'ECG abbia un "aspetto congelato" di infarto miocardico acuto. Tuttavia, l'assenza di segni di infarto all'ECG non significa che il paziente non abbia un aneurisma del cuore.

Classificazione degli aneurismi cardiaci

La classificazione dell'aneurisma cardiaco si basa su diversi criteri. Al momento dell'evento, ci sono:

  1. Aneurisma acuto: si verifica nel periodo non oltre 2 settimane dopo un infarto.
  2. Subacuto: si verifica nel periodo da 2 a 7 settimane dopo un attacco con esperienza sullo sfondo di un recupero improprio della cicatrice.
  3. Cronico È difficile diagnosticare tecnicamente. E i sintomi assomigliano a insufficienza cardiaca acuta.

A seconda della manifestazione, ci sono diversi tipi di aneurismi del ventricolo sinistro:

  • Sotto forma di un fungo - il rigonfiamento di una vasta area di tessuto su una piccola "gamba".
  • Sotto forma di un sacchetto - la patologia ha una forma arrotondata, appare su aw>

Nella pratica medica, gli aneurismi diffusi sono diventati i più comuni. In rari casi si osservano simili a funghi ed esfolianti.

A seconda delle caratteristiche strutturali della varietà di aneurismi sono:

  • Vero: il rigonfiamento del tessuto cicatriziale o del tessuto morto sulla parte parietale del ventricolo.
  • Falso - un difetto che si è formato a causa della rottura del tessuto muscolare del cuore, c'è un'alta probabilità di rottura dell'aneurisma.
  • Funzionale: un'area patologicamente alterata della membrana attiva del muscolo.

L'aneurisma del cuore è una formazione che può avere localizzazione, struttura della parete, dimensioni, forma e meccanismo di formazione diversi. Se la malattia si è sviluppata a seguito di un infarto, è importante anche il momento della sua insorgenza. Pertanto, la classificazione della malattia è molto ampia. Viene effettuato sulla base degli ultrasuoni del cuore (ecocardiografia).

a) forte. Formata nei primi 14 giorni dall'apparizione della morte cellulare miocardica; il muro è costituito da un miocardio morto. Se la sporgenza è piccola, c'è la possibilità che il corpo stesso lo “appianerà” con l'aiuto di una cicatrice densa. Ma se la formazione è grande, è molto pericoloso: da qualsiasi aumento della pressione intraventricolare può aumentare rapidamente e persino esplodere.

b) Subacuto, che si verifica alla settimana 3-8 post-infarto. Il muro è costituito da un endocardio ispessito, ci sono anche cellule del tessuto connettivo di vari gradi di maturità. Questi aneurismi sono più prevedibili, poiché il tessuto che li esegue si è quasi formato ed è più denso (meno sensibile alle fluttuazioni della pressione intraventricolare).

c) cronico, che si forma dopo 8 settimane dalla formazione della necrosi miocardica. La parete è composta da tre strati: l'endocardio e l'epicardio, tra i quali si trova l'ex strato muscolare.

Gli aneurismi cronici, pur avendo una parete diluita, ma piuttosto densa, crescono lentamente e scoppiano raramente, ma altre complicazioni sono tipiche per loro:

  • coaguli di sangue che si formano a causa del ristagno;
  • disturbi del ritmo, la ragione per cui un normale miocardio viene interrotto da un aneurisma costituito da tessuto che non conduce impulsi.
  1. Vero. Sono costituiti dalle stesse pareti del cuore. Intradermicamente può contenere diverse quantità di tessuto connettivo. Questo tipo che stiamo prendendo in considerazione.
  2. Falso. Il muro di tali aneurismi è costituito da una foglia di una borsa a cuore o aderenze. Il sangue in una "sacca" così artificiale attraversa un difetto nella parete del cuore.
  3. Funzionale. Il miocardio - il muro di un tale aneurisma - è abbastanza praticabile, ma ha una bassa contrattilità. Si gonfia solo nella sistole.
Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Per localizzazione

Molto spesso, un aneurisma del cuore si sviluppa nel ventricolo sinistro, poiché la sua richiesta di ossigeno, come lo spessore delle pareti e la pressione interna, è maggiore. Nel ventricolo destro può anche svilupparsi l'aneurisma, ma il suo aspetto negli atri è quasi irrealistico.

Altra possibile localizzazione dell'aneurisma:

  • la cima del cuore;
  • parete frontale del cuore;
  • setto interventricolare. In questo caso, non si forma una vera sporgenza sacculare e il setto viene spostato verso il ventricolo destro. Questa condizione è pericolosa per la vita, poiché l'insufficienza cardiaca si forma rapidamente qui;
  • raramente, la parete del cuore posteriore.

Per dimensioni

L'ecografia del cuore indica la dimensione dell'aneurisma. Anche la prognosi del paziente dipende da questo parametro: maggiore è la sporgenza della parete del cuore, peggio è.

Secondo il modulo

Questa caratteristica, determinata dall'ecocardiografia, consente di giudicare quanto velocemente cresce l'aneurisma e quanto sia pericoloso in termini di rottura.

A differenza del parametro precedente, la forma dell'aneurisma è descritta in diversi termini:

  • Diffuse. Ha un piccolo volume, il fondo è allo stesso livello con il resto del miocardio. La sua possibilità di esplodere è piccola e raramente si formano coaguli di sangue in lei. Ma a causa del fatto che il tessuto delle pareti dell'aneurisma non è coinvolto nella conduzione dell'impulso e delle contrazioni, diventa una fonte di aritmie. L'aneurisma diffuso può crescere e cambiare forma.
  • Fungo. È formato da cicatrici o necrosi di piccolo diametro. Sembra una brocca rovesciata: dal sito in cui non ci sono cardiomiociti, una piccola bocca lascia, che termina ulteriormente con un "sacco", la cui cavità si espande gradualmente. Un tale aneurisma è una rottura e una trombosi pericolose.
  • Baggy. Qui la base larga, la "bocca" e la cavità non hanno un diametro molto diverso. Inoltre, il "marsupio" è più capiente rispetto al caso di aneurisma diffuso. Queste formazioni sono pericolose con la tendenza a strappare e accumulare coaguli di sangue.
  • "Aneurisma in aneurisma". Questa è la specie più esplosiva. Qui un ulteriore aneurisma appare sulla parete della formazione diffusa o sacculare. Questa specie è meno comune rispetto al resto.

Questa classificazione si basa su quale tessuto esegue la parete di sporgenza: muscolo, connettivo, la loro combinazione. Coincide con la separazione degli aneurismi nel tempo e per educazione. Quindi, se un aneurisma si forma dopo un infarto, il tessuto cicatriziale prevarrà sulla sua parete. L'espansione dell'area del cuore formata a causa della miocardite contiene non solo le fibre del tessuto connettivo, ma alcune cellule muscolari rimangono intatte.

La composizione del muro influenza anche la prognosi della malattia e questo criterio distingue:

  1. Aneurismi muscolari Questi difetti compaiono quando c'è debolezza congenita delle fibre muscolari in un'area separata del miocardio, o non si fermano, ma l'alimentazione o la regolazione nervosa in un'area limitata sono state disturbate. Di conseguenza, sotto l'azione della pressione intraventricolare, il muro si piega, ma il processo di cicatrizzazione non inizia qui. Gli aneurismi muscolari si verificano raramente, per lungo tempo non si manifestano con alcun sintomo.
  2. Fibroso. Questi sono principalmente aneurismi post-infarto, in cui il tessuto connettivo sostituisce il sito delle cellule del miocardio normali morte. Tali difetti sono deboli, si allungano gradualmente sotto l'influenza della pressione sanguigna. Questo è il tipo di aneurisma più sfavorevole.
  3. Fibro-muscolare. Si formano dopo miocardite, radiazioni ionizzanti, danni tossici al miocardio, a volte dopo un infarto, quando il miocardio non si è estinto per l'intero spessore del muro.

La struttura del muro è giudicata dalla storia medica e dagli ultrasuoni del cuore. Non viene eseguita una biopsia per scoprire la struttura esatta, poiché ciò porterà alla formazione di un difetto nella parete del cuore.

Quindi, sulla base di tutte le classificazioni sopra, gli aneurismi cardiaci sono considerati i più prognosticamente sfavorevoli:

  • acuto;
  • forma di fungo;
  • "Aneurisma in aneurisma";
  • fibroso;
  • gigantesca.

In base al momento dell'evento, si distinguono aneurisma acuto, subacuto e cronico del cuore. L'aneurisma cardiaco acuto si forma nel periodo da 1 a 2 settimane dall'infarto del miocardio, subacuto - entro 3-8 settimane, cronico - oltre 8 settimane.

Aneurisma acuto

Nel periodo acuto, la parete dell'aneurisma è rappresentata da una sezione necrotica del miocardio, che, sotto l'azione della pressione intraventricolare, si gonfia verso l'esterno o nella cavità del ventricolo (con localizzazione dell'aneurisma nella regione ventricolare setto).

Aneurisma subacuto

La parete dell'aneurisma subacuto del cuore è formata da un endocardio ispessito con un accumulo di fibroblasti e istiociti, reticoli di nuova formazione, collagene ed fibre elastiche; al posto delle fibre miocardiche distrutte, si trovano elementi di collegamento di vari gradi di maturità.

Aneurisma cronico

L'aneurisma cronico del cuore è un sacco fibroso, microscopicamente costituito da tre strati: endocardico, intramurale ed epicardico. Nell'endocardio della parete dell'aneurisma cronico del cuore, ci sono proliferazioni di tessuto fibroso e ialinizzato. La parete dell'aneurisma cronico del cuore è assottigliata, a volte il suo spessore non supera i 2 mm. Nella cavità di un aneurisma cronico del cuore, si trova spesso un trombo parietale di varie dimensioni, che può solo rivestire la superficie interna del sacco aneurismatico o occupare quasi tutto il suo volume. I trombi parietali allentati sono facilmente frammentati e sono una potenziale fonte di rischio di complicanze tromboemboliche.

Esistono tre tipi di aneurismi cardiaci: muscolare, fibroso e fibro-muscolare. Tipicamente, un aneurisma cardiaco è singolo, sebbene possano essere rilevati 2-3 aneurismi contemporaneamente. Gli aneurismi del cuore possono essere veri (rappresentati da tre strati), falsi (formati a seguito della rottura della parete del miocardio e limitati dalla fusione pericardica) e funzionali (formati dal sito di un miocardio vitale con bassa contrattilità, gonfiore la sistole ventricolare).

Data la profondità e l'ampiezza della lesione, un vero aneurisma del cuore può essere piatto (diffuso), sacculare, a forma di fungo e sotto forma di aneurisma nell'aneurisma. In un aneurisma diffuso, il contorno della sporgenza esterna è piatto, delicato e una depressione a forma di scodella viene determinata dal lato della cavità cardiaca. L'aneurisma a forma di sacco del cuore ha una parete convessa arrotondata e un'ampia base. L'aneurisma del fungo è caratterizzato dalla presenza di una grande sporgenza con un collo relativamente stretto. Il termine "aneurisma in aneurisma" si riferisce a un difetto costituito da diverse sporgenze racchiuse l'una nell'altra: tali aneurismi del cuore hanno pareti fortemente assottigliate e sono più inclini alla rottura. Durante l'esame, gli aneurismi diffusi del cuore vengono più spesso rilevati, meno spesso - a forma di borsa e più raramente - a forma di fungo e "aneurismi nell'aneurisma".

Complicanze senza chirurgia

Gli aneurismi LV di piccole dimensioni di solito non rappresentano una minaccia per la vita del paziente, sebbene in rari casi possano provocare complicanze tromboemboliche dovute alla formazione di trombi parietali nella cavità cardiaca, che vengono trasportati dal flusso sanguigno ad altre arterie e possono causare infarto, ictus, embolia polmonare o mesenterica (embolia polmonare) e trombosi mesenterica).

  • Complicanze tromboemboliche
  • Progressione dell'insufficienza cardiaca cronica, sviluppo di insufficienza cardiaca acuta,
  • Rottura dell'aneurisma che porta alla rapida morte del paziente.

La prevenzione delle complicanze è la rilevazione tempestiva della crescita dell'aneurisma, l'esame regolare da parte di un medico, nonché la rilevazione tempestiva delle indicazioni per il trattamento chirurgico.

Le complicanze dopo la cardiochirurgia sono rare e implicano lo sviluppo di tromboembolia, processi infiammatori nella ferita postoperatoria, nonché la ricaduta della protrusione aneurismatica durante l'immersione o la chirurgia plastica dell'aneurisma. La prevenzione è un attento monitoraggio del paziente all'inizio (in ambito ospedaliero), nonché nel periodo postoperatorio (in una clinica).

L'aneurisma è pericoloso per le sue conseguenze tromboemboliche. I coaguli di sangue che si accumulano nella cavità patologica possono "volare via" e ostruire i vasi degli arti (di solito le gambe), il tronco brachiocefalico (questo può portare allo sviluppo di un ictus), reni, intestino o polmoni. Pertanto, l'aneurisma può causare:

  • embolia trombotica dell'arteria polmonare - una malattia mortale se i grandi rami di questa nave si intasano;
  • cancrena dell'arto;
  • trombosi mesenterica (blocco dei vasi intestinali da parte di un trombo, che porta alla sua morte);
  • ictus cerebrale;
  • infarto renale;
  • recidiva di infarto miocardico.

La seconda pericolosa complicazione dell'aneurisma è la sua rottura. Accompagna principalmente solo l'aneurisma postinfarto acuto, che si sviluppa 2-9 giorni dopo la morte di una sezione del muscolo cardiaco. Sintomi della rottura dell'aneurisma:

  • pallore acuto, che viene sostituito dalla pelle blu;
  • sudore freddo;
  • le vene del collo si “riempiono” e pulsano;
  • perdita di coscienza;
  • la respirazione diventa rauca, superficiale, rumorosa.

Se l'aneurisma era grande, la morte si verifica in pochi minuti.

Le aritmie sono considerate la terza complicazione. Inoltre, gli organi importanti non ricevono la quantità di ossigeno di cui hanno bisogno.

La quarta e più comune conseguenza dell'aneurisma è l'insufficienza cardiaca, di solito del tipo ventricolare sinistro. Segni di questa complicazione: debolezza, paura del freddo, pallore, vertigini. Nel tempo compaiono respiro corto, tosse, gonfiore alle estremità.

Diagnostica Ultrasuoni

Il segno patognomonico dell'aneurisma cardiaco è una pulsazione precordiale patologica che si trova sulla parete anteriore del torace e si intensifica ad ogni battito cardiaco.

Su un elettrocardiogramma con un aneurisma cardiaco, vengono registrati segni di infarto miocardico transmurale, che tuttavia non cambiano gradualmente, ma mantengono a lungo un carattere "congelato". L'ecocardiografia consente di visualizzare la cavità dell'aneurisma, misurare le sue dimensioni, valutare la configurazione e diagnosticare la trombosi della cavità ventricolare. Utilizzando l'ecocardiografia da stress e la PET del cuore, viene rilevata la vitalità miocardica nella zona dell'aneurisma cardiaco cronico.

La radiografia del torace rivela la cardiomegalia, il fenomeno del ristagno nella circolazione polmonare. La ventricolografia a contrasto di raggi X, la risonanza magnetica e la MSCT del cuore sono metodi altamente specifici per la diagnosi topica dell'aneurisma, determinandone le dimensioni e rivelando la trombosi della sua cavità.

Secondo la testimonianza di pazienti con aneurisma cardiaco, viene eseguito un sondaggio delle cavità cardiache, coronarografia ed EFI. L'aneurisma del cuore deve essere differenziato da una cisti pericardica celiaca, cardiopatia mitralica, tumori mediastinici.

L'aneurisma può essere localizzato nella parete sia dell'atrio che del ventricolo destro, ma in connessione con le caratteristiche anatomiche e funzionali del cuore, molto spesso la formazione dell'aneurisma si verifica nella parete del ventricolo sinistro.

Secondo le statistiche, l'aneurisma ventricolare sinistro si sviluppa nel 5-20% dei pazienti che hanno avuto un infarto miocardico acuto ed è più spesso diagnosticato nei maschi di età superiore ai 50 anni.

Un cardiologo qualificato può diagnosticare e formulare una prognosi dell'aneurisma dell'apice del ventricolo sinistro del cuore. Dopo aver esaminato il paziente e aver ricevuto le risposte della ricerca, l'immagine diventerà chiara. Per la ricerca vengono utilizzate tecniche ad ultrasuoni, ECG e risonanza magnetica. Una diagnosi tempestiva aiuta a evitare conseguenze pericolose, persino la morte. Per determinare il piano di trattamento, è necessario scoprire la posizione, le dimensioni e la struttura dell'aneurisma.

Secondo l'anamnesi della malattia (infarto, influenza grave, consumo frequente di alcolici e così via) e sintomi caratteristici, un cardiologo può sospettare un aneurisma. All'esame, non sarà sempre in grado di confermare la sua assunzione: un sigillo nella regione del cuore sopra la quale si sente il rumore può essere rilevato solo se è grande e situato nella regione dell'apice del cuore (lì è più vicino alle costole).

Sospettare la presenza di aneurisma indirettamente dall'ECG. Quindi, dovrebbe cambiare dopo un infarto e quando si forma un difetto nel sito di necrosi, il cardiogramma si "congela", smette di cambiare. Questo studio consente anche di valutare il lavoro del miocardio, di stabilire il tipo di aritmia (questo aiuta a scegliere un trattamento).

Il metodo principale per rilevare l'aneurisma cardiaco è l'ecografia con dopplerografia. Quindi non solo puoi localizzare chiaramente l'aneurisma, ma anche misurare la pressione intracardiaca, stimare lo spessore della parete del cuore, misurare la quantità di sangue che lascia il cuore in 1 contrazione, vedere coaguli di sangue o assottigliare il fondo della sacca aneurismatica, che può indicare la sua predisposizione alla rottura. L'ecocardioscopia aiuta anche a distinguere il vero dal falso aneurisma, per valutare il funzionamento delle valvole.

Se ha senso trattare prontamente l'aneurisma, la scintigrafia miocardica viene eseguita quando un radioisotopo viene introdotto nel sangue, che si accumula selettivamente nelle cellule del miocardio. Successivamente, viene esaminato un apparato speciale, che consente di ottenere un'immagine chiara del cuore. E se la scintigrafia viene eseguita con un carico, ciò rende possibile calcolare quale carico sarà estremamente ammissibile per una persona.

La diagnosi di laboratorio nella rilevazione dell'aneurisma del cuore non è informativa.

Prognosi e prevenzione

Senza trattamento chirurgico, il decorso dell'aneurisma cardiaco è sfavorevole: la maggior parte dei pazienti con aneurisma post-infarto muore entro 2-3 anni dallo sviluppo della malattia. Si verificano aneurismi cardiaci cronici piatti relativamente benigni; Gli aneurismi del sacco e dei funghi, spesso complicati dalla trombosi intracardiaca, hanno una prognosi peggiore. Partecipare all'insufficienza cardiaca è un segno prognostico sfavorevole.

La prevenzione dell'aneurisma cardiaco e delle sue complicanze consiste nella diagnosi tempestiva di infarto del miocardio, trattamento adeguato e riabilitazione dei pazienti, espansione graduale della modalità motoria, monitoraggio dei disturbi del ritmo e della trombosi.

Ciò accade a causa dell'assottigliamento del tessuto muscolare, non ha più la capacità di contrarsi, il che significa che il processo di sporgenza inizia sotto alta pressione sanguigna. Questa condizione patologica è una conseguenza molto grave di un infarto.

Di conseguenza, vi è una violazione del funzionamento del sistema ematopoietico. Tutto ciò porta al fatto che il paziente richiede un intervento chirurgico di specialisti di profilo stretto.

Cause di

Iniziando a parlare dell'aneurisma che si sviluppa nel ventricolo sinistro, gli esperti identificano diverse ragioni.

Il principale tra questi è il rapido deterioramento del tessuto muscolare del tipo di organo "cuore", altri includono quanto segue:

  • violazione del funzionamento di tutti gli strati di parete dei tessuti, l'apice del ventricolo sinistro al momento di un attacco di un infarto;
  • il fatto di una maggiore pressione nell'area situata all'interno del ventricolo;
  • abbandono delle raccomandazioni degli specialisti sull'organizzazione dell'attività fisica in uno stato di attacco di cuore, cioè il suo eccesso;
  • fallimenti nel processo di rigenerazione del tessuto muscolare in uno stato post-infarto, a seguito del quale appare una cicatrice;
  • lesioni meccaniche;
  • una forma grave di uno o l'altro disturbo che si è sviluppato nel corpo a causa di infezione in esso;
  • lesioni cardiache meccaniche con un coltello o altri oggetti taglienti, lancinanti, taglienti;
  • ricevere un infortunio chiuso (di solito si verifica dopo una caduta da un'alta quota, un incidente d'auto);
  • reumatismi;
  • endocardite batterica;
  • infezione da sifilide.

Tutti questi motivi portano allo sviluppo di gravi patologie cardiache, che devono essere rapidamente diagnosticate ed eliminate. Altrimenti, le conseguenze per il corpo saranno estremamente gravi.

Le forme principali del decorso della malattia sono determinate dal periodo della sua insorgenza.

  • acuta: si forma durante le prime due settimane dopo un infarto;
  • subacuto: si forma durante il primo mese dopo un infarto ed è caratterizzato dalla formazione di una cicatrice di forma irregolare;
  • cronica - una forma piuttosto difficile per la diagnosi, viene periodicamente confusa con insufficienza cardiaca acuta.

E c'è anche una divisione dell'aneurisma in tipi secondo la forma delle sue manifestazioni.

Questa divisione comprende:

  1. Fungo.
  2. Baggy.
  3. Diffuso, in un altro modo - piatto.
  4. Esfoliante.

Solo un esame tempestivo può dare una chiara idea di che tipo di specialisti di aneurisma hanno dovuto affrontare.

In tali casi, possiamo parlare della nomina di un trattamento adeguato, che il paziente dovrebbe seguire rigorosamente.

Le persone che hanno sperimentato un aneurisma del ventricolo sinistro sanno che questa condizione patologica è caratterizzata da alcune manifestazioni sintomatiche.

  • Aritmia cardiaca;
  • dolore nell'area situata dietro lo sterno;
  • mancanza di respiro, trasformandosi in gravi attacchi di asma (di solito si manifesta al momento di un maggiore sforzo fisico);
  • la comparsa di gonfiore dei tessuti degli organi;
  • l'insorgenza di suoni di rumore che sorgono nella parte superiore dell'organo cardiaco.

Se si verificano questi sintomi, qualche tempo dopo la dimissione dall'ospedale, quando termina il processo di riabilitazione dopo un infarto, consultare immediatamente un medico. Altrimenti, potrebbe esserci una minaccia per la vita del paziente, che non si verifica se si applica nelle prime fasi dello sviluppo della condizione patologica.

Le procedure diagnostiche tempestive sono l'unico modo sicuro per prescrivere un trattamento adeguato in caso di aneurisma. Dopo la diagnosi, viene determinata la gravità della malattia e la durata dei cicli di trattamento. Quando un muscolo sporge, è estremamente importante al momento di un esame diagnostico scoprire tre aspetti ad esso correlati.

  • luogo di localizzazione;
  • valore;
  • vista del tipo strutturale.

Altri metodi di ricerca necessari per l'aneurisma includono:

  1. Conduzione di studi di laboratorio su materiale genetico e urinario, che consente di identificare malattie concomitanti che possono influenzare il corso dello sviluppo della malattia.
  2. Una radiografia dell'area toracica, che consente di escludere o rilevare tempestivamente l'edema toracico.
  3. La ventricolografia di natura radioisotopica, che fornisce informazioni complete non solo sulla posizione della patologia, ma determina anche la contrattilità residua dei tessuti cardiaci.
  4. L'imaging a risonanza magnetica, che viene utilizzato nei casi in cui è necessario un intervento chirurgico, poiché solo questa procedura consente di determinare la larghezza dei passaggi vascolari arteriosi, nonché la loro esatta posizione, ampiezza e posizione della malattia.
  5. Ultrasuoni (ultrasuoni), che consente allo specialista di chiarire informazioni su aree gonfie e luoghi di assottigliamento dei muscoli cardiaci.

Considerando il fatto che la condizione patologica è accompagnata dalla cessazione del normale adempimento della funzione di contrazione dei muscoli cardiaci, può portare a insufficienza cardiaca acuta se non vengono seguite le raccomandazioni del medico. Ciò può causare la rottura delle pareti muscolari, che a sua volta farà morire istantaneamente il paziente.

Di solito, nelle fasi iniziali del trattamento, si raccomanda di aderire a regole come:

  • rispetto di un rigoroso riposo a letto per un certo periodo;
  • rifiuto di qualsiasi attività fisica;
  • l'uso di farmaci che aiutano a ridurre la pressione sanguigna;
  • l'uso di farmaci che impediscono lo sviluppo di coaguli di sangue;
  • l'uso di farmaci azione antiaritmica.

Tuttavia, tale terapia non aiuta completamente il paziente.

Di solito, la patologia viene eliminata dall'intervento chirurgico utilizzando apparecchiature moderne. Se gli specialisti offrono proprio questo metodo di trattamento, vale la pena concordare, tenendo presente che l'aneurisma porta alla rottura del tessuto cardiaco, che provoca la morte istantanea.

La principale misura preventiva per prevenire lo sviluppo della malattia è il mantenimento di uno stile di vita che non causerà un infarto. Ciò comporta il mantenimento di uno stile di vita sano: assicurati di rispettare una dieta equilibrata e un moderato esercizio fisico.

Se si nota un deterioramento, è necessario contattare immediatamente uno specialista. Non iniziare l'automedicazione, che può provocare conseguenze irreparabili, quando non ci sarà più l'opportunità di salvare il paziente.

In generale, la prognosi è scarsa, migliora solo durante l'operazione. La qualità della vita peggiora e la sua durata diminuisce in base ai seguenti fattori:

  • l'aneurisma è grande;
  • la sua forma a fungo o "aneurisma in aneurisma";
  • si è formato nel periodo fino a 2 settimane dopo l'infarto del miocardio;
  • localizzato nel ventricolo sinistro;
  • l'età del paziente ha più di 45 anni;
  • ci sono gravi malattie concomitanti: diabete mellito, patologia renale

La prognosi dell'aneurisma dopo un infarto è determinata in base alle sue dimensioni e posizione. Quindi, gli aneurismi di piccole dimensioni, ampiamente localizzati sulla parete anteriore del VS o gli aneurismi dell'apice del ventricolo sinistro, che non richiedono un trattamento chirurgico, sono caratterizzati da una prognosi favorevole per la vita e la salute del paziente.

Aneurismi medi e giganteschi sono spesso la causa di grave insufficienza cardiaca e tromboembolia, quindi in questo caso senza trattamento la prognosi è scarsa. Dopo l'intervento chirurgico, la prognosi migliora, come nel 90% dei pazienti, aumenta la qualità della vita e aumenta la sopravvivenza a cinque anni.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic