Shock cardiogeno

1.1.
Poggiare il paziente con la parte inferiore sollevata
angolo 20
arti inferiori.

1.3.
Con dolore all'angina - pieno
anestesia.

1.4.
Correzione della frequenza cardiaca (tachiaritmia parossistica
con una frequenza cardiaca superiore a 150 al minuto. - assoluto
indicazione per l'EIT, bradicardia acuta
con frequenza cardiaca inferiore a 50 al minuto - kEKS).

1.5.
Eparina 5000 U. Intra-jet.

2.1.
200 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% per via endovenosa a gocce in 10 minuti. sotto
controllo della pressione sanguigna, frequenza respiratoria, frequenza cardiaca,
quadro auscultatorio dei polmoni e
cuore (se possibile - CVP).

2.2.
Con ipotensione arteriosa persistente
e l'assenza di segni di trasfusione
ipervolemia - ripetere la somministrazione
liquidi con gli stessi criteri.

2.3.
In assenza di segni di trasfusione
ipervolemia (CVP inferiore a 15 mm di colonna d'acqua)
la terapia infusionale continua con
velocità fino a 500 ml / ora, controllo
indicatori indicati ogni 15 min. se
La pressione sanguigna non può essere stabilizzata rapidamente
passare al passaggio successivo.

2.4.
Con moderata ipotensione arteriosa
(pressione arteriosa sistolica di circa 90 mmHg)
il farmaco di scelta è la dobutamina
(Flacone da 50 ml con concentrato
per infusioni 250 mg), con grave - dopamina
(Dopamina Giulini 50-50 mg del farmaco,
in una fiala da 5 ml .; Dopamine Solway 200 - 200 mg
farmaco, in una fiala da 10 ml. La dopamina
soluzione di cloridrato al 4% di 5 ml, 200 mg del farmaco
in una fiala).

Dopamina 200 mg in 400 ml di soluzione di glucosio al 5%
amministrare per via endovenosa usando
infusomat, aumentando la velocità di infusione
da 5 mcg / (kg * min) al minimo
sufficiente arteriosa
pressione. In assenza di effetto -
prescrivere inoltre noradrenalina
idrotartrato 4 mg (2 ml di soluzione allo 0,2%) in
200 ml di soluzione di glucosio al 5% per via endovenosa
flebo infusomat, gradualmente
aumentare la velocità di infusione da 0,5 mcg / min
per raggiungere il minimo sufficiente
valori di pressione sanguigna.

Nota: se non c'è micropompa (infusomat),
garantire l'accuratezza del dosaggio,
Puoi fare riferimento al consiglio di M.Ya. Minerali: 1-2
ml di una soluzione allo 0,2% di noradrenalina diluita
in 250-500 ml di soluzione fisiologica.
La velocità è regolata in base a
reazioni Pressione sanguigna e frequenza cardiaca. indicativo
tasso iniziale d'introduzione della miscela 10-15
cap. in pochi minuti

Se si utilizza
noradrenalina alla dose di 0,5-30 mcg al minuto. Pressione arteriosa
non è riuscito a passare a accettabile
livello, raccomandare noradrenalina
sostituire la dobutamina in una dose di 5-20 mcg / kg
in min. in combinazione con "renale", quindi
ha un miglioramento del flusso sanguigno renale
dosoidopamina (2-4 mcg / kg al minuto).

Nota:
la soluzione di dobutamina è preparata da
diluizioni di 250 mg del farmaco in 250 ml del 5-10%
soluzione di glucosio o reopoliglyukin.
Calcola la velocità di somministrazione di dobutamina
Puoi: 1 mg (1000 mcg) di farmaco contiene
in 1 ml (20 gocce) di soluzione. Quindi se
il tasso di somministrazione di dobutamina dovrebbe
essere 5 mcg / kg al minuto, quindi la pesatura del paziente
80 kg devono essere somministrati 400 mcg del farmaco
in minuti o 0,4 ml al minuto, ovvero 8 gocce per
minuti.

Dopamina
cloridrato 200 mg (soluzione al 4% di 5 ml in
fiala) diluito in 400 ml di una soluzione al 5%
glucosio e somministrato per via endovenosa
usando un infusomat.

Velocità 2,5-3
mcg / kg al minuto è chiamato "renale",
c'è un aumento del rene
flusso sanguigno, filtrazione glomerulare,
escrezione di sali e acqua (dopaminergico
l'effetto).

Velocità 5 mcg / kg
in pochi minuti - velocità "a cuore",
I recettori 1-adrenergici sono stimolati,
aumento della gittata cardiaca senza evidenti
effetti su vascolare sistemico
resistenza.

Velocità 10 mcg / kg al minuto. - "vascolare"
velocità, stimolazione dell'inferno - si verificano i recettori surrenali,
aumenti periferici complessivi
resistenza (OPS), postcarico e frequenza cardiaca,
e la gittata cardiaca è ridotta. appropriato
usare per ipotensione arteriosa,
refrattario al carico volemico.

-
diagnosi e insorgenza premature
trattamento;

-
incapacità di stabilizzare la pressione sanguigna;

-
edema polmonare con aumento della pressione sanguigna o iv
l'introduzione del fluido;

-
tachicardia, tachiaritmia, fibrillazione
asistolia ventricoli

-
ricaduta del dolore anginale;

-
insufficienza renale acuta.

Le principali cause di shock cardiogeno

Molti sono interessati alla domanda: "Che cosa causa questa sindrome grave e complessa?". In effetti, ci possono essere diversi motivi, ed è estremamente desiderabile conoscerli, poiché vi sono tutte le possibilità di evitare questo disturbo se le misure necessarie sono prese in tempo.

Quindi, le ragioni per lo sviluppo di shock cardiogeno includono:

  1. Naturalmente, la causa principale della sindrome è l'infarto del miocardio;
  2. infiammazione nel miocardio;
  3. disturbi nella struttura del setto interventricolare;
  4. problemi alle valvole cardiache, come la costrizione;
  5. manifestazione di tromboembolia.

Diagnostica. Una marcata riduzione della pressione arteriosa in combinazione con segni di insufficiente afflusso di sangue a organi e tessuti. La pressione arteriosa sistolica è generalmente inferiore a 90 mmHg. Art., Impulso - inferiore a 20 mm RT. Art.

Si notano sintomi di deterioramento della circolazione periferica (pelle umida cianotica pallida, vene periferiche collassate, diminuzione della temperatura cutanea di mani e piedi); diminuzione della velocità del flusso sanguigno (tempo di scomparsa di una macchia bianca dopo aver premuto sul letto ungueale o sul palmo - più di 2 s), diminuzione della diuresi (meno di 20 ml / h), alterazione della coscienza (da lieve inibizione alla comparsa di sintomi neurologici focali e sviluppo del coma).

Diagnosi differenziale. Nella maggior parte dei casi, il vero shock cardiogeno dovrebbe essere differenziato dalle sue altre varietà (riflesso, aritmico, farmaco, con una rottura del miocardio a flusso lento, rottura del setto o dei muscoli papillari, danno al ventricolo destro), nonché dall'embolia polmonare , ipovolemia, sanguinamento interno e ipotensione senza shock.

Le cure di emergenza devono essere eseguite in più fasi, passando rapidamente alla fase successiva con inefficienza
precedente:
1. In assenza di grave ristagno nei polmoni:
- adagiare il paziente con gli arti inferiori sollevati con un angolo di 20 g (con grave ristagno nei polmoni - vedere "Edema polmonare");
- eseguire l'ossigenoterapia;

2. In assenza di marcato ristagno nei polmoni e segno di un forte aumento del CVP:
- Introdurre 200 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% per via endovenosa a letto per 10 minuti sotto il controllo della pressione sanguigna, della frequenza respiratoria, della frequenza cardiaca, del quadro auscultatorio dei polmoni e del cuore (se possibile, controllare il CVP e la pressione di inceppamento nel arteria polmonare);

- con ipotensione arteriosa persistente e assenza di segni di ipervolemia trasfusionale - ripetere l'introduzione del liquido secondo gli stessi criteri;
- in assenza di segni di ipervolemia trasfusionale (CVP inferiore a 15 cm di acqua. Art.), la terapia infusionale continua fino a 500 ml / h, monitorando questi indicatori ogni 15 minuti.
Se la pressione sanguigna non può essere stabilizzata rapidamente, passare alla fase successiva.

3. Introdurre 200 mg di dopamina in 400 ml di una soluzione di glucosio al 5% per via endovenosa, aumentando la velocità di infusione da 5 μg / (kg X min) fino a raggiungere una pressione sanguigna minima sufficiente;

- nessun effetto - prescrivere ulteriormente la noradrenalina girotartrato 4 mg in 200 ml di una soluzione di glucosio al 5% per via endovenosa, aumentando la velocità di infusione da 0,5 μg / min fino a raggiungere una pressione sanguigna minima sufficiente.

4. Monitorare le funzioni vitali: cardiomonitor, pulsossimetro.

5. Ricoverare in ospedale dopo una possibile stabilizzazione della condizione.

I principali pericoli e complicanze:
- diagnosi prematura e inizio del trattamento;
- l'incapacità di stabilizzare la pressione sanguigna;
- edema polmonare con aumento della pressione sanguigna o liquido endovenoso;
- tachicardia, tachiaritmia, fibrillazione ventricolare;
- asistolia;
- ricaduta del dolore anginale;
- insufficienza renale acuta.

Nota. Con una pressione sanguigna minima sufficiente, si deve comprendere una pressione sistolica di circa 90 mm Hg. Art. con segni di una migliore perfusione di organi e tessuti.

Gli ormoni glucocorticoidi nel vero shock cardiogeno non sono indicati.

Sebbene i risultati del trattamento del vero shock cardiogeno rimangano insoddisfacenti, la terapia intensiva deve essere eseguita in modo persistente in tutti i pazienti (compresi i cosiddetti senza speranza!), A partire dalla fase preospedaliera.

Lo shock cardiogeno è l'ultimo stadio di una malattia come l'insufficienza ventricolare sinistra. Una manifestazione caratteristica è una diminuzione delle contrazioni del miocardio. Ciò porta a un'improvvisa interruzione del funzionamento del corpo e del suo scompenso.

È importante capire che questa violazione è davvero estremamente grave. È caratterizzato da un'impressionante riduzione dell'ictus e del volume del sangue minuto. Restituirlo al suo livello normale e completo è incredibilmente difficile anche in caso di diagnosi precoce del problema.

Nella maggior parte dei casi, lo shock cardiogeno è una conseguenza dell'infarto del miocardio. Inoltre, a volte appare dopo un grave grado di miocardite. Meno spesso, può verificarsi in caso di avvelenamento con sostanze o droghe di tipo cardiotossico. Questo è il motivo per cui gli esperti non raccomandano l'automedicazione, e ancora di più per utilizzare qualsiasi farmaco per eliminare la probabilità di complicanze.

Conoscere le cause di un problema può aiutare ad evitarlo. Tra i principali distinguono quanto segue:

  1. Miocardite acuta.
  2. Gravi tipi di aritmia.
  3. Stenosi.
  4. Insufficienza mitralica in forma acuta.
  5. Grave insufficienza aortica.
  6. L'uso di nitrati, ACE-inibitori, beta-bloccanti è troppo presto per un infarto.
  7. Alta percentuale di tessuto necrotico.

IV. Cure di emergenza per stato anginale (infarto del miocardio)

Il meccanismo di sviluppo di un tale problema di solito ha quattro opzioni principali. Tra questi ci sono i seguenti:

  1. Tromboembolia massiccia dell'arteria polmonare.
  2. Gravi problemi del ritmo cardiaco.
  3. Tamponamento ventricolare con liquido edematoso e sanguinamento localizzato nella sacca del cuore.
  4. Compromissione del funzionamento della funzione di pompaggio del cuore.

Se il problema si presenta dopo un infarto del miocardio, può essere diagnosticato con fiducia in presenza dei seguenti indicatori:

  1. Impulso filamentoso.
  2. 80 mm Hg o meno - pressione sistolica.
  3. 25 mm Hg o meno - pressione diastolica.
  4. 20 ml e inferiore - oliguria.

Allo stesso tempo, l'eccessiva sudorazione, il pallore della pelle e una sensazione di freddo alle estremità diventano sintomi obbligatori. In alcuni casi, ci sono altre manifestazioni cliniche, che possono essere diagnosticate da uno specialista esperto.

Termine
L'infarto miocardico determina la morte
(necrosi) dei cardiomiociti. Viene alla luce
marcatori biochimici (aumento
livelli di enzimi cardiaci specifici
- troponina, MV-KFK, ecc.), segni
perdita di attività elettrica
tessuto cardiaco (aspetto dell'onda Q.
ECG) e ischemia miocardica (cambiamenti
segmento ST e dente T),
anomalie del movimento della parete del cuore
(Ecocardiografia), riduzione della perfusione tissutale
(scintigrafia miocardica).

Gola infiammata
status - sternale intenso
dolore o suoi equivalenti, durata
attacco per più di 20 minuti, reazione alla ricezione
Il GN è incompleto o assente, spesso
disturbi del ritmo cardiaco e
conduzione, instabilità arteriosa
pressione.

Espresso
stato anginale

1.1.
Assicurarsi di rimuovere l'ECG.

1.2.
Gola infiammata
è necessario il dolore
eliminare il più rapidamente e completamente possibile:

nitroglicerina
0,5 mg di compressa sublinguale
o 0,4 mg come aerosol, attraverso
3-5 minuti di riutilizzo è possibile;

acitilsalicilico
acido da masticare 0,25 g;

morfina
in una dose totale fino a 10 mg (soluzione all'1% di 1 ml)
diluire a 20 ml con fisiologico
soluzione (1 ml della soluzione risultante
contiene 0,5 mg di sostanza attiva) e
iniettare per via endovenosa lentamente frazionalmente
in 2-3 fasi (da 2 a 5 mg ogni 5 a 15 minuti).
Invece del farmaco di riferimento
analgesici morfina possono essere utilizzati
omnopon (20 mg di omnopon equivalgono a 10
mg di morfina) o promedolo 20 mg (soluzione al 2%
1 ml) per via endovenosa lentamente frazionalmente
2 tappe;

via
20 minuti di fentanil 0,1 mg (soluzione allo 0,005% 2
ml) per via endovenosa lentamente con droperidolo
5 a 10 mg (soluzione allo 0,25% da 2 a 4 ml).

Singolo
la dose di droperidolo dipende dal livello
pressione arteriosa sistolica:

a
100 mmHg Art. - 1 ml;

a
120 mmHg Art. - 2 ml;

a
160 mmHg Art. - 3 ml;

sopra
160 mmHg Art. - 4 ml.

RџSЂRo
effetto insufficiente può inoltre:

introdurre
analgin endovenoso 2,5 g (5 ml 50%
soluzione)

с
diazepam 5 mg (1 ml di soluzione per
iniezione);

RџSЂRo
inefficienze delle attività precedenti:

via
45 minuti di ri-somministrazione di fentanil
con droperidolo.

1.3.
Per ripristinare la coronaria
flusso sanguigno:

con i
infarto miocardico focale con
alzare il segmento S - T il più presto possibile (nelle prime 6 ore e quando
dolore ricorrente fino a 12 ore dall'esordio
malattie) introducono streptochinasi
1500000 UI per via endovenosa
per un'ora. A rischio aumentato
complicazioni allergiche prima
somministrazione di streptochinasi
30 mg di prednisilone per via endovenosa;

con i
infarto miocardico subendocardico
con depressione del segmento S - T il più presto possibile 5000 PEZZI di eparina per via endovenosa, quindi gocciolamento
1000 unità all'ora con un infusomat;

bloccanti
 -adrenorecettori
in assenza di cardiopatia acuta
fallimento, ipotensione,
bolocada atrioventricolare e altro
le controindicazioni si applicano inizialmente
12 ore dopo un infarto
miocardio.

● endovenoso
introduzione al momento del ricovero in ospedale:
atenololo 5 mg per 5 minuti dopo
10 mg vengono reintrodotti per 5 minuti
5 minuti 10 minuti dopo il completamento
la somministrazione endovenosa è prescritta all'interno
50 mg una volta al giorno.

● In preospedaliero
Bloccanti -adrenorecettori
meglio somministrato sotto la lingua o verso l'interno
(questo è il più sicuro). propranololo
(anaprilin) ​​in una dose di 20 - 40 mg sotto la lingua o
metoprololo (egilok) 25-50 mg 2 volte a
giorno dentro.

con i
dolore anginale ricorrente e / o
insufficienza ventricolare sinistra acuta
nitroglicerina per via endovenosa
(vedere la sezione 1 "Edema ipostatico", paragrafo 2.3);

con i
bassa pressione sanguigna (pressione sistolica inferiore a 90 mmHg) - dopamina 200 mg in 200 ml di fisiologico
soluzione per infusione (velocità iniziale
3 mcg / kg / min, in assenza di effetto
la velocità di infusione aumenta di 3
mcg / kg / min, velocità massima - 12
mcg / kg / min) ilinoradrenalina 0,2% - 1 ml per via endovenosa in 200 ml di fisiologico
soluzione ad una velocità di 2 ml / min .; velocità
le presentazioni sono regolate in base a
reazioni Pressione sanguigna e frequenza cardiaca. indicativo
tasso iniziale d'introduzione della miscela 10-15
cap. in pochi minuti

con i
complicazioni - vedi rilevanti
raccomandazioni.

-
nitroglicerina 0,5 mg sublinguale
o 10 mg (soluzione all'1% di 1 ml) per via endovenosa
gocciolare in 100 ml di soluzione isotonica
cloruro di sodio in assenza di cerebrale
sintomi al ritmo di 8-12 gocce
al minuto sotto controllo della pressione arteriosa o della perfusione;

-
-bloccanti
- propranololo (anaprilina) 20-40 mg sublinguale o metoprololo (egilok)
in assenza di cardiopatia acuta
insufficienza e altre controindicazioni.
Il metoprololo viene somministrato tre volte per via endovenosa
5 mg (bolo) ad intervalli tra
iniezioni per 5 minuti. Se la frequenza cardiaca
le riduzioni sono ridotte a meno di
60 al minuto e la pressione sanguigna scende al di sotto di 100 mm
Hg. Arte.

● enalaprilato
5 minuti per via endovenosa
alla dose di 0,625 - 1,25 mg;

● quinaprilato
- a una dose da 2,5 a 5 mg per via intramuscolare.

2. Con un attacco persistente di angina pectoris

2.2.
Effettuare l'ossigenoterapia.

2.3.
Con angina variante in aggiunta
10 mg è prescritto per nitroglicerina
nifedipina (corinfarum) per via sublinguale.

2.4.
Con angina pectoris da eliminare
tachicardia e ipertensione
-bloccanti possono essere utilizzati,
ma con cautela, considerando tutto
controindicazioni: anaprilina 20-40 mg sublinguale o metoprololo (egilok)
25-50 mg all'interno.

2.5.
Lo stress emotivo può essere
eliminato assumendo di-azepam (seduxen)
5-10 mg per via orale, intramuscolare, endovenosa
(2 ml di fiala contengono 10 mg di farmaco).

3.
Con un attacco prolungato di oltre 10
minuti e inefficienze precedenti
eventi

3.1.
Aspirina (masticare 250-500 mg di farmaco,
non patinato) se non indicato
prima.

3.2.
Con forte dolore persistente dopo
l'uso di nitroglicerina, - morfina
1% -1 ml (10 mg) per via endovenosa o ilipromedolo
2% - 1 ml (20 mg) per via endovenosa.

3.3.
Potenziare gli effetti dei narcotici
analgesici o se tradizionali
nessun analgesico narcotico,
può applicare non narcotici
farmaci: analgin soluzione al 50%
2-4 ml 5 mg di droperidolo (soluzione allo 0,25%
2 ml) lentamente per via endovenosa o 50-100 mg
tramadolo (fiala da 1 ml contiene 50 mg
preparazione, 2 ml - 100 mg) con 5 mg di droperidolo
endovenosamente lentamente o frazionalmente.

3.4.
In presenza di cambiamenti nell'ECG ischemico
carattere (depressione del segmento ST o cambiamenti dell'onda T) - potrebbe essere
70 unità jet / kg (circa 5000
DE). Nel fare ciò, assicurati che
non ci sono controindicazioni
eparina.

acuto
infarto miocardico;

affilato
disturbi del ritmo cardiaco o
conducibilità (fino all'improvviso
di morte);

ricaduta
dolore anginale;

arterioso
ipotensione (incluso farmaco);

acuto
insufficienza cardiaca;

Violazioni
respirazione narcotica
analgesici.

Tipi di shock

Alcune varietà di shock cardiogeno possono essere distinte, a seconda delle caratteristiche della manifestazione. I principali sono:

  1. Reflex. Questa è una forma lieve che può essere trattata. Un segno è un calo della pressione sanguigna. La mancanza di trattamento provoca la seguente forma.
  2. Vero. Sembra a causa del vasto tessuto necrotico del ventricolo sinistro. Se la necrosi raggiunge il 40-50%, questa forma diventa reattiva.
  3. Aritmica. È associato a bradiaritmia acuta o parossismo di tachicardia con blocco atrioventricolare. Un aiuto tempestivo è una garanzia di vita.

Sintomi di questa sindrome

Lo shock cardiogeno presenta sintomi tipici che sono facili da identificare anche per una persona lontana dalla medicina. La manifestazione principale è una forte riduzione della pressione sistolica a un livello di 90 mm Hg o inferiore in 30 minuti. In questo caso, si osservano anche i sintomi dell'iperperfusione periferica.

Con un esame più specifico del paziente, gli specialisti dell'ambulanza o le persone care possono notare la presenza dei seguenti sintomi:

  • tonalità opaca del cuore;
  • cianosi delle mucose e della pelle;
  • raffreddamento degli arti;
  • svenimento;
  • confusione;
  • tachicardia;
  • pallore della pelle;
  • aumento della sudorazione, freddo, sudore appiccicoso, umidità della pelle;
  • diminuzione della produzione di urina.

In base ai sintomi, lo shock è diviso in tre fasi principali. Il primo dura circa 3-5 ore. La pressione nell'uomo è nell'intervallo 90 / 50-0 / 40. In presenza di ipertensione, anche la pressione sanguigna può avere valori normali. Misure adeguate nei primi 50 minuti di questa condizione portano al ripristino di indicatori di pressione, a una diminuzione della cianosi, al ripristino del normale colore della pelle, al riscaldamento delle estremità.

La posizione corretta del paziente

Il secondo grado dura fino a 10 ore. Caratteristiche caratteristiche - pressione nell'intervallo 80 / 50-40 / 20. In questo caso, si osservano cianosi, gonfiore e respiro sibilante, malfunzionamento nella respirazione e altri segni patologici. Inoltre, il secondo grado è caratterizzato da una reazione instabile o troppo lenta alla terapia farmacologica. I sintomi possono ripresentarsi ripetutamente durante il giorno dopo le cure di emergenza.

Il terzo grado è rappresentato, innanzitutto, da un forte calo di pressione a 60/40 e inferiore. I sintomi di incidente cerebrovascolare, insufficienza cardiaca acuta, edema polmonare aumentano a un ritmo tremendo. Nella maggior parte dei casi, i farmaci non consentono di far fronte. Sfortunatamente, spesso il paziente muore entro 1-3 giorni.

Per essere consapevoli e preparati, è necessario essere ben consapevoli e comprendere i segni esistenti con cui è possibile determinare la presenza di questo problema. Oltre ai dolori al petto standard, una persona può manifestare i seguenti sintomi:

  • bassa temperatura corporea;
  • il polso del paziente si intensifica nel tempo;
  • vaga coscienza;
  • la pressione sanguigna è bassa;
  • respirazione rapida;
  • attacchi di paura (specialmente il paziente ha paura della morte);
  • scarsa minzione
  • la manifestazione del sudore, che è appiccicoso;
  • segni esterni costituiti da pallore, in varie macchie sul viso, ecc .;
  • perdita di coscienza;
  • gonfiore, ecc.

Lo shock cardiogeno, i cui sintomi possono manifestarsi in qualsiasi momento e ovunque, non è un disturbo facile, motivo per cui dovrebbe esserci una consapevolezza speciale in questa direzione. Ciò è particolarmente vero per quelle persone che hanno avuto ripetuti problemi cardiaci.

Come fornire assistenza di emergenza?

Il pronto soccorso per shock cardiogeno deve essere fornito immediatamente. Questo è l'unico modo per normalizzare la condizione e ripristinare la normale funzione cardiaca. L'assistenza viene fornita in conformità con l'algoritmo delle azioni stabilito al fine di eliminare la probabilità di ulteriori danni al paziente. Le cure di emergenza per shock cardiogeno hanno il seguente algoritmo:

  1. Una persona deve essere posata su qualsiasi superficie piana. Può essere un letto o un divano, in loro assenza - il pavimento.
  2. È importante sollevare le gambe e la testa in modo che la lingua non affondi.
  3. Apri la finestra per l'aria fresca.
  4. Chiamare una carrozza dell'ambulanza.
  5. Se possibile, è necessario ascoltare i polmoni e il cuore, contare il polso, misurare la pressione.
  6. Quando arrivano i medici, dovrebbe ricevere un elenco di farmaci che il paziente ha assunto nelle ultime ore.

Inoltre, tutto il lavoro sarà svolto dai medici: installazione di un contagocce con glucosio, soluzione salina, reopoliglicinina, posizionamento di un catetere in una vena, uso di una serie di farmaci sotto la condizione di un costante monitoraggio del paziente.

Ora conosci l'algoritmo di assistenza di emergenza necessario per lo shock cardiogeno. Nei casi in cui vi sia una persona con malattia cardiaca acuta in famiglia, è necessario sapere cos'è lo shock cardiogeno e come viene fornito il primo soccorso. Questo ti permette di salvare una vita.

III. Cure di emergenza per un attacco di colica biliare

Causa di gall
la colica può essere disfunzione biliare
vescica ipertensiva e sfintere di Oddi
tipo, malattia del calcoli biliari, acuta
colecistite e talvolta pancreatite.
Attacco della cricca biliare con funzionale
disturbi del tratto biliare di solito
inizia improvvisamente con dolore alla destra
ipocondrio e lato destro dell'epigastrio,
che può irradiarsi a destra
spalla, braccio destro e scapola ultimi
circa 20 minuti, non accompagnato da segni
intossicazione e febbre.

I. Cure di emergenza per un attacco d'asma

a)
azione breve (fino a 6 ore)

-
salbutamolo, albuterolo, ventolina
(aerosol, tab., disco)

-
fenoterolo, berotek (aerosol)

b)
azione lunga (fino a 12 ore)

-
salmeterolo, serevent (aerosol, tab.)

Inalazione
salbutamolo, ripetuto - dopo 20 anni
minuti, fino a 3 volte nella prima ora, poi ogni
3-4 ore. Preferenziale attraverso
distanziatore.

Se l'attacco no
si fermò, quindi 2 a 4 respiri per
24 - 48 ore.

Stanno recitando
più tardi e hanno più effetti collaterali
(vale per 1, 2, 3)

-
atrovent 2 - 4 respiri ogni 3 - 4 ore,
meglio attraverso un distanziatore;

-
troventol 2 - 4 respiri ogni 3 - 4 ore
attraverso il distanziatore;

-
Berodual (atrovent berotek) 2 - 4 respiri
ogni 3-4 ore attraverso un distanziatore.

β2agonisti
a breve durata d'azione, orale:

-
Wolmac (etichetta. 4 mg, 8 mg, S1 teros);

-
salti (tab.
6 mg, S 1 t
per sistema operativo).

a)
lunga durata d'azione (teofillina)

-
teotard (tab. 200 mg, 350 mg, 500 mg), teoduro,
theobilong;

b)
azione breve (non possibile se malato
prende teofillina a lungo)

-
aminofillina (tab. 0,15);

amyfillin
2,4% - 10,0 iv lentamente su soluzione fisica 10,0.

attacco
gravità moderata

Salbutamol 2 - 4 respiri ogni 20 minuti durante la prima ora

prednisone 30 mg peros (HA orale);

atrovent (troventol) 2 - 4 ing.
(Anticolinergici);

продолжить
salbutamolo 6 - 10 respiri ogni 1 - 2
orario

Solo
in alternativa - se il paziente non lo è
ricevuto teofillina, può amufillina 2,4% -
10,0 iv lentamente su soluzione fisica 10,0.

-
salbutamolo 2 - 4 respiri ogni 20 minuti
durante la prima ora attraverso il distanziatore
è meglio;

-
aggiungere prednisone 30-40 mg peros;

-
ripetere salbutamolo: fino a 10 respiri
ogni 1 o 2 ore;

-
aggiungere atrovent o troventol 2 - 4
ing.;

-
può amufillina se il paziente non ha ricevuto
teofilline a lungo termine, 2,4% - 10,0 iv (solo
in alternativa);

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore
Tatyana Jakowenko

Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

Detonic