Trombosi Ileo-femorale

La flebotrombosi è una pericolosa malattia vascolare. È caratterizzato dalla formazione di coaguli di sangue nel lume venoso delle vene profonde. Il coagulo, che è fissato sulla parete vascolare della vena, blocca il flusso sanguigno parzialmente ("trombo galleggiante") o completamente. Ciò comporta conseguenze negative per il paziente, come un infarto o un ictus (Insultus).

I cambiamenti venosi causati dalla flebotrombosi sono localizzati nell'ano (zona perianale), nei vasi del bacino e degli arti. Le ragioni sono suddivise condizionatamente in tre gruppi, che riflettono la presenza di alcuni fattori eziologici:

  • Violazione dell'integrità delle vene.
  • La flebotrombosi post-traumatica si verifica a causa dell'esposizione a un fattore microbico, danni chimici e meccanici ai vasi venosi (traumi, cateterizzazione, iniezioni frequenti, ecc.);

La violazione della velocità del movimento del sangue, il ristagno - possono diventare le cause della flebotrombosi

  • Violazione delle proprietà reologiche del sangue e della sua viscosità.
  • Questi cambiamenti si verificano a causa di una predisposizione ereditaria, durante la terapia ormonale, l'uso di steroidi, ecc .;
  • Diminuzione della velocità del sangue e del ristagno.

La natura del flusso sanguigno è molto importante per la salute vascolare. Pertanto, una bassa o viceversa alta velocità del movimento del sangue avvia la formazione di coaguli di sangue.

I suddetti fattori eziologici sono di primaria importanza. Allo stesso tempo, si possono distinguere fattori secondari. La loro presenza nel paziente significa una maggiore probabilità di una malattia. La flebotrombosi si sviluppa spesso durante la gravidanza e il parto (soprattutto dopo taglio cesareo), stile di vita inattivo, dopo interventi (anche dentali), sovrappeso, esercizio fisico eccessivo, nella vecchiaia, pazienti con cancro, pazienti con gravi malattie del sistema cardiovascolare e diabete mellito (Diabete mellito ) di tutti i tipi.

Flebotrombosi degli arti inferiori: sintomi

Lo stadio iniziale della patologia nell'85% dei casi non ha manifestazioni cliniche o sono minimi. Quando la malattia peggiora, i sintomi aumentano e il paziente nota i seguenti segni della malattia:

  • dolore scoppiante all'esterno della gamba, con flessione del piede e dei muscoli del polpaccio;
  • disegnando dolori all'interno della coscia;
  • sensazione di freddo alle estremità inferiori;
  • gonfiore localizzato nella parte inferiore della gamba e del ginocchio;
  • lucentezza e sbiancamento della pelle (sopra la vena coperta da patologia), e quindi acquisisce una tinta bluastra;
  • sensazione periodica o costante di pesantezza agli arti inferiori;
  • blocco intestinale;
  • instabilità e aumento della temperatura corporea;
  • debolezza generale.

Diagnosi di flebotrombosi delle vene degli arti inferiori

Al fine di diagnosticare la flebotrombosi degli arti inferiori, il medico esaminerà e raccoglierà una storia medica. Palpando l'arto e specificando i sintomi del paziente, lo specialista, usando le raccomandazioni cliniche del Ministero della Salute della Federazione Russa, selezionerà il set ottimale di procedure diagnostiche per lui. Una serie di metodi di esame di laboratorio e strumentale può includere ultrasuoni, ultrasuoni, radiografia, un esame del sangue per valutare le condizioni del sistema di coagulazione, ecc. Solo con informazioni complete sullo stato di salute del paziente, il medico può prescrivere un trattamento adeguato.

Se i metodi diagnostici a ultrasuoni risultano non informativi, potrebbe essere necessario introdurre un mezzo di contrasto nella cavità venosa per il successivo esame radiopaco.

Classificazione della flebotrombosi

La flebotrombosi ha una vasta classificazione. In base ad esso, la patologia si distingue per la natura della localizzazione, le caratteristiche del corso e il grado di sviluppo.

Nel sito di localizzazione, la trombosi si distingue:

  • colpisce i vasi associati alla vena cava inferiore: vene muscolari della parte inferiore della gamba, tronco della vena, nonché i segmenti iliaco-femorale (ileo-femorale) e cavileofemorale flebotrombosi;
  • colpisce i vasi associati alla vena cava superiore: flebotrombosi delle vene dell'arto superiore, vene senza nome, bocca di una vena spaiata, tronco della vena, succlavia e vene ascellari.

Riassumendo, possiamo distinguere flebotrombosi ileo-femorale e femorale (femorale), vene poplitea e vene profonde della parte inferiore della gamba. Il trattamento di ciascuno di essi dipenderà da:

  • sul grado di sviluppo: da flebotrombosi acuta (fino a 14 giorni) o subacuta (in media, da 14 a 60 giorni);
  • sul grado di fissazione delle masse trombotiche: flebotrombosi flottante (mobile), neocclusale (parietale) e occlusale / occlusale (trombo esteso lungo l'intero vaso).

Considereremo separatamente alcuni dei tipi più comuni di flebotrombosi.

La flebotrombosi ileofemorale colpisce le navi di uomini e donne di età diverse, anche nei bambini. Con questa forma di malattia delle vene profonde degli arti inferiori, vengono bloccate le sezioni femorale e iliaca del flusso sanguigno venoso. A causa della portata della sconfitta, è considerata l'ultima. La flebotrombosi ileo-femorale acuta (sinistra e destra) ha 2 forme: lo stadio prodromico e lo stadio delle manifestazioni cliniche pronunciate.

Ognuno di essi è caratterizzato da proprie caratteristiche. Nell'ultima fase, i sintomi sono più pronunciati: l'edema dell'arto con flebotrombosi ileo-femorale si diffonde nella regione inguinale, c'è dolore intenso, l'innervazione è disturbata, ecc. Questa forma è riconosciuta come la più grave a causa dell'elevato rischio di sviluppare un effetto avverso - embolia polmonare.

Di norma, un coagulo di sangue si forma e si diffonde dal basso verso l'alto lungo il profondo letto venoso. Pertanto, la flebotrombosi progredisce dalle vene surali al segmento ileocavale (vena cava inferiore, vene iliache esterne e comuni), dove il trombo è localizzato nel 75% dei casi. Nel restante 25% dei casi - nel segmento femorale-poplitea.

Per diagnosticare la flebotrombosi di questa forma, i metodi di contrasto dei raggi X sono più spesso utilizzati rispetto alla diagnostica ecografica (specialmente nelle donne in gravidanza e nelle persone in sovrappeso).

La flebotrombosi acuta degli arti inferiori destro e sinistro è una condizione critica estremamente pericolosa per le vene profonde. Il flusso sanguigno venoso conservato nella vena colpita, quando le masse trombotiche non sono ancora fissate alla parete venosa, crea condizioni favorevoli per l'embolia polmonare, che in questo caso può fungere da unico e principale segno clinico di flebotrombosi acuta. A questo proposito, tutti i pazienti sono soggetti a ricovero urgente.

Indipendentemente dalla localizzazione finale delle masse trombotiche, il sito di sviluppo del processo trombotico sono i muscoli drenanti della gamba. Questo tipo di flebotrombosi delle vene profonde degli arti inferiori può essere asettico o stagnante, settico o infettivo. Può verificarsi anche in forme lievi, moderate e gravi.

Trattamento della flebotrombosi delle vene degli arti inferiori

Flebotrombosi delle vene profonde degli arti inferiori: trattamento con rimedi popolari

Tutti noi sappiamo la semplice verità che il trattamento per qualsiasi malattia dovrebbe essere iniziato il prima possibile. Per i pazienti a cui viene diagnosticata la flebotrombosi delle vene profonde degli arti inferiori, i medici forniranno assistenza possibile in qualsiasi fase della patologia, dalla fase di formazione a quella di ricanalizzazione.

Come trattare la flebotrombosi? La terapia per questa malattia è sempre complessa. Come accennato in precedenza, dipende dall'eziologia e dal grado di sviluppo della patologia. Il regime di trattamento prevede una terapia conservativa e, se necessario, un intervento chirurgico.

I metodi conservativi sono:

  • Assunzione di farmaci. Per migliorare le proprietà reologiche del sangue e aumentare l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, vengono utilizzati vari gruppi di medicinali: flebotonici, agenti antipiastrinici, farmaci antinfiammatori e anticoagulanti.
  • Conduzione della terapia locale. L'uso di unguenti e gel che hanno effetti antinfiammatori, venoprotettivi, decongestionanti e altri.
  • Indossare calze a compressione medica o eseguire un bendaggio stretto degli arti.
  • Nutrizione. La dieta per la flebotrombosi degli arti inferiori esclude l'alcol, acuto e grasso. Dovresti bere almeno 2 litri di liquidi e mangiare cibi ricchi di antiossidanti.

Se non è stato possibile ottenere un risultato positivo utilizzando metodi di terapia conservativa, e anche se il paziente ha flebotrombosi purulenta o embologica, verranno applicati metodi chirurgici: resezione vascolare, occlusione parziale, intervento endovascolare.

In caso di uno sviluppo acuto della malattia a casa, la squadra di ambulanze deve essere chiamata il prima possibile.

Prima dell'arrivo dei medici, è importante provare a riparare l'arto in uno stato stazionario. Ciò ridurrà il rischio di un coagulo di sangue.

È impossibile curare la flebotrombosi del braccio, delle gambe e di altre parti del corpo usando i metodi di medicina tradizionale. I metodi alternativi dovrebbero essere considerati esclusivamente come un'aggiunta al regime di trattamento obbligatorio prescritto da un medico e solo dopo la sua approvazione.

Componenti popolari delle ricette popolari per migliorare il flusso sanguigno, alleviare l'infiammazione, il dolore e il gonfiore sono: salvia, corteccia di quercia, menta, miele, trifoglio dolce. Sulla base di questi, vengono realizzate infusioni e macinature, che vengono utilizzate per pediluvi, impacchi e lozioni.

Seguire tutte le raccomandazioni degli specialisti e la riabilitazione, dopo una malattia, sarà più veloce. Combatti la flebotrombosi prima che si verifichi - conduci uno stile di vita sano e attivo, aderisci al corretto comportamento alimentare. Sii proattivo se sei a rischio. Usa la profilassi delle malattie vascolari.

La gamma di cosmetici medici NORMAVEN® per la cura dei piedi e la prevenzione dei problemi alle vene comprende una crema per ridurre la stanchezza e la pesantezza delle gambe. Il suo uso quotidiano aiuta ad alleviare il gonfiore e ridurre il modello vascolare. La composizione del prodotto, il cui sviluppo è stato seguito da specialisti altamente qualificati dell'azienda farmaceutica VERTEX, include esclusivamente componenti naturali, che ne consentono l'utilizzo durante la gravidanza.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore
Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic