Cause, sintomi e metodi di trattamento dell'aritmia cardiaca

L'aritmia del cuore (awρρυθμία del greco antico “goffaggine”) è una deviazione dalla norma nella frequenza, nel ritmo di eccitazione e nella contrazione del muscolo cardiaco.

I disturbi del ritmo compaiono non solo con danni cardiaci (infarto del miocardio, difetti cardiaci, cardiochirurgia, aterosclerosi, malattia coronarica), ma anche con una violazione del sistema nervoso autonomo, un cambiamento nella concentrazione di alcuni oligoelementi nel corpo, intossicazioni .

Nelle persone sane, l'aritmia si verifica dopo aver bevuto alcolici, superlavoro, raffreddori.
Il sistema di conduzione del cuore fornisce un ritmo normale. Questo è un sistema di fibre muscolari specializzate (fibre di Purkinje) che conducono l'eccitazione lungo il miocardio (muscolo cardiaco).

È grazie a lui che viene stabilita la frequenza cardiaca (normalmente sono 60-80 battiti al minuto quando la calma, in un sogno questo indicatore diminuisce e durante l'esercizio, al contrario, aumenta. Gli impulsi vengono creati nel nodo del seno e quindi propagarsi, alcuni provocano eccitazione e riduzione degli atri, mentre altri si spostano nel nodo atrioventricolare (nodo AV).

Si trova nel setto muscolare che divide il cuore nelle metà destra e sinistra, a livello di transizione degli atri ai ventricoli. In questo nodo, l'impulso diventa più lento in modo che il sangue possa passare nei ventricoli a causa della riduzione degli atri. Quindi l'impulso elettrico passa nel setto interventricolare e viene diviso nelle gambe del suo fascio.

Sulla gamba destra lungo le fibre di Purkinje, gli impulsi passano al ventricolo destro e a sinistra a sinistra. Disturbi nel funzionamento del sistema di conduzione del cuore possono essere associati a cambiamenti nella formazione di impulsi o ad eventuali problemi nella loro condotta.

Ciò porta al fatto che un altro reparto del sistema diventa un pacemaker, ma allo stesso tempo la frequenza cardiaca diminuisce. Quindi, il nodo AV è in grado di impostare il ritmo di 40 battiti al minuto e le fibre di Purcenier - solo 20.

Molte persone in generale sanno cos'è l'aritmia cardiaca (sintomi, trattamento, cause e così via). I medici, tuttavia, combinano sotto questo termine medico alcuni disturbi dell'origine e della condotta degli impulsi elettrici.

Tutti loro differiscono in diversi fattori, incluso il meccanismo dell'aspetto. Ma tutti questi disturbi sono uniti da una circostanza importante: il loro aspetto provoca violazioni del sistema conduttore di un organo vitale.

Questo sistema è un collegamento chiave nel funzionamento del corpo nel suo insieme, perché è esso che fornisce il ritmo sinusale dell'organo (in altre parole, contrazioni coordinate e costanti del miocardio).

Quindi, l'aritmia cardiaca: perché è pericoloso?

  • In primo luogo, un disturbo può provocare gravi malattie di vari organi umani.
  • In secondo luogo, il paziente sperimenterà sistematicamente disagio fisico, manifestato sotto forma di svenimento, mancanza di respiro, grave debolezza, vertigini e così via.
  • In terzo luogo, possono verificarsi attacchi di angina, arresto cardiaco e altri gravi disturbi. Gravi conseguenze possono derivare da trattamenti prematuri o incompetenti.

Secondo le statistiche, circa il 10 percento dei casi di aritmie cardiache sono la causa della morte (se consideriamo solo le malattie cardiache). Questo disturbo studia e diagnostica una sezione speciale: l'aritmologia.

Attualmente, ci sono molte forme di malattia, ma nella maggior parte dei casi si distinguono le seguenti cinque:

  • Tachicardia. Ritmo rapido (da 90 battiti al minuto).
  • Bradicardia Antonym della prima opzione. La frequenza cardiaca è inferiore a 60 battiti in un minuto.
  • Extrasistole. Un termine più complesso per contrazioni straordinarie. O in altre parole, interruzioni nel funzionamento stabile del corpo.
  • Fibrillazione atriale. Si manifesta sotto forma di contrazioni caotiche di varie fibre muscolari.
  • Blocco del sistema conduttivo. In breve, viene violata la funzione di conducibilità dell'impulso elettrico.

Sulla sua strada sorgono vari blocchi, che portano a un disturbo di un ritmo cardiaco stabile.

L'importanza del sistema di conduzione del cuore è stata annotata sopra. È lei che fornisce un ritmo e una frequenza cardiaca stabili. La sua minima sconfitta porta immediatamente ad aritmie. Se i singoli collegamenti del sistema in esame sono interessati, si verifica una violazione della conduttività (in altre parole, blocco).

In alcuni casi, potrebbe esserci una violazione nel funzionamento coordinato e stabile degli atri e dei ventricoli. La contrazione dei muscoli del cuore si verifica a un certo ritmo e ritmo uniformi. La frequenza del ritmo sinusale nella maggior parte degli adulti sani a riposo è di 60-90 battiti al minuto.

Ma, se compaiono disturbi nell'immagine di queste contrazioni, il cuore si fa immediatamente sentire. Violazione del ritmo del cuore - questa, in effetti, è l'aritmia. Le aritmie possono verificarsi con cambiamenti strutturali nel sistema di conduzione per malattie cardiache e sotto l'influenza di disturbi autonomici, endocrini ed elettrolitici, con intossicazioni e alcuni effetti medicinali.

Molto spesso con malattia coronarica e ipertensione. Le aritmie più comuni:

    La tachicardia sinusale è un ritmo sinusale con una frequenza superiore a 90-160 in 1 minuto.

Nelle persone sane, si verifica con sforzo fisico e con eccitazione emotiva. Una marcata tendenza alla tachicardia sinusale è una delle manifestazioni della distonia neurocircolatoria, in questo caso la tachicardia diminuisce significativamente con l'arresto respiratorio.

La tachicardia sinusale temporanea si verifica con una rapida diminuzione della pressione sanguigna di qualsiasi natura, dopo l'assunzione di alcol. La tachicardia sinusale più persistente si manifesta con febbre, tireotossicosi, miocardite, insufficienza cardiaca, anemia, embolia polmonare.

La tachicardia sinusale può essere accompagnata da una sensazione di palpitazioni.

La bradicardia sinusale - un ritmo sinusale con una frequenza inferiore a 55 in 1 minuto - non è rara in un sogno, specialmente in soggetti fisicamente allenati a riposo.

È spesso combinato con un'aritmia respiratoria evidente, a volte con extrasistole. La bradicardia sinusale può essere una delle manifestazioni della distonia neurocircolatoria.

A volte si verifica durante vari processi patologici (ischemico, sclerotico, infiammatorio, degenerativo) nella regione del nodo del seno (sindrome da debolezza del nodo del seno), con aumento della pressione intracranica, diminuzione della funzione tiroidea, malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, con alcune infezioni virali , sotto l'influenza di alcuni farmaci.

A volte la bradicardia si manifesta sotto forma di una spiacevole sensazione nel cuore, debolezza generale, vertigini e svenimento.

Extrasistole è una contrazione prematura e straordinaria del cuore.

L'extrasistole può accompagnare qualsiasi malattia cardiaca e forse a causa di cause non cardiache (malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, esofagite da reflusso, tireotossicosi, disturbi metabolici del magnesio e del potassio).

Inoltre, nelle persone sane può verificarsi extrasistole poco frequente. Il paziente potrebbe non notare l'extrasistole, o sentire una "spinta" nella zona del torace o un "congelamento" del cuore.

La fibrillazione atriale o la fibrillazione atriale è una contrazione caotica di alcuni gruppi di fibre muscolari degli atri, mentre gli atri in generale non si contraggono e i ventricoli del cuore si contraggono ritmicamente, con una frequenza aumentata, che può portare a insufficienza cardiaca, esacerbazione del corso dell'angina pectoris e lo sviluppo dell'ictus.

La fibrillazione atriale potrebbe non essere percepita o percepita dal paziente come un battito cardiaco.

Fondamentalmente, le aritmie vengono diagnosticate utilizzando un elettrocardiogramma, il monitoraggio Holter ECG e test di esercizio fisico.

Tutti i disturbi del ritmo e della conduzione sono soggetti a uno studio diagnostico per selezionare ulteriori tattiche e metodi di trattamento adeguati, ad eccezione dell'aritmia sinusale (respiratoria), che è una variante della norma.

Cause che portano all'aritmia

Ragioni assolutamente diverse possono portare ad aritmie cardiache di un tipo o di un altro. Dopotutto, anche in una persona completamente sana, la frequenza dei battiti cardiaci varia durante il giorno, a seconda dell'attività fisica, dello stato psico-emotivo, dell'assunzione di farmaci e della dieta.

Pertanto, è considerato normale se gli extrasistoli sono periodicamente registrati in una persona sana. La maggior parte delle persone non li nota o attribuisce importanza a loro, poiché il loro benessere rimane soddisfacente.

Al contrario, i cambiamenti patologici nel ritmo cardiaco sono spesso associati a malattie che provocano tali disturbi. Inoltre, le cattive abitudini e la malnutrizione sono spesso i colpevoli delle aritmie.

Tra le principali cause di aritmia, si possono distinguere le seguenti:

  • dipendenza da bevande energetiche e contenenti caffeina;
  • bere e fumare eccessivi;
  • stress e depressione;
  • eccessivo sforzo fisico;
  • disturbi metabolici;
  • patologie cardiache come difetti, malattia coronarica, miocardite, ipertensione e altre condizioni;
  • disturbi del lavoro e malattie della tiroide;
  • processi infettivi e infezioni fungine;
  • condizioni durante la menopausa;
  • malattie del cervello.

Le cause più comuni di aritmia o la condizione che porta al suo sviluppo sono malattie cardiache, ipertensione, diabete, fumo, consumo eccessivo di alcol e caffeina, abuso di droghe, stress.

In alcuni casi, le cause dello sviluppo di aritmie possono essere un sovradosaggio di alcuni farmaci, l'uso di integratori alimentari e farmaci a base di erbe.

Le cicatrici possono verificarsi per vari motivi. Il più comune di questi è un infarto miocardico acuto. Una tale cicatrice impedisce la formazione di un impulso elettrico e / o interrompe il passaggio dell'impulso attraverso il muscolo cardiaco.

In una persona sana con un cuore sano, lo sviluppo di un'aritmia sostenuta è impossibile senza la presenza di un grilletto esterno, come l'elettroshock. Ciò è principalmente dovuto al fatto che in un cuore sano non ci sono substrati patologici per lo sviluppo di aritmie, incluso il tessuto cicatriziale.

D'altra parte, nei cuori con segni di aritmia, la formazione e / o la propagazione di un impulso elettrico possono essere compromesse, facilitando lo sviluppo della malattia.

Una delle seguenti condizioni può portare allo sviluppo di aritmie:

  • Insufficiente apporto di sangue. Se il flusso di sangue al cuore per qualsiasi motivo viene ridotto, ciò può modificare la capacità delle cellule di formare e condurre impulsi elettrici.
  • Danni o morte del muscolo cardiaco. Il danno o la morte del muscolo cardiaco portano a un cambiamento nel percorso di propagazione degli impulsi elettrici lungo di esso.

Tra le malattie cardiache - le cause delle aritmie sono di particolare importanza:

    Malattia coronarica (CHD).

Nonostante il fatto che molti tipi di aritmie siano registrati nella malattia coronarica, i più fortemente associati sono le aritmie ventricolari e la morte cardiaca improvvisa.

Il restringimento delle arterie si verifica fino a quando, a causa della mancanza di flusso sanguigno, parte del muscolo cardiaco muore (infarto miocardico acuto).

Ciò può influire sulla propagazione di un impulso elettrico attraverso il miocardio: piccoli cerchi elettrici di eccitazione si formano al bordo del tessuto cicatriziale, che interferiscono con il normale funzionamento del cuore, causando battiti cardiaci anormalmente veloci (tachicardia ventricolare) e flutter ventricolare o fibrillazione - contrazioni caotiche inefficaci dei ventricoli.

Si manifesta con allungamento e assottigliamento primari delle pareti dei ventricoli e degli atri (cardiomiopatia dilatativa) o da un eccessivo ispessimento e contrazione delle pareti del ventricolo sinistro (cardiomiopatia ipertrofica).

Con qualsiasi variante della cardiomiopatia, diminuisce l'efficienza della gittata cardiaca (diminuisce la quantità di sangue espulso dal ventricolo sinistro nell'aorta per l'alimentazione di tutti gli organi e tessuti del corpo) e parte del sangue rimane nei ventricoli sinistro e destro o viene rigettato negli atri e le vene che scorrono in essi.

Malattia delle valvole cardiache. Il danneggiamento delle valvole cardiache da parte di agenti infettivi o dovuto alla degenerazione degenerativa porta al restringimento delle aperture delle valvole e / o alla chiusura insufficiente delle valvole, vale a dire insufficienza della valvola.

Quando le cavità cardiache si allungano e si indeboliscono a causa di un funzionamento inadeguato delle valvole, aumenta il rischio di sviluppare vari tipi di aritmie cardiache.

Quali sono i sintomi dell'aritmia?

Molto spesso, i sintomi delle aritmie cardiache sono una conseguenza delle malattie croniche o acute esistenti, nonché delle loro complicanze.

Palpitazioni cardiache - una sensazione di tremore o tremore nel cuore - il sintomo più comune caratteristico della tachiaritmia.

Tuttavia, non indica sempre la presenza della malattia, poiché un forte aumento della frequenza cardiaca può verificarsi in risposta a molti fattori stressanti (ad esempio l'ansia) ed è una reazione abbastanza comune.

Un segno più significativo di un battito cardiaco patologico è un'improvvisa accelerazione del ritmo cardiaco a riposo e la stessa rapida risoluzione dell'attacco, soprattutto in combinazione con altri sintomi, come mancanza di respiro.

    Dispnea - una sensazione di mancanza d'aria in combinazione con tachi o bradiaritmia indica una violazione della capacità del cuore di pompare il sangue. All'inizio, il respiro corto si osserva solo durante lo sforzo fisico. In futuro, gravi disfunzioni cardiache associate all'aritmia possono portare a una diminuzione della gittata cardiaca anche a riposo.

In tali casi, si possono anche osservare altri sintomi di insufficienza cardiaca, ad esempio dispnea notturna parossistica (svegliarsi nel cuore della notte da una sensazione di mancanza d'aria).

  • Condizioni presincopali: le vertigini sono un fenomeno abbastanza comune, non sempre associato a una compromissione dell'attività cardiaca, tuttavia, può essere un sintomo di una diminuzione della pressione sanguigna dovuta all'aritmia. Nei casi più gravi, si osserva un arresto a breve termine della coscienza (sincope).
  • Dolore toracico: può verificarsi con parossismi aritmici (il più delle volte con tachiaritmie).

    Una caratteristica distintiva di tale dolore è che si verifica solo durante un attacco. Il dolore nell'area del cuore, osservato in altre condizioni, ad esempio durante lo sforzo fisico o dopo aver mangiato, molto probabilmente ha altre cause.

    L'aritmia si manifesta in diversi modi, poiché il decorso della malattia dipende dal tipo di compromissione cardiaca. Come già notato, con la tachicardia, la frequenza cardiaca aumenta rispetto alle frequenze normali.

    I pazienti si lamentano più spesso di sintomi come aumento della frequenza cardiaca, senso di ansia e ansia, sudorazione eccessiva e perdita di coscienza.

    Con la bradicardia, al contrario, il ritmo cardiaco rallenta e i sintomi più comuni sono dolore cardiaco, grave debolezza, vertigini, svenimenti, bassa pressione sanguigna e perdita di coscienza a breve termine. La pelle diventa pallida ed è spesso coperta di sudore freddo.

    Il tipo più comune di aritmia è l'extrasistole, che è caratterizzata da straordinari tremori cardiaci. Il sintomo principale di extrasistole sono le contrazioni premature del muscolo cardiaco. I pazienti li sentono come protuberanze o sussulti al petto.

    Quindi, si può osservare un cuore che affonda, che anche il paziente sente chiaramente. Di solito tali attacchi hanno vita breve e presto la frequenza cardiaca torna alla normalità. Durante le extrasistole, così come immediatamente dopo di esse, una persona può provare paura e ansia.

    Un aumento del numero di battiti cardiaci a 150 e oltre indica la fibrillazione atriale. Il paziente avverte mancanza di ossigeno, eccitazione, vertigini gravi. Sente chiaramente un cuore malfunzionante.

    Il blocco cardiaco si verifica a causa dell'assenza di un impulso che stimola la contrazione del muscolo cardiaco o il suo grave rallentamento. Con blocco cardiaco, si osservano i seguenti sintomi: mancanza di polso, perdita di coscienza, crampi.

    Fattori di rischio patologico

    I fattori di rischio per lo sviluppo di aritmie cardiache includono:

    Nelle persone con malformazioni congenite del cuore, le aritmie si verificano più spesso. Inoltre, una serie di aritmie (ad esempio la sindrome di Wolf-Parkinson-White, alcune tachicardie sopraventricolari, alcune forme della sindrome di un intervallo QT esteso) sono congenite.

    Malattie della ghiandola tiroidea. Con una maggiore funzione tiroidea, aumenta la produzione di ormoni, aumenta il metabolismo generale, le contrazioni cardiache diventano più frequenti e irregolari.

    Molto spesso si sviluppa la fibrillazione atriale. Con insufficiente funzionalità tiroidea, il metabolismo diminuisce, causando bradicardia e in alcuni casi extrasistole.

  • Alta pressione sanguigna Ciò aumenta il rischio di malattia coronarica. L'ipertensione provoca anche un ispessimento della parete del ventricolo sinistro, che può cambiare la natura degli impulsi lungo di essa.
  • Diabete. Il diabete mellito nella fase di scompenso (figure incontrollate di zucchero nel sangue) molte volte aumenta il rischio di sviluppare malattie coronariche e ipertensione arteriosa. Inoltre, episodi di ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue) possono essere un fattore scatenante per lo sviluppo di aritmie cardiache.
  • Disturbi elettrolitici.

    Elettroliti come potassio, magnesio, sodio e calcio costituiscono la base per la formazione, il mantenimento e la conduzione di un impulso elettrico nel cuore.

    Una concentrazione troppo alta o troppo bassa di elettroliti nel sangue e nelle cellule del cuore influisce sull'attività elettrica del cuore e può causare lo sviluppo di aritmie.

    L'uso di stimolanti.

    Psicostimolanti come caffeina, nicotina, ecc. sono la causa dello sviluppo di extrasistoli e possono anche portare nel tempo allo sviluppo di disturbi del ritmo cardiaco più gravi.

    L'uso di anfetamine e cocaina può influenzare il muscolo cardiaco con lo sviluppo di una qualsiasi delle aritmie esistenti e persino portare a morte cardiaca improvvisa a causa dello sviluppo della fibrillazione ventricolare.

    Come riconoscere l'aritmia?

    Le manifestazioni di aritmie dipendono dal loro tipo, dall'effetto sul funzionamento del cuore e dall'emodinamica sistemica (movimento del sangue, apporto di ossigeno degli organi vitali). I disturbi del ritmo cardiaco potrebbero non manifestarsi. A volte questa è solo una spiacevole sensazione del suo "proprietario".

    Il tipo più comune di aritmie è l'extrasistole. Le sue cause sono sconosciute, si verifica nell'80% delle persone sane. Un'aritmia completamente innocua per un cuore sano in forma singola e di gruppo. Non tutte le persone lo sentono, solo i nevrotici, che è associato alle peculiarità della percezione del "fruscio" nel corpo.

    Sembra una breve insufficienza cardiaca, un "salto mortale", specialmente un forte battito o una contrazione del cuore. Se non ci presti attenzione, la percezione diventa noiosa, diventa invisibile. In un altro caso, quando al loro aspetto viene data un'attenzione irragionevolmente maggiore, iniziano a essere percepiti in modo particolarmente colorato.

    C'è la paura di un arresto cardiaco, morte improvvisa, attacchi di debolezza, vertigini, sudorazione e raffreddamento delle estremità.

    L'extrasistole con tachicardia sinusale è particolarmente comune nei giovani, come segno di nevrosi, allenamento fisico. La nevrosi che provoca tali sensazioni progredisce in attacchi di panico che richiedono sforzi volontari seri per superarli. Queste manifestazioni di aritmie sono la causa più comune di giovani che visitano un cardiologo.

    In presenza di una grave patologia del cuore, questo tipo di aritmia richiede attenzione, osservazione e talvolta un trattamento aggiuntivo. Le condizioni per la comparsa di extrasistoli sono importanti. A riposo, appaiono con nevrosi, con sforzo fisico (di solito non sentito allo stesso tempo), la loro causa può essere seria.

    Altri segni di aritmia sono attacchi di cuore di varie durate: da alcuni minuti a diverse ore, giorni. Appaiono in qualsiasi momento della vita. Gli uomini sono più comuni nelle donne.

    Cause di attacchi di cuore:

    • la presenza di ulteriori percorsi nel cuore (quando non vi è alcuna funzione di ritardo sinaptico del nodo atrioventricolare);
    • intossicazione da alcol;
    • tireotossicosi;
    • ischemia cardiaca;
    • cardiomiopatia;
    • se la causa degli attacchi di cuore non può essere trovata, si chiama idiopatica (sconosciuta).

    Le vertigini parossistiche, la debolezza, lo svenimento (la cosiddetta sincope), che sono causate da aritmie, sono rare. I loro "proprietari" sono generalmente persone di età considerevole (o bambini molto piccoli con difetti cardiaci congeniti).

    Si tratta di un blocco di alta qualità del cuore, che dà pause di lavoro per più di 3 secondi o una frequenza cardiaca troppo elevata (circa 300 al minuto). Tali condizioni non forniscono pieno apporto di sangue al cervello.

    Quali sono le cause dell'aritmia cardiaca nei bambini

    Un cuore normale batte più velocemente di un cuore adulto. Solo nell'adolescenza, la frequenza cardiaca diminuisce a 60-80 battiti al minuto, che sono normali per gli adulti.

    Le cause più comuni di aritmie cardiache nei bambini sono le seguenti:

    • cardiopatia infiammatoria;
    • difetti cardiaci (congeniti o acquisiti);
    • avvelenamento di diversa natura, compresa la droga;
    • distonia vegetativa-vascolare;
    • prolasso della valvola mitrale;
    • piccole anomalie dello sviluppo del cuore;
    • tumori cardiaci;
    • malattie di altri organi interni.

    Inoltre, le aritmie possono essere ereditarie o provocate da polmonite grave, tonsillite, bronchite, infezioni intestinali.

    Diagnosi della malattia

    Per la diagnosi di LDC, la cosa principale (tenendo conto dei reclami) è il metodo ECG, le sue modifiche. Di particolare importanza per l'analisi è la registrazione di un elettrocardiogramma al momento dell'aritmia. La determinazione del suo tipo e la necessità di interventi medici dipendono da questo.

    Gli ECG possono essere registrati su supporto cartaceo o digitale utilizzando dispositivi fissi o portatili chiamati elettrocardiografi. Possono essere configurati per la registrazione continua, frammentaria (dopo determinati periodi di tempo impostati dal programma), "su richiesta" - la modalità di registrazione determinata dal paziente o la situazione prevista dal programma di registrazione.

    Gli ospedali utilizzano modelli cartacei con registrazione ECG in 12 derivazioni standard (posizioni degli elettrodi). L'analisi dell'ECG stazionario, soggetta a registrazione professionale, è considerata più completa. I modelli portatili hanno un numero limitato di derivazioni, abbastanza sufficienti per identificare il tipo di aritmia.

    Una modifica del metodo ECG è il monitoraggio Holter ECG (HMECG). La registrazione ECG continua viene eseguita in 1-2 o più giorni. Dipende dal software del sistema HMECG. Esistono monitor progettati per periodi di utilizzo molto lunghi (mesi).

    Questo metodo viene utilizzato per l'analisi quantitativa dei tipi di disturbi del ritmo, la registrazione sull'ECG degli episodi sincopali che ne rivelano le cause. In alcuni casi, quando non è possibile registrare un episodio di aritmia, è possibile provocarlo con la partecipazione di un medico con il metodo della ricerca elettrofisiologica (EFI).

    Questi possono essere metodi di elettrostimolazione intracardiaca o transesofagea del cuore con registrazione ECG. Vengono studiate le proprietà del sistema conduttore del cuore, i nodi dell'automatismo. Questo metodo di ricerca è facilmente tollerato da bambini, donne, un uomo raro lo tratta senza paura.

    Nella fase iniziale, le procedure diagnostiche vengono eseguite da un cardiologo o terapeuta qualificato. Dopo aver ascoltato le lamentele del paziente, lo specialista determina il polso periferico, tipico dei disturbi del ritmo nel cuore umano.

    Con un'analisi più approfondita del problema, vengono prescritte varie procedure diagnostiche. Possono essere suddivisi in metodi invasivi e non invasivi.

    Il secondo gruppo comprende:

    • ECG. Per diversi minuti, il cuore, il suo ritmo e la frequenza sono attentamente studiati. Un elettrocardiogramma rivela aritmie estremamente chiare e persistenti.
    • Monitoraggio giornaliero. Ti permette di identificare quei disturbi del ritmo che non sono permanenti, ma temporanei.
    • Eco-KG. La diagnosi consente allo specialista di determinare le cause organiche del disturbo.

    I metodi invasivi sono più complessi. Consentono a un medico qualificato di causare artificialmente lo sviluppo di un disturbo. Una tecnica invasiva consente di determinare il meccanismo dell'aritmia, che aumenta le possibilità di un trattamento efficace.

      I medici usano spesso il seguente metodo. Nella zona del torace sono collegati elettrodi per catetere.

    La loro principale responsabilità è quella di registrare l'elettrogramma endocardico in varie aree dell'organo umano. Questo metodo è chiamato ECG endocardico.

    Per iniziare il trattamento corretto, è necessario confrontare i suoi indicatori con i dati ottenuti attraverso un ECG convenzionale.

  • Test di inclinazione. Si tiene su un tavolo appositamente attrezzato. Con il suo aiuto, vengono create condizioni che portano alla comparsa di aritmia. Un cambiamento costante nella posizione del corpo consente al medico di identificare la relazione (tra un cambiamento nella posizione del corpo, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca).
  • Le cliniche più prestigiose usano la tecnica ChpEFI. In altre parole, gli specialisti conducono la stimolazione elettrica necessaria attraverso l'esofago.
  • Esistono anche test ausiliari, il cui scopo principale è la diagnosi professionale di insufficienza coronarica.

    Solo con un esame completo e corretto è possibile un trattamento efficace. Un approccio integrato consente allo specialista di determinare il grado di sviluppo della malattia e prevenire possibili complicanze.

    Il trattamento e le sue necessità

    Non tutte le aritmie necessitano di trattamento. La sua necessità è determinata dal tipo, dalla tolleranza soggettiva delle aritmie cardiache, dai cambiamenti emodinamici. È considerato superfluo trattare l'aritmia con un cuore sano, se non modifica in alcun modo gli indicatori del flusso sanguigno. In questo caso, il danno derivante dall'uso di medicinali è molto maggiore rispetto alla presenza di aritmie cardiache.

    A volte un uomo soggettivamente mal sopporta anche singole extrasistole innocue o tachicardia. Questo succede con nevrosi, attacchi di panico. Dobbiamo raccomandare a questi pazienti un'assunzione a breve termine di farmaci che migliorano la tolleranza dell'aritmia.

    Solitamente si tratta di sedativi di origine vegetale (valeriana, erba madre, ecc.) Sotto forma di infusi preparati al momento. Molto meno spesso, vengono prescritte piccole dosi di farmaci che riducono la frequenza cardiaca.

    Una raccomandazione obbligatoria (che viene spesso trascurata da un uomo) è il trattamento da parte di uno psicoterapeuta o psichiatra. L'attenzione è sempre rivolta all'attività fisica nel regime quotidiano, la sua graduale espansione porta all'eliminazione delle manifestazioni di nevrosi e facilita la percezione delle aritmie.

    Gli uomini, di regola, considerano l'assunzione di farmaci sufficienti. La loro percezione dei disturbi del ritmo è accompagnata da depressione, potenza ridotta, atteggiamento negativo verso l'allenamento fisico. È un'opzione rara quando il sesso più forte affronta da solo una nevrosi.

    Altri tipi di aritmie con disturbi emodinamici, ad esempio fibrillazione atriale, parossismi di tachicardia con alta frequenza cardiaca, blocco vengono trattati prontamente con successo. Esistono molte varietà di tecniche chirurgiche per questi motivi, la scelta viene fatta dal medico - aritmologo, spiegando al paziente l'essenza dell'intervento (RFA, EX).

    I risultati del trattamento chirurgico dipendono dalle condizioni del paziente, dall'esperienza di un cardiochirurgo. Dal 50 al 90% delle operazioni ha buoni risultati. Alcune forme di parossismi di aritmie cardiache sono tollerate con successo (tachicardia sopraventricolare), raramente ripetute (una volta all'anno o diversi anni).

    Il loro trattamento chirurgico può essere ritardato indefinitamente. Ci sono casi in cui l'operazione non è pratica o il paziente non desidera essere operato.

    In tali situazioni, i farmaci sono prescritti per l'aritmia. Può avere un carattere pianificato, con una lunga assunzione di dosi prescritte di farmaci o di emergenza (stazionaria o a casa) per fermare il parossismo risultante.

    Gli uomini sono caratterizzati da inesattezze nel soddisfare le raccomandazioni del medico sulla terapia farmacologica. Di conseguenza, hanno una frequenza più elevata di situazioni di emergenza con disturbi del ritmo.

    Metodo di trattamento chirurgico

    Le procedure chirurgiche per il trattamento delle aritmie cardiache sono utilizzate raramente e solo quando il metodo farmacologico è inefficace. Impianto di un pacemaker. Un pacemaker è un caso con l'elettronica necessaria all'interno e una batteria che dura per circa 10 o più anni.

    Due o tre piccoli cavi con elettrodi sono collegati a un pacemaker. Durante un'operazione chirurgica, vengono passati attraverso i vasi sanguigni al cuore stesso, o meglio, all'atrio e al ventricolo.

    Se necessario, inviando impulsi elettrici che irritano il miocardio, un pacemaker sostituisce il nodo del seno e il sistema di conduzione del cuore.

    Pertanto, l'impianto (istituzione) di un dispositivo programmabile consente di tornare al paziente affetto da aritmia, il normale ritmo delle contrazioni del muscolo cardiaco. L'installazione di un pacemaker si verifica più spesso in anestesia locale.

    Viene impiantato sotto la pelle o sotto il muscolo pettorale, per il quale il chirurgo esegue un'incisione, di circa 4 centimetri di dimensione. Impianto di defibrillatore. Un defibrillatore è un apparato simile in linea di principio a un pacemaker e che fornisce il ripristino della contrazione sincrona delle fibre cardiache mediante scariche elettriche di varie capacità, da meno di 1 a 40 J.

    Un defibrillatore viene impiantato nella parte superiore del torace, facendo un'incisione per questo. Successivamente, gli elettrodi vengono introdotti e testati per trovare la posizione ottimale. Quindi gli elettrodi vengono collegati al defibrillatore e, dopo aver testato la sua funzione automatica, l'incisione nel torace del paziente viene suturata.

    Segue l'ultimo passaggio: programmazione del defibrillatore. Gli studi hanno dimostrato che per alcuni pazienti con aritmie, l'impianto del defibrillatore è più efficace del trattamento farmacologico quando si tratta di prolungare la vita.

    Ablazione con radiofrequenza (RFA). Questa è una procedura chirurgica minimamente invasiva sviluppata negli anni novanta del secolo scorso, che consente di curare completamente alcuni tipi di aritmie. La procedura viene eseguita in caso di frequenza cardiaca troppo alta, con deficit delle pulsazioni.

    L'essenza di RFA è che con l'aiuto di uno speciale catetere vengono eseguite piccole forature, attraverso le quali viene eseguita la cauterizzazione di una sezione specifica e problematica delle strutture conduttive del cuore mediante onde radio.

    Per capire esattamente su quale parte del cuore eseguire l'ablazione, uno studio elettrofisiologico viene eseguito immediatamente prima di questa procedura. Attraverso l'ablazione, viene ripristinata la normale frequenza cardiaca. Il più grande effetto di RFA si ottiene con la sindrome di WPW.

    Rimedi popolari per il trattamento delle aritmie cardiache

    Qui devi stare molto attento e iniziare il trattamento con rimedi popolari solo dopo aver consultato il tuo medico. Ma dovresti sempre prima stabilire una dieta.

    Si consiglia ai pazienti con aritmie di bere latte ogni giorno e di includere prezzemolo e sedano nei loro pasti. Ma è meglio rimuovere dal menu caffè e tè forte.

      Tra i preparati della farmacia verde, la primavera di Adonis ha dimostrato di essere molto efficace, anche se dovrebbe essere presa con cura e dopo un trattamento di due settimane fare una pausa per lo stesso periodo.

    Durante il trattamento, viene presa una tintura del 10% di adone 15 gocce tre volte al giorno. Insieme all'uso di questo farmaco, è necessario assumere diuretici per espellere i glicosidi cardiaci dal corpo, che sono contenuti in Adonis.

    Da questa pianta viene preparata un'infusione, per la quale prendono 2 cucchiaini di erbe tritate e ben essiccate, la preparano con un bicchiere di acqua bollente e poi lasciano fermentare per circa 2 ore.

    Prendi l'infusione 3-4 volte per 1-2 cucchiai. cucchiai. Va ricordato che un sovradosaggio può provocare vomito e nausea.

  • L'acido, o meglio le sue infiorescenze, ha anche successo. Viene fatta un'infusione in questo modo: un cucchiaio di infiorescenze viene versato in un bicchiere di acqua bollente e quindi infuso. L'infusione di infiorescenze di acido acido viene presa dopo il raffreddamento.
  • Normalizza la frequenza cardiaca e lenisce perfettamente gli asparagi. Per il trattamento vengono utilizzati rizomi e giovani germogli. La ricetta per l'infuso: radici tritate finemente o giovani germogli di asparagi devono versare un bicchiere e mezzo di acqua bollente, quindi lasciare in un luogo caldo per 3 ore per insistere. Il prodotto risultante viene accuratamente filtrato e bevuto in dosi divise durante il giorno. Il trattamento può essere progettato per diversi mesi. Si consiglia di fare delle pause per 10 giorni dopo 3-4 settimane di trattamento.
  • Il biancospino, che viene anche assunto per molto tempo, a volte per anni, ha avuto molto successo. I suoi fiori e frutti sono usati, ma i fiori di questa pianta continuano a dare un effetto maggiore.
  • Per preparare l'infuso, devi prendere 1-2 cucchiai di fiori, versare molta acqua bollente su un litro e lasciarlo fermentare. Dopo 20 minuti, il prodotto viene filtrato e bevuto come il tè.

    Esistono molte altre ricette per varie erbe e piante utilizzate nelle aritmie cardiache. Ma il paziente e i suoi parenti dovrebbero ricordare che un trattamento efficace con i rimedi popolari sarà solo quando è controllato da uno specialista.

    Pertanto, con eventuali cambiamenti nella condizione, in particolare con attacchi prolungati di aritmia, è necessario cercare un aiuto medico di emergenza.

    Metodi preventivi per prevenire le malattie

    Come ogni malattia, l'aritmia può essere prevenuta se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

    • trattare in tempo le malattie infettive;
    • trattare malattie come l'ipertensione arteriosa, patologie della ghiandola tiroidea e disturbi cardiovascolari, correlati con l'aritmia;
    • Nutrizione necessariamente equilibrata;
    • aderenza al giorno;
    • l'attività fisica dovrebbe essere moderata;
    • cessazione categorica del fumo e dell'alcool;
    • controllo rigoroso su peso corporeo, glicemia, pressione sanguigna;
    • cerca di evitare situazioni stressanti.

    Seguire queste linee guida e mantenere uno stile di vita sano ti aiuterà a evitare molte malattie gravi e prolungare la tua vita attiva per decenni.

    Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

    Detonic per la normalizzazione della pressione

    Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

    Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

    Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

    Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore
    Tatyana Jakowenko

    Redattore capo del Detonic rivista online, cardiologo Yakovenko-Plahotnaya Tatyana. Autore di oltre 950 articoli scientifici, anche su riviste mediche straniere. Lavora come cardiologo in un ospedale clinico da oltre 12 anni. Possiede moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari e li implementa nelle sue attività professionali. Ad esempio, utilizza metodi di rianimazione del cuore, decodifica dell'ECG, test funzionali, ergometria ciclica e conosce molto bene l'ecocardiografia.

    Per 10 anni ha partecipato attivamente a numerosi simposi e seminari medici per medici - famiglie, terapisti e cardiologi. Ha molte pubblicazioni su uno stile di vita sano, diagnosi e cura delle malattie cardiache e vascolari.

    Monitora regolarmente nuove pubblicazioni di riviste di cardiologia europee e americane, scrive articoli scientifici, prepara relazioni in conferenze scientifiche e partecipa a congressi europei di cardiologia.

    Detonic