Regole e tecniche per il massaggio riparativo dopo un ictus

Il massaggio è un metodo di recupero tradizionale che viene utilizzato in qualsiasi fase della malattia. In questo caso, la tecnica dovrebbe essere diversa dal massaggio classico. Inizialmente, non è possibile eseguire azioni intensive, poiché il paziente non ha un tono muscolare elevato (emiplegia).

Il massaggio a casa può essere eseguito sia dai parenti del paziente che da uno specialista qualificato. Il costo dei servizi di quest'ultimo varia da 350 a 900 rubli per sessione. Di solito viene assunto un massaggiatore per condurre il primo corso di procedure.

Il massaggio inizia con esercizi speciali per raggiungere il rilassamento del tessuto muscolare nelle aree interessate. Gli arti dovrebbero essere in una posizione naturale per ridurre la contrattura muscolare.

Un effetto positivo pronunciato dalla procedura può essere ottenuto solo se la pelle del paziente è preriscaldata. A tale scopo, è possibile utilizzare un pad riscaldante caldo (con cautela). I riabilitologi raccomandano un massaggio dopo le procedure igieniche. È necessario combinare i movimenti di massaggio con quelli passivi e quindi con esercizi attivi.

Il massaggio per l'ictus gioca un ruolo importante. Grazie ad esso, puoi rivitalizzare i muscoli atrofizzati, rilassarti, normalizzare il loro tono. Il massaggio aiuterà a migliorare la circolazione linfatica e del sangue, che a sua volta escluderà la formazione di coaguli di sangue.

Si consiglia di iniziare la procedura mentre il paziente è ancora in ospedale, ma il massaggio terapeutico può anche essere efficace a casa.

La terapia di massaggio per l'ictus non è solo possibile, ma anche necessaria. La cosa principale è seguire tutte le prescrizioni del medico

La riabilitazione dopo un ictus dipende dal grado di danno al corpo. I pazienti devono fare esercizi terapeutici, fare passeggiate all'aria aperta.

Avendo deciso di eseguire le procedure a domicilio, è necessario considerare i seguenti fattori:

  • Invita uno specialista per il massaggio terapeutico;
  • Noi stessi padroneggeremo la tecnica di conduzione del trattamento e della procedura profilattica sotto la supervisione di un riabilitologo.
  • Dopo aver deciso di fare personalmente il massaggio, è necessario tenere conto dei propri punti di forza e capacità. Dopo tutto, ora la salute di una persona cara è nelle tue mani.

Il recupero dopo un ictus dipende in gran parte da come si trova il paziente. La posizione corretta aiuterà ad evitare molte complicazioni, come polmonite, piaghe da decubito.

Fin dalle prime ore della malattia, è necessario aderire a diversi principi di posizionamento:

    Il paziente deve essere posizionato su uno dei due>

  • Le funzioni respiratorie sono positive;
  • Il lato “sano” ha mantenuto la sua attività;
  • È possibile stimolare il lato interessato.
  • Aumento del rischio di piaghe da decubito.

La medicina moderna, nel caso di pazienti con ictus, utilizza il metodo della "verticalizzazione". Assegnalo dal secondo giorno della malattia.

Questo metodo di riabilitazione consiste nel trasferire agevolmente il paziente in posizione verticale. Può essere effettuato utilizzando letti o tavoli speciali su cui viene sollevata la parte della testa, l'intero corpo.

Perché è necessaria la verticalizzazione precoce:

  • Il processo di deglutizione migliora;
  • La comunicazione diventa piena, il paziente ha l'opportunità di prendere parte alla vita circostante;
  • Il sangue è saturo di ossigeno, a causa del miglioramento della funzione respiratoria;
  • C'è un'opportunità per fare un lavaggio, una toilette, un pasto da soli;
  • Il rischio di polmonite, piaghe da decubito è ridotto al minimo.

Per un massaggio a casa, il paziente ha anche bisogno della posizione corretta. Dovrebbe sdraiarsi sulla schiena, un rullo è posto sotto le ginocchia e un cuscino piatto è posto sotto la testa. Se il paziente ha problemi cardiaci, la procedura viene eseguita nella posizione "sdraiato su un fianco".

Per evitare l'ipotermia, il paziente è coperto da una coperta, lasciando aperta l'area del corpo necessaria.

La terapia di massaggio deve essere eseguita insieme alla terapia farmacologica.

Le sedute di massaggio dopo un attacco, prescritte al cliente durante la riabilitazione tardiva, nonché il recupero, consentono di prevenire l'insorgenza di altre complicanze e in una certa misura migliorano il suo benessere. La sessione deve essere eseguita solo con la conferma da parte del medico - neurologo della completa assenza di controindicazioni.

Il massaggio per la prima volta dopo un ictus è possibile il secondo giorno, se il cliente ha una buona salute. La sessione influisce favorevolmente sui centri motori e sui percorsi che sono stati danneggiati a causa della malattia. Le manipolazioni aiutano a recuperare dopo una malattia emorragica o ischemica, vale a dire:

  • sintomo di movimenti amichevoli;
  • aumento del tono muscolare;
  • riflessi patologici dei tendini;
  • dolore durante i movimenti causato da crampi muscolari;
  • movimenti involontari di braccia e gambe;
  • alterazione del movimento degli arti, paralisi e paresi.

La sessione viene eseguita immediatamente dopo la normalizzazione del benessere del paziente. La manipolazione dopo un attacco viene eseguita a casa, dopo la dimissione dall'ospedale.

In ogni caso, un massaggiatore professionista esegue sessioni sin dall'inizio e continua a condurle a casa al convalescente. Le persone vicine, i parenti e il paziente potranno continuare a massaggiare la casa con un graduale miglioramento del suo benessere.

Solo un massaggiatore qualificato dovrebbe eseguire il massaggio prescritto, che è un componente indispensabile durante la riabilitazione dei pazienti che si stanno riprendendo da un attacco di ictus. Le azioni manuali non professionali possono peggiorare il benessere del paziente

Solo l'effetto delicato della tecnica di massaggio è prescritto dagli specialisti, proibendo categoricamente qualsiasi movimento aggressivo. Se si desidera recuperare, è possibile prescrivere la terapia manuale, nonché la digitopressione o il massaggio principale e altro ancora.

Di solito esegui le seguenti tecniche:

  • Zona del collare - prescritta con molta attenzione se l'osteocondrosi era la causa di un attacco emorragico o ischemico.
  • Collo: sono proibiti movimenti aggressivi e grossolani. Se hai lamentele di vertigini durante manipolazioni e mal di testa, devi immediatamente fermarli e anche chiedere consiglio a un neurologo.
  • Schiena - massaggio sdraiato su un fianco, c'è il permesso del medico curante - sullo stomaco, lavandosi un cuscino sotto la testa. Durante la terapia, è possibile applicare tecniche standard esistenti. Un massaggiatore qualificato deve controllare le condizioni del tessuto muscolare. Prima del massaggio è necessario che si rilassino.
  • Mani - impegnarsi in posizione sdraiata tutto il tempo per il riposo a letto designato. Con il miglioramento delle funzioni motorie, la sessione può essere eseguita da seduti. Sul tavolo vicino al cliente, metti la mano.
  • Spazzole: il massaggio inizia a fare da dietro. Accarezzare, sfregare e impastare.
  • Gambe: prima allunga la coscia, spostandoti gradualmente verso i muscoli dei glutei. Le gambe sono massaggiate alla fine.
  • Stop - fai alla fine. I muscoli della suola sono sempre in buona forma. L'effetto viene eseguito in modo mirato: dalle dita si sposta uniformemente sul tallone.

All'inizio della manipolazione, è necessario eseguire uno specialista professionale di rianimazione. Il massaggio prescritto dopo la dimissione dall'istituto medico è affidato al massaggiatore.

Sia a casa che in clinica, il massaggio deve essere eseguito solo da specialisti. Se il paziente è a riposo a letto, il parente che sarà coinvolto nel recupero deve seguire corsi speciali e consultare un medico. L'esposizione impropria, una pressione troppo forte o debole, l'incapacità di sentire il tessuto muscolare possono portare a complicazioni.

Non è consigliabile eseguire la digitopressione a casa, poiché uno studio improprio del punto provocherà un deterioramento.

Puoi fare un massaggio dopo un ictus a casa nelle fasi di riabilitazione dopo la dimissione dall'ospedale. Il momento migliore è dopo un bagno o una doccia serale: l'acqua riscalda il corpo e prepara i muscoli all'allenamento. A casa, le sessioni si svolgono in un ambiente più rilassato e familiare per il paziente, e questo ha un ulteriore effetto positivo. Il paziente si rilassa, si fida del massaggiatore e il processo di guarigione è più veloce.

Un'altra differenza è la superficie su cui si svolgono le procedure. Se nelle condizioni della clinica usano un tavolo speciale, allora a casa conducono spesso massaggi su un divano o un letto.

Anche il massaggio di restauro a casa varia in durata: se il paziente ha una buona reazione, la sessione può durare fino a 70-90 minuti. Spesso i trattamenti casalinghi sono accompagnati da musica piacevole e calma, che influenza anche positivamente le condizioni del paziente.

In ambito ospedaliero, le sessioni di massaggio sono accompagnate da un fisioterapista o dal medico curante. Sono limitati nel tempo, ma sono più intensi dei trattamenti domestici. Il loro obiettivo è iniziare il lavoro dei centri del cervello, ripristinare la flessibilità delle articolazioni, abbassare il tono del tessuto muscolare. Le procedure domestiche continuano e sviluppano ciò che è stato avviato.

Il massaggio dopo un ictus o la miostimolazione consentirà ai muscoli di tornare al loro stato normale. Per la fase avanzata del recupero, hai bisogno dei servizi di un massaggiatore. Lo specialista sarà in grado di condurre sessioni tenendo conto delle caratteristiche e dei cambiamenti del braccio o della gamba colpiti. Un massaggio adeguato otterrà buoni risultati:

    nel corpo, specialmente sulla s> danneggiata

15-20 giorni dopo l'impatto, è necessario iniziare il corso di riabilitazione riabilitazione per eliminare le conseguenze

  • con una violazione del sistema nervoso, il massaggio migliora le sue condizioni, porta calma;
  • c'è una stimolazione del tratto digestivo, la costipazione è prevenuta;
  • Dopo un ictus, il massaggio aiuta ad eliminare i crampi muscolari e il disagio.
  • È meglio completare questa procedura prima di pranzo.
  • Poiché i muscoli si stancano rapidamente, il massaggio non deve superare i 10 minuti.

Il massaggio dopo un ictus si riferisce a misure terapeutiche e preventive, quindi il corso dovrebbe essere iniziato su raccomandazione di un medico

  • Se il paziente ha segni di affaticamento: aumento della frequenza cardiaca, mancanza di respiro, pallore: la sessione deve essere interrotta.
  • Nel tempo, la durata della sessione può essere portata fino a 30 minuti, il che consentirà un migliore effetto sul corpo.
  • Per 30 giorni, una persona viene completamente sottoposta a un corso di massaggio. Dopo questo, hai bisogno di una settimana di riposo.
  • Dopo 3 mesi, la durata del massaggio può essere di un'ora.

Massaggio per l'ictus: raccomandazioni per

Le azioni del massaggiatore contribuiscono alla riabilitazione dei tessuti nell'area paralizzata. Questo è importante perché i muscoli non in movimento si indeboliscono. L'esercizio quotidiano aiuterà a ripristinare il tono e migliorare la salute. Se non è possibile assumere uno specialista, è necessario acquistare un massaggiatore speciale. Utilizzare il dispositivo tecnico secondo il programma sviluppato dal medico. Nel tempo, la tecnica di massaggio cambia, man mano che il paziente si riprenderà.

A seconda del tipo di ictus, i tempi per iniziare la terapia di massaggio varieranno. Con il tipo ischemico, è possibile iniziare la procedura il 2-3 ° giorno. Se il paziente ha un ictus emorragico, il recupero dovrebbe iniziare il 6-7 ° giorno. La durata delle prime procedure non deve superare i 5 minuti. Prima di iniziare il massaggio, lo specialista dovrebbe ricevere raccomandazioni dal medico curante in merito a un paziente specifico.

Ogni sessione dovrebbe iniziare con una valutazione dello stato di cambiamento e risposta del paziente. Lo specialista presta attenzione alla dinamica, mobilità, tono muscolare, atrofia. Ciò consente di scegliere la tecnica di massaggio ottimale in questa fase.

Le sessioni di massaggio consentono di influenzare non solo lo stato fisico, ma anche quello psicologico del paziente. È importante che il paziente riceva supporto dagli altri per superare più rapidamente la malattia. Durante l'esecuzione del massaggio, il paziente deve trovarsi in posizione supina. È severamente vietato girarlo sullo stomaco nelle prime sessioni!

Frequenza delle sessioni

Non appena le condizioni del paziente si stabilizzano, considerano la necessità di manipolazione e determinano le aree che saranno superate alla terapia manuale. Le sessioni sono consigliate per la prima volta da cinque a dieci minuti. Dopo qualche tempo, aumenta la sua durata a venti minuti o mezz'ora.

È necessario osservare rigorosamente la durata e l'intensità delle manipolazioni. Se la procedura viene superata, apparirà affaticamento dei muscoli e dell'intero corpo del paziente. Di conseguenza, è possibile l'insorgenza di una cattiva condizione.

Per l'ictus emorragico, si consiglia l'uso di sessioni a 6-8 e per danno ischemico - per 2-4 giorni.

Le zone di manipolazione immediatamente dopo l'attacco non sono estese. La procedura si limita a massaggiare la spalla immobilizzata, così come i fianchi, e al cliente non è permesso sdraiarsi sullo stomaco.

La tecnica di esecuzione cambia nel tempo, le manipolazioni vanno nella parte bassa della schiena e nella parte posteriore. Vengono eseguite da venti a trenta procedure al giorno. La frequenza dipende dal benessere del paziente. Tra una serie e l'altra, fanno una pausa di circa un mese e mezzo o due.

Il massaggio deve essere eseguito immediatamente dopo le procedure igieniche. Innanzitutto, ogni tecnica di massaggio viene ripetuta 4 volte. Quindi, dopo un paio di settimane, puoi aumentare il carico. A poco a poco, l'intensità aumenterà da carezza a sfregamento. Inoltre, la durata di ciascuna sessione sarà regolata in base agli indicatori del paziente. Se è apparso il tono muscolare, il massaggio dovrebbe essere eseguito più intensamente in quest'area.

Tra l'altro, separatamente, è necessario eseguire movimenti volti a prevenire la formazione di piaghe da decubito. Per questo paziente prova a "allungare". Impilato sul retro, girato su un lato. Piegare gli arti in tutte le articolazioni, rompendo i depositi di sale. Nel tempo, la riabilitazione darà risultati e la mobilità tornerà alla persona.

La perdita della parola e della vista, la paresi degli arti, il funzionamento compromesso degli organi interni sono gravi complicazioni che portano a un ictus. Il recupero dopo un attacco non è solo nella terapia farmacologica intensiva, ma anche nell'impatto fisico. Il massaggio è di grande beneficio. La tecnica correttamente selezionata consente di accelerare il processo di ripristino dell'attività motoria.

È importante seguire le regole del massaggio e monitorare le condizioni del paziente. Per la procedura, è necessario che il corpo sia nella posizione corretta: la parte superiore del corpo dovrebbe essere leggermente più alta di quella inferiore. Il paziente può essere a letto o su un lettino da massaggio. La manipolazione può essere effettuata solo poche ore dopo un pasto.

Il massaggio inizia a fare con la parte superiore del corpo. Lo specialista dovrebbe allenare i muscoli cervicali. È necessario massaggiare braccia, schiena e gambe dal centro alla periferia per evitare un aumento della pressione sanguigna. Se il paziente non soffre di ipertensione, il massaggio viene eseguito secondo il metodo standard, dagli arti al centro.

Dove iniziare?

Il massaggio per i colpi inizia con il riscaldamento del corpo. In questo caso, anche le mani dello specialista dovrebbero essere calde. Ciò eviterà la comparsa di riflessi ipercinetici negli arti paralizzati. È vietato toccare, premere o strofinare le parti massaggiate del corpo. Esercizi speciali mirati al rilassamento iniziano ad essere eseguiti su una parte sana del corpo, spostandosi gradualmente su quella interessata.

Gli esperti raccomandano di eseguire movimenti solo nel corso del flusso sanguigno. È necessario iniziare a massaggiare le mani con le mani e spostarsi gradualmente verso le spalle. Dal torace, lo specialista si sposta gradualmente per massaggiare le spalle, quindi le ascelle. La schiena inizia ad allenarsi dalle spalle, spostandosi verso la parte bassa della schiena.

I movimenti corretti non dovrebbero causare dolore al paziente. L'aspetto del dolore indica un massaggio troppo intenso. Ogni tecnica deve essere ripetuta almeno tre volte. Con un massaggio quotidiano, i sintomi della malattia inizieranno a retrocedere piuttosto rapidamente. La durata del periodo di recupero dopo un ictus dipenderà dalla gravità della lesione cerebrale. Se l'assistenza medica è stata fornita in tempo e la riabilitazione è iniziata nei primi giorni dopo l'attacco, le possibilità di tornare alla tua vita precedente sono aumentate in modo significativo.

Massaggio localizzato

Il massaggio riparativo di braccia e gambe viene effettuato al fine di raggiungere i seguenti obiettivi principali:

  1. Un aumento della velocità della circolazione linfatica e del sangue nelle braccia e nelle gambe paralizzate, nonché in tutto il corpo del paziente.
  2. Aiuta a ripristinare il movimento degli arti.
  3. Ostruzione delle contratture.
  4. Riduzione o completa cessazione del dolore.
  5. Ridurre la probabilità di polmonite congestizia.
  6. Prevenzione delle piaghe da decubito.
  7. Migliorare lo stato psico-emotivo.

Dopo un attacco, per la prima volta viene prescritto un massaggio localizzato di arti paralizzati. Le manipolazioni vengono spesso eseguite, solo la parte danneggiata è soggetta a un massaggio rigoroso. Con l'inizio di un colpo del lato destro, si trova sul lato sinistro, massaggiando la coscia e la spalla.

Non è possibile che il cliente sia a pancia in giù durante un corso di terapia riabilitativa durante la riabilitazione precoce. Con una malattia concomitante del sistema cardiovascolare, quando massaggiato, è sulla schiena. Durante il recupero dopo il verificarsi di un attacco sul lato sinistro, adagiarlo sul lato destro.

Controindicazioni al massaggio

Il massaggio del lato destro o sinistro è considerato normale quando si eseguono sessioni. In condizioni che minacciano pericolosamente la salute e la vita umana, la terapia manuale non può essere eseguita. Di particolare pericolo è il massaggio di una persona paralizzata.

  • riscaldare;
  • mal di testa nel cuore;
  • disfunzione del sistema respiratorio;
  • ipertensione;

Le regole per eseguire il massaggio degli arti dopo un attacco raccomandano di non eseguire sessioni manuali per l'intera durata dell'esacerbazione. L'auto-massaggio in questo momento è severamente vietato.

Alla maggior parte dei pazienti dopo un ictus vengono prescritte sessioni di massaggio. Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni a questo tipo di riabilitazione. Prima di tutto, questo vale per il periodo di esacerbazione o condizione acuta. Pertanto, in ospedale, il massaggio può essere eseguito solo da uno specialista, dopo aver consultato il medico curante del paziente.

La controindicazione all'esecuzione di manipolazioni è febbre, mal di testa o mal di cuore, interruzione degli organi interni, coma, problemi respiratori.

Il massaggio viene effettuato solo con il permesso del medico e sotto la supervisione di uno specialista. L'appuntamento dovrebbe indicare gruppi muscolari e articolazioni per lo studio, l'intensità della procedura, la durata della sessione e il corso.

Prendere una decisione indipendente sulla visita di un massaggio dopo un ictus è pericoloso per la salute.

Il massaggio è prescritto per:

  • Diminuzione dello stato di riflesso eccitato delle fibre muscolari spasmodiche;
  • Maggiore mobilità articolare;
  • Ripristino delle funzioni motorie;
  • Recupero metabolico;
  • Ripristino della nutrizione tissutale.
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Alta pressione sanguigna;
  • Mal di testa;
  • Respiro affannoso;
  • Oncologia;
  • Esaurimento del corpo;
  • Disordini mentali;
  • Gravidanza;
  • Crampi;
  • Dolore al cuore;
  • Malattie del sangue

Per 2-4 giorni dopo un ictus ischemico in assenza di una condizione grave, il medico curante può prescrivere un massaggio agli arti. Con ictus emorragico, il massaggio viene prescritto non prima di 7-9 giorni. Con ischemia, paralisi delle gambe e delle braccia, dopo 21-28 giorni inizia un massaggio delicato.

La durata della sessione, l'intensità dell'assunzione e la forza dell'effetto aumentano gradualmente. Un ciclo completo di massaggio riparativo viene eseguito non prima di un mese dopo la prima procedura.

Cosa non si può fare?

L'obiettivo principale del massaggio terapeutico è stabilire la circolazione sanguigna ed eliminare il dolore nella parte paralizzata del corpo. Pertanto, si dovrebbe escludere toccando e strofinando intensamente le aree paralizzate del corpo. È anche vietato spremere usando i pesi. Non è consentito colpire con il bordo del palmo della mano.

I movimenti di spremitura possono essere eseguiti in una quantità minima, in modo da non provocare un aumento della pressione nei vasi. È vietato appoggiare il paziente sul lato paralizzato o sullo stomaco per la prima volta dopo un attacco.

Tecnica di massaggio

Prima della procedura, è necessario riscaldare le braccia e le gambe del paziente con scaldini o bagni di sale caldi. Il massaggio è accompagnato da movimenti che imitano la naturale flessione delle articolazioni delle braccia e delle gambe, che stimola l'attività del tessuto muscolare e riduce l'aumento del tono. La flessione articolare viene eseguita lentamente e senza intoppi. Per le prime sessioni della quantità - non più di 5, quindi aumentare a 10. Gli esercizi possono essere eseguiti due volte al giorno - una volta con il massaggio, uno senza.

La sessione inizia sempre con movimenti leggeri. Il loro obiettivo è un effetto diretto sulla pelle. Questo è un metodo delicato ma efficace per lavorare con la pelle e gli strati sottocutanei, in cui ci sono molte terminazioni nervose e vasi sanguigni. L'esposizione diretta a loro migliora i processi metabolici e migliora le condizioni della pelle.

Il prossimo passo è lo sfregamento. Questa tecnica elimina il ristagno e suggerisce un effetto più forte. Durante la macinazione, viene elaborato il grasso sottocutaneo. La corretta pressione è giudicata dalla pelle: dovrebbe riunirsi in una piega densa. Strofinando con le costole o la base dei palmi.

Dopo la macinazione, passano all'impasto. Colpisce il tessuto muscolare profondo. Dopo un ictus, i muscoli sono compressi, bloccati, quindi l'esecuzione di qualsiasi esercizio fisico è accompagnata da sensazioni dolorose. L'impastamento consente di rimuovere i blocchi, levigare e rilassare il tessuto muscolare. Anche la giusta tecnica di massaggio può causare dolore al paziente - questo è normale e necessario per il recupero.

Alcuni consigli su come fare il massaggio dopo un colpo:

  • La pelle è levigata con i palmi delle mani in diverse direzioni - questo migliora il flusso sanguigno;
  • Lo sfregamento viene effettuato con il bordo del palmo in cui lo strato di grasso sottocutaneo è più spesso e con il palmo in cui la pelle è adiacente al tessuto osseo, alle articolazioni;
  • Durante la macinatura, è consentito il formicolio. Sono eseguiti con tre dita;
  • Ogni sessione di massaggio termina con un carezza energica.
  • Non vengono assegnati più di 2 minuti per ciascun effetto e la sessione inizia con il massaggio della coscia e della parte inferiore della gamba, del piede e solo allora - il torace, le braccia, la superficie delle spalle e la schiena.

Dopo che si verifica un attacco, insieme a un massaggio standard, viene spesso utilizzato il riflesso.

Questo è un metodo di guarigione popolare nella medicina tibetana. Grazie a questo effetto, migliora il funzionamento dei muscoli e dell'intero organismo.

Secondo la tecnica tibetana, l'uso della digitopressione consente di migliorare le condizioni del paziente. Questo metodo presenta numerosi vantaggi, i principali dei quali sono la sicurezza, la disponibilità e l'efficienza. Solo specialisti qualificati eseguono massaggi riflessi a casa del cliente. Le prestazioni non professionali possono immediatamente portare a un deterioramento del benessere!

Mezzi ausiliari

Durante il massaggio è importante prevenire lo sfregamento del corpo. Per fare ciò, è possibile utilizzare strumenti speciali: unguenti, oli da massaggio, che forniranno planata e contribuiranno a ridurre l'irritazione delle aree ammassate.

Gli unguenti possono essere utilizzati solo come prescritto dal medico. Questo può essere un mezzo per ridurre il gonfiore delle parti paralizzate del corpo, prevenire piaghe da decubito e dermatite da pannolino.

Come agenti ausiliari, viene spesso utilizzato olio da massaggio. Aiuta a ridurre significativamente l'attrito durante la procedura.

Utilizzando massaggiatori elettrici

Un dispositivo elettrico avente la funzione di un massaggiatore vibratorio può essere efficacemente utilizzato durante il ripristino delle funzioni motorie del paziente. Usandolo, il cliente ha l'opportunità di eseguire l'auto-massaggio.

È impossibile controllare completamente il grado di esposizione manuale. Utilizzare il massaggiatore vibrazionale con attenzione. Se avverti dolore ai muscoli e irritazione, devi ridurre l'intensità.

Massaggio applicato dopo un attacco

Esistono molti tipi di farmaci che riducono l'irritazione della pelle durante la terapia manuale.

Il medicinale non può essere usato in caso di dermatite da pannolino e piaghe da decubito. Il farmaco è raccomandato da uno specialista, basato sulla testimonianza e sul benessere della persona.

Se necessario, fornire decongestione, applicare l'unguento con eparina di Lazonil. Se il flusso sanguigno è insufficiente, utilizzare i farmaci per causare iperemia tissutale.

Massaggia accuratamente mani e piedi con l'uso di medicinali. L'effetto di farmaci inappropriati ha un effetto negativo sul ritmo cardiaco, interrompendolo.

Il massaggio regolare e riflesso è considerato necessario per il recupero del paziente, quindi è una delle misure di riabilitazione necessarie.

Massaggio alle mani

I medici notano che l'inizio precoce della riabilitazione consente di ripristinare rapidamente le funzioni motorie perse. Allo stesso tempo, la rianimazione deve essere fornita in tempo. I farmaci devono essere iniziati entro le prime ore dall'attacco. Nelle prime fasi, il massaggio per gli ictus viene eseguito solo sotto la supervisione di un neurologo. Il medico determina il tempo della procedura e l'intensità.

Per ripristinare la funzione del braccio interessato, i massaggi vengono eseguiti quotidianamente. Il corso di fisioterapia è di 15-20 sessioni. Se il paziente ha un ictus ischemico, il secondo giorno viene indicato il massaggio del braccio e di altre parti del corpo interessate. Puoi iniziare la fisioterapia quando il paziente è in posizione supina. Mentre ti riprendi, massaggia le mani in posizione seduta. Il braccio paralizzato dovrebbe essere sul tavolo.

Particolare attenzione è rivolta al palmo, che deve restituire entrambe le funzioni motorie e tattili. Il massaggio dell'avambraccio inizia dall'esterno. Con movimenti fluidi, il riabilitologo si sposta verso l'interno. I tricipiti del massaggio iniziano dall'articolazione del gomito, spostandosi gradualmente verso la spalla. I parenti del paziente possono padroneggiare il massaggio a casa dopo aver imparato la tecnica.

Tecniche di massaggio

Tutte le procedure di massaggio vengono eseguite da una posizione prona. Per fare questo, usa un tavolo speciale, metti un cuscino sotto il collo e un rullo sotto le ginocchia. Nei pazienti post-ictus, il lato sano del corpo viene prima massaggiato, mentre quelli paralizzati vengono riscaldati. Se esposto ai lati, è consentito girare il paziente solo verso il lato sano. Se una persona giace a pancia in giù, il rullo viene posizionato sotto lo stinco per ottenere il massimo rilassamento muscolare.

Se la condizione è accompagnata da malattie cardiache, tutte le azioni vengono eseguite in posizione supina o sul lato destro. Quando si diagnosticano i movimenti amichevoli degli arti, viene posizionato un sacco di sale caldo, sabbia o riso per fissare una gamba o un braccio sani.

Il massaggio degli arti viene eseguito sulla schiena, se funzionano con le superfici anteriore e laterale e sull'addome - se dalla parte posteriore. Per evitare l'ipotermia, durante la sessione, il paziente viene coperto con un plaid e viene aperta solo l'area massaggiata del corpo.

I movimenti delle mani del massaggiatore si accarezzano, con una leggera pressione. Durante lo studio delle gambe, la direzione del movimento va dall'anca al ginocchio, dal ginocchio all'anca. I movimenti circolari e laterali sono consentiti solo dal ginocchio all'inguine. Dal piede alla parte inferiore della gamba, l'energia dei movimenti dovrebbe aumentare. Il muscolo pettorale maggiore viene massaggiato dal centro alla periferia.

La zona del colletto e il collo mancano di movimenti leggeri, l'amplificazione è inaccettabile. Dopo un ictus emorragico, il massaggio al collo è consentito solo se l'osteocondrosi era la causa.

Inizia a massaggiare la mano con una tecnica di carezza. Il massaggiatore fa scivolare delicatamente la mano sulla pelle del paziente. Ciò consente di ottenere il rilassamento del tessuto muscolare e migliorare i processi metabolici. Accarezzare in profondità migliora la circolazione sanguigna in un'area paralizzata.

Lo sfregamento consiste nel mescolare la pelle del paziente in varie direzioni. Le pieghe della pelle dovrebbero formarsi. I movimenti del massaggiatore possono essere rettilinei, circolari o a zig-zag.

L'impastamento consente di aumentare il tono delle fibre muscolari. Durante la somministrazione, il muscolo viene afferrato, sollevato (tirato) e schiacciato. Tali manipolazioni forniscono un effetto sui muscoli profondi.

Per rilassare i muscoli eseguire una tecnica come la vibrazione. I movimenti oscillatori leggeri, l'agitazione vengono eseguiti entro 7-10 secondi.

Prima di procedere al massaggio degli arti inferiori, è necessario ridurre l'eccitabilità delle cellule motorie spinali. Per questo, iniziano a colpire le zone paravertebrali della regione toracica (parte inferiore). Quindi procedere a massaggiare le gambe.

È necessario allenare gli arti inferiori da una coscia sana. Per una gamba paralizzata, il massaggio inizia con carezze e leggero sfregamento con la punta delle dita. I movimenti vengono eseguiti dalla fossa poplitea, spostandosi gradualmente verso la piega gluteo.

La parte inferiore della gamba viene massaggiata più intensamente. La direzione del movimento va dalla caviglia al ginocchio (quando si massaggia la parte anteriore). Per rimuovere il tono dalla superficie posteriore della parte inferiore della gamba, è necessario spostarsi dal calcagno alla fossa poplitea. Per il piede sono indicati l'accarezzatura, la macinatura leggera e l'impasto.

Nella prima volta dopo un ictus, è consentito fare solo massaggi locali con il coinvolgimento di arti paretici e atrofizzati. È consentito eseguire la procedura nella zona lombosacrale, nell'area del torace dal lato della lesione.

Nelle fasi iniziali, quando il riposo a letto è ancora mantenuto, vengono eseguite tecniche di carezza per i muscoli tesi. Con un tono muscolare ridotto, le tecniche di sfregamento vengono aggiunte all'accarezzare.

Durante la terapia di massaggio, è necessario osservare la sequenza corretta, vale a dire:

  • Il massaggio inizia con la superficie anteriore dell'arto danneggiato. Ciò è dovuto al fatto che con una lesione unilaterale o emiparesi, la parte inferiore del corpo è meno colpita rispetto alla parte superiore.
  • Massaggiare i grandi muscoli del torace.
  • Massaggio alle mani - dall'avambraccio alle dita.
  • Il lavoro con la parte posteriore della gamba inizia dall'anca, seguito dalla parte inferiore della gamba e del piede.
  • Sulla schiena, il massaggio viene eseguito attraverso il passaggio del flusso linfatico.

Oltre all'accarezzamento, i metodi di terapia di massaggio comprendono la vibrazione leggera e continua sotto forma di agitazione. Nei luoghi in cui i muscoli non sono compressi: la superficie del braccio, la parte posteriore del piede, lo sfregamento più forte, i movimenti profondi, l'impastamento vengono effettuati davanti alla parte inferiore della gamba.

! importante I ricevimenti sotto forma di colpire, picchiettare o tagliare sono controindicati.

A causa del fatto che ogni area del corpo di un paziente che ha avuto un ictus è massaggiata in modo diverso, dovrebbero essere considerati separatamente.

Forse vuoi sapere del nuovo farmaco - Cardiol, che normalizza perfettamente la pressione sanguigna. Cardiol le capsule sono uno strumento eccellente per la prevenzione di molte malattie cardiache, poiché contengono componenti unici. Questo farmaco è superiore nelle sue proprietà terapeutiche a tali farmaci: Cardiline, Recardio, Detonic. Se vuoi conoscere informazioni dettagliate su Cardiol, Andare al sito web del produttoreQui troverai le risposte alle domande relative all'uso di questo farmaco, recensioni dei clienti e medici. Puoi anche scoprire il Cardiol capsule nel tuo paese e le condizioni di consegna. Alcune persone riescono a ottenere uno sconto del 50% sull'acquisto di questo farmaco (come farlo e acquistare pillole per il trattamento dell'ipertensione per 39 euro è scritto sul sito ufficiale del produttore.)Cardiol capsule per cuore

Metodo di massaggio ai piedi

Considera la tecnica del massaggio degli arti inferiori.

Lo specialista, prima di iniziare il massaggio, mette il paziente nella posizione corretta:

  • Per lavorare con l'esterno della coscia e della parte inferiore della gamba, il paziente viene posizionato su un lato sano. Il collo, le ginocchia si trovano sul rullo, la testa giace sul cuscino.
  • Quando si massaggia la parte posteriore della gamba, il paziente si trova sul cuscino con lo stomaco. Questo impedisce uno spasmo della parte bassa della schiena. Sotto i piedi devi mettere un rullo.

Il massaggio inizia con l'impasto di muscoli grandi, passa a quelli piccoli e termina con le dita.

Detonic - una medicina unica che aiuta a combattere l'ipertensione in tutte le fasi del suo sviluppo.

Detonic per la normalizzazione della pressione

Il complesso effetto dei componenti vegetali del farmaco Detonic sulle pareti dei vasi sanguigni e il sistema nervoso autonomo contribuiscono a un rapido calo della pressione sanguigna. Inoltre, questo farmaco previene lo sviluppo dell'aterosclerosi, grazie ai componenti unici che sono coinvolti nella sintesi della lecitina, un aminoacido che regola il metabolismo del colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche.

Detonic non provoca dipendenza e sindrome da astinenza, poiché tutti i componenti del prodotto sono naturali.

Informazioni dettagliate su Detonic si trova sulla pagina del produttore www.detonicnd.com.

Svetlana Borszavich

Medico generico, cardiologo, con lavoro attivo in terapia, gastroenterologia, cardiologia, reumatologia, immunologia con allergologia.
Ottima conoscenza dei metodi clinici generali per la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiache, nonché elettrocardiografia, ecocardiografia, monitoraggio del colera su un elettrocardiogramma e monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna.
Il complesso terapeutico sviluppato dall'autore aiuta in modo significativo con lesioni cerebrovascolari e disturbi metabolici nel cervello e malattie vascolari: ipertensione e complicanze causate dal diabete.
L'autore è membro della European Society of Therapists, partecipa regolarmente a conferenze e congressi scientifici nel campo della cardiologia e della medicina generale. Ha partecipato più volte a un programma di ricerca presso un'università privata in Giappone nel campo della medicina ricostruttiva.

Detonic